Home > Minimo di Eddy, Nowcasting Solare > Per il Sidc si supera la soglia del 5 di RI!

Per il Sidc si supera la soglia del 5 di RI!

21 dicembre 2009

Con il SN di ieri siamo precisamente a 5.2, ora non mi ricordo precisamente a quanti mesi di fila eravamo arrivati, ma di sicuro eravamo dietro solo ai cicli del minimo di Dalton, quando i conteggi erano molo diversi da quelli attuali (chi ha orecchie intenda).

Al di là dei record, sia il Noaa che i vari osservatori del sidc, anche oggi contano 3 regioni:

che sono la vecchia 1035 (che molto probabilmente oggi non sarà contata con L&N’s count), la 1036 e la 1038…bisogna accontentarsi del Continum Gong perchè il Soho sono 3 giorni che non aggiorna, e quindi non è nemmeno possibile aggionare la pagina del Layman’s count.

I vari indici solari restano tuttavia molto bassi (al massimo una C1 flare), Kp-index piattissimo, vento solare che sta ricalando nuovamente a valori intorno ai 300 km/s, e solar flux sugli 80 previsto secondo me in ulteriore calo per via della scomparsa della 1035 nella parte invisibile del sole.

Come spesso dice Ale, 3-4 regioni attive presenti contemporaneamente nel sole nel 2003 hanno comportato ben altri valori dei sudetti indici solari!

Staremo a vedere, ma i prossimi 3-4 mesi saranno determinanti!

Simon

  1. Pietro
    21 dicembre 2009 alle 16:51

    Senza la 1037 c’è ancora speranza di avere giorni spotless fino alla fine dell’anno.

  2. ALE
    21 dicembre 2009 alle 17:47

    BEN VENGA il RI alto!!!
    Significa che rispetto a 8 mesi fa il Sole ha incrementato l’attività di almeno 10 VOLTE!!!
    Ora I vecchi cicli passavano da 5 a 50 per poi arrivare a 150 (SC23) dunque facendo i medesimi “conti della Serva” si arrtiva a un SSN di 15 o 20 volendo esagerare!!! E, la butto li, sarà il picco del SC24!!!
    Il Sole parlerà….. e dirà a tutti di essere un poco più UMILI, non trattarlo come una LAMPADA a X-Ray o un Fautore di Geostorm!!!!
    A proposito la CME che doveva colpirci ieri mi sembra un tantino in ritardo!!!!!!
    Vai così grande Sole!!! Fai vedere che non ci stai a essere IMBRIGLIATO in astrusi conteggi dettati da BIECHI interessi economici!!!!
    Per me le previsioni che danno il picco nella 2nda metà del 2013 sono del tutti equivalenti alle prime previsioni del Prof. Hathaway!!!!
    Che secondo me CI HA PRESO GIUSTO NELLA Road-MAP!!!!
    ALE

  3. EnzoDD
    21 dicembre 2009 alle 18:05

    Ma la RI si calcola facendo la media mensile delle SSN?…e per esempio quanto abbiamo avuto oggi di SSN?….entro quanti giorni spariranno la 1036 e 1038 nel behind?…se riusciamo a fare poi 4-5 giorni spotless si potrebbe ancora scendere sotto il 5?

  4. Stefano Riccio
    21 dicembre 2009 alle 18:13

    Io non penso che si faranno i 5 giorni spotless perchè dal behind si vede una regione nel sud emisfero che potrebbe apparire proprio quando la 1036 e la 1038 torneranno nel far side.

  5. Nintendo
    21 dicembre 2009 alle 18:23

    eccomi di ritorno, finalmente sta cazzo di università chiude i battenti per un po’
    riguardo all’articolo mio pubblicato, mi dispiace se non ho potuto rispondere, ma ero senza internet ( e simon lo sapeva )
    cmq finisco la 2° parte oggi e ne ho già quasi un’altro pronto molte bello.

  6. ice2020
    21 dicembre 2009 alle 20:14

    L’RI è la conta finale dei giorni con macchie, quindi dell’sunspot number giornaliero… nn si può tronare inietro…anzi nei prossimi giorni l’RI cresecrà ancora se le macchi presenti in questi giorni nn spariranno…

    Simon

  7. ALE
    21 dicembre 2009 alle 20:31

    La regione nel Behind NON PRESENTA Buchi nel plasma!!!

    Ma dai Blasonati Enti NOAA e SIDC sicuramente ci troveranno dentro qualche cosa!!!! Non per fare inutili polemiche ma la 1037 NON HA MAI CONTENUTO MACCHIE!!! Non aggirnano i SOHO ma il BigBear NON ci ha mai visto NULLA!!!
    Merito agli osservatori dell’SIDC che hanno visto macchie al loro interno!!! Mi chiedo come avrebbero fatto senza magnetogramma!!! Ma è ovvio che anche nel 1653 avevano a disposizione strumenti del genere dunque evviva il paragone col passato!!!! L’assetto delle AR è sempre più in linea con una configurazione da MASSIMO e non da MINIMO!!!
    Nonostante le 4 AR presenti SOLAR Activity is Very Low!!! Secondo me per noi che il Sole lo amiamo veramente si apre un periodo emozionante, L’SSN gonfiato come un canotto non si rispecchia nelle vere intenzioni della Stella che oramai ha dato chiari segnali di approccio al Solar-MAX!!!
    ALE

  8. ice2020
    21 dicembre 2009 alle 20:38

    Io Ale sn d’accordo cn te, questo è un ciclo anomalo, probabilmente quasi abortito, altri 3-4 mesi di modesta attività (come quella di adesso o poco più) poi addio al ciclo 24…e il dopo????

    Violazione della legge di Hale o inizi di un Dalton????

    Simon

  9. 21 dicembre 2009 alle 20:45

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=4559

    Ma dov’è finito il GW?
    Se volete date un’occhiata all’articolo su meteoweb 😉

    Centinaia di immagini di questo gelo europeo con articolo esaustivo di Caridi mio amico nonchè Presidente dell’Associazione onlus che portiamo avanti da5 anni..

    Tornando al Sole vorrei fare una domanda ad Ale.
    Secondo te le regioni presenti ora entro una settimana potrebbero decadere?

  10. 21 dicembre 2009 alle 20:47

    E poi per voi quante possibilità ci sono di fare 4 giorni spotless per stare a passo del 2008?

  11. ice2020
    21 dicembre 2009 alle 20:48

    Si…ma cmq sparirerebbero nella parte invisibile…ce la potremmo anche fare se quella cavolo di regione nel behind nn avesse macchie al suo interno a mettere in saccoccia altri 4 giorni spotless ed eguaglaire il 2008!

    Simon

  12. ice2020
    21 dicembre 2009 alle 21:06

    coi conteggi attuali meno del 20%…

    con quelli di 100 anni fa il 2008 era gia stato superato da mesi ormai (vedasi L&N’s count)

  13. 21 dicembre 2009 alle 21:30

    Grazie Simon come sempre gentilissimo…Speriamo davvero anche se in pratica poi non conterebbe molto raggiungere il 2008 anche perchè siamo sulla stessa riga 😉

    Intanto ecco ho fatto punto per il Nord Italia…
    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=4566

    Se il cuscino regge anche domani, il 23 mattina sarebbero dolori…accumuli nivometrici anche sopra gli 80 cm se solo reggesse…SPAVENTOSO!!!!

  14. ALE
    21 dicembre 2009 alle 22:23

    X Giovanni:
    E’ difficile dirlo a priori perchè sono messe davvero benissimo come pattern magnetico… Per intenderci il vecchio SC23 con un pattern del genere sfornava M-Class solar Flare a profusione!!!!
    La colonna sembra essere ottima (per quanto leggo nel Meteoforum Lombardo) c’è gente che dice : “Una colonna così è da Favola!!!”
    Staremo a vedere, intanto qui (Pavia NORD) nevica alla grande con T e DP abbondantemente sottozero!!!
    Tornando al Sole posso ancora aggiungere che il Plasma fatica ad aprirsi, dunque Ottima coalescenza = Piccoli buchini!!!!
    La teoria di L&P prende sempre più piede, fino ad oggi non c’è una teoria che dica diversamente da “Deep Solar MInimum Approach”! Ricordo che è tipico dell’ingresso in grandi Minimi Solari il raggiungimento del picco seguito di li a poco dal crollo dell’SSN!!!!
    Occorre fare tesoro dei dati accumulati e qui NIA secondo me sta facendo grande servizio alla Scienza (Amatoriale) ma più veritiera di quella portata avanti da altri!
    ALE

  15. 21 dicembre 2009 alle 22:29

    😉 Benissimo e se ti va posta anche qualche foto che la inseriamo da Pavia…in caso mandamela via mail…immagino che bellezza…beati voi…io qui scirocco a 50 km/h nello Stretto dove tra poco inizieranno i lavori per il Ponte…
    Io comunque sto nella riviera jonica a 1 km dalla tragedia alluvionale che ricordo purtroppo, dato che mi ha segnato e nella quale sono morti miei amici e 37 persone!

  16. ida
    21 dicembre 2009 alle 23:48

    oh
    come mi piacerebbe sapere come siamo messi adesso come posizione dei pianeti…

  17. Stefano Riccio
    22 dicembre 2009 alle 00:03

    Beato te che hai la neve, io qui a Firenze sul terrazzo ho -2 ma piove lo stesso, che fregatura!!
    Tutta colpa dello scirocco in quota.

  18. osservatore
    22 dicembre 2009 alle 05:41

    Ale dice di amare veramente il Sole, che esso parlerà e farà capire di non voler essere imbrigliato in astrusi conteggi etc. Però io osservo che anche qui su questo blog siete molto partigiani e pretendete che il Sole faccia quello che a voi farebbe piacere, cioè che dorma per decenni, anzi magari di più. Tutto ciò non è corretto. Il Sole va per la sua strada, con alti e bassi, massimi e minimi di attività, più o meno pronunciati, più o meno duraturi. Tutto il resto è solo squallida dietrologia.
    Buone feste.

  19. Pablito
    22 dicembre 2009 alle 07:47

    Complimenti per il vostro sito che seguo da mesi giornalmente. Sono perfettamente d’accordo sul fatto che il sole è il vero motore del nostro clima e sempre lo sarà, alla faccia dell’AGW. Certo che il sole va per la sua strada, ma conoscere la sua strada per noi è importantissimo.
    Grazie per il vostro impegno

  20. andrea b
    22 dicembre 2009 alle 08:30
      perfettamente d’accordo a volte mi faccio prendere d’entusiasmo per lo spettacolo che il sole e questo minimo ci mostra 🙂
  21. agrimensore g
    22 dicembre 2009 alle 10:00

    Da parte mia, sono molto colpito dal k.index sempre molto basso. Negli altri cicli è sono successe situazioni simili, cioè k-index a zero con più regioni attive?

  22. ice2020
    22 dicembre 2009 alle 10:00

    Qui nn si pretende niente…semmai solo il fatto che i conteggi del passato siano i più veritieri possibili cn quelli attuali…

    per fare in modo che ciò accadda, ci vuole il L&N’s count…

    Simon

  23. ALE
    22 dicembre 2009 alle 10:11

    X Osservatore:
    Mi spiace contraddirti ma credo di essere sempre stato equilibrato nei miei POST!!!
    Ho sempre scritto che alla fine il Sole farà quello che vorrà e a noi non resta che goderci il meraviglioso spettacolo che deciderà di mettere in campo, sia esso un super minimo, sia esso un SC24 dirompente!!!
    Vai a rileggere i miei vecchi POST e vedi che è così!!!
    Io dico solo che chi lo insulta con frasi del tipo: “Il Sole è nel FOSSO” (Libera traduzione dall’inglese), oppure “E’ purtroppo ancora QUIET”; oppure ancora “CME DIRETTE VERSO LA TERRA SONO BENVENUTE!!; sperando solo che si comporti come una lampada X-Ray o un cannone al plasma! Dico che questa gente farebbe bene a studiarsi un po di Fisica e comprendere quanto è dannoso un Flare di classe X per il nostro Ozono!!! Se poi vogliamo parlare di puri interessi economici: i danni provocati ai satelliti dai Flare solari sono ENORMI!!! Il NOAA stesso perse il GOES-11 in un super-flare X-17 il 6 dicembre del 2006!!!
    Poi anche per quanto concerne l’esplorazione spaziale i Flare sono MOLTO PERICOLOSI per gli astronauti e i mezzi di esplorazione!!! Io dico solo e sempre che il Sole e’ una stella variabile di classe T-Tauri, la sua variabilità ci ha portati ad un massimo di attività (SC19-22) e dal SC23 è iniziata una discesa!!!
    Per concludere poi io amo il Sole ma amo anche il Piccolo Pianeta Blu e dopo il MODERN-MAX sono solo contento se la nostra stella si prende un periodo di MERITATO RIPOSO, dando alla nostra Terra (e agli altri pianeti del Sistema Solare) il tempo per raffreddarsi un poco!!!!
    Sempre a tua disposizione per chiarimenti!
    ALE

  24. osservatore
    22 dicembre 2009 alle 11:21

    Quindi, Ale, qui non tifate per il global cooling e, poichè qui si è convinti che i cicli solari abbiano influenza sul clima terrestre, per il minimo di Eddy ? Avevo capito male? Credo di no. Dai, si capisce da lontano che su questo blog si spera che il Sole vada a riposo per 30-40 anni, se non di più, per far si che si inneschi (se la relazione tra attività solare e clima terrestre è giustificata) un bel raffreddamento del clima della Terra. Anzi, io noto che diversi frequentatori del blog fanno notare le nevicate di questi giorni come se fossero già un segno di quanto sopra (e le nevicate dell’86 , chi le ha viste le ha dimenticate) ?
    Non a caso il nome di questo blog è New Ice Age…
    Ok, ognuno tira acqua al proprio mulino, ciò è un diritto, ma ditelo chiaramente e non indossate ogni tanto i panni della obiettività.

  25. ALE
    22 dicembre 2009 alle 13:16

    Qui si cerca solo di trovare riscontri tra attività solare e clima terrestre!!!
    Si cerca poi di rendere i dati ottenuti con le meravigliose tecnologie satellitari coerenti con quelli ottenuti nel 1700 da osservatori che non le avevano! Tutto qui!!!
    Ripeto ancora una volta che il Sole è una T-Tauri di 3a generazione quindi è per sua natura una stella variabile, vediamo come la sua variabilità può influenzare il clima Terrestre! Per il resto ti confesso che sono felice se ciò accadra’ in quanto secondo me è più AGGHIACCIANTE vedere le mimose fiorite a gennaio (ANNI 2000-2003) piuttosto che la neve al Nord il 21 Dicembre!!!
    Ora, se vuoi continuare la polemica fai pure ma allora che ne dici del NOAA che IGNORA SISTEMATICAMENTE tutti i segnali di SC24 debole (NON CONTANDO SPOT SC23 o 25) dicendo che è tutto “a regola”? Mi sembra che loro siano più di parte rispetto a noi di NIA!!!
    Poi qui si cerca di comprendere i legami Sole-Clima a fondo, non siamo un ente internazionale di Solar-Monitor e non ci siamo mai augurati un nuovo Criogeniano a differenza di alcuni che si augurano Flare di Classe X solo per vedere la magnetosfera tesrrestre impazzita permettere comunicazioni a distanza!! Io NON CI STO, anche noi abbiamo il diritto innegabile di dire la nostra, mi sembrano più colpevoli gli Scienziati che ignorano i lavori degli Astrofisici Russi solo perchè parlano di Deep Solar Minimum!!!!
    ALE

  26. ALE
    22 dicembre 2009 alle 13:22

    Intanto posso rispondere anche all’amico Giovanni:
    La AR nel Nord emis. sta perdendo vigore a vista d’occhio mentre quella nel Sud emis. sta tenendo duro dando anche Flare di classe C-7, quello che si evince da un’attenta analisi del profilo X-Ray è un andamento che ricorta più un Solar-Max che un Sole in ripresa!!!
    http://www.spaceweather.com/glossary/flareclasses.html
    Qui puoi notare il Grafico X-Ray durante “L’evento della Bastiglia”, anno 2000, l’andamento parla da solo!!!
    ALE

  27. 22 dicembre 2009 alle 13:28

    ida (23:48:48):

    oh .. I’d love to know how we are placed now as the position of planets …

    Precisely the same postion as the middle of the Maunder and the start of the Dalton. Jupiter, Neptune, Uranus together with Saturn opposing. This doesnt happen all that often.

  28. nitopi
    22 dicembre 2009 alle 13:49

    Scusa ALE ma le T-Tauri non sono stelle molto giovani che si stanno avvicinando alla sequanza principale????
    Ciao
    Luca

  29. ALE
    22 dicembre 2009 alle 14:32

    Orbital resonances obtained by multiplying 10.85 (years of orbiting Jupiter) 29.45 (Saturn) and 84 (Uranus) gives 26,840 years, dividing by 2 13420 years.
    This event occurred 13,420 years ago!
    In 2010, however, we Jupiter at perihelion!
    Its magnetic field is the strongest in the solar system!
    ALE

  30. 22 dicembre 2009 alle 14:53

    The current planetary position occurs in 3 groups (sometimes 4) every 172 years. The Neptune/Uranus conjunction period of 171.4 yrs being the main influence with the lesser periods of Jupiter and Saturn providing the 3 chances.

    The elliptical orbits having very little affect on grand minima, the planet postions being the key.

  31. ida
    22 dicembre 2009 alle 15:56

    it’s sounds so COOL for me 😉
    thank you Geoff

  32. osservatore
    22 dicembre 2009 alle 16:03

    Ale, tu dici che il NOAA ignora i segnali di SC24 debole. Secondo me, e credo sia la constatazione che chiunque non sia prevenuto può fare, il NOAA, il SIDC e tutti gli altri si limitano a registrare quanto accade. Magari, il metodo di conteggio delle macchie solari non è quello che qui si vorrebbe, ma tirando le somme, alla fine è minimo sia per te che per il NOAA e il SIDC. Basta vedere la curva che illustra l’andamento dell’SSN nel tempo. Questo diagramma per caso indica qualcosa di diverso da un minimo ? Non mi pare. Alla fine della storia, anche per il NOAA e il SIDC il 2009 finirà se non come il 2008, ad esso molto vicino, livello di giorni spotless. Allora perchè alludere sempre a presunti complotti della “scienza ufficiale” ?
    Poi non ho capito chi vorrebbe Flare di Classe X solo per vedere la magnetosfera terrestre impazzita permettere comunicazioni a distanza. Se per caso ti riferisci ai radioamatori guarda che ti sbagli profondamente. Le flares di classe X, infatti, deteriorano le radiocomunicazioni via ionosfera, provocando veri e propri black-out nelle comunicazioni.
    Ad ogni modo, la mia non voleva certo essere polemica, ma un invito , sicuramente fuori dal coro, ad essere obiettivi nei commenti e nella osservazione di quello che arriva dal Sole.
    Fine.

  33. Alex
    22 dicembre 2009 alle 19:40

    Hi, I am South African and a big fan of NIA, (sorry I speak only English, Polish and Afrikaans).
    I follow the comments here and found a website which also states that SC 24 maximum is very near:

    http://psc.suijs.info/sc24predict1.htm

    “Have a look at Figure 5, and you will see that SC24 will peak at a SSN (Smoothed Sunspot Number) of 41 in April 2011. The number is much lower than the April 2009 prediction. The main factor for this much lower number, is that SC24 in our opinion is closer to the peak than we thought 7 months ago, and activity still has not increased significantly. So it seems there is not much time to climb to a much higher number.

    The uncertainty level of this prediction is very high, as the chance for a SSN of 41 is below 50%. But other predictions with higher and lower sunspot numbers are even more uncertain. Next 4 months will make the difference, so stay tuned until March 2010. In the mean time, call us crazy with his prediction…”

    Keep up the good work! Ciao

  34. ALE
    22 dicembre 2009 alle 19:43

    Osservatore
    Vedo che 6 preparato e adduci fatti scientifici, con te ho avuto un piacevole scambio di opinioni!!!!
    Ma dunque devo proprio fare i nomi???
    Kevin, di SC24 scrisse qualche giorno fa: “Per ora un Flare di classe C-5! Un buon segno per cominciare!”.
    Poi quando ci fu la AR 1024 scrisse “CME dirette verso la Terra sono Benvenute!”.
    Il nostro pianeta è delicato, c’è chi adduce le AR 486 e 488 del novembre 2003 come responsabili dello Tsunami a Puket!!!
    Mi sembra che il loro portale sia amministrato da radioamatori no?
    Sarebbe dunque come se io e Simon scrivessimo: ” Un nuove Dryas-Recente è da augurararsi!”
    Oppure: “Le nevicate di questi giorni sono un buon antipasto per la prossima GLACIAZIONE!”
    Bando alle ciancie alcuni prospettavano un SC24 fortissimo dicendoci: “Are you ready for Solar Kathrina?”.
    Io dal canto mio dico che un nuovo “Carrington event” sarebbe dirompente per l’Homo Technologicus come un nuovo Younger-Dryas!!!!!
    Poi sottolieno ancora che ho avuto un piacevole scambio di opinioni con te!!!
    E’ bello parlare con qualcuno che non si limita a critiche distruttive ma fa delle critiche costruttive!!!!
    GRAZIE!!!!
    ALE

  35. ALE
    22 dicembre 2009 alle 19:50

    Thank you Alex for the link!
    This site had not yet seen it!
    The original forecast of Prof. Dikpati the MAX was the year 2011
    ALE

  36. ALE
    22 dicembre 2009 alle 19:55

    X NITOPI:
    Infatti il SOle è di 3a generazione!!!
    Nella sua fase stabile della sequenza principale.
    Mi sembra che Epsilon Eridiani sia più giovincella della Nostra amata stella!!!!
    Occhio che T-Tauri è anche un modo per definire le stelle variabili come il Sole, ci sono poi le Dy-Draconis e le più pericolose Tau-Ceti (O UV-Ceti), stelle molto piccole ed estremamente instabili tanto da raddoppiare la loro luminosità in pochi minuti a seguito di potenti Flare!

    ALE

  37. ALE
    22 dicembre 2009 alle 19:56

    Errata corrige:
    Dy-Draconis è By-Draconis
    ALE

  38. ice2020
    22 dicembre 2009 alle 21:35

    Per Osservatore:

    Io parlo per me, che sn il fondatore ed amministratore di NIA…ed il mio pensiero è che io una nuova PEG nn la vorrei…

    mi accontenterei degli inverni 60-70-80 ‘s style…

    credo che tutto parta dalla nostra stella, se proprio lo vuoi sapere può anche darsi che passiamo per un sito schierato, ma io sinceramente nn ci vedo niente di male, in giro per la rete di siti e blog pro AGW ce ne sono a iosa…

    Noi stiamo osservando questo minimo perchè è un’occasione unica, che nn capita a tutti nel corso della propia vita e perchè penso che ci sia ancora tanto da studiare e capire…

    Insomma, NIA è questa, se lo vorrai potrai continuare a leggerci e dire la tua (me lo auguro), ma se ci devi fare le prediche, vedi, gentilmente di evitare…

    Con stima, Simon

  39. 23 dicembre 2009 alle 05:53

    Quotissimo la penso cosi anche io

  40. nitopi
    23 dicembre 2009 alle 08:22

    OK… In passato mi ero fatto un po’ di cultura sull’evoluzione stellare , il diagramma HH , le generazioni e annessi…
    Siccome ho anche una memoria molto volatile, non ricordavo cosa fossero le variabili T Tauri e dove si collocassero sull’HH…
    Ricordavo che le instabilita’ sono all’inizio ed alla fine della vita delle stelle “normali” (che non siano giganti o non abboano compagne a turbarle…) e sono andato a vedermelo su Wikipedia… e li me le dava come stelle giovani, taglia solare, in fase di avvicinamento alla sequenza principale…

    Per generazione intendevi lo stadio di evoluzione o l’origine della stella??
    (prima generazione => direttamente dall’idrogeno primordiale,
    Seconda generazione => dai resti delle Supernovae della prima generazione mischiate alle nubi primordiali, Terza generazione => … me lo sono dimenticato 8) )

    Ciao
    Luca

  41. nitopi
    23 dicembre 2009 alle 08:28

    Very interesting, Alex..
    Don’t worry about english.. Most of us understand and it is always possible to use an “intenet translator”… I think you use it to translate form italian…

    Welcome in the community!

    Luca

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: