Home > Ciclo 24, ciclo solare 25, previsioni cicli solari, Uncategorized > La macchia invertita 1030 é l´inizio del nuovo ciclo 25?

La macchia invertita 1030 é l´inizio del nuovo ciclo 25?

9 novembre 2009

Considerando che quasi nessuno vuole parlare del significato che ha la comparsa di una importante macchia solare (1030) a polaritá invertita, che sia una macchia a polaritá invertita lo ha affermato lo stesso L. Svalgaard, ci rifacciamo ad un articolo comparso nel 2006 in cui il famoso fisico solare David Hathaway spiegava cosa sono le macchie solari invertite e cosa significano  per l´attivitá della nostra stella.

http://science.nasa.gov/headlines/y2006/15aug_backwards.htm

Il 31 luglio scorso (2006) è apparsa una nuova, piccola macchia solare. E’ spuntata dall’interno del Sole, rimanendo visibile per qualche ora, per poi sparire definitivamente. Questo tipo di eventi è molto frequente nelle stelle e di solito non viene menzionato. Ma questa macchia solare è molto particolare: E’ invertita.

Macchia solare invertitaMacchia solare invertita del 31 luglio 2006. Credits: SOHO

“Abbiamo atteso a lungo questo momento”, dice David Hathaway, fisico solare al Marshall Space Flight di Huntsville, Alabama.
“Una macchia solare invertita è un chiaro segnale che un nuovo ciclo solare sta per avere inizio”.

Con il termine “invertita” si intende magneticamente. Hathaway prosegue:
Le  macchie solari sono degli enormi magneti – grandi in media quanto un pianeta come la terra – creati dall’enorme dinamo interna del Sole. Come tutti i magneti dell’Universo, le macchie solari presentano due polarità magnetiche. Nord e Sud.
La macchia è apparsa il 31 luglio ad una longitudine  solare di 65° O e latitudne  13° S, di solito i fenomeni che si generano in quest’area sono orientati da Nord a Sud. Tuttavia questa macchia è orientata al contrario, da Sud a Nord contrariamente alla norma.

Un’ immagine è meglio di mille parole, sosteneva qualcuno. Nella mappa solare magnetica sottostante, il Nord è rappresentato in bianco e il Sud è nero. La macchia magneticamente invertita è segnata da un circoletto.

magnetogramma solareSopra: magnetogramma del sole  della sonda SOHO, 31 luglio 2006

La piccola macchia a polarità invertite potrebbe essere indice di un nuovo, grande, Ciclo Solare.

L’attività del Sole è suddivisa in cicli di 11 anni, oscillando tra stati di quiete e stati di grandi movimenti. Attualmente ci troviamo nel ciclo di quiete.
“Siamo vicini alla fine del Ciclo Solare numero 23, che ha raggiunto il suo picco nel 2001,” spiega Hathaway. Il prossimo Ciclo Solare potrebbe iniziare “da un momento all’altro”, riportando il Sole ad uno stato burrascoso.

Gli operatori satellitari ed i progettisti delle missioni NASA sono molto ansiosi di analizzare il prossimo Ciclo Solare poichè dovrebbe essere eccezionalmente movimentato, forse il più tempestoso di molti decenni. Macchie ed esplosioni solari torneranno in abbondanza, producendo abbaglianti aurore e pericolose piogge di protoni nello spazio.
Previsione Cicli Solari

“Probabilmente il nuovo Ciclo è già iniziato”, dice Hathaway. La prima macchia di un nuovo Ciclo Solare è sempre invertita. I fisici solari sanno ormai da parecchio tempo che la polarità magnetica delle macchie varia da ciclo a ciclo. Nord-Sud diventa Sud-Nord, e viceversa.
“La macchia solare invertita potrebbe essere un chiaro messaggio dell’inizio del Ciclo 24″.

Hathaway però smorza subito i toni e specifica che bisogna essere molto cauti.

Primo, la macchia anomala è durata solo 3 ore. In genere questi fenomeni perdurano per giorni, settimane, a volte anche mesi.
“E’ stato un evento molto fugace, probabilmente non verrà neanche numerato, ” dice Hathaway. Gli astronomi addetti alla numerazione delle macchie solari non penseranno neanche che sia il caso di conteggiarla!

Secondo, la latitudine della macchia è sospetta. Le macchie che preannunciano i nuovi cicli spuntano quasi sempre a latitudini medie, intorno ai 30° N o 30° S. Questa macchia invece è apparsa sui 13°. “E’ strano.”

Per via di questi interrogativi Hathaway non dichiara ancora che siamo in presenza di un nuovo Ciclo Solare. “Ma questa macchia è molto promettente”, ribatte.

Anche se il Ciclo Solare numero 24 fosse già iniziato, “non aspettatevi nessun evento particolare per i primi anni”. Questi cicli durano ben 11 anni e ci vuole del tempo perchè arrivi il momento “caldo”, probabilmente bisognerà attendere uno o due anni. Per qualche tempo assisteremo ad una sovrapposizione di cicli che darà vita a un miscuglio di macchie solari invertite e non. In seguito il Ciclo 24 prenderà il sopravvento, a quel punto state sicuri che i fuochi d’artificio avranno inizio.

Nel frattempo, Hathaway prosegue le sue osservazioni in cerca di macchie invertite.

Questo quanto dichiarato nel 2006.

Riepiloghiamo:

Una macchia a polaritá invertita che sorga intorno alla latitudine di 30°, che duri diversi giorni o settimane é il segno inequivocabile che un nuovo ciclo solare é alle porte.

La 1030 é sorta il 5 novembre ed a oggi é ancora lí e ha dato vita a  spot che sono state contate sia dal SIDC che dal NOAA. Compatibile con le richieste di Hathaway per il cambio di ciclo.

È ad una latitudine di 25° nord e quindi perfettamente compatibile con quanto dichiarava  Hathaway nel 2006

NESSUNO oggi  vuole parlare di questa macchia a polaritá invertita. cosa molto strana.

Per quanto dichiarato da Hathaway nel 2006 e per quello che sta succedendo adesso nel Sole e per quello che  diceva anche ALE

https://daltonsminima.wordpress.com/2009/11/06/la-corona-solare-segue-la-legge-di-hale-ecco-perche-potremmo-gia-essere-nel-ciclo-25/

diciamo che con molte probabilitá siamo entrati nel ciclo 25!!!

Sand-Rio

  1. 9 novembre 2009 alle 17:08

    Incredibile…se 1 + 1 da 2, il risultato sarebbe che il ciclo 24 è abortito e siamo già al 25° ciclo? Simon che dici?

  2. ice2020
    9 novembre 2009 alle 17:10

    nn mi espongo…

    lascio libertà ai miei collaboratori di dire la loro, in parte, anzi, molto condivido, ma siamo di fronte a cose di cui possiamo solo fare ipotesi…

    nessuna certezza…

    cmq ottimo sand-rio!

    Simon

  3. 9 novembre 2009 alle 17:13

    A leggere l’articolo si possono fare queste ipotesi..vedremo dove andremo a parare…il Sole sta facendo sorprese una dietro l’altra…non mi stupirei che fossimo già nel 25° ciclo!

  4. André Roveyaz
    9 novembre 2009 alle 17:38

    Seguo molto il blog e devo dire che ne sono soddisfatto…comunque secondo me è ancora presto per dire di essere entrati nel ciclo 25…ne riparleremo a gennaio?? certo che se cosi fosse sarebbe un’occasione x la scienza piu unica che rara…e chissà a cosa ci potrebbe portare?…vedremo nn c’è che da aspettare…lo spettacolo e le emozioni non mancheranno…

    André

  5. 9 novembre 2009 alle 17:59

    Ciao André, certo é ancora presto per essere certi al 100%, dovremo aspettare ancora piú di qualche mese per poterlo dire, anzi, perché gli scienziati lo dicano… noi siamo solo degli appassionati che cercano di usare il proprio cervello senza farsi condizionare.
    Intervieni sempre e piú spesso, ogni intervento é sempre ben accetto e gradito.

  6. Luigi Lucato
    9 novembre 2009 alle 18:20

    partito il ciclo 25 non è che fa un massimo strano nel 2012

  7. ALE
    9 novembre 2009 alle 18:38

    Volevate un’altra AR invertita nell’emisfero SUD?
    Attenti a questo:

    Strano pattern magnetico ma a me sembra da ciclo dispari!!!!
    ALE

  8. ice2020
    9 novembre 2009 alle 18:41

    Si Ale, l’avevo già sottolineato nell’articolo precedente la formazione di quest’altra regione con polarità “dispari” nel sud emisfero…

    la cosa bffa è che sembra proprio speculare alla 1030 nell’emisfero nord…

    chissà se anche questa dovesse divenire qualcosa di più importante, che fine farebbe il 3% di Svalgaard…

  9. 9 novembre 2009 alle 18:51

    Oggi il SIDC segna la macchia 1030 dandogli SN 6, anche NOAA segna la 1030 peró con 4 spot.
    Ma sempre in rigoroso silenzio sulla sua polaritá trans.

  10. ice2020
    9 novembre 2009 alle 18:56

    Te ne dì che ne scappa fuori un’altra, magari proprio quella nel sud emisfero, dopo li voglio vedere io…

  11. SID
    9 novembre 2009 alle 19:21

    La Faccenda si fà sempre più interessante.
    Forse ci stiamo sbilanciando un pò troppo ma,
    almeno stiamo cercando di ipotizzare vari scenari.
    Questa granitica certezza che ostentano
    nel dire che è tutto nella normalità ,mi
    sembra molto riduttiva ,dovrebbero almeno
    avere il coraggio di formulare più ipotesi.

  12. Nitopi
    9 novembre 2009 alle 19:27

    E adesso?
    Si rimpallano le polarita’ del 24 e del 25 generando macchiette e mantenendo l’attivita’ bassa oppure parte il 25 ammazando il 24 sul nascere???
    Prossimamante su questa rete … 8)

    Ciao
    Luca

  13. 9 novembre 2009 alle 19:30

    I fatti sono questi:
    Esiste senza dubbio una macchia a polaritá invertita. La sua latitudine é di 25° nord. Sta durando giá da alcuni giorni. Se nel 2006 Hathaway ha spiegato cosa significa una prima macchia invertita, cioé che il primo importante segnale di inversione del ciclo, non capisco perché quello che diceva nel 2006 non valga oggi. Non si puó negare quello che é stato divulgato ampiamente dal sito scientifico della NASA, non puó dire, come qualcuno conosciuto, che i giornalisti hanno frainteso quello che ha detto.
    Ci vorranno ancora diversi mesi ma per me, sottolineo per me che non sono nessuno (quasi) questo vuol dire ciclo 24 abortito che durerá ancora al massimo altri 2 anni e contemporanea manifestazione sempre piú evidente del nuovo ciclo 25. SE cosí fosse si parlerá sempre piú di Dalton e Maunder.

  14. Nintendo
    9 novembre 2009 alle 19:53

    ma quanti articoli sono usciti oggi?
    Simon? chi è che gestiva il sito?

  15. ice2020
    9 novembre 2009 alle 19:57

    io tra un programma di studio e l’altro…

    😆

  16. Nintendo
    9 novembre 2009 alle 20:00

    oltretutto tutti i centri contano una macchia, di nuovo la 1030 immagino.

  17. Nintendo
    9 novembre 2009 alle 20:01

  18. Andrea b
    9 novembre 2009 alle 20:10

    Con questa ipotesi si prospetta un gran bel scenario per il ciclo 24-25 sono curioso di vedere cosa farà il sole nei prossimi 6-12 mesi?
    C’è tanta carne sul fuoco dalla teoria di L&P, alla risonanza orbitale di Giove e Saturno del 2010.
    Se dovesse durare ancora un 6 mesi si potrebbe parlare ormai di Minimo di Dalton di più ancora non oso immaginare.
    Il sole fa quello che vuole e domani mattina ci spara una serie di macchie belle normali del ciclo 24 ripartendo a mille.
    Complimenti a Sand-rio per l’ottimo post

  19. Andrea
    9 novembre 2009 alle 20:50

    Arriverà la 1029 a mettere tutto a posto ma c’è da preoccuparsi per un’eventuale tempesta magnetica nel 2012 come sosteneva qualche catastrofista?

  20. Nintendo
    9 novembre 2009 alle 21:07

    è probabile che novembre possa finire sopra al 5, tipo con un SSN di 7, tanto ormai gonfiano tutto.

  21. Andreabont
    9 novembre 2009 alle 21:35

    Ormai sono preparato a tutto: il sole non tento nemmeno più di prevederlo…

    Unica cosa che posso obiettare: il “forte ciclo solare”… dopo tutto quello che è avvenuto mi sento di dubitare di un ciclo solare record.

    Insomma… forte minimo abbinato a forte massimo è tropo strano….

    Inoltre… domanda legittima…

    Si, macchie a polarità invertita sono indice di cambio di ciclo, indica una sovrapposizione del vecchio ciclo (ormai prossimo al collasso) con il nuovo ciclo che sta nascendo.

    Ma questo come fa ad indicare un possibile ciclo “forte” ??

    Anche perchè questo miscuglio magnetico sta inibendo l’attività magnetica –> due campi magnetici opposti si eclissano a vicenda, se dovesse continuare questa situazione ibrida per molto rallenterebbe ancora il ciclo successivo (qualunque esso sia) con eventi che non possiamo ancora prevedere.

  22. Andreabont
    9 novembre 2009 alle 21:39

    Io tendo ad escluderla, un campo magnetico così provato non credo che possa produrre qualcosa di pericoloso nel prossimo massimo.

    Sia chiaro, tempeste solari avvengono ad ogni massimo (tranne nei minimi pesanti), quindi c’è ancora la possibilità che avvenga verso il 2012/2013. Ma tendo ad escludere che sia di un’intensità tale da disturbare in modo evidente la nostra tecnologia.

    Nelle tempeste passate si è avuto giusto qualche fastidio ai satelliti delle comunicazioni. Tempeste particolarmente potenti hanno creato cortocircuiti nella rete elettrica: una tempesta così potente da distruggere tutta la nostra tecnologia, come certi prevedevano, io ad oggi tendo ad escluderla.

  23. Andrea
    9 novembre 2009 alle 21:44

    Quindi in linea di massima ti senti di escluderlo e del resto è quello che penso anch’io però ciò che traspare è un bel minestrone da cui potrebbe uscire qualunque cosa

  24. ALE
    9 novembre 2009 alle 22:16

    Intanto “Buone Notizie dal lato FAR”, nel senso che pare che la 1029 stia ancora dando SunSPot, ora se riesce a fare un “giro di stella” con macchie all’interno è di diritto una Spot da Solar Max, nel ciclo 23 solo poche AR tra cui la 9393 (che di giri ne fece 3) riuscirono a fare un completo giro di Stella!
    La 1029 sta proprio nell’estrapolazione della retta di L&P e come dicie questo POST:
    http://wattsupwiththat.com/2009/11/04/the-suns-magnetic-funk-continues/
    Il crollo magnetico del Sole continua!!!
    ALE

  25. ALE
    9 novembre 2009 alle 22:25

    X Andreabont
    E’ già successa una cosa del genere in passato, se, come pare, il Sole non riuscrira’ a far passare il suo GMF da Poloidale a Toroidale si verrà a creare la situazione tipica che porta solo da una parte :”Deep Solar Minimum” !
    ALE

  26. 9 novembre 2009 alle 22:48

    Andrea, il ciclo 24 forte lo prevedeva Hathaway nella sua intervsta del 2006.

    Poi sappiamo come é andata a finire… con la Nasa che abbassa di volta in volta le sue previsioni e ancora non é finita… se continua cosí saranno costretti ad abbassare l´attuale previsione di un max nel 2013 con circa 90 SSN a molto meno. Sempre che non dichiarino il ciclo 24 abortito e allora le previsioni del prossimo ciclo 25 saranno di max con un SSN di circa 50.

  27. Alberto Omonimo
    10 novembre 2009 alle 08:30

    Quindi questa situazione si e’ gia’ presentata ?
    Era la domanda che mi stava venendo di fare, se
    e’ gia’ avvenuto che un un ciclo sia abortito

    ciao

    Alberto

  28. Gi@nni
    10 novembre 2009 alle 10:03

    Non penso che il 24 sia un ciclo abbortito, sicuramente sarà un ciclo molto modesto, molto lungo con minore attività solare rispetto al passato.

  29. 10 novembre 2009 alle 10:37

    È significativo vedere che qui su NIA si riflettano le opinioni personali di ognuno e ognuno ha la sua idea su questa fase del sole. Lo stesso succede tra gli scienziati che studiano il sole: ognuno con la sua opinione e con la sua idea. SOLO IL TEMPO DIRÀ CHI AVEVA RAGIONE, perché il sole é in una fase che nessuno aveva studiato prima con gli strumenti e le conoscenze che abbiamo oggi.

  30. Ivan
    10 novembre 2009 alle 10:45

    Il Sole si gongola perchè sà di non essere mai stato così osservato
    in questo modo..ehehe 🙂 …mi verrebbe da ipotizzare che se si verificano come sembra sunspot da ciclo 25 e anche toste, così come residui da ciclo 23..che sto 24 sarà a breve giunto al giro di boa pronto per la picchiata!
    ciao grandissimi!

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: