Home > Ciclo 24, Minimo di Eddy, Nowcasting Solare > La 1043 è in fase di decadenza, ma sotto di essa sta per formarsi una regione a polarità ambigua!

La 1043 è in fase di decadenza, ma sotto di essa sta per formarsi una regione a polarità ambigua!

3 febbraio 2010

Ed anche con latitudine bassina!

Codesta regione che ancora non prende un numero dal Noaa (chissà perchè con le regioni a polarità strana ci vanno sempre coi piedi di piombo), ha già prodotto delle piccole macchiette (pore) ed appare in fase di crescita, mentre nel lato orientale sta iniziando a spuntare l’immensa regione 1040 (alias 1035):

Clicca qui per ingrandire l’immagine:

http://www.nso.edu/latest_images/gong_current_int.jpg

L’attività solare appare anche oggi  a valori bassi, lo stesso solar flux aggiustato è inchiodato a 73 da giorni!

Simon

Annunci
  1. Nintendo
    3 febbraio 2010 alle 18:01

    è in decadenza, si vede anche dal SF basso per essere un ciclo in partenza.

    X Simon: su MTG sono bannato, posta tu gli articoli.

  2. giorgio
    3 febbraio 2010 alle 21:03

    Simon, questi sono segnali molto importanti…..Ale qualche cosa lo ha gia detto chiaramente…….rischi di perdere la pizza.Anche se la dovro mangiarla tra alcuni anni non importa…io aspetto.Ciao

  3. 3 febbraio 2010 alle 21:05

    Monte Wilson segna la zona sotto la 1043.
    NOAA per ora la ignora…. sará perché non é affatto chiara la sua polaritá?

  4. Stefano Riccio
    3 febbraio 2010 alle 21:39

    certo che è per la polarità, le regioni ambigue e quelle a polarità invertita al noaa non le hanno mai contate.

  5. ice2020
    3 febbraio 2010 alle 21:55

    Si è scandaloso ormai le volte che hanno contato dei pore perchè avevano la polarità gista, e sistematicamente quando sn “scomode” allora fanno finta di nn vederle…

    il noaa nn è più affidabile da tanti mesi ormai…

  6. 3 febbraio 2010 alle 22:40

    Credo che siano piú sofisticati al NOAA. Non segnalano la nuova zona ma aumentano il numero delle sunspot a 15 come se la nuova zona faccia parte della 1043. Cosí prendono due piccioni con una fava… aumentano le sunspot e non segnalano la nuova area a polaritá dubbia.

  7. apuano70
    3 febbraio 2010 alle 23:11

    Molto probbabilmente continuando a gonfiare il numero delle spot riusciranno ad avere un Max un poco più alto di quanto non sia in realtà ma, secondo me, si ritroveranno tra le mani anche la possibilità che il Max in questione sia molto anticipato ripetto alle loro attuali previsioni se l’allineamento dei giganti gassosi dovesse avere l’effetto che era stato paventato a suo tempo…
    Bruno

  8. ice2020
    3 febbraio 2010 alle 23:13

    Infatti, nn ci avevo pensato!

    anche perchè la 1043 aveva solo una macchia, nn 5…

    va beh, solita storia…oramai nn ci si fa più caso…ogni SN giornaliero è sempre aumentato vertiginosamente… ed anche il sidc nn è da meno, è benne ricordarlo!

    W il L&N’s count

  9. ALE
    3 febbraio 2010 alle 23:41

    Buona Notte a tutti Voi!
    Impegni di lavoro di una certa importanza mi stanno tenendo un poco lontano da NIA, ma riesco comunque a seguire l’evolvere della situazione! Situazione che si fa via via sempre più interessante e pregna di indizi inequivocabili sul fatto che il SC24 sarà ricordato come la Pecora Nera per le previsioni dei cicli solari da quando è nata l’Era Spaziale!!!!
    La nuova regione è estremamente interessante per 2 motivi:
    1) La polarità più da ciclo dispari che da ciclo pari;
    2) L’angolo del vettore Trail-Loco (Legge di JOY) che la rende in tutto e per tutto una Faculae piuttosto che una vera Spot!!!!
    Per intenderci quella AR dovrebbe stare sopra i 60 gradi per avere quel Trail-Loco!!!!!
    Intanto gli altri indici restano sempre Very Low, in particolare il Flux che ritorna ad abbordare valori inferiori ai 75!!!OTTIMO
    Gli X-Ray stanno diminuendo anche se credo in una loro ripresa a seguito del ritorno della 1035 (1040) che sta imboccando il 3° giro di Sole, situazione che NON HA EGUALI NEL SC23 fatto salvo il caso UNICO della 9393!!!!
    Insomma ragazzi penso che veramente avremo delle belle sorprese nel 2010, questa mia convinzione viene alimentata poi dal fatto che i grandi Centri Internazionali come NOAA e SIDC continuano a contare sovrastimando Aree e SSN e questo è un fatto INEQUIVOCABILE! Sorge spontanea la domanda :” Perchè gonfiare l’SSN se tanto il Sole è ripartito?”.
    Ai prossimi aggiornamenti!!!
    ALE

  10. 4 febbraio 2010 alle 10:36

    Concordo ne vedremo delle belle….Ci sarà qualcosa sotto e sono con Ale!

  11. Luigi Lucato
    5 febbraio 2010 alle 11:02

    IL SOLE E’ UNA STELLA VARIABILE …
    5 febbraio 2010: Per alcuni anni, l’idea non ortodosso è andata sempre più favore tra gli astronomi.
    E ‘in contraddizione con gli insegnamenti vecchi e sconvolge gli osservatori pensiero, soprattutto climatologi. :mrgreen:
    “Il sole”, spiega Lika Guhathakurta del quartier generale della Nasa a Washington DC, “è una stella variabile.” 😮

    “La profondità del minimo solare nel periodo 2008-2009 in realtà ci ha colto di sorpresa”, dice delle macchie solari esperto David Hathaway del Marshall Space Flight Center di Huntsville, Alabama. 😕

    “Capire la variabilità solare è determinante”, spiega lo scienziato spazio Judith Lean del Naval Research Lab a Washington DC. “Il nostro modo di vita moderno dipende da essa.” 😮
    http://science.nasa.gov/headlines/y2010/05feb_sdo.htm

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: