Home > Cambiamenti Climatici, Global Warming, Meteorologia, Rubrica NIA > La Rubrica di NIA: Il Mese che se ne sbatte del GW

La Rubrica di NIA: Il Mese che se ne sbatte del GW

8 novembre 2009

L’ultima volta è stato presentato un articolo su Giugno e sulla sua trasformazione in un mese completamente diverso, oggi mostreremo l’esatto opposto, ovvero il mese che continua imperterrito nonostante il GW, ovvero Settembre.

Iniziamo quindi ad analizzare che mese è Settembre, con esso infatti inizia l’autunno meteorologico e finisce l’estate, è quindi un mese composto da 2 diverse facce, la prima tendente verso l’estate e la secondo verso l’autunno.

Settembre vede un raffreddamento abbastanza vistoso durante i suoi 30 giorni, ed è quindi molto probabile imbattersi in sbalzi di temperatura elevati, nella mia zona Settembre ha una media Clino (61-90) di: +14.6/+24.5, le minime come si può notare sono ancora alte, non sono intorno ai +10°C e sono molto simile a quelle del mese di Giugno per esempio (media 61-90 di +15.2), nelle massime invece si nota come esse siamo molto più “autunnali” rispetto alle minime, probabilmente per il fenomeno delle nebbie che era molto comune nelle mie zone già in Settembre.

Ricordiamo per esempio i mesi di Settembre degli anni 70, famosi per gli autunni gelidi, probabilmente la media risente molto di questo periodo, infatti alcuni record di freddo appartengono proprio a quegli anni, la minima più fredda e la massima più fredda infatti sono rispettivamente di +3.9°C e +13.1°C entrambi del Settembre 1977.

Come si può ben vedere l’estremo più basso di Settembre è molto vicino allo 0, in questo mese è più probabile raggiungere temperature più basse che Giugno, nonostante la media delle minime sia simile.

Ora vediamo come è cambiato settembre nel periodo successivo, ovvero quello 1991-2007, chiuso con queste medie: +14.2/+25.4, la media minime è addirittura 0.4 gradi più fredda, e se si pensa che nella media 61-90 compaiono anche i settembre degli anni 70 si capisce l’eccezionalità del valore, le massime invece sono più alte, esattamente di +0.9°C, spiegabile per esempio dalla mancanza delle nebbie, i due valori cmq si bilanciano e il mese risulta avere un andamento nullo.

Un po’ più caldo è il periodo 2000/07 con medie così distribuite: +14.2/+26.0, si confermano quindi le minime, mentre le massime salgono ancora, probabilmente perché la prima decade di settembre risente ancora delle calure cammelliane estive.

Andando a vedere gli estremi minimi si nota come nel periodo 2000/07 non si sia mai scesi sotto i +8.0°C, il che è incredibile se si pensa che la media e 0.4°C più fredda, Settembre vanta poi anche un altro primato, quello di non aver battuto il record di caldo del periodo clino, che resta ancora +35.1°C del Settembre 62.

Volevo poi portare in evidenza il caso particolare di una città nella provincia delle mia città dove questo fenomeno è messo ancora più in risalto, la media 61-90 di settembre in questa città è infatti: +13.3/+25.7, mentre la media 1991/07: +12.1/+25.8 e quella 2000/07: +11.6/+25.9

Il cambiamento nelle minime è a dir poco radicale, mentre le massime presentano valori identici.

Concludo infine mettendo il luce il passaggio tra l’ultima decade estiva ( la 3° di Agosto ) e la prima autunnale ( la 1° di Settembre ), nel periodo 61-90 il passaggio era: +16.7 à +15.7 / +26.9 à +25.7, mentre nel periodo 2000/07 è addirittura: +18.5 à +15.6 / +30.6 à +27.6

Siamo passati da perdere circa 1°C a perderne 3° tutti in una volta, è il passaggio stagionale più brusco tra i 4 che ci sono.

Ed ora 2 mappe che mostrano come Settembre sia in Italia un caso molto particolare:

Anomalie Settembre 2000/08 vs 1961/90:

Anomalie Settembre 1991/08 vs 1961/90

Per concludere vi dico che in base ai commenti ed alla partecipazione da parte degli utenti verrà deciso se continuare con l’esperimento della rubrica, visto che la mia intenzione era quello di creare un momento dove gli utenti potessero dire la loro, con le proprie esperienze e con il proprio sapere.

Se la rubrica dovesse continuare ci si vede la prossima settimana con le incredibili minime di Febbraio.

 

FABIO

  1. Andrea b
    8 novembre 2009 alle 05:17

    Nei miei ricordi d’infanzia settembre è legato all’inizio della scuola, alla vendemmia, e al cambio dell’armadio.

    La media del mese fra 1961 e il 2003 mi da nel mio comune il 1987 come quello più caldo con 24,7 °C e l’anno 1997 come quello più freddo con 16,1 °C

    http://www.comune.cesena.fc.it/statistiche/atlante_internet/atlante/1.1.pdf

    Ha me piace l’angolo della rubrica, e spero non venga soppresso.

  2. carmelo
    8 novembre 2009 alle 08:45

    caro Fabio,
    la tua rubrica è e rimane interessante a prescindere dal numero di commenti. Io sono convinto che tutti la leggono, ma molti, come me, non hanno argomenti per confrontarsi. NON SMETTERE!!!
    saluti

  3. volgograd
    8 novembre 2009 alle 09:35

    Carmelo ha ragione, io non lascio mai commenti ma leggo sempre tutte le vostre amanisi.

  4. 8 novembre 2009 alle 09:58

    Dati Rimini (Giorgio Cappelli)
    Questi i miei picchi di caldo settembrino dai +31 in su:
    22.9.58 +31,8
    8.9.61 +31
    5.9.62 +32
    7.9.62 +33
    12.9.70 +32
    6.9.82 +31
    3.9.85 +31
    8.9.94 +31
    13.9.97 +33
    26.9.99 +31
    2.9.05 +31.-
    i settembre più caldi dal 1955:
    1987 +22.- (nessuna massima sopra i +30)
    1982 +21,9 (una massima sopra i +30)
    1991 +21,5
    1985 +21,4
    1997 +21.-
    I più freddi:
    1959 e 1972 +16,1
    1996 +16,7
    i miei picchi più bassi di settembre (sempre dal 1955), con minima sotto i +7:
    +6 il 20.9.59
    +6,2 il 21.9.59
    +4,5 il 22.9.64
    +2,5 il 23.9.64
    +5 il 19.9.71
    +6 il 29.9.72
    Neve precoce sul monte Carpegna mt 1415:
    18.9.77 bianco dai 1200 in su
    5.9.07 appena bianco dai 1300 in su

  5. SID
    8 novembre 2009 alle 10:13

    La rubrica è molto interessante,molto probabilmente
    le minime sono più fredde per una minor copertura
    nuvolosa e assenza di nebbie.

  6. 8 novembre 2009 alle 11:37

    Le stazioni sciistiche europee stanno aprendo la loro stagione con quasi un mese di anticipo. Neve a volontá per chi ama lo sci.
    http://www.skiinfo.com/

  7. 8 novembre 2009 alle 11:40

    Neve accumulata in 7 giorni

    Val Gardena / Gröden 120 cm
    Cortina d’Ampezzo 100 cm
    Sölden 65 cm
    Les Menuires 60 cm
    Skeikampen 60 cm

  8. 8 novembre 2009 alle 11:47

    Per chi ancora é fissato col riscaldamento globale, gli consiglio di infilare la testa nella neve ADESSO a inizio novembre e rinfrescarsi le idee.
    Naturalmente i vari TG di questo innevamento intenso e precoce non parlano!

  9. ice2020
    8 novembre 2009 alle 13:06

    La forza di un articolo nn sta in quanti commenti si prende…sarà già 100 volte che glielo dico al nostro Fabio.

    All’inizio quando fondai NIA, andatevi a vedere quanti commenti si prendevano i miei articoli… era già tanto se si arrivava a 2-3, la maggiorparte 0! (tra quei 2-3 ce n’era poi sempre uno mio 😆 ) Insomma se dovevo ragionare anch’io così all’inizio, NI non sarebbe più esistita da un bel pezzo…

    Credo che la Rubrica di Nia sia un qualcosa di originale nell’ambito del Blog, inventata dallo stesso Fabio, quindi gli consiglio di continuare, anzi da amministraore capo, glielo ordino proprio! 😆

    Continua così, la si può sempre fare uscire lo stesso giorno, ad esempio la domenica potrebbe essere il suo giorno fisso, così tutti noi lo sappiamo e l’aspetteremo.

    Simon

  10. carmelo
    8 novembre 2009 alle 14:10

    ottima l’idea del giorno fisso.

  11. Nintendo
    8 novembre 2009 alle 14:30

    lo so, la rubrica però l’ho pensata come spunto per iniziare una discussione su un determinato argomento dove io presentavo la mia parte nell’articolo.
    se devo scrivere articoli generici dove bisogna solo leggerli non va così nello specifico.

    riguardo al giorno fisso, io te l’avevo già accennato, ma dicevi che dipendeva da come era messo il sole, io quindi terrei il week-end come periodo indicativo

    riguardo ai commenti dei primi articoli che postavi su NIA tra quei 3 oltre al tuo c’era però sempre alche il mio.

  12. Nintendo
    8 novembre 2009 alle 14:41

    dal Link messo da Andrea B ho calcolato le medie decennali di Settembre di Cesena:
    Anni 60: +19.7°C
    Anni 70: +18.6°C
    Anni 80: +21.3°C
    Anni 90: +19.2°C

    Periodo 61-90: +19.8°C
    Periodo 91-03: +18.9°C

  13. ice2020
    8 novembre 2009 alle 14:53

    nn l’ho specificato perchè era implicito che il secondo era sempre il tuo.. 😉

  14. Andrea b
    8 novembre 2009 alle 17:18

    8) 🙂

  15. Karlo
    9 novembre 2009 alle 01:13

    A me veramente non piace molto mettere commenti, quando li rileggo mi sembrano saccenti o scemi… però questa volta mi tocca farlo: a me questa rubrica sembra interessantissima.

  16. Davide M.
    9 novembre 2009 alle 01:59

    Vai fabio avanti così!!! Io leggo sempre tutte le rubriche e i post ma non a tutti rispondo, ma non per questo non sono interessanti. A me questa rubrica piace e interessa, non vedo l’ora di sapere su febbraio 🙂
    ciao

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: