Home > Ciclo 24, Minimo di Eddy, Nowcasting Solare > Ci sono molte regioni nel sole, ma solo una sta dando origine ad una flebile macchietta-pore!

Ci sono molte regioni nel sole, ma solo una sta dando origine ad una flebile macchietta-pore!

28 aprile 2010

Ed il Noaa ha appena contato:

http://www.swpc.noaa.gov/alerts/solar_indices.html

Termina così la serie spotless di 13 giorni spotless consecutivi!

Invece nel bollettino odierno il Sidc mette momentaneamente 0, anche se sia Catania che Locarno stamane hanno segnalato delle macchie (Catania addirittura in 2 regioni diverse)

Nonostante questo, la nuova regione 1063 al momento contiene più un pore che una mcchia vera e propria, ovviamente va seguita nella sua evoluzione.

Il satellite Soho credo sia entrato nel suo classico periodo di black-out, qundi invierà per alcuni giorni pochissime se non alcuna immagine, e noi dovremmo accontentarci del Gong sopra postato. Ad occhio, al momento la regione non par contabile col L&N’s count!

Il sole continua comunque la sua interessante fase di bassa attività come attesta questo sorprendente grafico:

Simon

  1. ice2020
    28 aprile 2010 alle 16:28

    Tra l’altro è interessante anche la latitudine della suddetta macchietta…

  2. Fabio2
    28 aprile 2010 alle 16:32

    Dunque anche oggi nulla di significativo da segnalare. Nessuna ripresa in vista, ormai da più di due mesi.
    Terrei sempre d’occhio, oltre alle macchie, l’andamento del solar flux, che rimane piatto (anche considerando l’effetto dell’orbita ellittica terrestre sui valori misurati, rispetto a quelli effettivi).

    Ormai, direi, ancora due mesi e se nel frattempo il Sole non si riprendesse, da luglio comincerei a considerare il ciclo 24 come abortito.

  3. Fabio2
    28 aprile 2010 alle 16:34

    Peraltro nulla vieta che la serie spotless, appena terminata per il NOAA e probabilmente anche per il SIDC, possa riprendere molto presto, almeno a giudicare dallo stereo behind.

  4. 28 aprile 2010 alle 16:36

    Certo Fabio infatti io credo che se queste cose siano contate allora ci sono delle ottime possibilità per continuare la serie per il Nia count😉

  5. ice2020
    28 aprile 2010 alle 16:43

    Caro Fabio, affinchè un ciclo abortisca, nn serve solo che spariscano le macchie, quello accadde anche nel Dalton, ma i cicli ci furono!

    Per vedere se un ciclo abortisce o meno, bisogna guardare alla mancata reversione dei poli solari durante il solar flip…e qui ci vorrebbe ale…

    Nel Dalton, i giorni spotless erano un infinità per anni di fila, e pure il ciclo nn abortì:

    ftp://ftp.ngdc.noaa.gov/STP/SOLAR_DATA/SUNSPOT_NUMBERS/INTERNATIONAL/

  6. ALE
    28 aprile 2010 alle 17:36

    Purtroppo il sito Russo è “off-line” e non posso aggiornarVi sul GMF stellare!!!
    Quello che comunque conta è la quasi completa chiusura del recinto, la AR segnalata oggi è molto importante perchè ci permetterà di capire in che stato si trova il suddetto recinto!!!!
    Per quanto concerne la serie appena interrotta è direi CONSIDEREVOLE, mai prima di ora a 18 mesi dal Solar-Min si è inanellata una serie così importante; secondo me potrebbe davvero succedere di tutto nei prossimi mesi e per questo chiedo ancora un poco di pazienza, alla fine il Sole ci premierà!!!
    Mi aspetto che si ritorni all’assetto “Sunspot-Superstar” ossia che ogni minimo PORE con polarità SC24 venga visto come un segno di innegabile ripresa, anche se nemmeno più loro (NOAA-NASA-SIDC) ci credono!!!!
    ALE
    ALE

  7. bora71
    28 aprile 2010 alle 17:53

    Gentilmente qualcuno mi potrebbe commentare questo grafico sotto? sono più di 25/30 anni che l’attività solare è in calo e le temperature non sembrano avere lo stesso andamento, come mai? come si fa ad attribuire il calo degli anni 70 all’attività solare quando l’attuale calo è ugualmente profondo, vale solo per oggi il ritardo, mentre negli anni 70 no?

    Comparison of the Hadley CRUT3 global temperature index (green) and sunspot numbers (red). The chart uses a trailing 12 average of temperature as well as sunspots:

    25/30 anni, non qualche anno, il discorso sui tempi di risposta diversi della correlazione sole/temperatura perché oltre che essere ridicolo come argomento, non ha neppure riscontri nel passato (intorno al 1600 e 1780 l’attività solare era analoga se non superiore a quella attuale, ma le temperature non sono aumentate

    TSI/temperature: http://img62.imageshack.us/img62/2643/tsivstemp.gif
    meteotriveneto
    da ignorante attendo le spiegazioni da parte degli esperti

  8. bora71
    28 aprile 2010 alle 17:54

    scusate ecco il grafico

  9. ice2020
    28 aprile 2010 alle 17:56

    Io bora nn ti rispondo più, anche perchè ripeti sempre le stesse cose e più volte ti ho dato risposta anche su questa domanda…rivattele a cercare…

    ciao

  10. bora71
    28 aprile 2010 alle 18:01

    anche voi ripetete le stesse cose e poi non mi rispondete piu’…
    secondo me fate finta di leggere..NESSUNO HA MAI RISPOSTO A QUESTI DISCORSI…

    “Punto primo: il clima descrive la situazione atmosferica valutabile sui lunghi periodi, decenni o più. Se mi fai l’esempio de El Nino vuol dire che ti sfugge il concetto di oscillazione climatica, che è presente in ogni trend (sia positivo che negativo). Infatti la “teoria” del GW non dice che dappertutto e sempre farà caldo, che dappertutto e sempre ogni anno sarà più caldo dell’altro, poiché singole variazioni sono assolutamente normali e previste. Ciò che conta è il trend di fondo.

    Punto secondo: torniamo a noi, il sole, è ovvio che esso è in grado di modificare l’andamento climatico, è grazie al sole se abbiamo un clima, a lui dobbiamo la vita, quindi cosa facciamo, discutiamo di una cosa ovvia? Tuttavia nel pianeta terra il clima non è dato solo dal sole, il clima va considerato come rapporto tra l’energia “entrante” e l’energia “uscente”. Sottovalutare il ruolo dell’atmosfera, il ruolo dei gas serra, vuol dire mettere la testa sotto la sabbia come fanno gli struzzi, perché ciò che l’atmosfera riemette verso la superficie terrestre in termini di watt/m2 è più del DOPPIO rispetto alla quantità di energia solare che raggiunge la superficie terrestre!!!
    La quantità media di energia che arriva sopra l’atmosfera è di circa 341,3 watt/m2, di questi vengono riflessi verso lo spazio ben 101,9, mentre dei restanti 240 circa che ne rimangono, 78 vengono assorbiti dall’atmosfera e 161watt/m2 raggiungono la superficie (che è il contributo del sole). Di risposta la terra scaldandosi emette circa 396watt/m2, tra questi 238,5 sfuggono nello spazio, il resto è praticamente assorbito dall’atmosfera e nubi. L’atmosfera si scalda e rimette verso la superficie 333 watt/m2 circa. Quindi, più del doppio. Questo è l’ABC della climatologia.

    Punto terzo:la differenza in termini di watt/m2 tra un minimo o un massimo del ciclo undecennale è inferiore allo 0,1%. In parole povere l’energia (radiazione) del sole non aumenta ne diminuisce in modo significativo durante il ciclo solare. Il sole “non scalda meno” durante il minimo.
    I più recenti e completi studi sulla TSI (es: Preminger, Steinhilber, Wang, Svalgaard ecc…) mostrano come l’attività solare di oggi non sia affatto straordinaria. In pratica le più recenti ricostruzioni mostrano che i livelli raggiunti negli ultimi decenni dell’attività solare non sono eccezionali rispetto al passato. La conclusione dello studio (completissimo) di Muscheler et al. 2007 (“Solar activity during the last 1000 yr inferred from radionuclide records” http://www.eawag.ch/organisation/abteil … r_acitivty) la dice lunga: “However, as the mean value during the last 55 yr was reached or exceeded several times during the past 1000 yr the current level of solar activity can be regarded as relatively common.”
    L’attuale trend climatico non può essere spiegato con la sola attività solare: negli ultimi 20-30 anni la correlazione sole/temperatura NON C’E’ PIU’.
    Analisi più attuali e molto dettagliate fatte da Mike Lockwood e Claus Frohlich (http://www.atmos.washington.edu/2009Q1/ … trends.pdf) portano le seguenti conclusioni:

    – L’aumento delle temperature dal 1985 non può essere attribuito alla variabilità solare, qualsiasi sia il meccanismo considerato e in qualsiasimodo si pensi che la radiazione solare possa essere amplificata.
    – Tutti i parametri del sole che possono avere un’influenza sul clima negli ultimi anni sono andati verso una direzione opposta rispetto a quella richiesta per spiegare il GW.

    il resto sono buoni propositi, buone speranze, tanto ottimismo, tanti studi già superati e tante chiacchiere da bar.
    Le mie non sono opinioni, sono studi ben precisi e attuali! Nessuno vuole negare il ruolo del sole, delle SSTA ecc… ma non confrontiamoci attraverso le sensazioni, i presentimenti e le speranze di chi “tifa” per il freddo, ma attraverso gli studi e la scienza. Troppo comodo sostenere che nessuno ha la verità in tasca quando non si sa come ribattere, molto più difficile è parlare di scienza
    meteotriveneto

  11. bora71
    28 aprile 2010 alle 18:02

    non sono io che parlo..ma un esperto..
    non mi sembra che dica cavolate…

  12. ice2020
    28 aprile 2010 alle 18:05

    Io ti ho risposto più volte sul tema sole e clima…altri lo stesso…

    a diffreneza tua mi stanco di copia-incollare…vatti a cercare i vari commenti che hai SEMPRE ricevuto in questo blog…arriva un punto che uno si stanca, anche perchè a furia di copia-incollare appunto, sembri un disco rotto…e qui almeno il sottoscritto, passa e chiude.

    ciao

  13. paolo 72
    28 aprile 2010 alle 18:07

    ALE gentilmente ti volevo chiedere se potrai poi scrivere au articolo sul perielio che si avvicina!!!!!grazie in anticipo!ciao!

  14. Michele
    28 aprile 2010 alle 18:14

    OT!
    Sono appena tornato da correre e trovo questa scossettina !!

    http://quake.utah.edu/req2webdir/recenteqs/Quakes/uu00006207.html

    M3.2 Utah

    Questi tremori nel centro degli Stati Uniti….
    mahhh….mahhh….

  15. bora71
    28 aprile 2010 alle 18:14

    va beh dai..abbiamo capito..la gente non e’ scema..
    grazie lo stesso..
    ciao a tutti

  16. ALE
    28 aprile 2010 alle 18:20

    Vedi caro Bora71 non tutte le lunghezze d’onda influenzano allo stesso modo gli stati vibrazionali delle molecole di H2O che è poi ciò che si traduce in temperatura! Ad esempio le onde radio NON INFLUENZANO minimamente gli stati vibrazionali delle molecole di H2O, mentre le microonde si (primcipio del forno a microonde), quindi parlare di TSI è come dire: a casa “al fuel minimum” ho 100 L di carburante, 20 di benzina e 80 di kerosene, devo andare a Parigi, posso solo contare sulla benzina! Al “fuel max” ho invece 101 L di carburante divisi in 50 L di kerosene e 51 di benzina, vado a Parigi con più tranquillità!!!
    In fisica parlare di TSI equivale a sommare le pere con le mele e i crciofi!Tutto qui!
    Per il resto i dati che hai illustrato sono giustissimi!
    Ecco perchè vogliamo tutti quanti vedere quanto e SE (e il SE lo abbiamo sempre messo !!!) il Minimo Solare può essere un motivo di Cooling!!!

    Per Paolo72, già QC scrissi in passato!

    ALE

  17. paolo 72
    28 aprile 2010 alle 18:52

    si!si!!!grazie lo stesso!quell’articolo e stampato nella mia memoria!ciao!comunque ogni giorno che passa divento sempre interessato a questo sole!!!

  18. André Roveyaz
    28 aprile 2010 alle 19:03

    anni’70???

    AMO e PDO negative…il sole non c’entra una mazza col GC degli anni 70…o centra marginalmente vista la costanza su alti livelli dei raggi cosmici…

    André

  19. andrew
    28 aprile 2010 alle 19:03

    Michele io non so cosa dire e cosa pensare però sono scosse troppo superficiali sono scosse magmatiche …. Non voglio fare allarmismo ma bisognerebbe indagare in qualche sito blog americano per capirci di più

    Per quanto riguarda queste macchioline è inutile ridirlo ma sono davvero cose che 200 400 anni fa non le avrebbero mai viste e di conseguenza mai contate

  20. ice2020
    28 aprile 2010 alle 19:36

    Si caro Andrew…tra l’altro se guardate adesso il continum gong, la macchietta è già sparita!

    Complimenti anche al Noaa oggi!

  21. 28 aprile 2010 alle 19:39

    In effetti anche in passato queste machioline forse le avrebbero viste ma non le avrebbero certo disegnate nei loro archivi. Infatti i pore loro li disegnavano quando c’ erano contemporaneamente delle vere macchie e non avrebbero perso tempo a disegnare solo questi brufoli senza altre cose importanti da segnalare.

  22. ALE
    28 aprile 2010 alle 20:08

    Per contro infatti l’ultimo aggiornamento BigBear by Cerro Tololo mostra i pore (perchè adesso sono 2 e NOAA alza subito SWO da 11 a 12!!!) in netto sbiadimento, se continuano così mi sa che nn arrivano a mezzanotte!!!!
    ALE

  23. Michele
    28 aprile 2010 alle 20:35

    OT Vulcani

    http://www.cooperativa.cl/onemi-decreto-alerta-amarilla-por-actividad-en-el-volcan-llaima/prontus_nots/2010-04-26/223550.html

    “La Oficina Nacional de Emergencias (Onemi) decretó alerta amarilla en las comunas de Melipeuco, Cunco, Vilcún, Curacautín y Lonquimay, luego de que se observara mayor actividad sísmica en el volcán Llaima.
    Esto, tras la información proporcionada por el Servicio Nacional de Geología y Minería (Sernageomin) y Observatorio Volcanológico de los Andes del Sur (OVDAS), tras los últimos monitoreos realizados en el macizo.
    En vista de esto, se restringe el ascenso al volcán en un radio de cuatro kilómetros en torno al cráter principal, así como el acceso al Parque Nacional Conguillío.”

  24. ice2020
    28 aprile 2010 alle 20:42

    FINALEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

    AMALAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  25. Alex
    28 aprile 2010 alle 20:47

    Dopo lo scudetto degli onesti si avvicina la coppa degli onesti. Che pena.

  26. 28 aprile 2010 alle 21:00

    Che sofferenza! Ma alla fine grande felicità.

  27. giorgio
    28 aprile 2010 alle 21:12

    Potrebbe essere l”anno piu bello della mia vita.Inter campione e minimo solare.Ragazzi che 2010 da sballo.pero devo ancora attendere non e” finita,mancano solo le conferme

  28. bora71
    28 aprile 2010 alle 21:12

    grazie ale..almeno tu hai spiegato qualcosa..
    gli altri invece danno piu’ importanza sul fatto che copio incollo
    e non danno invece peso alle parole di questo esperto..
    che invece sono molto interessanti..

  29. Andreabont
    28 aprile 2010 alle 21:18

    @bora71

    Dubito che qui qualcuno abbia mai detto che il sole è l’unico elemento che influisce sul clima terrestre… ti confondi con i sostenitori dell’AGV, sono loro che vedono il riscaldamento come causato da un solo fattore (CO2)

    Ciò non toglie che da 10 anni ormai le temperature sono costanti, se fosse solo la CO2 la causa questo non avrebbe senso, dato che la CO2 sta continuando ad aumentare. Semplicemente ci sono una miriade di fattori, sole compreso, che entrano in gioco. Onestamente ritengo stupido continuare a cercare un solo fattore che possa spiegare tutto. Semplicemente non c’è, il clima terrestre è causato da talmente tanti fattori che il sistema risultate è così complesso che sarà difficile trovare un modello in grado di descriverlo nella sua interezza.

    Ora, il modello che si usa lega l’aumento di CO2 con l’aumento termico, non mi stupisco che sia rimasto valido per un periodo limitato, anzi, è rimasto valido fin troppo, hanno avuto molta fortuna!

    PS: E’ vero che la temperatura è un bilancio tra l’energia entrante e quella uscente, il grave problema è che NON sappiamo quanta entra e quanta esce (è stimata, non è mai stata misurata) e proprio lì ci sono delle variabili fuori modello molto importanti, oggetto di studio al CERN in questi anni…

    Sappiamo talmente poco sul clima che mi meraviglio che ci sia così tanta gente certa del futuro che ci attende… come diceva Socrate:

    “Allora capii che veramente io ero il più sapiente perché ero l’unico a sapere di non sapere, a sapere di essere ignorante.”

  30. Andreabont
    28 aprile 2010 alle 21:31

    Sto godendo come un riccio (questione SPINOSA)😄

    http://www.astronomia.com/2010/04/24/una-mazza-deformata/

    Ne cito un passo mentre faccio la standing ovation:

    “Gli stessi autori della “mazza da hockey” hanno pubblicato un lavoro in cui distruggono la loro stessa opera. No, non era vero che vi era quell’andamento così piatto… Hanno tranquillamente accettato che sì, in realtà, come avevano detto altri ormai da anni, il periodo medioevale era stato anche più caldo di quello odierno.”

  31. giorgio
    28 aprile 2010 alle 21:43

    Nessuno di voi si e mai chiesto come mai con ben 6 cicli consecutivi molto forti come gli ultimi le temperature non sono poi salite cosi tanto?perche?su questo bisognerebbe studiare, e cioe su un GW del secolo 20 deludente.Non sara forse che l”inquinamento atmosferico (cosa comunque negativa) sia stato il fattore di un rallentamento del processo di GW? e se cosi fosse con India e Cina che continuano a ascurare il sole con i loro fumi e con un minimo solare in azione potrebbe darsi che ci sia un”accelerazione del GC?

  32. 28 aprile 2010 alle 21:46

    Per coloro che non conoscono il Dr. Vincenzo Zappalá di astronomia.it posso dire che é un grande astronomo italiano specializzato nella ricerca sugli asteoridi. Ha ricevuto numerosi premi ed é sicuramente uno che ama andare controcorrente perché non ha paura che le sue opinioni possano andare contro la pseudo maggioranza degli scienziati che tanto sbandierano gli ossessi dell’ AGW. Come se la scienza si facesse a maggioranza e non con studi.

  33. bari87
    28 aprile 2010 alle 23:26

    Alex (20:47:40) :

    Dopo lo scudetto degli onesti si avvicina la coppa degli onesti. Che pena.

    ma quale pena?…cos’hai da ridire sulla champions spettacolare che sta facendo l’inter?

    MAH

    scusate per l’OT

  34. ice2020
    28 aprile 2010 alle 23:30

    Ahhhh…lasciamoli rosicare…dai cmq fine OT ragazzi…

  35. ice2020
    28 aprile 2010 alle 23:33

    Tornando a parlare di sole, credo che il noaa che ultimamente si era comportato bene nel nn segnalare macchiette insulse che tra l’altro duravano poche ore come quella di oggi, stamane abbia ripreso la vecchia strada…eh si, Hathaway e compagni il rischio di un’altra serie di 20 giorni spotless consecutivi a 16 mes dal minimo solare nn se la potevano proprio permettere…

  36. 29 aprile 2010 alle 05:53

    Che pena hanno interrotto la serie proprio quando io stesso pensavo che si potesse raggiungere in cuor mio….ahhahaha assurdo davvero…

  37. Omar
    29 aprile 2010 alle 07:27

    Io sono un Ing, Percio’ abbastanza poco elastico e di mentalità ristretta, percio’ essendo ignorante in climatologia magari sto dicendo delle fesserie, pero’ vorrei commentare i numeri espressi da bora. Nei mie anni di studi ho imparato una cosa : la conservazione dell’energia. L’energia si conserva non puo’ crearsi dal nulla e neppure scomparire nel nulla.
    Percio’ se l’unica fonte di energia che arriva sulla terra e quella del sole, il numero che esprime l’energia totale in arrivo sulla terra dal sole rappresenta un massimo.
    da quello che scrive Bora: (lui parla di potenza che altro non è che l’energia nell’unità di tempo).
    potenza in arrivo dal sole Sopra l’atmosfera: 341,3 watt/m2
    riflessa dall’altmosfera: 101,9
    percio’ come da lui scritto rimangono circa 240 watt/m2
    di questi 78 watt/m2 vengono assorbiti dall’atmosfera
    i rimanenti 161 watt/m2 raggiungono la superficie.
    A questo punto faccio un primo bilancio dell’energia: quelli assorbiti dall’atmosfera probabilmente (ma qui entro nella mia sfera di ignoranza) muovono il motore della nostra atmosfera: vento nubi etc….
    quelli che arrivano sulla superficie cosa fanno: evaporazione, fotosintesi clorofilliana e tutti gli altri processi che assorbono l’energia incidente.
    percio’ l’energia residua e quella che puo’ essere rispedita indietro o che contribuisce (se trattenuta) all’aumento della temperatura (degli oceani, dell’atmosfera, della terra, etc…).
    Percio’ la quantità di energia che la terra puo’ mandare indietro deve essere per forza inferiore ai 240 watt/m2 altrimenti vorrebbe dire che tutti i processi naturali sul nostro pianeta non assorbono energia ma la emettono (sarebbe il moto perpetuo).
    percio’ da dove arriva quel numero 396Watt/m2 riemessi dalla terra?
    di questi 238 vanno nello spazio (molto vicini ai 240 in arrivo dallo spazio).
    percio se supponessimo che nessuno processo terrestre assorbisse energia avremmo un surplus di 2 watt/m2 che significherebbe che la terra sta immagazzinando energia cioe’ si sta scaldando. Pero’ bisogna ammettere che i processi naturali assorbono energia…. percio’…
    Scusate se ho detto delle sciocchezze, ma la mia era una considerazione giusto di termodinamica. Io non sono ne pro ne contro l’AGW, penso che trattare bene il nostro pianeta sia un bene per tutti soprattutto per i nostri figli, ma penso anche che ognuno dovrebbe pensare con la propria testa non prendere tutto per buono, la storia insegna! (pensate a galileo).

  38. Livio
    29 aprile 2010 alle 08:27

    Quoto ogni sillaba di Omar

  39. Nitopi
    29 aprile 2010 alle 09:15

    Ciao Omar…
    Quando si fanno i “conti della serva” con valori cosi’ approssimati bisogna stare molto attenti alle conclusioni….
    2 W/m2 potrebbe anche essere -2W/m2 o 0 W/m2….. Stiamo cercando un valore preciso piu’ preciso dell’ 1% quando non conosciamo bene la dimanica del fenomeno….. Fossero venuti 20W/m2 potrei credere ad una tendenza ad accumulare calore, ma con 2… può essere tutto….

    Ciao
    Luca

  40. Omar
    29 aprile 2010 alle 10:55

    infatti era quello che volevo dire… i numeri devono essere in qualche modo sbagliati, partendo da quello 396 emesso dalla terra, superiore al 346 ricevuto dal sole (la terra crea energia?).
    e percio’ deve essere sbagliato quello emesso verso lo spazio… per accumulare (mediamente) dovrebbe esserci piu’ differenza. (essendo conti a spanne)
    Siccome la terra esiste da un po’ significa che è un sistema in equilibrio. Percio’ normalmente se qualcosa fa diminuire l’emissione verso l’esterno il calore si accumula (effetto serra), ma è anche vero che se un corpo si scalda aumenta il DeltaT verso lo spazio e riaumenta l’emissione.
    quello che volevo dire è che quei numeri mi sembrano un po’ sparati cosi’ perche’ dal punto di vista del semplice bilancio energetico non tornano.( metto in evidenza sempre la discrepanza 396emessi 346ricevuti), se la terra emettesse piu’ di quello che riceve si dovrebbe raffreddare non riscaldare.
    ….

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: