Archivio

Archive for novembre 2008

Vi sembra sia tutto normale quello che sta accadendo?

30 novembre 2008 1 commento

Ripropongo un post scritto ancora dall’ottimo Fiorentino Marco Lubelli che ringrazio nell’MTG forum. Buona lettura, Simon.

“Ripropongo questo tread, alla fine della prima dura fase di maltempo, per chiedersi se sia normale questo primo, e ripeto primo, grande evento invernale. Ricordo che se possiamo definire normale un fenomeno anche violento e storico che si verifichi all’interno di un ben definito trend climatico all’insegna di anomalie dello stesso segno dell’evento storico, se il fenomeno violento si inquadra in un trend climatico di segno opposto, allora l’evento appare più anomalo che mai. E’ il caso di questi giorni: a parte tutte le polemiche sui dati veri o falsi del NOAA, possiamo affermare che il GW se pure in calo ha subito in Ottobre una impennata, se ciò fosse vero l’anomalia di questo Novembre apparirebbe ancora più interessante. Inoltre le caratteristiche di questa anomalia climatica sono indiscutibilmente globali, essendo in atto in questi giorni un pò in tutto il mondo eventi violenti (pensiamo all’ Asia che verrà interessata nei prossimi giorni da una intensissima ondata di gelo o al Brasile interessato in questi giorni da pesanti alluvioni, o le anomalie termiche negative sempre più diffuse nell’emisfero sud). Il nostro stesso meridione vive in questi giorni eventi climatici alluvionali come non se ne vedevano da svariati anni. Ricordo che ogni cambiamento climatico che ha interessato il nostro pianeta è sempre iniziato all’insegna di eventi climatici eccezionali, in quanto la macchina termodinamica climatica per passare da una situazione di equilibrio a un’altra lo deve fare sempre attraverso passaggi violenti. Siamo dunque all’inizio di una nuova era? Possiamo intuire in questi eventi un cambiamento di registro? Andiamoci piano, e non dimentichiamo mai la configurazione climatica del Gennaio 1956 anno successivo al minimo solare 14, il secondo più lungo del secolo, ricordiamo il VP disturbato e allungato in tre potenti lobi: uno americano responsabile del blocco altopressorio in atlantico, uno europeo responsabile del gelo storico e l’altro asiatico, vi ricorda qualcosa? Ne riparliamo fra qualche giorno quando usciranno i dati del NOAA sulle anomalie globali novembrine, unico parametro per capire se si vada veramente verso un cambio di tendenza o sia solo un’abbaglio…”

Annunci
Categorie:Sole e Clima Tag:

NUOVO RECORD DI FLUSSO ASSOLUTO DA QUANDO LO SI MISURA, OVVERO DAL 1947!

30 novembre 2008 1 commento

Alle 22 del 28 novembre, il flusso aggiustato segnava 63.8, battendo così il precedente record di 63.9 del 29 ottobre scorso!

https://daltonsminima.wordpress.com/2008/10/30/flusso-a-639-mai-cosi-basso-da-quando-lo-si-registra/

2008  11  28  2200  0065.6  0063.8

FONTE: ftp://ftp.geolab.nrcan.gc.ca/data/solar_flux/daily_flux_values/current.txt

Categorie:Uncategorized

Facciamo il punto…questo minimo non smette più di stupire…

29 novembre 2008 2 commenti

Ormai è mesi che seguo con grande passione l’evoluzione di questo minimo solare, e devo dirvi che mi lascia sempre più di stucco… Ogni volta infatti che il sole dà segnali di ripartenza, a dire il vero comunque mai finora così decisi, ritorna poi in una catalessi totale. Con oggi siamo al 12° giorno spotless di fila, e cosa ancor più importante, con un solar flux che aggiustato, quindi tenendo conto la maggiore vicinananza al sole, è uguale o addirittura minore ai livelli della scorsa estate! Ciò significa che il campo magnetico della nostra Stella è ancora a livelli minimi, e che tutte le attività solari che da esso dipendono, tra cui macchie, flares e solar wind, ne risentono in modo direttamente proporzionale. Alcune teorie sul nastro trasportatore solare, di cui abbiamo già parlato all’interno del blog, si stanno rivelando esatte, resta da vedere se il rallentamento già in atto di tale nastro, darà i suoi effetti già a partire dal ciclo venturo, che ad oggi, non ha ancora la minima intenzione di ripartire! Ricordo in tal senso ai più che affinchè ci siano effetti evidenti di una bassa attività solare sul clima terrestre, non serve solo un grande minimo, ma occorre soprattutto un “piccolo” massimo.

Stay tuned, Simon.

Si inverte la tendenza dei ghiacciai Norvegesi, ma anche quella di altre regioni dell’intero pianeta

28 novembre 2008 2 commenti
 Una regione glaciale in Norvegia (Fonte: NRK) 
 Pubblicato da il DailyTech
 By: Mike Asher
La nazione Scandinava inverte la tendenza per la crescita dei ghiacciai, stessi risultati in Alaska e altrove.
 
Dopo anni di declino, i ghiacciai in Norvegia sono di nuovo in crescita come riportato dalla Direzione Norvegese per le risorse idriche e l’energia (NVE). L’effettiva portata della crescita, che sembra aver iniziato nel corso degli ultimi due anni, non è ancora stato quantificata, afferma l’ingegnere capo dell’NVE Hallgeir Elvehøy. Dal 2000 c’era stato invece un rapido declino dei ghiacciai. Gli sviluppi sono stati originariamente riferiti dal norvegese Broadcasting Corporation (NRK). 
Il DailyTech ha già riferito in merito alla crescita dei ghiacciai in Alaska, un inversione di tendenza  degli ultimi 250 anni in cui vi era stata una perdita. Anche  alcuni ghiacciai in Canada, California, e in Nuova Zelanda sono in crescita, come il risultato  di temperature più fredde  e maggiori nevicate.

Ed Josberger, un glaciologo che lavora per l’US Geological Survey, dice che la crescita è un pò anomala, ma che non è comunque inattesa.

Nonostante la recente crescita, la maggior parte dei ghiacciai nel Paese sono ancora più piccoli di quello che sono stati nel 1982. Tuttavia, Elvehøy dice che i ghiacciai sono stati ancora più piccoli durante il ‘Periodo Caldo Medievale’ durante l’Era Vikinga  intorno all’anno 1350.

Fonte: www.wattsupwiththat.com

Eguagliato il 1933!!!

27 novembre 2008 5 commenti

Con oggi non solo otteniamo il 10° giorno spotless di fila, ma eguagliamo il 1933 in quanto a giorni senza macchie! Infatti siamo arrivati a 237 giorni spotless, e ricordo a soli 4 giorni dal fatidico 1954! (241 giorni)

Stay tuned…

ok

FONTE DEL GRAFICO:

 http://www.nasa.gov/images/content/280251main_spotlesssun_graph100_HI.jpg

 MODIFICATO DA ICE2020 IL 27/11/2008

E noi dovremmo ancora fidarci di questi qui???

26 novembre 2008 9 commenti

Qui sotto ci sono una serie di foto di alcune stazioni che dovrebbero misurare a “norma” le anomalie della temperatura globale. Pe carità, sono solo alcuni esempi, ma non pensiate che la stragrande maggioranza delle altre stazioni che poi forniscono i dati al GISS siano messe meglio. Come potete notare ce n’è per tutti i gusti… inziamo dalla prima, notare la vicinananza all’abitazione e poi ve lo dico io, l’altezza della stazione dal suolo non è regolare, perchè invece di 1,5 metri, è di solo 1! Continuiamo con la seconda, qui la stazione Noaa si trova in un sito per il trattamento delle acque reflue… Nella terza, in siberia, la stazione che già si commenta da sola poveretta, ha addirittura una lucina all’interno del gabbiotto per legggere meglio i dati…voglio sperare che quella luce una volta chiusa la porticina, si spenga da sola, ma ho molto dubbi a riguardo. Arriviamo alla quarta, qui la stazione Noaa si trova in un centro abitato, e notate sulla sinistra il giardinetto familiare con tanto di barbecue stile USA…

Insomma, si potrebbe continuare, ma credo sia già abbastanza. Nel famoso sito www.wattsupwiththat.com, dove sono state prese queste immagini e le relative spiegazioni, sono segnalate altre centinaia di queste stazioni “fatiscenti” di certo non a regola, sulle quali, ricordo, il GISS si basa per stilare il loro rapporto mensile sull’anomalia della temperatura globale.

Oberlin_Looking_East

fairbury_ne_ushcn

FONTE delle foto: www.wattsupwiththat.com

31.000 scienziati USA firmano una petizione contro l’AGW…

25 novembre 2008 1 commento

 

clicca per ingrandire

clicca per ingrandire

Questo è il testo originale che migliaia di scienziati americani hanno deciso di firmare per dire che loro non ci stanno! Per sollecitare il nuovo Governo degli Stati Uniti a rigettare gli accordi di kyoto del 1997, perchè non ci sono sufficienti prove scientifiche per asserire che il GW sia a causa antropica, ma anzi sono molte quelle che dimostrano il contrario…

Finalmente qualcosa si sta muovendo…

Fonte:http://209.85.135.104/translate_c?hl=it&sl=en&u=http://petitionproject.org/&prev=/search%3Fq%3Dicecap%26hl%3Dit%26sa%3DG%26pwst%3D1&usg=ALkJrhhXn2_mCKBTmzm9pHykG5a4fyLGiQ