Home > Minimo Solare > Incredibile! il Sidc ad aprile conta 2 giorni con macchie più del Noaa, ed eguaglia l’SSN con 1.2!

Incredibile! il Sidc ad aprile conta 2 giorni con macchie più del Noaa, ed eguaglia l’SSN con 1.2!

1 maggio 2009

Come temevo, la prova del nove è finalmente arrivata, anche se oggi è un giorno di festa, il centro belga pubblica comunque il riassunto del mese appena passato:

Date             Ri              Rn              Rs
       __________________________________________________________________

                 1               0               0               0
                 2               0               0               0
                 3               0               0               0
                 4               0               0               0
                 5               0               0               0
                 6               7               7               0
                 7               0               0               0
                 8               0               0               0
                 9               0               0               0
                10               0               0               0
                11               0               0               0
                12               0               0               0
                13               0               0               0
                14               0               0               0
                15               0               0               0
                16               0               0               0
                17               0               0               0
                18               0               0               0
                19               0               0               0
                20               0               0               0
                21               7               7               0
                22               7               7               0
                23               0               0               0
                24               0               0               0
                25               0               0               0
                26               0               0               0
                27               0               0               0
                28               0               0               0
                29               8               0               8
                30               8               0               8
       __________________________________________________________________

       MONTHLY MEAN :           1.2             0.7             0.5

       COOPERATING STATIONS :   62              55              55

       PILOT STATION : Specola Solare Ticinese, Locarno

Fonte: http://sidc.oma.be/products/ri_hemispheric/

Non solo finiscono il mese con un RI uguale all’SSN (di solito l’RI è sempre più basso dell’SSN), ma soprattutto il sidc conta anche la macchia apparsa il 6 aprile che nel conteggio giornaliero veniva rilevata solo da Catania come dimostrato dai bollettini giornieri:

Bollettino Sidc del 6 aprile:

http://sidc.oma.be/html/SWAPP/dailyreport/2009/meu96

Bollettino Sidc del 7 aprile (in cui si nota che soo catania vede la macchia)

http://sidc.oma.be/html/SWAPP/dailyreport/2009/meu97

Avevano garantito che se la maggiorparte delle stazioni giudica spotless, e la minoranza vede macchie, avrebbero messo 0.

In questo caso, solo l’osservatorio siciliano mette 11, mentre 17 stazioni mettono 0, perchè allora contare?

Non vogliamo ripetere sempre le stesse cose, ma ora la sensazione che appena Catania vede qualcosa, il Sidc conta, sta diventando molto più di una sensazione, questi cari mie sono fatti belli e buoni!

Era dal 6 aprile scorso che aspettavo questo momento, più volte scrissi che quella macchia almeno per me,sarebbe stata la prova del nove di un concetto che in molti già pensano: appena catania segnala, il Sidc conta, mentre se le altre 17 stazioni tra cui la stazione pilota Locarno che dovrebbe quindi essere la più importante e la più di peso per il cento belga, mettono 0 quel giorno lì, poco importa!

Questi sono i fatti, poi ognuno è libero di pensare quell che vuole!

Saluti, Simon

Advertisements
  1. ALE
    1 maggio 2009 alle 17:02

    Quello che dici Simon è al solito molto preciso, ma, secondo me quello che conta è che SSN x il NOAA è stato tirato su dall’ultima regione attiva del ciclo 23!!! Dunque il minimo continua visto che il ciclo vecchio nell’ultimo mese ha prevalicato il ciclo 24 in aprile ha fatto registrare minore attività magnetica rispetto al vecchio 23 (o nuovo 25 xchè questa teoria già scritta su NIA i mesi scorsi assume ora nuovo vigore!). I fatti sono questi, staremo a vedere che dice la NASA!!!
    ALE

  2. Nintendo
    1 maggio 2009 alle 17:19

    è ovvio che catania controlla il centro mondiale di monitoraggio del sole.

  3. David
    1 maggio 2009 alle 17:24

    Ormai si può dire che SIDC =

    Seguaci
    Irriducibili
    Di
    Catania

    :-PPPP

  4. Adriano Cutrufo
    1 maggio 2009 alle 19:31

    Io credo che noi siciliani ci facciamo valere, tutto qui, del resto Archimede non era ticinese,ma siracusano………..ehhhh mi sembra che fu uno dei primi matematici a studiare la spirale.

  5. angelo
    1 maggio 2009 alle 19:39

    Counque due giorni di differenza rimango a mio avviso troppi fra centri solari così importanti

  6. Rick
    1 maggio 2009 alle 20:15

    Aspettavamo il 6 aprile, io con fiducia tu con sospetto.
    Tant’è vero che nella mia lista il giorno era considerato spotless, linea seguita anche da Solarweather.
    Ora proverò a riprendere la faccia tosta e a farmi sentire su in Belgio: non sono nessuno ma chiedere come mai nell’ursigram del 7 per il 6 battezzavano il giorno spotless e nel bollettino ufficiale salta fuori un giorno macchiato credo sia giusta curiosità.
    Ci sono 55 stazioni cooperanti: la macchia durò un paio d’ore al massimo, e nel primo mattino (per noi europei). O esistono enti, magari più a oriente, che – pur dotati di telescopi ultramoderni – dispongono di mezzi inadeguati e per comunicare le rilevazioni si affidano alla posta a cavallo, o non si spiega perché non sono stati considerati in sede di bollettino preliminare.

    Strano. Non dico che lo facciano apposta, ma forse hanno un briciolo di sovrastima sul peso da dare ai vari dati…
    Vedremo cosa mi risponderanno, vado a ripescare un po’ di dati.

  7. ice2020
    1 maggio 2009 alle 20:57

    Bravo rick, e facci anche il favore di metterci a conoscenza dell’eventuale risposta…

    in teoria se hanno 55 centri, vuol dire che altri (almeno si spera) abbiano segnalato la macchia…

    la quale nn era una macchia ma anche per il noaa al massimo una speck…impossibile poterla vedere cn telescopi dell’epoca…

    ciao

  8. Luigi Lucato
    2 maggio 2009 alle 06:50

    http://forum.crisis.blogosfere.it/viewtopic.php?f=8&t=42&start=600#p19066

    Zayday – May Day!

    il GW colpito da un iceberg affonda

  9. miki
    2 maggio 2009 alle 07:08

    Intanto straordinaria la tenuta dei ghiacci che si avvicinano alla media:

    E siamo mmessi molto bene in confronto agli altri anni:

  10. Antonio Marino
    2 maggio 2009 alle 07:12

    Personalmente non mi ci applico più su queste forzature nei dati,il motivo è molto “banale” ed ovvio, che facessero un pò come gli pare, il sole va diritto per la sua strada, con un’attività very low che non era stata prevista da nessuno.
    Quindi chi è demandato a monitorare l’attività solare in tutti i suoi parametri, macchie solari comprese, per queste ultime le contassero come gli pare, la realtà poi è sotto i nostri occhi e poco importa se non collima con i dati propostici.
    La figura ridicola, nonostante siano i principali centri di monitoraggio dell’attività solare, la stanno facendo loro, manco se con queste loro forzature, riuscissero a dare un input al sole tale da smuoverlo da questa lunghissima fase di quiescenza in favore di una ripresa dell’ attività solare.
    Intanto che iniziassero a guardare ai veri sensori climatici del pianeta, le calotte polari, ma soprattutto gli indici termici oceanici.
    Dai dati presenti in rete mi sembra più che evidente che il sistema stia iniziando a sentire gli effetti di questo storico minimo solare.
    Cosa potrà riservarci il sole per i prossimi anni non ci è dato saperlo, ma se dovesse confermarsi l’attuale bassa attività, sono in molti coloro che dovranno fare un bell’esame di coscienza, sempre che ce l’abbiano ed in merito ho molti dubbi, ammettendo la propria debacle più assoluta…ma mi sa che quanto prospettatovi resterà una mera utopia…

    Antonio Marino

  11. adriano cutrufo
    2 maggio 2009 alle 09:04

    Egregio Antonio sig. Marino
    condivido pienamente il suo dire,ma la cosa che mi fa schifo, e che certa gente con tanto di laurea in discipline scientifiche….è contenta e tripudia per la non ripresa dell’attività solare, un tripudio a dir poco patologico, da farsi ricoverare in qualche clinica psichiatrica, che massimalizza per dei dati minimalistici e microscopici;
    si,sempre importanti,ma presi da scienziati che operano nel settore come fisici,ma tematici,astronomi,ecc… che sanno quello che dicono e fanno, e pubblicano,su svariati siti,di una certa levatura, CONSAPEVOLI, che lo studio della stella SOLE, è iniziato da appena 30 anni, con della strumentazione ed una certa tecnologia, e di conseguenza con una conoscenza limitatissima, del nostro sole.
    E come se io non avendo il dottorato in medicina,potrei senteziare su di una patologia,inveche di un’altra.
    Di persone,se tali li si può chiamare, che prendono esempi come l’anno mille,ecc con una tecnologia di allora che era di meno ZERO
    Egregio Sig. Marino, qui c’è gente che dovrebbe farsi psicanalizzarsi da qualche neuro-psichiatra, ma in fin dei conti la colpa non è loro,sin quando non ci sarà una legge, che limiterà la ( troppa ) libertà di stampa, la ( troppa ) libertà di opinione, ci saranno queste persone.

  12. Nintendo
    2 maggio 2009 alle 09:52

    secondo me sig Cutrufo lei spera vivamente in una ripresa del sole, il motivo è chiaro, paura e timore che possa cambiare le carte in tavola su quello che lei ha probabilmente sempre professato.
    poi noto che ha una certa avversione con l’anno mille, anno in cui ovviamente lei non esisteva, probabilmente ce l’ha con la chiesa, non saprei che dire, qui mai nessuno ha parlato di quel periodo.
    probabilmente dal psichiatra ci dovrebbe andare lei, credo che una ossessione come la sua sia davvero spettacolare, mai visto uno che se la prende con tutti per una cosa che non è mai successa e che probabilmente non succederà.
    poi è ovvio che lei la fa bene la parte del furbetto, gli hanni probabilmente ce li hai ma dubito fortemente che lei sappia qualcosa di come possa anche solo funzionare il clima in italia.
    concludo dicendo che forse non conosce la storia, o almeno cerca di ignorarla, probabilmente lei è il classico fascista che lo fa solo perchè ritiene che faccia figo.
    se dovessimo leggere i commenti mandati da lei ci si farebbero delle belle risate, è comico vedere uno che se la prende con tutti, ma non sa il perchè.

  13. Antonio Marino
    2 maggio 2009 alle 10:31

    Carissimi Sig. Cutrufo Nintendo, il punto è uno ed uno solo, siamo nel caos più totale, questo perchè si pensa, a voi le varie opzioni di scelta sulla causa di queste sciagurate prese di posizione di cui leggerete di seguito, solo a voler imporre le prorie idee, risultati di ricerche scientifiche e quant’altro.
    Lo si fa sempre in maniera distruttiva, nel senso che molti sono coloro che si sentono profeti depositari di verità assolute, e non solo, considerato che si sentono autorizzati a infangare gli altrui lavori che si oppongono, sempre su basi scientifiche, alle loro proposizioni scientifiche.
    Quindi coloro che avrebbero bisogno di un consulto “psichiatrico” sono tanti.
    Altra considerazione da farsi è sul presunto “tifo” che nasce a favore di una o dell’altra frangia di scienziati che propongono i vari lavori.
    Basta fare un rapido consulto on-line, per leggerne veramente di tutti i colori, si arriva in molte occasioni alle offese personali, e se ci fosse contatto direto, addirittura si arriverebbe alle mani.
    Tutto questo solo perchè c’è chi segue ciecamente la linea del AGW e si attacca con coloro che la negano, ora la stessa situazione si sta profilando per tutto ciò che è collegato all’attività solare, ci sono color che la vorrebbero ridotta ai minimi termini a tempo indeterminato e altri che ne auspicherebbero una imminente ripresa.
    Tutto quanto gira su modelli iperavanzati, su dati statistici e ricostruzioni varie, che pur avendo una certa ma non precisa affidabilità, non reggono mai il confonto con i dati reali, quelli osservati.
    Questo perchè tutto ciò che riguarda i fenomeni naturali, nella totalità dei casi, non segueno le leggi fisiche o matematiche, ma piùttosto sono il furtto di un sistema estremamente caotico con infinite variabili in gioco, al minima variazione delle quali, non prevista o considerata nei sistemi di previsione, salta tutto il prodotto finale.
    Ciò che non si è mai fatto, è qui ci vorrebbe senza ombra di dubbio una seria condanna a tutta la comunità scientifica internazionale, che dovrebbe solo cospargersi il capo di cenere, recitare infinite volte il “mea culpa”, vergognandosi fino alla fine dei loro giorni, è iniziare a confrontarsi, anche alla presenza di di risultati di ricerca, che partendo dalla stesse origine di dati, sono diametralmente opposti, in maniera solo ed esclusivamente COSTRUTTIVA.
    Questo non si è mai verificato, con il risultato che si sente tutto ed il contrario di tutto, dando origine a mille teorie diverse e spesso l’una opposta all’altra, per cui si può tranquillamente asserire, che restando tale la situazione, non si arriverà a nessun risultato accettabile.
    In pratica mancano palesemente, correttezza nell’informazione scientifica, confronto costruttivo ed onestà intellettuale.
    Noi che possiamo fare, vi starete chiedendo ?
    Dobbiamo adottare il metodo di asservazione con approccio olistico, tanto caro al Prof. Mazzarella, cioè osservare tutto il sistema nella sua completezza, cercando di mantenere un giusto equilibrio nel metro di giudizio ed evitando assolutamente di parteggiare per l’una o l’altra parte.
    Come ho scritto nel precedente intervento, ciò che sta accadendo è sotto gli occhi di tutti, noi limitiamoci ad osservarlo, nel tempo la natura ci indicherà la probabile strada “maestra”, come è già accaduto a dispetto di tutti i vari forecast, che ancora si cercano di proporre all’opinione pubblica.

    Un cordiale saluto a tutti
    Antonio Marino

  14. adriano cutrufo
    2 maggio 2009 alle 10:54

    Allora:
    un certo BORA 71 alle ore UTC 18.29.19 del 29.04.2009
    scriveva così:
    scusa Simon..perche’ non dovrebbe essere tutto normale..quando in passato ci sono stati minimi ben piu’ importanti di questo attuale(almeno per il momento)?

    Minimo di Oort dal 1040 al 1080
    Massimo termico medioevale dal 1100 al 1250
    Minimo di Wolf dal 1280 al 1350
    Minimo di Spoerer dal 1450 al 1550
    Minimo di Maunder dal 1645 al 1715
    Minimo di Dalton dal 1790 al 1820

    gli anni si scrive senza la ACCA.
    con gli individui come lei, non perdo neanche 3 secondi del mio tempo.
    vada dall’oculista, un consiglio spassionato, vada anche a lezioniserali di analisi grammaticali.

  15. furio
    2 maggio 2009 alle 11:31

    Cutrufo,

    1) “…mi fa schifo, e che certa gente con tanto…”
    – si dice ” è che certa gente…”: voce del verbo essere, non congiunzione

    2) “…E come se io non avendo il dottorato in medicina,potrei senteziare su di una patologia,inveche di un’altra…” : qui ci sono almeno 3 errori, 2 grammaticali ed uno sintattico
    – la frase corretta è ” sarebbe come se io, non avendo il dottorato di medicina, potessi sentenziare riguardo ad una patologia piuttosto che ad un’altra”

    3) “…Di persone,se tali li si può chiamare, che…”
    – frase corretta: ” di persone, se così si possono definire…” ; il verbo “potere” va coniugato al plurale, dato che il soggetto (le persone) è plurale

    🙂

  16. ice2020
    2 maggio 2009 alle 12:04

    Adriano Adriano…

    credo proprio che tu di tematiche climatiche, GW, AGW, e qant’altro, non ne capisca na mazza…

    Vatti a fare un giretto su internet prima di sputare sentenze a destra e a manca…

    Simon

  17. Nintendo
    2 maggio 2009 alle 13:26

    per il sig Cutrufo: credo che forse lei non conosca il decadimento del carbonio 14 e le sue relative correlazione con l’attività solare, penso proprio che non ha conoscenze nell’ambito fisico, visto che il telescopio, inventato da Galilei, nell’anno mille non esisteva, per questo ho scritto che lei ignora la storia.

    lei ha scritto questo:
    gli anni si scrive senza la ACCA.
    con gli individui come lei, non perdo neanche 3 secondi del mio tempo.
    vada dall’oculista, un consiglio spassionato, vada anche a lezioniserali di analisi grammaticali.

    1) io non sparlo degli errori degli altri, peraltro un banalissimo errore di battitura e non vado certo a catalogare una persone dal modo in cui scrive, cmq vedo che già le hanno fatto notare gli evidenti errori che lei fa ( lezioni seriali, va scritto separato )
    2) se davvero con gente come me non perde neanche 3 secondi della sua vita, non capisco allora il motivo che la spinge prima a scrivere su questo sito, per il quale collaboro, e secondo rispondere ai miei commenti, non mi sembra proprio l’atteggiamento di uno che di queste cose non glie ne frega niente.

  18. carmelo
    2 maggio 2009 alle 14:27

    Sig. Cutrufo,
    ma lei se le va proprio a cercare!!!
    la smetta, per cortesia, con questa Sua acredine contro tutto e tutti. Quello che Lei definisce “tripudio patologico,” per l’attuale situazione del sole, non è altro che la speranza di veder regredire il GW (antropico oppure no, non importa). Che male c’è nel desiderare il ritorno degli inverni veri (quelli con tanta neve e tutto il resto, per intendersi), il ritorno delle estati da godere e non da sopportare a causa di una canicola atroce e prolungata (come si è avuta spesso negli ultimi anni). Che male c’è nel desiderare di rivedere i nostri ghiacciai alpini nella stessa situazione in cui erano 100 anni fa, oppure anche solo 50 anni fa (basta vedere una foto dell’epoca e confrontarla con una attuale per rendersi conto di come sono ridotti; sto parlando di ghiaccio, che si vede d’estate, e non di neve!). Potrei continuare per ore a spiegarLe i motivi per cui tante persone (io compreso) sperano che questo minimo solare duri ancora a lungo. Ma nessuno dei ragazzi che collaborano a questo blog si è autoproclamato “DEPOSITARIO DELLA VERITA’ UNIVERSALE” , perchè la climatologia e la meteorologia non sono scienze esatte. Per cui tutto quanto viene riportato su questo blog è confutabile se si vuole; però ogni obiezione deve essere suffragata da prove e soprattutto non deve avere i toni osceni che usa Lei. Oltretutto non porta mai uno straccio di documentazione!

  19. Adriano Cutrufo
    2 maggio 2009 alle 16:09

    Egregio Sig. Carmelo
    ma lei si rende conto di quelo che ha detto????? non mi sembra,non mi sembra affatto, e come se lei desiderase rimanere sempre bambino o giovane,ne più e ne meno, se il sole ha un ciclo, perchè ansimare per la sua non ripresa??? perchè macchinare per il non suo ritorno al massimo???? mi sembra le sue parole,il suo dire IRREALE, tutto nella vita ha un ciclo, io non credo che…. se lei ha un figlio spera, per la sua NON crescita,
    ma LEI sig. CARMELO sta scerzando o sta dicendo sul serio???? perchè se sta dicendo seriamente quello che pensa,mi FA PAURA.

  20. Nintendo
    2 maggio 2009 alle 16:44

    perchè non rispondi a quello che ho scritto io????
    troppo facile rispondere ad uno che invece di attaccarti ti parla delle sue ragioni.

  21. Giovanni
    2 maggio 2009 alle 16:52

    Oddio ma questo adriano è tutto fuso, Il discorso di carmelo era questo:

    (se lei ha un figlio spera, per la sua NON crescita) l’esempio è completamente sballato!! Lei caro Adriano Cutrufo se ha un figlio spera che abbia la febbre a 40°C e alla fine muoia oppure vuole che la febbre si abbassi!!!
    Credo che vorebbe la seconda opzione. Bene la stessa cosa succede oggi al mondo:
    Il mondo ha la febbre, e il minimo solare è la sua medicina per fargliela abbassare.
    Dalle sue parole mi sono accorto di una cosa: Lei non è favore del GW, AGW ecc… ma è a favore del catastrofismo, lei è un catastrofista come molti altri vostri colleghi. Perchè oggi chi propone catastrofi viene osannato come un Re; mentre chi afferma che tutto procede per il normale viene deriso e messo da parte perchè non fa “CLAMORE” : (vedi i Mass Media essi stanno dalal parte vostra il motivo: Il CLAMORE!!)

  22. carmelo
    2 maggio 2009 alle 17:38

    Sig. Cutrufo,
    dopo questa, io con Lei non scambierò più neanche una battuta, e spero che gli altri facciano altrettanto, perchè non sono io a far paura, ma Lei con le sue elucubrazioni deliranti. Lei vive su un altro pianeta.
    Ragazzi, isoliamolo!!!! Non replichiamo più ai suoi discorsi allucinanti ( e a volte anche offensivi)!!!!

  23. ice2020
    2 maggio 2009 alle 18:35

    Ma io ve l’ho detto!

    Questo vive in un altro pianeta, nn ha la benchè minima conoscenza di alcn tipo di nozione climatica…lui spera che il sole riparta perchè essendo un ciclo lo deve fare per forz…forse nn ha capito che prima o poi lo farà comunque, e che qui si parla principlamente di CLIMA!

    Smon

  24. Adriano Cutrufo
    2 maggio 2009 alle 18:47

    Egregio Sig. Giovanni
    magari fossi tutto fuso,avrei chiesto la pensione di invalidità e me ne starei a casa e non farmi 9 ore di ufficio a contare soldi,da quando entro a quando esco.
    Il fatto è uno solo su questo pianeta non c’è nessuna catastrofe,non dia retta ai giornalisti che venderebbero anche le loro madri,pur di fare ascolto e vendere, e far cassa.
    Le posso dire che io, non collego la nuova zelanda ne l’australia da circa 2 anni, c’è una propagazione ionosferica che fa schifo, che i ghiacciai del Sig. Carmelo si squaglino,ma che me frega,ma cosa mi interessa, a me piace il dx io sono un dx’s nato quando,la mia voce attraverso le onde radio, si spinge agli antipodi,io raggiungo l’estasi, in questo momento tutti i radioamatori del mondo sono fermi, l’unica banda che va ma solo di notte sono i 7 Mhz, il resto è tutto CHIUSO.
    Ho dedicato alla radio 40 anni della mia vita, ho collegato l’incollegabile,mi sto spingendo anche al via E.M.E. ma io con questo flesso ( curva) talmente al minimo **SOFFRO**, che i ghiacciai del Sig. Carmelo vadano a farso fottere, io amo quando la mia voce attraverso le onde radio,lanciate dal trasmettitore alla velocità della luce, sorvolano mari,oceani,distese desertiche,passando anche inosservate dalle frontiere create dall’uomo.
    Se la terra quando il ciclo solare è al massimo, ha 1° grado Celsius in più, la cosa non me ne frega nulla.
    Che sia ben chiaro, e ci tengo a dirlo, della mia stessa opinione sono tutti i radioamatori di tutto il GLOBO, circa 7 milioni, voi di questo blog,a confronto dei 7 milioni non siete nulla.

  25. ice2020
    2 maggio 2009 alle 19:22

    Alora signor Adriano, ha sbagliato blog, se ne cerchi uno di radioamatori e nn ci scocci più i maroni.

    Ps. nn saranno ammesse più offese ed uscite incivili da parte sua, altrimenti sarà bannato

    Saluti

  26. carmelo
    2 maggio 2009 alle 21:38

    ben detto!!!!

  27. Giovanni
    2 maggio 2009 alle 22:38

    Scusa adriano ma che cavolo vuole allora, se ne stia con sti benedetti radioamatori, questo è un sito che parla di clima non di radio ecc.. Per cui se non ha nessun interesse non inquini il blog con i suoi messaggi!!!

  28. Nintendo
    3 maggio 2009 alle 13:30

    Sig Cutrufo, glie lo ridico, perchè non risponde a me, o forse ha troppa paura per farlo, perchè non sa cosa dire, dimostra solo di essere lei il bambino.

  29. Davide M.
    4 maggio 2009 alle 00:24

    Simon….Simon,
    te lo avevo detto io…..vedrai che torneranno. Ti ricordi? E allora perchè dargli ancora voce a questi personaggi? La migliore arma contro lo stolto è l’indifferenza. Se scrive ancora, non rispondetegli. E’ rispondendo che gli date soddisfazione e lo fate sentire al centro del discorso. E’ passato dalla non crescita del figlio ai radioamatori passando dal minimo solare. Ma davvero meritano considerazione questi discorsi? Isoliamolo…semplice semplice 😉
    Si stancherà!

  30. Nintendo
    4 maggio 2009 alle 17:04

    no, è rispondendo da persona normale che li dai soddisfazione, se gli rispondi con le loro stesse armi, scappano subito, vedi come ho fatto io.

  31. ruggero
    4 maggio 2009 alle 18:09

    penso che nessuno (o almeno lo spero) sia catastrofista nel senso più grave del termine. Chi, più o meno consapevolmente, si augura una “catastrofe” in realtà credo speri solo in un intervento esterno che porti a sè e al mondo un cambiamento in meglio anche a costo di un passaggio doloroso.
    Altro cosa ritengo il catastrofismo dei mezzi di comunicazione che mi sembra evidente avere lo scopo di dominare la situazione con maggiore successo attraverso la paura.
    Il fatto cruciale è che credo che molte persone abbiano tutti i motivi immaginabili per essere esausti di questa pseudofilantropia dittatoriale in cui siamo scivolati quasi senza rendercene conto.
    Ho un figlio che fra poco compirà quattro anni e non mi auguro nessuna catastrofe, ma farlo vivere in questo mondo falso mi terrorizza.
    Nessun intervento umano mi sembra possa più arginare una situazione di tale degrado morale.
    Chissà se il sole, col suo comportamento bizzarro, ci ricorderà per l’ennesima volta che non siamo noi i padroni.

  1. 1 maggio 2009 alle 16:01
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: