Home > Uncategorized > Finalmente! Fai vedere quello che sai fare!

Finalmente! Fai vedere quello che sai fare!

22 settembre 2009

1Ce la fa?

Probabile.

Intanto osservate la latitudine della nuova regione che si sta formando stamani. (ben vista da Catania)

Aggiornamento: ci eravamo tanto penati per la nuova regione che stava per apparire sul lato visibile del sole alla fine si è rivelata solo robaccia, mai fidarsi di quello che viene da dietro, ed infatti, nessuno se lo sarebbe aspetto, ma per la gioia di tutti gli astronomi del pianeta dal nulla si è formata una nuova regione nell’emisero nord, cosa che non accadeva da un bel po di mesi.

come ALE ci ha mostrato sono macchie molto strane, sopratutto la nuova regione che da l’idea di essere una macchia da pre-massimo più che da minimo in corso.

intanto settembre avrà un bel Ri, sotto al 5, ma probabilmente la media smooted ora non potrà più scendere, prendiamone atto, il minimo è finito nel Dicembre 2008, per arrivare al massimo ci vogliono circa 3-4 anni, quindi per ora si potrebbe dire che il massimo cadrà sicuramente nel 2013 ( a meno che non ci troviamo di fronte a qualcosa di più importante )

ecco il Continuum:

FABIO

Advertisements
Categorie:Uncategorized
  1. Nintendo
    22 settembre 2009 alle 10:15

    ho cancellato quello che avevo scritto io, a questo punto non ha più senso.
    voglio proprio vedere se la macchia esiste.

    Catania mette 24

  2. ALE
    22 settembre 2009 alle 10:31

    Volevo solo farVi vedere una cosa:

    Ad un anno dal picco di massima attività la posizione delle macchie rispetto all’equatore era analoga a quella di oggi!!!
    Hathaway docet!!!!
    ALE

  3. gianni
    22 settembre 2009 alle 10:32

    cosa sta accadendo?

  4. Toscanaccio
    22 settembre 2009 alle 10:36

    Cosa avevi scritto nintendo? Giusto per curiosità, se vuoi…

  5. ALE
    22 settembre 2009 alle 10:38

    Sebbene molto sottotono, la dynamo solare sta lavorando, secondo l’immagine EIT-195 da archivio SOHO si può vedere come la simmetria rispetto al 1999 sia impressionante!!!!
    Ora il paragone è fatto rispetto al 1999 non a caso, visto che una anno dopo la stella fu al SOlar-Max!
    Sembrerebbe dunque che le iniziali previsioni del Prof. Hathaway possano avere fondamento per quanto riguarda la data ma non per l’intensità del ciclo24!
    Il Prof. Hathaway prevedeva inizialmente un picco del SC24 nel 2010, ora se ci avesse preso?
    ALE

  6. Sand-rio
    22 settembre 2009 alle 10:38

    EHHH sí le macchie nell´emisfero nord ci sono… piccole piccole ma ci sono.

  7. ALE
    22 settembre 2009 alle 10:39

    Scusa Sand-Rio, sarò orbo ma nn vedo NULLA!!!!
    ALE

  8. 22 settembre 2009 alle 10:40

    Ragazzi cosa state dicendo dunque che il Sole sta ripartendo anche se piano piano?

  9. gianfranco
    22 settembre 2009 alle 10:54

    bè si vede, in alto a sx

  10. gianfranco
    22 settembre 2009 alle 10:56

    quando le macchie ci sono bisogna darne atto, altrimenti perde di credibilità il lavoro svolto finora.

    obiettivi ragazzi, non di parte.

    ciao

  11. ALE
    22 settembre 2009 alle 11:20

    Consoliamoci con questo:
    Da SOHO 23

    Elena Benevolenskaya (INVITED)

    Affiliation: Stanford University

    Abstract: The recent investigations of the solar magnetic activity reveal the unusual behavior during the minimum phase of the solar cycles 23-24. We observe the unpredictable long solar minimum. How it is really unusual The new magnetic flux is coming but the sun looks mostly blank (free of the sunspots). For the last three cycles the polar magnetic fields are decreasing. It could be lead to the situation when the poloidal magnetic field is not sufficient (according to the dynamo theory) to generate the strong new toroidal magnetic field. From the other hand, the modern dynamo models are failed to predict a beginning of the next solar cycle 24. In this presentation I overview the dynamics of the solar magnetic field from the SOHO/MDI data during the cycle 23 and the epoch of the overlapping cycles 23 and 24 trying to understand the puzzle of the modern solar minimum.

    La dottoressa Elena Benevolenskaya è una delle più importanti autorità in merito di Astrofisica Solare!
    ALE

  12. nitopi
    22 settembre 2009 alle 11:24

    Forse un pelo piu’ verso i poli.
    Pero’ oggi e’ molto meno turbolento…
    Ciao
    Luca

  13. ida
    22 settembre 2009 alle 11:36

    ciao, io non ho capito niente dei post di questi giorni, comunque intanto il magnetogramma del mostro sembra già un pasticcio cancellato con la gomma pane.
    L’altra macchia spero di vederla, perché per ora non la vedo, ma mi fido se dite che c’è: la regione è netta, vediamo.
    Non è questione solo di macchie, è questione di quanto durano. Un blob di quel genere e dura il tempo di farsi il far side (visto com’è, non andrà avanti a lungo)???
    boh, io mi limito a guardare, la ripartenza se c’è la vedremo.

  14. gianni
    22 settembre 2009 alle 11:38

    il sole ritornerà in un bel sonno

  15. bora71
    22 settembre 2009 alle 13:01

    le macchie ci sono..punto e basta….

  16. ALE
  17. ida
    22 settembre 2009 alle 13:27
  18. tecno
    22 settembre 2009 alle 13:55

    Ciao ragazzi…. è solo una macchietta… niente di preoccupante!!!

  19. andrea
    22 settembre 2009 alle 14:24

    Ragazzi ora veramente non ci capisco più niente il minimo solare è finito di botto? com’è possibile che dal nulla cosmico che abbiamo avuto fino a due giorni fa ora si sia passati ad avere 2 regioni attive del ciclo 24 e per di più sui due emisferi ho letto da qualche parte girando un pò che c’è chi afferma che entro la fine dell’anno saremo a una media giornaliera superiore a 50 con solar flux ben sopra i 90 è possibile?

  20. Nintendo
    22 settembre 2009 alle 14:28

    è possibile, ricordati che il ciclo 24 può partire in qualsiasi momento.

  21. ALE
    22 settembre 2009 alle 14:36

    E’ possibile ma occeorerebbe rivedere le previsioni!
    Se parte così di botto è probabile che sia davvero in prossimità del suo MAX (NIROMA docet)!
    Poi che un Sole con due AR di Bassa leva sia indice di Sole ripartito…???
    MHA’!
    X favore moderatemi il commento precedente in cui faccio vedere le VERE MAcchie!!!
    ALE

  22. andrea
    22 settembre 2009 alle 14:47

    Io non dico che sia partito però è quanto meno strano, per come ci aveva abituati il sole, trovarci di fronte a due macchie contemporanee anche se non di grandissima levatura poi magari fra una settimana siamo di nuovo spotless ma per ora sono perplesso 🙂

  23. Marcello
    22 settembre 2009 alle 14:59

    Ripeto una considerazione già postata lacune settimane fa.
    Posto che abbiano ragione i sostenitori dell’influenza sulla dinamo solare dei giganti gassosi, mi azzardo a sostenere che anche la Terra potrebbe metterci del suo.
    L’andamento dell’attività solare di quest’estate rispecchia quella dello scorso anno: grande quiete per luglio e agosto e ripresa a fine settembre.
    Se alla forza magnetica dei giganti gassosi semiallineati si aggiunge la forza della Terra, nella posizione estiva, per uno spettacolare gioco di momenti vettoriali, magari il jet stream si blocca.
    La ciclicità potrebbe essere determinata dalla posizione dei suddetti pianeti rispetto al Sole.
    Se così fosse, dopo il presente sussulto autunnale, si tornerebbe alla tranquillità a novembre.
    Boh, staremo a vedere.
    Cosa ne pensate?
    Ciao
    Marcello

  24. bora71
    22 settembre 2009 alle 14:59

    si’..ok Ale ..chiamale come vuoi..ma ci sono!!

  25. ALE
    22 settembre 2009 alle 15:00

    E’ già successo e sappiamo poi come è andata:

    http://spaceweather.com/archive.php?month=10&day=17&year=2008&view=view

    Poi anche a maggio, 15, 2009! Due enormi regioni nel lato far del Sole!!!

    Poi sappiamo tutti come è andata!
    ALE

  26. ALE
    22 settembre 2009 alle 15:01

    OK Bora!
    Sto finendo il mio POST che si intitolerà Tigri e Micetti!!!
    Sempre felini sono ma cosa differente è trovarsi di fronte a una Tigre (AR 9393) o a un Micetto (AR 1024) POI smentiscimi se vuoi ma qui entriamo nel campo delle acrobazie!!!
    ALE

  27. Sand-rio
    22 settembre 2009 alle 15:05

    Minimo non significa mancanza assoluta di manifestazioni solari.

    Catania aveva visto giusto le due macchie nell´emisfero nord adesso sono ben visibili nel soho e sembrano in fase di sviluppo, mentre quella che sembrava essere un mostro é un topolino.
    http://sohowww.nascom.nasa.gov/data/realtime/mdi_igr/512/

  28. ALE
    22 settembre 2009 alle 15:06

    X Marcello!
    HAI Ragione!!!!
    I campi magnetici sono brutte bestie, discutendo con un Prof. di Fisica delle particelle mi ha fatto capire MOOOLTE più cose di quello che pensavo di avere capito!!!
    Dunque se supponi un campo magnetico al quale avvicini un secondo campo in grado di generare deformazioni anche minime nel primo queste si esaltano a seguito della Pressione magnetica!!!!
    Dunque anche il piccolo pianeta azzurro può dare una mano al Grande Giove per mettere in ginocchio il GMF solare già vacillante!!!
    ALE

  29. Marcello
    22 settembre 2009 alle 15:18

    Con il tuo “hai ragione” mi hai fatto ingrassare di 4 chili!!!!!!!!!!!!

    Il mio prof di fisica del liceo non crederebbe ai propri occhi!
    Grazie Prof. Martinazzo, sebbene siano passati svariati lustri qualcosa è rimasto.
    Scusate lo sfogo
    Ciao
    Marcello

  30. Fabio2
    22 settembre 2009 alle 15:45

    Se il Sole stia ripartendo o meno, stando ai cicli passati, ce ne accorgeremo tra qualche mese. Se il solar flux crescerà progressivamente, insieme alle macchie (possibilmente) ed alla TSI, allora saremo in presenza di una ripresa verso il massimo.

    Ora è presto, troppo presto per dire qualsiasi cosa. Bisogna avere pazienza, guardare lontano.

  31. Sand-rio
    22 settembre 2009 alle 16:50

    Il NOAA per adesso segna solo (?) 11… ma credo che come ieri cambierá l´indicazione piú tardi.
    http://www.swpc.noaa.gov/alerts/solar_indices.html

  32. Tommaso Muccio
    22 settembre 2009 alle 18:55

    Sembra di rivedere un film gia’ visto comparse di macchie più o meno significative ma
    solar flux che rimane a livelli ancora molto bassi ,con due regioni che hanno sfornato macchie siamo passati da 69 a 72 ,la 1026 è in decadenza e a meno che non faccia come la 1024 sparira’ a breve.Ora bisogna solo apettare e vedere se il film si ripete completamente o se la trama incomincierà a cambiare.
    Per chi spera nel minimo non c’e motivo di sconfortarsi ogni volta che compare una macchia ,non tutti i gioni possono essere spotless,chi si augura una ripresa del massimo al momento ha poco da gioire perche’ la ripartenza non è minimamente assicurata.Aspettiamo e vediamo cosa combina la nostra dinamo.

  33. Michele Rn
    22 settembre 2009 alle 18:57

    Il gruppo nel nord emisfero cresce in modo rapidissimo!!!

  34. conan
    22 settembre 2009 alle 19:11

    e’ tutto normale ragazzi , pure l’anno scorso a settembre ottobre ci fu qualcosa , poi tutto si calmera’ , il sole non sta ripartendo e non ripartira’ per ora , indici tutti ancora bassi. Guardate queste regioni e gli x ray…….
    http://www.solarcycle24.com/xray.htm
    tutto qua’…..?? ne manca ancora prima che riparta…
    solar flux a 75.3 e sara’ il picco massimo poi scendera’ di nuovo.
    solar wind a 362 km/s…. ancora basso….
    Tranquilli ragazzi , tutto calmo.

  35. Nintendo
    22 settembre 2009 alle 19:25

    ho voluto scrivere qualcosa, è un periodo un po’ duro per me adesso, ed è probabile che lo sia anche per Simon, spero che il blog non ne risenta, anche se ve ne sarete già accorti che siamo un po’ più assenti ultimamente.

  36. Paolo
    22 settembre 2009 alle 20:37

    non capisco le conclusioni di fabio nella pagina iniziale dell’articolo.. qual’è il fatto che ti porta a dire che il minimo si è concluso a dicembre 2008?
    scusa la domanda sciocca….

  37. Nintendo
    22 settembre 2009 alle 20:40

    tutt’ora il metodo utilizzato per definire i cicli solari è quello di separarli da minimo a minimo, ed il minimo di un ciclo avviene quando la media smooted tocca il valore più basso, e in questo caso è avvenuto nel dicembre 2008

  38. ALE
    22 settembre 2009 alle 20:45

    Guardando con attenzione lo stato del GMF globale (Visto che ieri un Utente mi fece domanda esplicita) noto una cosa curiosa:
    Il Sole passa da quadrupolo a octapolo e le macchie del ciclo 24 si fanno timidamente avanti, generano nuovamente una situazione quadrupolare e di nuovo si annichiliscono!
    Ora c’è un bellissimo articolo nato dalla collaborazione tra NASA e Università di Harvard (Dip. DI Astrofisica) che si intitola:”Le Coronal Holes Seguono la legge di Hale?”
    Parrebbe di si, dunque per qualche motivo i cicli ultraforti del passato hanno creato uno sbilanciamento tale da porre in piena discordanza di fase Tachocline e corona, due onde in discordanza di fase si annichiliscono se lo sfasamento è di Pi-Greco-Mezzi (Situazione Quadrupolare) in modo quasi completo (Vedi 51 gg Spotless con Sole FERMO 10-Luglio-31 Agosto), poi quando le rotazioni dell’astro vanno avanti si creano ulteriori avvolgimenti del campo poloidale, la stella prova a splittare il quadrupolo in octapolo per passare da configurazione poloidale a toroidale (Come dice la Prof.ssa Elena Benevoleskaya) qui si risbilanciano le CHS che si rifondono tornando a quadrupolo e il ciclo si richiude!
    Dunque pulsazioni, semplici pulsazioni.
    Ora pare che tutto questo casino sia successo nel 2005,
    FONTE = http://science.nasa.gov/headlines/y2005/15sep_solarminexplodes.htm
    Li si sono generati plasma LOOP anomali per un minimo, l’anno dopo si misurano flussi di plasma rallentati e poi lo sappiamo tutti il resto!
    Io spero solo una cosa: che NOAA e NASA utilizzino l’eccezionale tecnologia che possiedono per analizzare questi fatti e rendere la Fisica Solare un po meno deterministica, non solo per contare MicroSpeck (Anche se quelle di oggi non lo sono, Nane ma pure sempre Spot sono) e alzare l’SSN!
    ALE

  39. Sand-rio
    22 settembre 2009 alle 20:50

    Não tó entendendo nada nada, ma va bene cosí…. non c´é modo di parlare terra terra di certe cose… solo Zicchirichichi ci riesce un poco. 🙂 😆

  40. ALE
    22 settembre 2009 alle 21:01

    MI spiace Sand-Rio, ci ho messo davvero del mio meglio, ma se ti rileggi magari i miei vecchi post dove trattammo le CHS e il meccanismo alla base della reversione dei poli solari magari ti raccapezzi!
    State però tutti tranquilli quello che dicono sui Grandi NetWork su due regioni simultanee ciclo 24 NON E’ VERO!
    E’ la terza volta che accade da un’anno e mezzo a questa parte!
    Poi l’area delle MAcchie è davvero PENOSA (70), ho visto macchie con Area di 2750 in archivio, con X-Ray sparati X-28 Monster dunque 28000 volte più potenti dei B-1 visti oggi, con il Solar Flux che balzava da 140 a 275 in meno di 6 ore! Non ste robette da educande!!!
    ALE

  41. ALE
    22 settembre 2009 alle 21:09

    Scusa una cosa Fabio ma 2008+3 fa 2011 (Previsione originale di Dikpati), ma se per un momento prendiamo il LAvoro originale di Hathaway dove dice che dal primo giorno spotless contare 36 mesi per entrare nella fase di massimo della durata di un anno, il Prof. Hathaway parlo’ di solar min nell’ottobre 2004, dunque da ottobre 2008 a ottobre 2009 l’anno di massimo!
    In totale non ci capisco più un tubo!
    Quello che si vede paragonando le immagini EIT con quelle in archivio SOHO sembra davvero che le AR si formino 1999-Like!!!
    ALE

  42. Nintendo
    22 settembre 2009 alle 21:19

    minimo dicembre 2008, calcolando che il 2009 è quasi tutto andato è probabile che ci vorranno 4 anni prima di arrivare al massimo solare.
    😀 😀 😀
    e guarda caso viene proprio Dicembre 2012, le coincidenze spesso fanno sorridere, a volte piangere.
    per questo ho scritto 2013, in quell’anno abbiamo una buonissima probabilità di ritrovarci durante un massimo solare, sempre se non ci troviamo di fronte a qualcosa di veramente eccezionale.

  43. bora71
    22 settembre 2009 alle 21:32

    intanto….

    Clima, Obama:”Rischiamo catastrofe”

    Sul clima la minaccia è “grave, urgente e crescente: se non agiremo rischiamo di consegnare alle future generazioni una catastrofe irreversibile”. Lo ha detto il presidente americano Barack Obama al vertice Onu sul clima. Gli Stati Uniti – ha precisato Obama – hanno “fatto più negli ultimi otto mesi per promuovere la energia pulita e ridurre l’inquinamento da anidride carbonica che in qualsiasi altro periodo della nostra storia”.

    “Il tempo sta per scadere”
    Obama è arrivato alla Casa Bianca proprio otto mesi fa, e ha cambiato radicalmente la politica del suo predecessore George W. Bush in materia di lotta al riscaldamento del pianeta. Il presidente degli Stati Uniti ha anche sottolineato la necessità di agire in fretta e di intervenire con prontezza per fermare il processo di riscaldamento del pianeta. Barack Obama ha poi sottolineato che “il tempo rimasto per correre ai ripari sta per scadere. La sicurezza e la stabilità di tutte le nazioni e di tutti i popoli – la nostra prosperità, la nostra salute e la nostra sicurezza – sono a rischio” a causa della minaccia climatica.

  44. Nintendo
    22 settembre 2009 alle 21:35

    il problema è che ad Obama non glie ne frega niente del clima, con questa scusa vuole solo far passare una legge che gli serve per l’economia, solo che per gli standard americani è una legge troppo comunista e quindi bisogna cammuffarla.

  45. Sand-rio
    22 settembre 2009 alle 21:54

    Bravo OBAMA!!! Ma gli USA cosa stanno facendo su questo?
    Dopo che America e Europa si sono abbuffati al tavolo dell´economia mondiale per decenni inquinando e consumando tutto il possibile adesso volgliono che siano gli altri paesi del mondo a pagare il conto? Perché?? Che inizino loro a ridurre il riscaldamento dei palazzi, l´uso di aria condizionata, vadano di treno e non con l´auto, convertino le loro industrie inquinanti e poi se ne parla…

  46. Sand-rio
    22 settembre 2009 alle 21:59

    Un giorno forse vi racconteró dettagliatamente cosa ho visto io stesso sulle coste caraibiche del Venezuela dove operano la EXXON, la SHELL, la BP e altre industrie di estrazione petrolifere americane ed europee. Fango spesso oltre 20 metri copre tutta la costa venezuelana che si affaccia sul mare dei caraibi e quando Chavez ha voluto imporre una riduzione dell´inquinamento gli USA hanno tentato un colpo di stato nel 2002 per far cadere Chavez come ha candidamente confessato l´altro giorno l´ex Presidente Carter. Ognuno ha le sue colpe ed ha fatto i suoi danni e che ognuno adesso ne paghi le conseguenze.

  47. surgeon
    22 settembre 2009 alle 22:10

    ma sta storia del massimo nel 2012 è vera o giocate un po’. le macchie solari potrebbero influenzare in maniera determinante anche il campo magnetico terrestre? INVERSIONE MAGNETICA SOLARE NEL 2012? Scusate le domande stupide ma sono completamente a digiuno di informazioni attendibili e sceintifiche, mi stò acculturando,

  48. Andrea b
    22 settembre 2009 alle 22:58

    alcune considerazioni le puoi trovare in conoscenze di base sole

    https://daltonsminima.wordpress.com/2009/05/29/campi-gravitazionali-e-elettromagnetici/

    fra gli articoli ben scritti dal mitico ale sulla risonanza orbitale

    https://daltonsminima.wordpress.com/2009/06/29/risonanze-orbitali-la-parola-alleclittica-super-minimum-in-arrivo/

  49. Toscanaccio
    23 settembre 2009 alle 05:11

    Mi pare che queste siano delle belle macchione… 3 per giunta….

  50. nitopi
    23 settembre 2009 alle 06:54

    Da buon comunicatore si appella ad una paura diffusa, ma la ragione vera potrebbe essere questa …

    http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Rivedere_i_limiti_della_crescita/1339774

    Ho letto l’articolo originale e visto i grafici … Brrrrrrr….

    Ciao
    Luca

  51. nitopi
    23 settembre 2009 alle 06:55
  52. Andreabont
    23 settembre 2009 alle 07:09

    Si, sembra stiano confermando l’inevitabile collerazione Sole-Clima..

    So che sembrava ovvia, ma per gli scienziati non lo era… almeno fino ad adesso…

  53. Andreabont
    23 settembre 2009 alle 07:15

    Ragazzi, ricordatevi la storia del sole: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/07/Ssn_yearly.jpg

    Solo nel Minimo di Maunder c’è stata una quasi assenza di macchie solari per tutta la sua durata, gli altri minimi hanno visto l’attività solare riprendersi (seguendo gli 11 anni) ma tenendo il “massimo relativo” molto più basso del normale.

    Per confermare questo minimo l’attività solare deve riprendersi, e il prossimo massimo deve essere molto più basso della media… solo allora potremo parlare di un probabile minimo, anche se la certezza assoluta si può avere solo con un tempo di osservazione ancora più lungo.

  54. Andreabont
    23 settembre 2009 alle 07:33

    Scusatemi se faccio due post consecutivi, ma volevo postare quest’articolo:
    http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/09_settembre_21/vento-solare-timori-telecomunicazioni_90d8d276-a699-11de-8d5f-00144f02aabc.shtml

    Cito:

    <>

    <>

    Il sole continua a stupirmi… non so se preoccuparmi o altro… questa anomalia è sempre più…. anomala…

  55. nitopi
    23 settembre 2009 alle 07:51

    un aneddoto sul rapporto perverso che i Nord Americani hanno con l’uso dell’energia….. nel lontano ’88 mi trovavo laureando a Fermilab, al seguito dell’esperimento con cui stavo facendo la tesi (era il controllo di una macchina da vuoto che produceva il “bersaglio” per gli antiprotoni…mai stretti tanti bulloni in vita mia…) e, passando per caso da un open-space con vari box-uffici, vidi una signorina con il trmoconvettore sotto la scrivania, puntato sulle gambe. Era Luglio. Ma l’aria condizionata era un po’ altina e allora……
    W l’entropia….. 8)

    Ciao
    Luca

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: