Home > Cose "divertenti", previsioni cicli solari > Già dal 2004 c’era qualcosa di strano nel sole, ma forse è meglio continuare a pensare che sia ancora tutto normale…

Già dal 2004 c’era qualcosa di strano nel sole, ma forse è meglio continuare a pensare che sia ancora tutto normale…

29 aprile 2009

Per caso mi sono imbattuto in questo articolo datato ottobre 2004 nel quale viene intervistato il Dr.Hathaway ignaro di quello che sarebbe accaduto da lì a pochi anni dopo… e pensare che come vi è anche scritto all’inizio dell’intervista, lo stesso Hathaway già ammetteva che questo minimo solare aveva già dato dei segnali premonitori di “stranezza” fin dal 2004!

Buona lettura, Simon…

Qualcosa di strano è accaduto nel sole la scorsa settimana: tutte le macchie solari sono improvvisamente sparite! Questo è un segno, dicono gli scienziati, che il minimo solare è arrivato prima del previsto.

Il fisico solare David Hathaway ha controllato il sole ogni giorno a partire dal 1998, e ogni giorno per un periodo di sei anni ci sono state macchie solari. Di solito le macchie possono durare da alcune settimane ad alcuni giorni. Non appena una scompare, subito ne emerge un’ altra a prendere il suo posto. Anche durante il minimo di attività solare si possono trovare di solito uno o due macchie sul sole. Ma quando Hathaway guardò il sole l’8 di gennaio scorso, non vi era alcuna macchia! Il sole era assolutamente blank. Ciò è accaduto di nuovo la settimana scorsa, per ben due volte, l’ 11 e il 12 ott.

“Questo è un segno”, spiega Hathaway, “che il minimo solare è iniziato, ed è arrivato prima di quello che noi ci aspettavamo.” Il minimo e il massimo solare sono due estremi del ciclo di 11 anni del sole. Durante il massimo, il sole è molto attivo, con macchie, solar flares, e getta miliardi di tonnellate di nubi di gas verso la Terra. Interruzioni di corrente, alterazioni ai satelliti, malfunzionamento dei ricevitori GPS – queste sono solo alcune delle cose che possono accadere durante il massimo solare. Il Minimo solare è diverso, vi possono essere anche giorni o settimane senza macchie solari. 

Hathaway è anche un esperto previsore dei cicli solari. Egli considera come traccia ill numero di Sunspot (il più noto indicatore di attività solare) e prevede con anni di anticipo quando ci saranno le prossime fasi di minimo e massimo. Non è facile:

“Contrariamente alla credenza popolare”, spiega Hathaway, il “ciclo solare non è proprio lungo 11 anni”. La sua lunghezza, misurata a partire dal minimo al minimo, varia: “I cicli più brevi durano 9 anni, e i più lunghi sono di circa 14.”Che cosa rende un ciclo lungo o corto? I ricercatori non sono sicuri. “Non si sa nemmeno se l’attuale ciclo è lungo o breve – almeno fino a quando non sia finito”, egli spiega.

Ma i ricercatori stanno compiendo grossi progressi. Hathaway e il collega Bob Wilson, entrambi al lavoro alla NASA Marshall Space Flight Center, credono di aver trovato un modo semplice per prevedere la data della prossima minimo solare. (e per fortuna aggiungo io!) “Abbiamo esaminato i dati degli ultimi 8 cicli solari e abbiamo scoperto che il Minimo solare segue il primo giorno spotless dopo 34 mesi il Massimo solare. 

Il più recente Massimo solare è stato alla fine del 2000. Il primo giorno spotless dopo questo è stato il 28 gennaio 2004. Quindi, utilizzando la semplice formula di Hathaway e Wilson, il minimo solare dovrebbe arrivare alla fine del 2006.

E fin qui bene direi, ma poi…

Anche il prossimo Massimo solare dovrebbe arrivare prima. Spiega Hathaway: L’attività solare crece rapidamente dopo il minimo solare. Negli ultimi cicli, il Massimo solare ha seguito il Minimo dopo soli 4 anni. Se la matematica non è un opinione: 2006 + 4 anni = 2010.”

Ovviamente sappiamo tutti com’è andata a finire…

Ma così finisce il nostro eroe:

Per ora, dice Hathaway, siamo nel punto della serie “la calma prima della tempesta”.

Ma il Massimo solare ritornerà molto presto…

…talmente presto che infatti siamo già a maggio 2009, e del Massimo ipotizzato da Hathaway 5 anni fa manco l’ombra…

Lo conoscete il detto errare umanum est, perseverare diabolicum?

Eccovi servito un esempio lampante…

Fonte originale: http://www.spaceref.com/news/viewpr.html?pid=15318

Simon

  1. Fabio 2
    29 aprile 2009 alle 17:52

    Bell’articolo.
    Interessante la frase “It’ll give us a chance to see if our ‘spotless sun’ method for predicting solar minimum really works.” Tradotto vuol dire, più o meno, “ci darà l’opportunità di vedere se il nostro metodo per predire il minimo funziona davvero”.

    Beh, forse non funziona tanto bene, ma ci sta: non conosciamo ancora bene il nostro Sole e dunque non possiamo pretendere di prevedere il suo comportamento con la precisione che vorremmo.

  2. 29 aprile 2009 alle 18:29

    scusa Simon..perche’ non dovrebbe essere tutto normale..quando in passato ci sono stati minimi ben piu’ importanti di questo attuale(almeno per il momento)?

    Minimo di Oort dal 1040 al 1080
    Massimo termico medioevale dal 1100 al 1250
    Minimo di Wolf dal 1280 al 1350
    Minimo di Spoerer dal 1450 al 1550
    Minimo di Maunder dal 1645 al 1715
    Minimo di Dalton dal 1790 al 1820

  3. Nintendo
    29 aprile 2009 alle 18:34

    e pensare che dopo 5 anni si comporta come se avesse previsto tutto.

  4. ice2020
    29 aprile 2009 alle 18:48

    Bora, che mi pesi le parole ora? ):

  5. miki
    29 aprile 2009 alle 18:51

    Sono proprio curioso di vedere le sue previsioni a maggio… 😀

  6. 29 aprile 2009 alle 19:16

    ah ok..ci siamo capiti ice2020…
    articolo molto interessante..complimenti..
    il titolo mi piace un po’ meno..eheheheh
    ciao!

  7. Cipperimerlo
    29 aprile 2009 alle 19:49

    Ohibò…non sapevo fossimo già nel 2010…

  8. ice2020
    29 aprile 2009 alle 19:59

    perchè secondo te Cip, il massimo ormai sarà nel 2010?

    lo stesso Hathaway nelle sue ultime previsioni l’ha spostato ben più avanti, informati prima di parlare…

  9. 29 aprile 2009 alle 20:52

    forse Cipp non se ne intende di cicli solari….

  10. adriano cutrufo
    30 aprile 2009 alle 05:46

    c’è gente che è stata colpita dal sole , e c’è gente che è stata colpita dalla bora………. il fatto è solo uno che in italia c’è troppa libertà sia di stampa che di sparare c………. per questo io mi trovo male a vivere in questo secolo, io dovevo nascere ai tempi dei romani, dove bisognava guadagnarsi (il vivere) giorno,per giorno, se no si finiva diritti, diritti dentro il colosseo,ma non come spettatore ma com ecarne commestibile per leoni… e il sig. bora sarebbe uno di questi.
    Adriano Cutrufo

  11. carmelo
    30 aprile 2009 alle 08:08

    ecco un’altro che si permette di criticare senza costrutto!!
    a Simon e a tutti quelli che collaborano a questo blog: andate avanti così, ragazzi! state facendo un ottimo lavoro.
    ai vari Adriano Cutrufo, Cipperimerlo, VaiAvantiTu ecc.: se avete argomentazioni per confutare quanto viene proposto in questo blog, ben vengano!! altrimenti smettetela di scrivere nefandezze: non interessano a nessuno. ma forse il vostro passatempo preferito è quello di “spappolare i marroni alla gente”?

  12. Ice Dragon
    30 aprile 2009 alle 10:31

    Ma che vi prende a tutti? siete incavolati neri…. ognuno può dire la sua, nel limite del rispetto per gli altri, poi saranno i fatti che avverranno in futuro a dirci chi ha ragione

  13. adriano cutrufo
    30 aprile 2009 alle 11:07

    Egregio Sig. Carmelo,

    quando una persona che si nasconde dietro un nomignolo e non come me, con nome e cognome,mi viene a riportare dei dati che iniziano nell’anno 1000 dove non si avevano nozioni di fisica di chimica e dove si vedevano le macchie solari attraverso un pezzo di carta inumidito, ma mi vuole dire che razza di rilevamenti erano,ma mi vuole spiegare che razza di cognizioni statistiche riportavano, mi vuole spiegare da essere umano che rapporto si vuole fare, e si può fare, con lo studio del sole del 21° secolo con una strumentazione che a confronto con quel pezzo di carta inumidito dell’anno 1000,fa rabbrividire?????
    Egregio Sig. Carmelo,mi faccia una cortesia si vergogni di dire quello che ha riportato.
    Ai tempi del buon Caligola, l’avrebbero spalmato di resina messo su di una croce e bruciato vivo.

  14. ice2020
    30 aprile 2009 alle 11:35

    State boni…

    Adriano, ho capito le tue ragioni, certo che potevi anche usare un modo più “umano” di rispondere a bora e a Carmelo…

    certi linguaggi infatti nn sn i benvenuti in questo blog, quindi ti prego di essere meno colorito in futuro, e credo tu ne abbia le capacità…

    Per quanto riguarda Carmelo, beh, ultimamene siamo un pò tutti esasperati di leggere i commenti di un nostro detrattore che gratuitamente le spara senza portare alcunn contributo alla causa del blog…

    Simon

  15. carmelo
    30 aprile 2009 alle 14:01

    Caro Sig. Cutrufo,

    forse non l’ha notato, ma in questo blog tutti usano il nome di battesimo o un nick name, e “Carmelo” è precisamente il mio nome di battesimo e non un nomignolo. Il fatto che Lei abbia messo anche il cognome non significa proprio nulla: non è sufficiente a qualificare una persona!
    Io non ho nulla di cui vergognarmi, piuttosto si vergogni Lei, che si è permesso di paragonare Bora 71 a …. un pasto per leoni.
    Per quanto riguarda la Sua citazione sull’ epoca di Caligola, considerato che ha definito “buon” un pazzo sanguinario, beh………forse è Lei che dovrebbe essere bruciato vivo, ma adesso!!!
    E con questo ho concluso la mia partecipazione a polemiche sterili.
    Un’ultima cosa: da qui in avanti, se proprio vuole criticare, cerchi di fare delle critiche costruttive, a beneficio di tutti, riportando dati, studi, statistiche, articoli e quant’altro. Se no, legga e basta, come fanno molti.

  16. adriano cutrufo
    30 aprile 2009 alle 14:14

    Sig, Carmelo
    ho una idea, perchè non mi brucia lei????

  17. carmelo
    30 aprile 2009 alle 16:10

    OK ADRIANO, VEDO CHE SEI UNA PERSONA DI SPIRITO: IN 3 PAROLE SEI RIUSCITO A SDRAMMATIZZARE. MI ASSOCIO: SMETTIAMOLA!!!
    BUONE COSE
    CARMELO

  18. Davide M.
    3 maggio 2009 alle 23:52

    Ma perchè non ve ne andate nei blog dei serristi e non venite più a disturbare la nostra quiete? Andate lì. Troverete un sacco di cose simpatiche sulla co2, sui ghiacci che spariranno e sugli orsi annegati e così potrete trovare tutte le certezze scientifiche che cercavate. Buona fortuna 😀 😀 😀

  19. Cipperimerlo
    4 maggio 2009 alle 07:21

    Perchè voi le sparate troppo grosse e quindi dovete essere ridimensionati.
    Un po’ come i simpaticoni sostenitori della bufala delle scie chimiche.

    Mi viene un dubbio…Non è che sostenete anche la tesi delle scie chimiche, vero? No, ditemi di no, non potete essere così bacati….

  20. ice2020
    4 maggio 2009 alle 11:01

    appunto cip, nn sosteniamo nessuna idea delle scie chimiche…

    e te lo ripeto, se le nostre idee, che tra l’altro sn ideee nn inventate da noi, ma idee di altri scienziati sparsi per il mondo che nn la pensano come gli altri scienziati pro-IPCC che te tanto declari, cmq ti dicevo se le nostre idee nn ti aggradano, iscriviti a qualche sito pro AGW, ce ne sn tanti, li troerai tanti creduloni come te e starai benissimo…

    simon

  21. Cipperimerlo
    5 maggio 2009 alle 07:46

    Quindi mi dici che se ho idee diverse dalle vostre non ne posso discutere qui perchè a voi dà fastidio che uno abbia idee diverse dalle vostre? Avete paura di non sapere come replicare? Interessante, molto interessante…

  1. 29 aprile 2009 alle 17:07
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: