Home > Sole e Clima > Incredibile aggiornamento dell’AMO di febbraio!!!

Incredibile aggiornamento dell’AMO di febbraio!!!

12 marzo 2009

2009 -0.007 -0.113

(fonte: http://www.cdc.noaa.gov/data/correlation/amon.us.data )

Dopo il dato di gennaio a -0,007, l’incredibile salto di febbraio a – 0.113, valore più basso da novembre 1996 quando ancora l’AMO era in fase negativa, mentre ricordiamolo ora in teoria saremmo in fase positiva (ciclo trentennale dell’AMO), quindi ciò non fa altro che enfatizzare ancor di più il forcing solare sugli oceani!

Da tempo continuo a dire che i primi sistemi terrestri che subiranno gli effetti del minimo solare sono gli oceani! La Nina sta continuando alla grande come si può vedere qui:

FONTE grafico: http://www.osdpd.noaa.gov/PSB/EPS/SST/data/anomnight.3.9.2009.gif

Ed ora ci si è messo pure l’Oceano Atlantico!

Era il dato che mi aspettavo, o forse che sognavo di vedere, e stasera è venuto fuori! Prima reagiscono gli oceani, poi reagisce l’atmosfera e le terre emerse…quindi me ne infischio dei dati RSS ed UAH e soprattutto di quelli GISS per altro viziati da inefficienti e a volte ridicole stazioni di rilevamento!

Avanti così, ma a piccoli passi, chi si aspetta tutto e subito è fuori strada!!!

SIMON

  1. Nintendo
    12 marzo 2009 alle 06:58

    se la nina continua a tirare e l’AMO resta negativa la primavera dovrebbe andare avanti molto perturbata, o almeno così penso.

  2. 12 marzo 2009 alle 07:20

    Come ho gia’ detto..non basta un anno per capire se il tutto dipenda dal minimo solare..ma servono parecchi anni..
    Nel 2000 c’era la nina e fu un anno freddo,piu’ di adesso…ma non c’era ancora il minimo solare!!
    Ancora meno nel 1996..quando avevamo l’AMO in fase negativa!
    che ne pensate??
    buona giornata a tutti!

  3. Gianfranco
    12 marzo 2009 alle 10:30

    Ciao, un chiarimento:
    parli di ciclo trentennale dell’AMO e che saremmo in fase positiva, ma leggendo i dati è possibile vedere come anche nel febbraio del 1957 (fase positiva?) si ebbe un valore di -0.084 o nei mesi di febbraio/marzo/aprile/… del 1950 i seguenti valori -0.014/-0.086/-0.110/… o ancora febbraio 1969 (fase negativa?) un valore di 0.130.

    L’indice attuale è anomalo? Ma comunque statisticamente rilevabile anche in passato.

    Grazie

  4. 12 marzo 2009 alle 12:08

    Cioe’ caro Simon..mi chiedo come mai nel 1996 l’AMO era negativo,e nel 2000 c’era una super Nina,eppure non c’era il minimo solare…quindi penso che le cause erano altre..Non potrebbero esserci altra cause anche questa volta???
    Sbaglio??

  5. ice2020
    12 marzo 2009 alle 13:42

    Allora, è chiaro che eccezioni ci possono sempre essere riguardo l’Amo…ma credo che stavolta ci sia una correlazione chiara col minimo solare, visto anche il trend in ribaso degli ultimi 2 anni rispetto a prima…cmq aspettiamo, è chiaro che ci vuole tempo per avere delle risposte più chiare, intanto un altro tassello importante seondo me è stato messo…

    Per bora 71: sappiamo poco del clima, tra l’altro stai parlando con un amatore come credo lo sia anche te…io ho un idea in testa, che nn pretendo sia accettata da tutti o che venga pubbliacata in nessuan rivista scientifica…quindi quello ch è scritto in questo blog nessuno pretende, sioprattutto il sottoscritto, che sia ritenuta verità universale…se nel 2000 nn c’era il minimo solare e c’era la nina, pazienza, sicuramente altri mille motivi saranno centrati come pure stavolta…io creo che il forcing solare tra tutti questi motivi sia quello più importante, la fase di nina ormai ce la stiamo portando avanti da un anno, ora più forte ora più debole, ma siamo sempre in fase negativa…siamo qui per imparare, nn ci capiscono na mazza i professionisti, figurati io che di professione faccio il medico…

    ciao

  6. 12 marzo 2009 alle 15:42

    grazie ice…mi e’ piaciuta molto la tua risposta..
    ciao

  7. Rick
    12 marzo 2009 alle 18:02

    Non so se interpreto male io, ma sembrerebbe addirittura raffreddarsi anche la Corrente del Golfo…

  8. marcus
    12 marzo 2009 alle 20:03

    Una rondine non fa primavera qualcuno scrive; figurarsi se la fanno ghiaccio e neve rispondo io.
    Ci lamentiamo del fatto che gli oceani stiano raffreddandosi e ci lamentiamo anche quando si scaldano. Siamo disposti a mettersi a 90 gradi davanti allo squadrone dell’IPCC e alle loro bislacche teorie, e non siamo disposti ad accettare alcun’altra verità ovvero a metterla sempre in discussione. Piacerebbe talvolta che si iniziasse a mettere in discussione anche le teorie dell’IPCC: oppure loro fanno parte della casta Divina?
    Stiamo commentando in questo puntuale articolo di simon un dato: l’Atlantico settentrionale si sta raffreddando da alcuni mesi. Per la verità già nel primo bimestre 2008 registrammo valori bassi. Oggi tuttavia mettiamo in saccoccia un bimestre sottomedia. Febbraio chiude decisamente sottomedia a livelli paragonabili a quelli di 13 anni fa, guardacaso sempre in pendenza di un minimo solare.
    Abbiamo anche visto come questo inverno sia stato eccezionalmente dinamico per l’intero comparto europeo.
    Domanda a tutti: è più credibile la teoria per cui il magnetismo solare riesce a guidare in qualche modo il trend termico oceanico e ( indotto)anche terrestre o è più credibile quella dell’IPCC per cui il GW è dovuto alla CO2?
    Io vedendo come questa stagione sia andata in presenza di AMO negativa sarei tentato di chiedere agli studiosi dell’IPCC cosa hanno fumato prima di stendere i loro funambolici trattati.
    Obbiettivamente se di qualcosa ci si deve scandalizzare non è certo del singolare tempismo con cui gli oceani rispondono al minimo solare ma semmai del singolare “olismo” che si cela dietro alla CO2-filia: il clima è in funzione delle forzanti naturali ma tutto si esaurisce nello studio della relazione clima-Co2.

  9. ice2020
    12 marzo 2009 alle 20:15

    Ottimo intervento Marcus, tanto di cappello!

    Sarà la centesima volta che ti invito a scrivere qualche articolo per NIA, chissà che un giorno nn mi farai contento…tra l’altro credo proprio che con te il blog crescerebbe ancor di più! Pensaci, le porte sn sempre aperte!

    ciao, simon

  10. marcus
    12 marzo 2009 alle 20:23

    Grazie simon,
    quando troverò la giusta ispirazione avrai l’esclusiva 😀
    questo è davvero un angolo eccezionale dove scrivere.

  11. cilla
    13 marzo 2009 alle 13:57

    Io penso che tutto ciò sia molto affascinante, infatti leggo con piacere questi articoli tutti ben curati, ma con lo stesso spirito con cui leggerei un romanzo di fantascienza.

    Tutti, io compreso, siamo curiosi di vedere come va a finire, ma non credo che le correlazione siano così dirette e rapide, e oscillazioni climatiche sono assolutamente la norma sempre!

    Intanto non so se è stato già scritto, le misure satellitari di temperature in bassa troposfera danno per febbraio valori di nuovo in salita, oltre la norma di +0.350 per il globo (ventottesimo valore mensile più alto dall’inizio dei rilevamenti nel 1979, di nuovo in linea con i valori caldi degli anni 2000) e in particolare per l’emisfero nord un bel +0.685 (quarto valore più alto da inizio rilevamenti).
    Per l’emisfero sud e fascia tropicale valori nella norma, forse grazie alle anomalie oceaniche.
    Fonte: http://vortex.nsstc.uah.edu/public/msu/t2lt/tltglhmam_5.2
    ciao a tutti 😉

  1. 12 marzo 2009 alle 00:06
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: