Home > Curiosità sul Sole, Minimo di Dalton, Minimo Solare > La corona solare, Streamers e configurazione Massimo-Minimo (Seconda Parte) Siamo già nel Massimo solare?

La corona solare, Streamers e configurazione Massimo-Minimo (Seconda Parte) Siamo già nel Massimo solare?

3 agosto 2009

Nel primo POST abbiamo visto come SOHO può monitorare la corona solare con le coronarografie LASCO, abbiamo cercato di trovare un “razionale” riguardo  le suddette immagini ma non con poche difficoltà!
Infatti LASCO nasce per monitorare con filmati ottenuti con immagini in sequenza massive e fiere CME nei “limb” solari per “spiare” cosa sta per venirci incontro oppure per seguire l’evoluzione di AR “in tramonto”.
Per lo studio dell’attività solare e in particolare della bassissima corona risultano invece essere un ottimo metodo le eclissi totali di Sole.

Classificazione dell’eclissi

Prima di proseguire è bene chiarire un paio di aspetti fondamentali per la successiva trattazione: sostanzialmente le eclissi possono essere parziali, anulari o totali. Solo le eclissi totali possono essere impiegate per indagare la corona solare, dunque dopo queste premesse analizziamo la corona solare in diversi periodi.

–La corona solare vista durante un’eclissi totale di SOLE in periodi di minimo o massimo solare.–

Cominciamo col visualizzare un’eloquente immagine che ci mostra il differente assetto della corona solare in periodo di massimo e minimo:

1Si notano molto bene imponenti streemers nella corona in assetto di minimo, questi sono dovuti essenzialmente al cosiddetto “effetto omega” che fu trattato nei passati post di NIA, il campo magnetico solare vede i poli magnetici ben piantati sui poli geografici, la conformazione del campo magnetico vede in prossimità dell’equatore punti di richiusura con l’espulsione di plasma surriscaldato dalla fotosfera fin oltre la corona solare.
Durante il massimo solare invece lo sfaldamento del campo magnetico solare dovuto all’azione della Dynamo non permette la formazione degli streemers, in compenso la presenza sulla fotosfera di imponenti sunspots e altresì di coronal holes transequatoriali genera pennacchi che per molti versi rendono la corona solare simile alle rappresentazioni stilizzate della nostra stella (in particolare l’immagine del 2001).

Anno 1995, approccio al minimo tra ciclo 22 e 23.


24 Ottobre 1995 (il minimo fu 6 mesi più tardi), si noti la presenza di Fieri streamers con le classiche “plumes” ai poli classica configurazione da minimo:

2

Anno 1998, 26 Febbraio

 
Il ciclo 23 ha già fatto capire di che pasta è fatto! Grandi sunspots hanno già fatto la loro comparsa sulla fotosfera solare ma non sono riuscite ad alterare più di tanto il GMF stellare, prova ne è che la sostanza della corona non cambia rispetto a quella dell’ottobre 1995.

1
Anno 1999, 11 Agosto

 
Il ciclo 23 sta approcciando il suo massimo (valutato nel tardo 2000- primo 2001), cambia completamente l’aspetto della corona, sunspots giganti popolano la fotosfera solare, il GMF stellare vacilla in procinto del polar flip del tardo 2000!!

2Anno 2001, 21 Giugno


Il ciclo 23 ha già prodotto la “mitica” AR 9393 che riuscì a generare SunSpots estese più di 13 volte l’intera superficie terrestre e che fece ben 4 rotazioni di Carrington (dunque durò 81 giorni) prima di collassare!!!
La corona durante l’eclissi è davvero spettacolare! Estremamente simmetrica si nota la completa assenza di ovalizzazioni, spiccano fieri pennacchi (DA NON CONFONDERSI CON STREAMERS!) in corrispondenza alle AR che popolano la fotosfera solare in questo massimo.

1 Anno 2002, 4 Dicembre


Il flip dei poli magnetici del Sole è avvenuto da quasi due anni, sebbene la stella sia cosparsa di SunSpots che origina imponenti pennacchi la forma della corona inizia ad appiattirsi.

2

Anno 2006, 29 Marzo 2006

In minimo solare tra il ciclo 23 e 24, la corona SOLARE risulta schiacciata ai poli con streemers laterali poco sviluppati: IL MINIMO SOLARE.

3Anno 2009, 22 di Luglio (fonte: http://www.oskaya.com/wp-content/uploads/2009/07/Solar-Eclipse-July-22-2009.jpg)

4

Eclissi totale a tre anni dall’ingresso del Sole nella sua fase di minimo. Sebbene inizialmente fosse stato sottovalutato questo minimo sta prendendo carattere di eccezionalità a detta della NASA stessa per voce del Prof. David Hathaway, uno dei più importanti fisici solari mondiali.
Ricordo che il Prof. Hathaway nelle sue prime previsioni poneva il masimo del ciclo 24 nel 2010, dunque occorre paragonare la corona solare odierna con quella del 1999 (figure 9 e 10 vs figura-4).

 

 

 

FIG 10

FIG 10

 

(fonte fig 10: http://www.chinahighlights.com/image/attraction/haining/solar-eclipse-1-m.jpg)

Si nota che rispetto alle immagini del 2006 la corona è più omogenea per estensione e aspetto, sebbene non siano presenti gli spettacolari pennacchi che ci sono invece nel 1999, le immagini sono abbastanza simili.
I pittoreschi pennacchi che hanno ispirato molti artisti nelle loro rappresentazioni della stella, mancano nel 2009 in quanto dovuti alla presenza sulla fotosfera solare di SunSpots che, come sappiamo, continuano a latitare.
Concludo questo POST sottolineando che, sebbene molti (anzi moltissimi) indizi facciano pensare di trovarci in una situazione ben diversa rispetto ad un minimo solare, occorre continuare a seguire l’evoluzione della nostra stella.

ALESSANDRO

Advertisements
  1. nitopi
    3 agosto 2009 alle 11:01

    Si.
    Somiglia piu’ alla configurazione da massimo, con il CM tutto spettinato 🙂 .
    A questo punto, chissa’ se riparte più, per questo ciclo…
    Ciao
    Luca

  2. Fabio2
    3 agosto 2009 alle 11:47

    Grazie ad Ale per l’articolo, davvero molto interessante!!!
    A me parrebbe un indizio molto “pesante” a favore dell’ipotesi di Sole vicino al massimo.
    Mi piacerebbe tanto sapere che cosa ne pensano alla NASA…….

    Solo una curiosità: dove è stata scattata l’immagine dell’eclissi del 22 luglio scorso ? La visibilità sembra eccellente, a differenza della maggior parte delle altre foto, quasi come se fosse ripresa dallo spazio 🙂

  3. Michele
    3 agosto 2009 alle 12:14

    Ad una prima veloce analisi visiva…
    prima del 2002 … minimo o massimo che sia.. la Stella sembra emanare più luminosità…
    più Frizzantezza….da li in poi…è sempre più Scialba!!
    In special modo quella del 22-07-09 sembra che il Fuoco si stia spengendo!!
    Non saranno termini tecnici …ma ad i miei “Occhi” trasmettan questo!

  4. Michele
    3 agosto 2009 alle 12:25

    Un attimo di OT….
    Scusate ragazzi..in merito a questo articolo…

    http://expianetadidio.blogspot.com/2009/06/i-cambiamenti-planetari-del-sistema.html

    Veramente interessante ….e al post di ..

    Fabio2 (22:11:49) :

    X Vito
    ricordo che si parla dell’ipotesi di un corpo celeste di una certa dimensione (una nana bruna o un grosso pianeta) oltre la fascia di Oort da parecchi anni ormai, se non erro da oltre 20. Mi risulta se ne siano cercati gli effetti, sull’orbita dei nostri pianeti (es. su quella di Nettuno), ma finora senza esito, ricordo bene ?

    L’articolo che riporto sopra…non è stato sicuramnte scritto da uno studioso di Dinamiche planetarie…
    Certo però che i Cambiamenti in atto nel sistema solare negli ultimi 15/20 anni …
    mettono un pò di Puzza sotto il naso!!!
    C’è da riflettere….leggetelo con calma …ma ne vale la pena!!!

  5. 3 agosto 2009 alle 12:38

    Ale una domanda però nasce, e se questa configurazione della corona solare, fosse un’indizio che il nuovo ciclo sta per iniziare, bisogna sapere esattamente quando la corona inizia a mostrasi in quel modo, perchè come hai detto si può vedere solo in casi di ecclissi, per cui non si sa esattamente quando la corona inizia a cambiare forma. Non so se mi sono spiegato…

  6. giovannimicalizzi
    3 agosto 2009 alle 14:20

    Davvero ottimo…se fosse pronto quindi un massimo solare sarebbe davvero entusiasmante notare poi il successivo picco minimo…e che piccoooo…da qui nascono le ipotesi che vedrebbero un successivo collassamento con minimo stile Dalton?

  7. ice2020
    3 agosto 2009 alle 14:25

    Nessuno può sapere a cosa andremo incontro di preciso:

    situazione mai vissuta prima, cioè da quando monitoriamo il sole con srtumenti e conoscenze avanzate…

    possiamo fre paragoni con i superminimi del passato, che solo però approssimativamente conosciamo(Dalton, Maunder, Spore, Wolf)…

    Ma ogni minimo ha le sue caratteristiche, nessuno è stato uguale all’altro per lunghezza e numero medio di sunspot…

    Simon

  8. Fabio2
    3 agosto 2009 alle 14:28

    direi di più….se la corona raccontasse come stanno davvero le cose, come ha fatto in passato, propenderei più per un “abort” del ciclo 24 che non per un ciclo debole come nel minimo di Dalton……e questo corrisponderebbe alle previsioni di una fase di scarsa attività, stile Maunder, centrata verso il 2030, prevista da Landscheit (vedasi articolo di Lubelli postato su NIA qualche giorno addietro).

    Boh, basta aspettare ancora un annetto, se il Sole non riparte decisamente le probabilità di un “abort” del ciclo diventano davvero concrete.

  9. ice2020
    3 agosto 2009 alle 14:29

    Beh Fabio, anche prima dei cicli 6 e 7 (minimo di Dalton) si pensa che il ciclo 5 sia durato così a lungo proprio perchè in realtà composto da 2 cicli tra cui uno abortito…
    ciao

  10. Fabio2
    3 agosto 2009 alle 14:52

    è vero, dimenticavo che c’è in ballo questa ipotesi sull’innesco del minimo di Dalton.
    Va bene, aspettiamo con pazienza……. 🙂

  11. Ivan
    3 agosto 2009 alle 14:52

    Come se il super attivo ciclo23 non volesse lasciar il testimone al suo prossimo(avido) e ne venga fuori uno intermedio, seguito da massimo debolissimo e minimo………help!!!

  12. ALE
    3 agosto 2009 alle 15:00

    X FABIO2:
    Sono i differenti tipi di filtri utilizzati!
    Ho faticato molto a trovare un’immagine nitida perchè il 22 Luglio molti luoghi di osservazione avevano una velatura nel cielo!
    X Michele2
    Hai ragione! Infatti nei grandi minimi del passato (Maunder e Dalton) gli astronomi riportarono una “corona solare molto poco estesa e poco luminosa”!!!!
    X Simon: hai detto bene, ogni minimo è una situazione a se stante! Bisogna fare tesoro dei dati raccolti perchè saranno utili per una futura rianalisi! Peccato per regioni come la 1020 contate macchie inesistenti per che cosa poi?
    Forse adesso stanno cominciando a sbottonarsi!!!
    D’altra parte e stato proprio lo stesso Prof. Svalgaard a suggerire il nome al prossimo minimo: “Eddy’s Minimum”.
    ALE

  13. andrea
    3 agosto 2009 alle 15:14

    sapete io è da un annetto che ho come l’impressione che il sole anche in pieno giorno non illumini più come prima e mi riferisco alla differenza tra sole pieno e ombra, in parole povere è come se ci fosse sempre una velatura del cielo anche nelle giornate più limpide … follia mia o realtà dovuto a qualche fenomeno che non conosco?

  14. ALE
    3 agosto 2009 alle 16:13

    X Titanus:
    quello che si vede è che la corona è simile per assetto al lasso temporale 1999-2002, gli anni del massimo relativi al ciclo23, la tua domanda è ben posta, supponiamo di essere in analogia configurazionale con il 1999, guarda come era il Sole in quell’anno:
    EIT 171 SOHO = http://sohowww.nascom.nasa.gov//data/REPROCESSING/Completed/1999/eit171/19990811/19990811_1227_eit171_512.jpg

    LASCO C2 SOHO = http://sohowww.nascom.nasa.gov//data/REPROCESSING/Completed/1999/c2/19990811/19990811_2054_c2_512.jpg

    Se il SOle aumentasse la sua attività da qui al 2011 non si avrebbe MAI una situazione simile al 2000-2001!
    ALE

  15. ice2020
    3 agosto 2009 alle 16:15

    Ciao Andrea, posso solo dirti che nn sei l’unico che l’ha notato…

    Simon

  16. andrea
    3 agosto 2009 alle 16:39

    Wow, bene ora non so se essere più spaventato o essere felice per non essere l’unico, inoltre credo realmente che qualche cambiamento questo minimo lo darà sul clima e penso già a partire da questo autunno anzi dalle prossime settimane perchè proprio vedendo la luce solare ho come l’impressione che l’estate, nonostante ci sia ancora tutto agosto e settembre, sia alla frutta con l’autunno ormai alle porte, proprio come successe negli inverni peg. Voi cosa ne pensate? Come la vedete? Ma parlo di sensazioni personali senza studi o nulla di scientifico. Ciao e grazie

  17. Marcello
    3 agosto 2009 alle 17:06

    L’ho già scritto ma lo ripeto per Andrea, anche se non ha un grande valore scientifico:
    una farmacista di mia conoscenza, che ha la farmacia in una grande località balneare, ha rilevato quest’anno un netto calo di clienti che le si rivolgono per problemi di scottature da esposizione ai raggi solari.
    Non credo sia una coincidenza anzi credo che avvalori la tua impressione

  18. ice2020
    3 agosto 2009 alle 17:08

    Intanto anche oggi spotless!

    e sono 24!

  19. ice2020
    3 agosto 2009 alle 17:11

    Ricordo che per seguire il sole giorno per giorno, guardate questo link sempre aggiornato: https://daltonsminima.wordpress.com/dati-sole-in-diretta/

    Simon

  20. Sand-rio
    3 agosto 2009 alle 17:32

    Simon, guardando il behind, se non succede un imprevisto, potremmo raggiungere il mese di spotless, che a questo punto del ciclo creerebbe tante domande e tante richieste di spiegazioni agli alti vertici NOAA. X_X

    http://stereo-ssc.nascom.nasa.gov/beacon/beacon_secchi.shtml

  21. ice2020
    3 agosto 2009 alle 17:34

    La situazione potrebbe cambiare invece in un batter d’occhio…una regione attiva a formarsi ci bada qualche ora…

    nn è che vedendo il behind silente oggi, poi dire con certezza che lo sarà anche domani…

    Ciao

  22. Sand-rio
    3 agosto 2009 alle 17:41

    Certo, Simon ma se avessimo un behind pieno di macchie non avremmo avuto quasi speranza, invece cosí possiamo essere un poco piú “ottimisti”.
    Poi si accettano scommesse che si raggiungono i 30 gg. spotless.. 🙂

  23. ice2020
    3 agosto 2009 alle 17:46

    Ambè certo, quello senz’altro…

    cmq nn è che mi interessino più particolarmente i giorni spotless, diffido molto dei onteggi come sapete, ed è bene sempre ricordarlo cheufficilamente (SIDC) nn saremmo a 24 giorni spotless ma solo a 4…

    io da un pò preferisco guardare soprattutto al flusso solare…

    certo che quando ti fa ste serie, è sempre elettrizzante vedere superare qualche record (anche se nn ufficialmente)

    Simon

  24. nitopi
    3 agosto 2009 alle 18:46

    Per chi nota diminuzione di “irraggiamento”…
    Da qualche parte ho letto che, in fase di minimo, l’irraggiamento UV diminuisce in modo piu’ evidente che nell’ IR … tenendo conto che le due bande si toccano nel visibile (misera finestrella…) . Ho come il sospetto che la sensibilita’ dell’occhio alle frequenze EM non sia uguale per tutti….
    Comunque anche io quest’anno niente creme e nessuna bruciatura (di solito ci rimetto la pelle del naso e delle orecchie 🙂
    Ciao
    Luca

  25. Vito
    3 agosto 2009 alle 19:10

    x Michele.
    Grazie come sempre per le risposte e il link che gia conoscevo.
    Riguardo alla situazione che sta accadendo, sto preparando uno studio analitico che pubblichero’ in accordo con un altro sito, sull’identikit delle cause che possono scatenare le oscillazioni minime nei cicli solari.
    La questione Pianeta X, purtroppo è stata trattata in tutte le salse e spesso parlandone nei luoghi e con le persone sbagliate finisce nel puro profetismo e nella mistificazione, cosa che non mi riguarda assolutamente!
    Volendo però darne un senso nuovo e se vogliamo scientifico, l’unica via a mio avviso, è data oggi dallo studio comparativo con le stelle doppie con nana bruna, attualmente conosciute e sulle oscillazioni delle loro emissioni elettromagnetiche e variazioni di luce.
    L’idea che anche il Sole possa avere una compagna, capace, assieme a Giove e Saturno (che coprono la stragante maggioranza della massa esterna al Sole), di creare oscillazioni sul plasma solare, e quindi portare ai minimi, si regge in piedi vista la recente scoperta di sistemi doppi con nana gialla e bruna ad una distanza superiore a quella del Sole-Plutone, rientrando nelle unita astronomiche del nostro Sistema Solare come paragone.
    Un corpo così influente, per non essere visto deve avere bassa magnitudo, coperto dalla nube di Oort, leggermente inclinato sotto il piano orbitale.
    Non ci sono al momento prove dirette di questa possibilita!

  26. ice2020
    3 agosto 2009 alle 19:13

    Facci sapere quando pubblicherai questo tuo studio Vito, se vuoi lo possiamo anche pubblicare qui su NIA…

    Ciao, Simon

  27. nevillo3
    3 agosto 2009 alle 19:28

    a proposito di cose strane oggi la mia vicina di casa mi ha fatto notare che quest anno le piantine di basilico non riescono a crescere .e in effetti a differenza di altri anni crescono con molta lentezza,e non solo a noi due ,ma anche ad altre persone che conosciamo succede la stessa cosa. sarà una coincidenza,o e colpa del sole?.

  28. ice2020
    3 agosto 2009 alle 19:32

    nevillo3…

    magari nn sn coincidenze…e un domani tutto avrà una spiegazione…

    però nn facciamo come i serristi, che anche se vola un asino, dcono che è colpa del GW…

    😉

    Ciao

  29. Vito
    3 agosto 2009 alle 19:38

    x ice2020
    Molto volentieri! Siete il sito piu professionale e allo stesso tempo facile da leggere su fenomeni assai difficli e interessantissimi. Complimenti ancora e ancora.

  30. nevillo3
    3 agosto 2009 alle 19:50

    x ice 2020, hai perfettamente ragione , nel tempo si vedranno gli effetti di questo minimo. ciao

  31. Michele Rn
    3 agosto 2009 alle 19:53

    Nell’articolo c’è un errore, l’ultima foto non è del 2009, ma bensì dell’11 agosto 1999

  32. ice2020
    3 agosto 2009 alle 20:19

    Scusa michi, come fai a dirlo?

    Cmq chiedo ad Ale di fare chiarezza su sta foto..

    Simon

  33. Michele Rn
    3 agosto 2009 alle 20:29

    Ho fatto un giro su wikipedia e ho trovato quella foto:
    http://it.wikipedia.org/wiki/File:Solar_eclips_1999_4_NR.jpg#filehistory
    risulta datata 11 agosto 1999, inoltre è stata caricata su wikipedia ben 3 anni fa.

  34. ALE
    3 agosto 2009 alle 20:30

    La foto è questa:

    Oppure questa

    oppure Questa:

    Mi sembra che l’ultima sia proprio quella che ho postato IO!!!
    Sono le STESSE IMMAGINI!!!
    Caro Michele me le sono guardate TUTTE le foto dell’ultima eclissi!!!!
    Lo so che su Wikipedia compare con l’errato attributo 1999 ma come sapete Wiki ha la sua forza nell’upload dei lettori, e nulla vieta di mettere foto fasulle!!!
    La prima foto linkata da me in questo intervento è DEL TUTTO ANALOGA, SE NON LA STESSA!
    ALE

  35. ALE
    3 agosto 2009 alle 20:44

    Si vede bene come la prima e la terza foto postate in questo intervento siano PRATICAMENTE IDENTICHE DUNQUE:
    se la foto che ho messo è davvero del 1999 allora la corona solare è molto simile a quella che avevamo in quella data!!!!!
    MEGLIO ANCORA NO!
    ALE

  36. ALE
    3 agosto 2009 alle 20:58
  37. ice2020
    3 agosto 2009 alle 20:58

    la corona solare di quale data Ale?

    Sii più chiaro perchè nn ho capito…

    E cmq bisogna cambiarla con una di quest’anno…

  38. ALE
    3 agosto 2009 alle 21:00

    OK SIMON, il mio primo intervento è in moderazione….

    ALE

  39. ice2020
    3 agosto 2009 alle 21:05

    OK Ale!

    nn avevo visto il messaggio, tutto charito allora…

    E salutami per e.mail prima di partire!

    Simon 😉

  40. ALE
    3 agosto 2009 alle 21:09

    Ringrazio comunque Miky, ha aggiunto notevole valore a quest’ultimo POST, infatti se davvero quell’immagine è del 1999 è molto simile a quella sicuramente del 2009 preso da un sito Cinese:

    Sospetta 1999 = http://www.oskaya.com/wp-content/uploads/2009/07/Solar-Eclipse-July-22-2009.jpg

    SICURA 2009 = http://www.chinahighlights.com/image/attraction/haining/solar-eclipse-1-m.jpg

    Avevo solo messo questa perchè si vedeva meglio, ma ce ne sono altre davvero eloquenti!!!
    ALE

  41. ALE
    3 agosto 2009 alle 21:14

    Altra bellissima foto dell’eclissi 2009:

    ALE

  42. Ivan
    3 agosto 2009 alle 21:18

    Vito credo che la nana bruna di cui stai parlando è una possibilità non da escludere essendo un corpo piccolo e poco luminoso, man mano che ci si allontana da esso…quindi di difficile individuazione. Secondo gli studi impiegherebbe qualche milione di anni per compiere un’orbita intera attorno al Sole, anche se la maggioranza degli astronomi esclude che possa essere così, a meno che non si tratti di una nana bruna appunto. Essa sarebbe responsabile con la sua forza gravitazionale di numerosi fenomeni, ancora da valutare…sempre che esista realmente.

  43. 3 agosto 2009 alle 21:23

    vi posso garantire che domenica a jesolo,io mi sono bruciato…
    cosi’ anche qualche mio amico..
    e’ un po’ pericoloso affermare queste cose..che il sole non scotta piu’ come una volta..
    consiglio i lettori di continuare a mettersi le creme protettive..per evitare rischi alla pelle e pericolose scottature..

    x Marcello
    forse non e’ che la gente si e’ fatta piu’ furba e fa uso maggiore di creme protettive??
    ciao e buona serata a tutti!!

  44. Ivan
    3 agosto 2009 alle 21:24

    davvero avete notato una maggior diminuzione della luce solare??? Mi pare alquanto strana la cosa…mah….e a me il basilico è cresciuto bene anche quest’anno..forse meglio degli altri anni!
    fine dell’estate…si si …Da mercoledì nuova ondata di alte sub tropicali in risalita sul Mediterraneo occidentale (+20/21° a 850hPa che sarebbero un altezza di1550 mt. in area libera…fate vobis al suolo) e breack deciso attorno al 16/18 tutto da cìvedere, a causa del ritorno a segno positivo di indici Ao e pna, dunque depressioni al polo e alte più in basso….ehhhhhh 🙂

    saluti!

  45. ida
    3 agosto 2009 alle 21:28

    non so il basilico
    ma il flusso solare adesso è a 67.
    ciao

  46. ice2020
    3 agosto 2009 alle 21:45

    Beh, volendo concludere, direi che a parte la foto “sospetta”, le altre che appartengono sicuramente al 2009 sono foto da massimo,nn di certo da minimo, e nn volendo ,come ha detto Ale, se quella incriminata è veramente del 1999, allora le analogie si sprecano!

    Avanti così

    Simon

  47. andrea
    3 agosto 2009 alle 22:25

    x Ivan

    leggi più su il mio intervento c’è un qualcosa di diverso tra sole e ombra mi da l’impressione di un sole più freddo

    Per quanto riguarda il solar flux non mi stupirei di rivederlo a breve sui 66

    buonanotte

  48. Gianfranco
    3 agosto 2009 alle 23:16

    Riguardo il basilico…lo dice anche mia madre che non cresce più come una volta!! Tutte le piantine degli ultimi 2 o 3 anni non riescono a crescere! Sarà un caso, non so, ma sarebbe interessante scoprirne le cause ( ho pensato al rilevatore meteo wireless posto sul balcone da qualche anno )

  49. Anonimo
    3 agosto 2009 alle 23:27

    X IVAN
    Sto cercando di costruire un modello almeno valido dal punto di vista giornalistico per spostare l’attenzione degli scienziati su questa possiblità, che esuli le solite mistificazioni.
    Condivido la tua ipotesi, ne sono state osservate tanti di sistemi binari nana rossa nana bruna con orbite immense.
    Cerchero di documentare. Secondo me cmq, il nostro Sole subisce sicuramente gli influssi dei giganti gassosi nelle sue minime, poi se cè altro è tutto da dimostrare e non sarò certo io (sigh!!!) a poterlo dire!!!

  50. roby
    4 agosto 2009 alle 07:44

    Dunque nella fase di minimo solare si dovrebbe notare un ulteriore incremento di CO2 visto che le piante faticano a crescere!!!! quindi ancora GW!!!! Io no credo a questo e soggettivamente non apprezzo il wattarello in meno che ci irradia il sole, in fondo si parla di accorgersi di meno dell’un per mille della radiazione totale. Per quanto mi riguarda il sole sento che scotta eccome. Sono certo, però, che il watt in meno avrà impatti a livello planetario dal punto di vista climatico!

  51. 4 agosto 2009 alle 08:02

    provate a chiedere a quelli del Centro -Sud se il sole non scotta…
    su dai ragazzi..non diciamo castronerie…
    come dice giustamente Roby..come si fa ad accorgersi dell’un per mille in meno della radiazione totale!!!

  52. Fabio2
    4 agosto 2009 alle 08:51

    In effetti, “a pelle” credo sia difficile accorgersene. Personalmente, al mare mi sono abbronzato (e scottato) più o meno come gli anni precedenti.

    Altra cosa sono gli effetti della diminuzione della potenza incidente sul clima del nostro pianeta. Se continua così ancora per qualche anno (o se addiritura il calo si accentua), non ho dubbi circa il fatto che ne vedremo qualche effetto chiaro, a cominciare dal comportamento dei nostro oceani, grandi termoregolatori. A tale proposito, c’è chi dice che negli oceani qualcosa si vede già…..

  53. Fabio2
    4 agosto 2009 alle 09:02

    semmai potrebbe essere interessante verificare (scientificamente) se per caso, rispetto all’ultimo massimo, ci sia stata una diminuzione della radiazione solare nelle frequenze dell’ultravioletto, ovvero i raggi che ci abbronzano (e ci scottano, se non ci proteggiamo).

    In questo link (lo riconoscete, vero? :-))
    https://daltonsminima.wordpress.com/2009/05/07/le-possibili-implicazioni-di-un-profondo-minimo-solare-sul-clima/
    si accenna alla riduzione degli UV durante il minimo.

  54. nitopi
    4 agosto 2009 alle 09:08

    Ecco dove lo avevo letto… 🙂
    Pero’ era una affermazione di Angelo, che ncitava le fonti e dava il 6% in meno sull’UV.
    Per il visibile concordo con Bora…. Magari c’e’ un po’ piu’ di foschia dovuta all’attivita’ “condensante” dei Raggi cosmici…

    Luca

    P.S.
    Mi piacerebbe correlare la copertura nuvolosa con l’attivita’ solare… qualcuno sa dove trovare i dati (sulla copertura, quelli dell’attivita’ li ho gia’..) ?
    Ciao
    Luca

  55. 4 agosto 2009 alle 09:10

    bravo Fabio2…sono d’accordo..
    ciao!

  56. andrea
    4 agosto 2009 alle 09:50

    ciao a tutti anch’io mi sono scottato al sole come gli altri anni,anche se un pò meno, quello che voglio dire è che c’è un qualcosa di diverso nel gioco luce ombra e oggi che il cielo è limpido senza una nuvola ho la conferma la luce che c’è fuori e già quella da mese di gennaio non è una castroneria e secondo me quest’anno il freddo e l’inverno arriveranno prima del solito poi magari sbaglio ma ho quest’impressione.

    Tornando al discorso sole ho visto le immagini e non si vede proprio nulla oggi calma piatta e poi diciamola tutta io penso che non sappiamo proprio tutto tutto sul sole perchè l’abbiamo studiato abbastanza bene solo nell’ultimo mezzo secolo, non abbiamo mai vissuto e studiato un minimo profondo come questo e poi ho un interrogativo quali sono state le condizioni solari durante le vere ere glaciali? quelle durate miglia di anni.E si fa un gran parlare di radianza solare, costante solare, ma noi durante i super minimi passati non c’eravamo a studiarli.
    Cosa ne sappiamo noi che l’era interglaciale di 13000 anni nella quale siamo vissuti sia finita e che non stia per iniziare una nuova era glaciale dalla durata ancora a noi ignota, anche perchè, noi cosa siamo rispetto all’età del sole forse un picosecondo ma neanche molto molto di meno e soprattutto cosa sono 13000 anni in confronto ai 4 miliardi e mezzo del nostro sole e agli alltrettanti che gli restano da vivere prima di iniziare il suo processo di decadenza? quanti cicli solari ci saranno ancora quanti altri minimi ci saranno ancora e ci sono stati rispetto a quanto ne sappiamo noi davvero? poco e anzi ora che ci penso forse anche meno di poco.

    Io penso che siano tutti interrogativi che dovremmo porci per capire come andranno realmente le cose poichè noi basiamo tutte le nostre teorie e ipotesi su quanto sappiamo dell’ultimo secolo e se vogliamo dai tempi di Galileo ma prima il nulla solo supposizioni e tante teorie

    ciao e buona giornata

  57. Fabio2
    4 agosto 2009 alle 10:13

    Vero, molti sono gli interrogativi da porci e la maggior parte attende ancora una risposta precisa.

    Per fortuna però la scienza in questo campo non naviga proprio nel buio assoluto, nemmeno per quanto riguarda periodi di tempo in cui non c’erano gli strumenti di oggi a confermare le ipotesi che, anche in questo bel forum, si formulano: ad esempio lo studio della composizione del legno degli alberi, fino a parecchie migliaia di anni addietro è stato di recente utilizzato per individuare periodi di maggiore o minore attività solare, a ritroso fino al termine dell’ultima era glaciale.

  58. roby
    4 agosto 2009 alle 11:24

    il 6% di radiazioni UV in meno potrebbe essere una variazione “soggettivamente” discriminabile specie se la integriamo sulla tutta superficie del corpo. Parlo in termini si sensazione di calore all’esposizione del sole e in termini di abbronzatura…ma anche qua non mi trovo! personalmente ho messo la protezione 15 come sempre e dove non l’ho messa mi sono scottato come tutti gli anni. Concordo con Bora sulla prudenza di affermare dei dati a meno che non siano supportati da consistenze evidenti.

  59. Ivan
    4 agosto 2009 alle 11:30

    Hai ragione Andrea…ma nn puoi dire che oggi (4 Agosto) il Sole immetta la stessa luce di Gennaio…dai!!!

    Ciao

  60. andrea
    4 agosto 2009 alle 11:55

    non si tratta di luce solare diretta ma se ti metti all’ombra e guardi il colore del cielo e le ombre che vedi dovresti notare una luce diversa e nel cielo e nelle ombre con le zone al sole è difficile da spiegare ciao e fa niente

  61. Orfmia
    4 agosto 2009 alle 12:18

    Colori meno nitidi, chiaroiscuri meno differenziati un mondo opaco… mmhhhh …. con la cataratta come siamo messi?

  62. Mars4ever
    4 agosto 2009 alle 12:26

    La seguente immagine:

    E’ l’eclisse del 1999!! Lo si vede benissimo dalle protuberanze!!! Chi ha spacciato questa foto per ‘eclisse di adesso è ignorante o in malafede.

  63. nitopi
    4 agosto 2009 alle 12:52

    Io ho trovato questa…

    dal sito di un Cambogiano….
    In effetti quella mostrata da mars4ever e’ piazzata in diversi articoli (inclusa la RAI..) ma……
    Ciao
    Luca

  64. ice2020
    4 agosto 2009 alle 12:54

    Caro mars, ne abbiamo già parlato…

    in quell’indirizzo la spacciavano per quella del 22, come si può vedere anche dal link…(e quindi il nostro Ale che ha fatto l’articolo era in ASSOLUTA BUONA FEDE!)

    ma il probelma cmq nn si pne, in quanto l’altra foto postata nell’articolo è di quest’anno,ed è simile se nn uguale a quella del 99, quindi un ulteriore prova che questa eclissi ha mostrato una corona solare più vicina ad una fase di massimo che di minimo… poi come sempre dico, vediamo coem evolverà il tutto…

    Simon

  65. nitopi
    4 agosto 2009 alle 12:59
  66. Marcello
    4 agosto 2009 alle 13:40

    Omettendo ulteriori considerazioni sulla vis abbronzante della nostra stella, pongo un quesito sulla lucentezza del sole.
    Le estati italiane sono per lo più caratterizzate dall’anticiclone delle azzorre che nella pianura padana portano ad un cielo azzurro-grigio dall’elevata umidità e dalla luce diffusa.
    Quest’estate invece qui in veneto il cielo è sempre azzurro, sembra quasi una limpidezza settembrina, tanto che spesso si vede l’istria.
    E’ possibile secondo voi che la differente percezione della luminosità sia dovuta alle diverse caratteristiche dell’anticiclone africano (cui non siamo abituati) rispetto a quello azzorriano (cui invece la nostra memoria storica estiva fa riferimento)?
    Ciao
    Marcello
    P.S.
    Per Bora
    Anch’io ero a jesolo questo week end, forse in piazza mazzini il sole risplendeva meno che sul tuo lido, visto che non mi sono scottato 🙂

  67. 4 agosto 2009 alle 14:48

    Grazie Ale della risposta

    Quote: Se il SOle aumentasse la sua attività da qui al 2011 non si avrebbe MAI una situazione simile al 2000-2001!
    ALE

    Per cui a questo punto no nci resta che una possibilità, siamo già nel massimo. Incredibile veramente, non mi sarei mai aspettato di vivere un evento del genere. Incrocio le dita!!

  68. Fabio2
    4 agosto 2009 alle 15:11

    x Titanius

    infatti, non c’è più tempo per un massimo consistente, che da oggi richiederebbe 4-5 anni per verificarsi. Ma, stando al comportamento del Sole, è l’ipotesi meno probabile.
    Darei invece, per ora, uguale probabilità alla previsione di un massimo debole (<90 SSN) e ad un "abort" del ciclo 24.

    Mi aspetterei qualche novità in questo senso dopo la conferenza http://soho23.org/
    di fine Settembre

  69. Fabio2
    4 agosto 2009 alle 15:16

    A proposito di questa conferenza, segnalo il seguente intervento:
    “Does the current minimum help validate (or invalidate) cycle prediction methods?” (David Hathaway)

    Insomma, a leggere il titolo è pronto a mettere in discussione il suo metodo di previsione……lodevole….

  70. andrea
    4 agosto 2009 alle 20:55

    X Marcello

    grandissimo finalmente uno che ha capito cosa intendevo è la stessa sensazione che ho io e ora che hai posto l’interrogativo potrebbe essere questa la risposta alla mia domanda grazie

  71. ALE
    4 agosto 2009 alle 21:59

    Comunque ringrazio Mars4ever per avermi dato dell’ignorante e lo invito a RIFLETTERE PRIMA DI PARLARE, DA ME SI DICE CONTROLLARE L’UPLINK DEL CERVELLO PRIMA DI COLLEGARE LA BOCCA!!!!!!!!!!!
    Comunque visto che lui le conosce a memoria tutte le foto di tutte le eclissi lo invito a fornirne una, magari con firma digitale NASA almeno siamo tutti più tranquilli!! Quello che NON accetto è che mi venga detto di essere in malafede o peggio ancora additato da ignorante quando il pensiero (almeno spero) del gestore del blog e di altri utenti non è quello!!!!
    Invito sempre il suddetto utente a dire che ne pensa di questo:

    Sicuramente Mars4ever lo avrebbe visto subito che si tratta dell’immagine del 1999, NO?

    E’ chiaro!!!
    ALE

  72. 4 agosto 2009 alle 22:08

    Andrea e Marcello..mettetevi a prendere il sole una giornata intera senza protezione..
    vediamo se non vi scottate anche con questo minimo…eheheh
    invito nuovamente gli utenti che ci leggono di non farlo assolutamente..
    Che il cielo qui in Veneto quest’anno sia sempre stato azzurro,bello limpido e’ una balla grande come…….
    ovvio che dopo un temporale o con il vento di bora per qualche giorno il cielo e’ limpido e azzurro..

  73. ice2020
    4 agosto 2009 alle 22:15

    Ale, lascia perdere… è chiaro che sia io che tutti gli utenti hanno capito che eri in buona fede, se su internet girano dei link con la data del 22 luglio 2009, uno che deve fare?

    e cmq la cosa si è risolta con la pubblicazione dell’altra foto e degli altri link che tu stesso hai lasciato qui sopra, a cui aggiungo anche questi che mi hai lasciato per e-mail:ECLISSI 2009:

    http://www.audleytravel.com/~/media/Images/Destinations/Indian%20Subcontinent/Features/India%20Eclipse%202009/eclipse_790.ashx?w=570&bc=ffffff

    a nome di tutto lo staff NIA ti auguro di passare delle serene e meritatissime vacanze ferragostiane…

    a presto, Simon

  74. ALE
    4 agosto 2009 alle 22:16

    Comunque Bora71 SONO IN PIENO ACCORDO CON TE!
    E’ vero che magari il Sole ha diminuito Flux e Extreme UV, ma non bisogna lo stesso scherzarci!!!!
    ALE

  75. ALE
    4 agosto 2009 alle 22:20

    GRAZIE SIMON E GRAZIE A TUTTI!!!!!
    ALE

  76. andrea
    4 agosto 2009 alle 22:28

    x bora

    ma chi ha mai parlato di sole che non scotta più io sto parlando di una luminosita diversa comunque fa niente non ne parliamo più

  77. andrea
    4 agosto 2009 alle 22:30

    X Ale

    sei grande vai avanti così : )

  78. 5 agosto 2009 alle 08:11

    andrea..
    puo’ dipendere da quanta umidita’ c’e’ nell’aria..in una giornata afosa e’ ovvio che la luminosita’ del sole sia minore..
    ciao!!!

  79. nitopi
    5 agosto 2009 alle 09:38

    Tra l’altro mi pare che Mars4ever si riferisse ai link con la data sbagliata (spero…) .

    Per Hathaway che “è pronto a mettere in discussione il suo metodo di previsione……lodevole….”… non ci vedo nulla di lodevole (come non vedevo nulla di disdicevole prima….) . Se l’ipotesi traballa… prima ci si accerta che sia diventata inutilizzabile e poi si cerca una ipotesi migliore 🙂 .
    Se si ha a disposizione un oggetto che ha funzionato per parecchio tempo, prima di buttarlo o modificarlo ci si pensa su due volte 😉
    Ciao
    Luca

  80. Marcello
    5 agosto 2009 alle 10:15

    Bora, il cielo è prevalentemente stato di un azzurro più intenso rispetto alle estati dominate dall’anticiclone azzorriano, quando il cielo era grigio e l’aria immota;
    così ti aggrada oppure la tua vis polemica ti induce a negare l’evidenza?
    Ovvio, ci sono state delle giornate nuvolose, ma un cielo come quello di oggi gli anni passati lo vedevo solo a settembre;
    Quanto poi a vedere l’istria e anche la dalmazia in luglio è un fenomeno rarissimo in luglio.
    Non ho detto che il sole non può scottare, ho solo fatto notare una minore incidenza delle scottature da esposizione solare rispetto agli anni passati accertata da una dottoressa in farmacia, nell’esercizio della sua professione.
    E’ spiacevole quando accusi gratuitamente altre persone di essere dei falsi, est modus in rebus.

  81. 5 agosto 2009 alle 16:16

    Marcello..cerca di ragionare per piacere…
    non potrebbe essere che la gente usi piu’ creme di protezione e si scotti meno??
    tu e la dottoressa avete le prove che la gente non usi le creme e nonostante cio’ non si scotti??
    Io sono scemo che anche oggi non l’ho usata e mi sono bruciato nuovamente..sono rosso come non so…
    magari tu te ne stai solo 2 orette al mare e ti muovi..per questo non ti bruci..o sei gia’ scuro di carnagione…

    Ma ti rendi conto della gravita’ di quello che hai detto??
    ci potrebbero essere dei lettori,magari giovani..che credono a quello che dici,che il sole non bruci piu’ come una volta…e cosi’ li induci a non mettere creme di protezioni,con tutti i rischi che potrebbero avere..

  82. Marcello
    5 agosto 2009 alle 16:53

    Beh, Bora, in un trend ultradecennale di esperienze statistiche è improbabile che proprio quest’anno tutti abbiano cominciato a mettere protezioni a schermo totale; considera che ci sono dei fenotipi che si scottano anche con protezioni elevatissime.
    Comunque tutto è possibile.
    Però, suvvia, non credo di dover avere sulla coscienza la scottatura di migliaia di persone solo per aver detto che quest’anno da una farmacia di jesolo sono state riscontrate meno scottature rispetto agli altri anni; in fondo NIA non ha la stessa “diffusione” del corriere della sera, è molto più interessante ed elitario.
    Era una nota di colore inserita in un contesto di dibattito vertente sulla minore luminosità percepita da alcuni utenti.
    Buona spiaggia
    p.s.
    se vuo jesolo c’è la rete wi fi gratuita, si chiama guglielmo

  83. 5 agosto 2009 alle 17:16

    ok Marcello..ci siamo capiti..
    io cmq non cambio idea..non ci si puo’ accorgere di meno dell’un per mille della radiazione totale,sulla nostra pelle..
    ma tu di dv sei??
    ciao!

  84. Mars4ever
    9 agosto 2009 alle 15:36

    Nitopi ha scritto:

    > Tra l’altro mi pare che Mars4ever si riferisse ai link con la data sbagliata (spero…) .

    Ovvio, mi sembrava chiarissimo, no? Se un file ha come nome “Solar-Eclipse-July-22-2009.jpg” e invece l’immagine è quella del 1999, chi ha fatto quel file è imbecille o in malafede, sai trovarmi terze vie?
    Non so chi abbia messo on-line quella foto, questo blog l’ha solo linkata da un sito esterno, ma ALE non avrebbe dovuto riportare una cosa sbagliata che avrebbe inevitabilmente generato confusione, e non capisco il senso della sua risposta.

    Se vuoi un bell’archivio di foto di altissima qualità, segnalo questo sito:
    http://www.zam.fme.vutbr.cz/~druck/Eclipse/Index.htm
    Manca ancora quella nuova, e devo ancora trovare foto belle (a questo punto sarà difficile che escano, visto il meteo che c’è stato), e quindi non ho capito bene come fosse fatta la corona.

  85. Mars4ever
    9 agosto 2009 alle 15:40

    > Invito sempre il suddetto utente a dire che ne pensa di questo:

    > Sicuramente Mars4ever lo avrebbe visto subito che si tratta dell’immagine del 1999, NO?

    Ma che domanda è? E’ proprio quello che ho detto io!

  86. Mars4ever
    9 agosto 2009 alle 16:01

    Ecco una galleria di foto dall’India:
    http://boston.com/bigpicture/2009/07/the_longest_solar_eclipse_of_t.html
    Guardate le foto 18 e 21, A ME NON SEMBRA UNA CORONA DA MASSIMO!

    Ergo, anche l’immagine:

    linkata nel blog, NON E’ l’eclisse del 2009!
    Mi sa che l’articolo è tutto da rifare! 😉

  87. Mars4ever
    9 agosto 2009 alle 17:08
  88. ice2020
    9 agosto 2009 alle 17:41

    Carissimo Mars, Alessandro è in ferie quindi nn ti può ripsondere…prometto cmq che quando tornerà faremo chiarezza su questa cosa qui…

    ho visto le tue foto cmq, e devo dire che la corona nn presenta caratteristiche da minimo, ma di un massimo vista la regolarità del profilo, ovviamente di un massimo “spompato” visto che di sunspot nn ce ne sono…

    quindi a primo acchito mi verrebbe da dirti che sei fuori starda quando dici con tutta quella sicurezza che la corona nn è assolutmente da massimo…rileggiti l’articolo di ale e nn guardare solo le immagini…

    Per il resto, nn sn immagini dell’eclissi di quest’anno, va bene, l’articolo è stato fatto assolutamente in buona fede e lo stesso Ale ha detto più volte della difficoltà che ha avuto nel reperire delle immagini, viste anche le condizioni meteo!

    E ssul fatto che tu invece ne hai trovate di migliori ed originali, ti ringrazierà senz’altro, vedrai…

    ma il parlare o gettare sassi magari con lo scopo di screditare qualcuno od il blog stesso, questo nn te lo consentirò!

    Se cerchi chiarimenti, sarai al ritorno di Ale presto accontentato, se cerchi qualcos’altro, nn avrò problemi a bloccare il tuo nick!

    Saluti, Simon

  89. Mars4ever
    10 agosto 2009 alle 15:20

    Io in questa corona vedo gli sbuffi all’equatore e le linee di forza del campo magnetico ai poli, quindi è una situazione molto più simile a quella degli anni 95-98-06-08 che a quella di 99-01-02! D’altronde se il ciclo dura 11 anni ci si deve aspettare una somiglianza col 98 e non col 99. Le macchie sono molte meno di 11 anni fa ma la corona concorda.
    Non ho motivi per dibutare della buona fede però allora indubbiamente c’è stata una grossa disattenzione nel prendere la cantonata di quelle foto, e se poi si appura che l’eclisse vera porta a conclusioni opposte credo che si debba rifare il discorso da capo.

  1. 3 agosto 2009 alle 10:50
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: