Home > Uncategorized > La fama di Catania sta facendo il giro del mondo…

La fama di Catania sta facendo il giro del mondo…

4 maggio 2009

Così dal forum americano di www.solarcycle24.com (e tenete presente che questi ragazzi tifano arditamente per una ripartenza del ciclo solare 24 e la maggiorparte di loro possiede un telescopio con cui osservano il sole quotidianamente):

“The magnetogram is as cold as a polished granite headstone.
Perhaps Catania should clean thier ccd or check for a new dead pixel??”


“I just looked at the latest SOHO Movie Theater MDI Magenetogram and MDI Continuum images and there is absolutely nothing there! It looks like the NASA/SOHO staff went on a picnic over the weekend because there is a bigger than usual gaps in the image sequences. Mt. Wilson is not showing anything as well. Unless the Mother Ship lost cloaking for a short interval the Sun blank! Could Catania be using the Psychic Friends Network to contact Dead Sunspots?”

E per finire A.Watts direttamente dal suo blog www.wattsupwiththat.com

“Errant counting of sunspecks from Catania aside, it appears that we haven’t seen anything like this in modern history.”

Posto che Catania esageri nel segnalare le macchie, il vero problema non è il centro siciliano, ma l’osservatorio internazionale del SIDC!

Simon

Categorie:Uncategorized
  1. Nintendo
    4 maggio 2009 alle 19:41

    Catania sta diventando famosissima ormai, e il bello è che il SIDC gli sta andando dietro, ormai il centro siciliano comanda il centro mondiale più importante sullo studio dell’attività solare.

  2. ALE
    4 maggio 2009 alle 20:14

    Catania conta….
    Penticton alle 18 segna 67 di solar flux…..(http://www.swpc.noaa.gov/alerts/solar_indices.html)

    Se è una correlazione stretta…. Ben vengano le Macchie Catanesi…..
    P.S. Nutro comunque un GRANDE Rispetto per i Ricercatori del centro CATANESE!!!!
    ALE

  3. Fernando (in Brazil)
    4 maggio 2009 alle 21:19

    Confirmado:
    La fama di Catania sta facendo il giro del mondo…
    Può non sembrare importante, ma qui è passato attraverso la fama di strano

  4. ALE
    4 maggio 2009 alle 21:23

    Comunque Big Bear Observatory ha aggiornato i suoi dati:
    1) La macchia NON SI VEDE AFFATTO
    “http://www.bbso.njit.edu/Images/daily/images/gongint.jpg”
    2) La polarità della Plage è ciclo 23 (o 25)
    “http://www.bbso.njit.edu/Images/daily/images/gongmag.jpg”
    ALE

  5. ice2020
    4 maggio 2009 alle 21:25

    Halo Fernando!

    Puoi inviare qui il link dove ne parlate?

    Could you post the link where you talk abuot?

  6. angelo
    4 maggio 2009 alle 21:29

    questa figuraccia se la sono cercata a furia di contare i pixel bruciati delle CCD.

  7. gianni
    4 maggio 2009 alle 21:37

    lo penso pure io angelo… ma come sono messi là??!?!?!?!?!?!?

  8. Rick
    4 maggio 2009 alle 23:10

    Il problema a questo punto è la revisione dei dati.
    Quali e quante macchie sono macchie e quanti e quali sono i pixel bruciati.
    Altrimenti non se ne esce.
    Catania può contare, ma se anche alti lo fanno, magari per “simpatia” – nel senso che cercano magari a posteriori di vedere a tutti i costi quel che ha visto Catania – per (credendo di) non fare brutta figura?

  1. 4 maggio 2009 alle 20:38
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: