Home > Ciclo 24, CONOSCENZE BASE SOLE, Minimo di Dalton, Minimo Solare, Misteri del Sole > Mi sto rendendo conto di una cosa…

Mi sto rendendo conto di una cosa…

12 settembre 2009

Il Solar Flux!

MEDIA FLUSSO SOLARE AGGIUSTATO SETTEMBRE 2009 (al 11/9): 69.90

Agosto come ben tutti sapete ha chiuso a 69.06, e doveva ancora fare i conti con i resti dell’immensa regione 1024 apparsa nel mese di luglio.

Settembre finora non ha avuto regioni magnetiche degne di not, paradossalmente l’unico giorno in cui è stata contata una macchia, ossia il primo del mese, il flusso solare aggiustato era a 69, poi dal 2 settembre a ieri, il solar flux è sempre stato a 70!

Per carità, stiamo parlando di valori di flusso ancora bassissimi, da pieno Minimo,  però deve in un certo caso far riflettere una cosa:

non riusciamo più a finire un mese sotto i 69  da marzo e sotto i 68 da gennaio…

da qui deduco un importante ragionamento (e badate bene che è un idea di un non fisico o studioso solare), cioè che la forza magnetica del sole sta lentamente crescendo, di poco, ma sta crescendo, talmente di poco che le macchie non ci sono e quelle che appaiono (tranne la 1024 e pochissime altre ancora) non hanno la “potenza magnetica” tale da poter essere definite vere e proprie macchie solari…

Siamo dunque in una situzione dove la dinamo solare sta lavorando, il campo magnetico non è morto, ma per chissà quali strani motivi, c’è qualcosa che impedisce a quest’energia di sprigionarsi n tutta la sua veeenza!

Che siano le interferenze planetarie, o perchè no interstellari come ci proponeva il nostro Vito (a proposito, che fine ha fatto??), oppue qualcosa di intrinseco al sole stesso, nel suo profondo come tempo fa avevamo avuto modo di leggere da una ricerca di studiosi americani (che però si sta già manifestado errata visto che avevano detto di stare tranquilli che il sole sarenne ripartito pressot, e poi ci becchiamo agosto 2009 a 0)???

Qualunque siano le cause, è indiscusso che ci troviamo dinanzi a qualcosa di anomalo, il normale susseguirsi del ciclo magnetico solare si è di fatto, interrotto!

Ma come già detto sopra, il solar flux (vero indicatore della forza magnetica solare) sta crescendo pian piano, ma le macchie continuano a latitare…che avessero ragione L&P?

A questo puto direi proprio di si…

E quindi magari, questo minimo, è già divenuto uno pseudo-massimo?

Ma vado oltre…cosa accadde al campo magnetico solare nel minimo di Damon (1880-1913), in quello di Dalton (1790-1820) od in quello di Maunder (17°secolo)?

Sappiamo che nel Dalton il picco ssn fu di 50, nel Maunder per anni ed anni l’ssn era invece a 0!

Insomma cosa siamo ora?

A cosa siamo più vicini?

cosa darei per vedere i dati del flusso solare durante questi minimi passati…

Simon

Solo per la cronaca, dal behind in alto a sinistra sembra vi sia qualcosa di interessante:

Immagine autoaggiornante

Annunci
  1. Andrea B
    12 settembre 2009 alle 15:46

    Mi ero accorto anch io di questa tendenza

    nell’articolo che consiglio di rileggere

    https://daltonsminima.wordpress.com/2009/06/23/svaalgard-sul-solar-flux-e-sulla-sua-correlazione-con-il-sn/

    Svaalgard suggerisce tre possibili cause a questo sfasamento (Solar flux- Macchie)

    1) La procedura di conteggio delle macchie o gli osservatori sono cambiati apportando alterazioni nel conteggio rispetto al passato .

    (SAREBBE PLAUSIBILE CON I MIGLIORAMENTI DELLA TECNICA UN AUMENTO DI MACCHIE CONTATE RISPETTO AL SOLAR FLUX)
    La situazione del mese scorso e di questo sono l’esatto opposto il solar flux aumenta ma le macchie scarseggiano

    2) Cambiamenti nella corona o nella cromosfera hanno aumentato il valore del solar flux.

    FORSE LA PRESENZA DI ALCUNI CORONAL HOLES

    http://www.solen.info/solar/

    MOLTO PICCOLI FRASTAGLIATI FA E PRESENTI IN MAGGIOR QUANTITà RISPETTO AD ALCUNI MESI

    3) E’ vera la teoria di Livington e Penn secondo la quale le macchie durante gli ultimi anni sono sempre più calde e inosservabili perché è minimo il contrasto con il resto della fotosfera.

    La teoria di L&P parla del 2015 come data fatidica certo se il fenomeno si inizia a riscontrare già ora……………… ai posteri l’ardua sentenza

    Ciao

  2. ALE
    12 settembre 2009 alle 15:57

    Analisi coerente e ben fatta Simon!!!
    Solo che i dati sul MGF Solare sono ancora INCHIODATISSIMI!
    Il Wilcox Solar observatory misura dal 1975 il campo magnetico solare che arriva a Terra!!!
    Questi i dati:
    FONTE Wilcox = http://wso.stanford.edu/
    Anno 1996: minimo tra 22 e 23:
    http://wso.stanford.edu/meanfld/mf.1996
    Anno 2001:
    Massimo ciclo 23:
    http://wso.stanford.edu/meanfld/mf.2001.modif
    Anno 2008:
    http://wso.stanford.edu/meanfld/mf.2008
    Anno 2009:
    http://wso.stanford.edu/meanfld/mf.2009
    I dati si commentano da soli!
    Più sono bassi in modulo più il GMF è Debole!!! Dunque avanti Cosmic-Ray!!!
    ALE

  3. Nintendo
    12 settembre 2009 alle 16:41

    è normale io penso, in fondo il picco del minimo è stato raggiunto proprio a fine 2008, però un aumento di sole 2 unità è un aumento insignificante, quando il minimo finisce davvero il solar flux sale di 5-6 unità al mese ( e non in 5-6 mesi )

  4. ice2020
    12 settembre 2009 alle 16:46

    Ho pensato anch’io ai buchi coronali…

    al primo punto nn ci ho mai creduto fino in fondo…

    la teoria di L&P sembra la più acrreditata!

    ma il discorso era anche…

    ci stiamo già avvicinando al massimo?

    nel senso, adun massimo praticamente minimo?

    scsate il gico di aprole…

  5. ice2020
    12 settembre 2009 alle 16:48

    ok, si io parlavo forse di campo magnetico in modo nn troppo assoluto e professionale…

    alla fine l’articolo l’ho fatto per il flusso solare, che però è anche vero che a quello è collegato…

    insomma, un aumnto di 2 unità di s.f. in un anno è insignificante…

  6. ice2020
    12 settembre 2009 alle 16:49

    e se invece questo pseudo minimo sta diventando pian piano massimo?

  7. ice2020
    12 settembre 2009 alle 16:58

    Intanto 11° giorno spotless di fila…

  8. ALE
    12 settembre 2009 alle 17:11

    L’uscita dai minimi solari del passato recente è stata sancita da impennate del Flux da 70 a 105:
    http://www.solen.info/solar/history/hist1996.html
    Ora quello che dice Simon è vero, il flux sale e a volte fa anche sbalzi degni di nota ma ricordiamoci bene che senza AR con o senza macchie (Senza nel maggio 2009, con nel Luglio con AR 1024) è molto difficile salire sopra i 70!!!
    ALE

  9. ALE
    12 settembre 2009 alle 17:14

    Intanto ritorna operativa Il -MDI -Farside-Imaging:

    Sole pulito anche nel lato far! Dunque la AR che vede Stereo-B probabilmente è solo una Plage o magari una protospot, potrebbe collassare o aumentare, io personalmente aspetterei di vederla un poco meglio!
    ALE

  10. ice2020
    12 settembre 2009 alle 17:15

    E’ molto difficile salire sopra i 70, ma è anche vero che la scorsa esatte eravamo a 67-68…

    qualcosa se sta muovendo, ma allo stesso tempo no…

    e allora?

    il sole è come se ci stesse dicendo: “aho io ce provo, voi guardate solo le macchie, ma io ce provo, ma più de così nn ce la faccio, c’ho la candela sporca, perchè il motore anche me funziona bene…”

    😆

  11. ice2020
    12 settembre 2009 alle 17:18

    bella notizia

  12. Andrea B
    12 settembre 2009 alle 17:22

    speriamo che a forza di provare ad avviare la dinamo non bruci l’accensione

  13. Sand-rio
    12 settembre 2009 alle 18:16

    Effettivamente nel behind nella parte settentrionale appare qualcosa che peró é ancora presto per definirla.

  14. giorgio
    13 settembre 2009 alle 09:10

    Simon il flusso solare si poteva misurare nel 1913 oppure no.Come si puo fare confronti con i secoli passati se non c”erarano minimamente gli strumenti di oggi.Questa e la mia domanda: secondo te siamo in una fase anomala ma non eccezionale o siamo in una fase estremamente eccezzionale.Vorrei la tua impressione lo so benissimo che e impossibile saperlo.Inoltre sapresti darmi qualche dato sulla copertura nuvolosa globale e eventuali variazioni con il passato.Ciao e buon lavoro

  15. ice2020
    13 settembre 2009 alle 11:42

    Dati sulla copertura nuvolosa fatti bene nn ce ne stnno, ne avevo trovato uno una volta ma nn aggiornava mai poi nn era il massimo di affudabilità, cmq se qualcuno ci legge, ed ha ei link, li metta pure sulla copertura…

    no, il solar flux nn veniva misurato nel 1913, anche se mi sembra di ricordare che svalgaard una volta disse che però all’epoca noi isuravamo già l’influenza del campo magnetico solare su quello terrestre, c’era anche un grafico su solar cycle, vediamo se lo ritrovo…

    Infine secondo me siamo ancora in una fase anomala ma con caratteristiche di eccezionalità, farò uscire una articolo a breve su NIA dove parlerò della differenza qualitativa delle macchie solari nel 1913 e nel 2009…
    per ora nn dico altro…

  16. Andreabont
    13 settembre 2009 alle 17:31

    Che ci sia un’anomalia è ormai evidente, l’entità di questa anomalia… non sappiamo.

    Dire però che il ciclo solare è “bloccato” mi sembra eccessivo, perché, per quanto anomalo, è un fenomeno di Minimo che già in passato c’è stato, seppur con le particolarità del tempo…

    E ricordiamoci che sappiamo ancora troppo poco sulla nostra stella.

    Stiamo a vedere, niente allarmismi e niente euforia ufficiale, non sappiamo che conseguenze climatiche porterà o in che modo il sole riprenderà il suo ciclo. Ci sono tante ipotesi, ma tali rimangono.

  17. ice2020
    13 settembre 2009 alle 18:02

    Perfettamente d’accordo cn te…la prossima settimana usciranno 2 articoli fatti da me sul confronto tra ‘attuale minimo di Eddy (ancora all’inizio e tutto da valutare come ben dici) ed il minimo di Damon…

    da nn perdere!

    simon

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: