Home > Nowcasting Solare > La regione 1040 è cresciuta…

La regione 1040 è cresciuta…

10 gennaio 2010

Ed è da ieri contabile anche con il L&N’s count:

https://daltonsminima.wordpress.com/the-laymannias-count/

Proprio al suo fianco ed immediatamente sulla sua destra e un poco più sotto, si stanno formando in queste ultime ore altre 2 regioni appartenente al cico 24 (in realtà quella più vicina sarebbe la vecchia 1035), che sempre al Soho Continum di cui sopra sembrano presentare dei piccoli pore (al momento il Noaa non li conta):

Per il resto, l’attività solare resta nonostante tutto a valori bassi, solo il solar flux che è comunque l’indice più sensibile quando appaiono nuove regioni attive con macchie, è risalito un pò ed è previsto in probabile aumento  anche nei prossimi giorni, proprio perchè la regione 1040 sembra essere in fase di crescita.

Simon

  1. luca
    10 gennaio 2010 alle 17:40

    mi sembra abbastanza altina di latitudine, cio’ coicide con l’ipotesi di aprrosimarsi al solar max….o è indice di ripartenza del ciclo 24?

  2. ice2020
    10 gennaio 2010 alle 17:43

    Ormai il ciclo 24 è ripartito… ma in modo anomalo ancora…

    per capire se siamo più vicini ad un solar maximum, dobbiamo ancora aspettare i prossimi mesi…

    la nostra teoria sembra credibile, ma ancora tutta da dimostrare…

    Ciao

  3. ida
    10 gennaio 2010 alle 17:57

    io per ora sento solo miao
    è una regione che era attiva, ma non dimentichiamo che NON ha fatto tecnicamente il giro, si è riformata e già questo dovrebbe dirci qualcosa.
    Spero che ALE ci ricordi quei certi cicli montanti con fior di patacche un po’ dappertutto sul Sole; dovrebbero esserci molti più gattini nella pancia e qui ne spunta sempre solo uno o due o tre alla volta. impressione mia, eh, anche il valore 80 avremmo dovuto superarlo e restarci secondo Svaalgard mesi fa, qui senza macchie è calma piatta.

  4. nitopi
    10 gennaio 2010 alle 18:01

    Da come sta montando, per me sara’ difficile che si arrivi ad 80 al massimo….
    Ciao
    Luca

  5. ice2020
    10 gennaio 2010 alle 18:07

    Cmq dove si stanno formando queste nuove regioni è sempre lo stesso e ormai famoso “recinto di Carrington” coniato dal nostro Ale…

  6. ida
    10 gennaio 2010 alle 18:08

    non intendevo quello, 80 l’abbiamo già superato se è per questo, citavo la famosa frase di svalgaard (detta mesi fa, peraltro, e poi non ripetuta); ma il discorso è: appena muore questa macchia, che succede?

  7. ice2020
    10 gennaio 2010 alle 18:09

    Ultimamente succede che ne forma subito un’altra, ma solo una, non 2, 3, 4—

    staremo a vedere…

  8. giorgio
    10 gennaio 2010 alle 18:25

    Anche una fase molto debole come questa deve perforza raggiungere prima o poi il suo picco.Siamo in fase di risalita e pare che il picco sia vicino, ma le spiegazioni tecniche ce le puo dare il nostro amico ALE che di questo argomento ha molta conoscenza e memoria storica.Qalche idea ce l”ho anch”io ma sono troppo “ignorante” in questo tema per poterrmi confrontare.

  9. ida
    10 gennaio 2010 alle 18:28

    sì, vero, verissimo, e sempre in luoghi dove già prima c’era comunque una regione attiva magari già in disfacimento, o un’altra macchia

  10. ALE
    10 gennaio 2010 alle 19:24

    Mhà io riporto le parole di Spaceweather 1040 AKA 1035, se lo dicono loro!!!!
    Per me questa regione sta assomigliando sempre di più alla 9393 (come pattern magnetico si intende!).
    Poi avete notato che le AR anche attive come la 1039 prima e la 1040 (AKA 1035) generano il loro picco di attività quando passano in uno spicchio di rotazione ben definito?
    E’ talmete evidente che basta riosservare i vecchi continuum per capirlo!!!
    Quindi secondo me siamo sempre di più in un assetto di PRE-MAX, anche gli streamers della corona sono in pieno assetto da massimo (Guardat LASCO C2)!!!
    Aspettiamo con ansia i tre mesi che ci seguono per sciogliere la prognosi!!!
    In ogni caso un SSN max di 90 ad ora e’ IMPOSSIBILE!!!
    ALE

  11. giorgio
    10 gennaio 2010 alle 19:43

    a quanto siamo con il SF ORA?

  12. nitopi
    10 gennaio 2010 alle 19:54

    … parlavi del flux…
    io pensavo al SN mensile 8)
    Ciao
    Luca

  13. Stefano Riccio
    10 gennaio 2010 alle 19:56

    se per sf intendi il solar flux siamo a 82.5 aggiustato alle 18 utc.

  14. Mr. Alex
    10 gennaio 2010 alle 20:03

    1996 – 1997 = 2008 – 2009 … Max 2013 😉

  15. Pietro
    10 gennaio 2010 alle 20:18

    80 di SN mensile è pure la previsione di Hathaway, nel 2013.

  16. giorgio
    10 gennaio 2010 alle 20:19

    OK aspettiamo quello dell 20

  17. ice2020
    10 gennaio 2010 alle 20:49

    Ora che il sole è ripartito (anche se fiaccamente), inizierei a puntare l’attenzione sul fatto che dal punto di vista della sua correlazione col clima, la situazione di alcuni mesi fa e quella che stiamo avendo ora con questa scarsa attività, è praticamente la stessa…

    Si sapeva che sarebbe arrivato questo momento, ma ricordo cmq che l’attività soare resta ancora a valori bassi:

    Poi vedremo se il massimo sarà veramente nel 2013 o molto prima come riteniamo in tanti qua dentro…

    Simon

  18. Andreab
    10 gennaio 2010 alle 22:24

    Interessante il concetto di uno spicchio di rotazione in cui si formano le macchie e se questa zona fosse situata in un punto in cui risente maggiormente delle forze magnetiche di qualche pianeta oppure dal momento angolare dei giganti gassosi.

    Mi spigo forse la 1040 a ripreso vigore influenzata dalla possizione di Saturno, Nettuno, Urano e Giove.

  19. ida
    10 gennaio 2010 alle 22:31

    yeah
    (senti, per favore, mi dici come fai la faccina con gli occhiali? grazie 🙂 )

  20. Andreab
  21. Nitopi
    11 gennaio 2010 alle 07:13

    l’ otto con la parentesi tonda chiusa…..

    Ciao
    Luca

    P.S. ho dei dubbi per l’80…..

    Ciao
    Luca

  22. bora71
    11 gennaio 2010 alle 21:40

    attività solare in termini di SSN degli ultimi mesi..

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: