Home > Ciclo 24, Minimo di Eddy > Probabile 4° giorno spotless consecutivo per il Noaa…Tutto Normale?

Probabile 4° giorno spotless consecutivo per il Noaa…Tutto Normale?

9 marzo 2010

Direi ancora di si…o meglio, entrando nello specifico, come da copione di questo anomalo Ciclo 24!

Se consideriamo che il minimo di tale ciclo è dicembre 2008, con marzo appena iniziato siamo al 15° mese dopo il minimo solare.

Sono andato a verificare cosa accadde il 15° mese dopo il minimo di ogni ciclo a partire dal minimo di Damon iniziato a metà del 19° secolo, ed i risultati sono stati che durante i cicli del Damon ci furono giorni spotless anche dopo il 15° mese che divenivano sempre più radi coi cicli più intensi del 20° secolo!

Se paragoniamo infatti il 15° mese dopo il minimo di questo ciclo con quello del ciclo 23, vediamo che quest’ultimo dopo 15 mesi dal minimo non aveva più giorni spotless, e lo stesso accadde per il cicli 21 e 22 che comunque sono tra i cicli più forti da quando esistono le misurazioni!

Quindi che questo ciclo sia più simile ad un inizio di qualcosa di più grande ( Minimo di Eddy) non lo scopriamo di certo adesso, come del resto il fatto che esso non brillerà certo per intensità, ma le cose al momento restano abbastanza normali, almeno dal punto di vista che siano tornati dei giorni spotless…io mi focalizzerei di più sul fatto che la nostra stella dopo le “vampate” di gennaio ed i primi giorni di febbraio, è ormai un mese che non riesce più a sfornare delle regioni degne di nota e la sua stessa attività magnetica è costantemente a valori molto bassi, anche perchè la conta dei giorni spotless o dei SN giornalieri sono purtroppo viziati dalle solite problematiche che ormai noi tutti conosciamo a memoria per poterci basare e fidare solo su di essi!

Al momento resto a guardare, come ho sempre fatto del resto, restio a qualunque tipo di commento sensazionalistico sia in un verso che in un altro…come sempre sarà il sole a fare quello che vuole…

Simon

Advertisements
  1. andrea b
    9 marzo 2010 alle 14:40

    SIDC mette 0 per oggi e speriamo che ha fine mese correggano per ieri

    http://sidc.oma.be/products/meu/index.php

    TODAY’S ESTIMATED ISN : 000, BASED ON 12 STATIONS.

  2. 9 marzo 2010 alle 14:58

    Dal behind sembra che ci siano piccole AR in formazione,sbaglio?

  3. ice2020
    9 marzo 2010 alle 15:03

    Niente di preoccupante ancora…

  4. marcello
    9 marzo 2010 alle 15:10

    Grande Simon, puntuale e preciso come al solito!!!!!!!!!
    Dico la mia: sembra quasi, e sottolineo sembra, che siamo ritornati alla situazione di agosto 2009, quando le AR si formavano ma non avevano la forza per “sfornare” spot.
    Questo accade a sei mesi di distanza (agosto 09 – febbraio 10); cioè a metà circonvoluzione (si dice così?) attorno al sole da parte della nostra Terra.
    In fondo agosto 09 si è comportato come agosto 08, il febbraio-marzo 09 non lo ricordo.
    Vorrà significare qualcosa?

  5. autobas
    9 marzo 2010 alle 17:10

    rivoluzione non circonvoluzione

  6. ice2020
    9 marzo 2010 alle 18:08

    Ormai a patto che non spunti una regione con macchie in un paio d’ore (molto difficile anche in questi periodi), direi che è andata per il 4° giorno senza macchie di fila:

    https://daltonsminima.wordpress.com/dati-sole-in-diretta/

  7. apuano70
    9 marzo 2010 alle 18:31

    E vai con la mini-serie spotless!!! 😀
    Poi non dite che non l’avevo detto! 😉
    Bruno

  8. Stefano Riccio
    9 marzo 2010 alle 19:28

    te in questi casi hai sempre portato fortuna 😀

  9. autobas
    9 marzo 2010 alle 20:14

    Domani leggeremo sulle news che al Noaa c’è stata un’ondata di suicidi.
    Ih ih ihi ihi hihi

  10. slug
    9 marzo 2010 alle 20:55

    OT: Sapete dirmi come si sta svolgendo il decadimento di EL NINO e se è prevista una debole NINA per fine agosto? Grazie

  11. Andreabont
    9 marzo 2010 alle 20:57

    No, figurati, si alleeranno con l’IPCC e diranno che il minimo solare è causato dalla anidride carbonica! XDXDXD

  12. 9 marzo 2010 alle 21:00

    el nino si sta indebolendo…. in zona 1+2 passeremo in NINA già fra 1-2 mesi ma in zona 3.4, la più importante andremo su neutro/nina solo a fine giugno secondo le attuali previsioni.

  13. Andreabont
    9 marzo 2010 alle 21:07

    OT: Per i ghiacci va abbastanza bene.

    http://www.ijis.iarc.uaf.edu/en/home/seaice_extent.htm

    Ad oggi siamo in estensione sopra al 2004, 2005, 2006, 2007, 2009 e stiamo puntando a superare anche il 2008, non male come risultato per ora.

  14. Pablito
    9 marzo 2010 alle 22:36

    Livingston e Penn hanno sempre più ragione: non si riescono a formare le macchie. Basta guardare il magnetogramma di SOHO che è sconfortante. Ma se hanno ragione fino in fondo anche andando avanti con il ciclo non si formeranno. Se poi la corrente a getto proveniente dall’Artico si rinforza, come dice Roberto Madrigali qui:
    http://notizie.virgilio.it/cronaca/clima-inverno-2010-era-glaciale.html
    è facile aspettarsi un mutamento climatico più repentino di quello proposto da L&P

  15. André R.
    10 marzo 2010 alle 05:57

    mha…Madrigali non mi è mai piaciuto perché spara le cose senza basi scientifiche secondo me.
    La teoria di quest’uomo corre su scale temporali di migliaia di anni…
    ma lui cerca verifiche negli eventi settimanali…o stagionali..

    non ho altro da aggiungere.

    Bisogna che qualcuno gli insegni che il problema non è tanto se farà caldo o freddo, quanto che lui quando ci presenta le sue teorie ci rincoglionisce con un minestrone dove utilizza aspetti che riguardano il centimetro con aspetti che si misurano in anni luce…

    poi la autoreferenzia chiamandola teoria ma non ho capito quale sarebbe la teoria: che sta iniziando la glaciazione? certo lo sappiamo tutti che siamo verso la fine di una era interglaciale…ma parliamo di millenni…
    ora in molti tireranno fuori la storia del repentino cambiamento che avvenne 8000 anni fa a causa del blocco della corrente del golfo, ma quella non fu una glaciazione, visto che si ripercosse solo in europa e ad una limitata porzione dell’asia. una glaciazione è quando l’ intero emisfero subisce un grande raffreddamento dovuto generalmente a cause cosmiche (inclinazione dell’asse terrestre in primis e attività solare).
    E poi scusate ragazzi ma vi rendete conto cosa comporterebbe anche “solo” una nuova Peg??, per esempio io da casa mia dovrei andarmene o quasi, già che l’economia del pianeta non gira molto bene, ne potrebbero trarre vantaggio forse solo i paesi del cosidetto terzo mondo, in quanto vi sarebbe un addolcimento delle condizioni climatiche.

  16. enrico
    10 marzo 2010 alle 07:14

    Magari può sembrare strano che ci siano giorni a zero macchie dopo settimane di attività intensa.
    Guardate, ad inizio 1998, ripresa del ciclo scorso, 23, si hanno dei giorni a zero macchie dopomesi (non settimane…) di attività intensa, con macchie anche oltre 100, periodo durato da settembre a gennaio ! Ed i primi mesi del 1998 che sembrano quasi in controtendenza rispetto
    agli ultimi del 1997..

    giorno a zero macchie a settembre 1997 :

    ottobre-dicembre 1997 con intensa attività solare :

    gennaio 1998 con i giorni a zero macchie e con mesi di attività solare meno intensa :

    La tendenza la si capisce solo mesi dopo.

  17. Nitopi
    10 marzo 2010 alle 07:18

    DIrei MOLTO bene…

    da questo grafico siamo rientrati addirittura nei 2-sigma della statistica 1979-2000

    Ricordo che un dato si può ritenere parte delle variazioni statistiche dello stesso fenomeno quando e’ entro i 3 sigma….

    Ciao
    Luca

  18. Pablito
    10 marzo 2010 alle 08:24

    Non dico che tu non abbia ragione per certi aspetti André R, ma se in questo momento ti trovassi come me ad oscillare nel il mio palazzo sotto i colpi di bora a 180 km/h, cosa che non ho mai visto prima, qualche dubbio circa la PEG potrebbe incorrere.

  19. agrimensore g
    10 marzo 2010 alle 09:08

    Grazie Luca, sei sempre molto preciso!

  20. agrimensore g
    10 marzo 2010 alle 09:20

    Scusate vado anch’io fuori tema, ma sono usciti gli atti del convegno di Allumiere: http://www.climatemonitor.it/?p=8357
    Inoltro, nel sito si possono porre domande a Scafetta. Io ne ho posta una, ma direi che più che la mia, è la domanda di NIA (e di Ale in particolare).
    Scafetta è stato così gentile da rispondere!!!

  21. Michele
    10 marzo 2010 alle 09:23

    A Volterra(Pisa)…..
    (500mt. sul livello del mare) 80 cm. di Neve!
    è tutto normale !
    Come l’alluvione di ieri in Australia e l’attività sismica di quest’ultimi mesi!

  22. andrea b
    10 marzo 2010 alle 09:54

    grazie ho scaricato le relazioni molto interessante

  23. André R.
    10 marzo 2010 alle 10:30

    certo è capitato nella peg ma dovrebbe farlo per piu anni e non in un episodio isolato, ovviamente spero anche io in un raffreddamento, se ci sarà una peg ci si adatterà…

  24. artax
    10 marzo 2010 alle 10:45

    Concordo su tutto quello che ha detto Andre R su Madrigali che nelle sue teorie sembra confondere elelmenti di climatologia e meteo

  25. 10 marzo 2010 alle 11:26

    ALLUVIONE ancora una volta nella mia zona tra Giampilieri e Messina Sud ecco le immagini…ho fatto 4 km a piedi…poi ci sn i video in attesa che li metta..Un ferito a Briga e un miracolo che non ci sono scappati altri morti..

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=5423

  26. adri63
    10 marzo 2010 alle 12:30

    un’altro disastro annunciato . i modelli lo prevedevano , non capisco x non venga avvisata la popolazione . meglio una notte all’aperto che la morte. e meno male che non ci sono stati morti. tutta la mia comprensione ho provato di persona nel 1990 e nel 2009 un’alluvione. ora non mi fido più di nessuno e seguo il su il meteo .it il tempo, quando vedo colore viola sulla mia zona mi allerto da solo e sto pronto a salvare la pelle . x andrè, madrigali non mi piace, da troppe cose scontate, questo blog l’ha sempre detto, x una peg si va con i piedi di piombo

  27. ice2020
    10 marzo 2010 alle 13:33

    infatti io ho considerato il 15° mese dopo il minimo, che enl caso del ciclo 23 è febbraio 98 che corrisponde a marzo 2010!
    Cmq cambia poco la sostanza, anch’io nel mio articolo ho scritto che ne deve passare di acqua sotto i ponti…

    Ciao

  28. 12 marzo 2010 alle 13:49

    si, tuto e’ normale..

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: