Home > Minimo di Eddy, Nowcasting Solare > 10° giorno spotless consecutivo per il L&N’s count!

10° giorno spotless consecutivo per il L&N’s count!

19 aprile 2010

5° per il Sidc (6 con oggi) e 4° per il Noaa (5 con oggi)!

Francamente sono un pò stupito di riaver avuto delle serie così interessanti, un altro tassello (posto che ce ne fosse bisogno) che fa ritenere questo minimo più vicino a quelli ottocenteschi piuttosto che a quelli novocenteschi!

Il sole sembra riessersi bloccato, i dati medi mensili sono oggi come oggi addirittura più vicini a quelli di dicembre, quando il il nostro astro aveva intrapreso la strada più convinta di uscita dal minimo.

La vecchia AR 1057 in verità ha da poco varcato la soglia del visibile solare anche se al momento non sono presenti macchie al suo interno, ma non è da escludere comunque che quando sarà emersa tutta, qualche spots possa anche comparire:

Il Minimo di Eddy continua, i prossimi mesi saranno determinanti per le sorti della nostra stella!

Stay tuned, Simon

  1. Nintendo(FABIO)
    19 aprile 2010 alle 17:23

    il distacco dagli altri conteggi è evidente in questo mese.

  2. Fabio2
    19 aprile 2010 alle 17:26

    in effetti, arrivare al 18 di aprile con un solar flux medio poco sopra i 76 è sorprendente.
    A questo punto maggio e giugno diventano ancora più interessanti per capire se il Sole sia ripartito sul serio o meno.

  3. andrew
    19 aprile 2010 alle 17:29

    Io non voglio fare il saputello ma cosa vi avevo detto i giorni scorsi?🙂

    Poi devo fare una rettifica il vulcano partito non è il Katla ma l’Hekla😦

  4. Fabio2
    19 aprile 2010 alle 17:30

    forse è partito, si attendono conferme.

  5. bora71
    19 aprile 2010 alle 17:33

    In Islanda ha appena iniziato a eruttare un altro vulcano. Stavolta il nome è più facile, si chiama Helka.

  6. apuano70
    19 aprile 2010 alle 17:53

    Il 1° marzo, a commento dell’articolo di Ale sul Recinto di Carrington scrivevo:

    “apuano70 (11:36:03) :

    Ottimo e chiarificatore come sempre Ale!
    Credo che i prossimi mesi ci riserveranno emozioni veramente uniche!
    Se non sbaglio, data la maggiore velocità della Terra rispetto ai giganti gassosi, dovremmo uscire in maniera relativamente veloce dal cono di influenza visibile del recinto di Carrington: ciò potrebbe significare una nuova diminuzione delle macchie visibili o il ritorno a giorni spotless, senza considerare che, dato il progredire dell’allineamento, le porzioni di angolo che costituiscono il recinto si chiuderanno ancora di più….
    Sempre più interessante questo momento!”

    Se tanto mi da tanto, è probabile che il recinto si sia davvero ridotto e adesso pure parzialmente nascosto alla nostra visuale…..
    Eh si! Viviamo proprio in tempi interessanti!!!
    Bruno

  7. apuano70
    19 aprile 2010 alle 17:55

    OT:
    Simon: 1.000.000 di visite!!!
    Congratulazioni!!!
    Bruno

  8. ice2020
    19 aprile 2010 alle 18:04

    nn sn ancora quelle ufficiali! 🙂

  9. Luigi Lucato
  10. andrew
    19 aprile 2010 alle 18:21

    Ragazzi ma il Laky com’è messo?

  11. bora71
    19 aprile 2010 alle 18:24

    OT
    intanto si comincia con l’Africa..

  12. andrew
    19 aprile 2010 alle 18:25

    non so se si vede ma sono le riprese aeree del vulcano

  13. andrew
    19 aprile 2010 alle 18:29

    e questo è spettacolare

  14. 19 aprile 2010 alle 18:34

    Guardate che danni ha subito un boeing F-18 dell’aviazione Finlandese dopo un breve volo, i motori sono ridotti ad un colabrodo!!!
    http://www.flightglobal.com/articles/2010/04/16/340727/pictures-finnish-f-18-engine-check-reveals-effects-of-volcanic.html

  15. Nitopi
    19 aprile 2010 alle 18:40

    Il vulcano “Evvappiglianterkul” colpisce 8)
    Ciao
    Luca

  16. 19 aprile 2010 alle 18:51

    L’helka non ha eruttato. La notizia è nata a causa di un “idiota che ha ruotato la webcam verso un altro vulcano”. L’immagine si è poi diffusa nel web ed è arrivata al TG. Adesso gli scienziati smentiscono, dicendo che non sta eruttando. E a vedere dalle altre webcam è effettivamente così.

  17. 19 aprile 2010 alle 18:53

    Evvappiglianterkulagw… mancavano le ultime tre lettere.
    Il minimo solare continua e probabimente aprile nei conteggi “ufficiali” sará ai livelli di dicembre. Con i nostri conteggi invece il ciclo 24 ha appena avuto un piccolo singhiozzo ed é finito lí, per ora.
    Poi non scordiamoci che tra poco avremo anche un importante minimo bicentenario di Gleissberg che accoppiato al minimo undicennale fará che avremo un grand Eddy´s minimum bello profondo profondo.
    Tempi freddi si avvicinano.

  18. Nintendo(FABIO)
    19 aprile 2010 alle 19:09

    segno che le T globali caleranno nei prossimi mesi.

  19. Andrea b
    19 aprile 2010 alle 19:09

    è possibile se così fosse il propongo il nobel ad Ale 🙂

  20. Nitopi
  21. andrew
    19 aprile 2010 alle 19:55

    Ragazzi ma il Laki com’è messo? E’ quello che provoco grossi guai nel 1783-4

  22. 19 aprile 2010 alle 20:01

    Simon i miei più sinceri complimenti per il traguardo raggiunto…quello che hai creato è grande,e la passione che mettiamo tutti noi ogni giorno ne è la dimostrazione…e adesso inizia il bello!!!!!!Comunque quella che hai postato dovrebbe essere la webcam del katla,l’Helka è innevato e a causa del brutto tempo non si vede molto…un saluto a tutti voi ragazzi……

  23. Michele
    19 aprile 2010 alle 20:24

    Sto cercando conferme a questa notizia ….

    http://www.itar-tass.com/eng/level2.html?NewsID=15039751&PageNum=0

    Un’altra bufala oppure pure questo vulcano si è veramente riattivato ?

    “Shiveluch volcano in Russia’s Kamchatka peninsula erupts ash”

  24. 19 aprile 2010 alle 20:46

    Ciao Michele,
    lo Shiveluch giá era in fase pre-eruzione. Tra il 19 e il 29 marzo le colonne di cenere avevano raggiunto i 4 Km di altezza e una deriva al 21 marzo di 40 Km verso N-E. Vi era giá stata una forte esplosione il 22 marzo con una nuvola di cenere che aveva raggiunto i 7 Km di altezza.
    http://www.painelglobal.com.br/vulcao.php?report=11&bd=30mar2010
    I tremori stavano continuando ad aumentare e quindi nulla di strano che ci sia stata oggi un´altra forte emissione di ceneri.
    Il vulcano è sotto monitoraggio continuo.

  25. 19 aprile 2010 alle 20:52

    Vicinissimi ci sono 2 altri vulcani che hanno cominciato la loro fase esplosiva nello stesso periodo dal 18 marzo.
    Si tratta del Kliuchevskoi
    http://www.painelglobal.com.br/vulcao.php?report=7&bd=30mar2010
    e del Karymsky
    http://www.painelglobal.com.br/vulcao.php?report=2&bd=30mar2010

    La situazione nella zona per l´aviazione é di allarme arancione. Ma siccome non incomoda i passegeri europei passano piú dimenticati.

  26. giorgio
    19 aprile 2010 alle 20:58

    http://www.persicetometeo.com/public/popup/solar_activity.htm questo mese di aprile e” una botta grossa per il ciclo 24,forse non finale ma quasi,il deterioramento dell”attivita va oltre ogni previsione.Non e stato un calo graduale bensi netto e duraturo.Chiaro che il recinto si sta chiudendo e gli effetti sono sotto gli occhi di tutti.Non ho mai dubitato di Ale fin dalla pubblicazione del suo articolo ai primi di febbraio.

  27. Michele
    19 aprile 2010 alle 20:59

    Grazie Sandro ho risolto la questione prendendo informazioni da questo sito….
    da salvare fra i preferiti!

    http://www.avo.alaska.edu/activity/

  28. Peter Pan
    19 aprile 2010 alle 21:00

    There are 4 volcanoes are active:

    Kamchatka Peninsula, Russia

    Last Updated: Thu Apr 15th, 2010 16:14 PM
    Karymsky ORANGE
    Bezymianny YELLOW
    Kliuchevskoi ORANGE
    Sheveluch ORANGE

    Code Orange is watch, Code RED is warning. Do the codes have been changed?

  29. 19 aprile 2010 alle 21:07

    incredibile come questi terremoti ed eruzioni siano sempre più in aumento!

  30. 19 aprile 2010 alle 21:13

    E non ci scordiamo dell`Etna o “‘a muntagna” come solo noi che siamo nati alle sue falde la possiamo chiamare.
    Queste sono le immagini dell´8 aprile

    Etna : SE-Krater (IMG_1560)
  31. Michele
    19 aprile 2010 alle 21:19

    Infatti non passa giorno che nel Sud Italia ci sia una scossa….

    http://193.206.223.22/sismologia/analisti/analisi.asp

    Cliccate su ultimi 30 giorni e poi aggiorna!!
    Tutte con profondità minore di 5Km.!

  32. 19 aprile 2010 alle 21:25

    Un piccolo OT per fare i complimenti a Simon che oggi ha battuto il precedente record di visite giornaliere con 5100 visite quando ancora manca 1/2 ora per la fine della giornata.

  33. Michele
    19 aprile 2010 alle 21:29

    oh yeah !!!!!!!

  34. ALE
    19 aprile 2010 alle 21:35

    Buona sera a tutti Voi!
    Prima di tutto complimenti a Luca per il POST di ieri, da sottolineare come la notizia originale venga “venduta” dal Prof. Hathaway come una ricerca di una sua collaboratrice… a buon intenditore poche parole….
    è vero che i flussi hanno aumentato la velox ma si tratta di un aumento relativo, relativo ai record di lentezza fatti registrare nel 2006!!!!
    Ricordo a tutti di avere pazienza, seguiamo con attenzione e tanta umiltà quanto la nostra amata stella ci propone….
    Comunque notevoli i 4 gg spotless ufficiali, dopo il 12 di Wolf dato dal NOAA al NULLA 4 gg fa sono veramente contento della lezione che il Sole sta impartendo!!!!
    Con calma ci si avvicina ai mesi più significativi del SC24 che potrebbe ripartire o sprofondare verso un minimo davvero profondo!!!
    Ricordo ancora le ultime previsioni del compianto Prof. Niroma che disse la scorsa primavera: un aumento dell’attività solare negli ultimi mesi del 2009 e nei primi mesi del 2010 è probabile, quindi il SC24 potrebbe anche abortire magneticamente nel proseguo del 2010!!!
    Grande Timo!!!
    ALE

  35. ice2020
    19 aprile 2010 alle 21:47

    Il merito nn è solo mio, ma soprattutto vostro!

    Simon

  36. ice2020
    19 aprile 2010 alle 21:49

    Eh si, prossimi mesi determinanti caro Ale!

  37. 19 aprile 2010 alle 21:57

    Ale volevo farti notare che mi sembra ci sia una facula a polarita invertita nell´emisfero sud del sole ad una latitudine di circa 45° sud spostata un poco a dx dell´asse mediano del sole.
    si puó vedere dal magnetogramma

    e dall´EIT 195

    Io non dico cosa penso……

  38. 19 aprile 2010 alle 22:03

    Ma sí lo dico, quella ha tutta l´aria di essere una facula ciclo 25!

  39. 19 aprile 2010 alle 22:04

    Hai ragione Sand,anche se piccola si vede che è a polarità invertita…e la sua latitudine…..Sand puoi anche dirlo,non ci spaventiamo mica….

  40. 19 aprile 2010 alle 22:06

    Ce l’ha scritto in fronte 25!!!!

  41. giorgio
    19 aprile 2010 alle 22:14

    I prossimi mesi non saranno altro che la conferma di quello che Ale ha scritto.Abbiate pazienza pero non vi preoccupate la fine del ciclo 24 e” certa.La storia si ripete e il metodo deterministico e” al di la della conoscenza della fisica solare si e” sempre dimostrato il piu veritiero.

  42. 19 aprile 2010 alle 22:32

    Contrariamente a quanto annunciato in precedenza l’attivita’ eruttiva del vulcano islandese Eyjafjallajoekull e’ aumentata. Dopo 5 giorni dal cratere e’ stata emessa una nuova grande nube di cenere che si dirige verso il Regno Unito. Lo riferiscono le autorita’ aeree britanniche

  43. ice2020
    19 aprile 2010 alle 23:24

    Altre news sui vulcani?

  44. bari87
    19 aprile 2010 alle 23:42

    ragazzi come si distinguono le macchie a polarità invertita?

  45. 19 aprile 2010 alle 23:53

    Cicli pari come l´attuale 24: emisfero nord del sole: nero a dx e bianco a sx
    emisfero sud al contario bianco a dx e nero sx.
    Cicli dispari: é l´inverso.

    Le macchie a polaritá invertita hanno la polarita dei cicli dispari mentre siamo ancora in un ciclo pari.

  46. Andreabont
    20 aprile 2010 alle 09:02

    Sono semplicemente più “sentiti”, a livello statistico siamo in perfetta media con gli anni precedenti.

  47. slug
    20 aprile 2010 alle 10:19

    in base a quali parametri, gli esperti, parlano di una possibile eruzione del katla nel giro di pochi giorni?

  48. bari87
    20 aprile 2010 alle 10:34

    ho capito..grazie mille per la disponibilità sand!😉

  49. ice2020
    20 aprile 2010 alle 10:40

    Soprattutto sarebbe legata al fatto che storicamente quando erutta il vulcanno dal nome impronunciabile, nel giro di poco ha quasi sempre eruttato anche il katla, poi ci sn tremori costanti nella zona del katla.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: