Home > Nowcasting Solare > Mamma Noaa conterà anche questa?

Mamma Noaa conterà anche questa?

21 giugno 2009

01Credo che la regione 1020 abbia già il suo amichetto immaginario, la 1021, ma forse meglio aggiungere anche la 1022…voi che ne pensate?

Stay tuned, Simon

Update: La situazione si fa sempre più ingarbugliata!

Scompare la macchia di stamattina delle ore 6.29, e ne compare ua ugualmente insignificante nell’emisfero nord:

01Cosa farà il Noaa?

1) conterà tutte e 2 le regioni

2)solo la prima

3)solo la seconda?

4)considerando che è domenica, nessuna delle 2?

Avanti su scommettete…

UPDATE2: Incredibile ma vero!

Mamma Noaa non conta (almeno per il momento)

Controordine: Il Noaa mette 12, mi stavo iniziando a preoccupare…finalmente la regione 1020 ha un altro amichetto immaginario, la 1022 (dopo la 1021)…Avanti così Noaa!

Bisogna ammettere però che la regioneconteggiat, cioè quella nell’emisfero meridionale, appare in fase di crescita…

ciò non toglie però che ultimamente il Noaa appena vede un puntino, conta, non c’è più niente da fare, hanno cambiato sistema di conteggio in corsa.

Annunci
  1. Fabio2
    21 giugno 2009 alle 12:32

    Che importa se la conta o meno? Con gli altri parametri di attività ai minimi (solar flux, vento e gli altri indici) contare o meno qualche macchia serve solo a sminuire ancora per un po un minimo che diventa sempre più “ingombrante”.

  2. 21 giugno 2009 alle 14:34

    io penso che Simon

  3. 21 giugno 2009 alle 14:35

    io penso che Simon focalizzi troppo l’ attenzione sul dato del SSN..
    che è indicativo in linea di massima, ma che da solo significa poco specie in una fase come questa, di minimo.
    ciao a tutti..

  4. ALE
    21 giugno 2009 alle 15:04

    Guardate l’aggiornamento Continuum SOHO:
    http://sohowww.nascom.nasa.gov/data/realtime/mdi_igr/1024/latest.html
    Quasi sul Polo Sud del Sole una macchiolina (uno dei 2 è un PIXEL Moribondo), indicata anche dal magnetogramma:
    http://sohowww.nascom.nasa.gov/data/realtime/mdi_mag/1024/latest.html

    MOOOLTO sbiadita xchè la regione è già su di una zona ad elevata curvatura!!!
    é un chiara POLAR Faculae del Ciclo25!!!
    Esiste un lavoro su di una rivista di astrofisica internazionale che afferma:
    le polar Faculae sono sfasate dal ciclo solare di 1/2 Ciclo, nel 2001 per intenderci si vedevano le Faculae del ciclo 24!!!!
    Non è più un caso, è da un po che le osservo!!!
    P.S. Dimenticavo in tutto questo: La macchia oggetto di questo POST è già sparita!!!!
    ALE

  5. ice2020
    21 giugno 2009 alle 16:05

    Molto interessante ale…

    Bora: è mia intenzione continuare a monitorare la reale situazione della conta delle macchie che sta provocando molti non consensi un ò ovunque…

    è bene monitorare e continuare a denunciare quieste cose, perchè ciò nn venga dimenticato!

    Che poi poco o nulla cambia alla quiete del nostro sole sono super d’accordo!

    Ciao

  6. Nintendo
    21 giugno 2009 alle 16:18

    l’SSN è importantissimo, tutto lo studio dell’attività solare in base alle sunspot si basa su quello.

  7. ida
    21 giugno 2009 alle 17:36

    mah, io scommetto che conteranno qualcosa,
    i soliti del belgique oggi (Lemaitre, sempre lui) hanno fatto un bel disegnino:

  8. ice2020
    21 giugno 2009 alle 17:38

    Al momento Ida non contano…

    E quelli del Sidc si sa che sono molto peggio anche del Noaa, che però nel mese di giugno nn aveva niente a che invidiare ai primi…

    Ciao

  9. ida
    21 giugno 2009 alle 17:49

    vedremo, allora,
    poi come “impegno” mi pare che queste macchiette ce ne stanno mettendo meno di quelle della settimana scorsa, che stavano in regioni più vistosamente attive. COme quella (che sembra la solita) già in arrivo sullo stereo behind.
    Però bellissimo, devo dire, il sole blank.

  10. Pietro
    21 giugno 2009 alle 19:27

    No ragazzi siamo onesti, questo è un bel numero di Wolf 22 o 23!

  11. Nintendo
    21 giugno 2009 alle 19:45

    la situazione sta diventando davvero tragica, stiamo andando completamente fuori dalla realtà.
    spero, e sono sceso in basso per dirlo, che il SIDC faccia il suo dovere, cioè quello che fino al mese scorso non ha fatto, mantenere il più possibile il confronto con il passato.

  12. 21 giugno 2009 alle 20:52

    sbagliatissimo Nintendo..l’attivita’ solare si basa su molti altri indici..altrettanto importanti..

  13. ida
    21 giugno 2009 alle 20:59

    l’area si è rinforzata, vediamo se dura.
    Io continuo a dover cambiare occhiali per vedere queste cose, ma comunque ci pensa il NOAA a vedere tutto… Mi ha fatto molto ridere il nomignolo “Mamma NOAA”…

  14. ida
    21 giugno 2009 alle 21:01

    bora 71
    cioè, per esempio il solar flux che è a 67 da due giorni?

  15. tomnaso
    21 giugno 2009 alle 21:52

    sbagliatissimo un corno bora,le macchie solari sono l’indice più importante. Se si vogliono mantenere raffronti col passato bisogna adottare gli stessi metodi nel tempo. Il SSN è l’unico parametro che mantiene collegamenti con i secoli passati. Comunque quoto ida

  16. Nintendo
    21 giugno 2009 alle 22:21

    X Bora, mi chiedo se tu abbia seguito questo blog nell’ultimo periodo, perchè abbiamo fatto molti articoli a riguardo e ormai mi sembra chiaro che nella questione sole l’SSN è tutto.
    tu puoi citarmi tutti gli indici che vuoi, ma valgono talmente poco che neanche messi tutti insieme avrebbero un peso maggiore del 10% sullo studio dell’attività solare.

  17. ice2020
    21 giugno 2009 alle 22:26

    Beh Fabio, è meglio specificare che valfono poco se si vogliono avere raffronti col passato, perchè altrimenti oggi come oggi valgono molto di più dell’SSN visto i conteggi…

    la cosa ignobile oggi è che hanno già contato quando apparivano quelle 2 flebili macchiette, infatti il numero di wolf dato dal noaa è 12…se guardate l’ultima immagine soho delle 2048 invece finalmente si vede una macchietta, ma solo una, quindi al massimo il nuemro di wolf sarebbe stato 11, nn 12…

    e poi quando volete scommettere che domani quella pseudo-macchiolina sarà già sparita mentre loro conteranno ancora?

    SSN di giugno del Noaa ignobile ed antiscientifico!

    Simon

  18. 21 giugno 2009 alle 22:29

    si Ida…ma ce ne sono tantissimi altri..l’SNN non e’ tutto…sono tutti importantissimi e vanno seguiti attentamente…
    qui invece molti sono fissati solo con gli SSN..devono ancora capire che con questo indice non si puo’ piu’ fare confonti con il passato..i mezzi tecnologici sono cambiati..
    buonanotte a tutti

  19. ice2020
    21 giugno 2009 alle 22:33

    I paragoni col passato vanno fatti per forza di cosa solo con l’SSN!

    Che poi esistano alti parametri, ringraziamo il cielo, perchè questi ci indicano il vero sull’attività solare, nn quella che vogliono farci credere coi loro conteggi falsati.

  20. Pietro
    21 giugno 2009 alle 22:45

    Però a parte tutto non è che possono contare solo le macchie giganti, uno deve tenere conto del passato in cui gli strumenti erano diversi ma anche del futuro.

    In questi casi ci va particolarmente nel culo perché da 0 ci ritroviamo un 11 o 12 che influisce molto sull’SSN mensile, ma se questo ciclo sarà debole resterà debole fra qualche anno anche contando tutto.

  21. miki
    22 giugno 2009 alle 05:24

    Nuova regione nell’emisfero sud e nuova sunspeck dal soho continuum delle 00.00. Se dovessereo contare tutte e due le regioni oggi il numero di wolf potrebbe schizzare oltre i 20

  22. ida
    22 giugno 2009 alle 06:27

    bora71
    ok sugli altri indici,
    ma i tre giorni appena passati sono stati bassissimi in molti indici, vento, flux, macchie, praticamente tutti i grafici erano in discesa, tranne un paio.
    Oggi abbiamo una ripresa, di alcuni indici, ma non di tutti. Ben venga, ho voglia di congelare secondo te?
    Il discorso sul raffronto con il passato però va fatto (il raffronto viene già fatto, io parlo di un confronto sul senso di questo raffronto: una conferenza, un meeting, un simposio, mettila come vuoi) e va fatto in termini ufficiali, senza giocare a sopravvalutare o sottovalutare il problema: va forse aperto un dibattito, alla luce di un minimo così impegnativo, dico solo questo, bisogna che se ne parli in sede ufficiale.
    Perché un conto, come sai, sono le decisioni che ciascuno prende nel suo laboratorio, un altro sono parametri generali. Vorrei vedere, per esempio, i dati che i due scienziati hanno usato per interpretare la questione macchie nell’ambito dell’attività magnetica del sole. Non è un problema secondario. Abbiamo visto tutti le macchie zero, i coronal hole scomparsi, ma non abbiamo avuto un riscontro nelle registrazioni che forse avrebbero dato un impulso più certo a quella ricerca già ora.
    ciao

  23. ALE
    22 giugno 2009 alle 08:07

    Quello che si nota stamane è che la 1022 sta decadendo mentre la nuova regione sta prendendo vigore, il fatto è che regioni attive di questo tipo nel vecchio ciclo non venivano neanche considerate!!!!
    Le VERE SUNSPOT durano almeno 24-48 ore, dall’inizio del 2009 solo la regione 1019 è stata in grado di formare macchie degne di nota e durare almeno qualche giorno!!!!
    L’attività magnetica c’è, la Dynamo solare funziona, ma non si “focalizzano” macchie degne di nota, prova ne è che helioseismology NON VEDE CANALI nel plasma degni di nota!!! Solo la 1019 è stata in grado di generarli per almeno un paio di giorni!!!
    Dunque: la Dynamo solare sta lavorando, le macchie “vere” stentano ad emergere = La teoria di L&P prende sempre più piede!!!
    ALE

  24. Furio
    22 giugno 2009 alle 08:12

    La nuova regione nell’emisfero meridionale a fianco della vecchia 1022 che pare già in decadenza promette di sfornare macchie vere, nell’aggiornamento soho di stanotte si vedono già bene. Quanto dureranno?

  25. Nintendo
    22 giugno 2009 alle 09:54

    qualcuno mi sa dire in questi ultimi giorni cosa ha contato il SIDC??
    spero non le stesse macchie del NOAA

  26. Furio
    22 giugno 2009 alle 09:59

    ..se il conteggio rimane quello degli ultimi tempi per oggi si rischia un SSN di 24-25 e forse più, perchè le specks della 1022 si vedono ancora…

  27. marcello
    22 giugno 2009 alle 10:13

    Mi pare un sistema artatamente falsato, possono contare quello che vogliono ma le macchie solari costituiscono indice di attività solare nella misura in cui costituiscono il tramite di un aumento del flusso energetico verso la terra.
    Se contano macchie e il sfu è ai minimi neanche a loro i conti torneranno…..
    Chi mi sa dire se i raggi cosmici crescono o decrescono?
    Grazie

  28. angelo
    22 giugno 2009 alle 10:22

    i raggi cosmici crescono ancora, il minimo è ancora in ottima salute


  29. apuano70
    22 giugno 2009 alle 10:27

    Se la filosofia è quella di accontentare Compagnie Assicurative & C., conteranno sicuramente, non si sono fatti scrupoli ad inventarsi una macchia quando non c’era niente da contare, figuriamoci ora…..
    Comunque, a tutti coloro che sostengono che il dato del SSN non sia così importante e che quindi non è necessario mantenere il metodo di conteggio legato a quello del passato, vorrei far osservare un dettaglio: le previsioni di Hathaway o di altri esperti del settore, riguardo alle caratteristiche (inizio – fine- max. e min. intensità) dei nuovi cicli, vengono fatte utilizzando come riferimento principe proprio il SSN, e solo in aggiunta il Solar Flux!
    Inoltre, come si può negare che tutto lo studio finora effettuato sul comportamento del sole nasca proprio dall’osservazione delle macchie?
    Sono straconvinto che di “macchie” come quelle di quest’ultimo periodo durante il Maunder, il Dalton e gli altri grandi minimi del passato ce ne siano state eccome, solo che non venivano contate, vuoi perchè non visibili con gli strumenti dell’epoca, vuoi perchè non ritenute vere e proprie macchie!
    Saluti, Bruno.

  30. Luigi
    22 giugno 2009 alle 11:06

    Seguo da un po’ questo blog , che reputo interessante. Non comprendo, tuttavia, le ragioni per le quali il NOAA starebbe falsando , volontariamente, il conteggio delle macchie solari. Per avanzare un’accusa così grave occorrono delle prove certe. Ce ne sono ? Potreste spiegarmele dettagliatamente, per favore ? Grazie.

  31. Alberto Omonimo
    22 giugno 2009 alle 11:56

    Ciao a tutti

    Una domanda, a proprosito delle registrazioni ‘antiche” delle macchie
    solari, ce ne sono provenienti dalla cina ?
    Mi ricordo che la supernova del granchio fu vista in Cina ma non in Europa
    (forse a causa di un locale periodo prolungato di maltempo), volevo sapere
    se ci sono registrazioni sovrapponibili anche per il sole.

    ciao

    Alberto

  32. luca
    22 giugno 2009 alle 12:13

    Ho messo insieme i dati SSN e solar flux dal 1955 (prima ci sono troppi buchi..)

    Notate qualcosa di strano nel plot rosso??? (e’ il rapporto SSN / (Flux-65) ) .
    Nei dati ante-soho si ha una irregolarita’ in corrispondenza dei minimi (plausibile, flux-65 si avvicina a zero…), nei dati post-’93 … tutto il contrario….
    (ho giuntato due files provenineti da ftp://ftp.geolab.nrcan.gc.ca/data/solar_flux/daily_flux_values/ )
    Chi mi sa dare la spiegazione??

    Ciao
    Luca

  33. ice2020
    22 giugno 2009 alle 12:17

    Ciao Luigi, nessuna certezza al 100%, ma solo ipotesi che però stanno viaggiando sul web, alcune delle quali anche spalleggiate da illustri scienzati, quindi nn campate in aria e se vuoi anche di una certa logicità…se ne è parlato tanto qui sul blog…

    sfoglia le pagine addietro e ne troverai quante ne vuoi…

    Simon

  34. luca
    22 giugno 2009 alle 12:17

    Scusate… dati mediati ogni 10gg

  35. ice2020
    22 giugno 2009 alle 19:35

    Le spiegazioni caro Luca sono dietro ci sono interessi troppo grandi…tutto qui…sembrerà banale, ma così…

    Ottimo lavoro cmq il tuo…

    ciao

  36. 23 giugno 2009 alle 20:59

    quali sono Simon questi illustri scienziati???
    a proposito,chi diceva che il minimo piu’ profondo si sarebbe verifcato questa estate??
    non sembrerebbe cosi’..mi sembra giusto evidenziarlo…e non solo quando sbaglia Hathaway…
    ciao

  1. 21 giugno 2009 alle 12:30
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: