Home > Nowcasting Solare > Diamo uno sguardo al behind…e non solo:occhio al sud emisfero!

Diamo uno sguardo al behind…e non solo:occhio al sud emisfero!

17 settembre 2009

Partiamo con l’ultimo aggiornamento del behind:

1Immagine eloquente direi, la regione ha ormai attraversato il limbo del Behind ed entro 3-4 giorni al massimo ce la troveremo nel lato visibile del sole.

Qui invece lo stesso Behind, ma autoaggiornante, in modo da poter fare dei paragoni in diretta tra l’immagine fissata intorno alle 17 e l’aggiornamento in tempo reale:

Infine dal Far vediamo come la regione ha ottime probabilità (89%) di avere macchie al suo interno:

2Mentre nell’aggiornamento prima di questo postato, la regione sembrava essere completamente spotless…diciamo che la certezza del sistema Far-gong non è infallibile oppure questa regione fluttua in termini di forza magnetica.

Al momento le cose stanno così, intanto oggi registriamo il 16° giorno spotless consecutivo…proprio a cavallo del 20° dovrebbe spuntare sul lato visibile quel mostro!

Anche se non ce la facesse la grande regione del behind a rovinarci la “festa”, ce n’è un’altra più piccola sempre nel sud emisfero con polarità del ciclo 24 che è creciuta nelle ultime ore della giornata: (al Continum si vedono dei minuscoli pore, ed al momento per il Noaa siamo ancora a 0)

1

Stay tuned, simon

UPDATE: Sul forum di solar cycle 24, qualche forumista ha paventato l’idea che la regione monster del lato behind altro non sia che la resurrezione della vecchia 1024!

Effettivamente come a latitudine ci possiamo anche stare, se non fosse che è intervenuto il solito Svalgaard a bacchettare gli impavidi forumisti dicendo in sostanza che quella non è una riattivazione della 1024 ma semplicemente una nuova regione proveniente da una latitudine particolarmente attiva del sole…

Questo il svalgaard pensiero:

“SC24 is ‘not more active’, it will be the ‘smallest in 100 years’, but it is not really the same region reactivating, just a new region that is born at the ‘active longitude’. We know it is not the ‘same’ region because 1024’s magnetic flux has spread out over a much larger area already and is still there.”

Advertisements
  1. Tommaso Muccio
    17 settembre 2009 alle 18:16

    Dando ormai per scontato che questa regione contenga delle macchie,
    e’ possibile mettere a confronto lo stereo B di questa regione e della 1024 cosi’ da farsi un’idea di quello che ci aspetta.

  2. ice2020
    17 settembre 2009 alle 18:19

    Aspetta che ci provo

  3. ice2020
    17 settembre 2009 alle 18:24

    la regione 1024 è esplosa al amssimo nel lato visibile solare , qui era quando stava proprio per arrivare nella parte visibile

  4. ice2020
    17 settembre 2009 alle 18:26

    diciamo che ha iniziato a formrasi nel behind mentre stava arrivando al lato visibile, poi si è riaffievolita per poi divenire immensa!

  5. Tommaso Muccio
    17 settembre 2009 alle 18:51

    Se non ricordo male la 1024 ha fatto segnare al massimo della sua potenza un ssn di 23,il vero problema è che la 1024 è scomparsa dopo meno di una settimana,mentre questa rischia di farsi tutto il lato visibile.

  6. Sand-rio
    17 settembre 2009 alle 18:51

    Qui l´immagine della bestia nel magnetogramma della stessa immagine fissa del behind delle 17,05 segnalata da simon,
    Per chi vuole vedere lo sviluppo della COSA:
    http://www.lmsal.com/solarsoft/stereo/secchi/latest_movies/scc_euvi_beacon_movie_pair_last50_diff_j.html

  7. ice2020
    17 settembre 2009 alle 19:20

    e scomparsa dal alto visibile se no continuavano altri giorni di macchie…

    invece questa parte proprio dal principio…ma abbiamo ancora 3-4 gorni di tempo per vedere di che pasta è fatta…

  8. ice2020
    17 settembre 2009 alle 20:03

    Bella bestiola!

    avete visto cosa ho aggiornato in home?

    sarà il ritorno dopo 2 mesi della 1024?

    Ale ci sei???

  9. ALE
    17 settembre 2009 alle 21:53

    Simon per piacere non confondiamo micetti con tigri!!!!
    La AR 1024 sarà anche stata bella incavolata ma se vogliamo parlare di veri mostri allora citiamo 9393 oppure la 10486 e 10488 oppure la 10930:
    http://spaceweather.com/archive.php?month=12&day=08&year=2006&view=view
    Ora non dico che la bestia la dietro no ci sia ma mi rendo conto di quanto in basso è l’attività macchifera del nostro amato Sole!!!
    Ora non basta dare nome e numero a regioni come la 1025, leggevo su Spaceweather dell’altro ieri come alcuni vorrebbero addirittura contare anche le macchie “far”!!!!
    Ma dico io come le contiamo le macchie far? Con questo nuovo metodo della coalescenza dei Mag-Field denominato “Gong-Farside” oppure con il più collaudato “Doppler-MDI-Imaging” (che sottolineo non vede ad ora “buchi” nel plasma fotosferico)?
    Oppure lanciamo un SOHO-gemello in un orbita eliocentrica simile a quella terrestre ma opposta per coprire i 45° circa non coperti dalle Stereo?
    Comunque sto preparando un breve post sulle AR “Vere” del ciclo23 per le quali abbiamo più dati satellitari e commenti su Spaceweather, spero di finirlo in fretta in modo da avere un documentario sulle tigri quando sfilerà davanti a noi un micetto!!!!
    ALE

  10. ice2020
    17 settembre 2009 alle 23:10

    Ahhhahhhh…grande Ale…

    Lo so lo so che sn micetti…ma che ce possiamo fà se solo questo il sole riece a fare???

    speriamo che i micetti continuino a nn crescere… 😉

  11. Sand-rio
    17 settembre 2009 alle 23:23

    Il problema é che come dopo mesi di digiuno qualsiasi cosa che mangiamo ci é indigesta, cosí dopo mesi di sole senza grandi manifestazioni qiasiasi cosa che appare adesso ci sembra enorme e spaventosa.
    Hai ragione ALE confondiamo tigri con gattini!

  12. ice2020
    18 settembre 2009 alle 00:09

    E’ anche vero che da quando mi sn appassionato al sole (1 anno e mezzo fa circa) ho solo e sempre visto gattini… 😆

  13. Vito
    18 settembre 2009 alle 00:43

    Probabilmente questa regione attiva che sembra cosi grande vista la scarsita di vere zone attive, non arrivera’ al 20 e si spegnera’ senza produrre macchie.

  14. ida
    18 settembre 2009 alle 05:33

    rispetto alle prime riprese del behind a me sembra più tranquilla, è ovvio che è grande, ma se non resiste diventa molto più interessante. Nel senso: o tutto riparte e allora ne arrivano altre, diventa tutto un fiorire, oppure andiamo avanti con le false partenze e la faccenda diventa molto più interessante.
    Un po’ come dei miei amici che lavorano al Cern e dintorni, che mi dicevano (traducendo per me profana): se NON troviamo la famosa particella che a voi piace tanto, in realtà tutto è MOLTO molto più interessante.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: