Home > Uncategorized > Ritrovo NIA alla conferenza di Allumiere il 27 febbraio?

Ritrovo NIA alla conferenza di Allumiere il 27 febbraio?

4 febbraio 2010

Questo è il link:

https://daltonsminima.wordpress.com/2010/02/03/interessantissima-conferenza-meteo-climatica-ad-allumiere-rm-da-non-perdere/

Mi è venuta in mente sta cosa, non abbiamo mai fatto un ritrovo del Blog, questa potrebbe essere una buona idea.

Io la lancio…

Simon

Advertisements
Categorie:Uncategorized
  1. Nintendo
    4 febbraio 2010 alle 20:23

    e io come ci arrivo
    solo a Bologna.

  2. Nintendo
    4 febbraio 2010 alle 20:25

    perchè non facciamo direttamente a casa tua? è Simo?

  3. ice2020
    4 febbraio 2010 alle 20:29

    beh, questa è un occasione ottima, cn tutti quei relatori ed ospiti…

    è dura anche per me arrivare ad allumiere, ma se siamo un gruppetto si può fare…

    sn convinto che l’amico antonio Marino ci troverebbe un buon hotel…

    insomma pensateci!

  4. Nintendo
    4 febbraio 2010 alle 20:35

    mi sono appena ricordato che proprio in quel week-end parto per andare a sciare al sestriere per una settimana

  5. giorgio
    4 febbraio 2010 alle 20:49

    L”idea e” piu che ottima solo che Roma…..sopratutto per me che lavoro.Bologna mi sembra un punto d”incontro abbastanza comodo per tutti.Non e” per privilegiarmi dato che sono di Modena,pero Bologna e” una citta comoda sia per chi vive al centro che per chi vive al Nord.

  6. ice2020
    4 febbraio 2010 alle 21:20

    Ok ragazzi, anche per me Bologna sarebbe il massimo…

    però cerchiamo di capire cosa c’è verso Roma il 27 febbraio…di quelle occasioni che forse meritano un sacrificio…

    simon

  7. Lorenzo
    4 febbraio 2010 alle 22:22

    Scusate, vado OT.
    Cosa può voler dire l’aumento del flusso di elettroni di questi ultimi giorni? Nell’ultimo anno non è mai successo…
    http://www.persicetometeo.com/public/popup/electron_flux.htm

  8. Antonio Marino
    4 febbraio 2010 alle 22:49

    Ragà, da parte mia tutta la disponibilità di questo mondo,sarei più che contento se riusciste ad intervenire numerosi,personalmente penso che il gioco vale la candela, anche perchè sono attesi altri illustri ospiti in sala, che ufficializzerò nei prossimi giorni, appena mi daranno conferma.
    Per motivi organizzativi, fatemi sapere tutti i dettagli del caso nel più breve tempo possibile.

    Antonio Marino

  9. ice2020
    4 febbraio 2010 alle 23:31

    Voglio solo dirvi che mi avete deluso

    Il Blog nei prossimi giorni lo tirano avanti i collaboratori

    Simon

  10. agrimensoreg
    5 febbraio 2010 alle 08:54

    Ragazzi, per la sistemazione fatemi pensare un attimo, io sono di Roma, ho un paio di idee economiche, devo un po’ rifeletterci…

  11. Antonio Marino
    5 febbraio 2010 alle 08:58

    Si suol dire che la notte porta consiglio….io ve lo ripeto ancora…

    Ragà, da parte mia tutta la disponibilità di questo mondo,sarei più che contento se riusciste ad intervenire numerosi,personalmente penso che il gioco vale la candela, anche perchè sono attesi altri illustri ospiti in sala, che ufficializzerò nei prossimi giorni, appena mi daranno conferma.
    Per motivi organizzativi, fatemi sapere tutti i dettagli del caso nel più breve tempo possibile.

    Antonio Marino

  12. andrea b
    5 febbraio 2010 alle 09:02

    purtroppo il 27 febbraio lavoro non riesco a liberarmi

  13. Nintendo
    5 febbraio 2010 alle 10:29

    eddai, simon, porca miseria, non puoi sempre fare così, in fondo ognuno ha i suo impegni e i suoi problemi.
    io sinceramente di gestire il blog non ne ho intenzione se te fai così.

  14. apuano70
    5 febbraio 2010 alle 10:53

    Il calibro dei partecipanti alla Conferenza è già di per se un buon motivo per partecipare, unito poi all’idea di Simon di creare con l’evento l’occasione di riunire insieme gli utenti del Blog, mi porterebbe a dire che ci sarò!
    Purtroppo non sempre si può fare ciò che si vorrebbe: dal 24 al 28, con molta probabilità, sarò ad una Fiera a Verona per lavoro….
    Comunque l’idea di trovare occasioni per vederci è da prendere in considerazione.
    Bruno

  15. apuano70
    5 febbraio 2010 alle 11:01

    OT: la piccola area ciclo 24 che segnalavo ieri si è sviluppata e ha generato una mini spot:
    http://sohowww.nascom.nasa.gov/data/realtime/mdi_igr/1024/latest.html
    Bruno

  16. nitopi
    5 febbraio 2010 alle 11:49

    … che dire…. tengo famiglia ….. E gia’ mi eclisso questo sabato e domemica….. 8)

    non prendertela Simon… siamo abbastanza spantegati per l’italia che, sebbene sia unita e’ anche lunga 🙂

    Ciao
    Luca

  17. ice2020
    5 febbraio 2010 alle 12:34

    ok, ne prenderò atto!

  18. giorgio
    5 febbraio 2010 alle 15:39

    Simon e” molto arrabbiato e ha ragione.Tutti bravi a parole….poi quando c”e da fare un piccolo sacrificio…..ci tiriamo tutti indietro.Simon ti capisco e fai bene ad arrabbiarti.Ciao Giorgio.

  19. bora 71
    5 febbraio 2010 alle 17:34

    OT

    mi spiegate dov’e’ questo rallentamento del GW??

    RSS MSU spara un +0.64° per gennaio 2010!!
    nuovo record dal 1998.
    e record assoluto per gennaio da quanto vengono effettuate le rilevazioni satellitari.

    “Sicuramente il dato più eclatante del mese di gennaio è stato il record di anomalia positiva in troposfera.
    Il dato è conferamto sia da RSS che da UAH con valori più alti per UAH, +0,72° contro i +0,64° di RSS.

  20. Michele
    5 febbraio 2010 alle 17:57

    Siete unici in Italia !
    Per gli articoli sulle dinamiche Solari e clima….
    Un’informazione corretta aperta e leale…..
    E che informazione di qualità….
    Grazie e tutti voi..
    Ale&Simon&Sandr in primis…..

    Per le conferenze c’è tempo…..
    Come ti direbbbe l’ottimo Ruggero Simon….
    prima la famiglia…
    e poi il Sol !

    Forza Ice

    X Bora 71

    http://www.nbcwashington.com/weather/stories/More-Snow-Anyone-83329597.html

    Se vuoi la guerra …l’avrai….
    ahhh.ahhhh…

  21. Michele
    5 febbraio 2010 alle 18:04

    Ragazzi tornando al Sole che c’è di nuovo ?
    Quella che si sta affacciando è una vecchia regione?
    E il Behind cosa ci mostra per il futuro?
    Vedo un pò di movimento !
    Tutto fumo o c’è altro ?

  22. 5 febbraio 2010 alle 18:22

    X Bora: che le temperature di gennaio avrebbero in ogni caso segnato un record lo scrissi il 19 gennaio !!!!! e naturalmente é stato confermato… era giá tutto previsto caro Bora!!!!!!
    https://daltonsminima.wordpress.com/2010/01/19/la-rubrica-di-nia-alcune-basi-statistiche-per-studiare-un-clima/
    Questa é la statistica applicata dall´Ipcc, NOAA e NASA che adesso sono sotto inchiesta per manipolazione di dati.
    SCOMMETTO CHE GENNAIO SARÀ IL MESE PIÙ CALDO DELLA STORIA!!!
    VEDRETE se non ho ragione a inizio febbraio.

    E poi l´ho confermato il 21 gennaio!!
    https://daltonsminima.wordpress.com/2010/01/21/l%E2%80%99anomalia-antartica-due-diagnosi-a-confronto/#comments
    Sand-Rio (12:34:57) :
    Poi che il mese di gennaio sará il mese piú caldo della storia meteo é anche un fatto vero, giá ci sono le prime proiezioni… il problema é come si scelgono i dati e come si usano.

  23. Nintendo
    5 febbraio 2010 alle 19:52

    il nino ha sparato la sua ultima cartuccia, e la fase di AO molto negativa è deleteria per le anomalie globali, questo perchè porta molto caldo al polo e nel tropico.

  24. bora 71
    5 febbraio 2010 alle 19:59

    Nintendo ha detto la cosa piu’ giusta..secondo me..

  25. bora 71
    5 febbraio 2010 alle 20:03

    invece non ho capito cosa c’entra il link di Michele con le temperature globali dell’intero Pianeta..boh

  26. Nintendo
    5 febbraio 2010 alle 20:04

    purtroppo con le configurazioni estreme, cioè AO molto negativa e AO molto positiva in caso di nino c’è poco da fare, abbiamo anomalie spaventose.
    se invece ci fosse la nina in caso di AO molto negativa avremmo avuto uno dei mesi più freddi di sempre.

  27. 5 febbraio 2010 alle 20:07

    In effetti sono state solo le temperature degli oceani, Nino in primo piano, a far salire le temperature globali. La temperatura di febbraio ritornerá giá dentro limiti normali.

  28. Michele
  29. Michele
    5 febbraio 2010 alle 20:37

    “The last time D.C. got at least 28 inches of snow was in 1922. The city has seen more than a foot only 13 times since 1870, according to the National Weather Service. The storm was expected to track through Virginia and West Virginia, across Maryland into southern New Jersey and Pennsylvania.”

    Era solo per “ricordarti” che oltre a non esserci neve a Vancouver ….come “te” ci avevi ricordato qualche giorno fa….
    A Washington si rischia di battere il precedente record del 1922 !
    Fine!
    Giustamente te Bora osservi l’intero pianeta….
    dati giusti o sbagliati..che siano….
    Rimane cmq sempre il solito interrogativo…..
    Qual’è la fonte che destabilizza la Statosfera ?
    La troposfera..il surr..ect….ect…
    Non sarà mica…..un pò più su……
    della Stratosfera…

    http://au.sys-con.com/node/1223686

    Poi in questi anni si sente molto parlare di
    spostamenti del polo nord magnetico….
    ma cosa c’entra dirai te….
    Niente in effetti….

    Strano però che tutte queste anomalie….
    vadino nel tempo a braccetto !!

  30. Michele
    5 febbraio 2010 alle 20:38

    “The last time D.C. got at least 28 inches of snow was in 1922. The city has seen more than a foot only 13 times since 1870, according to the National Weather Service. The storm was expected to track through Virginia and West Virginia, across Maryland into southern New Jersey and Pennsylvania.”

    Era solo per “ricordarti” che oltre a non esserci neve a Vancouver ….come ci avevi ricordato
    qualche giorno fa….
    A Washington si rischia di battere il precedente record del 1922 !
    Fine!
    Giustamente te Bora osservi l’intero pianeta….
    dati giusti o sbagliati..che siano….
    Rimane cmq sempre il solito interrogativo…..
    Qual’è la fonte che destabilizza la Statosfera ?
    Non sarà mica…..un pò più su……
    della Stratosfera…

    http://au.sys-con.com/node/1223686

    che strano poi in questi anni si sente molto parlare di
    spostamenti del polo nord magnetico….
    ma cosa c’entra dirai te….
    Niente in effetti….

    Strano però che tutte queste anomalie….
    vadino nel tempo a braccetto !!

  31. Stefano Riccio
    5 febbraio 2010 alle 20:47

    nn aggiornano più dal primo di febbraio il grafico dell’estensione dei ghiacci artici con il raffronto delle annate precedenti

    nessuno conosce qualche sito in cui si può trovare un grafico simile?

  32. Nintendo
    5 febbraio 2010 alle 20:52

    per quanto riguarda l’estensione io conosco solo quel grafico.

  33. Stefano Riccio
    5 febbraio 2010 alle 20:52

    scusate ho sbagliato il link:

  34. giorgio
    5 febbraio 2010 alle 21:26

    XSand-rio: non credo a questi dati e non penso affatto che il nino abbia influito cosi incisivamente tanto da creare un +0,7 a Gennaio.non sono nemmeno daccordo con Fabio sul fatto che in presenza di Nino e di indice AO negativo si creino obbligatoriamente grosse anomalie ai tropici e ai poli.Il mio e” un ragionamento molto semplice e comprensibile per tutti.In primis abbiamo un VP continuamente sotto scacco da flussi che provengono dalle regioni piu temperate e questo determina il riscaldamento del polo nord,dall”altro le continue ricadute del VP a latitudini temperate ha generato questo grande freddo in gran parte dell”emisfero nord.Un semplice scambio Nord-Sud.per contro il riscaldamento dei tropici e” determinato dall”abbassamento di latitudine della corrente a getto,determinando una copressione verso sud del fronte intertropicale e di conseguenza una stagnazione e quindi accumulo di calore a queste latitudini.Resta da capire il perche quest”inverno si e” creato questo tipo di situazione, e cioe un VP costantemente rotto in 2 o piu lobi,che a mio avviso non e certo dovuto all”ingerenza del Nino.io ritengo che le causa di tutto cio vada cercata nella scarsa attivita solare attuale. che ha determinato un forte raffreddamento dell”Atlantico,poiche l”Atlantico al contrario del Pacifico subisce piu rapidamente e incisivamente gli effetti di una maggiore o minore irradiazione per il semplice fatto che la sua disposizione verticale dal polo nord al polo sud lascia buona parte della sua estensione al di fuori dei tropici e di conseguenza risulta piu sensibile anche a piccole variazioni dell”attivita solare.

  35. Andreabont
    5 febbraio 2010 alle 22:08

    http://www.remss.com/msu/msu_data_description.html#msu_amsu_time_series

    Vedila come vuoi, io i grafici li leggo così: “il record degli ultimi 100 anni non è stato battuto”

    Poi normali oscillazioni in sù e in giù ci sono sempre state e sempre ci saranno, prendi ad esempio 1000 anni fà (circa) dove le temperature medie (stimate) erano molto più alte di oggi…

  36. Michele
    5 febbraio 2010 alle 22:08

    Pure io mi ritrovo d+ su quel che ha riportato Giorgio….

    Da ricordare il pesante raffreddamento della termosfera…
    E come questo possa andar ad influire sulla stratosfera,troposfera ed Oceani….
    e con quali dinamiche ….
    vai a sapere…?!?

    https://daltonsminima.wordpress.com/2010/01/03/si-raffredda-lalta-atmosfera-imputate-le-variazioni-dellattivita-solare-da-mtg/

  37. Andreabont
    5 febbraio 2010 alle 22:17

    http://andreabont.altervista.org/sunmonitor/data.html

    e….. spero che siano dati sbagliati… perché qui mi da il vento solare quasi fermo…

  38. giorgio
    5 febbraio 2010 alle 22:23

    La potenza fenomenale di quest”inverno si nota dal fatto che nonostante il Polo abbia subito uno dei peggiori attacchi da sud nella storia recente degli inverni abbia mantenuto un”estensione pressoche nella media.

  39. Andreabont
    5 febbraio 2010 alle 22:29

    A che polo ti riferisci?

    Il polo nord è sempre rimasto sotto media, e il polo sud è rimasto sopra media.

  40. Stefano Riccio
    5 febbraio 2010 alle 22:30

    sul sito noaa lo mette adesso a 355Km/s, deboluccio ma non da record.

  41. giorgio
    5 febbraio 2010 alle 22:31

    mi rifersco al Polo Nord e di media parlo degli ultimi 4-5 anni

  42. Andreabont
    5 febbraio 2010 alle 22:33

    Bhe, si, in 4-5 anni il trend è in crescita, ma in generale ha perso così tanta estensione che siamo ancora in discesa, anche se più lenta.

    La cosa interessante è il polo sud, che anche nel lungo periodo è in netta crescita, fregandosene del riscaldamento globale…

  43. giorgio
    5 febbraio 2010 alle 22:34

    Infatti l”ho visto anche a 250KM/S niente di eccezzionale assolutamente

  44. 5 febbraio 2010 alle 22:42

    Interessante sarà vedere se proseguirà il trend molto negativo anche il prossimo Inverno da parte dell’AO…Certamente nn ci sarà più il Ninò dunque valuteremo gli effetti poi in caso con la sua sorellina 😉
    In termosfera il calo è accertato e questo è quasi sicuramente imputabile al minimo solare…

  45. giorgio
    5 febbraio 2010 alle 22:51

    Giovanni forse bastera aspettare la primavera.Ammesso che quest”anno avremo una primavera,perche mi sa che dovremo metterci il cappotto spesso.

  46. 5 febbraio 2010 alle 22:55

    Le temperature degli oceani meridionali, a parte El Niño hanno mostrato tendenze al riscaldamento sia nelle coste sud Brasile-Uruguay che nel sud pacifico, nel sud est australiano e ovest africano. Le anomalie negative nell´emisfero nord non sono state in grado di compensare le anomalie positive nell´emisfero meridionale.
    Da ció derivano le temperature globali sopra la media a gennaio


  47. Nintendo
    5 febbraio 2010 alle 23:05

    la situazione Nino e AO molto negativa è distruttiva perchè crea anomalie elevatissime ai tropoci e per colpa dell’AO anche il polo si ritrova in uan bolla di calore.
    solo la fascia temperata del NH riceve il freddo.
    la differenza sta tutta li, nel nino, se avessimo avuto una nina sarebbe stato un gennaio molto freddo, ma probabilmente con la nina l’AO non sarebbe mai stato così negativo.

  48. giorgio
    5 febbraio 2010 alle 23:06

    Io ho l”impressione che si vada a misurare sempre la dove fa piu caldo.Non mi fido di questi dati Sand.proprio per niente.Puzzano molto,scusatemi se sono diffidente,ma c”e sempre di mezzo la NASA

  49. giorgio
    5 febbraio 2010 alle 23:10

    Scusami Fabio ma cosa c”entra l”AO con la Nina?

  50. Nintendo
    6 febbraio 2010 alle 00:04

    è la circolazione atmosferica che fa la differenza, la Nina rende più forte il Vp e da configurazioni con zonalità più alta e non così bassa come quest’anno.

  51. Antonio Marino
    6 febbraio 2010 alle 08:09

    Discussione sicuramente interessante, ma completamente O.T., considerato che era stato proposto un raduno dei frequentatori di questo blog con punto di ritrovo al convegno di Allumiere.
    Non vi siete filati nè Simon, eccezion fatta per pochi che non hanno dato la loro disponibilità a partecipare, nè il sottooscritto, che per ben 2 volte ha scritto della sua completa disponibilità ad organizzarvi il soggiorno ad Allumiere.
    Complimenti per la discussione inerente la climatologia ed i vari indici, per il resto non ho parole di commento…ovviamente non avete nessuno obbligo nè verso Simone, nè soprattutto verso di me, ma un minimo di considerazione in più, soprattutto Simone la avrebbe strameritata.

    Sempre con cordialità vi saluto.
    Antonio Marino

  52. Andreabont
    6 febbraio 2010 alle 09:26

    Premetto che parlo per me, ma penso che molti altri abbiano fatto il mio stesso ragionamento.

    Non sono entrato volutamente nella polemica e non ho intenzione di entrarci nemmeno adesso. Il raduno, la conferenza, tutte cose a cui avrei voluto assistere, ma il tempo (che manca) e lo spazio (che è grande) mi rendono impossibile partecipare, nonostante l’effettivo interesse per la cosa.

    Mi spiace se qualcuno se si è offeso, ma con tutto il rispetto non è un problema mio, dato che a tenermi a casa sono cose ben più importanti di una conferenza, i cui contenuti non mi rimarranno certamente occultati.

    Io avrei preferito una videoconferenza, ma troppo spesso i nuovi mezzi di comunicazione vengono ignorati, optando per quelli vecchi che inevitabilmente creano queste situazioni.

    Saluti

  53. mistral 101
    6 febbraio 2010 alle 17:49

    Concordo con Andreabont. Anche a me sarebbe piaciuto partecipare a questa conferenza e conoscere i “redattori” di NIA.

    Ma il 27 Febbraio devo essere a Lecco per un controllo boe.

    Sarebbe una buona idea mettere on-line gli interventi e magari farci un articolo su Nia.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: