Home > Uncategorized > Ragazzi…stiamo vivendo qualcosa di eccezionale!

Ragazzi…stiamo vivendo qualcosa di eccezionale!

23 maggio 2009

34Mi chiedo se qualcuno di voi e mi riferisco soprattutto a quelli che approvano i metodi di conteggio attuali, dove vengono conteggiate delle cose che sunspots non sono, sia a vera conoscenza di cosa sia un sole attivo o di cosa siano delle reali macchie solari…

Dato che ritengo che molte volte le immagini valgano più di 1000 parole, qui sopra avete una prova di cosa voglia dire un massimo solare, un sole attivo, tempestato di macchie ovunque…

Questo sole presenta delle grandissime regioni attive, delle vere sunspots, vere per dimensione, durata, presenza contemporanea di un area di ombra e penombra…nella setssa immagine, potte vedere anche altre icro-spots alcune delle quali molto simili a quelle finora conteggiate…beh, statene certi, in quei tempi queste non erano manco prese inconsiderazione, perchè nn vere e proprie macchie, bensì specks…

E veniamo ai giorni nostri:

12catania5latestnoooo Cosa sta accadendo al nostro sole?

La carellata di immagini che vedete, sono solo alcuni esempi di cosa Sidc e Noaa stanno conteggiando ai giorni nostri…

Un SSN mensile che non ha chiuso a 0 perchè l’uomo ha fatto di tutto perchè così non fosse…

Un 2009 che tranne a gennaio, nel 1913, durante il Minimo di Dalton o quello di Maunder, avrebbe totalizzato degli SSN mensili pari a 0!

Ci si sforza a vedere quello che non c’è, un pò come facciamo noi durante l’inverno, che scegliamo sempre i modelli che ci promettono neve, ed escludiamo (o facciamo finta di nn vedere) quelli che invece ci danno il cammello…

Ma così falsifichiamo la realtà…ma chissenefrega…

finchè lo facciamo noi, va sempre bene…

ma se lo facessero i meteorologi professionisti…beh, rischierebbero il poto probablmente… se Giuliacci o Caroselli prevedessero una brutta giornata nel mese di ferragosto, di pasquetta, del 1° maggio ect., mentre le carte nn sn da brutto tempo, ma al massimo da tempo variabile, sai te i casini che succederebbero!

Chi guarda la meto in TV e solo quella, si fida dei meteoman…

E’ solo un esempio…Caroselli e Giuliacci non direbbero mai brutto tempo se nn ne fossero sicuri al 100%…mica sn matti…

Quelli che contano le spots, nn sn matti neppure loro…sn pagati per fare quel lavoro…probabilmente nn è nemmeno colpa loro…

Questo minimo sta un pò facendo saltare tutti gli schemi sinora acquisiti…per onestàintellettuale, visto che è ormai consolidato che nn è possibile fare paragoni col passato, chi di dovere dovrebbe instituire un doppio metodo di conteggio.Le macchie (chiamiamole così) che si contano oggi grazie alla nuova tecnologia satelliatre, e quelle che si contavano 50-100 anni fa…che ci vuole?

La scienza deve essere seria su queste cose, come lo è su tutte le altre…fino a quando si continuerà a far finta che il problema nn esiste?

Fa forse comodo a qualcuno che le cose continuino ad andare così?

E se si, a chi?

A quelli dell’IPCC?

A quelli delle assicurazioni?

A quelli del Noaa e del Sidc?

A chi?

Stiamo assistendo ad una cosa eccezionale, che per carità il sole nella sua plurimillenaria esistenza avrà già passato altre milioni di volte…perchè nn mettere le tecnologie a nostra disposizione per cercare di capire i misteri del sole, piuttosto che insabbiare la realtà?

Resto francamente basito per quello che sta accadendo…tranne che in qualche sito sul web, da nessuna altra parte si sente parlare di questo minimo…

La verità è che qui si rischia un cambiamento importante, epocale per il nostro clima!

Ma molto probabilmente, c’è qualcuno che ha investito milioni e milioni di dollari, a cui, tutto ciò, non va per niente bene…

Simon

Categorie:Uncategorized
  1. miki
    23 maggio 2009 alle 22:28

    Intanto solar flux crollato a 70!!!!

  2. ALE
    23 maggio 2009 alle 22:48

    Hai già detto tutto in una frase MIKI!!!
    Alla fine il Sole farà quello che vorrà, ci dimostrerà se è o meno una forzante degna di nota nei modelli climatologici, ci farà capire che esiste da ben più tempo rispetto ai soli ultimi 3 cicli!
    Ci farà capire che non è solo nel Sistema Solare e che il Sistema SOlare non è solo nell’Universo. Per la scienza è importante raccogliere i dati, per quanto riguarda l’SSN “no problem” ci saranno in archivio le immagini continuum di SOHO che non mentiranno MAI ad un’occhio davvero critico che le osserverà per fini PURAMENTE SCIENTIFICI!!!
    ALE

  3. 23 maggio 2009 alle 23:49

    Dissento da questa impostazione d’articolo..
    le macchie che hai postato nella 2° immagine quella del continuum in data
    14.04.2002 sono state conteggiate –> TUTTE <–
    comprese quelle piccole allora come adesso ..
    hai scritto una cosa palesemente.. "inesatta"
    ti posto la stessa immagine con cerchiate in nero le macchie piccole che tu sostieni "non fossero nemmeno prese in considerazione .. e/o conteggiate"
    cosa non vera.. Simon.. ecco il numero di sunspot ricevuto
    un salutone Ice85

  4. 23 maggio 2009 alle 23:57

    dimenticavo..
    quella plage nell’emisfero meridionale in entrata non ancora conteggiata..
    il gg successivo, il 15 e’ diventata la 9910..

  5. ice2020
    24 maggio 2009 alle 00:00

    Mi spiace Davide, ma nn mi hai dimostrato proprio niente…

    Ad esempio la regione 9902, composta da una grande macchia centrale e da tante piccole minuscole macchiettine satelliti (cmq sempre più evidenti di quelle attuali), secondo me è stata contata solo la macchia più importante, o al massimo alcune delle satelliti, ma nn tutte!

    Altre regioni cerchiate, nn dicono niente, ad esempio anche quelle meno evidenti, se presenti già da giorni quando erano sicuramente più evidenti, sn state contate, ma nn è detto che anche quel giorno lì lo siano state…
    + presente il numero della regione,perchè sn regioni che hanno contato, ma nn possiamo sapere se anche quel giorno lì hanno contato…la proa è anche il cerchio su plage senzamacchie, che hanno però il numero della regione, contata in precedenza…

    Poi guarda, nn sn io l’unico a dire queste cose, è cosa risaputa questa, cioè che durante un massimo nn stanno a conteggiare le specks…

    Se in quest ciclo avremo un massimo normale (cosa di cui dubito), lo vedrai coi tuoi occhi…

  6. ice2020
    24 maggio 2009 alle 00:14

    E cmq Davide, il sole ora fa impallidire se lo paragoni a quello di prima…

    SSN a parte, anche quando spunta qualcosa nn dura, nn si ingrandisce, nn gliela fa…

    C’è qualcosa di molto anomalo, ed era questo il succo del discorso, spero che almeno su questo la penserai cm me…

    Notte

  7. 24 maggio 2009 alle 00:39

    Concordo .. anzi sono e resto un sostenitore di un possibile minimo di Dalton
    lasciatemi “sognare” .. e’ evidente che quello che passa sulla superfice solare
    e’ ridicolo come entita’ di macchie e ne denota la bassa attivita’ attuale perdurante.. come e’ altrettanto evidente che il rapporto
    di quantita’ di macchie fra emisfero nord e sud e’ paritetico al rallentamento delle conveior belt che comunico’ Hataway..
    vedremo cosa ci riservera’
    notte

  8. Anonimo
    24 maggio 2009 alle 00:50

    è davvero un business questo conteggio di macchie solari

  9. Anonimo
    24 maggio 2009 alle 07:21

    Credo che bisogna iniziare a farsene una ragione: il minimo è finito…continuare a proclamare un’eccezionalità che non è più …è solo sensazionalismo!

  10. 24 maggio 2009 alle 08:02

    mah..sinceramente questo articolo non l’ho capito…e non mi piace!!
    Intanto bisogna sempre per corretezza specificare che stiamo vivento qualcosa di eccezionale se prendiamo gli ultimi 90 anni….un po’ pochini…se pensiamo che il sole vive da milioni di anni…
    e poi bisogna distinguere le macchie piccole come quelle attuali (tant’è che danno SSN 11circa) da quelle grandi(arrivano fino a 120 SSN)…ma pur sempre macchie sono..eh..
    Ciao!

  11. paolomot
    24 maggio 2009 alle 09:11

    @anonimo: ma chi te l’ha detto che il minimo solare è finito??? Per caso hai qualche formula che ti dice con certezza quando il minimo è finito o no??? Io non la conosco. Dire che il minimo solare era finito alcuni lo diceva anche ad ottobre poichè erano comparse alcune macchiette del ciclo 24 e non mi pare che ad ottobre sia finito il minimo, anzi semmai si è irrobustito. Vuoi un’altro esempio eccolo qua: http://www.meteogiornale.it/images/news/maxi/20169a.gif questa immagine rappresenta la somma annua di giorni snapshot, secondo il tuo ragionamento nel 1877 si poteva dire concluso il minimo e invece non è stato così. Poi anche questo solar flux tornato a 70 fa riflettere……..

    Intanto volevo chiedre, se confrontiamo l’immagine del 2002 con quelle attuali vediamo che la superfice del sole nel soho era un arancio più scuro mentre adesso un arancio più tenue. Ciò è dovuto al minimo o ad altri valori, tipo cambio di parti del satellite, distanza terra sole o che ne so io????

  12. 24 maggio 2009 alle 09:24

    x Anonimo
    addesso non sminuiamo sto minimo che invece e’ “considerevole”
    gli indici sono ancora estremamente bassi, i cosmic rays non sono in discesa
    quindi indicano che non siamo ancora all’avvio vero e proprio del 24 ..
    al momento stenta o tenta a ripartire..
    compaiono ancora macchie del vecchio ciclo.. l’sc23 altro indicatore..
    il solar flux resta a valori estremamente bassi 70/72,
    calcola che con 90 sunspot arriva al doppio attuale 140 circa..
    non ci sono flare/eiezioni di categorie C M o X..
    insomma, sembra ci sia ancora tempo prima di assistere alla ripartenza
    vera e propria ammesso che l’avremo

  13. Rocco
    24 maggio 2009 alle 09:32

    La Terra si stava riscaldando troppo negli ultimi anni e loro invece di eloggiare questo Minimo Solare ed accendere un cero al proprio Santo per ogni giorno spotless…..
    ma no !!! in cuor suo la fanno, soltanto che i $Verdoni$ ,come e’ detto, fanno venire la vista anche ogli orbi……
    P.S … HO sentito dire che forse aumentano anche le diottrie ,ma sovente,come effetto collaterale, si viene affetti da allucinazioni persistenti.

  14. gianni
  15. Gianfranco
    24 maggio 2009 alle 10:23

    L’indice TSI è leggermente aumentato nei primi giorni di maggio, i Cosmic ray sono praticamente stazionari.
    Il Solar Flux ed il TSI “seguono” l’andamento delle macchie? Se sì, non sono degli indici premonitori, a differenza dei Cosmic ray, giusto?

  16. ALE
    24 maggio 2009 alle 10:38

    X Anonimo e X Tutti:
    L’ho già detto altre volte ma mi sembra che forse il LINK che ho postato non funzioni, quindi ve lo riposto:
    http://www.solen.info/solar/history/hist1996.html
    l’uscita dal passato minimo fu sancita da una crescita di Flux e SSN “dirompente”, SF passò da 70 a 105 in una sola settimana e SSN da 10 a 90!!!
    Ora non mi sembra di avere visto tutto questo movimento:
    1) NO X-Ray Flares
    2) NO CME ad opera di SunSpot
    3) Flux che torna giù a 70
    4) Faculae che vengono contate come SunSpots.
    Questo è, questi sono i dati, questo è il Sole!
    ALE

  17. ida
    24 maggio 2009 alle 11:30

    scusate se mi permetto.
    Sono una giornalista con una passione personale (per il lavoro mi occupo di tutt’altro, di libri) per il Sole. Seguo da tempo questo blog che considero molto interessante e divertente (nell’ordine).
    Ma seguo da ancora più tempo questo minimo che da mesi, ripeto da mesi, è in tutto il mondo giudicato notevole. “The sun is dead” è la frase che gira ovunque.
    Concordo con (credo) Simon e Ale: strano che NOAA e altri registrino certi macchiolini che sembrano granelli di polvere sullo schermo. Ma prima di pensare alla furbata per le assicurazioni (che è interessante e ci sta tutta, come questione) buto là un’opinione un po’ diversa.
    E’ vero che le macchie in altri tempi si osservavano diversamente, ma uno qualsiasi di questi scienziati di oggi ti risponde: noi utilizziamo al massimo le nostre strumentazioni moderne, è il motivo per cui le abbiamo. E li si può capire. Cosa fai, butti via dati che tra centocinquant’anni saranno importanti per considerare altri futuri possibili minimi e massimi?

    Certo, andrebbe discussa la questione del rapporto con il passato. Ma vale anche la questione del rapporto con il futuro. Lancerei entrambe le questioni.
    Ciao. Scusate il disturbo e complimenti per il sito (le foto delle macchie con il circolino mi ha fatto morir dal ridere)
    Ida

  18. ida
    24 maggio 2009 alle 11:32

    “hanno fatto”… scusate gli errori di battitura, andavo di fretta

  19. ice2020
    24 maggio 2009 alle 11:39

    Ciao Ida, ben venuta…

    Certo, entrambi i ragionamenti su futuro e passato sn giusti…
    istituendo un doppio conteggio, si verrebbe incontro a tutte e 2 le esigenze…

    I cerchietti nelle pseudo-macchie sn più che altro obbligatori per farle vedere ai lettori…di certo come avrai notato, in quelle del 2002 nn ce n’era il bisogno…

    Simon

  20. ALE
    24 maggio 2009 alle 12:06

    Ciao IDA!
    Bella analisi, ieri infatti io scrissi: “Le immagini SOHO-Continuum” resteranno in archivio per essere consultate in futuro”. Con queste parole volevo appunto dire che sarà come al solito la Storia a dire se questo minimo sarà o meno eccezionale, per ora lo stiamo vivendo di persona e già questo mi eccita molto!!!
    ALE

  21. ida
    24 maggio 2009 alle 12:08


    questo minimo è
    FANTASTICO
    (anche voi!!!)

  22. ice2020
    24 maggio 2009 alle 12:46

    Gianfranco, il solar flux invece è un importante predittore, per alcuni anche più delle macchie…

    se cmq questi parametri sn un pò aumentati in questo mese è da attribuire alle tre grandi plage che ci hanno accompagnato…calate o sparite queste, i suddetti parametri stanno infatti decadendo nuovamente…

    Ciao

  23. Lapo Gianni
    24 maggio 2009 alle 16:20

    Ida,
    Vattene a lavare i piatti, che è meglio,……forse all’infuori di lavare i piatti non sai fare nulla.

  24. ice2020
    24 maggio 2009 alle 16:45

    E te chi saresti scusa?

    Già il nome Lapo è tutto un programma…

    e come primo messaggio direi niente male…alla prossima sei bannato…

    Simon

  25. Lapo Gianni
    24 maggio 2009 alle 17:20

    ascota simon,
    io non ho mai visto un medico che non possiede una auto ,ne una moto.
    non è che fai le pulizie in qualche ospedale????? e racconti alla gente che sei un medico??????

  26. ice2020
    24 maggio 2009 alle 17:26

    cosa centra questa?

    cosa centra dire che nn ho una macchina?

    continua così e alla prossima sei fuori…ultimo avvertimento

  27. 24 maggio 2009 alle 18:41

    Non so come, non so perchè, ma sono sicuro che la ragione di tutto questo secondo me è la solita: LO SPORCO INTERESSE ECONOMICO !!!! che seppellisce tutto, anche la verità.

  28. ida
    24 maggio 2009 alle 19:22

    Lapo Giannino caro
    mi sembri alquanto fuori luogo qui tra persone intelligenti. 🙂
    Purtroppo o per fortuna per i miei lettori, no, non so solo lavare i piatti. E i miei lettori vanno dalle centinaia di migliaia a oltre il milione al giorno, secondo i giorni. Senza contare quelli online, che sono di più.
    Chiusa parentesi, e grazie a chi gli ha risposto sopra, prima di me.

  29. ice2020
    24 maggio 2009 alle 19:27

    Ciao Ida, nn ti preoccupare che il tipo è già stato bannato…

    Mi hai messo un pò di curiosità: ci puoi dire per quale giornale scirvi?

    Simon

  30. ida
    24 maggio 2009 alle 20:49

    Ti ho risposto via mail, ciao!

  31. Davide M.
    25 maggio 2009 alle 01:22

    Non preokkuparti Ida,
    sappiamo già chi è il personaggio. Se non è cipperimerlo è un suo amico. Simon, mi piaci di più quando prendi il martello in mano!!!
    E per rientrare in tema di macchie vi dico (come dicevo da giorni) che il solar flux è sceso di nuovo sotto i 70 e non mi stupirei di vederlo scendere ancora nei prossimi giorni. Staremo a vedere, ciao 😉

  32. Melchyan
    25 maggio 2009 alle 08:27

    Ciao a tutti è da tempo che seguo questo blog e sono sempre contento di trovare aggiornamenti giornalieri.. per me visitarlo è diventato un pò come farmi la pausa caffe. 🙂 complimenti
    Sono completamente neofita e quindi come tale sono molto curioso e pieno di argomenti a cui non so dare risposta, quindi mi rivolgo a voi..
    Ecco la domanda:

    è possibile che le macchie solari abbiano difficolta ad accumularsi per un’eventuale eccessiva temperatura della superficie solare o per un forte “rimescolamento” della materia superficiale??

    Un’esempio che voglio farvi (molto stupido ma esplicativo per farvi capire il mio dilemma) è il minestrone che bolle.. con una bassa ebollizione sulla superficie si formano degli accumoli, ma con ebollizioni violente la superficie sembra più compatta perchè gli accumuli vengono disgregati dalle forti sollecitazioni sottostanti.

    Spero di avere sollevato un buon argomento
    saluti

  33. Gianfranco
    25 maggio 2009 alle 09:03

    Però Simon, se dici “se cmq questi parametri sn un pò aumentati in questo mese è da attribuire alle tre grandi plage che ci hanno accompagnato…calate o sparite queste, i suddetti parametri stanno infatti decadendo nuovamente…” mi vien da pensare che l’aumento o la dimunuzione del SF è una conseguenza dell’attività solare, pertanto non lo definirei un indice predittore; correggimi se sbaglio…

    Ciao

  34. ice2020
    25 maggio 2009 alle 09:46

    Beh Gianfranco…

    Il solar flux è certamente un indice di attività del sole…

    Scienziati solari come Svalgaard riferiscono che possa anche essere importante come predittore per il suo rapporto che ha cn le macchie solari, alle quale segue sempre un aumento del flusso stesso…

    Se invece parli di forecast, beh allora nn so risponderti proprio precisamente…

  1. 23 maggio 2009 alle 21:35
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: