Home > Minimo Solare, Nowcasting Solare > Il Noaa ricambia un’altra volta metodo di conteggio…

Il Noaa ricambia un’altra volta metodo di conteggio…

24 luglio 2009

1L’immagine del Soho Continum la potete vedere nell’articolo sotto a questo.

Questa sopra invece rappresenta il continum di Big Bear delle ore 23:21 utc, dove a differenza di quella (sempre del big bear delle ore 15.16 posatata anche questa nell’articolo sotto oggi pomeriggio), la macchia se ne è già sparita. C’è da dire comunque che in queste immagini di Big Bear non è che si veda tanto, ma come al solito Sooh non aggiorna, quindi postiamo quello che passa il convento.

Ci troviamo dinanzi l’ennesima contraddizione da parte dell’ente Americano.

Eravamo convinti che una volta cambiato il metodo di conteggio lo scorso giugno (dove contarono regioni quali la 1020 che credo rimarrà alla storia per essere stata la regione del ciclo 24 più inesistente di ogni altra esistita da quando si effettuano questi rilevamenti), ovvero una volta che appena una regione con una micro-macchia apparisse anche per poche ore loro contavano, ma invece ci sbagliavamo, infatti ci ritroviamo oggi, con un altro cambio nel metodo di conteggio.

Trattasi appunto della macchia del ciclo 23 (e voglio sperare che si tratti solo di  un caso che ciò sia accaduto con una macchia del vecchio ciclo, ma credo comunque che avremo modo di scoprirlo strada facendo), ben visibile nel Soho continum delle ore 1736 utc, ma non conteggiata dal Noaa, forse perchè è durata troppo poco.

La 1020, la 1021 no, quelle andavano bene, anche se erano microscopiche ed hanno durato un battito di ciglio, portando ad un SSN di giugno che ancora grida vendetta (basta anche vedere la grandissima differenza con l’RI del Sidc, mai così elevata come stavolta) menre la fantomatica 1025, purtroppo, non ha avuto un numero!

A dimostrazione di tutto, qui ho salvato l’ora esatta in cui scade la mezzanotte utc del noaa, ora dopo la quale si iniziano a contare le macchie di oggi, 24 luglio (nel caso dovessero cambiare come sono convinto che hanno già fatto col primo giorno della regione 1024, quando fino all’1.30 italiana mettevano 0, ed il mattino dopo c’era un bel 17!)

Ecco cosa appare (salvato) alla mezzanotte utc del Noaa per segnare ufficialmente le macchie:

Geomagnetic and Solar Indices — Updated Jul 24 0003 UTC

  SWO Sunspot Number Penticton 1800 UTC
Radio Flux 10.7cm
(2800 MHz)
Penticton 2000 UTC
Noon Radio Flux 10.7cm
(2800 MHz)
Penticton 2200 UTC
Radio Flux 10.7cm
(2800 MHz)
90-day Radio Flux 10.7cm GOES-10 X-ray background flux Neutron Monitor % of background
Jul 24 * * * * * * * %
Jul 23 0 68 68 68

Bene si vede chiramente che si passa direttamente al giorno 24 luglio e che il 23 ha chiuso a 0 (questo ripeto l’ho voluto fare per vedere se domattina ci ritroviamo altre cose)

A domani allora per eventuali altri commenti…

…perchè qui a Nia facciamo i fatti, le chiacchere le lasciamo volentieri agli altri…

Simon

  1. Alessio
    24 luglio 2009 alle 05:43

    sono andato a vedere subito per curiosità..
    continua ad essere 0

  2. Michele Rn
    24 luglio 2009 alle 06:08

    Il continuum ha aggiornato, è sparita la macchia. Ora sono curioso di vedere se faranno una cosa del genere anche con una macchia del ciclo 24 per vedere se veramente hanno capito che il precedente metodo di conteggio era sbagliato o se lo hanno fatto semplicemente perchè era una macchia del vecchio ciclo….

  3. Andrea
    24 luglio 2009 alle 07:32
  4. Nintendo
    24 luglio 2009 alle 07:50

    che fosse del vecchio ciclo ovviamente è scomoda come cosa, e contarla significherebbe quasi dire che l’attività di maggio e Giugno era solo una “spruzzatina” e basta.
    cmq alal fine contarla avrebbe aumentato l’SSN di Luglio che non ha ancora raggiunto quello di Giugno, io ero più che sicuro che la contassero, perchè tanto alla fine tutto fa numero, anche se del vecchio ciclo.

  5. ruggero
    24 luglio 2009 alle 08:25

    Per Andrea.
    Ma sto fisico di Torino di cui parla l’articolo di Repubblica affermerebbe che il ciclo 24 sia ripartito ufficialmente…
    Tutto il contrario (o quasi) di ciò che si afferma qui!
    Purtroppo non ti posso illuminare, ma da quel che penso la mia città sta volta ha cappellato.

    Ciao, Ruggero.

  6. apuano70
    24 luglio 2009 alle 08:31

    Ciao Nintendo, io credo che non l’abbiano contata perchè sperano che la 1024 faccia ancora in tempo a regalargli qualche bella macchia, in modo da far figurare che la ripartenza c’è, con un SSN integralmente dovuto al ciclo 24.
    Questo non toglie che il ciclo 23 è ancora presente e chissà che non ci riservi ulteriori sorprese.
    Mi resta comunque difficile comprendere il perchè di questa affannosa rincorsa al SSN: mi sembra che il sole abbia già dimostrato più di una volta che può sbattersene di quello che sono le previsioni e fare come gli pare, quindi perche rischiare di fare figuracce volendo per forza far figurare una ripartenza effettiva che in realtà non c’è ancora continuando a gonfiare i dati delle osservazioni (non tutti pero!)?
    Ciao, Bruno.

  7. ruggero
    24 luglio 2009 alle 08:51

    Scusate la caduta di stile, ma ogni tanto getto l’amo per verificare se qualcun’altro avesse per caso notato (come me e non solo) che la luce solare continua a essere un po’ più giallina e debole rispetto all’anno scorso.
    Capisco benissimo che chi non ha per nulla questa sensazione trovi tutto ciò psicopatologico, eppure non sono l’unico ad averlo notato. Ne ho avuto prova anche su NIA.
    Ovviamente non posso disporre di un vasto campione perchè come potrete capire facilmente non posso andare a chiedere in giro se…
    A chi accettasse anche solo per un istante che ciò possa essere vero (anche se non misurabile), farei notare che ciò manderebbe completamente a puttane tutte le misurazioni satellitari e le teorie che ne derivano.
    Se veramente il flusso solare fosse diminuito in modo significativo pensereste che ce lo verrebbero a dire?
    Ovviamente no!
    Avevo recentemente letto sempre su la Repubblica (trovato in un bar) che utilizzando un bolometro (pur avendo studiato greco non so cosa voglia dire), cioè banalmente una emisfera trasparente con un sottostante disco nero
    in grado di trasdurre in potenza elettrica il calore accumulato, che negli ultimi anni la luminosità solare sarebbe diminuita in Europa de 10%.
    L’articolo tentava solo di dimostrare quanto fosse grave l’inquinamento, ma mi è sembrato poco convincente.
    In conclusione preferisco fidarmi più dei miei occhi che di quelli di un satellite.
    Scusate se ogni tanto ci provo… (vox clamantis in deserto)

    Ciao, Ruggero.

  8. Fabio2
    24 luglio 2009 alle 09:05

    X Andrea

    Grazie davvero per l’informazione!
    Per quanto confuso, l’articolo di Repubblica è il primo segnale che il ciclo solare comincia a destare una qualche attenzione, era ora…..

    X Ruggero

    le sensazioni, come sai, non fanno prova scientifica, anche se possono corrispondere ad un fenomeno reale.
    Se la misurazione della luminosità, con opportuni strumenti, dovesse però confermare la tua sensazione, anche al di fuori di zone inquinate dalle polveri, allora le cose cambierebbero….

  9. sdallo
    24 luglio 2009 alle 09:17

    @ ruggero (08:51:55)

    il bolometro che descrivi si chiama Piranometro, è spiegato qui:
    http://en.wikipedia.org/wiki/Pyranometer

    E’ la prima volta che scrivo un commento qui, volevo fare i complimenti per NIA che stò seguendo da qualche mese imparando molte cose sul sole. Bravissimi, avanti così !

    Stefano

  10. ruggero
    24 luglio 2009 alle 09:27

    Per Fabio2.
    Ti ringrazio per la risposta. Sarà la quinta volta che mi tocca ribadire che il mio interesse per l’attività solare è nato esclusivamente dalla sensazione di cui ti ho detto.
    Quest’inverno non avevo ancora notato nulla, ma in primavera (forse verso marzo o aprile) ho notato quest’insolita colorazione crepuscolare.
    Anche adesso che sono le 11,15 a Torino se guardi la luce riflessa dalle case sembra quella di novembre o della sera.
    Simon mi ha confermato che anche altri in Europa l’hanno notato. In Val d’Aosta, dove sono stato recentemente, quasi quasi sembrerebbe più normale, ma per un pelo…
    Non credo proprio che c’entri con l’inquinamento anche perchè quest’anno di macchine a Torino ne sono circolate di meno (a causa della crisi). Magari potrebbe avere a che fare con la maggior facilità con cui si formano nubi basse a causa del minimo, ma anche quando il cielo è veramente limpido non è che cambi molto…
    Certo che se fosse così altrochè 1 watt per 1000 in meno (o qualcosa del genere)!

    Ciao, Ruggero.

  11. ruggero
    24 luglio 2009 alle 09:33

    Grazie a Sdallo per l’informazione.

    ciao, Ruggero.

  12. ida
    24 luglio 2009 alle 09:46

    ciao Ruggero
    a livello inconscio, questa sensazione per me è nell’aria da un paio d’anni; tanto che ne avevo scritto sul mio sito (che non cito per non farmi indebita pubblicità) molto tempo fa – io sono una giornalista-romanziera, quindi figurati, ci avevo subito ricamato sopra… E a questo si deve anche il mio arrivo qui.
    ha ragione chi risponde che con le sensazioni non si fa prova scientifica, ma mi piace che la fisica, nel senso di… ta fisikà, il sole, il cosmo, il mondo, attiri e muova così tanti e diversi stimoli, anche oggi.
    (E sì, possibile che ci sia una luce di montagna, invernale, anche al mare d’estate?)
    ciao!

  13. Fabio2
    24 luglio 2009 alle 09:51

    Per Ruggero, Ida

    Mi chiedevo se questa strana luminosità non fosse magari dovuta alla presenza, sempre più invadente, delle ormai famose “noctilucent clouds”, ma non ne so abbastanza, bisognerebbe documentarsi….

  14. Fabio2
    24 luglio 2009 alle 09:55

    Dal magnetogramma la regione del ciclo 23 sembra indebolita rispetto a ieri, ora mi spiego perchè nell’immagine del visibile (il continuum) non si nota più alcunchè.

    Comunque questi del NOAA non sono proprio rigorosi nel conteggio delle macchie, pensavo fossero più seri……

  15. ruggero
    24 luglio 2009 alle 10:02

    Finalmente Ida si rivela!
    ci ha portato qui la stessa strada, pazzesco!
    Non vorrei portare sfiga ma se continua così il prossimo anno invece di new ice age avremo last age con buona pace della new age… scusa la battuta.
    Mi incuriosisce la tua competenza in fatto di grande fratello e compagnia bella…
    E’ vero, se non fosse per la temperatura mite direi di essese in inverno.

    Ricordati: post tribulationem hanc sol obtenebrabitur et luna non dabit lucem suam. Tunc videbunt Filium Hominis venientem in nubibus cum potestate magna.

  16. Michele
    24 luglio 2009 alle 10:03

    L’Universo è Maya…..
    Ossia magia….
    Non cercate di comprendere il creato con il solo lato sinistro della mente…
    ascoltate anche quella vostra voce interiore che si aggancia al lato destro….

    http://twilightscience.forumfree.net/?t=40890052
    Fase anomale del meteo in tutto il Mondo

    http://twilightscience.forumfree.net/?t=40336771&st=0
    Nuvole Nottilucenti

    http://twilightscience.forumfree.net/?t=39278572
    Congiunzioni, opposizioni e quadrature planetarie…

    http://twilightscience.forumfree.net/?t=26722374&st=165
    Il sole e l evoluzione

    Ciao Simon… son tornato
    ottimo lavoro avanti così!

  17. ruggero
    24 luglio 2009 alle 10:08

    Per Fabio2.
    Purtroppo non so risponderti riguardo alle nubi luminose perchè se ben ricordo qualcuno associa questi argomenti con minchiate del tipo UFO o roba del genere a cui sono proprio allergico…

    Scusa per la mancata risposta.
    Ciao, Ruggero.

  18. ruggero
    24 luglio 2009 alle 10:11

    Scusa Michele, quello che ho scritto non era rivolto a te perchè non avevo ancora letto il tuo intervento abbi pazienza è una coincidenza.

    Ciao, Ruggero.

  19. ice2020
    24 luglio 2009 alle 10:16

    Non hanno contato la macchia di ieri del ciclo 23, mentre a giugno hanno contato regioni tipo la 1020 che era inferiore a quella di ieri per diametro e forse per durata!

    2 sono le cose:

    1) o perchè era del ciclo 23, e lo scopriremo presto quando accadrà un caso analogo ma con una macchia del ciclo 24

    2) Hanno capito (e vi assicuro che nn è da escludere visto l’eco soprattutto sui siti in lingua inglese che sta avendo questo minimo) che nn possono fare come pare loro, e che l’SSN di giugno (6.6) era talmente gonfiato che la gentenn è scema e l’ha capito!

    Non ho atre spiegazioni, il tempo ci dirà quale dlle 2 è laverità

    Resta solo il fatto che entrambe le ipotesi fanno cadere davvero le braccia (per nn dire qualcos’altro dato che vi sn anche delle signore tra noi)

    Simon

  20. Michele
    24 luglio 2009 alle 10:18

    Nessun problema Ruggero..
    Una vera ricerca deve comprendere tutte le manifestazioni del nostro esistere…
    Giusto esser uomini di Scienza….
    ma ti assicuro che c’è altro…
    Condivido le tue osservazioni
    Ciao

  21. ruggero
    24 luglio 2009 alle 10:43

    Vi riporto qui di seguito, tanto per tirare l’acqua al mio mulino, una delle profezie che ritengo più azzeccate sulla nostra epoca e la cui autenticità è fuori dubbio. Penso che chiunque non sia completamente “addormentato” dovrebbe rifletterci attentamente.
    Peccato che manchi un riferimento alla nostra stella, ma ce ne sono numerosi sul Vangelo

    Profezia di San Nilo, un eremita del quinto secolo

    “Dopo l’anno 1900, vicino alla metà del ventesimo secolo (1950), le genti di quel tempo diventeranno irriconoscibili. Quando si avvicinerà il tempo per l’Avvento dell’Anticristo, le menti delle genti diventeranno annebbiate dalle passioni carnali ed il disonore ed il vivere senza legge cresceranno più forti. Allora il mondo diventerà irriconoscibile. L’apparenza della gente cambierà e sarà impossibile distinguere gli uomini dalle donne per via della loro mancanza di pudore nel vestire e nello stile della capigliatura. Questa gente sarà crudele e sarà come animali selvaggi a causa delle tentazioni dell’Anticristo. Non ci sarà rispetto né per i genitori, né per le persone più vecchie, l’amore sparirà ed i Pastori Cristiani, i vescovi e i preti diventeranno uomini vani e mancheranno completamente di distinguere la via della mano destra da quella della sinistra. A quel tempo la morale e le tradizioni dei Cristiani e della Chiesa cambieranno. La gente abbandonerà la modestia e regnerà la dissipazione. La menzogna e l’ingordigia raggiungeranno grandi proporzioni, e guai a coloro che accumuleranno tesori, Lussuria, adulterio, omosessualità, cose segrete e delitto governeranno la società. In quel tempo futuro, la gente sarà privata della Grazia dello Spirito Santo, che ricevettero al Santo Battesimo, ed ugualmente del rimorso, a causa del potere di crimini così grandi e di sì grande permissività. Le Chiese di Dio saranno private di pastori pii e timorosi di Dio, e guai ai Cristiani che rimarranno al mondo in quel tempo, perderanno completamente la loro Fede, perché non avranno l’opportunità di vedere la luce della conoscenza proprio da nessuno. Allora si separeranno dal mondo rifugiandosi in santi rifugi in cerca di alleggerire le loro sofferenze spirituali, ma incontreranno ostacoli e restrizioni dappertutto. Tutto questo risulterà dal fatto che l’Anticristo vuole essere Signore sopra tutto e diventare il governatore di tutto l’universo, e farà miracoli e darà segni fantastici. Egli darà anche una sapienza depravata ad un uomo infelice, cosicché questi scoprirà un modo per cui un uomo può conversare con un altro da una parte all’altra della terra. A quel tempo gli uomini voleranno come uccelli e discenderanno nel fondo del mare come pesci. Quando avranno raggiunto tutto questo, questa gente infelice passerà la vita fra i comodi, senza sapere, povere anime, che questo è l’inganno dell’Anticristo. E l’empio! completerà così la scienza con la vanita, in modo che andrà sulla giusta strada per guidare le persone a perdere la loro fede nell’esistenza di Dio per mezzo di tre apostasie. Allora Dio, che è tutta Bontà, vedrà la caduta della razza umana ed abbrevierà i giorni per quei pochi che saranno salvati, perché il nemico vuole indurre in tentazione perfino “gli scelti”, se è possibile… Allora la spada del castigo apparirà improvvisamente ed ucciderà il pervertitore ed i suoi servi.”

    Ciao, Ruggero.

    Profezia di San Nilo

  22. ALE
    24 luglio 2009 alle 11:28

    Secondo me la macchia non è stata contata perchè “scomoda”, se l’avessero contata ci sarebbe stata inconfutabile prova che l’attività magnetica del vecchio ciclo c’è ancora!!!
    Per quanto riguarda la 1024 sembrerebbe MORTA per l’eliosismologia, anche Stereo-B mostra che non ci sono plasma-Loops vigorosi! Resta poi la possibile sorpresa sull’assetto magnetico della Spot visto che ci ha lasciato in “remix” con polarità S-N-S dove però il polo S iniziale si stava sfaldando…. Vediamo, sono curioso di vedere lo stato in cui si ripresenta!!!
    ALE

  23. ruggero
    24 luglio 2009 alle 14:32

    Ribadisco l’invito a fare qualche commento.
    La profezia qui sopra è stata per secoli studiata conosciuta e apprezzata. Sarà anche fuori tema, ma qui non si sprecano neanche fogli di carta! Anche se inquiniamo un po’ dell’infinito spazio che c’è a disposizione per scrivere, penso che i veterani non si offenderanno (speriamo…).
    Allora: nel 450 dopo Cristo un tale Nilo, poi diventato santo ha fatto una desrizione spaventosamente dettagliata del periodo che stiamo vivento precisando anche la data! Tra l’altro era un tipo importante che cazziava spesso i politici e sovrani di allora quando se lo meritavano e una volta sgridati le cose le prendevano abbastanza sul serio, non come adesso.
    Possibile che non interessi proprio a nessuno. Ci sono almeno 12 persone che scrutano imperturbabili NIA. Viene proposto un argomento meno tecnico, cui chiunque potrebbe dare un giudizio (possibilmente evitando la maleducazione).
    Vi rendete conto che San Nilo (circa 1600 anni fa) faceva esplicito riferimento ad aerei, sommergibili e telefono… Se non basta questo a stanare qualcuno non so cosa proporre.

    Ego sum vox clamantis in deserto

    Ciao, Ruggero.

  24. apuano70
    24 luglio 2009 alle 15:00

    Ciao Ruggero, devo dire che la profezia di cui parli risulta essere un po’ inquietante!
    Per questo può essere “indigesta” quelle persone che come me non hanno la benchè minima conoscenza di tali argomenti, comunque va detto che questo San Nilo aveva una visione piuttosto reale della nostra attuale società anche se credo che vadano ben interpretate le sue parole riguardo all’evoluzione tecnologica nel senso che per l’epoca in cui viveva lui aerei, sommergibili, telefono, TV e internet non potevano che essere creature del demonio, in quanto totalmente al di fuori di quello che per l’umanità dell’epoca era normale!
    Discorso diverso potremmo farlo riguardo alla gestione del potere nel mondo: la politica non ha mai fatto il paio con l’etica o la moralità, non credi?
    Bruno.

  25. ruggero
    24 luglio 2009 alle 15:26

    Ti ringrazio per la risposta caro Apuano 70!
    A proposito se 70 allude alla tua data di nascita, siamo quasi coetanei visto che io sono del 71.
    Pur riferendo di non essere ferrato in materia hai però fatto un’osservazione molto interessante (secondo me (bisogna sempre precisare)). Quando dici che tale profezia potrebbe spaventare molte persone hai pienamente ragione, ma credo che ciò sia dovuto ad un fatto molto banale: le persone (ultimamente) pensano spesso solo al proprio piacere e manca la curiosità per la verità o per ciò che ad essa potrebbe avvicinarsi o assomigliare.
    Io purtroppo (o per fortuna) sono sempre stato un curiosone e credo di essere stato premiato (dopo un lungo patimento).
    Per quanto riguarda l’interpretazione demonologica degli stumenti moderni, niente da dire: in tutti i testi sacri cristiani questi ultimi sono sempre stati interpretati in quel modo. Ma attenzione non è che il telefono, la macchina ecc… abbiano qualcosa di intrinsecamente diabolico, semplicemente l’umo, circondato dalla tecnologia si è misteriosamente allontanato dalla spiritualità, proprio come profetizzato da Gesù.
    Preferisco non addentrarmi troppo nel discorso a meno di ulteriori richieste.
    Non ci crederai, ma non si può parlare troppo disinvoltamente di cristanesimo di questi tempi.
    Ti ricordo poi che io faccio il medico e non il prete e credo di averne combinate di tutti i colori, ma sono molto più felice adesso. Anzi adesso sono felice!

    Ciao, Ruggero.

  26. apuano70
    24 luglio 2009 alle 15:46

    Si Ruggero, il traguardo degli “anta” è molto vicino ormai!!!
    Riguardo a quanto detto poc’anzi concordo con te sul fatto che adesso va molto più di moda il benessere esteriore di quello interiore, l’apparire piuttosto che l’essere: molti dicono sia colpa del “progresso”, perchè bisogna sempre guardare avanti e mai indietro.
    Forse è vero ma credo che siano ancora in molti ad avere dei valori, anche se, come giustamente hai osservato tu, di questi tempi sembra quasi peccato mortale averne ancora!
    Ciao, Bruno.

  27. ruggero
    24 luglio 2009 alle 16:34

    Caro Apuano,
    Un fatto strano di noi cristiani è che spesso sentiamo un bisogno smodato di rompere i marroni ai non credenti e ciò non è perchè l’abbiamo letto da qualche parte. Il fatto è che funziona così. Punto e basta.
    Quando uno si converte trova nel Vangelo una sorta di abito confezionato in modo perfetto al punto tale che non ha più interesse per altro.
    Un mio collega libanese musulmano non mi ha mai cercato di convertire anzi…
    Penso che la stessa spudoratezza degli ormai numerosissimi anticristiani metta qualche dubbio: che interesse hanno a dare il colpo di grazia a un moribondo. Sembra un’ostinazione soprannaturale (non so se afferri il concetto). Questa può già considerarsi una prova dell’esistenza del bene e del male.
    Sembra la storia di cappuccetto rosso col lupo travestito da nonnina questa confusione imperante.
    Un vantaggio enorme della fede è che interpreti sempre le cose con ottimismo anche quando vanno male. Tutto il contrario della moderna visione zoologica dell’uomo che porta (soprattutto chi è più intelligente) alla disperazione.
    Condivido con te il fatto che ci siano ancora diverse persone con principi solidi, ma certe volte ho il dubbio che ben pochi si rendano conto dello sforzo immenso della propaganda anticristiana e dei suoi effetti nel determinare una sorta di allergia (la cui causa risulta sconosciuta) a tutto ciò che sa di sacro. L’allergia c’è, ma nessuno ha capito che è solo il frutto di un energico e prolungato lavoro di psicologia comportamentale ben pianificato.
    Lo scopo è palesemente trascendentale… il principe di questo mondo ha le sue esigenze e regala potere in cambio di delitti.

    Certo che chi non ha mai pensato a questi argomenti o non capisce un tubo o ci prende per esaltati…

    Ciao, Ruggero.

  28. ida
    24 luglio 2009 alle 20:04

    ciao Ruggero
    come ho già detto in precedenti interventi, tutti quanti guardiamo le cose fisiche e ci interroghiamo, c’è chi lo fa con metodi scientifici, chi ha una profezia da farci conoscere, chi guarda l’influenza del mondo naturale sulla storia, chi soffre per i propri valori, e chi si limita a guardare i tramonti e a scrivere.
    Mi piace la varietà del mondo, sono felice di imparare nuove cose qui e altrove, non me ne volere se non sono proprio proprio ultracristiana… credente sì, ma soprattutto felice che ci siano tutte queste cose. E anche convinta che abbiano molto da dirci, moltissimo, ma non necessariamente nell’ottica di una fine. Scusa, però piacere di averti conosciuto.
    i

  1. 24 luglio 2009 alle 00:17
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: