Home > Cambiamenti Climatici, Global Warming, IPCC > IL GW È CAUSATO DALL`UOMO…O MEGLIO DAGLI ERRORI UMANI!

IL GW È CAUSATO DALL`UOMO…O MEGLIO DAGLI ERRORI UMANI!

22 aprile 2010

È proprio cosí, le temperature globali sono in aumento come abbiamo potuto tutti vedere dai dati che mensilmente ci sottopongono. Anche questo inverno che molti credevano freddo, freddissimo con tanta neve caduta, con la calotta polare ai massimi in tanti anni é stato in realtá molto piú caldo degli anni passati. Hanno dato la colpa al Niño, all´estate nell´emisfero sud, al fatto che tanta neve e ghiaccio erano la prova del nove del riscaldamento globale.

Ma é la realtá?

Il riscaldamento globale é di origine umana certamente, ma non come vanno dicendo gli stregoni dell´AGW, ma nel senso che ora si sta cominciando a spulciare nei dati grezzi che prima di oggi nessun aveva mai verificato tranne i soliti noti e si sta vedendo che gli errori UMANI sono tanti, tantissimi, troppi!
Errori nelle misurazioni delle centraline terrestri, errori nelle misurazioni satellitari, errori gravi e ripetuti nelle misurazioni delle boe oceaniche. E guarda caso TUTTI questi errori umani vanno verso un’unica direzione: mostrano un aumento delle temperature.

Guardiamone alcuni:

Centraline terrestri:

Negli aeroporti, e lasciamo stare che tipo di temperature, le centraline prendono automaticamente le temperature che vengono trasmesse alla torre di controllo dove qualcuno le registra molte volte anche manualmente, in tantissimi paesi ancora sottisviluppati, mentre in Europa e America si utilizza il sistema METAR che offre automaticamente le temperature e il grado di rigiada.

http://it.wikipedia.org/wiki/METAR

Nelle letture che il Metar offre le temperature negative vengono espresse con la lettera M.
E come dicevo in moltissimi aeroporti i dati sono codificati a mano. E invece di usare la semplicissima espressione -10 o -5 si scrive M10 o M5. Capita che qualche tecnico in aeroporto anziché scrivere M10 mette il piú logico e intuitivo -10 tutti questi dati vengono scartati dal sistema METAR. Inoltre il Metar non fa nessuna verifica per vedere se i dati giornalieri, anzi di ogni ora, come vengono presi, sono discordanti con tutti gli altri dati.
E anche se qualcuno si accorge dell´errore non si puó piú correggere perché i dati sono stampati e resi definitivi ogni ora. E ogni ora il NOAA li prende e li rende definitivi.
Vediamo praticamente cosa succede:
L´aeroporto russo in Siberia di Mirnvy fa parte della rete GHCN con relazioni in formato Metar. L`11 novembre 2009 qualcuno all´ora di pranzo (eheh!) dimentica di mettere la M prima della temperatura di 20 negativo e cosí diventa 20 positivo. Con questo risultato giornaliero:

E sono molti che fanno questo errore UMANO;
La cittá di Yatusk una delle pié fredde del pianeta il 14 novembre 2009 in inverno siberiano segnala una temperatura massima di + 79°F e una minima di – 23°F ovvero +26°C e minima -30,5°C.

e ancora la stessa stazione il 14 dicembre 2009 segnala

cioé +33,8 massima e – 36,6 minima.
sballando cosí le temperature medie. Che segna il 14 dicembre solo -2°C e il giorno dopo il 15 dicembre quello esatto di -32°C.

Altro esempio quello di Nizhnevartovsk sempre in Siberia il 7 dicembre 2009

E ancora il 25 dicembre è NATALE e capiamo gli uomini in Siberia con quel freddo e tanta vodka.

Un altro piccolo errore umano nel gennaio 2009 durato questo 7 ore prima di essere corretto dall´addetto che ha preso il posto del precedente addetto molto disattento.

Ma non é solo colpa della vodka, questo nelle isole Svalbard il 2 ottobre 2008

E questo ad Eureka, Northwest Territory, Canada il 3 marzo 2007.

E questo in America a Nico Station, University of Wisconsin 9 Dicembre 2009

Solo alcuni esempi di temperature da centraline e sicuramente da ora in poi ne usciranno fuori tantissimi altri perche gli scettici sono tignosi e quando si impuntano non li ferma nessuno.

Passiamo adesso alle temperature satellitari del GISS

Questo é stato scoperto per caso ma chissá quanti ce ne sono stati anche in passato.

Mostra tutta la penisola finlandese con variazioni di temperature che l´hanno resa calda calda come una zona tropicale.
La stessa GISS nel suo sito ammette che qualcuno ha dimenticato di mettere il segno – (meno) prima delle temperature.
Questo scandaloso errore é stato visto perché proprio scandaloso ma se le temperature sono di -5 o – 3 e qualcuno in qualsiasi posto del mondo si dimentica di mettere il segno negativo diventano +5 e +3 troppo poco per notarlo visivamente ma le temperature aumentano lo stesso!

Infine voglio parlare di qualcosa che NESSUNO fino ad adesso ha mai discusso: parlo delle temperature rilevate dalle boe oceaniche.
Questa é recentissima cioé tra il 9 e il 19 aprile, la boa é la numero 48534 che si trova a circa 80° Nord nel Mare Artico.

Il 9 aprile alle ore 14,30 la boa segna una temperatura dell´aria +24° anziché il -24°
Il 10 Aprile la boa alle 14,10 segna + 23,7 anziché la stessa temperatura ma NEGATIVA,
Sempre il 10 aprile alle 20,30 e alle 21 segna + 24°C.
L´11 Aprile alle 00,20 segna + 24,6
Alle 3,50 +25,1°C,: alle 5,20 +24,8°C.
Alle 10,00 + 24,9 ecc ecc…
Il 19 Aprile alle 10,10 la boa segna +16,8 anziché -16,8°C.
Ho giá verificato ed anche altre boe mostrano gli stessi errori. Ogni tanto viene trasmessa una temperatura col segno positivo anziché negativo!!
Le medie giornaliere sono sballate e le medie mensili sono una farsa! Fate qualche piccolo calcolo con excel e vedrete che basta una sola temperatura falsata giornalmente per avere un incremento della variazioni mensili… come quelle che ci stanno dando in questi mesi a cui nessuno con un poco di intelligenza crede.
Chi si vuole passare un poco di tempo potete verficarlo qui:

http://www.sailwx.info/shiptrack/shipposition.phtml?call=48534

oppure questa altra boa:

http://www.sailwx.info/shiptrack/shipposition.phtml?call=48537

Sarebbe allora il caso di verificare se questi errori si trovano in altre boe oceaniche!!

Siamo nelle mani di NESSUNO le temperature globali non valgono NULLA!!!

SAND-RIO

  1. autobas
    22 aprile 2010 alle 04:02

    Se poi scrivi a qualche giornalista dicendogli che le temperature che ha scritto nel suo articolo non stanno nè in cielo nè in terra ti rispondono con la sufficienza tipica del Beota condiscendente e pontificano di Ipcc Noaa e stro@@@te simili ( m’è successo). Poi quando arriverà il giorno che scriveranno di Gw con la neve fuori alta 1 metro diranno ancora che è un effetto collaterale del Gw e che l’Ipcc l’ha sempre detto e che loro bla bla bla. Però quando gli dici che il riscaldamento ha colpito anche Giove Marte Titano, bene loro NON NE SANNO NULLA. Complimenti per la pazienza certosina nella raccolta dati.

  2. nitopi
    22 aprile 2010 alle 06:12

    Li manderei a fare un corso di ripasso con il mitico Valerio Gracco …. Non il senatore Romano ma il mio vecchio prof di Sperimentazioni di Fisica 1……
    Qullo che, in un pomeriggio, per addestrarci all’analisi dei dati ,dopo averci smistato a gruppi di quattro, ci fece contare, misurare e mettere su differenti istogrammi circa 2000 oscillazioni di un pendolo….. Quel giorno siamo usciti tutti alle 20:30 con una certo qual mal di mare indotto…. Ma qualcosa ci e’ rimasto….

    Ciaoo
    Lcua

  3. Omar
    22 aprile 2010 alle 06:46

    ho guardato i datidi una delle boe e faccio un rapido conto:
    se una boa segnala -14 per 30 giorni la media è ovviamente -14 = (-14*30)/30
    se in uno dei giorni viene segnalato +14 la media diventa (-14*29 +14)/30 = -13
    cioe’ basta un giorno sbagliato per cambiare la T media del mese di 1 grado.
    vedete voi…..
    si spera che l’errore sia solo nella grafica dei dati e non sui conti…. o sono troppo ottimista?

  4. fabste2008
    22 aprile 2010 alle 07:30

    No i conti purtroppo sono fatti con i dati presi da queste tabelle, li fanno con il computer nesuno ormai usa più la carta e le operazioni in colonna, quindi tutti gli anni questi errori si sono sommati facendo apparire la terra come un grande forno, questo a parere mio pone un altro problema, se davvero si è costruito il grafico delle temperature con i dati sbagliati, di quanto si discosta la temperatura media vera da quella calcolata? e siamo davvero certi che ci sia stato un riscaldamento o un raffreddamento dell’atmosfera? non potremmo essere sempre in media nelle variazioni naturali?

  5. sbergonz
    22 aprile 2010 alle 08:01

    Ho guardato le boe dell’artico e tutte quelle che ho visto fanno errori quotidiani, anche 2 volte al giorno in positivo. Poichè l’artico è mare e la maggior parte delle temperature penso sia rilevata con boe, in più gli errori sono fatti sui segni negativi… Dio mio! Ora capisco perchè l’artico è la parte del mondo con più AGW.

  6. sbergonz
    22 aprile 2010 alle 08:03

    Povera scienza del clima…

  7. Albert010
    22 aprile 2010 alle 08:06

    Uno degli articoli più belli degli ultimi anni, una vera demolizione della boria e prosopopea con la quale i media e tanti pseudo-esperti meteo (così numerosi in questi anni) prendono sempre per oro colato i dati che vengono loro presentati, senza minimamente preoccuparsi di ragionare, verificare, approfondire, e capire quale affidabilità meritino, e quali margini di errore (tecnico e umano) vi possa essere nell’utilizzo di questi strumenti.

    Una sola parola: GRAZIE!

    Diffonderò quest’articolo più che potrò!

  8. Alex
    22 aprile 2010 alle 08:20

    Bell’articolo, da diffondere il più possibile anche se sono sicuro che i sostenitori dell’AGW continueranno a inventarsi qualche frottola per negare anche i fatti.

  9. fra
    22 aprile 2010 alle 08:22

    segnalo una bufera di neve sul Katla… http://www.ruv.is/katla

  10. Andrea b
    22 aprile 2010 alle 08:27

    si lo dice proprio il titolo l’antropic global warming AGW non può che essere causato dall’Uomo…….da tutti gli errori che l’uomo fa nel misurare le temperature della terra🙂

    Dopodiché dicono che un errore in una centralina non è statisticamente significativo.

    Grandissimo articolo

  11. fabste2008
    22 aprile 2010 alle 08:39

    Se non ci si può più fidare manco dei dati sulle temperature, allora sarebbe da aspettarci ”errori” in tutti i dati sul clima, superficie del ghiaccio marittimo, alpino, calotte antartiche e della Groelandia, livello dei mari, e anche della percentuale della CO2 nella atmosfera, scandaloso, semplicemente scandaloso, chi di dovere si dovrebbe vergognare, AGW è la bufala del secolo anzi forse la bufala più grande nella storia dell’uomo

  12. EnzoDD
    22 aprile 2010 alle 09:08

    Bellissimo articolo… ma se gli errori delle centraline ci sono sempre state cosa vuol dire che ce ne sono sempre di piu’?
    Poi un piccolo OT: E’ finita la serie spotless?…ho visto che Catania ha segnalato una macchia!

  13. Gianfranco
    22 aprile 2010 alle 09:08

    Sand 6 un mito!! NIA da Nobel!!

  14. mafrasen
    22 aprile 2010 alle 09:24

    Buongiorno. La questione dell’artico è lampante e ci avrei scommesso che le temperature avevano difetti di rilevazione, ma anche nel nostro piccolo ci sono situazioni da non credere. Molti giorni di questo freddo inverno ho segnalato ad un visitatissimo sito meteo che le temperature che venivano riportate come ufficiali, e quindi venivano inserite nei grafici di calcolo quotidiani, rilevate nell’aeroporto di Falconara Marittima AN, erano sensibilmente più alte di quelle che venivano riportate dalle decine di meteoreporter delle località limitrofe, anche di diversi gradi, ma mi è stato sempre risposto che quelli sono i dati ufficiali e non si possono discutere; almeno togliessero il termometro dal reattore dell’aereo!!!!
    Vi sostengo in pieno.

  15. bari87
    22 aprile 2010 alle 09:57

    mamma mia in che mani è la stragrande maggioranza della gente….:I

    sono grato a simon per avermi fatto scoprire nia!..

  16. ice2020
    22 aprile 2010 alle 10:48

    Dici bene, questa è la situazione in Italia, ma all’estero non è molto diversa e nell’artico anche molto peggio…

    Simon

  17. ice2020
    22 aprile 2010 alle 10:49

    Cmq l’articolo è di Sand-rio, uno che si è fatto strada qua dentro😉

    Chapeau!

  18. ice2020
    22 aprile 2010 alle 10:52

    Qualcuno mi chiedeva giorni fa se era possibile una serie spotless di 20 giorni…io gli risposi che per il sidc era quasi impossibile…basta vedere cosa hnno contato stamane catania e locarno, i 2 principali osservatori del sidc stesso…

    W LA CONTINUITà COLPASSATO!

    Simon

  19. 22 aprile 2010 alle 11:00

    Intanto l’ITCZ è ancora più bassa rispetto alle medie…incredibile guardate quì:http://www.cpc.noaa.gov/products/fews/ITCZ/itcz.shtml

  20. 22 aprile 2010 alle 11:13

    Per chi abbia voglia e tempo per verificare le temperature a livello mondiale, questo é il sito
    http://www.wunderground.com/history/airport/BGQQ/2010/2/4/WeeklyHistory.html?MR=1

    Questo é proprio quello dell´aeroporto in Groenlandia del 4 febbraio 2010 dove a un certo punto si passa dai -18 ai -1… forse é partito un aereo in quel momento?

  21. fabste2008
    22 aprile 2010 alle 11:17

    Qualcuno mi sa spiegare quel +16°C in piena Polonia non è la prima volta (anche in pieno inverno) che osservo in quel punto temperature di 20-25°C più alte rispetto alle temperature circostanti, errore o mal funzionamento o cosa?

  22. ice2020
    22 aprile 2010 alle 11:20

    Prova ad indovinare…

    Dopo il climate gate i dati sn stati resi pubblici, e questi sn i risultati…

  23. adri63
    22 aprile 2010 alle 11:21

    bravo sand, ormai siamo alla frutta, invece di lavorare secondo scienza e coscienza …… tirate voi le conclusioni

  24. 22 aprile 2010 alle 11:25

    Queste le misure dell´aeroporto di Cape Hooper in Canada il 23 febbraio
    http://www.wunderground.com/history/station/71093/2010/2/23/DailyHistory.html?req_city=NA&req_state=NA&req_statename=NA&MR=1

    Dai – 21 si passa ai – 9
    Quindi non é solo questione di segno negativo che diventa positivo, ma c’è qualcosa di molto piú grosso sotto queste strane variazioni.
    Molte centraline sono guaste? Sono gli aerei che partono che fanno sballare le temperature? Ma qui vedete anche la pressione come sballa!

  25. 22 aprile 2010 alle 11:32

    Per ultimo qui in Norvegia dal 19 marzo 2010 e per tutto il mese abbiamo avuto temperature tropicali con una temperatura minima di +31°C e una massima di + 33°C.
    Invece di stare lí a prendere freddo andate in Norvegia il nuovo paradiso tropicale!

    http://www.wunderground.com/history/station/01009/2010/3/19/MonthlyHistory.html?req_city=NA&req_state=NA&req_statename=NA&MR=1

  26. EnzoR
    22 aprile 2010 alle 11:33

    Grande articolo di Sandro,diventato ormai punto di riferimento per questo sito

  27. ice2020
    22 aprile 2010 alle 11:35

    😆

  28. EnzoDD
    22 aprile 2010 alle 11:50

    Non capisco davvero Sandro…tutto il mese di Marzo in Norvegia ci sono state temperature cosi’ elevate???? ….ma e’ uno scherzo questo sito?…

  29. 22 aprile 2010 alle 11:58

    Sono le temperature rilevate all´aeroporto di Phippsoya in Norvegia. Certo é che il mese di marzo cambia per tutta quella area.
    Il GISS poi amplia quelle temperature ad una area di 250 Km e arriva ai 1200 KM intorno a quel punto di rilevazione. Ecco che tutta la pensisola scandinava ha una variazione positiva di poche decimi di grado e nella mappa diventa rossa rossa (di vergogna?). Se ci aggiungiamo le cretinate delle temperature in Finlandia come scritto nell´articolo possiamo tranquillamente dire che le variazioni della temperatura di marzo a livello globale È FALSA!
    Ricordiamoci che a livello globale parliamo di decimi di grado di variazione.
    Basta poco quindi.

  30. ice2020
    22 aprile 2010 alle 12:05

    In TV ho visto Al Gore…c’è l festa della Terra…

    A roma gran concertiorganizzati dagli enti contro i cambiamenti climatici…ù

    in giro per il pianeta ci sn tanti che montano pannelli solari in questa giornata come segnale per salvare il pianeta…mentre c’è che si arrichisce spudoratamente alle loro spalle…

    Vergogna!

  31. Michele
    22 aprile 2010 alle 12:07

    I mari del nord…in generale (escluso Groenlandia e dintorni) sono un pò freddini….

  32. ice2020
    22 aprile 2010 alle 12:09

    Intanto il Sidc oggi ha il coraggio di contare quell’ignobile speck nella vecchia AR 1057…Galileo ormai è stufo di rivoltarsi nella tomba…

    che schifo…questo sarebbe il centro che dovrebbe garantire la continuità col passato!

    Fortuna che noi abbiamo il nostro conteggio e da domani anche il nostro SN!

  33. darkman79
    22 aprile 2010 alle 12:22

    ahahahahahahah troppo bella questa:-/

  34. 22 aprile 2010 alle 12:37

    Simon la serie di 20 giorni spotless nn si farà solo per questi assurdi conteggi…

  35. andrew
    22 aprile 2010 alle 12:42

    Non è possibile contare quel puntino mi chiedo la 9393 che numero avrebbe preso oggi a distanza di 10 anni

  36. Gianfranco
    22 aprile 2010 alle 12:55

    Simon è possibile aggiungere il pulsante “condividi” su twitter e facenook? Condividendo i posts sui social netw raggiungerebbero una platea molto più vasta.

  37. darkman79
    22 aprile 2010 alle 13:09

    moriremo tutti affogati e senz’acqua potabile, anche se notizia di pochi giorni fa in amazzonia è stato scoperto il piu’ grande giacimento d’acqua potabile della terra.😀

    http://www.ansa.it/ambiente/notizie/notiziari/acqua/20100412203435061132.html

  38. ice2020
    22 aprile 2010 alle 13:14

    Penso di si, ma nn so come si fa…devo attrezzarmi.

  39. Matteo8
    22 aprile 2010 alle 13:32

    Io non sono un sostenitore dell’AGW, però perchè in alcuni articoli dici che il riscaldamento è parte del ciclo naturale e in questo articolo dici: “il riscaldamento globale è di origine umana certamente…”? Apparte questo comunque leggo tutti i tuoi interventi e ammiro il tuo lavoro.

  40. Gianfranco
    22 aprile 2010 alle 13:38

    Qui si sottolinea la scarsa affidabilità dei dati ufficiali. Ciao

  41. giorgio
    22 aprile 2010 alle 13:49

    Ci sono buone anzi ottime notizie dall”artico.Al 21/4 i ghiacci marini coprono ben 13665000km.E un vero e proprio record per il periodo.inoltre faccio notare che la settimana che va dal 14 al 21 aprile ha perso solo 170milakm contro una media di calo in questo periodo di 400milakm.siamo tornati i piena media trentennale e se va cosi nelle prossime settimane andremo ancora meglio.Ovviamente a parte questo blog nessuno fa parola.si puo taroccare le temperature ma i ghiacci non li possono sciogliere

  42. 22 aprile 2010 alle 13:51

    Dovevo forse essere piú chiaro? Il presunto super riscaldamento é originato dagli errori umani nella rilevazione delle temperature e non dalla attivitá umana.
    Per me non esiste questo surplus di riscaldamento di origine umana. Tutto é derivato dalla straordinaria attivitá solare nel secolo scorso che ha fatto alzare le temperature, adesso che da alcuni anni il sole é in una fase di minimo le temperature stanno cominciando a scendere. Parlo di temperature reali non di quelle false. Fa tutto parte del ciclo naturale del clima.

  43. fra
    22 aprile 2010 alle 14:01

    bora oggi non si sente?! :))))))))

  44. Stefano
    22 aprile 2010 alle 14:18

    ecco come si puo’ condividere un link su facebook in modo molto semplice

    http://www.facebook.com/#!/help/?faq=12445

  45. Fabio2
    22 aprile 2010 alle 14:26

    Non si possono sciogliere finchè esistono istituti seri e indipendenti che li misurano. Per fortuna ce ne sono tanti.

    Inoltre è molto difficile affermare che il recupero dei ghiacci artici sia dovuto al Global Warming, soprattutto se dovesse protrarsi anche nei prossimi anni.

  46. Fabio2
    22 aprile 2010 alle 14:30

    Al di là degli errori e della malafede, a mio avviso è evidente che il Sole ci ha messo pesantemente lo zampino: attività intensa perlomeno dal 1940 ai primi anni 2000 che un pochino di energia in più ce l’ha data; inoltre gli “effetti collaterali” dell’incremento di attività sulla copertura nuvolosa, sullo strato di ozono possono (e forse hanno) aver contribuito ulteriormente.
    Ma da alcuni anni il Sole si è calmato e per ora non sembra proprio voler ripartire alla grande.

  47. ice2020
    22 aprile 2010 alle 14:57

    Intanto quella speck è già sparita, il noaa mette 0 anche per oggi…scandalo Sidc…

  48. andrew
    22 aprile 2010 alle 15:02

    http://www1.buienradar.nl/island.php

    vado ot ma il nostro amico riprende forza

  49. andrew
    22 aprile 2010 alle 15:04

    magari mettono 0 anche loro dai è una cosa insignificante non la si può chiamare macchia quella

  50. autobas
    22 aprile 2010 alle 15:12

    A Termoli la situazione è analoga, dei 15 mt di distanza da costruzione neanche a parlarne, la stazione è sul castello Svevo

  51. Nuuk
    22 aprile 2010 alle 15:18

    E’ da un bel pò che seguo il blog e avrei una domanda (probabilmente molto stupida): il minimo è uno status di equilibrio (a cui si alternano fasi di particolare attività solare) o è proprio il minimo l’eccezione ad una notevole attività solare?

    comunque grazie per questi interventi fantastici, ho persino capito (credo) cosa intendevate per recinto di carrington tutto dire! eheh

  52. 22 aprile 2010 alle 15:26

    Simon!!!
    Passato il valori di 1 milione di visite !!

  53. 22 aprile 2010 alle 15:28

    Il GW in antartide si fa sentire alla grande!!!
    Proprio in questo momento la base russa di Vostok sta segnando -80 gradi!
    MAi accaduto prima d’ora nel mese di aprile!
    Ovviamente… tutta colpa dell’AGW😀

  54. ice2020
    22 aprile 2010 alle 15:34

    Ogni ciclo solare ha una drta media di circa 11 anni…

    ogni ciclo è formato da un periodo di bassa attività (minimo del ciclo che si ha dopo il massimo) ed un periodo di alta attività (massimo del ciclo)

    Ogni tanto capita che un ciclo presenti un minimo molto più profondo e duraturo e che il sole faccia fatica a ripartire come sta accdendo ora e come è accaduto nei super minimi passati.

    Stiamo capendo se il ciclo 24 proseguirà (ma sarà scuramente un ciclo cn bassa attiità, quindi anche un massimo debole a cui potrebbe succedere un Dalton) o se abortirà del tutto, in tal caso saremo in unMaunder ike.

    Simon

  55. andrew
    22 aprile 2010 alle 16:02

    Ma dai veramente? avevo letto forse qui che in antartide saremmo potuti arrivare a valori vicini ai -100 a causa proprio della debolezza solare e mi chiedo dove potremmo arrivare calcolando che al gennaio australe mancano ancora 2 mesi

  56. ice2020
    22 aprile 2010 alle 16:03

    Caro Michele sn molto contento del milione di visite, speriamo sia solo l’inizio…

    certo che nel tuo sito (mtn) ce n’è di gente col dente avvelenato per NIA:

    Questo tizio sn mesi che spara su NIA dimostrando di nn leggerli nemmeno gli articoli:

    testuale dal forum di mtn riporto:

    “Non leggere e fai prima. A parte le cose palesemente false, si fanno facilmente abbagliare e interpretano qualsiasi segno / effetto / grafico un po’ come gli pare, a seconda di come gli sta bene (vedi le nuvole scambiate per il blocco della corrente del golfo).”

  57. 22 aprile 2010 alle 16:19

    …vedo…
    di solito quei commenti li lascio perdere perchè mettersi a litigare è veramente inutile.
    Lui ha solo detto la sua, per altro su un altro forum, quindi non ha fatto nulla di male.
    Ovvio che se venisse a lamentarsi qui, o direttamente con qualcuno che gestisce il blog, sarebbe completamente in torto.

    Inoltre, come hai visto, per quanto la sua opinione su questo blog sia negativa non influirà mai su quella di qualcuno che segue NIA e che ne ha una buona impressione.

  58. 22 aprile 2010 alle 16:21

    Scusate se torno sul tema ITCZ ma lo ritengo molto importante…mentre nel mondo la gente si diverte nel festeggiare l’earth day senza sapere neanche cosa stiano manifestando,in africa si sta palesando sempre più un vero cambiamento climatico conseguenza diretta del minimo solare in atto..molte zone che godevano di un clima umido e piovoso diverranno di quì a breve aride..cosa sicuramente prevedibile,ma nel prossimo futuro sarà sempre la povera gente del posto a pagarne le conseguenze,e quì da noi verranno a dirci che la colpa è delle nostre automobili!!!!ritengo che sia scandaloso che i più visitati siti di climatologia non accennino nemmeno a questa cosa mentre continuano a parlare di scioglimento dei ghiacci ed innalzamento dei mari…ho notato inoltre che nessuno parla in questi giorni della lunga serie spotless che stiamo vivendo,mentre nei mesi precedenti erano sempre pronti ad avvisare il pubblico della regolare ripresa della nostra amata stella…mamma mia ragazzi!!!

  59. ice2020
    22 aprile 2010 alle 16:24

    si si, nn sto dicendo che ha fatto qualcosa di male, nn si può avere tutti d’accordo, per carità…ma almeno prima di sparare a zero contro il Blog, lo leggesse!

    Io sn il primo che nn va a litigare da altre parti, e fai bene a farlo anche te…lasciamo queste cose fuori dal blog…

    nn avrei mai citato quel forumista se nn fosse perchè è ormai da 1 anno che continua a gettare frecciatine contro NIA, e l’unica cosa che sa dire in sostanza è nn leggete quel blog perchè è pieno di stronzate…

    Pazienz, vorrà dire che aun milione di visitatori piacciono le stronzate…
    😆

  60. ice2020
    22 aprile 2010 alle 16:26

    Purtroppo qui a NIA siamo tra i pochi che cerchiamo di comunicare questi fatti…FATTI, NON STRONZATE!

  61. fra
    22 aprile 2010 alle 16:32

    bè tutti quelli che visitano quel forum prima o poi entreranno qui e leggeranno…..non stronzate ma cose vere…..insomma vi sta facendo solo pubblicità!😉

  62. fra
    22 aprile 2010 alle 16:34

    Ot : avete pensato di fare una pagina su facebook? non è che sia una cosa molto lavorata, man mano che vengono pubblicati articoli basta condividere il link ed è fatto, potrebbe essere un ulteriore passo in avanti in visibilità.

  63. valeria
    22 aprile 2010 alle 16:52

    Oggi è la giornata della terra. Vorrei far conoscere una mia personale opinione sulla salvaguardia del nostro pianeta: (non so se i dati relativi al riscaldamento siano reali o meno). La terra attualmente è sottoposta ad una notevole antropizzazione, questo comporterà un forte sfruttamento del territorio,con le relative conseguenze, forse sarebbe il caso di fare una serena riflessione, su questo tema.

  64. ice2020
    22 aprile 2010 alle 16:55

    io nn ho il profilo su facebook e nn intendo averlo…

    se il nostro Fabio o qualche altro collaborator ce l’ha, mi faccia sapere che la cosa si può anche fare.

    simon

  65. bora71
    22 aprile 2010 alle 16:56

    una cosa importante sul climategate, ebbene la tesi più volte ribadita anche in questo forum sul fatto che quelli dell’IPCC fossero degli imbroglioni è crollata una volta per tutte. Diverse organizzazioni hanno istituito gruppi e commissioni di indagine, composti da persone di diverse competenze e provenienze per verificare la bontà dei dati. I risultati sono visibili a tutti e alla luce del sole ed è stata smontata anche questa storia del trucco.
    Tanto rumore per nulla mi verrebbe da dire, resta il fatto che c’è stata una pesante calunnia basata sull’interpretazione di alcune mail, quando invece le analisi dei dati (svolte anche da scienziati esterni ed indipendenti) ha dato conferma del lavoro svolto.

    Sia ben chiaro che qui non si pretendono scuse o cose del genere, ma sarebbe già un grande segno di maturità non insistere più su questo argomento. Ripeto, i dati sono stati analizzati (sono sempre stati reperibili) da diverse commissioni e poi pubblicati. Il parlamento Inglese ha svolto un’indagine, l’University of East Anglia ha attivato un’inchiesta affidandola a scienziati esterni ed indipendenti, l’università della Pennsylvania ha indagato l’operato di uno dei suoi docenti ecc… Di contro non c’è nessuna prova della falsificazione dei dati al di la di una interpretazione delle email (che rispetto ai dati è un’altra cosa).
    Caso chiuso
    NEO Meteotriveneto

  66. ice2020
    22 aprile 2010 alle 16:59

    😆 😆 😆

  67. rule
    22 aprile 2010 alle 17:01

    questo sito è libero e spero lo rimane !

  68. 22 aprile 2010 alle 17:03

    Hai perfettamente ragione Valeria…il mondo è sempre più invivibile,e se si continua così diverrà una gigantesca discarica…il problema è che l’unica cosa che viene tirata in ballo(ad esempio ascoltando le parole di obama) è il clima della terra,la cosa che meno di tutte risente di questo disperato sfrutamento delle risorse terrestri…hai mai sentito dire a qualcuno che se si continua ad inquinare così moriremo tutti di cancro..??si cerca in continuazione di spostare l’attenzione su la cosa che preoccupa meno la gente…anche perchè è noto a tutti che un clima caldo giova allo sviluppo,al contrario del freddo…..

  69. rule
    22 aprile 2010 alle 17:12

    qui in romagna le rondini sono arrivate come sempre in aprile !

  70. valeria
    22 aprile 2010 alle 17:33

    Scusami bora 71.Voglio presentarmi a tutti voi, studio medicina e sono in ritardo con gli studi, dovendo anche lavorare, sono stata sempre appassionata di astronomia sin da piccola quando stavo ore, di sera nel mio paese a guardare le stelle, poi ho scoperto i libri da sola ho imparato tante cose.Leggendovi, (ho scoperto da poco questo sito) mi rendo conto di essere tanto ignorante,inoltre e da poco che ho un pc insomma non sono brava come voi! quindi mi scuso in anticipo se a volte posso fare qualche osservazione fuori luogo. Per quanto riguarda Riccardo, mi fa piacere che trovi giusta la mia idea, ma penso che nessun politico, giornale ecc, ecc, avrebbe il coraggio di fare publiche dichiarazioni sulla necessità, di un controllo demografico. Dico questo non solo in relazione alle risorse del nostro pianeta, ma se ci riflettete su quelle che possono esssere le conseguenze sociali……. es costo della vita che aumenta.

  71. ice2020
    22 aprile 2010 alle 17:39

    Ciao Valeria, ben venuta…😉

    anche te un futuro medico?

    Allora in questo blog siamo già in 3…

    Io, il Buon Ruggero ed ora te!

    Simon

  72. 22 aprile 2010 alle 17:40

    Buono a sapersi…..

  73. GIANFRANCO
    22 aprile 2010 alle 17:41

    Stefano so come si pubblicano i link su facebook e twitter, ma sarebbe + comodo se si aggiungesse il pulsante CONDIVIDI.

    OT chiuso

  74. andrew
    22 aprile 2010 alle 18:02

    http://www1.buienradar.nl/island.php

    ragazzi il vulcano torna a far paura

  75. Nintendo(FABIO)
    22 aprile 2010 alle 18:06

    finalmente sono di nuovo a casa mia.
    Domani ci aspetta il grande giorno.

  76. ice2020
    22 aprile 2010 alle 18:06

    Eh si! 😯

  77. 22 aprile 2010 alle 18:13

    Simon non te la prenderai se d’ ora in avanti ti considererò il mio medico di fiducia,vero????

  78. ice2020
    22 aprile 2010 alle 18:14

    no no… 😆

  79. Nintendo(FABIO)
    22 aprile 2010 alle 18:19

    cavolecchio, noto solo adesso il milione di visitatori, bella li, ce lo meritavamo.
    domani si festeggia alla grande.

  80. 22 aprile 2010 alle 18:22

    Per il pagamento potrei ricompensarti con qualche favore,ovviamente in termini ingegneristici…..

  81. 22 aprile 2010 alle 18:24

    Un benvenuto a Valeria, che pone dei problemi che sono piú grandi di noi poveri mortali.
    Il NOAA?NASA per ora mette zero SN per oggi forse perché anche dagli ultimi continuum non si vede piú nulla, il pore che era comparso aveva due alternative: trasformarsi in una sunspot, cosa che succede nella maggior parte delle volte; o sparire. Ha preferito, per ora la seconda alternativa.

    Per fabio: come acccennavo ieri, sarebbe molto interessante avere un poco per volta, il NIA’s SN dall´inizio del ciclo 24. Io partirei proprio dal mese di agosto 2009, facile facile🙂 FORZA FABIO!!!
    Cosí potremmo fare delle VERE comparazioni con l’ inizio dei cicli passati Maunder, Dalton. Damon.

  82. valeria
    22 aprile 2010 alle 18:28

    Ciao, ice2020, grazie del ben venuta avevo già capito che in giro c’erano medici a fare danno! scherzo………….

  83. GIANFRANCO
    22 aprile 2010 alle 18:35

    Breve OT:
    Ragazzi, senza nulla togliere a NIA che seguo fin quasi dalla nascita, credo che il contatore non indichi i visitatori ma le visite, e sono due cose molto diverse (se fai refresh sulla pagina, il visitatore non incrementa, la visita si).
    Comunque è sempre un ottimo traguardo!

    Complimenti NIA.

  84. Nintendo(FABIO)
    22 aprile 2010 alle 18:38

    in questo momento mi è impossibile farlo.
    potremmo partire direttamente dal gennaio 2009, ma non avverrà prima di Giugno.

  85. Nintendo(FABIO)
    22 aprile 2010 alle 18:39

    ho provato, ma non cambia il numero se ricarico la pagina.

  86. ice2020
    22 aprile 2010 alle 18:44

    Si sn le visite…ottimo cmq!

  87. stefano
    22 aprile 2010 alle 19:18

    Simon,ciao,buona serata,una domanda,il NIA è presente su facebook?
    Non mi dire che hanno avuto coraggio di contare il ……NULLA!
    Il sole è assolutamente spotless!!!
    Buona serata

  88. nitopi
    22 aprile 2010 alle 19:31

    Ach E’ diabolico!
    Mi sono riperso i primi 80 poST!!!!
    Ma capita anche a voi???

    CIao
    Luca

  89. Nintendo(FABIO)
    22 aprile 2010 alle 19:35

    è perchè non ci stanno in una pagina e wordpress li divide in più pagine

  90. 22 aprile 2010 alle 19:39

    Allora, il contatore sotto la voce blog stats fa la somma dei VISITATORI GIORNALIERI dalla nascita del sito, mentre il contatore sotto la voce “i post più letti” indica il numero delle visite, ovvero anche quando si aggiorna la pagina.

  91. 22 aprile 2010 alle 19:40

    In fondo alla colonna c’è scritto “Commenti precedenti” e ti rimanda a quelli della pagina prima.

  92. ice2020
    22 aprile 2010 alle 19:57

    nn è presente su facebook che io ne sappia, ma nn sn iscritto a fb quuindi nn lo so…

    Nintendo se mi leggi ed hai un contatto su fb o twitter, si potrebbe far pubblicità al log e cmq inserirlo qui su NIA ma nn so come si fa…

  93. adri63
    22 aprile 2010 alle 19:58

    x bora riguardo al tuo post , ci peserà il sole a sistemare le cose, ci puoi scommettere

  94. Nintendo(FABIO)
    22 aprile 2010 alle 20:29

    non ho facebook e non intendo registrarmi.
    forse Sand ce l’ha

  95. giorgio
    22 aprile 2010 alle 20:48

    Ogni tanto e” giusto ricordare ai visitatori questo grafico,che rappresenta l”espressione piu eloquente dello stato del sole.Siamo tornati ai livelli della fine 2009 e cioe recessione del ciclo.Tanto per farte un pagone automobilistico e” come tirare il frano a mano in autostrata quando si e” in fase di sorpasso….http://www.persicetometeo.com/public/popup/solar_activity.htm

  96. giorgio
  97. nitopi
    22 aprile 2010 alle 20:57

    Beeeelin… visto… Grazie…
    Luca

  98. nitopi
    22 aprile 2010 alle 21:13

    Oh… Benvenuto a Valeria!
    Per inciso… Io sono per una decrescita lenta e tecnologicamente assistita…
    Ciao
    Luca

    P.S.
    In questi giorni, spento il riscaldamento condominiale… Ho riacceso la stufa a pellet… Mai successo a Genova a fine Aprile…..

    Ciao
    Luca

  99. 22 aprile 2010 alle 21:18

    Azz! Qui a Rimini si gira in maniche corte! Adesso ancora +17.5°C e finestre aperte😄

  100. Nintendo(FABIO)
    22 aprile 2010 alle 21:28

    beato te, qua è un caldazz

  101. charlie
    22 aprile 2010 alle 21:36

    Scusate, io amo questo blog e lo leggo regolarmente da tempo. ma il post sulle temperature è apparso tale e quale sul sito di A Watts pochi giorni fa….Forse sarebbe il caso di citare la fonte.

  102. Ivan
    22 aprile 2010 alle 21:46

    azz…il pellet ancora?! esageratamente freddolosi🙂
    classica maccaja ligure…da 3 giorni ormai. Bella e curiosa da vedere dal sat in sti giorni…prossime prime scaldate

  103. ice2020
    22 aprile 2010 alle 22:24

    Noi pesso guardiamo al sito di Watts e sempre abbiamo messo la fonte…nn è un problem metterla anche stavolta, come anche no, nel senso che nn è vero che l’articolo è tale e quale…questo è un abile riassunto concettuale, solo alcune figure sn le stesse…

    ciao

  104. Luigi
    22 aprile 2010 alle 22:29

    Adesso capisco perche le mie temperature sono diverse da quelle ufficiali…..
    Ma qualcuno serio che le rileva c’è? e poi qualche sito attendibile sulle temperature???
    Ufff ho capito guardo le mie.
    Mi chiedevo ma perche quando abitavo a Bolzano vedevo meno 4 e alla tivù meno 1. fare un rilievo nostro di comparazione?
    intanto continuate cosi che andate bene
    ciao un abbraccio a tutti
    Luigi

  105. nitopi
    23 aprile 2010 alle 05:36

    una scaldata al mattino per togliere l’umido….
    il vento di mare fresco ci tormenta ……
    Curiosa si…. Bella…. mhhhhhhhhh

    Ciao
    Luca

  106. bora71
    23 aprile 2010 alle 08:57

    comunque ci sono le temperature satellitari che confermano il riscaldamento..
    i dati satellitari non hanno problemi di posizionamento o manutenzione dei sensori come quelli al suolo..

  107. bari87
    23 aprile 2010 alle 10:09

    certo….quelle che a marzo davano +0,85 e ad aprile +0,45

    ANTROPOGENETICO CHIARO!😀

  108. bora71
    23 aprile 2010 alle 10:24

    si proprio quelle..aprile non e’ finito pero’..
    io di solito quando non ho prove sicure non mi sento di colvevolizzare nessuno..
    abbiamo visto anche il famoso climategate com’e’ finito
    ciao

  109. ice2020
    23 aprile 2010 alle 10:55

    nella tua testa ed in quella di altri poveri illusi, nella testa di chi ancora crede alle favole come te…

  110. 23 aprile 2010 alle 11:30

    Secondo quanto dichiarato dallo stesso direttore della NASA le misure satellitari hanno tantissimi problemi, tanto che non possono essere prese seriamente in considerazione. Le variazioni decimali di temperatura satellitari possono essere influenzate da una montagna di problemi per adesso irrisolti. Primo fra tutti l´adeguamento delle strumentazioni alla decadenza naturale dell´orbita.

  111. bari87
    23 aprile 2010 alle 12:18

    amen, caro sand

  112. 24 aprile 2010 alle 09:26

    Super post! Grazie!

  1. 22 aprile 2010 alle 10:55
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: