Home > Minimo Solare > I raggi cosmici hanno raggiunto un picco record, minimo solare ancora lontano!

I raggi cosmici hanno raggiunto un picco record, minimo solare ancora lontano!

5 maggio 2009

Prendendo spunto da questo mio articolo passato, https://daltonsminima.wordpress.com/2009/03/17/unaltra-prova-che-il-minimo-non-e-stato-superato-la-misurazione-dei-neutroni-terrestri/, sono andato a ricontrollare la situazione dei raggi cosmici attuale!

raggi-cosmici Fonte: http://cosmicrays.oulu.fi/webform/query.cgi?startdate=1965/04/04&starttime=00:00&enddate=2009

Come potete vedere da una delle stazioni di rilevamento più importanti del pianeta, ossia quella di Oulu, la concentrazione dei raggi cosmici sta continuando ad aumentare costantemente, ed oramai è ad un livello record da quando si misurano tali particelle (1966 circa) sia per quantità che per durata della crescita, testimoniando ancora una volta la forza di tale minimo solare.

Secondo molti studiosi, oltre al numero medio di sunspots ed al solar flux, anche i raggi cosmici che investono l’atmosfera terrestre sono buoni predittori dell’attività solare, e secondo alcuni in particolare fintanto che essi continuano ad aumentare, il minimo è destinato a perdurare ancora, solo quindi quando questi inziano il loro calo, ci si può aspettare dopo un relativo lasso di tempo, il raggiungimento del minimo e quindi la ripartenza dell’attività solare.

Sembrerebbe quindi che questo Minimo bebba durare ancora, vi ricordo a tal proposito che il Dr. Timo Niroma è già da tanto tempo che ipotizza un minimo solare attorno all’estate 2009, questo significherebbe che ancora per tutto l’anno avremo tantissimi giorni spotless!

Simon

PS: Spero tanto che il signor Adriano Cutrufo (che saluto) non se la prenda tanto se questo minimo sembra destinato proprio a continuare a lungo…

Advertisements
  1. Nintendo
    5 maggio 2009 alle 17:16

    così però te le vai a cercare, eheheh.

    riguardo ai raggi cosmici, bene, buon segnale, il minimo deve ancora dare la sua.

  2. ice2020
    5 maggio 2009 alle 17:18

    cmq dicevo sul serio…

    alla fin fine mi metto anche nei panni dei radioamatori…leggevo tempo fa che stanno vivendo un periodo super nero a causa di questo minimo solare…

    spero Adriano capisca che nn volevo prenderlo in giro…

  3. CIMI
    5 maggio 2009 alle 19:00

    CIAO A TUTTI,
    SONO UN’ APPASSIONATO DI METEOROLOGIA E AMANTE DEL FREDDO.
    E’ DA QUALCHE MESE CHE LEGGO TUTTI I GIORNI QUESTO BLOG E MI STO APPASSIONANDO SEMPRE DI PIU’!
    COMPLIMENTI SIMON CONTINUA COSI’ CHE VAI ALLA GRANDE.
    PS RIGUARDO ALL’ARTICOLO SPERO PROPRIO CHE IL MINIMO SOLARE CONTINUI COSI ANCORA PER TANTO!!!!!!!!!!!!

  4. adriano cutrufo
    6 maggio 2009 alle 05:50

    No,perchè mai, dovrei prenderla a male.
    Bisogana essere umili con l’universo che ci circonda e con le sue rigide leggi fisiche e chimiche, a noi il compito di capirle.

    Distinti Saluti

    Adriano Cutrufo

  5. adriano cutrufo
    6 maggio 2009 alle 06:30

    Desidero un po’ della vostra attenzione,
    immaginiamo che io a bordo di una utilitaria vada da Siracusa a Catania e viaggiando alla velocità di 50 Km/h incontro sull’altra carreggiata il Sig. Simon con un’altra utilitaria che viaggia alla mia stessa velocità cioè 50 Km/h.
    Se non per comodità indichiamo con il numero 1 entrambe le velocità, io vedrò, e di conseguenza incontrerò il Sig. Simon ad una velocità di 2,( somma vettoriale)
    Fate finta ora che il Sig. Cutrufo viaggi come viaggiava il Barone di Munchhausen su una palla di cannone, solo che apposto della palla di cannone vi sia un fotone ( velocità della luce) ed incontra il Sig. Simon nella carreggiata opposta viaggiare sempre su un fotone, in questo caso io non vedrò passare il Sig. Simon come nel caso precedente alla velocità di 2, se noi per comodità poniamo il numero 1 ad entrambi,poiché la velocità della luce non può essere superata, Allora in questo caso 1+1= 1
    Vi prego di porre la vostra attenzione ad un secondo caso: un atomo di ferro,messo a stretto contatto con un atomo di ossigeno, in questo caso avremo una velocità di reazione che determinerà il cambiamento fisico dei 2 componenti chimici in ossido di ferro, ma tale velocità di reazione è determinata dalla velocità in cui il sistema dei 2 elementi si trovano, (cioè la velocità terrestre), se la velocità di rivoluzione terrestre,la poniamo uguale alla velocità della luce, non sapremo se i due atomi si leghino tra di loro,sicuramente lo potrebbero fare con una reazione rallentata tendente all’infinito e di conseguenza non formare mai l’ossido di ferro.
    I fisici scoprendo come funziona il sole( Fissione Nucleare) hanno creato la bomba H.
    E’una bomba a fissione-fusione-fissione in cui una normale bomba atomica, serve da innesco,la quale viene posta all’interno di un contenitore di materiale fissile insieme a degli atomi leggeri. Quando la bomba a fusione esplode, innesca la fusione.
    Si può constatare che per l’innesco ha di bisogno di 2 fattori una fonte altissima di calore,ed un altissima pressione.
    Il modello del Sole che vi sto per illustrare è di una stella BIFASE il cui NUCLEO funzionante a fissione nucleare, alimenta la fusione nucleare degli starti più esterni, sempre in una stella di sequenza primaria.
    Tale modello ai giorni d’oggi non è supportato da nessuna EQUAZIONE MATEMATICA, che possa acclarare tale modello, che conclamerebbe e di conseguenza elevarlo a LEGGE FISICA il modello del nastro trasportatore, causa primaria delle macchie solari.
    Non c’è nel 2009 una struttura dove si possono creare delle reazioni nucleari con pressioni di svariati milioni di ATM
    Questa è la dimostrazione che gli elementi chimici a certi parametri di pressione e di temperature si comportano come sappiamo tutti,ma….. avvicinandoci ai limiti sopra descritti variano, variando anch’essi le propine equazioni.

  6. angelo
    6 maggio 2009 alle 07:32

    Sig. Cutrufo l’argomento mi sembra veramente interessante. Si potrebbe fare un articolo così tutti lo leggerebbero. Simon che ne pensi?

  7. Agatino
    6 maggio 2009 alle 09:17

    Dopo un codesto saggio di fisica, perdonate la mia domanda banale: ma il bombardamento di raggi cosmici in costante aumento proveniente dallo spazio, può avere conseguenze sull’organismo umano?

  8. Damian74
    6 maggio 2009 alle 09:57

    OGGETTO: STRANEZZA DATI RSS-MSU!?!?

    Quel che voglio dire io riguarda poco nello specifico il tema trattato nell’articolo ma credo sia interessante e riguarda i dati relativi alle temperature RSS-MSU ricavabili qui: http://www.remss.com/data/msu/monthly_time_series/RSS_Monthly_MSU_AMSU_Channel_TLT_Anomalies_Land_and_Ocean_v03_2.txt

    Ebbene io, per sfizio, ogni mese mi salvo tali dati su di un foglio excel e li rinnovo mese per mese, ma questo mese noto una cosa strana: i dati, a partire da gennaio 2009, non corrispondono al tabulato emesso a marzo mentre corrispondono per tutti mesi precedenti: nello specifico – nel tabulato aggiornato a marzo- gennaio 2009 era a + 0.322 (ora +0.325) febbraio è passato da +0.23 a +0.242 e marzo da +0.172 a +0.18.
    Mentre per esempio giugno 2008 era +0.063 e tal valore è rimasto anche nell’ultimo tabulato e per qualsiasi altro dato
    Qualcuno può confermare o smentire questa “sottigliezza” ed , in ogni caso, darne una spiegazione ?
    Grazie e complimenti ancora per il blog

  9. ice2020
    6 maggio 2009 alle 12:00

    Ciao a tutti sn appena tornato dalla sala operatoria…

    vabeh, a parte quest ancora complimenti per l’intervento di Adriano, e si angelo, se ne hai voglia procedi pure, magari con l’aiuto di Adriano stesso, fate vobis…

    Per Damian: credo sia normali aggiustamenti che fanno ogni tanto, ma nn ne so di più francamente…

    Simon

  10. angelo
    6 maggio 2009 alle 12:16

    Mi rivolgo al signor Adriano .
    Sarei felicissimo di scrivere qualcosa a proposito e per questo mi potrebbe indicare delle fonti. Oppure potrebbe scriverlo lei stesso.
    Saluti. Mi faccia sapere.

  11. Arthur
    31 luglio 2009 alle 19:36

    Scrivo in merito ad un fenomeno che sto osservando tramite LASCO” e LASCO3.
    Si tratta di bagliori ripresi in decine di fotogrammi che rappresentano una specie di aquaila, chimata da me “colomba”. Alcuni esempi sono in:
    2009/07/17 06:18 LASCO3
    2009/07/17 03:08 LASCO2
    2009/07/02 21:42 LASCO3

    Sospettiamo che si tratti di raggi cosmici e non di oggetti planetari o comete.

    Potreste dare una conferma o spiegazione in merito, visto il silenzio della Nasa alla mie domande.

    Cosa può scatenare questo aumento di raggi coscmici oltre all’attività solare al minimo?

    Insomma è fantascienza supporre l’influsso di un corpo celeste in avvicinamento sotto il piano orbitale o ai confini trans plutoniani del nostro sistema solare?

    Vi sarei molto grato per una vostra risposta in merito.

    cordiali saluti.
    Arthur

  1. 5 maggio 2009 alle 16:42
  2. 20 agosto 2009 alle 17:46
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: