Home > Uncategorized > Morto Timo Niroma…RIP

Morto Timo Niroma…RIP

1 ottobre 2009

Devo putroppo comunicare la triste notizia che Timo e’ morto lo scorso 23 settembre, a causa di un male incurabile.

La sua homepage http://www.kolumbus.fi/tilmari/ e’ ancora attiva, e il collega e amico Boris Winterhalter ha detto di aver ricevuto da Timo tutti gli ultimi aggiornamenti.

Boris fra l’altro cerca un giovane post-doc (in Finlandia, immagino) che lo aiuti a rimettere a posto tutto il gran lavoro di Timo.

Così recita un messaggio inviatomi stamane da Maurizio Morabito.

Oggi NIA resta in silenzio.

Riposa in pace Timo.

Advertisements
Categorie:Uncategorized
  1. Luigi Lucato
    1 ottobre 2009 alle 10:56

    Mi Dispiace
    ora il suo spirito è in un mondo migliore.

  2. Vito
    1 ottobre 2009 alle 11:32

    Maestro sei andato via, proprio ora che i tuoi studi stavano diventando l’unico faro di luce per le nostre conoscenze.
    L’immortalità del corpo non ci è concessa, ma spero che il tuo nome resti in eterno nell’umana memoria!!!

  3. ALE
    1 ottobre 2009 alle 12:53

    Ora Timo e John (http://en.wikipedia.org/wiki/John_A._Eddy) staranno discutendo Lassù del Minimo solare in corso!!!
    Riposa in pace Timo!
    ALE

  4. apuano70
    1 ottobre 2009 alle 13:17

    Minimo di Eddy e Niroma….
    Bruno

  5. Nitopi
    1 ottobre 2009 alle 13:41

    Panta rei!

  6. Vito
    1 ottobre 2009 alle 13:41

    Si, questo è il minimo di Niroma, ad onoris. L’unico che lo ha previsto.
    Penso che non sia d’accordo, da lassù, nel vedere il Nia fermo, anche se il lutto è dentro i nostri cuori.

  7. ice2020
    1 ottobre 2009 alle 13:46

    Il Nia sta fermo oggi…

    penso che Timo abbia capito per cosa lottiamo.

    Avanti così Catania, Sidc, Noaa…

    Presto su NIA un metodo di conteggio che va al di fuori delle speculazioni.

    Simon

  8. Nintendo
    1 ottobre 2009 alle 15:30

    Mi dispiace

  9. ida
    1 ottobre 2009 alle 16:22

    “The Sun is dead”: è per Timo che sono arrivata qui.
    Grazie Timo Niroma, vero, questo è il minimo Eddy-Niroma, è doveroso.

  10. ice2020
    1 ottobre 2009 alle 16:45

    Sinceramente mi sarei aspettato più commmerazioni per l’uomo che (forse) per primo ha pronosticato che il ciclo 24 non sarebbe esistito…

    Anche oggi il Noaa ha calpestato l’inviobilità del sole affidandgli un numero che non c’era.

    Complimenti alla scienza

    Simon

  11. andrea
    1 ottobre 2009 alle 16:50

    Questo a conferma di quanto ho scritto ieri contano anche quello che non c’è e le immagini sono molto eloquenti e inconfutabili

    Mi dispiace che sia scomparso l’unico uomo al mondo che aveva predetto correttamente l’evoluzione di questo minimo che riposi in pace!

  12. Andrea b
    1 ottobre 2009 alle 17:44

    Ci ha lasciato un grande ricercatore capace di osservare le dinamiche di questo sole, e carpirne più di tutti noi i suoi segreti.

  13. Franz
    1 ottobre 2009 alle 18:08

    Concordo che questo deve essere il minimo Niroma.
    Riposa in pace

  14. giorgio
    1 ottobre 2009 alle 19:49

    l”unico commento e” che il mondo della scienza non parla della sua previsione:nessuno a parte NIA……Simon come andiamo oggi con flusso e macchie ciao Giorgio

  15. ice2020
    1 ottobre 2009 alle 20:32

    E’ morto un uomo di scienza, che faceva lo stastistico dei cicli solari, e quindi lottava per gli stessi motivi per cui lottava NIA.

    Non ho parole per definire come possa morire un uomo ed essere messo a tacere. La Scienza dell’odierno studio solare non la riconosco, nemmeno una parola del Noaa, e questo signori gli HA DATO LA PAGA!

    Timo sarai sempre nel mio cuore.

    Simon

  16. Andreabont
    1 ottobre 2009 alle 21:09

    Non alzo polemiche, per rispetto, ma non diamo per certo qualcosa che ancora non è. Sono il primo a seguire l’anomalia, ma per ora consiste solo in un ritardo.

  17. Nintendo
    1 ottobre 2009 alle 21:19

    simon, mail per te

  18. arthurmcpaul
    1 ottobre 2009 alle 21:32

    Credo che la scienza andra avanti nel verso giusto nonostante qualcuno la vorrebbe piegare ai suoi voleri per loschi fini economici.
    Non essendo frequentatore di chiese, ricorfo tuttavia le parole che ho udito alla fine dell’omelia per il funerale di un caro amico: “Quanti giovani, forti, con gli occhi curiosi e vogliosi di scoprire la vita e le bellezze che dio ci ha donato! Verra la primavera e sara piena di nuovi fiori che daranno nuovi frutti e semi!

    L’esempio di Timo è vivo dentro noi, le sue idee sono scritte nelle nostre menti e porteremo avanti sempre il suo pensiero, approfondendolo come avrebbe fatto lui se avesse avuto vita piu lunga!

    Addio maestro rimarrai sempre vivo, per tutti noi del Nia!

    Vito

  19. Sand-rio
    1 ottobre 2009 alle 22:06

    Penso che la cosa migliore per ricordare Timo Nirona sia mettere a disposizione di tutti il suo studio scientifico:

    http://personal.inet.fi/tiede/tilmari/sunspots.html

    ed in particolare la sua previsione del probabile superminimo solare:

    http://personal.inet.fi/tiede/tilmari/sunspots.html#alert

  20. ice2020
    2 ottobre 2009 alle 00:26

    Oittimo come sempre Sandro

  21. 3 ottobre 2009 alle 11:52

    Un Grande, un esempio di verità lealtà e sana ricerca scientifica!

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: