Home > Minimo Solare, Nowcasting Solare > Aspettando la regione 1024, si va verso il 16° giorno spotless di fila!

Aspettando la regione 1024, si va verso il 16° giorno spotless di fila!

26 luglio 2009

Immagine autoaggiornante

Il sole salvo sorprese dell’ultima ora, sarà spotless anche oggi.

La regione 1024 sta iniziando ad approcciare il lato orientale del sole, bisognerà aspettare domani per vedere se al suo interno vi sono ancora macchie.

Di certo suddetta regione, trovandosi ancora in uno stato magneticamente attivo, farà alzare il solar flux anche se non a livelli di inizio luglio quando era all’apice della sua forza.

La media del solar flux aggiustato aggiornato a ieri, 25 luglio, fa registrare un valore di 70.48, quindi al momento in calo rispetto ai 70.66 con cui aveva finito giugno.

Stay tuned, Simon

Annunci
  1. Gianfranco
    26 luglio 2009 alle 11:43

    Su solarcycle riporta una media di 68.6 per il mese di giugno…

  2. ice2020
    26 luglio 2009 alle 11:44

    io considero il valore AGGIUSTATO che è quello vero, l’unico che conta come dice sempre Svalgaard, in quanto nn tiene conto delle differenze tra la distanza tra sole e terra

  3. Gianfranco
    26 luglio 2009 alle 12:43

    oK

  4. ice2020
    26 luglio 2009 alle 17:13

    intanto 16° giorno spotless di fila ufficiale

    Simon

  5. Alessio
    26 luglio 2009 alle 17:37

    Ciao vi posto una curiosità..
    l’altra sera perlando con un amico il quale è affascinato e studia gli antichi metodi dei contadini, per quanto riguarda cicli lunari per semina e raccolta ecc.., siamo finiti a parlare di sole e di abbassamento dellla temperatura,alchè mi dice , che secondo lui e suo nonno quest’ anno l’inverno inizierà a settembre..
    Io alchè incuriosito gli chiedo come mai, e lui mi risponde che il sole è non scalda.. alche gli chiedo su quale sito o quale libro lo ha letto, e lui mi risponde che lo hanno provato. Alchè ancora più incuriosito gli ho chiesto come, e lui mi ha risposto:

    prendi 3 bicchierini di aceto di vino nero fatto in casa, e li lasci al sole tutto il giorno e poi se alla sera hanno il pallino biancastro al centro vuol dire che il sole è attivo se invece nn viene il sole non è attivo e se succede per troppi giorni l’inverno sarà precoce.
    Avete giò sentito?
    cmq presto appena ho un po’ di ferie propverò l’esperimento!! confrontando il risultato con i dati..chissà..

  6. ice2020
    26 luglio 2009 alle 17:48

    Che ti devo dire Alessio…nn avevo mai sentito parlare di una cosa simile, ma per esperienza so che alcuni detti popolari nn vanno mai presi sotto gamba!

    in bocca al lupo per l’esperimento e…facci sapere!

    Simon

  7. Michele Rn
    26 luglio 2009 alle 17:57

    x alessio:
    si, “l’inverno” inizierà a settembre, ma da ottobre avremo un ritorno del caldo per almeno due mesi a causa del nino.

  8. Nintendo
    26 luglio 2009 alle 19:39

    riguardo all’esperimento, dipende dai giorni in cui lo fai, e forse anche dal posto, domani ci provo, non dovrebbe essere un giorno caldo percui credo che possa essere buona come prova.

  9. Sand-rio
    26 luglio 2009 alle 20:12

    Ecco il farside del sole. Qualcosa c´é… peró occorre attendere ancora qualche giorno.

  10. ice2020
    26 luglio 2009 alle 20:26

    Quella macchia dovrebbe essere molto lontana dalla parte visibile cmq…

    e poi nn vedo la legenda coi colori verde-rosso di fianco, che tra la’ltro poi nn mi ricordo cm si legge…ci vorrebbe Ale che la interpreti…

  11. ice2020
    26 luglio 2009 alle 20:33

    o forse quella macchia del far side è della regione del ciclo 23 di cui parlavamo ieri?

    perchè se no sarebbe più vicina, tempo 3-4 giori al massimo

  12. Luigi
    26 luglio 2009 alle 20:52

    intanto l’IPS australiano ha posticipato il minimo ad aprile 2010 e il massimo a ottobre 2013 :

    http://www.ips.gov.au/Solar/1/6

  13. ALE
    26 luglio 2009 alle 20:52

    X Sand-Rio:
    Okkio all’affidabilità del farside Holographic image, è mezza rossa mezza gialla = inattendibile!!!!
    Lo avevo scritto nei miei POST sul MDI-Doppler!!
    Seguite gli aggiornamenti su Spaceweather
    http://www.spaceweather.com
    ALE

  14. ice2020
    26 luglio 2009 alle 21:38

    Quindi Ale?

    su spceweather il far side è aggiornto al 22 luglio cmq…

    cmq quella macchia nel post di snadrio, a quale regione si riferisce?

    a quella del ciclo 23, ala 1024 o ad un’altra ancora?

  15. Alessio
    27 luglio 2009 alle 05:54

    Sperimentare questo metodo dell ‘aceto può essere utile anche perchè se si rivelasse attendibile c’è la possibilità che all’ epoca dei superminimi si usasse e quindi si può così facendo misusrare i grado di precisione dei dati raccolti in quelle epoche e questo non sarebbe male.. e poi compararle..

  16. Fabio2
    27 luglio 2009 alle 09:07

    Per Alessio

    Ho un dubbio sul metodo dell’aceto: come si fa a dimostrarne l’attendibilità? Se compare il pallino bianco, è chiaramente inattendibile, visto che il Sole è in fase di bassa attività; ma se non compare, che cosa possiamo dire? Manca la riprova, a meno di non intervistare i contadini che la utilizzano 😀

  17. Alberto Omonimo
    27 luglio 2009 alle 09:22

    Mi sono divertito a fare la prova, stamattina alle 8 ho inziato
    all’aperto e’ gia’ apparso il pallino, mentre al chiuso ancora no.

    ciao

    Alberto

  18. ruggero
    27 luglio 2009 alle 09:40

    Vi ri porto qui di seguito un curiosissimo articolo (estrapolato da internet) di quest’anno in cui la spiegazione della luminosità giallina di cui sappiamo, qualche sapientone, la interpreta affermando che sarebbe arrivato in Val d’Aosta troppo ozono… (ma, io ero rimasto che ce n’era poco!!!).

    buona lettura

    Durante alcuni giorni della scorsa settimana (20-21 marzo), l’intensità della radiazione ultravioletta prevista e misurata sulla regione da ARPA Valle d’Aosta ha raggiunto livelli eccezionalmente bassi per la stagione, e la mappa regionale è tornata dal colore arancione al giallo-verde tipico del mese di febbraio.

    La forte perturbazione che è transitata durante la scorsa settimana ha causato il passaggio nella stratosfera (a quota 10 Km e superiori) di masse d’aria provenienti dal Nord Europa e ricche di ozono, che, come noto, assorbe i raggi ultravioletti.

    18 marzo: la “bolla” in formazione sul Nord EuropaSulla sinistra, l’immagine della massa d’aria ricca in ozono in formazione sul Nord Europa, indicata con la freccia. L’ozono è presente in grandi quantità alle alte latitudini, poiché i raggi solari – che favoriscono le reazioni fotochimiche di distruzione dell’ozono – giungono in queste zone molto inclinati, rendendo la radiazione solare meno intensa.

    21 marzo: la massa d’aria è giunta sul Nord Italia.Il 21 marzo (figura a destra) la massa d’aria è ormai sul Nord Italia. Durante questa giornata si registra in Valle d’Aosta un minimo di radiazione UV.

    Magari hanno ragione loro….ma non abbiamo sempre avuto troppi raggi UV?, adesso stranamente sono troppo pochi, che coincidenza!

    Ciao, Ruggero.

  19. Alessio
    27 luglio 2009 alle 09:49

    Fabio quella è un ottima idea di intervistare i contadini che la utilizzano…
    Alberto mi hanno detto che l’aceto deve essere fatto in casa dal vino rosso..
    Poi non so.. cmq..interessante.. beh in effetti a vedere cosa c’è scritto su

    “La regione 1024 sta iniziando ad approcciare il lato orientale del sole, bisognerà aspettare domani per vedere se al suo interno vi sono ancora macchie.”

    anche se le immagini di catania sono belle pulite http://web.ct.astro.it/sun/solec.jpg
    almeno al mio occhio mooolto inesperto.

    Boh secondo me è da provare in più giorni e vedere.. nel frattempo cerco di informarmi meglio…

  20. Michele
    27 luglio 2009 alle 09:56

    Ciao Ruggero…due cose…

    1°) Puoi riportare la fonte della notizia!
    2°) La scorsa settimana parlasti di un tuo forum…mi passi il Link….
    sempre che ricordi bene….

    Ciao Michele

  21. ruggero
    27 luglio 2009 alle 10:13

    Curiosamente le api che vedono solo gli ultravioletti ultimamente non se la passano molto bene. Ci ho pensato 10 minuti fa… Per non farmi fregare l’idea…
    Secondo me non ci vedono più un cazzo! altrochè campi magnetici.

    Per Michele: mi dispiace ma non ho nessun forum.

    Ciao, Ruggero

  22. Sand-rio
    27 luglio 2009 alle 10:36

    Il magnetogramma della 1024 chiaramente sc24 che sta ritornando. Vedremo se ha ancora spot tra poco tempo.

  23. ice2020
    27 luglio 2009 alle 10:38

    Ruggero io sn con te!

    A parte tutto è probabile che la luminosità della luce sia calata, in effetti nn ci vedrei niente di strano…

    vi riportai quel td del forum di solar cycle24, dove anche per i nostri amici americani e nn solo (visto che quello essendo in lingua inglese ci scrivono da tutto il mondo)la luce del sole è più debole di quella che dovrebbe essere!

    Simon

  24. ruggero
    27 luglio 2009 alle 10:39

    Caro Michele,
    Se sei il Michele interessato a cose occulte ed esoteriche ti consiglio di visitare un sito denominato centro culturale San Giorgio. Si tratta di un sito esaustivo che mette a nudo tutto ciò che ad un occhio inesperto passa inosservato, ma che finisce per condizionare pesantemente l’esistenza soprattutto dei giovani e delle famiglie.
    Occultismo significa prevalentemente anticristianesimo e talvolta satanismo…
    Stai attento, te l’ho già detto…

    Ciao, Ruggero.

  25. ruggero
    27 luglio 2009 alle 10:42

    Grazie Simon per avermi scongiurato il trattamento sanitario obbligatorio…

    Ciao, Ruggero

  26. ice2020
    27 luglio 2009 alle 10:46

    Ruggero credo che il nostro Michele nn centri proprio un tubo con occultismo e soprattutto satanismo….

    da quel che ho capito loro credono in certe cose, sovrannaturali, e per quanto mi concerne sn liberi di farlo…

    la spiritualità umana è giusto che si esplichi in più modi…

    Simon

  27. ruggero
    27 luglio 2009 alle 11:00

    Sempre per Michele:
    Forse, riguardo alle caratteristiche della luce solare, si trova qualcosa di più cercando “diminuzione ultravioletti solari” o qualcosa del genere.
    E’ da lì che viene l’articolo dell’ozono in Val d’ Aosta. Ma non ricordo il titolo…
    Del resto gli UV, pur essendo quantitativamente minoritari rispetto a spettro visibile e infrarosso, sono molto energizzanti (lunghezza d’onda più corta). E ho i miei dubbi che una loro presunta diminuzione non possa riflettersi sull’agricoltura (anche se fin’ora non ho trovato nulla in merito).
    Non dimentichiamo che in alta montagna sono più rappresentati poichè meno filtrati dall’atmosfera. Sarà per quello che in quota in Val d’Aosta il sole mi è sembrato meno crepuscolare del solito… Bho?

    Ciao, Ruggero.

  28. ruggero
    27 luglio 2009 alle 11:26

    Caro Simon,

    Non ho mai detto che UFO, Maya, cerchi nel grano ecc… facciano parte dell’occultismo. Ma il vero e proprio occultismo è un neopaganesimo già nato ufficialmente nel 1717 e, a meno che non si voglia far finta di niente, simboli, riti, idee sono quasi tutti più o meno anticristiani in modo esplicito o non.
    Deve esistere ancora un filmato su You Tube in cui un’antropologa (tale Cecilia Gatto Trocchi) parlando della più nota setta segreta la associava al satanismo. Stranamente pochi giorni dopo è stata trovata morta…
    D’accordo, “distingue fraequenter” però “una cosa tira l’altra”… soprattutto per i ragazzini!

    Ciao, Simon.

  1. 26 luglio 2009 alle 11:41
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: