Home > Cambiamenti Climatici, Minimo Solare, Nowcasting Solare > 736° giorno spotless totale (dati NOAA), rieguagliato il ciclo 13!

736° giorno spotless totale (dati NOAA), rieguagliato il ciclo 13!

10 ottobre 2009

spotless dayGrafico realizzato da Michele (rn) che ringrazio.

Allora, come da titolo essendo spotless anche oggi (9° giorno di fila), almeno per il Noaa/SWPC abbiamo eguagliato il minimo tra il ciclo 12 e 13 con la bellezza di 736 giorni senza macchie totali realizzati da inizio minimo!

E’ bene precisare che per il Sidc mancherebbero ancora 3 giorni, che bene o male si aggiungeranno, ma non so se nei prossimi 3 giorni di fila, ed il motivo è sempre lo stesso:

la regione presente nel behind che stiamo ormai osservando da più giorni, continua ad essere ben presente anche oggi:

Come potete notare tra l’altro, nel limbo orientale dell’emisfero settentrionale del behind sta iniziando a spuntare la sagoma della 1027.

L’ultimo aggiornamento del FAR-Gong è pulito, possiamo dire che almeno questa strumentazione non ha mai visto macchie nella regione che entro domani-dopodomani farà la sua comparsa nella parte visibile della corona solare.

Premesso tutto ciò, mi rendo conto che in tanti, molti, e forse anche alcuni qua dentro, si stanno un pò, diciamo, demoralizzando per i mesi di GW record e per altri indici teleconnettivi ancora tra l’altro di dubbia interpretazione climatica.

Sembrerebbe che per queste persone, un minimo solare solo (anche se profondo come questo), possa in un batter di ciglia riequilibrare il surplus di energia che il nostro clima ha subito negli ultimi 40 anni a causa degli ultimi cicli solari che sono stati i più intensi da quando l’uomo fa le sue rilevazioni ufficiali!

Un solo Minimo solare, dovrebbe riuscire quindi a vincere l’energia accumulata dal sistema cimatico negli ultimi 50 anni, così, all’improviso…dovrebbe vincere la forza d’inerzia oceanica e portarci diretti verso una nuova era glaciale…

io questo non l’ho mai detto…e non l’ho neanche mai pensato!

Chi legge NIA sa che solo il tempo ci darà ragione o meno, ma nel frattempo sa anche che chi vuole tutto e subito,e soprattutto chi vuole una nuova PEG, si vada stasera a affittare al Block Buster “l’era glciale 1-2 e pure la 3”!

Che siamo in condizioni di GW lo sappiamo già tutti, ma quello che in tanti forse non sanno, è che le cose sono destinate a cambiare, magari anche più presto di quello che pensiamo, facciamo continuare questo minimo e facciamolo entrare in qualcosadi più profondo ancora, poi tra qualche anno ne riparliamo…

…se così non fosse, se ci stessimo davvero sbagliando, se la causa di tutto ciò fosse davvero l’inquinamento antropico, non avremmo problemi, io in primis, ad amettere gli errori di valutazione! Avremmo comunque sempre potuto dire di aver passato un pò di tempo della nostra vita a credere a qualcosa che andava contro tutto e tutti, o perchè no, ancor più semplicemente, potremmo solo dire di aver seguito un comportamento alquanto anomalo ma incredibilmnte affascinante della nostra stella, che non capita di certo di osservare a tutti nel corso di una sola vita…

Simon

UPDATE: Spuntata nelle ultime ore un minuscolo pore a livello equatoriale con polarità alquanto dubbia, se fosse del 24 e diventasse una vera macchia, sembra che ormai l’emisfero nord  produca macchie solo a latitudini basse, quindi da pre-massimo-massimo.

Advertisements
  1. SID
    10 ottobre 2009 alle 17:04

    Simon sappiamo tutti che per tornare solo ad avere il clima degli anni ottanta ne
    deve passare comunque del tempo e che 50 anni di attivita’ al massimo non possono essere compensati da solo un ciclo al minimo.
    Certo che Bora 71 è perseverante e monotono sui suoi commenti che potrebbe aprire un suo forum sul gw ,visto che parla solo di quello.

    RISCRIVO quello che ho scritto sul post precedente come risposta a Bora 71.

    Si riscalda tutto e l’artico recupera come mai ?.
    Non è che la corrente del golfo è gia’ grippata, e fra 5 anni ci ritroviamo col polo
    alle porte dell’Islanda.
    Se guardiamo le carte di Agosto il ghiaccio che manca rispetto alla media è quasi tutto verso lo stretto di Bering e la Russia asiatica,mentre possiamo notare che la zona tra Groelandia e Isole Svaalbard presenta concentrazioni superiori alla media di Ghiaccio.
    Guardate come è andata l’estate tra est nord america e Inghilterra,per non parlare delle copiose nevicate che sono già avvenute in Islanda e Lapponia.
    Visto che si parla di riscaldamento globale che rialza la testa ci può stare anche questo.

  2. Nintendo
    10 ottobre 2009 alle 17:13

    cerchiamo di continuare una discussione nello stesso articolo in cui è incominciata.
    riguardo al GW siamo ancora sotto la media 01-07, ma non si può dire che non ci si aspettava un ritorno in grande stile del GW dopo il valore del 2008

  3. ice2020
    10 ottobre 2009 alle 17:15

    Ed era normale, l’nno scorso abbiamo avuto una nina pesa…

  4. ice2020
    10 ottobre 2009 alle 17:18

    Cmq continuate ure la discussione climatica nell’altro aticolo sotto…

    qui parliamo di sole— 😉

  5. conan
    10 ottobre 2009 alle 17:24

    mah…. io so che ci vuole piu’ energia per riscaldare che per raffreddare….la parola agli esperti , ma penso che questo principio valga anche in metereologia….

  6. SID
    10 ottobre 2009 alle 17:25

    Scusate
    Comunque un giorno o due e la regione sarà visibile e vedremo di che pasta è fatta

  7. Nintendo
    10 ottobre 2009 alle 17:30

    non esiste il processo di “raffreddare” un sistema, al massimo gli sottrai calore o glie lo fai disperdere.
    la terra disperde energia, e il sole non bilancia più perchè ne manda meno.
    in parole povere funziona così, ma sappiamo che non è così semplice, altrimenti la climatologia sarebbe inutile.

  8. Verità
    10 ottobre 2009 alle 17:36

    SID, tu hai un po di confusione , devi fare piu attenzione nel distinguere il tempo meteorologico ,dal clima terrestre. questo esempio delle nevicate in islanda ecc ecc cosa centra? oltre ad essere normale per quelle latitudini sono anche fenomeni che nn dicono niente sul riscaldamento o raffreddamento globale. cmq simon , hai detto parole sante , !!! o come l’impressione che questo sarà solo l’inizio di una serie di cicli debolissimi!!! queste regioni attive però non stanno diventanto un po troppo frequenti ? forse qualcosa si sta muovendo …. ma cmq credo che anche se il sole dovesse ripartire nn sarebbe un dramma , sono anche curioso quale sarà il massimo solare , che secondo me risulterà anche piu basso delle attuali previsioni .

  9. ice2020
    10 ottobre 2009 alle 17:39

    ma infatti o nn vedo l’ora che riparta per vedere che massimo raggiungerà…

    si con tutte queste regioni forse…stavolta ci siamo…. 😉

    ciao

  10. Sand-rio
    10 ottobre 2009 alle 18:09

    Se tutto andrá come dovrebbe andare il sole riprenderá lentamente la sua attivitá fino a raggiungere il suo massimo nel 2013, massimo che sará debole e che dará inizio ad un ciclo 25 ancora piú debole del presente.
    Quindi non “disperiamoci” se il sole comincerá a far vedere che non é morto, ma sicuramente questi anni di minimo e gli anni futuri di minimo ancora piú profondo incideranno sicuramente sul clima riportandoci ad una normalitá che penso tutti desideriamo.
    Il clima é sempre cambiato nei millenni!!
    E non confondiamo la meteorologia con la climatologia… sono due cose differenti, é come dire che un pediatra e un geriatra sono la stassa cosa occupandosi ambedue della salute dell´uomo ed essendo ambedue medici!

  11. nitopi
    10 ottobre 2009 alle 18:18

    Oh bella…
    il far side di GONG che stamane mi ha fatto venire un colpo , ora e’ di nuovo “bianco” !!!
    In effetti sono in quella che anche loro ammettono essere una “versione Beta” 8)

    Vedremo quel che arrivera’…

    Ciao
    Luca

  12. ALE
    10 ottobre 2009 alle 21:50

    Intanto sul’emisfero Nord, appena sopra la cintura equatoriale si nota una AR con polarità un po anomala, più da ciclo 23-25 che da ciclo 24!!!
    Ora la AR viene anche menzionata su Solarcycle24.com ma si dice “Non ci si acpetta nulla da lei”!
    Ora ammesso che sia da ciclo24 quella AR sta in una posizione davvero imbarazzante!!!
    Aspettiamo serenamente la AR che sta per “sorgere”, è prorprio la Mag-Plage che stava davanti alla AR 1026 (NON QUella Dietro!) sta durando da quasi 27 Giorni come aoalescenza magnetica quindi se non avrà macchie al suo interno la teoria di L&P sarà sempre più confermata!!!
    ALE

  13. ice2020
    10 ottobre 2009 alle 21:56

    Ciao Ale, l’ho notata anch’io quella palge all’eqatore…che dire, per ora nn è nulla, aspettiamo domani, certo che la posizione è come dici tu “imbarazzante”…

    Invece la plage che sta approcciando il lato visibile (entro domani sera-dopodomani) se continua così ha buone possibilità di avere delle macchie al suo interno, cmq piccole (L&P effect)

    Simon

  14. conan
    11 ottobre 2009 alle 07:38

    io dico che il sole e’ nella sua massima attivita’…. il problema e’ che il 24 sara’ un ciclo molto debole e corto? perche’ penso questo? perche’ il flux ha degli sbalzi continui passa dai 67.7 a 71 poi scende a 68 poi risale…. invece nei mesi scorsi era piuttosto stabile.
    poi stamane mi sa che ci sono delle piccole macchioline….


    a me sembrano almeno 3 forse 4 ma piccole…. che dite conteranno? da notare pero’ come sono vicine all’equatore…. per questo dico che il ciclo 24 forse e’ gia’ nel pieno delle sue possibilita’….

  15. 11 ottobre 2009 alle 10:23

    Io sul tema del GW continuo a pensare a un MIX, ci sono filoni di pensiero troppo estremi, chi dice che è tutta colpa dell’uomo, chi dice che l’uomo non c’entra nulla.

    Io sto nel mezzo, dico che l’uomo, per sua sfortuna, ha iniziato ad influire sull’effetto serra (naturalmente presente) in una quantità ancora da definire con certezza proprio nel momento in cui il sole è entrato nel “massimo moderno”.

    Ora, aumentando, anche leggermente (ma questo non di può ancora dire) l’effetto serra, ovvero al capacità dell’atmosfera terrestre di trattenere il calore proveniente dal sole, e in concomitanza aumentando (per via del massimo) la quantità di energia proveniente dal sole che colpisce la terra…. booom.

    Insomma, non è colpa solo dell’uomo, ma l’uomo ha quantomeno contribuito ad accentuare un fenomeno naturale… non possiamo dire che l’uomo ne è completamente scagionato, ma nemmeno avere la presunzione di dire che l’uomo ha causato tutto… siamo delle formiche difronte alla natura… davvero si può pensare di essere noi la SOLA causa?

    Se il sole ci da una nuova cianche non dobbiamo buttarla via… dobbiamo anzi cavalcarla e perseverare nel diminuire l’inquinamento, in modo che se in futuro ci sarà (come è normale) un nuovo massimo, almeno chi ci seguirà potrà dire che la colpa è solo del sole, e l’uomo non ne è stato complice 🙂

    E se proprio non volete pensare a chi verrà, ragionevolmente pensate che l’inquinamento, prima di surriscaldare (contribuendo) il pianeta, causa malattie agli esseri umani…

    Insomma… prima di preoccuparci del pianeta non faremmo bene a preoccuparci della nostra salute???

  16. 11 ottobre 2009 alle 11:55

    Da tenere sott’occhio indubbiamente la zona in basso a sinistra che sta per arrivare in zona visibile: http://andreabont.altervista.org/sunmonitor/soho.html

  17. ice2020
    11 ottobre 2009 alle 12:13

    Ciao,aggiungo il tuo link molto comodo, ai blog grol del sito…

    oggi ci sarà da divertirsi, perchè voglio proprio vederes e il Noaa avrà il coraggio di contare quel pore (nn parlate di piccola macchia, perchè macchia nn è) a livello equatoriale nel nord emisfero.

    mentre con l’alta regione faremo i conti da domani…

    dopo il consueto TD sul nowcsting quindi…

    Simon

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: