Home > Sole e Clima > Seguiamo l’estensione dei ghiacci artici

Seguiamo l’estensione dei ghiacci artici

10 aprile 2009
Estensione ghiacci artici

Estensione ghiacci artici

Fonte grafico: http://www.ijis.iarc.uaf.edu/seaice/extent/AMSRE_Sea_Ice_Extent.png

Come si può ben vedere dal grafico sopra, siamo ormai nel periodo che i ghiacci del polo nord iniziano la loro fase di discesa, per ragginugere il loro massimo grado di scioglimento tra settembre ed ottobre di ogni anno. Come ben ricorderete, il 2007 e il 2008 sono tristemente noti per aver sancito dei record neativi per quanto riguarda l’estensione dei ghiacci artici, Ora la sfida importante è vedere come si comporteranno tali ghiacci durante la prossima estate, al momento siamo messi abbastanza bene, ma anche l’anno scorso lo eravamo e poi il tracollo estivo, ma quest’anno le cose sembrano essere diverse!

Infatti i ghiacci artici sembrano avere uno spessore più elevato rispetto all’anno precedente che pur di questi tempi erano più estesi di quelli attuali! Di certo sarà un importante banco di prova per testare gli effetti del Minimo solare in corso, se come credo io i ghiacci resisteranno maggiormente allo scioglimento estivo rispetto agli ultimi 2 anni, un altro piccolo tassello sarà messo al punto giusto…

Intanto ad oggi siamo a soli 390.000 km2 inferiori alla media, che considerando da come partivamo a metà settembre dell’anno scorso, direi non male affatto!

iphone_recent_arcticFonte grafico: http://arctic.atmos.uiuc.edu/cryosphere/iphone/images/iphone.recent.arctic.png

Infine da non trascurare assolutamente il dato globale dei nostri ghiacci marini (polonord+polo sud), che ad oggi vede un surplus rispetto la media di circa 0.60 milioni di km2!

Simon

UPDATE: Con oggi l’anomalia del polo nord scende rispetto a ieri a soli -299.000 km2!

Annunci
  1. Nintendo
    10 aprile 2009 alle 15:57

    l’anno scorso eravamo messi bene fino a fine Luglio, poi ad Agosto il ghiaccio non ha retto.

  2. angelo
    10 aprile 2009 alle 18:41

    il problema è che il ghiaccio formatosi da poco tempo si scioglie più facilmente

  3. furio
    11 aprile 2009 alle 08:30

    …però se l’ AMO continua su questi valori, si può ben sperare…sembra infatti che i ghiacci artici siano influenzati molto più dalle temperature marine che non da quelle atmosferiche…

  4. gianni
    11 aprile 2009 alle 10:05

    yess e secondo me possiamo sperare anche in una continua calma della corrente del golfo… se questi ghiacciai tornassero a prosperare leggermente di piu non sarebbe affatto male… VEDIAMO VEDIAMO 🙂 Buon lavoro RAGAZZIII

  1. 10 aprile 2009 alle 15:01
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: