Home > Minimo Solare > Termina marzo con un minimo solare più in forma che mai! 0.8 per il Noaa, 0.5(?) per il Sidc, mentre l’ultima macchia del ciclo 24 risale al 24 febbraio!

Termina marzo con un minimo solare più in forma che mai! 0.8 per il Noaa, 0.5(?) per il Sidc, mentre l’ultima macchia del ciclo 24 risale al 24 febbraio!

1 aprile 2009

Chiude a 0.8 per il Noaa e presumibilmente a 0.5 per il Sidc (sempre ovviamente che non abbiano considerato la macchia contata solo da Catania la settimana scorsa). Ma soprattutto finisce marzo con macchie ufficiali solo del ciclo 23, mentre solo negli ultimi giorni è stata presente una debole attività del nuovo ciclo sotto forma di plage regions ma nulla di più! Al 31 marzo siamo inoltre al 24° giorno spotless ufficiale di fila e a 589 totali da inizio minimo! Mentre sono precisamente 34 i giorni che non appare più una macchia del ciclo 24, precisamente dal 25 febbraio quando tra l’altro la sunspot fu di piccolissime dimensioni e di brevissima durata (appena 2 giorni).

Alla luce di questi dati, dovrebbe ritenersi il minimo solare ancora non superato, le stime che parlavano di ottobre 2008 come termine del minimo solare ed inizio del ciclo 24 devono necessariamente essere riviste e quanto meno spostate a marzo 2009, poi ci si aggiornerà strada facendo, ma di certo al momento sembrerebbe la soluzione più ovvia.

Minimo solare che nel 2009 è stato in grado per il Noaa di produrre 76 giorni spotless su 90. Al 31 marzo del 1913 eravamo fermi a 70 giorni spotless su 90, quindi ad oggi siamo in vantaggio rispetto all’anno con più giorni senza macchie in classifica di ben 6 giorni.

Il solar flux si è mantenuto quasi sempe sotto i 70, tranne in questi ultimi 3-4 giorni in cui presumibilemte a causa delle 2 regioni attive presenti nel disco solare, ha avuto un aumento fino a toccare 71-72, incremento comunque ancora molto contenuto e molto lontano dal far presagire una ripresa franca dell’attività della nostra stella.

Non ci resta che attendere il dato ufficiale del centro internazionale Belga, che se dovesse essere di 0.5 verrebbe eguagliato il mese record di agosto 2008, quando credevamo di aver raggiunto la parte più profonda del minimo solare! Insieme ad agosto quindi, marzo 2009 sarebbe il mese con RI più basso dall’inizio del solar minimum!

ftp://ftp.ngdc.noaa.gov/STP/SOLAR_DATA/SUNSPOT_NUMBERS/2008

Chissà a sto punto come saranno le nuove previsioni di aprile del DR.Hathaway…

Simon

UPDATE: Alla fine il Sidc conta la macchia della settimana scorsa ed il mese di marzo chiude a 0.7… spiace constatare per l’ennesima volta che il punto di riferento mondiale per lo studio solare, quello che dovrebbe dare l’esempio e mantenere coerente nel tempo la conta dei sunspots con riflettori da 80 mm in realtà sia diventata una succursale dell’osservatorio di Catania! Appena il centro siciliano contegga una macchia come già accaduto con l’ormai celeberrimo episodio di agosto 2008, il Sidc si piega dando l’impressione di non addottare per niente quelli che sarebbero i suoi mezzi per garantire l’uniformità di conteggio delle macchie solari col passato!

http://sidc.oma.be/products/ri_hemispheric/

Annunci
  1. angelo
    1 aprile 2009 alle 09:36

    ottimo!!
    Su solarcycles24 sto aspettando la media del flusso per marzo che a febbraio dà 70,1. Forse siamo in linea con tale valore (comunque basso).

  2. Gianfranco
    1 aprile 2009 alle 09:38

    Il c23 è in vantaggio sul c24, per cui il minimo solare non può essere considerato concluso…giusto?
    La curiosità aumenta!!!

  3. Gianfranco
    1 aprile 2009 alle 09:41

    Credo che la media del solar flux sia inferiore…

  4. Furio
    1 aprile 2009 alle 10:18

    …il solar flux sarà sicuramente inferiore a quello di febbraio…siamo stati sopra 70 per non più di 5, max 6 giorni in tutto Marzo….

  5. Luigi Lucato
  6. marcus
    1 aprile 2009 alle 14:24

    RI a 0.8 mi sembra comunque ottimo! dai che va bene così!!! ricordate la depressione che ci affliggeva a novembre????!!! 😀

  7. ice2020
    1 aprile 2009 alle 14:31

    per carità Marcus, tutto oro che cola…ma cmq è sempre bene sottolineare la ormai cronica Catania-dipendenza da parte del centro di rilevazione solare più antico ed importante del pianeta…

    Simon

  8. Antonio Marino
    1 aprile 2009 alle 19:01

    Qualche giorno fa lo posi in evidenza discutendo con Simon ( https://daltonsminima.wordpress.com/2009/03/27/ce-la-faremo-a-rifare-20-spotless-di-fila-e-rientrare-in-classifica-per-la-nona-volta/#comments ) .
    Mi dispiace non essere stato smentito dall’ SIDC, che continua ad affidarsi ciecamente alle sole segnalazioni di Catania.

    Vi riporto i dati giornalieri per la giornata incriminata, 26 Marzo 2009:
    The Mount Wilson Institute
    ftp://howard.astro.ucla.edu/pub/obs/drawings/dr090326.jpg

    NOAA
    2009 03 26 69 0 0 0 -999 A0.0 0 0 0 0 0 0 0

    L’unico osservatorio che ha contato la macchia solare del 26 Marzo è quello di Catania,a prescindere che la media mensile sia 0.7. piuttosto che 0.5 non cambia nulla, il sole comunque è fermo al palo, non mi sembra affatto corretto fornire, da parte dell’SIDC, dati non ricavati da una media delle osservazioni ricevute da più stazioni, ma dalla segnalazione di una singola stazione.

    Antonio Marino

  9. 1 aprile 2009 alle 20:32

    Abbiamo una proposta interessante per te.

  10. marcus
    1 aprile 2009 alle 21:15

    non si capisce quale sia però l’utilità di questo…aggiustamenteo: voglio dire…siamo di fronte ad un minimo solare pazzesco certamente non sminuibile né dalla macchia conteggiata da catania a metà marzo nè ( col senno di poi) da quella di metà agosto e luglio. Forse c’è una semplice voglia di vedere più di quanto non ci sia, animati forse da quello stesso nostro desiderio ( parlo adesso da appassionato meteo) che anima noi ad ogni misero spiffero freddo. Io non sarei così categorico: penso che la banda di Van der Linden vada anche un pò compresa: vivono per l’attività magnetica solare e non veder muo vere nulla da mesi è come è stato per noi nel famigerato inverno 2006/07: solo miseria!

  11. Antonio Marino
    1 aprile 2009 alle 21:29

    Intanto anche la NASA, finalmente, ammette l’eccezionalità del minimo solare in corso, ecco il link di riferimento http://science.nasa.gov/headlines/y2009/01apr_deepsolarminimum.htm

    Antonio Marino

  12. ice2020
    1 aprile 2009 alle 22:00

    Mah Marcus…concordo con te sul fatto che poco cambia anzi nulla cambia sulla valutazione del minimo solare in corso…

    Ma la questione nn è tanto una macchia in più o in meno, o un numero di wolf maggiore o minore… dinanzi la scienza, nn si può mettere di mezzo la passione.. quelli del sidc nn possono fare come noi, nn possono fare il tifo per una cosa o per un altra… è il centro di monitoraggio solare più di rettaggio nel pianeta…dovrebbero garantire la continuità col passato…nn credo che seguendo a ruota Catania facciano una bella figura in tal senso… con tutto il rispetto di Catania, che alla fine è stato il centro più coerente di tutti, fin dall’inizio ha avuto semre lo stesso metro di conta, a partire dalla famosa macchia di agosto… ma il centro belga ripeto dovrebbe garantirci uniformità coi metodi di conta del passato, con riflettori di 80mm…quando mai 100-200 anni fa avrebbero conteggiato ste robe qua? è solo questo il punto…

    Saluti, Simon

  13. marcus
    2 aprile 2009 alle 10:59

    ah! su questo hai certamente ragione…ma io in fondo in fondo li capisco per nell’errore 🙂

  14. 2 aprile 2009 alle 13:52

    post molto interessante

  15. Nintendo
    4 aprile 2009 alle 09:26

    catania rulez, a questo punto sta diventando una cosa seria il fatto che qualsiasi cosa conti catania il SIDC la prenda subito come buona.

  1. 1 aprile 2009 alle 00:08
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: