Home > Cambiamenti Climatici, Global Warming e IPCC > Vi spiego come funziona la mafia dei contratti sulle emissioni di CO2

Vi spiego come funziona la mafia dei contratti sulle emissioni di CO2

24 aprile 2010

Certamente quello di cui parleró é un poco al di fuori dal tema del blog, ma ne é sicuramente connesso trattandosi di qualcosa che sta permettendo con un semplice giro di carte sui diritti di emissione della “micidiale” CO2, di far arricchire pochi furbi.

Tutti sappiamo cosa sono i contratti di emissioni di CO2, in pratica una azienda che vuole o deve emettere piú CO2 compra i diritti di emissione da altri paesi, meno industrializzati o con grandi estensioni di foreste, un certo quantitativo di diritti per poter emettere piú CO2.
In Europa questi contratti tra i paesi membri sono esenti da IVA essendo commercializzazione entro paesi comunitari. Esistono delle societá, quasi sempre societá di facciata o fantasma, che comprano in blocco questi diritti da un paese membro e li introduce in un altro paese sempre comunitario, e questa societá connessa sempre alla prima, a sua volta vende tali diritti alle aziende industriali del proprio paese che hanno la necessitá di emettere CO2, e fattura tale diritto con l´applicazione dell´IVA, trattandosi in questo caso di commercio tra due societá della stessa nazione.

Quando arriva il momento di fare la dichiarazione IVA trimestrale le societá venditrici sono giá chiuse. Non esistono piú! E l´IVA rimane nelle loro tasche! Lo stesso succede con la prima societá acquirente dei diritti che rapidamente, nel giro di pochissimi mesi, chiude senza lasciare tracce.
Semplicissimo!

La CO2 si presta benissimo a questo tipo di frode di giro perché non ha bisogno di bolle di accompagnamento, non esiste un trasporto, non esiste logistica, non esiste nulla!
L´Europol ha calcolato a dicembre scorso che il denaro frodato con questo semplicissimo meccanismo potrebbe essere intorno ai 5.000 milioni di Euro, e che il 90% del mercato su questi diritti di emissioni era fraudolento.
L´Europol ha anche scoperto che la maggior parte di queste societá che comprano i diritti di emissione per poi rivenderle erano societá rumene che offrivano enormi volumi di compravendita di CO2 e una ottima commissione alle societá compratrici se lavoravano con loro. Anche molte societá immobiliarie si sono gettate a capofitto in questo lucroso mercato.
E qualcuno sarebbe tanto ingenuo da pensare che le varie organizzazion mafiose non si siano infilate anima e corpo in questo lucroso commercio? Ma l´Italia, cosí come molti altri paesi europei, per adesso non investigano, perché anche ai governi va bene la cosa come é adesso, per cercare di mantenere alta la produzione industriale dopo una grave crisi economica-finanziaria che ha colpito tutti.
Un meccanismo di difesa sarebbe poi semplice da applicare, cambiare in questo caso la legge in modo che siano le societá compratrici a dover pagare l´IVA al paese venditore senza attendere l´ulteriore passaggio.
Ma la mafia é potente ed é inserita in molti governi o sottogoverni europei, e questa semplice misura di salvaguardia non viene presa.
Un’altra prova dell´inserimento “mafioso” nei governi europei e mondiali, la possiamo chiaramente vedere nella fine dell´inchiesta del Parlamento inglese sul Climagate. Tale inchiesta é finita in un nulla, e la cosa non ci sorprende minimamente. Contrariando tutte le evidenze l´inchiesta ha concluso che gli scienziati fraudolenti non hanno fatto nulla di male.

La barca dell´AGW e dell´IPCC sta affondando, ma gli interessi che stanno dietro al presunto e fantasioso Riscaldamento Globale causato dall´uomo e i diritti commerciali, questi molto piú reali, sui diritti della CO2 sono molto importanti e tutto lo scandalo deve essere dimenticato. Ci sono altre inchieste in corso, ma potete essere certi che anche queste finiranno nel nulla piú assoluto. La mafia e l´arricchimento di pochi noti deve continuare, che il popolo e la vera ecologia vada a ….

SAND-RIO

  1. 24 aprile 2010 alle 01:04

    Siccome sono sicuro che qualcuno dirá che non ho postato il link da dove ho tratto il mio articolo, ecco qui:
    IL SOLE 24 ORE del 15 marzo 2010. LEGAMBIENTE. EU

    Non stiamo quindi parlando di articoli di giornali e riviste notoriamente anti AGW.

  2. andrea b
    24 aprile 2010 alle 03:13

    Sapevo che la cosa era successa in Inghilterra

    http://www.telegraph.co.uk/finance/markets/6057263/Seven-arrests-in-suspected-38m-carbon-credit-fraud.html

    dove per ovviare il problema adesso prevedono scambio di CO2 a 0 IVA

    e in Belgio
    http://www.risk.net/energy-risk/news/1585509/four-charged-carbon-trading-fraud-belgium

  3. autobas
    24 aprile 2010 alle 05:36

    Bene, alla fine il “cui prodest” del Co2 è saltato fuori

  4. ice2020
    24 aprile 2010 alle 11:17

    Ecco un altro tassello che ci mancava a proposito della CO2 e dell’ipcc…
    Ottimo Sand!

  5. 24 aprile 2010 alle 12:06

    Per la serie “la madre degli idioti é sempre incinta”, dopo che il Profeta aveva promesso che l´artico si sarebbe sciolto nel 2013 un altro scienziato,Tom Smitheringale, che crede a Babbo Natale, alla Befana e all´AGW é dovuto essere soccorso nell´artico per principio di congelamento.
    L´anno scorso era toccato ad un altro scienziato “credulone” Pen Headow e due suoi compagni, nel 2008 era toccato a Lewis Gordon Pugh che quando gli avevano detto che il passaggio polare era aperto voleva fare la traversata di kajak, (cretino) e nel 2007 era toccata agli attivista dell´AGW Ann Bancroft e Liv Arnesen che dopo essere stati soccorsi hanno dichiarato che “non immaginavano che ci fosse tanto freddo e ghiaccio con il riscaldamento globale.
    Per conto mio li manderei tutti in mezzo ai ghiacci in bikini e slip a seguire i loro profeti che promettono il Paradiso tropicale nell´artico!

  6. ice2020
    24 aprile 2010 alle 12:15

    😆

  7. bora71
    24 aprile 2010 alle 12:15

    Temperature satellitari dell’ UAH,

  8. ice2020
    24 aprile 2010 alle 12:16

    A proposito di artico:

  9. ice2020
    24 aprile 2010 alle 12:17

    Ancora cn ste temp di marzo?

    E basta dai…

  10. fabste2008
    24 aprile 2010 alle 12:40

    non ho parole, tutto qui non ho parole, una scimmia è molto più evoluta per quanto mi riguarda

  11. 24 aprile 2010 alle 13:24

    Quest’anno l’artico sta calando ad una media di 20/30mila Kmq al giorno, mentre negli anni scorsi calava ad una media di 80/90 Kmq al giorno, per adesso va 1/3 più piano del solito e difatti ci stiamo avvicinando alla media storiaca trentennale, se continua a questo ritmo in una ventina di giorni torniamo in media😉.

  12. giorgio
    24 aprile 2010 alle 14:57

    Concordo su tutto Stefano , solo una differenza rispetto alla media trentenale e cioe il picco massimo raggiunto il 31/3.Sara questo elemento che rendera molto interessante il proseguimento da qui a settembre.Io mi sto facendo uno studio mio molto dilettantistico,pero se tutto va come penso a settembre la copertura marina dovrebbe andare oltre i 7 mln di km.Vedremo.Ciao Giorgio

  13. DOM
    24 aprile 2010 alle 16:35

    Davvero ottimo articolo, spiega in maniera semplice la grande beffa dell’ AGW. Ora bisogna capire è nato prima l’uovo o la gallina? E’ nata prima la truffa dell’AGW e poi gli interessi che ne girano dietro o è stato programmato tutto fin dall’inizio ossia 20 anni fa circa?
    Qualcuno ha più notizie dei tremori sotto il katla o lo Yellowstone park?

  14. DOM
  15. ice2020
    24 aprile 2010 alle 16:57

    Intanto 10° giorno spotless di fila per il noaa…spotless ieri e oggi per il sidc…se il centro belga nn contava quella roba insulsa 2 giorni fa, eravamo all’11° consecutivo!

  16. bari87
    24 aprile 2010 alle 16:59

    ciao simon…poi ho trovato la sezione dati sole in diretta ti ringrazio…c’è possibilità che il SIDC aggiusti l’abominio fatto 2 giorni fa?

  17. ice2020
    24 aprile 2010 alle 17:03

    difficile… quel giorno lì hanno segnalato sia catania che locarno…i 2 principali osservatori del sidc…

    cmq il primo cambio lo possono già fare ad inizio mese di maggio e poi dopo qualche mese quando i risultati diventeranno definitivi.

  18. 24 aprile 2010 alle 17:38

    Non avrei immaginato e sperato per una serie spotless di tale intensitá.
    Ma dato che il SIDC e il NOAA segnalano quello che vogliono lasciamoli ai loro deliri da grave insolazione e andiamo avanti per la nostra strada o viottolo per noi che siamo (ancora) piccolini.

  19. bora71
    24 aprile 2010 alle 19:38

    simon..non sono le temperature satellitari di marzo..
    ma l’andamento degli ultimi 30 anni..

  20. 24 aprile 2010 alle 21:14

    Guardate il proton flux com’è in basso, addirittura in basso esce fuori scala!

  21. andrew
    24 aprile 2010 alle 21:31

    Help me avete notizie dallo yellowstone recenti ???? urgono conferme possibilmente con webcam

  22. andrew
    24 aprile 2010 alle 22:33

    Ragazzi sta succedendo qualcosa allo Yellowstone ????? non si trovano più informazioni recenti e cercando in giro anche i dati relativi ai tremori sembrano essere spariti e questo mi preoccupa un pò anche perchè ieri osservando la webcam che ora non è più in servizio c’era stata una brutta soffiata di un gyeser e si vedeva la gente scappar via chiedo il vostro aiuto per capirci qualcosa ho anche le immagini salvate sul pc ma non so come fare per allegarle

  23. 24 aprile 2010 alle 22:34

    Le immagini se vuoi farle vedere mettile su imageshack e poi posta i link.

  24. andrew
    24 aprile 2010 alle 22:52

    Questa è la sequenza spero si vedano e grazie della dritta e girando ancora meglio sono arrivato qui : http://www.quake.utah.edu/helicorder/ e devo dire che negli ultimi giorni l’attività è stata notevole

  25. andrew
    24 aprile 2010 alle 23:17

    questa la situazione di ieri al momento del blak-out della webcam tra le 16 e le 18 nostre momento anche dello sbuffo del gyeser

  26. ice2020
    24 aprile 2010 alle 23:29

    Ciao Andrew, nn me ne intendo per niente di vulcanismo, ergo nn posso esserti di aiuto…ma per caso pensi stia accadendo qualcosa di strano a Yellowstone?

    Magari se c’è Sandro collegato potrà dirci qualcosa lui…

    Simon

  27. 24 aprile 2010 alle 23:31

    Ho trovato un terremoto nello stato del Wyoming il 15 aprile di 4,9 di magn.
    Ma per oggi ancora nulla.
    http://www.iris.edu/seismon/zoom/events/?lon=-111&lat=41.67

  28. ice2020
    24 aprile 2010 alle 23:33

    intanto vi dico che sn apparsi altri 2 inutili specks nella stessa regione ex 1057…statene certi che il sidc domani conterà!

  29. 24 aprile 2010 alle 23:39

    Puta que pariu…

  30. andrew
    24 aprile 2010 alle 23:51

    Grazie Simon non credo ci sia qualcosa di preoccupante la sotto anche perchè il parco è ancora aperto, però la fumata di ieri e veder la gente fuggire non è stato un bel vedere anche perchè la webcam si è intorrata poco dopo e per adesso ho svelato l’arcano, ci sono state parecchie scosse tra le 16 e le 18 di ieri al momento del blach-out della web cam però l’entità non la si sa, ho solo trovato dei link dell’università dello Utah che tiene d’occhio la situazione ma non riporta la magnitudo e per ora non ho ancora trovato nulla d’altro solo un trafiletto dove si dice dello sciame che c’è stato nei primi giorni di aprile comunque vi tengo informati per quanto riguarda le spek’s non dovrebbero contare anche perchè Catania è chiuso domani mentre per il Noaa non credo contino🙂

    Ciao Simon notte

  31. Michele
    25 aprile 2010 alle 08:26

    Ciao simon stasera tramite mail ti mandò una mio personale studio sui tremori di questi mesi di Yellostone!

  32. bari87
    25 aprile 2010 alle 09:55

    io nn vedo gli specks simon….nel gong nn si vedono..nel continuum neanche, anche se dal sito dove guardo io (solarcycle24.com) il continuum non è aggiiornato da ieri!

    boh..

  33. Bernardo Mattiucci
    25 aprile 2010 alle 11:06

    Spero almeno che questi creduloni abbiano dovuto pagare le spese di recupero…

  34. Bernardo Mattiucci
    25 aprile 2010 alle 11:15

    Il parco dello Yellowstone e’ aperto… ma solo per determinate zone.
    I militari stanno chiudendo e isolando molte zone non propriamente turistiche.
    Purtroppo il mio contatto sul posto non puo’ fornirmi informazioni perche’ il tutto viene gestito nel massimo silenzio.
    Questo e’ quello che so… ovvero che sempre maggiori porzioni del “complesso” vengono chiuse e sigillate.

  35. andrew
    25 aprile 2010 alle 11:41

    Tutto questo è molto preoccupante

  36. Bernardo Mattiucci
    25 aprile 2010 alle 11:53

    si, peccato che non posso ricevere altre info….
    magari se qualcuno di voi, che conosce bene l’inglese… inizia a cercare tra i forum americani di gente della zona… forse qualche info scappa fuori.
    Comunque al momento non penso sia troppo preoccupante. Lo yellowstone e’, credo, il piu’ grande supervulcano del mondo… e per attivarlo serve tanta energia.
    Prima dovranno eruttare gli altri… piu’ piccoli…
    Quindi occhi aperti all’islanda… ma anche alla zona del Cile e a quella dell’Indonesia…

  37. andrew
    25 aprile 2010 alle 12:43

    Hai avuto la mia stessa idea🙂 ma trovare qualcosa sta diventando impossibile anche le informazioni sembrano essere sparite solo articoli antecedenti al 2006 boh … anche dovesse scoppiare perchè non rendere publici i dati? tanto si sa che uno studio inglese prevede l’eruzione entro il 2074

  38. Bernardo Mattiucci
    25 aprile 2010 alle 15:21

    Perche’ la comunita’ scientifica sa bene come si prevedono terremoti ed eruzioni vulcaniche… lo sanno bene… ma fanno finta di non saperne niente… e anzi… negano anche eventuali “allerte” particolari.
    Il tutto, complottisticamente parlando, rientra nel piano di riduzione della popolazione… visto che, bene o male, entro qualche anno al massimo a ridurre la popolazione mondiale ci pensera’ la carenza di petrolio.
    La censura su internet, purtroppo, puo’ cancellare ogni traccia!

  39. surfercop
    25 aprile 2010 alle 18:06

    Inscatola l’inizio nel contatto detto che l’esplosione compone quello che non oltrepassa nel 2074?

  40. Piero Iannelli
    24 giugno 2010 alle 16:22

    AVETE DIMENTICATO.. AL GORE!!!!! e “”””la Chicago Carbon Exchange””””

    A conferma di quello che leggo.. aggiungo!:

    /——————————/

    AL GORE. ! “Premio Nobel” 2007 per la pace?..

    E’ vero, Nobel, insieme al Comitato intergovernativo per i mutamenti climatici (Ipcc)

    E’ importante la “MOTIVAZIONE”:
    «gli sforzi per costruire e diffondere una conoscenza maggiore sui cambiamenti climatici provocati dall’uomo e per porre le basi per le misure necessarie a contrastare tali cambiamenti».

    Il grande “PREDICATORE” del surriscaldamento globale “PROVOCATO DALL’UOMO” ?

    Ci avverte che ci restano appena dieci anni per contrastare l’effetto-serra ed evitare una catastrofe planetaria.

    Peccato che questo fantomatico surriscaldamento sia una colossale “BUFALA”!

    I dati erano contraffatti, vi sono ampie dimostrazioni, nonchè scambi di mail fra gli stessi scienziati “catastrofisti”

    In quelle mail gli scienziati esprimono dubbi sulla teoria del riscaldamento globale che loro stessi portano avanti e, cosa ancora più grave, ammettono allegramente di aver manipolato le prove scientifiche.

    Il capo del CRU, il professor Phil Jones, racconta di aver usato un «trick», cioè un trucco, per nascondere il calo nelle temperature.

    I modelli climatici usati dagli scienziati dell’IPCC, il potentissimo Panel Intergovernativo sul Cambiamento Climatico che lavora sotto l’egida dell’ONU, premiato nel 2007 addirittura con un premio Nobel e i cui dati costituiscono «verità assoluta» sul tema, non sono condivisi da migliaia di loro colleghi nel mondo non meno bravi o qualificati di loro.

    Il”NIPCC”, organismo «non governativo» ha prodotto una stroncatura scientifica delle teorie secondo cui la responsabilità del riscaldamento globale sarebbe solo e unicamente dell’uomo:

    700 pagine pubblicate nel 2009 “Climate change reconsidered” firmato da oltre 31.000 scienziati.

    Vi chiederete PERCHE’?
    Perchè al nome di Al Gore si associano nomi di aziende dai nomi altisonanti come la Chicago Carbon Exchange (CCX)

    Ci si fanno i “DINDINI” con il “RISCALDAMENTO GLOBALE”?
    Una allegra brigata di ambientalisti ed ecologisti ma, soprattutto, finanzieri d’assalto..

    E il premio “NOBEL” per le “CLIMATICHE BUFALE” si permette di venire a “sindacare” in casa nostra, sulla libertà di stampa e sulla ” Informazione Indipendente “? Dichiarando:
    “In Usa impensabile sospendere talk show pre elettorali come in Italia”

    Restasse a far “affari” in America!
    Qui le sveglie al collo non le portiamo più, a parte quattro “gitotodeisti” professionisti.

    Ma servono anche loro a far folclore..

    MA DI BHOPAL Fulco Pratesi non ne parla? IL WWF non ne parla?

    Forse perchè:

    Russel Train, era il Direttore della Union Carbide, nella cui fabbrica di Bhopal successe quel che sappiamo nel 1984..
    LUI il cofondatore del “WWF” ?

    Se il WWF sostiene di essere un’associazione per la conservazione dell’ambiente perchè tanti uomini d’affari nella sua Direzione?

    Tre direttori e 7 membri del Consiglio Nazionale del WWF figuravano anche come Direttori in dieci compagnie che comparivano in Toxic 500, l’elenco delle industrie più inquinanti del Paese elencate dal governo americano.

    Dobbiamo quindi “tollerare” il MINISTRO STEFANIA PRESTIGIACOMO !
    Seduta serenamente a fianco a FULCO PRATESI Presidente “ONORARIO” del “WWF” il recente 5 maggio 2010!

    La PRESTIGIACOMO DICHIARA : “ il WWF è l’ associazione ambientalista per eccellenza ..”

    La stessa associazione nel LIBRO di Fulco Pratesi, che predica:
    “C.A.R.N.E. U.M.A.N.A….. IN SCATOLA PER CANI E GATTI”..

    Proponendo anche : “CADAVERI UMANI PER SAZIARE I GRIFONI”

    E sempre il WWF, ci asfissia con il “FANTOMATICO” riscaldamento globale!

    E “stranamente” il “WWF” consegna l’onorificenza di “ SOCIO ONORARIO ” alla PRESTIGIACOMO!

    “ NULLA” dice questa benemerita “ASSOCIAZIONE AMBIENTALISTA” su “FINCOE”?
    “ Tace” il “WWF” tanto ambientalista?

    Stefania Prestigiacomo vanta una “FABBRICA DI MALATTIE e conflitti di interesse”?

    Estraggo da questo articolo:

    …I figli di alcuni operai nacquero con malformazioni congenite , altri lavoratori dopo anni si ritrovarono i polmoni assassinati…

    Al ministro Prestigiacomo il termine dimetil anilina suona familiare. La procura di Siracusa aprì un’ inchiesta per lesioni colpose mentre la polizia di Stato rilevò nelle aziende dei Prestigiacomo una serie di violazioni tra cui pendenze con il fisco per circa tre milioni di euro nel giro di tre anni .

    Non è tutto.

    Il ministro ha chiesto all’Unione europea una deroga sulle emissioni di Co2 , tanto per fare un favore agli inquinatori italiani – in primis l’Ilva (di patron Riva, pluri-condannato penalmente ma sempre a piede libero) che solo a Taranto vomita sui cittadini e l’ambiente il 92 per cento della diossina italiana.

    Mi rilasso leggendo di Fulco Pratesi , impegnato anche nella possibilità di eliminare le navi da crociera da Venezia al fianco ovviamente di “ ITALIA NOSTRA ”..

    Per limitare l’impatto paesaggistico di queste grandi navi!

    E dire che leggo stranamente anche:

    “ L’ alleanza con una grande compagnia come Costa Crociere a difesa del mare ci aiuta a difendere la biodiversità di alcune tra le aree del pianeta più importanti – ha dichiarato Fulco Pratesi presidente del Wwf Italia”

    Ossia la conferma di come si possa far tutto, eliminare le navi da crociera, ma entrarne in alleanza!

    Essere schierati a sinistra, ma osannare il “mussoliniano” Ghigi che promulgava le “ leggi razziali” !
    Infatti Fulco Pratesi presidente onorario del “WWF” ha definito “CHIGI” come:
    « l’antesignano di ogni organizzazione della natura nel nostro Paese»

    Combattere l’inquinamento ambientale e.. fare “ socio onorario ” la Ministra Prestigiacomo!

    Chi si oppone ancora al “nucleare”, e gode di ampia visibilità mediatica?
    GRAZIA FRANCESCATO ex Pres. dei “Verdi” e del WWF ?
    Scesa in politica, (per sua stessa ammissione) “illuminata” dall’ Arcangelo ..GABRIELE!

    Ma siamo veramente fuori dalla grazia di Dio..!

    E devo assistere ancora alle dichiarazioni, sempre della Prestigiacomo, sui “CAMBIAMENTI CLIMATICI”? Sulla CO2″, scambiata per “INQUINANTE”..

    Il “riscaldamento globale” ancora cavalcato a fronte di prestigiose quanto scottanti e scientifiche smentite!

    Per vendere “fumo” per consulenze, per “STUDI” improbabili, di pseudo scienziati del “NULLA”!

    Non ne possiamo più di questa “tarantella”!

    FULCO PRATESI sarà al mare? Nella “SUA” villa ?
    tanto che è stato denunciato per inquinamento ambientale dell’area.
    Certamente non è stato lui però!..

    Vedo che ha una villa a S. Stefano, ARGENTARIO!

    Una “VILLA” “EDIFICATA” nel Parco Naturale della Maremma, anche chiamato il Parco dell’Uccellina?

    Ma che strano, e io che credevo si “EDIFICASSERO” solo cassette nido per i passerotti!

    Cordialmente.

    PIERO IANNELLI
    — Segretario XI Municipio. “ La Destra ”—
    –“Resp. Per le aree tutelate e vincolate”–

  41. Piero Iannelli
    3 luglio 2010 alle 03:00

    Personaggi ed interpreti di questo grande affare:

    – La CIR di Carlo De Benedetti insieme a Tubini a fondato “Giga” una società che acquista e vende Carbon Credit Internazionali . ( già acquistati per 60 milioni di euro da varie nazioni)

    – Legambiente è propietaria del 10% delle azioni di Sorgenia (Presidente onorario di legambiente Ermete Realacci , Alcuni membri della segreteria nazionale .Duccio Bianchi, Edoardo Zanchini, Nunzio Cirino Groggia, Andrea Poggi

    – Legambiente e Sorgenia insieme a tutte le industrie del settore energetico alternativo( e non) sono riunite in una “non profit” che si chiama Kyoto Club. (presidente Massimo Orlandi – Vicepresidente Ermete Realacci, Direttore Kyoto club service Mario Gamberale )

    – Ermete Realacci e Duccio Bianchi posseggono il 25% della società s.r.l. Ambiente Italia Ricerche e servizi in Campo Energetico. (CCIAA Milano –REA 145656)

    – Legambiente , Legambiente Lombardia, Kyoto Club e Ambiente Italia sono comproprietari della società s,.r .l. Azzero CO2 (CCIAA Roma REA 1137033) specializzata in compravendita di Carbon Credit.( Amministratore delegato Mario Gamberale Vicepresidente Antonio Ferro, consiglieri Duccio bianchi; Andrea Poggio, Edoardo Zanchini,)

    – Kyoto club e Federparchi fondano la onlus Parchi per Kyoto con il supporto tecnico di Azzero Co2. (Presidente Matteo Fusilli, Vice Presidente Massimo Orlandi, Consigliere Mario Gamberale, direttore comunicazione Antonio ferro)

    L’attenta lettura di quanto esposto porta a tre considerazioni:

    1″.Il controllo di Federparchi garantisce la prosecuzione e la gestione negli anni di progetti di piantumazione in tutti i parchi e le aree protette Italiane.

    2″.Ermete Realacci, Ministro ombra del PD , Componente della Commissione Parlamentare Ambiente , Presidente Onorario di Legambiente, Presidente di Symbola, Vicepresidente di Kyoto Club, comproprietario di ambiente Italia e Azzero Co2 è titolare di un enorme e vergognoso conflitto di interessi.

    3″. Legambiente non può più definirsi una associazione ambientalista.

    Ma per apprfondire:

    http://www.wikio.it/article/cambiamenti-climatici-effetto-serra-bufala-internazionali-199322511#news199322511

    Cordialmente.

    Piero Iannelli
    pieroiannelli@gmail.com
    N.Cell.:3398513962

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: