Home > Ciclo 24, Minimo di Eddy > Primi 5 giorni di maggio: CONTEGGI SCANDALOSI!

Primi 5 giorni di maggio: CONTEGGI SCANDALOSI!

5 maggio 2010

Se da una parte la Nasa col suo maggiore studioso solare David Hathaway corregge nuovamente al ribasso le previsioni del massimo del ciclo 24:

Dall’altra il Noaa/SWPC nonchè lo stesso Sidc (schiavo di centri super moderni quali Catania e Locarno) questi primi 5 giorni di maggio hanno letteralmente contato anche il pulviscolo sui loro telescopi!

Daltronde si veniva da un mese molto scomodo, che aveva fermato la lancetta della già debole ripresa del ciclo 24, per cui non si poteva assolutamente correre il rischio che qualcuno potesse pensare che il sole, in realtà, sta ancora dormendo!

Meno male che esiste anche il conteggio Layman inventato ormai più di un anno fa dall’amico Geoff che rimette le cose a posto!

Ma giornali, televisioni e la maggiorparte della gente comune che si interessa al sole e che non legge NIA, ha davanti a sè i conteggi pompati dei 2 enti ufficiali, e così la farsa sul ciclo 24 continua senza sosta!

Solo un piccolo esempio:

Questo era il sole ieri quando il Noaa ha dato un SN di 70:

Queste invece le immagini del sole sempre con un SN di circa di 70 nel 1998:

Dato che un immagine vale più di mille parole, io non aggiungo altro…

Simon

  1. 5 maggio 2010 alle 16:52

    Senza Parole anche io…

  2. andrew
    5 maggio 2010 alle 16:57

    Ormai è inutile sprecare altre parole hanno toccato più volte il fondo ma stavolta stanno davvero esagerando e comunque secondo me contano le macchie del magnetogramma

  3. Alessandro
    5 maggio 2010 alle 17:02

    A me sembrano uguali…ahahah. Il massimo è stato di nuovo rivisto al ribasso con sn 70 nella primavera del 2013..non più di due anni fa credevano sarebbe stato di 135 ma nella primavera del 2011. Hanno rivisto al ribasso del solo 48% e posticipato di due anni…ma di che stiamo parlando? Però non credo che milioni di dollari siano stati spesi per pagare incompetenti…c’è qualcosa che non torna. Ah dimenticavo….Complimenti per il blog!

  4. autobas
    5 maggio 2010 alle 17:17

    Quanto siete pignoli!! Non sapete che tutti i supermercati prima o poi fanno un 3*2? Loro lo fanno con quello che vendono, addirittura stanno facendo 1+1, vendono balle sottocosto……. 🙂 🙂

  5. Michele
    5 maggio 2010 alle 17:28

    hee…..hee….
    E’ dura non vedere la famosa “Curva a campana” crescere…..
    Una spinta in quà…una spinta in la…dai che ce la facciamo !!!

  6. ice2020
    5 maggio 2010 alle 17:28

    Senza poi contare che il solar flux in quei giorni del 1998 era 105 per il 2 giugno e 140 per il 29 novembre:

    http://www.swpc.noaa.gov/ftpdir/indices/old_indices/1998_DSD.txt

    Mentre ieri era a 82!

    Anche dal solar flux si capisce quindi quanto stiano pompando i SN!

  7. apuano70
    5 maggio 2010 alle 17:34

    Speriamo che non si mettano a pompare anche il Flux allora!
    Comunque Michele, a forza di dare spinte finisce che prima o poi qualcuno di questi personaggi si sbilancia troppo e finisce col c..o per terra….!😉
    Bruno

  8. Michele
    5 maggio 2010 alle 17:58

    A proposito di terra…

    http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo480823.shtml

    “Una violenta scossa di terremoto di magnitudo 6,6 ha colpito l’isola indonesiana di Sumatra. L’epicentro del sisma, secondo i rilievi dell’Istituto geologico americano (Usgs), è stato localizzato in mare a circa 137 chilometri a sud-est di Bangkulu. Non si segnalano al momento né danni né vittime. Nella regione non è stato dichiarato alcun allarme tsunami.”

    Quest’anno di scosse sopra la magnitudo 6 …

  9. 5 maggio 2010 alle 18:05

    La cosa migliore che tu potessi fare Simon per far rendere conto a tutti qunto FANNO RIDE…..!!!!

  10. Nintendo(FABIO)
    5 maggio 2010 alle 18:09

    incredibile veramente quanto siano diventati schiavi di loro stessi.
    conteggi assurdi.
    speriamo di partire il prima possibile con il NIA’s SN

  11. Pietro
    5 maggio 2010 alle 18:17

    Ma parlando di solar flux quali sono stati i valori registrati o stimati nei grandi minimi?

  12. 5 maggio 2010 alle 18:40

    @ Pietro. Il SF durante il Maunder e il Dalton é stato calcolato seguendo il rapporto che esiste e che é riconosciuto mondialmente dai fisici solari tra SN e SF.
    Cosí durante i cicli del Maunder sono stati calcolati i seguenti SF massimi:
    Anno 1649 SF 100; 1660 SF 109; 1672 SF 118; 1683 SF 109; 1692 SF 92; 1704 SF 116 e infine anno 1718 SF 120.

    Durante il Dalton abbiamo piú certezze riguardo al nemero di SN e i SF massimi, anche qui, calcolati sono i seguenti:
    Anno 1804 SF Massimo 117; Anno 1816 SF 116; 1830 SF 127.

  13. Nintendo(FABIO)
    5 maggio 2010 alle 18:57

    se posso dire una cosa sul rapporto tra SN e SF

    il solar flux si basa su rilevazioni fatte da strumenti, sono presenti errori di sola natura strumentale
    l’SN si basa su calcoli fatti da umani, entrano in gioco errori molto più alti, di fattore umano ( a cui vanno aggiunti quelli strumentali ) ed è totalmente a discrezione di chi fa il conteggio.

    è un rapporto che sul lunghissimo periodo è accettabile e con una deviazione standard trascurabile, ma nel breve periodo, e magari di giorni singoli non è neanche da prendere in considerazione

  14. 5 maggio 2010 alle 19:12

    Pefettamente d’ accordo con Fabio. Il SF, oltre alle Sunspot é rapportato da altre manifestazioni solari come le Coronal Hole e flare.
    Questa é la comparazione tra SN e SF strumentale effettiva dal 1947 a oggi:
    http://solar-flux.narod.ru/Comparison.htm

  15. nitopi
    5 maggio 2010 alle 19:44

    E’ da un po’ che volevo farlo notare… Come mai quella macchia così a Nord ????
    Mi fa venir brutti pensieri….

    Ciao
    Luca

  16. nitopi
    5 maggio 2010 alle 19:48

    Commento al contaggio… guarda il grafico che hai postato all’inizio… si vede chiaro che ad un certo punto e’ stato “pompato” : la traccia diventa troppo “liscia”, se la confronti con quella del ciclo precedente…

    Ciao
    Luca

  17. 5 maggio 2010 alle 20:44

    E la 1ª é intascata! GRANDE INTER!

  18. Michele Rn
    5 maggio 2010 alle 21:24

    Il SIDC non è stato poi troppo esagerato:
    1/5: 10
    2/5: 08
    3/5: 28
    4/5: 36
    5/5: 28

    ISN mensile provvisorio: 3.5

  19. giorgio
    5 maggio 2010 alle 21:56

    con il confronto delle immagini direi che ogni parola e” inutile.Si vede che con le creme piu moderne di ultima generazione si notano meno i punti neri.

  20. ALE
    5 maggio 2010 alle 22:19

    X Nitopi:

    Immagine che vale più di 1000 parole, 16 mesi dopo il Solar-MAX!!!!

    40° con quel vettore trail-loco non vuole dire nulla, la legge di Joy le individua come anomalia, quella macchia dovrebbe stare a circa 8° sull’equatore dato il suo vettore!!! Purtroppo hanno rimosso il LINK alla spiegazione dalla pagina:
    http://eo.nso.edu/dasl/Lessons/Maunder/index.htm
    Cliccate su Illustrating Joy’s Law e vedrete un errore di pagina inesistente…. Mi sa che se vogliono imboscare le cose si devono attrezzare meglio, questo link alla legge di Joy è sparito proprio quando qui sul BLOG abbiamo iniziato a menzionarla, sarà sicuramente un caso, ma ke caso!!!!!!!
    Vabè, ve la illustro: presi i cicli dal 19 al 23 per i quali si hanno i magnetogrammi in archivio, si misura la pendenza del vettore trail-loco che congiunge i CORE delle AR, mettendo sull’asse X il valore dell’inclinazione e su Y la latitudine, si trova una correlazione con R=0.987 più o meno! questo esercizio veniva proposto come “class lesson” di astrofisica solare in USA!!! La pagina originale recitava in chiusura: Grazie alla legge di Joy è possibile vedere dove sta una AR senza avere una piena visione del Sole, se una AR ha il vettore trail-loco inclinato di 20° quella deve stare in una posizione di 20 gradi N/S (L’emis dipende dall’inclinazione)!!!!
    Ora a chi dobbiamo credere, dificile dirlo!!!! Quello che da la pendenza del vettore trail-loco è il tempo che la coppia magnetica ci ha messo a salire dalla Tachocline alla fotosfera, l’inclinazione la da la rotazione del Sole, visto che il SOle gira sempre in 27 giorni questa deve essere sempre una costante!!! Sono i flussi di plasma che hanno rallentato (almeno fino a un mese fa), e queste AR vengono a galla dopo una latenza che pone il vettore Trail-Loco quasi parallelo all’Equatore solare dunque è proprio un bel dilemma!!!! Poco male però, grazie ai nostri amici del NOAA il Minimo di Eddy sarà meno profondo, con la loro SunSPot-Numbers PUMP (strumento brevettato da NOAA appunto) gonfiano tremendamente il SN giornaliero così che il Minimo pare passato!!!! Grazie di cuore, ora sono più tranquillo sapendo che una cosa importante come l’archiviazione del SN per i posteri è in mano ad ENTI così “super partes”, che contano quello che vedono e scrivono…. GRAZIE ALLA SunSPot-Numbers PUMP si intende!!!!!!
    ALE

  21. Davide M.
    5 maggio 2010 alle 22:30

    Hai ragione sand…..il primo furto è andato in porto. Rosso a materazzi nettissimo, persino serena che è un’interista si è schifato che rossetti non gli ha dato il rosso ma solo un giallo. Non era fallo da ultimo uomo? E chi se ne frega, fallo intenzionale da dietro sull’uomo lanciato a rete non c’è scusa che regge, è rosso diretto.
    Ladri come sempre da sempre!

  22. Davide M.
    5 maggio 2010 alle 22:38

    …per non parlare poi del fallo in area su toni ad opera di samuel, ha dato addirittura fallo contro. Lo hanno visto persino dal terzo anello, rossetti che era a due passi non ha visto niente. Se a voi piace vincere così, allora dovete fare la stessa fine della juventus. Dovete vincere tutto e poi tutto vi vedono strappare via dalla maglia a suon di sentenze di tribunali! Tempo al tempo cari sand e simon, tempo al tempo.

  23. sand-carioca
    5 maggio 2010 alle 23:33

    Davide ti consiglio una dose concentrata di camomilla via endovena. Ognuno fa il tifo ma non siamo ULTRAS.
    ALE ho verificato ed effettivamente hanno fatto sparire la legge di Joy. Ho trovato solo poche righe su Wiki e qualche riferimento, ma sembra proprio che come le boe ARGO anche JOY deve cadere nel limbo del dimenticatoio.
    http://en.wikipedia.org/wiki/Joy%27s_Law_%28astronomy%29
    E questa una immagine che illustra come funziona la legge di Joy.

    La inclinazione del campo magnetico di una sunspot rappresenta anche la sua latitudine.

  24. bari87
    5 maggio 2010 alle 23:44

    caro davide M. mi sa che hai visto un altra partita….perchè gente come Burdisso, mexes e Taddei ANDAVA ESPULSA…che schifo…e vogliamo parlare del grande Totti?ridicolo…quindi per favore prima di venire a dire la solita, noiosissima solfa dell’inter che ruba usiamo un pò il cervello

    COPPA MERITATA E UNA ROMETTA SCANDALOSA UMILIATA DAVANTO AL SUO CORRETTISSIMO PUBBLICO (COMPLIMENTI AL TIFOSO CHE HA INVASO IL CAMPO CERCANDO DI MENARE BOTTE AHAHAH)

    fine OT..in attesa che le AR vadano via e si ritorni spotless🙂

  25. Peter Pan
    6 maggio 2010 alle 00:06

    nitopi (19:44:46):

    Why is that spot so far north??

    =====================

    N40 latitude is an indicator of the cycle being near peak, this is to say the cycle will have a long tail which is in lack of sunspots.

  26. ice2020
    6 maggio 2010 alle 00:07

    Per favore, il calcio lasciamolo lontano dagli articoli in homr page!

    Eventualmente c’è il forum Nia…

    Parlando di sole, torno ora a casa e mitrovo un bel 77 del Noaa…

    Chepeau!

  27. Alex
    6 maggio 2010 alle 03:40

    Partita ridicola tra due squadre che stasera si sono dimostrate totalmente ridicole. Materazzi e Totti uomini di m…

    Comunque..a proposito di forum, perchè non fate un bel forum sul circuito forumfree/forumcommunity?? Indicizzato su google benissimo, semplicissimo da gestire, credo sarebbe un ulteriore passo avanti per NIA🙂

  28. valeria
    6 maggio 2010 alle 08:27

    http://www.spaceweather.com/ Ciao a tutti volevo segnalare questo sito dove ci sono interessati immagini

  29. Fabio2
    6 maggio 2010 alle 08:56

    Personalmente non mi scalderei davvero più per i conteggi NOAA e SIDC. Se davvero fossero gonfiati (in effetti mi lasciano alquanto perplesso), al più potrebbero spostare verso l’alto un po il grafico del SSN, ma non credo possano modificare una tendenza, ad esempio se fosse impostata decisamente verso il declino del ciclo.

    E poi, mentre Hathaway rivede ancora al ribasso le sue stime, esagerare nel contempo con i conteggi indica il sospetto o il timore che il prossimo massimo possa essere ancora più debole del previsto, insomma più vicino ad un massimo del minimo di Dalton che non un massimo “classico”.

    Insomma, se volete sono due conferme del fatto che questo è un ciclo davvero anomalo, anche per gli studiosi più noti, seri e prudenti.

  30. andrew
    6 maggio 2010 alle 09:32

    Io ho guardato le immagini di ieri sera del sole e contando applicando le leggi correnti del k e compagnia sono arrivato a 29 in quanto due regioni attive e le macchie all’interno ed è già a esagerare perchè la 1070 se non erro è quasi inesistente

  31. bari87
    6 maggio 2010 alle 09:56

    se posso consigliare una piattaforma buona per un forum, vi consiglio freeforumzone…è pieno di opzioni, è leggero e molto frequentato

    sul sole, la presunta 1070 non ce l’ha fatta a sviluppare macchie e sembra in declino (scommetto la testa che il noaa la conterà oggi), la 1069 è in declino…incrociando le dita torneremo presto spotless…e voglio vedere dove si attaccheranno i signori di noaa e sidc

  32. marcello
    6 maggio 2010 alle 09:56

    Segnalo EIT 95 delle 9.24: una AR praticamente al polo sud ma sembra con polarità da SC24.
    ciao a tutti

  33. 6 maggio 2010 alle 09:58

    Questi grandi pompatori del NOAA devono avere sicuramente delle “grandi ” donne a loro fianco…in questi ultimi 2 giorni si sta diffondendo nelle sale di ricerca del NOAA un film che li sta terrorizzando intitolato “non guardate quel behind”!!!!A meno di colpi di scena tra pochi giorni ci divertiamo di nuovo…..

  34. bari87
    6 maggio 2010 alle 10:00

    Aprile 2010: rallentamento del Global Warming in base ai primi dati satellitari

    El Niño va spegnendosi ed attenua i bollori del clima a livello globale

    In base ai dati RSS e UAH, le anomalie termiche nella parte bassa della libera atmosfera si sarebbero leggermente smorzate nel mese di Aprile. Quest’andamento, peraltro atteso, va ricondotto alla fase definitivamente calante del fenomeno El Niño.

    Mauro Meloni: 06-05-2010 ore 10:34

    Era nelle attese una certa frenata del Global Warming, dopo il gran galoppo registrato negli ultimi mesi. In base ai dati satellitari del Remote Sensing Systems, sulla bassa troposfera Aprile è stato più caldo di +0.546 rispetto alla media del periodo compreso fra il 1979 ed il 1998. L’anomalia globale rispetto a Marzo si è ridotta di 0,106°C. Il calo in media troposfera è risultato ancora più forte, in quanto siamo passati dai +0,542°C di Marzo ai +0,388°C di Aprile. Nelle mappe in basso si può vedere più dettaglio come è cambiata la distribuzione delle anomalie globali tra il mese di Aprile e quello precedente di Marzo.

    Le notizie sul calo delle anomalie termiche a livello della bassa troposfera sono confermate anche dal sensore UAH, i cui dati diffusi confermano una diminuzione delle anomalie termiche rispetto ai primi 3 mesi dell’anno. I dati per Aprile 2010 indicano un’anomalia pari a +0,50°C, contro i +0,653°C fatti registrare a Marzo, i +0,61°C di Febbraio ed i +0,649°C di Gennaio. Lo scorso mese di Marzo, in base a queste rilevazioni satellitari, è risultato essere il più anomalo, come scarto dalla norma, addirittura dal Maggio del 1998, l’anno di El Niño.

    Quest’allentamento delle anomalie va di pari passo con l’indebolimento di El Niño, la causa principale di questa riduzione del global warming. A tal proposito, ciò viene confermato dal netto calo fatto registrate dalle anomalie alle latitudini tropicali, passate dagli 0,880°C di Marzo agli 0,806°C di Aprile. Il legame diretto con l’andamento di El Niño è confermato anche dai dati termici a livello della stratosfera, questi ultimi aumentati rispetto allo scorso mese, ma c’è un motivo ed è legato al fatto che proprio il fenomeno di El Niño comporta forti raffreddamenti in stratosfera, soprattutto nella zona tropicale.

    http://www.meteogiornale.it/notizia/17923-1-aprile-2010-rallentamento-del-global-warming-dai-dati-satellitari

    ps per vedere anche le immagini andate all’articolo linkato

    PPS CHE BRUTTA MAZZATA PER I SERRISTI..ma l’aumento non era ripreso e ci doveva tragettare ad aumenti vertiginosi??…..ahahah

  35. 6 maggio 2010 alle 11:06

    Vado OT per confermare quanti dicono che su questo blog si fa riferimento solo a freddofili amatoriali che non hanno niente a che vedere con la vera scienza:…

  36. bora71
    6 maggio 2010 alle 11:18

    saro’ anche il bastion contrario pero’…

    penso che noi non abbiamo gli elementi necessari per poter dire che non è così, e soprattutto non credo che una misura ad “occhio” sia scientifica.

    Vedendo quest’ immagine, risulta chiaro che:

    Ad occhio, dalle immagini postate, tante “macchioline” non le vediamo, e queste macchioline, incrementano il numero di gruppi osservati.

    Vi posto, invece, l’ immagine FeXV 284Å ( lunghezza d’ onda), per vedere quello che ad occhio nudo non riusciamo a vedere:

  37. Nitopi
    6 maggio 2010 alle 11:50

    MMMMMmhhhhhgggggg
    Bora71…
    Stavolta rispiego io….

    tra le varie e possibili misure dell’attività solare, quella dell’SN e’ di sicuro la più parziale e soggetta ad interpretazioni.

    Perche’ continuiamo ad usarla ?

    PERCHE’ E’ STATO USATO DA QUANDO E’ NATA L’ASTRONOMIA MODERNA, NEL 1600. E’ L’UNICO METOSO CHE CI CONSENTE DI VALUTARE IN MODO INDISCUTIBILE I DATI DI 400 ANNI.

    Se no, a mio avviso, si dovrebbero guardare le aree …

    Ma non andiamo tanto in la, nel passato.
    Ciao
    Luca

  38. ice2020
    6 maggio 2010 alle 11:52

    Ecco tu caro bora ci dai la conferma di quello che noi diciamo da anni!

    E cioè che la continuità col passato se ne è andata a fottere!

  39. furio
    6 maggio 2010 alle 14:12

    …ma…sbaglio o la polarità di quella bella regione con macchie altissima in latitudine nell’emisfero nord è francamente da ciclo 25?

    è vero che c’è mescolamento, ma in corrispondenza delle macchie più grandi io vedo nero-bianco, nero-bianco.

    http://www.persicetometeo.com/public/popup/magnetogram.htm

    e stavolta la latitudine non lascerebbe adito a dubbi, non si potrebbe parlare di ciclo 23 ma di una bella manifestazione del ciclo 25…

  40. PlayingHaarp
    6 maggio 2010 alle 15:17

    Il sole come tema di discussione è sempre affascinante, ma trattarlo da “tifosi” non è costruttivo. L’uomo è talmente lontano dal capire le dinamiche solari che non gli resta che scommetterci su, e dato il numero di scommettitori qualcuno vincerà la scommessa, ma con ciò avrà compreso il Sole? La ricerca dovrebbe aprirsi a ben più vasti campi che non l’analisi delle scommesse altrui.

  41. bora71
    6 maggio 2010 alle 17:32

    grande PlayingHaarp..
    e la stessa cosa vale per il clima..
    trattarlo da “tifosi” non è costruttivo…
    L’uomo è talmente lontano dal capire le dinamiche climatiche..

    quello che mi lascia sbalordito è osservare che tanti si dividono in pro IPCC e negazionisti, insomma, o bianco o nero, quando invece la complessità dell’argomento ci dovrebbe suggerire una miriade di sfumature.

  42. ice2020
    6 maggio 2010 alle 17:47

    Carissimo bora, sul clima puoi anche avere il beneficio del dubbio, ma sui conteggi di questi giorni da prte del Noaa soprattutto…beh, porgiamo un bel velo pietoso!

  43. Diego
    7 maggio 2010 alle 08:55

    E’ vero… il problema secondo me sta nella continuità con il passato e soprattutto ciò che i centri ufficiali trasmettono ai grandi media di informazione che a loro volta poi danno in pasto alla popolazione. Perchè quello che al massimo fanno passare come informazione ufficiale è che questo minimo e il conseguente massimo hanno meno giorni spotless se confrontato con i grandi minimi dei secoli passati… e quindi non è “nulla” di speciale… peccato che non specificano che la strumentazione di alcuni secoli fa era “LEGGERMENTE” diversa… e coloro che dovrebbe tener conto della continuità con il passato in realtà non lo fanno.
    Senza contare poi il fatto che classificare un minimo o un massimo dai soli giorni spotless è comunque riduttivo. Ma questa è un’altra questione.
    Il problema è ciò che si trasmette come informazione ufficiale, pretendendo di fare reali confronti con il passato quando questo invece non avviene.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: