Home > Uncategorized > Climate Gate: un riassunto in terza persona di quello che potrebbe essere il contenuto di alcune e-mail scottanti!

Climate Gate: un riassunto in terza persona di quello che potrebbe essere il contenuto di alcune e-mail scottanti!

24 novembre 2009

Ecco un riassunto concettuale fatto in terza persona su alcune e-mail che fanno parte dell’ormai famoso “Climate Gate”—

In generale sembrerebbe che le e-mail legate al “CRUgate” siano genuine, ma avvertiamo che ci potrebbe essere qualcosa di meno affidabile che sia stato messo dentro .

Alla luce dei fatti, ecco alcune sintesi dei file “CRUgate”. Tra parentesi i file delle e-mail:

  • Phil Jones avrebbe scritto all’ Università di Hull per cercare di fermare la scettica Sonia Boehmer Christiansen appartenente all’Università di Hull. (1256765544)
  • Michael Mann avrebbe illustrato come distruggere un giornale che ha pubblicato dei documenti scettici. (1.047.388,489 mila)
  • Tim Osborn avrebbe illustrato come i dati vengono troncati per fermare un apparente trend di raffreddamento come mostrerebbero invece i risultati (0939154709). Analisi di impatto qui.
  • Phil Jones avrebbe incoraggiato i colleghi per cancellare informazioni soggette a richiesta Foi. (1.212.063,122 mila)
  • Phil Jones avrebbe detto che ha usato il trucco di Mann … “per nascondere il declino “. (0.942.777,075 mila)
  • Mann avrebbe ritenuto opportuno di mettersi in contatto con Richard Black della BBC per scoprire perché a un altro giornalista della BBC, è stato permesso di pubblicare un articolo vagamente scettico. (1255352257)
  • Kevin Trenberth avrebbe detto che non si possono spiegare la mancanza di riscaldamento negli ultimi tempi e che è una cosa “grottesca” il fatto che non ce la facciano. (1255352,257 mila)
  • Mann avrebbe  detto a  Jones che sarebbe bello ‘ “contenere” l’eventuale Periodo caldo medievale’. ( 1054736277 ) (1054,736277 millions)
  • Tom Wigley avrebbe detto a  Jones che il riscaldamento terrestre, dal 1980 è stato due volte il riscaldamento degli oceani e che questo potrebbe essere usato dagli scettici come prova per le isole di calore urbano. (1257546975)
  • Overpeck avrebbe detto di non di non ricordarsi di aver detto che voleva “liberarsi del Periodo Caldo Medievale”. Pensa che potrebbe essere stato citato fuori contesto. (1206,628118 millions)

A tal proposito leggere come NIA aveva predetto i tempi: https://daltonsminima.wordpress.com/2008/10/24/lincubo-dellipcc-dobbiamo-sbarazzarci-del-periodo-caldo-medievale/

  • Mann avrebbe lanciato RealClimate alla comunità scientifica. (1.102.687,002 mila)
  • Reazione al McIntyre documento 2005 in GRL. Mann ha contestato GRL editor-in-chief oltre la pubblicazione. Mann è preoccupato per i collegamenti del direttore del giornale James Saiers con U Virginia [vuol dire Pat Michaels?]. ( 1106322460 )
  • Tom Wigley avrebbe detto che se Saiers è uno scettico che dovrebbe passare attraverso i canali ufficiali GRL per ottenere lo spodestato. (1106322460) [Avviso ai lettori – Saiers è stato successivamente espulso]
  • Più tardi Mann si riferisce alla perdita di GRL essere collegato. (1.132.094,873 mila)
  • Jones avrebbe detto di aver trovato un modo per aggirare il fatto di rilasciare commenti sull’ AR4 a David Holland. (1210367056)
  • Mann arebbe detto a Jones dice che egli è ormai a bordo e che si sta lavorando verso un obiettivo comune. (0926010,576 mila)
  • Mann avrebbe detto a Revkin che di McIntyre non c’è da fidarsi. (1.254.259,645 mila)
  • Jones avrebbe detto che lui e Kevin terranno alcune carte fuori dal prossimo rapporto IPCC. (1.089.318,616 mila)
  • David Parker avrebbe discusso  della possibilità di cambiare il periodo di riferimento per l’indice della temperatura globale. Pensa che questo non dovrebbe essere fatto, perché confonde la gente e perché farà in modo che le “cose” sembrano meno calde. (1.105,019698 millions)

Fonte originale:http://go2.wordpress.com/?id=725X1342&site=daltonsminima.wordpress.com&url=http%3A%2F%2Fbishophill.squarespace.com%2Fblog%2F2009%2F11%2F20%2Fclimate-cuttings-33.html

Fonte tradotta con Google: http://go2.wordpress.com/?id=725X1342&site=daltonsminima.wordpress.com&url=http%3A%2F%2Ftranslate.googleusercontent.com%2Ftranslate_c%3Fhl%3Dit%26sl%3Den%26tl%3Dit%26u%3Dhttp%3A%2F%2Fbishophill.squarespace.com%2Fblog%2F2009%2F11%2F20%2Fclimate-cuttings-33.html%26rurl%3Dtranslate.google.it%26usg%3DALkJrhjiNBZhVp8XoREPPFj76CAWQvd_sA

Advertisements
Categorie:Uncategorized Tag:
  1. Andreabont
    24 novembre 2009 alle 17:31

    Questa non è scienza, è una setta religiosa….

    Sono loro che devono essere “allontanati”.

  2. apuano70
    24 novembre 2009 alle 17:46

    Mi auguro soltanto che sia fatta luce piena su questo argomento; se quanto scritto nelle mail e nei documenti trafugati si dovesse rivelare non manipolato non oso pensare a cosa potrebbe accadere anche oltre l’ambiente puramente scientifico!
    In altre parole spero che vi sia un coinvolgimento non solo del “braccio” ma anche della “mente”; ovviamente mi riferisco alle eventuali connessioni con il mondo politico.
    Bruno

  3. 24 novembre 2009 alle 17:52

    Penso che quanto emerso sia appena la punta di un iceberg. Se si andasse a verificare quanto succede in enti internazionali e quali sono state le direttive per tutto ció, chi ha impartito gli ordini, e quali sono le collusioni col mondo economico/finanziario, salterebbero molte teste ai massimi livelli.

  4. apuano70
    24 novembre 2009 alle 18:04

    Forse sarò troppo caustico ma penso che, purtroppo, saranno ben pochi i “mandanti” che pagheranno, piuttosto si dovranno guardare bene le spalle e pensare alla propria incolumità e a quella delle proprie famiglie i personaggi conivolti nei documenti che decideranno di collaborare ed eventualmente fare i nomi dei “mammasantissima”!
    Sempre ammesso che sia tutto vero! 😉
    Bruno

  5. 24 novembre 2009 alle 18:07

    Hai ragione, ogni tanto mi dimentico come opera il sistema mafioso nel mondo, e dire che ho conosciuto per mia disgrazia un famoso gruppo mafioso e ancora sento a volte il mitra nello stomaco. Ma questa é un´altra storia.

  6. Nintendo
    24 novembre 2009 alle 18:09

    alla fine si tornerà alla normalità, tutto verrà insabbiato e con la conferenza di Copenaghen i serristi saranno di nuovo a capo del mondo.

  7. apuano70
    24 novembre 2009 alle 18:15

    Caspiterina!!!! Hai tutta la mia solidarietà, per quel poco che può valere.
    Spero per te che la storia sia definitivamente chiusa ora! E’ cosi?
    Bruno

  8. apuano70
    24 novembre 2009 alle 18:29

    Intanto ecco come il Corriere della Sera si prepara al vertice di Copenaghen con il ritorno della sua rivista “SETTE”:
    http://www.corriere.it/cronache/09_novembre_23/giuseppe_di_piazza_attualita_d_autore_e_formato_maxi_il_ritorno_di_sette_f0885ef0-d7fc-11de-a7cd-00144f02aabc.shtml
    Bruno

  9. Simone
    24 novembre 2009 alle 19:28

    Ragazzi guardate come si comporta la stampa italiana!!!

    vi metto due link a due notizie apparse sul sito di Repubblica:

    http://www.repubblica.it/2009/06/sezioni/ambiente/conferenza-copenaghen/misure-ipcc/misure-ipcc.html

    http://trentinocorrierealpi.gelocal.it/dettaglio/articolo/1787192

    C’è da dire che il sito non ha mai pubblicato la notizia del Climat gate che io sappia.
    Ma, come per incanto, sono subito comparsi questi 2 articoli…Strano vero????

    Non ho parole bisogna subito negare l’evidenza…

    Ciao
    Simone

  10. 24 novembre 2009 alle 19:35

    Dopo lo shock iniziale, con mail e documenti alla mano, che lentamente andranno tradotti e associati a luoghi, fatti e persone, è opportuno trarre alcune considerazioni:
    – il Global warming è stato trattato come prodotto da vendere (vedi il manuale “Le regole del gioco”) di cui presto fornirò la traduzione completa, se altri non dovessero farlo
    prima di me.

    – Gli scienziati chiamati in causa, hanno cercato di nascondere al sistema i bachi della loro sperimentazione della veridicità umana del surriscaldamento, vuoi per autosuggestione, vuoi per rispondere positivamente ai governi che finanziano tali ricerche, vuoi per altri interessi.

    -L’accademisno scientifico è pericoloso tanto quanto quello dei complottisti/ricercatori indipendenti che cercano ad ogni costo verità spesso inesistenti.

    Questo scandalo, non nega, l’esistenza del Global Warning, ma amplifica intensità e durata e mette in luce fasulle previsioni.

    Il Sole, con i due anni di relativo minimo, per fortuna, ha contribuito a far sorgere ancora piu dubbi agli “scetticii, sulla reale situazione.

    A questo punto aspettiamo il vertice di Copenhagen, ma sono certo, che non si parlerà in via ufficiale delle marachelle di un hacker, per non sfigurare, ma i potenti non interessati alle riduzioni di emissioni di CO2, non firmeranno alcun trattato, informati a dovere sul FOI2009.

    Per quale motivo i paesi induatrializzati stanno spingendo dunque Cina, sud est asiatico e paesi innvia di sviluppo a ridurre le emissioni di CO2 e metalli pesanti?
    Benevolenza per l’amata Gaia? Paura per un collasso climatico del pianeta!?
    Noo!
    Abbassare la produttività degli esportatori, che sarebbero costretti a bloccare la produzione di parte delle loro industrie per riconvertirle agli standard Global Warming.
    Inoltre, ridurre le loro richieste di petrolio, vera spina nel fianco per il continuo rialzo dei prezzi.

    Dove si andra di questo passo?

  11. Pietro
    24 novembre 2009 alle 19:38

    I problemi che si pongono questi simpatici personaggi nelle loro e-mail in effetti ci sono: come si fa a sostenere che la temperatura aumenterà di 500° entro fine secolo se non continua a salire? E se come periodo di riferimento invece di 1961-1990 si andasse a usare 1981-2010 come si farebbe a indottrinare la gente sul global warming?

  12. Andreabont
    24 novembre 2009 alle 19:49

    Mi sembra strano questo paragone:

    Braccio = Scienza
    Mente = Politica

    Perchè di solito la politica non ragiona molto 😄 Quella è una facoltà solita della Scienza 😄

  13. Andreabont
    24 novembre 2009 alle 19:53

    quoto appieno, e sottolineo:

    Come mai usano 1961-1990??? Ma è evidente, perché se usassero anche gli anni tra il 1990 e il 2009 dovrebbero spiegare come mai le temperature si sono praticamente bloccate!! Hahaha, e questo è MALE 😄

  14. 24 novembre 2009 alle 21:13

    da quello che ho capito le email sono state scritte diversi anni fa… I lpro studi pertanto si riferiscono ad un periodo antecedente al 2000

  15. 24 novembre 2009 alle 21:14

    Il CLIMATEGATE entra giá a pieno diritto anche su Wikipedia.
    http://en.wikipedia.org/wiki/Climategate

  16. Toti
    25 novembre 2009 alle 00:14

    Email senza l’uso di un protocollo di cifratura non fanno testo in sede legale, ergo
    se dicono: “non l’ho scritto io”, non possono dimostrare il contrario.

  17. Andrea b
    25 novembre 2009 alle 00:19

    credo che le mail inizi nel 1996 e terminino nel 2009

  18. Paolo
    25 novembre 2009 alle 08:22

    da profano mi chiedo una cosa…. come mai ci viene detto sin da piccoli a scuola e non solo che il sole è il motore principale per la vita sulla terra, che senza di lui non ci sarebbe vita, mentre per il GW il Sole e l’eventuale suo minimo o massimo non ha influenza?

  19. Anonimo
    25 novembre 2009 alle 08:56

    Già, però visto che ora il CRU stesso ha ammesso di aver subito una violazione dei loro sistemi informatici, forse la polizia indagherà, e a quel punto se le mail le trovano davvero sul loro server o riescono a provare che sono state effettivamente sottratte dal Centro, cosa potranno inventarsi per negarne la paternità?

    La cosa grave è che non ne parlano sui giornali… mandiamo qualche mail di segnalazione alle redazioni, quantomeno delle testate non spudoratamente schierate pro-gw tipo Repubblica…

  20. 25 novembre 2009 alle 09:43

    Forse postare un qualcosa a Striscia la Notizia non sarebbe male … vediamo se é davvero un complotto …

  21. Simone
    25 novembre 2009 alle 10:08

    Buon giorno ragazzi!!!

    Ma intanto il nostro sole cosa fa???

    Sono andato a vedere le ultime immagini inviate dalla sonda SOHO ed ecco i link:

    SOHO MDI Magnetogram Latest Image:
    http://sohowww.nascom.nasa.gov/data/realtime/mdi_mag/512/

    SOHO MDI Continuum Latest Image:
    http://sohowww.nascom.nasa.gov/data/realtime/mdi_igr/512/

    Mi sa che si è tranquillizzato nuovamente.

    Ciao
    Simone

  22. 25 novembre 2009 alle 10:10

    La macchina della propaganda pro-GW sta giá andando a tutta!
    Ne avevamo giá parlato:
    https://daltonsminima.wordpress.com/2009/11/07/ci-saranno-tanti-orsi/
    e a vedere i TG di questi giorni, la copertina di Sette del Corriere della Sera, servizi pseudogiornalistici su quasi tutte le trasmissioni video e radio o su giornali tipo La Repubblica, si cerca di NON parlare dello scandalo di CLIMATEGATE perché fa comodo a tutti una PAURA ambientalista inesistente.
    Come le armi di distruzione di massa irachene, o altri nemici veri o presunti, l´umanitá si muove solo se QUALCUNO ti pone di fronte una minaccia apocalittica.
    E noi a difenderci senza mezzi aiutati solo dal nostro raziocinio.

  23. Andreabont
    25 novembre 2009 alle 10:32

    Perché un clima ucciso dal uomo cattivo è utile a fini politico/economici.

  24. 25 novembre 2009 alle 10:32

    Vorrei citare George Orwell perché ció riassume benissimo la politica che sta dietro al GW:
    “Chi controlla il passato, controlla il futuro; e chi controlla il presente controlla il passato”

  25. Luigi Lucato
    25 novembre 2009 alle 10:34

    Hack Attack!

    Visto e considerato che:

    – la modalità tecnica di condivisione del file non è stata nello stile hacker;
    – lo stile del commento su AirVent è sobrio, “british” e non nello stile hacker;
    – il contenuto documentale e di sorgenti software è scelto con cura;
    – le mail sono state attentamente selezionate partendo dal 1996;
    – il processo di esportazione delle mail sembra essere stato eseguito nella east coast americana,

    non vi sia stata violazione alcuna del mailserver dell’università di East Anglia o di altri enti, ma bensì che le mail e i documenti siano stati resi pubblici …

    http://www.climatemonitor.it/?p=5551#comments

    forse nel polverone di critiche …
    e con i cambiamenti in corso Sole ecc …
    un modo per rimescolare tutto … e ripartire con nuovi SCENARI :mrgreen:

  26. Anonimo
    25 novembre 2009 alle 16:32

    Io resto dell’opinione che dovremmo tutti mandare delle amil alle varie testate e tg e segnalare il caso, magari con riferimenti a articoli pubblicati all’estero…
    Anche Striscia potrebbe avere interesse a fare un servizio…
    Io ci provo, al limite sprecherò un po’ dle mio tempo. Inizio dal Giornale e poi passo a Libero e tg5 e altri… meno GW oriented…

  27. apuano70
    25 novembre 2009 alle 17:40

    Ciao Andrea, da quanto è emerso finora una parte della Scienza non ha ragionato per niente in modo “scientifico” mentre una parte(?) della Politica ha invece usato molto bene a suo favore i servigi resi dalla prima.
    A questo punto il mio ragionamento credo che non faccia una piega! 😉
    Bruno

  28. francesco
    11 febbraio 2010 alle 09:37

    Perchè fare i bigotti e i menefreghisti consumisti in una società già a brandelli…siete deprimenti… Vi conviene a voi negare il global warming? sicuramente si perchè vi fà paura pensare che consumiamo più di quello che il pianeta può produrre(90% noi nel nord del mondo) e siamo noi causa principale di problemi nei paesi sottosviluppati, il nostro menefreghismo, il nostro chiudere gli occhi e pensare che vada tutto bene (tanto millioni di bambini muoiono ogni giorno a vari km da qui, perchè fregarsene), dovreste lasciare alcune delle vostre porche comodità, consumare meno e avere un anima ..molti di voi non ne sanno niente di cosa stà succedendo?… Climategate non nega il global warming… mette in luce che la corruzione arriva ovunque e che non tutti i dati forniti sono stati trattati con veridicità e nel giusto modo.. Ma ci sono migliardi di scienziati che si interessano della faccenda e che tutti i giorni combattono e trovano evidenza per quello che stà succedendo… dove sono le evidenze per tutti gli stupidi “Deniers”… negare negare negare….bla bla bla…. periodo medioevale….bla bla bla bla… ghiacciai non sciolti….bla blabla…. Tutti gli scienziati dovrebbero essere “skeptic” ..i veri scienziati lo sono…questionano le teorie, cercano evidenza… Ma voi che evidenza avete????…. venite su un sito internet a parlare di global warming quando non sapete neanche che impatto ha il vostro comprare un certo prodotto (la vostra carta igenica per esempio) sul mercato, sul mondo, sull’ambiente e quindi sui meccanismi che regolano il tutto (clima compreso)…
    Parlate dei dati fino al 1990 usati dal climategate…. ma avete visto “the great global warming swingle”, grande buffonata che tenta di persuadere più gente possibile a fregarsene???… mostrano un grafico dove associano i sali e scendi delle temperature all’intensità più o meno forte del sole… certo, il sole determina la temperatura… ma i loro cari grafici si fermano al 1990 (e il film è del 2005!!!!) … se andate a ricercare i dati originali vedrete che la radiazione solare inizia a diminuire di intensità il dal 1990 ma le temperature continuno ad aumentare in maniera impressionante… date un’occhiata a questo sito.. “http://hyperphysics.phy-astr.gsu.edu/Hbase/thermo/solact.html …..

    Concludendo.. ci sono talmente tanti bigotti nel mondo che provano a far passare informazioni per verità che nessuno può essere certo cosa stia realmente accadendo.. Io non sono sicuro che global warming sia una verità innegabile ma continuo a pormi domande, RICERCARE, sperimentare, essere OBBIETTIVO!!!!!!!! non mi fisso su teorie o concezioni generali… Ma la rabbia verso di voi è la vostra ostinazione a negare solo per il gusto di farlo…molti di voi (immagino non tutti) non sono scienziati ma volete passare per tali..

    Ci sono 31000 scienziati che non credono nel global warming… Qualcuno di voi sa quanti ce ne sono che ci credono?? …se vi interessa ricercate…vi assicuro che la comunità scientifica è di gran lunga molto più grande di 31000 persone…

    ci sono dubbi che climate change and global warming siano veri…..ma se fossero veri molti catastrofici eventi potrebbero accadere… e quindi che fare..solo perchè non siamo sicuri al 100% fregarsene e aspettare che ci siano abbastanza problemi per convincerci?..

    Mi fare ridere.. Vai vai..vai a striscia la notizia… le persone intelligenti guardano quei programmi… illeterati bigotti..

    francesco benvenuti

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: