Home > Minimo Solare, Nowcasting Solare > Il Sole si è fermato a Eboli…

Il Sole si è fermato a Eboli…

21 settembre 2009

1La regione 1026 ha già preso un numero dall’osservatorio di Catania, quindi per il sidc la serie finisce a 19.

Non aggiornano i sat Continum , l’unica immagine disponibile che abbiamo è questa:

2

La macchia c’è, visibile già da stamane.

Serie interotta proprio allo scadere, lo avevo già messo in preventivo.

Simon

Annunci
  1. Fabio2
    21 settembre 2009 alle 08:45

    Mi sembra una macchia ben visibile, rispetto a quelle comparse negli ultimi mesi. Insomma, una macchia “seria”. Certo, è una sola, almeno per ora….

  2. Fabio2
    21 settembre 2009 alle 08:46

    Chissà quanto è intenso il campo magnetico….penso al diagramma di Livingston e Penn.
    A proposito, chissà se l’hanno aggiornato, nell’ultima versione che conosco i dati più recenti risalivano a Febbraio.

  3. Fabio2
    21 settembre 2009 alle 08:53

    Tra l’altro, nell’immagine Stereo Behind (www.solarcycle24.com) non si vede altro che la regione attiva corrispondente alla macchia. E anche nel “farside” (il lato nascosto del Sole), stando all’ultimo diagramma (gong.nso.edu/data/farside/), non c’è proprio nulla.

    Insomma, per ora sembra proprio una macchia notevole, rispetto alle precedenti, ma isolata.

    Insomma, occorre attendere ancora prima di capire se il Sole si riprenderà presto o meno e come. Fine anno? Prossima primavera? O di più? Mistero……

  4. ice2020
    21 settembre 2009 alle 08:59

    Io avevo già detto che quella regione aveva una macchia al suo interno…speravo solo di raggiungere il 20° giorno spotlees di fila,,,ma sembrerebbe che ci fermeremo a 19…

  5. Nintendo
    21 settembre 2009 alle 09:09

    la prima macchia seria da inizio luglio.

  6. Marcello
    21 settembre 2009 alle 09:29

    Quello che non capisco è che “la macchia” è alta in latitudine, vale a dire in una zona da minimo essendo lontana dall’equatore.

    Ultimamente, invece, le proto-regioni attive erano posizionate per lo più nella fascia equatoriale, zona da premassimo.

    Il Sole ci fa gli scherzi; mi piacerebbe un intervento di ALE per chiarire se in questo momento il campo magnetico solare è tetrapolare, octapolare….

    Ciao
    Marcello

  7. ice2020
    21 settembre 2009 alle 09:53

    Ale è tre giorni che è sparito…

  8. apuano70
    21 settembre 2009 alle 09:58

    Ciao Simon, comunque vada l’attività del sole mi sembra sempre bassissima, e poi 19 giorni non sono mica male vero?
    Bruno.

  9. Sand-rio
    21 settembre 2009 alle 10:36

    È una macchia seria con grandi emissioni.

  10. Toscanaccio
    21 settembre 2009 alle 11:58

    Si può stabilire all’incirca quanto potrebbe durare una regione piuttosto attiva come questa?

  11. Nintendo
    21 settembre 2009 alle 12:28

    ufficiale, il SIDC conta, il dato provvisorio riporta un ISN di 7, vedremo come evolverà nei prossimi giorni

    http://sidc.oma.be/html/SWAPP/dailyreport/2009/meu264

  12. ice2020
    21 settembre 2009 alle 12:47

    E ro certo, Catania imperat…

  13. nitopi
    21 settembre 2009 alle 12:55

    be….. stavolta c’e…
    Luca

  14. Sand-rio
    21 settembre 2009 alle 13:00

    Sunspot Group Infromation
    Observatory: CATANIA
    Obs. Time: 7.0 UT Seeing: Good RSN: 11
    No. Location Type Area Number of Spot
    18 S29E78 Js/(/) 20 1

  15. Marcello
    21 settembre 2009 alle 13:30

    Perchè i “Soho” non funzionano?

  16. nitopi
    21 settembre 2009 alle 13:42

    sito in manutenzione (non il sat… il sito web…)
    Ciao

  17. Marcello
    21 settembre 2009 alle 13:52

    I “Soho” aggiornano, evvivaaaaaaaaaaaa.
    Cmq, grazie Nitopi
    Ciao

  18. Marcello
    21 settembre 2009 alle 13:59

    Oops, falso allarme.
    Mi sono lasciato trarre in inganno dalla foto EIT 195 su SOLARCYCLE24; ma deve essere un vecchio behind linkato al posto dell’immagine autoaggiornante.
    Scusate

  19. ALE
    21 settembre 2009 alle 14:01

    Scusate ancora ma proprio oggi sono finalmente finite le mie incombenze lavorative e sono di nuovo dei vostri!
    Allora che la macchia ci sia è fuori discussione, che sia una macchia seria è un altro paio di maniche!!!!
    Il livello X-Ray fa fatica a stare sopra classe A4!
    Ora sto preparando una sorta di “documentario” sulle VERE AR del ciclo23, solo per capire quando si parla di Active Region VERE!Spero di finirlo a breve!
    Dunque abbiamo già detto che il SOle pulsa e le sue pulsazioni si traducono in periodi di quiete e in periodi di attività, ora, a tre anni dall’inizio del ciclo24 stiamo vivendo periodi di attività (Maggio, Giugno, fino al 7 luglio) e periodi di completa quiescenza, visto che dalla AR 1024 siamo arrivati a oggi per vedere una SPot (Visto che la AR 1025 NON LA CONSIDERO UNA MACCHIA!)
    La ciclicità dell’astro si vede anche nella posizione delle Spot! Per l’emisfero Nord una prima sequenza completa di pulsazioni sembra conclusa visto che le Coalescenze magnetiche si sviluppano vicino alla cintura equatoriale!
    Cosa differente è per l’emisfero Sud che sta generando AR a latitudini più alte!
    Questo ci indica come sono dissociate le pulsazioni nei due emisferi della stella, solo questo!
    ALE

  20. ida
    21 settembre 2009 alle 14:59

    ciao ALE
    posso chiederti una cosa? Svalgaard su solarcycle dice che ne vedremo delle belle, in una settimana solar flux a 80 ecc. Dice “flux domani a 72″…
    possibile?
    Invece altri già segnalano che questa è una macchia “weak”, debole, e uno l’ha classificata addirittura classe J (che se non ho letto male è una macchia di meno di due gradi e mezzo di grandezza, e poi già in decadenza).
    Ed è anche pallidina…

  21. Fabio2
    21 settembre 2009 alle 15:04

    Secondo te che cosa può significare il diverso comportamento dei due emisferi ?

  22. Fabio2
    21 settembre 2009 alle 15:13

    Anche se la domanda non è rivolta a me, inserisco comunque un mio commento: quando le opinioni divergono così nettamente, emerge solo la grande incertezza circa la possibile evoluzione del minimo, come volevasi dimostrare.

    Svalgaard si espone così perchè ha degli elementi concreti per farlo, immagino……

  23. ida
    21 settembre 2009 alle 15:21

    Buonasera Fabio2
    e grazie: ottima interpretazione, in effetti. Svalgaard dovrebbe essere all’incontro sul solar minimum (cui però è presente anche Livingston)… Domani c’è il suo intervento. Vedremo…

  24. ALE
    21 settembre 2009 alle 15:30

    Lasciamo perdere quello che dice il Prof. Svalgaard!!
    Più volte il NOAA ha detto panzane incredibili, tanto è vero che oggi ad ora nn contano!!!!
    Stiamo a vedere!!!

    La differenza di comportamento tra i due emisferi è dovuta alla differenza nel rallentamento dei Flussi di plasma registrati nel 2006, nell’emisfero Nord 0.75 contro 1.5 m/s Normali mentre nel sud 0.25 contro gli 1.5 Normali!!!

    ALE

  25. Andreabont
    21 settembre 2009 alle 15:31

    Una macchia c’è, quello che mi stupisce è che sia una.

    Certo, aspetto a dire qualsiasi cosa, prima voglio vedere come evolve, ma se rimane da sola è sempre un’accenno di un’attivita che è molto più bassa del dovuto, l’anomalia rimane.

  26. ida
    21 settembre 2009 alle 15:42

    … e poi a me sembra strana, quella cosa lì. Grazie ALE e grazie Fabio2 per le risposte.
    ida

  27. Sand-rio
    21 settembre 2009 alle 16:02

    In effetti sembra che ci sia una SOLA macchia e che tutto quel fuoco d´artificio dei giorni scorsi si é ridotto a questo poco?
    Io sono “piacevolmete” deluso…. forse altri (NOAA, NASA) si aspettavano e tifavano per qualcosa di molto piú importante per poter finalmente dire… “il sole é ripartito”
    Naturalmente vedremo nei prossimi giorni come evolve la situazione, ma se tanto mi dá tanto, c´é solo da aspettarsi un innalzamento del flusso a 72 max 75 e dopo questo sforzo un nuovo sonnellino.

  28. Sand-rio
    21 settembre 2009 alle 16:05

    Intanto il NOAA per ora mette zero, anche se da qui a stanotte probabilmente cambierá.
    http://www.swpc.noaa.gov/alerts/solar_indices.html

  29. ida
    21 settembre 2009 alle 16:13

    ciao Sand-rio
    idem. Contenta soprattutto perché se il mostro non ricomincia a pompare è di nuovo un elemento a favore della tesi di Livingston sulla scomparsa delle macchie.
    (Ed è piccola, pallida, per il mostro che sembrava)

  30. andrea
    21 settembre 2009 alle 16:31

    magari il grosso deve ancora apparire comunque secondo me quando sparirà questa macchia torneremo di nuovo in una lunga serie spotless con solar flux sotto i 70 perchè si vede come a parte questa non ci sia nessun altra regione attiva 🙂

  31. andrea
    21 settembre 2009 alle 16:35

    ah e sempre a parer mio la vedo dura uscire da questo minimo e sempre secondo me e da quanto leggo nei vari siti dedicati il nuovo maunder è sempre più vicino 🙂

  32. apuano70
    21 settembre 2009 alle 16:39

    La penso esattamente come te Andrea, dobbiamo solo aspettare per cercare di capire come si evolverà la situazione, ricordiamoci che più di una volta il sole ha accennato ripartenze che in realtà si sono poi spente, ritornando alla quiete a cui siamo ormai avvezzi.
    Ciao
    Bruno.

  33. Tommaso Muccio
    21 settembre 2009 alle 17:38

    IL noa aspetta a mettere il ssn nella speranza di vedere comparire altre macchie in modo di umentare il valore che adesso sarebbe troppo basso per le loro aspettative.
    Se continuano in questa maniera rischiano di diventare patetici.

  34. ALE
    21 settembre 2009 alle 17:51

    L’Andrea Pensiero è secondo me corretto!
    Qui siamo di fronte al solito teatrino “Sunspot Superstar”! Ovvero una macchia che ha tutti gli occhi del Mondo puntati contro!
    Prendiamo questa AR, la STella ha “mollato tutto”, ossia ha lasciato decadere la plage comparsa nei giorni scorsi per puntare tutto su questa AR!
    Ricordiamoci che anche durante il Maunder’s minimum 4-5 macchie all’anno comparivano!
    Ora come ho già detto, il Maunder’s si è verificato e ora ci sono ancora tanti Se e tanti Ma! Ma la via intrapresa secondo me è piuttosto chiara!
    ALE

  35. ALE
    21 settembre 2009 alle 18:52

    Comunque aggiornano Magnetogramma SOHO:
    C’è qualche cosa del ciclo23 sulla cintura equatoriale!!!!
    ALE

  36. vito
    21 settembre 2009 alle 19:02

    una sola macchia, chissa che entro domani sparisca. Una monster region che eventualmente produce una sola macchia. Posso dire con orgoglio che avevo intuito bene.

  37. Rick
    21 settembre 2009 alle 19:25

    Certo che stavolta è paradossale:
    al SIDC contano i principali visibili via web: Lugano-Catania-Bruxelles.
    Se Catania valuta la macchia “18” con numero di Wolf = 11, Lugano conta “16”, ma con Ri addirittura di “13”. Nella norma i belgi (11).
    Peccato.

    Stavolta il NOAA fa’ il bastian contrario, e dopo aver contato macchie che il SIDC non ha contato (o dopo averle sopravvalutate) al momento sembra intenzionato a non contare nulla.
    Ergo, la serie per il NOAA va’ avanti.

  38. conan
    21 settembre 2009 alle 19:28

    ora soho funziona…..
    http://sohowww.nascom.nasa.gov/
    il vento solare si e’ alzato un po’ , 409 km/s ma nemmeno molto per ora.
    Flux aggiustato a 73.3 , vediamo domani quanto sale.

  39. Rick
    21 settembre 2009 alle 19:28

    Contrordine: ha messo il più logico 11, con area di 30 x 10^-6 Emisf.

  40. David
    21 settembre 2009 alle 20:03

    Quella macchia secondo me durerà almeno fino a giovedì… vedremo.

  41. Sand-rio
    21 settembre 2009 alle 20:06

    La montagna ha partorito il classico topolino!!

  42. giorgio
    21 settembre 2009 alle 20:07

    Simon aiutami a capire quando si puo parlare di flusso solare basso o medio o alto.Sono ignorante in questo campo.A che valore bisogna arrivare per parlare di flusso normale’?Che valori C”erano negli anni 90? e i primi anni 2000?

  43. andrea
    21 settembre 2009 alle 20:14

    Grazie Ale 🙂 ma la mia teoria è molto semplice anche se non so fino a che punto corretta visto che non sono un fisico solare comunque, come ha scritto già qualcun altro qui su nia, il sole è in fase di stanca il solar flux bassissimo però non è immobile e una volta immagazzinata la forza sufficiente produce una sunspot per poi ricominciare il ciclo daccapo.

    Un altra cosa che ho notato e che le regioni che si formano vanno via via a perdere forza da una all’altra e quest’altro fattore mi fa pensare che Lingston-Penn e Niroma abbiano perfettamente ragione quando dicono che le macchie spariranno nei prossimi anni, oltretutto non si è ancora estinta l’attività del ciclo 23 quindi sono più o meno tre anni che questi due cicli coesistono e fin li nulla di strano o forse no però, quello che mi lascia perplesso, è che si dovrebbe assistere a una lenta ma inesorabile risalita dei sunspot se fossimo in un ciclo che deve volgere verso un massimo invece, mi sembra una situazione di stallo o addirittura una diminuzione costante dei sunspot del nuovo ciclo nel senso che dall’anno scorso ad oggi non ci sono stati aumenti apprezzabili e tutti gli indici si mantengono sempre su valori bassini anche in presenza di regioni particolarmente attive e poi che fine hanno fatto le grandi cme non se ne vede una da non so quanto tempo.

    Questi sono i fattori che mi fanno credere in in minimo Maunder imminente o forse non lo sappiamo, ma ci siamo già e, a tal proposito mi piacerebbe tanto avere dei dati di quel periodo per fare dei raffronti ma non penso che la situazione fosse tanto diversa da quella attuale e anche un minimo Dalton mi sento di escluderlo per le ragioni suddette comunque vedremo come si evolve anche se è un anno che lo dico ma non succede niente e forse il bello è proprio quello … 🙂

    Dal punto di vista climatico non mi sbilancio ancora …. Saluti

  44. Nintendo
    21 settembre 2009 alle 21:32

    allora,
    io direi di dividere così:
    Flusso estremamente basso: sotto i 65 ( accaduto solo nell’estate 2008 )
    Flusso bassissimo: sotto i 70
    Flusso basso: tra i 70 e gli 80
    Flusso medio: tra gli 80 e i 100
    Flusso alto, tra i 100 e i 150
    Flusso altissimo: tra i 150 e i 200
    Flusso estremamente alto: oltre i 200

  45. apuano70
    22 settembre 2009 alle 07:11

    Ciao Andrea, la teoria dello “starnuto” solare l’ho paventata anch’io a Simon osservando che, effettivamente, il sole sembra raccogliere le energie fino ad arrivare a produrre qualche macchietta e poi ripiomba nella totale immobilità.
    Devo dire però che questa volta, secondo me, abbiamo avuto fortuna in quanto la AR 1026 mi è sembrata molto più attiva nel lato non visibile di quanto non lo sia adesso; probabile che di sunspot ce ne fossero anche altre.
    Bruno

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: