Home > Ciclo 24, Minimo Solare > SONDAGGIO SULLA EVENTUALE RIPARTENZA DEL SOLE

SONDAGGIO SULLA EVENTUALE RIPARTENZA DEL SOLE

27 ottobre 2009

Dato che mi sono accorto che c’è molto dibattitto su questo tema, e non solo sul nostro Blog, ma un pò in tutti quelli in cui si parla del minimo solare, vi voglio “mettere alla prova” con questo Sondaggio 😉

Cercate se è possibile di non limitarvi solo a votare ma anche ad esprimere le vostre idee ed i vostri pareri nell’apposita sezione “messaggi”.

Siamo arrivati ad un banco di prova di fondamentale importanza per il proseguo del ciclo solare 24, da adesso in poi potremmo capire veramente quali sono le intenzioni della nostra stella, in altre parole, come ho sempre detto, i prossimi 6-8 mesi saranno determinanti per vedere finalmente di che pasta è fatto questo minimo solare. (ma forse anche meno).

Sarà anche interessante mettere alla prova le teorie dei vari studiosi sulle eventuali influenze dei giganti gassosi sul sole visto che un importante allineamento come ben sapete tutti è atteso per il 2010.

Insomma ce n’è di carne sul fuoco, non ci resta che attendere…

Simon

Annunci
  1. Sand-rio
    27 ottobre 2009 alle 12:10

    LA LEGGE DI SPORER
    Sporer si accorse che le macchie di ogni nuovo ciclo cominciavano grosso modo attorno a latitudini di 40° nord e sud dell’equatore solare. Con l’avanzamento del ciclo i gruppi di macchie si abbassavano di latitudine avvicinandosi all’equatore. Nel periodo di massima attività la latitudine dei gruppi era di 15° N e S dalla linea dell’equatore solare, poi le macchie cominciavano a diminuire nei mesi successivi ma continuavano ad avvicinarsi ancora all’equatore fino ad una latitudine di 6-7° N e S. In seguito diventavano sempre più rare e scomparivano ancor prima di raggiungere l’equatore mentre, contemporaneamente, comparivano a latitudini nord e sud elevate le prime macchie dei nuovo ciclo.
    La macchia attuale é a 22° NORD la distanza dai 40° dell´inizio ciclo é di 18° mentre la distanza dal massimo é di 7°. Se la legge di sporer ha un significato, vuol dire che ci stiamo effettivamente avvicinando al massimo solare del ciclo 24!

  2. ice2020
    27 ottobre 2009 alle 12:12

    oTTIMO sAND-RIO… 😉

  3. Luigi Lucato
    27 ottobre 2009 alle 12:22

    concordo in pieno con Sand-rio
    e non penso che il sole possa salire molto

  4. adri 63
    27 ottobre 2009 alle 12:40

    sand-drio perfetto pochi mesi poi i numeri li diamo noi ,altro che 44 55 34 numeri al lotto x cophenaghen .

  5. Alberto Omonimo
    27 ottobre 2009 alle 13:03

    Mi avete gia’ indicato un link a proposito della latitudine delle
    macchi solari, mi indicate anche uno per la spiegazione
    del diagramma butterfly ?

    ciao

    Alberto

  6. ice2020
    27 ottobre 2009 alle 13:05

    Guarda sopra la spiegazione di San-rio, è perfetta.

  7. Nintendo
    27 ottobre 2009 alle 13:06

    secondo me, non è nessuna delle 3

  8. Paolo
    27 ottobre 2009 alle 13:12

    lo definirei un ciclo “anomalo”, una via di mezzo tra un ciclo importante (il 23) ed un’altro altrettanto importante, il 25.
    Ritengo che ALE abbia perfettamente ragione quando dice che le “vere” macchie sono altre.
    Pertanto potrebbe essere in prossimità del massimo.

  9. 27 ottobre 2009 alle 13:16

    Io ho votato che siamo in prossimità del massimo perchè se le discussioni delle regioni che producono macchie in certe zone dell’equatore invece che su altre trovano riscontro con i fatti, allora possiamo aspettare una nuova ricaduta anche sensibile nei prossimi mesi che ci potrebbero traghettare in un super minimone stile Maunder.

  10. ice2020
    27 ottobre 2009 alle 13:23

    Almeno dicci quale avresti votato allora…

  11. Nintendo
    27 ottobre 2009 alle 13:25

    al massimo del prossimo ciclo non manca poco, ci vorrà un bel po prima di arrivarci, ma è indubbio che piano piano ci stiamo andando.

  12. nitopi
    27 ottobre 2009 alle 13:33

    Si, vicino al max… Essenzialmente per la latitudine.
    Poi vedremo.
    Ciao
    Luca

  13. paolo
    27 ottobre 2009 alle 13:39

    Io ho votato che è solo fuoco di paglia, ma ciò non esclude che il sole sia al massimo. La latitudine della macchia significherebbe un suo massimo, inoltre anche le CME e i buchi coronali non sono da minimo….
    Però ho votato fuoco di paglia perchè non penso che il sole possa produrre granchè di macchie, infatti se si osserva il behind si vede che è blank.
    Durante questo minimo il sole ogni tanto produce una macchia di discreto valore e poi ritorna a dormire. Penso che siamo un’altra macchia discreta e poi tornerà a dormire……

  14. Gabriele
    27 ottobre 2009 alle 13:49

    Il massimo solare è previsto a metà del 2013, per cui tutto è ancora possibile. Questo, secondo i principali centri di previsione. Dobbiano crederci?

  15. ice2020
    27 ottobre 2009 alle 14:08

    Ci sn 3 ragionamenti che bisogna fare:

    1) A favore di un sole ripartito con un masimo nel 2013 il fatto che le AR (active regions) sn ancora poche, e quindi aumentrerebebro da qui al 2013.

    2) A favore di un sole ripartito ma già viino al sua massimo, il fatto che questo minimo è molto anomalo, e quando ha iniziato a dare macchie degne di nota (soprattutto questa regione 1029) esse sn in posizione più di un ciclo che sta approssimando unmassimo, piuttosto di un ciclo che sta uscendo dal mnimo.

    3) A favore dell’ennesimo fuoco di paglia, è un pò la storia di questo minimo solare nell’ultimo anno, ma sinceramente io a questa ipotesi credo poco…certo che se si manifestasse giusta, e cioè se il sole dopo la 1029 ritornasse spotlees per lunghi periodi di tempo e con indici solari un’altra volta azzerati o quasi, beh allora si potrebbe davvero pensare ad un ciclo abortito…

    Simon

  16. carmelo
    27 ottobre 2009 alle 14:09

    io ho votato che siamo prossimi al massimo, per la posizione delle macchie rispetto all’equatore (Ale ci insegna). Mi piace pensare che sarà un massimo ridicolo e che fra pochi mesi il ciclo 24 sarà definitivamente abortito, quando i giganti gassosi inizieranno l’allineamento. Allora sì che ci sarà da divertirsi!!

  17. marcello
    27 ottobre 2009 alle 14:29

    Ho votato che siamo prossimi al massimo ma la mia previsione è che dopo il presente fuoco di paglia e la quiete profonda di luglio-agosto, andamento analogo al 2008, il sole tornerà a dormire come appunto nel 2008.
    Non so se per l’influenza dei giganti gassosi oppure come dice Ale per l’andamento cronodeterminato del flusso di plasma.
    Ad ogni modo questo è il quasi massimo, sporadiche AR e sunspot intervallate da sole dormiente fino all’inizio della fase calante del ciclo a fine 2010

  18. luca
    27 ottobre 2009 alle 14:29

    io ho votato fuoco di paglia perche’ come gia’ detto da voi mi sembra che questo ciclo abbia questa conformazione, lunghi perdiodi spotless con un po’ di attivita’ che poi si ferma….. mi sembra che anche questa volta la storia si ripeta, ma considerando che le mie previsioni nn si avverano mai…..

  19. Sand-rio
    27 ottobre 2009 alle 14:39

    Vorrei evidenziare come la macchia sia scesa di latitudine in questi giorni.
    Adesso si trova a 15° NORD in pratica in latitudine di pieno massimo.
    http://hirweb.nict.go.jp/sedoss/solact3

    E anche CT oggi segna la sua latitudine in 15° Nord.

    La 1029 é una macchia di massimo del ciclo 24.
    Ne verrá fuori ancora qualcuna a lat. maggiori ma la tendenza é quella che la maggior parte delle prossime macchie saranno a latitudini inferiori ai 15° Nord o Sud avvicinandosi all´equatore.
    Anche ALE ha evidenziato piú volte la latitudine delle macchie che si stanno affacciando ettendo in evidenza come siano macchie da massimo e non da inizio ciclo.

  20. apuano70
    27 ottobre 2009 alle 14:41

    Avrei dato risposta multipla, opzione 1 e 3 anche se concordo con Nintendo riguardo al fatto che questo massimo verrà raggiunto in tempi un tantino più dilatati rispetto alla consuetudine.
    Per onor di cronaca ho votato per la prima opzione.
    Bruno

  21. ice2020
    27 ottobre 2009 alle 14:47

    Si, bisogna vedere…una volta su ola cycle 24 mi risposero che una macchia a quella latitudine nn fa primavera…

    insomma ne devono comparire altre…

    ma a me sembra che almeno nel nod emisfero, le ultime regioni comparse erano vicine all’equatore, ed ora questa che è la più vicina in assoluto…

    insomma, vediamo come saranno le altre regioni (sempre che appariranno 😆 )

  22. bora71
    27 ottobre 2009 alle 15:12

    Attività record per il ciclo 24 (Sole)

    La regione 1029 continua a produrre sunspots in quantità portando il flusso solare ad un nuovo record: 81. Si tratta del picco più alto da quando le prime macchie del nuovo ciclo sono apparse sulla nostra stella. L’estensione del plage e la sua durata fanno pensare ad un primo vero segnale di ripresa, che dovrebbe finalmente portare il sole al nuovo massimo. Un massimo che quasi tutte proiezioni indicano in 85/90 sunspots giornalieri a metà del 2013, quindi piuttosto debole. Per chi volesse godere dell’intensità dell’attuale regione può visionare il video al link: http://sidc.oma.be/images/tinyeit_195.gif
    3bmeteo

  23. bora71
    27 ottobre 2009 alle 15:13

    “Un massimo che quasi tutte proiezioni indicano in 85/90 sunspots giornalieri a metà del 2013, quindi piuttosto debole”
    d’accordissimo!!!

  24. adri 63
    27 ottobre 2009 alle 15:14

    ho votato la prima perchè è l’unica coerente con tutte le teorie menzionate in questo blog se non fosse così saremmo davanti a una prima assoluta del sole e francamente non ci credo o mi sto sbagliando?

  25. adri 63
    27 ottobre 2009 alle 15:18

    ma tu da che parte stai che non l’ho ancora ben capito? e poi 81 di flusso è una c….gata contro il 180 che ha provato a fare il sole

  26. Paolo
    27 ottobre 2009 alle 15:51

    la cosa che mi lascia un pò perplesso è l’assenza odierna di buchi coronali nonostante la presenza di una macchia consistente.
    D’accordo, non è automatica la presenza di coronal hole quando ci sono macchie però.. mi pare strana l’assenza…

  27. ALE
    27 ottobre 2009 alle 15:53

    Acrobazie come disse il colonnello Guidi in un suo intervento su Climatemonitor!!!
    Ora diciamo pure che la 1029 è una spot-semi-seria ma non c’entra NULLA con le vere Spots!
    Ora su 6 AR magneticamente attive ne resta solo una, segno che il Sole ci prova, la Dymano solare lavora ma Gli Streamers flow della corona sono già in assetto ciclo25 o ancora ciclo 23!!!
    Sarà una lotta all’ultimo tesla tra corona e fotosfera, io punto sulla corona e voi?
    ALE

  28. gianni
    27 ottobre 2009 alle 15:55

    😀 😀 😀

  29. conan
    27 ottobre 2009 alle 15:57

    io dico che siamo prossimi al massimo del ciclo 24….. ora vedremo , fara’ ancora una ventina di giorni spotles o appariranno altre macchie…??

  30. Sand-rio
    27 ottobre 2009 alle 15:59

    Simon considera MOOOOLto con beneficio di inventario ció che dicono su Cycle 24. Gli americani sono sempre molto pragmatici (maniera gentile per dire che hanno i paraocchi) e se il sole non spunta con una macchia e una bandiera sventolata che dica: IO SONO LA MACCHIA CHE INDICA IL MASSIMO, non lo capiscono.
    Quindi bravi nelle tecniche e sottotecniche ma negati a vedere qualcosa al di lá del loro naso.
    Hanno sempre bisogno di qualcuno che gli dica cosa fare e come fare perdendosi in discussioni di “lana caprina” o se é nato prima l´uovo o la gallina, o discutendo infinitamente del sesso degli angeli.
    P.S. per questo leggo i loro post si Cycle 24 ma preferisco NIA con piú fantasia e lungimiranza.

  31. Andrea
    27 ottobre 2009 alle 16:01

    Io ho votato la 3^ ma non avrei votato nessuna delle 3 perchè secondo me è ancora presto per qualsiasi conclusione in quanto l’opzione minimo di maunder è da valutare nell’arco degli anni perchè o il sole si appresta al suo massimo, con indci che rimangono mediamente attivi e soprattutto il solar flux che non scende più sotto i 75 e allora questa la scartiamo o sennò, se le macchie compaiono con questa frequenza e cioè in pratica una al mese e forse anche meno allora potremmo addentrarci in super minimo come quello suddetto perchè la 1029 è la prima macchia seria che compare in almeno un anno e mezzo quindi può ancora succedere tutto e nulla può essere detto

  32. apuano70
    27 ottobre 2009 alle 16:05

    Ciao Bora, mi spiace contraddirti ma non è corretto parlare di Flux record o di “…picco più alto da quando le prime macchie del nuovo ciclo sono apparse sulla nostra stella…”: il 25marzo 2008 il valore è stato pari a 89

    http://www.swpc.noaa.gov/ftpdir/indices/old_indices/2008_DSD.txt

    Bruno

  33. ice2020
    27 ottobre 2009 alle 17:21

    Piano piano, il maunder è durato 70 anni, e noi nn sappiamo con certezza da cosa è stato preceduto…

    Sappimao sicuramente meglio cosa ha preceduto il minimo di Dalton, il ciclo 4, molto simile al cilco 23 come massimo (sui 120 SSN) e seguito da un minimo molto lungo che poi sfociò nel dalton appunto… (50SSN circa per 3 cicli)

    Tutto ciò ovviamente va rapportato cn gli attuali emtodi di conteggio che nn snassolutamente in linea cn quelli di questi super minimi passati.

    Per ora, lo ripeto, i paragoni possiamo farli al massimo col Damon, dando uno sguardo al Dalton…ma ci vuole ancora molto tempo, un ciclo ed un minimo solo (anche se anomalo e profondo come questo) nn vogliono dire nulla, figuriamoci una singola macchia semi-seria comparsa dopo un anno di silenzio quasi assoluto.

    E’ chiaro che quelli di 3bmeteo (che io rispetto cmq, infatti ce li ho anche tra i preferiti del blog) si alscino un pò trsportare dai singoli episodi, facendo a mio modestissimo parere più sensazionalismo alla studio aperto che altro…

    Simon

  34. ice2020
    27 ottobre 2009 alle 17:37

    Intanto notate anche il solito teatrino del nooa, era partita con 25, poi scesa a 24 poi ora risalita a 29…

    per nn parlare poi dei fenomeni catanesi che dopo il 44 di ieri rifilano un 42 oggi…

    insomma, conteggi sempre più dilatati, la palla passa al sidc, speriamo che il primo di novembre IL CENTRO CHE DOVREBBE GARANTIRE LA CONTINUITà COL PASSATO, nn faccia altrettanto danni…

    Cmq io sono pronto con l’email, spero mi seguirete numerosi, più saremo meglio è!

    ci ritorneremo…

  35. Andrea
    27 ottobre 2009 alle 18:00

    Bravo il mio punto è proprio quello o il sole riparte con macchie serie o semiserie come questa con una certa frequenza e allora nulla da dire si va verso un solar max o se si va avanti con lunghi periodi di inattività come quella degli ultimi due tre anni siamo di fronte a qualcosa di molto serio però questo solo il tempo ce lo dirà io rimango dell’idea che nel 1600 forse di tutte le macchie che abbiamo avuto fino ad adesso ne avrebbero viste si e no 2 o 3 io ignoro i conteggi attuali perchè sono molto falsati mi guardo il sole tutti i giorni da ormai 2 anni ma di macchie serie di quelle descritte da Ale forse non ne abbiamo più viste dal 2003 e questo è un fattore da tenere in considerazione è ancora presto io penso che dovremo aspettare davvero almeno fine 2010 2011 per avere tutte le risposte per ora si fanno solo congetture però pensateci mettete insieme tutte le informazioni che abbiamo a disposizione e vedrete che la mia non è una supposizione astrusa 🙂

  36. Peyce
    27 ottobre 2009 alle 18:13

    Domanda da profano:
    Ma se il ciclo raggiungesse il suo massimo nel 2010 non andrebbe in contrasto con la teoria che vede i cicli ripetersi ogni 11 anni?

  37. ice2020
    27 ottobre 2009 alle 18:24

    E’ proprio una domanda da profano eh… 😉

    Cmq I cicli anomali sn proprio quelli che se ne sbattono della durata media di 11 anni…

    Ciao

  38. 27 ottobre 2009 alle 18:40

    difficile dire se siamo a un massimo sappiamo cosi poco del nostro sole, darò la mia sentenza fra circa un mese, se continua a sfornare altre macchie del genere a intervelli regolari allora siamo vicini al massimo, se invece si rimette a dormire come già successo in passato, allora il sole non è ripartito affatto

  39. Andrea b
    27 ottobre 2009 alle 19:33

    io ho votato per un fuoco di paglia anche se la teoria del sole verso il massimo mi affascina parecchio.

  40. ALE
    27 ottobre 2009 alle 19:36

    Il solar-Max del 23° ciclo fu nell’aprile 2000, considerando che i cicli medi durano 11 anni ma nei cicli del ‘900 abbiamo avuto anche cicli di 9 anni occorre fare appello alla “Hathaway’s Rule” ossia preso il primo giorno spotless si contano 4 anni e si ottiene la data del Solar-Max!
    Ora le prime tornate spotless sono state nel gennaio del 2004 e nell’ottobre 2004, dunque 2004+4 = 2010!
    Tutto qui!
    Proprio il fatto che il SC23 è durato piu’ a lungo è sintomo di una probabile entrata in un minimo profondo!
    Intanto anche questa roba qui non supererà i fatidici “500” di area dunque non è da considerarsi una “Big-Sunspot” ma semmai solo una vera Sunspot!!!
    ALE

  41. Telerompo
    27 ottobre 2009 alle 19:39

    La tempesta solare prevista dalla nasa per il 2012 si sta avvicinando … il massimo solare sarà a metà del 2013. troppe le previsioni in quella direzione. Purtroppo temo che siamo ancora lontani dal picco vero e proprio, dico temo perchè, come temevo il sole è ripartito di botto e prevedo botti sempre più forti e flares sempre più violenti. basta guardare l’inizio: superata in un attimo quota 81 dopo mesi di calma piatta …

  42. ALE
    27 ottobre 2009 alle 19:49

    L’ultima macchia SERIA con un Flare X-6 il 6 dicembre 2006 fu la AR 930, ribattezzata “Solar-Tsunami” per il casino che ha fatto in fotosfera:

    Ha contribuito a “caricare” gli streamers della corona con la polarità “Ciclo 23” o ciclo25, adesso chi dice ancora che la 1029 è una macchia seria in assoluto vuol dire che di fisica solare proprio non ne vuole sapere, come giustamente Simon e Fabio hanno fatto notare è probabilmente la più grande del sc24 ma non è grande in assoluto !!!!
    Scusate lo sfogo ma gradirei che quando si dice “grande macchia” o “maestosa macchia” o “Guardare la 1029 in tutta la sua grandezza” si pensasse a quelle che sono le vere macchie!!!!
    Mi sa che la TIGRE AR 9393 si sarà rivoltata nella tomba in questi ultimi mesi per quanto detto sui Micetti che il SC24 sta partorendo, anche se partoriti nel Bengala (Mi riferisco alla latitudine) un micetto resta sempre un micetto!!!
    ALE

  43. ALE
    27 ottobre 2009 alle 19:53

    Caro Teleromp
    Come disse Guidi le previsioni sono previsioni perchè non sono sicure altrimenti si chiamerebbero certezze!!!
    Quello che dici tu lo prevedevano già per il tardo 2010 dicendo “Siete pronti per il SOLAR Katrina”!!!
    Ripeto che poi un flare C-1 è più basso di quello fatto dalla 1024 (C-2.7) e 1000 volte inferore ai X-17 monster sparati nel 2003!!!!
    ALE

  44. Andreabont
    27 ottobre 2009 alle 20:24

    La durata di 11 anni è soltanto una media, in realtà i cicli possono variare da 10 a 12 anni, i più anomali possono variare ancora di più.

  45. Andreabont
    27 ottobre 2009 alle 20:27

    Penso che la tempesta solare “mega” prevista dalla nasa sia da dimenticare completamente XD

    Quella previsione era stata fatta quando ancora credevano in un ciclo estremamente intenso: come possiamo vedere il ciclo è tutto tranne che intenso 🙂

  46. giorgio
    27 ottobre 2009 alle 20:28

    Sono per la seconda risposta.Penso che l”attivita solare si inibita dall”allineamento planetario previsto per il 2010.

  47. Diego
    27 ottobre 2009 alle 20:32

    Scusa ALE ma 2004+4 non fa 2008? O intendevi qualcos’altro?
    Comunque, da puro amatore quale sono, secondo me siamo abbastanza vicini al massimo, io gli do 1 anno o poco più…. 🙂

  48. Andreabont
    27 ottobre 2009 alle 20:38

    Allora, la situazione si fa sempre più complessa.

    Il massimo scorso è stato nel 2001, a 8 anni di distanza (oggi) ci sono sintomi di pre-massimo. Ben che vada siamo ad un ciclo di 9 anni, cosa che in passato si è già osservata… anche se anomala.

    Ora, l’ipotesi (e così rimane per ora) è che l’attività magnetica sia talmente bassa che le mini macchie che si vedono sarebbero i “mostri” del ciclo, poichè le anomalie magnetiche “minori” non risulterebbero nemmeno visibili.

    Adesso, l’ipotesi è supportata dal fatto che si iniziano a vedere macchie vicine all’equatore, in zona toccata quando l’attività del sole è abbastanza alta…. se questa è alta andiamo bene XD

    Ora, come al solito invito a protrarre le osservazioni ancora per molto, ma se siamo davvero prossimi al massimo, allora posso sbilanciarmi: come dicevo possiamo aumentare le probabilità di un minimo solare solo dopo aver visto il suo massimo.

    Ad oggi l’attività del sole è più bassa di quanto potessi immaginarmi: fino a pochi giorni fa la consideravo bassa poichè pensavo che il minimo del ciclo fosse soltanto “prolungato”, oggi inizio ad avere il serio dubbio che il minimo fosse normale, e il sole abbia davvero continuato il suo ciclo! Ma con una attività talmente bassa da non essere rilevabile.

    Se adesso siamo nel massimo con un ciclo durato 9 anni, e con un’attività così bassa…. bhe, benvenuti nel “minimo moderno” XD

    Naturalmente questo mio sbilanciarmi tratta solo pure IPOTESI –> NON SONO IN GRADO DI FARE PREVISIONI!!!

    Adesso aspettiamo, e vediamo se le ipotesi vengono confermate con le osservazioni dei prossimi MESI.

  49. ice2020
    27 ottobre 2009 alle 21:16

    Qualcuno è riuscito a fare arrabbiare Ale… 😆

    A parte tutto, Ale ha ragione e mi sento più che d’accordo con quanto dice…

    ora io vorrei cheidere a coloro che ipotizzano un ciclo ripartito come se tutto fosse normale, bene, cosa direbbero costoro se ammettiamo che dopo la 1029 il sole rifà altri 20-30 giorni senza macchia?
    Attenzione ragazzi nel lasciarvi andare a fare previsioni, questo è un terreno che scotta, ed in molti, tanti, compresi gli scienziati solari si sn già bruciati a stufo…

    Io to alla finestra ed osservo…

    La 1029 resta una discreta macchia, ma nulla a confronto a macchie del passato comparse alla stessa latitudine, guardate nn vi dico neanche comparse nelle fasi di pre-massimo, ma solo in quella determinata latitudine (poi dove in realtà siamo o massimo, o minimo o pre-massimo n è ancora chiaro )

    Attenzione ragazzi, nn darei nulla per scontato…e forse stiamo entrando nella zona calda…

  50. ice2020
    27 ottobre 2009 alle 21:34

    Oggi il Dr. Svalgaard ha risposto alla mia domanda se macchie a quella latitudine sono normali e se questo è in realtà un ciclo anomalo…

    mi ha risposto che è tutto abbastanza normale, semmai finora questo ciclo può assomigliare al ciclo numero 16:

    ma chi ci capisce è bravo, prima dice che nn esclude niente (persino il Maunder), poi che lo paragona ad alcuni minimi del minimo di Damon, oggi mi tira fuori il ciclo 16…

    Va beh, io vado avanti con le mie idee…

    tra l’altro notate (guarda caso) che il ciclo 16 ha avuto un massimo prolungato anche se basso (circa 55-60 SSN) che è la stessa previsione di svalgaard stesso (circa 60 SSN)

    Andiamo avanti NIA!

  51. ALE
    27 ottobre 2009 alle 22:00

    In termini di fisica-elettromagnetismo occorre considerare chi sta generando queste Spot?
    Il GMF stellare del 2000, visto che si sono misurati valori del 30% più bassi rispetto alla media le coppie magnetiche che stanno generando queste spots sono il 30% più deboli!
    Poi c’è un’altro fatto, il lavoro di A. Savcheva (Harvard Univ., NON Corrierino dei piccoli!) parla chiaro e dice che dalla fino del 2008 gli streamers della corona solare hanno invertito la polarità, da “Pro-SC24” a “Pro-SC25″ (O SC-23) dunque la sua domanda è :”Le coronal-Holes seguono la legge di HALE?”.
    Dalla sua analisi si può vedere che l’inversione della polarità avviene 2 anni prima del massimo, quindi le cose tornerebbero per un ciclo 24 praticamente abortito!!!!
    Per tornare invece alle iniziali previsioni del Prof. Hathaway era 2004+6=2010!
    Scusate!!!!
    Quello che ho potuto imparare è che in un caso come questo dove tutti gli indici tra cui:
    Ap index, Previsioni di L&P, orientazione degli streamers, GMF stellare, pressione del vento solare ecc ecc.
    PUNTANO TUTTI IN UNA SOLA DIREZIONE = DEEP SOLAR MINIMUM APPROACH!
    Come disse già nel 2007 il Prof. Makarov!
    Tornando a Svalgaard non credo che il ciclo 16 abbia seguito un ciclo lungo 13 anni e mezzo! 13 anni e mezzo è una lunghezza piuttosto anomala!
    ALE

  52. Michele
    27 ottobre 2009 alle 22:23

    Ale io aggiungerei anche la Legge del calendario “Maya” oltre a tutti gli altri indici !

    http://www.tarocchionline.net/reserved/profezie_maya_cotterell.htm

  53. 27 ottobre 2009 alle 22:26

    Ale un tuo parere a istinto forza… 😉
    Cosa pensi che sia questo stato di cose al momento?
    Siamo in un pre-massimo e credi davvero che potremo entrare in un super minimo?
    Ovviamente nessuno ha certezze ma tu per istinto cosa immagini possa accadere?

  54. Sand-rio
    27 ottobre 2009 alle 22:29

    Svalgaard come al solito cerca di ‘normalizzare’ tutto.
    Per lui non ci sono problemi, il ciclo é sempre stato +/- normale… per me é il sole é entrato in “menopausa”, e mi apetto da qui ad 8/10 mesi il massimo del ciclo 24 con SSN tra 50 e 60 mese e dopo poco le prime manifestazioni del ciclo 25. E mi aspetto un ciclo 25 ancora piú debole di questo.
    Da quello che ho potuto imparare con ALE e leggendo riviste scientifiche serie, resto convinto che il ciclo 24 é in pratica abortito.
    Una fase di minimo non significa NESSUNA macchia. Il sole non é certamente morto ma i singhiozzi attuali non significano il suo risveglio normale.

  55. bora71
    27 ottobre 2009 alle 22:31

    ciao Bruno..
    “The solar flux reached 81.3 on Monday, which is yet again a new record for Cycle 24. This is the highest Flux reading since March 2008 when Cycle 23 sunspots were present on the sun.”
    solarcycle24

  56. ice2020
    27 ottobre 2009 alle 23:08

    Cmq la maggiorparte dei lettori di NIA hanno votato l’ipotesi numero3, solo un fuoco di paglia quindi…

    staremo a vedere (io sn più per la numero 1)
    Simon

  57. 28 ottobre 2009 alle 02:02

    Mha… dare un parere è assai difficile… si rischia solo di tentare ad indovinare.
    L’unica cosa che non vorrei mai che accada è un massimo nel dicembre del 2012, con tempesta magnetica, perchè senò, i millenaristi new age non ce li scrolliamo più di dosso.
    Mi avvalgo quindi di tempo, per studiare alla perfezione una volta per tutte quello che già si sa sui precedenti cicli, ma di getto, l’intuito mi dice che sarà un massimo del ciclo 24 molto flebile, quindi fuoco di paglia, e si andrà avanti così fino al 2011.

  58. ida
    28 ottobre 2009 alle 07:25

    ciao
    io ho votato la numero uno, perché mi ricordo di L&S (erano loro?) e della loro teoria sulla sparizione delle macchie, e mi pare che magneticamente qui sta ipotesi ci sta tutta, inoltre un po’ anche perché mi pare il sole stenti, così a istinto… ciao

  59. sbergonz
    28 ottobre 2009 alle 07:48

    Anch’io ho votato la prima ipotesi, anche perchè questo minimo è completamente diverso da quelli passati, e assolutamente dal 16 in quanto con i conteggi odierni è completamente saltato il raffronto con il passato. A me questa macchia sembra assomigliare a quelle disegnate da Galileo qualche decennio prima del Maunder!

  60. Gianfranco
    28 ottobre 2009 alle 10:01

    Ciao lettori di NIA,
    Ciao Simon & co,
    ho votato l’ipotesi numero 1 perchè se personalmente sono ignorante in materia, penso che non lo siano gli autorevoli scienziati e studiosi fuori dal coro IPCC (L&P, Abdussamatov, Niroma, Svensmark, ecc…).
    Inoltre, quelle fornite da ALE mi sembrano “prove” e non parole (inversione streamers, latitudine, ecc), quindi avvaloro i fatti.

    Grazie

  61. sand-rio
    28 ottobre 2009 alle 10:24

    Ecco come sono omogenei i dati di alcuni osservatori:
    Numero di sunspot (SENZA GRUPPO) di ieri 27/10
    LEARMONTH – 18
    CATANIA – 32
    SAN VITO – 9
    ALAMAGORDO – 24
    MONTE WILSON – 16
    Obs. ROYALE BELGIO – 20
    LOCARNO – 20

    NOAA – 19

  62. furio
    28 ottobre 2009 alle 10:34

    ..come ho già accennato in un commento precedente, continuo a ritenere che il max verrà raggiunto probabilmente verso la fine del 2012…

    del resto se il max è stato nell’aprile 2000, non dovremmo in ogni caso aspettarci il culmine prima di metà 2011…

    ora, è vero che, come dice Ale, alcuni cicli recenti sono durati anche soltanto 9 anni, ma erano appunto quei cicli che hanno coinciso con il solar grand maximum..

    dato che adesso l’attività della nostra stella è incontestabilmente diminuita, è lecito attendersi un allungamento dei tempi in ogni fase del ciclo e se le prime regioni con latitudine da max cominciano a comparire adesso, non è insensato attendersi che l’attività vada crescendo da qui a 3 anni…

    tra l’altro, se si segue il mio ragionamento, chi, come me e tanti altri in questo blog, si augura un ciclo debole, dovrebbe sperare in un max quanto più ritardato possibile 🙂 e non in un ciclo piuttosto breve ancora indice di forte attività….

  63. bora71
    28 ottobre 2009 alle 10:52

    beh Gianfranco..
    non penso che siano ignoranti anche la maggior parte degli scienziati che dicono che questo e’ l’inizio e il massimo sara’ nel 2013..
    e poi cosa c’entra l’IPCC con l’attivita’ solare?? qui stiamo facendo confusione..mai confondere la climatologia con l’astronomia ihihih
    ciao!

  64. Gianfranco
    28 ottobre 2009 alle 11:47

    Ho detto che io sono ignorante, e non gli altri.
    Considero la climatologia correlata all’astronomia, ecco perchè.

  65. Ivan
    28 ottobre 2009 alle 12:32

    Pian piano ci avvicineremo…quando è davvero difficile da stabilire, ma anche per me
    ci vorrà ancora un po’ …dunque voto la 2
    Sole al minimo, velocità al minimo 🙂

  66. Telerompo
    28 ottobre 2009 alle 12:41

    Non sono un New Age millenarista, però sono abbastanza intelligente per considerare il fatto che proprio in prossimità del 2012, si stiano verificando anomalìe nel sistema solare che gettano nel caos previsionale la quasi totalità degli studiosi. Poi ognuno crede ciò che vuole: se sia solo frutto del caso oppure di un disegno predefinito. Solo il tempo ci darà ragione.

  67. ice2020
    28 ottobre 2009 alle 12:57

    Interessante direi, Catania ed il suo delfino Alamagordo (dai dati del quale anche Svalgaard prende spunto ) sn in pole, diciamo irragiungibili…

    gli altri a seguire…

    la conta delle spot è diventata ormai un torneo internazionale a chi le vede di più, e la continuità col passato ogni giorno è sempre più inquinata…

    peccato, se tra 100 anni ricisrà un minimo come questo, saranno saltati tutti gli equilibri, noi ancora ci stiamo un pò salvando, grazie anche al L&N’s count…

  68. sbergonz
    28 ottobre 2009 alle 13:25

    Comunque, se questa è la ripresa, dopo la prima parte interessante, lunghezza profondità durata del minimo 24, adesso la seconda parte interessante sarà guardare che razza di massimo avrà il ciclo 24. Poi la terza fase interessante sarà il ciclo 25…. Infine la parte ancora più interessante sarà ossevare il clima nei prossimi decenni.
    Ci aspettano anni interessanti!

  69. bora71
    28 ottobre 2009 alle 15:22

    si Gianfranco..ma le previsioni sul massimo nel 2013 non le hanno fatte gli scienziati dell’ IPCC..quelli si occupano solo di clima..e sono pro GW..
    ma le hanno fatte la stragrande maggioranza degli scienziati che si occupano solo di astronomia..
    poi e’ ovvio che tutti possono sbagliare..e lo abbiamo visto..

  70. ice2020
    28 ottobre 2009 alle 16:11

    Appunto, bora, dato che abbiamo visto che quegli stessi scienziati sbagliare, cosa ci proibisce di credere che nn stiano sbagliando ancora?

    Io credo che i conteggi farlocchi di questi ultimi mesi altro nn siano che l’ultimo ed estremo tentativo di questi scienziati di nn perdere definitvamente l’immagine di se stessi… (assicurazioni a parte ovviamente)

  71. Telerompo
    28 ottobre 2009 alle 17:00

    The solar flux reached 82.3 on Tuesday, which is slightly higher than Monday and a new record for Cycle 24. This is the highest Flux reading since March 2008 when Cycle 23 sunspots were present on the sun.

    Spaceweather.com

  72. apuano70
    28 ottobre 2009 alle 18:24

    Ciao Bora, scusa se non ti rispondo subito ma sono molto impegnato con il lavoro in questo periodo…… ti chiedo, se puoi, una cortesia: la data di inizio del presente ciclo solare n°24, intesa come manifestazione di attività (macchie).
    Probabilmente poi la data di inizio ufficiale verrà determinata a partire da dicembre 2008 in quanto mese con il valore SSN più basso, ma ti ripeto che, secondo me, non è corretto dire che il valore del flux pari a 81 registrato in questi giorni sia il “…picco più alto da quando le prime macchie del nuovo ciclo sono apparse sulla nostra stella…”
    Forse son troppo pignolo?
    Bruno

  73. ice2020
    28 ottobre 2009 alle 18:37

    Diciamo che anche se per scopi di diversi, il nostro Bora ha trovato un amichetto.. 😉

  74. apuano70
    28 ottobre 2009 alle 18:44

    Simon il 25/3/2008 il Flux era a 89 e su Solarcycle24 era riportato come valore record del nuovo ciclo 24….. ora lo hanno modificato ma su quali basi secondo te? Forse perche il ciclo 24 avrà come inizio ufficiale il mese del minimo (Dicembre 2008 probabilmente?) o cos’altro?
    Ciao
    Bruno

  75. ice2020
    28 ottobre 2009 alle 18:57

    Si credo per quello…

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: