Home > Cambiamenti Climatici, Sole e Clima > La media della temperatura a 80N fatica a superare gli 0°!

La media della temperatura a 80N fatica a superare gli 0°!

7 luglio 2009
fonte:www.wattsupwiththat.com

fonte:www.wattsupwiththat.com

Dal grafico si vede come la temperatura media del polo Nord alla latitudine di 80N stia faticando a raggiungere i 273°K e qualcosa che equivalgono ai nostri 0° Celsius, temperatura sopra la quale i ghiacci si dovrebbero sciogliere più rapidamente. In effetti, siamo secondo il grafico in ritardo di qualche settimana rispetto la media rappresentata dalla riga verde.

Forse sarà solo un caso, ma se non fosse, centrerà magari qualcosa la bassa attività solare di quest0 ultimo anno?

Simon

Update:

Arctic_temp_DMI_070109

La media è riuscita per poco tempo a salire sopra i 0°, ma resta comunque ad un valore inferiore alla media di riferimento 1958-2002!

Secondo A.Watts da cui ho ripreso questi grafici, sembrerebbe trattarsi di un fatto mai accaduto prima, almeno da quando l’istituto Danese ha iniziato queste rivelazioni, il link delle quali è il seguente: http://ocean.dmi.dk/arctic/plots/meanTarchive/meanT_2009.png.

Advertisements
  1. fabiov
    7 luglio 2009 alle 12:24

    Ciao Simon, molto molto interessante! sono tornato da poco è vedo i ghiacci marini artici che non rispondono bene a queste temperature, tuttavia quest’ultimi sono di recente formazione e quindi più vulnerabili alla fusione estiva. Ho notato cmq che il vortice polare non è in ottima forma e per questo non riesco a spiegarmi come mai si mantengono così basse le temperature..

  2. ice2020
    7 luglio 2009 alle 15:07

    Ciao Fabio, i ghiacci marini purtroppo risentono molto delle 2 ultime estati, soprattutto di quella rovinosa del 2007…

    ghiacci on poco spessore, anche quest’estate il polo nord soffrirà, ma sarà già una grande cosa se alla fine della medesima si raggiungeranno valori simili o maggiori di quella dell’anno scorso…

    Simon

  3. Michele Rn
    7 luglio 2009 alle 15:42

    Dal grafico aggiornato a ieri si nota una aumento fino a quasi raggiungere la media.

  4. 7 luglio 2009 alle 15:51

    non facciamo disinformazione Michele..
    ciao!

  5. Michele Rn
    7 luglio 2009 alle 15:57

    Siamo a pochi decimi di °C di distanza, guarda tu stesso bora71!!

  6. ice2020
    7 luglio 2009 alle 15:59

    Certo Michele, l’articolo lo scrissi tempo fa, resta cmq attuale…

    c’è stata difficoltà quest’anno a raggiungere gli 0°C e più in generae la media.

    questo nn era mai accaduto da quando si misurano quersti dati

    Bora, un altro commento come questo e per 10 giorni stai fuori…

    saluti

  7. Furio
    7 luglio 2009 alle 16:01

    @ Michele

    vero…resta il fatto che dal 140esimo giorno circa fino ad oggi il valore si è sempre mantenuto al di sotto della media. Un dato notevole, mi pare, considerato anche che questo è il periodo in cui si decidono le sorti dei ghiacci artici.

  8. 7 luglio 2009 alle 16:22

    Simon..scommetto che non vedi l’ora..meglio eliminare gente che non la pensa come te..w la democrazia!!
    Michele scusa..pensavo ti riferissi ai ghiacci artici..e’ stato un malinteso..succede..

  9. 7 luglio 2009 alle 16:26

    l’importante e’ chiarirsi….senza minacce o abusi di potere..
    ciao Simon..

  10. 7 luglio 2009 alle 16:44

    lasciando da parte le polemiche..che ne pensate di questo articolo??

    ” Altre Prove Del Cambiamento Climatico
    i fenomeni violenti di questi giorni sono ulteriori dimostrazioni di quanto il clima stia cambiando, basta il passaggio di un veloce fronte temporalesco per scatenare in poche ore fenomeni di estrema violenza, non solo in Italia ma in gran parte dell’Europa si moltiplicano i casi di precipitazioni violentissime ma di breve durata.

    Prendiamo ad esempio i fenomeni violenti che in queste ultime ore hanno investito molte regioni del nord Italia, il tutto prende il via da un inizio di giornata stabile ed afosa, gradualmente registriamo un deciso aumento di energia nell’aria che al momento del passaggio anche di un debole fronte temporalesco genera la formazione di supercellule temporalesche. ultimi esempi in ordine di tempo il violento nubifragio di Roma, e quello di Milano.

    Fenomeni violenti accompagnati da grandine e forti raffiche di vento.
    Andiamo incontro ad un clima che più si avvicina a quello tropicale? Sicuramente l’andamento climatico è andato modificandosi, secondo la National Oceanic and Atmospheric Administration dal 1880 ad oggi gli otto anni più caldi sono tutti posteriori al 1997.

    Nell’ordine, sono il 2005, il 1998, il 2002, il 2003 (quando secondo l’Organizzazione mondiale della sanità ci sono stati 40.000 morti in Europa e 20.000 in Italia), il 2007, il 2006, il 2004 e il 2001. In cento anni nella nostra atmosfera la temperatura è salita di 1 grado. Non è poco.

    Con 5 gradi in meno si tornerebbe all’era glaciale. E negli ultimi vent’anni c’è stata una forte accelerazione, con un aumento di circa 0,2 gradi all’anno. In particolare nell’area del nord, dalle Alpi alla Toscana, la crescita di temperatura è stata di tre o quattro volte superiore alla media dell’ultimo secolo.

    Più volte abbiamo sottolineato come il nostro pianeta sia malato e più volte ci hanno accusato di essere dei “pazzi” maniaci catastrofisti, ma il cambiamento è sotto gli occhi di tutti, mentre scrivo questo articolo Milano è investita da un vero e proprio nubifragio che dura da più di due ore, la temperature in pochi minuti è scesa fino a 16 gradi, sbalzi notevoli che naturalmente accusiamo con vari malesseri.

    Dovremo abituarci a convivere con questi fenomeni, episodi che sicuramente ci fanno capire quanta forza abbia la natura e quanto spettacolari siano i suoi fenomeni, ma sicuramente eventi che creano danni ed in alcuni casi anche vittime umane. Ma sicuramente tutto questo è frutto della nostra catastrofistica mania di protagonismo. “meteorete

    (E.Buonaguidi)
    ebuonaguidi@meteorete.com

  11. gianni
    7 luglio 2009 alle 16:54

    e quindi…. praticamente cosa ha voluto dire???

  12. ice2020
    7 luglio 2009 alle 17:14

    Bora, criticare inmodo costruttivo va bene, criticare per il solo gusto di farlo ed ancor peggio per provocazione, nn lo tollero…

    Vedi di comportarti bene e nessuno ti banna, sei solo te che puoi decidere del tuo operato…

    saluti

  13. fabiov
    7 luglio 2009 alle 17:35

    cmq ragazzi sul polo nord è presente un vasto anticiclone che probabilmente ha comportato un aumento di temperatura, da domani o dal giorno 9 dovrebbe ricomporsi quel che rimane del vortice polare..

  14. Pietro
    7 luglio 2009 alle 18:52

    Update dell’update: negli ultimi giorni la temperatura si è impennata di più di 1° e ora è vicino alle medie…

  15. Michele Rn
    7 luglio 2009 alle 19:16

    Guardando il continuum sembra che oggi il NOAA conterà ancora 22 o 23.

  16. Michele Rn
    7 luglio 2009 alle 20:09

    Solar flux alle 17 UTC a 71.6

  17. 7 luglio 2009 alle 20:52

    Simon..sono anni che frequento forum meteo,sono anche moderatore in uno..E NON SONO MAI STATO BANNATO….
    un motivo ci sara’ o no????
    mi sembra di aver detto che ho frainteso..e ho chiesto anche scusa…
    e mi sono sempre comportato bene…meglio di qualche tuo collega..eheheh
    ciao

  1. 7 luglio 2009 alle 11:05
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: