Home > Cambiamenti Climatici, Global Warming, Meteorologia, Rubrica NIA > La Rubrica di NIA: Un Anno dopo il Maggio 2009 noi ricordiamo il caldissimo Maggio 1945

La Rubrica di NIA: Un Anno dopo il Maggio 2009 noi ricordiamo il caldissimo Maggio 1945

12 maggio 2010

Quasi un Anno fa iniziava uno dei mesi di Maggio più caldi di sempre, probabilmente il mese di Maggio più caldo dal 1951, anno in cui iniziano le serie storiche dell’AM, sono stati battuti record storici, alcuni più recenti, altri anche molto lontani nei tempi, fatto sta che l’AM ha visto molti suoi record di Maggio polverizzati.

La rete Italiana sappiamo però che è formata anche dalle vari bollettini regionali, i quali però escono con parecchio ritardo, e ancora oggi non sappiamo che temperature son ostate registrate in questa stazioni, non possiamo quindi indagare su zone potenzialmente favorevoli a temperature molto alte.

È molto probabile che si siano toccate temperature anche di +38/+39°C in zone favorevoli e non escludo anche i +40°C, peccato però che le sole reti regionali che ancora pubblicano gratuitamente i loro bollettini siano l’Emilia-Romagna e le Marche, che però caso vuole siano proprio le 2 regioni che potrebbero aver toccati valori di questo tipo, in quanto al sud sappiamo per certo che si sono solo avvicinati.

Al Sud Valori di +38°C non saranno incredibili, ma al nord lo sono anche fatti in piena estate.

Vi terremo aggiornati appena usciranno se sono stati toccati valori del genere, intanto vi rimando all’articolo pubblicato lo scorso anno, proprio alla fine dell’ondata di caldo:

https://daltonsminima.wordpress.com/2009/05/28/ondata-di-caldo-maggio-2009-%E2%80%93-un-mese-che-entrera-negli-annali/

Passiamo però alla questione importante dell’articolo, perché, come detto prima gli archivi dell’AM partono dal 1951, oltretutto nel 1945 c’era la guerra in corso, e trovare dati non è certo facile, ma qualcosa c’è e sono tutti valori molto alti.

Il Maggio 1945 partì abbastanza fresco nei primi 5/6 giorni, di certo non sembrava un mese destinato a finire uno dei più caldi di sempre, se non il più caldo.

A Bologna il mese inizia con le prime 6 massime tutto sotto i +20°C, decisamente freddo per Maggio che ha un media massime al nord di circa +20/+22°C, il giorno 3 la minima addirittura si ferma a +5.9°C, decisamente fresco.

Anche Cagliari non è da meno, se qui le massime sono un pelo più alte, la minima del giorno 3 tocca i +3.8°C, non conosco il clima sardo, ma non penso sia un valore normale per l’isola.

Diciamo però che tutta l’Italia nei primi giorni vive una fase di fresco, persino le mite Sicilia, spiccato in quei giorni la minima di +1.5°C a Parma e la massima di +9.6°C registrata a Milano.

Nei giorni seguenti però un’ondata di caldo colpisce pesantemente il Nord, mantenendo al Sud temperature non elevate.

Per la fine della prima decade già cadono i primi +30°C, molto rari così presto ( anche se solo 2 anni dopo cadranno addirittura a fine Aprile ), Milano il 10 tocca i +30.4°C, Parma l’8 i +31.0°C, la forza di questa ondata di caldo la si nota anche con i +30.6°C registrati a Rovigo il giorno 10 con Trento a pochi decimi in meno.

Durante la 2° decade il Nord verrà colpito da un’ondata di calore che sarebbe stata anomala anche in Luglio e all’epoca di certo in Maggio non se la sarebbero aspettata, purtroppo però non abbiamo mappe dettagliate per il periodo, ma solo quelle della pressione al suolo, ma ben si capisce la situazione:

Questa la situazione il 10:

Si nota subito il potente anticiclone in Europa

Il giorno 13 l’anticiclone delle Azzorre si fonde parzialmente con il Sub-Tropicale ed invade l’Italia:

Ed ecco che il 15 il più è fatto, correnti favoniche con richiamo africano annesso e fioccano le temperature estreme:

Il 18 il Cammello continua la sua vacanza in Europa:

Il 21 un prefrontale caldo regala anche al sud le sue temperature elevatissime:

Nella terza decade il mese si normalizzerà, anche se negli ultimi giorni un ultimo prefrontale darà un nuovo impulso caldo al sud, ma torniamo alla seconda decade del Nord.

Queste le T registrate a Bologna dall’11 al 21:

+17.8/+28.3 _ +19.9/+30.5 _ +21.3/+31.2 _ +21.4/+31.6 _ +21.8/+32.0 _ +20.6/+33.8 _ +20.9/+32.2 _ +21.8/+32.3 _ +23.0/+33.5 _ +22.3/+31.1 _ +22.7/+32.7

Ho postato i dati bolognesi perché mi sembrano quelli più d’impatto, molti si saranno chiestise stiamo veramente parlando di Maggio, di quel Maggio che nei primi 6 giorni mai aveva superato i +20 ( a Bologna ), ebbene si, questa 2° decade fu davvero di fuoco, anche in Luglio sarebeb risultata decisamente anomala.

Vediamo qualche altro dato:

a Milano la situazione è come a Bologna, minime tutte sopra i +20 ( maggio ha una media minime al nord di circa +10/+12 ) con la massima assoluta a +34.0°C, a Parma una maggiore escursione termica permette minime più basse, ma la temperatura massima tocca i +35.0°C in ben 3 occasioni, il 14, il 15 e il 18.

Ma è a Trento che questa ondata di calore da il massimo, il 14 la massima è ben +35.5°C

Andando più giù di latitudine troviamo Firenze e i suoi +35.2°C toccato il giorno 20, con una 2° decade perfettamente sovrapponibile a quella bolognese.

Al Sud, vengono si superati i +30, ma in un contesto decisamente più normale e senza mai andare troppo in la, sarà infatti la 3° la decade del Sud.

Al Nord le temperature nella 3° decade scendono anche se restano sopra-media di qualche grado, al sud intanto……a Bari il prefrontale del 21 fa salire la T fino a +36.1°C, a Cosenza nello steso giorno la T arriva a +36.5°C e nei giorni successivi supera nuovamente i +35

Ma è ovviamente in Sicilia dove il caldo da il meglio di se, dove a Palermo si toccarono i +36.8°C e a Catania il giorno 22 la massima arriva addirittura a +39.9°C che io sappia i +40°C in Maggio in Italia sono stati toccati in rarissime occasioni, e il Maggio 1945 è uno di questi.

Chissà che temperature avremmo registrato se non ci fosse stata la guerra e avessimo avuto a disposizione molte più stazioni.

Queste altre massime registrate in quel mese:

Altamura ( Puglia ): +36.7°C

San Pietro Vernotico ( Puglia ): +39.8°C

Ascoli Piceno ( Marche ): +35.5°C

Brescia ( Lombardia ): +34.2°C

Prato ( Toscana ): +35.5°C

Cavallino-Treporti ( Veneto ): +37.0°C

Se al Sud i +30 è comunque una temperatura che si raggiunse abbastanza spesso al Nord è molto più rara e nel 20° secolo è successo solo una quindicina di volte, e questo Maggio 1945 rappresenta un’estremo davvero incredibile, bisognerà aspettare i bollettini regionali del 2009 per vedere se sono stati superati i valori di Bologna, ma una cosa è certa, l’ondata di caldo del 1945 è stata moooooolto più lunga.

Di certo in quel periodo la Guerra aveva la precedenza rispetto ai problemi dovuti al caldo, ma di certo non andavano ad urlare al GW e non davano la colpa alle attività umane.

Eppure faceva comunque caldo.

Preparatevi il mese prossimo per l’articolo su Giugno e la più grande ondata di caldo di tutti i tempi per il nord Italia, ovvero il bollentissimo Giugno 1935, tutta colpa del GW ovviamente.

FABIO



  1. fra
    12 maggio 2010 alle 10:35

    Tutta colpa del GW🙂🙂🙂🙂🙂 ahahahahahaah!!!!!!

  2. Fabio2
    12 maggio 2010 alle 10:43

    Ma no, gli eventi estremi, come un mese molto caldo, sono buoni per le statistiche, utili e curiosi da ricordare.
    Ma da soli non fanno media, se non sono inseriti in un contesto annuo mediamente più caldo.
    Anni più caldi, invece, sono una faccenda diversa, specie se si ripetono a breve distanza, o sono addirittura consecutivi……

  3. nitopi
    12 maggio 2010 alle 10:52

    Bello, Bello…

    Ciao
    Luca

  4. Ivan
    12 maggio 2010 alle 11:00

    beh certo Fabio2…così come una rondine non fà primavera..
    Sono state normali ondate anticipate di calore…così come in autunno possono esserci ondate fredde precoci o temperature fresche, o miti. Le mezze stagioni sono queste..ma ci vogliono far credere che pure queste nemmeno esistano più, infatti per la gente comune ora è inverno 🙂

  5. Andreabont
    12 maggio 2010 alle 11:34

    http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/energia_e_ambiente/10_maggio_07/scienziati-usa-attacchi-clima_4cb8a3b8-59b9-11df-8cbf-00144f02aabe.shtml

    Risvolti politici post climategate: la tattica è quella di non lasciare tempo ai politici di accorgersi dello scandalo… stiamo per morire tutti, non abbiamo più tempo… dobbiamo agire subito!!!!

    Dal punto di vista puramente scientifico è una mossa veramente di basso livello.

  6. ice2020
    12 maggio 2010 alle 11:53

    Da una parte ha ragione Fabio 2 quando dice che nn bisogna generalizzare, ma dall’altra cn questo ottimo articolo di Fabio sappiamo che i record di caldo e le decadi anomale possono sempre esserci, GW, anzi AGW a parte!

    Tra l’altro questo maggio al momento sta passando senza colpo ferire, e i principali modelli ci mettono al riparo da possibili ondate di caldo ancora per parecchi giorni…

    Simon

  7. 12 maggio 2010 alle 12:23

    @ Andreabont a proposito dell´articolo del Corriere sarebbe opportuno raccontare la veritá.
    I 255 scienziati che hanno firmato la petizione rappresentano il 12% di tutti i membri della Accademia Nazionale delle Scienze. Di questo 12% coloro che lavorano direttamente o indirettamente nell´area climatica sono il 26,7% mentre la maggior parte il 58,4% sono medici (sono molto invasivi costoro🙂 )
    Inoltre, quello che viene taciuto da questi mass-media asserviti é che questa doveva essere una risposta alla petizione Oregon firmata da 31.000 scienziati che contestano il Riscaldamento Globale Antropico.
    I 255 pro AGW sono meno dell´1% dei contrari all´AGW, questo anche per rispondere a qualcuno che ancora afferma che il “consenso” é una prova dell´AGW!
    http://www.sciencemag.org/cgi/content/full/328/5979/689
    http://www.oism.org/pproject/
    http://www.heartland.org/full/27623/Alarmist_Letter_Signed_by_NonClimate_Scientists_Published_with_Fake_Photo.html
    http://www.examiner.com/examiner/x-25061-Climate-Change-Examiner~y2010m5d10-Many-signatories-of-controversial-letter-on-climate-science-not-working-in-climate-related-fields#

  8. ice2020
    12 maggio 2010 alle 12:35

    Cavolo, allora anch’io che sn medico, sn uno scienziato e posso firmare petizioni contro l’AGW?
    😆

  9. nitopi
    12 maggio 2010 alle 13:36

    No, tu solo pro…. 8)
    Ciao
    Luca

  10. Fabio2
    12 maggio 2010 alle 13:52

    Occhio che se il Direttivo dell’Ordine dei Medici fosse pro-AGW potresti avere un sacco di fastidi😉

  11. 12 maggio 2010 alle 13:53

    Cominciano ad arrivare i primi studi sulle conseguenze climatiche di questo prolungato minimo solare.
    Previsioni di un calo delle temperature per i prossimi anni che vanno da un calo di 0,2 C° fino a un calo 0,9 -1,1 C° nei prossimi 30 mesi. Le differenze dipendono se si considera il solo effetto solare o se si include un grande minimo solare e anche la probabile Niña quest´anno o nei prossimi anni. Il freddo particolare quest´inverno in tutto l´emisfero nord sarebbe solo il primo sintoma di quello a cui si sta andando incontro.
    Da questi studi per ora sono esclusi le ceneri vulcaniche.

  12. Marco2
    12 maggio 2010 alle 13:59

    ecco questi sono articoli che non c’entrano niente sul GW(comunque bello l’articolo!)

    si confonde la meteo(singoli episodi) con il clima(si analizzano periodi lunghi facendo la media di tutte le temperature nel mondo)

    il maggio 1951 e’ stato caldo in tutto il mondo o solo su certe nazioni???
    ondate di caldo feroci ci sono state anche nella PEG
    cosi’ come e’ ovvio che ondate di gelo ci sono anche in periodo GW

    NON C’ENTRA NULLA parlare di temperature globali facendo riferimento
    a singoli episodi..
    voglio vedere chi non mi da’ ragione

  13. Marco2
    12 maggio 2010 alle 14:01

    x Sand
    e dove sono questi studi???
    perche’ non li fai vedere?
    sarebbero interessanti..

  14. Fabio2
    12 maggio 2010 alle 14:04

    Tornando all’articolo, nulla da eccepire.

    Peraltro è scritto come al solito bene dal suo autore, dunque ben vengano articoli come questo a dimostrare che singoli mesi caldi, al limite un’intera stagione, potevano (e potranno) capitare in modo isolato anche in periodi in cui il Global Warming era ancora un lontano futuro. Idem dicasi per singoli mesi o stagioni freddi in anni come quelli appena trascorsi.

    Però, ripeto, altra cosa è ragionare di una tendenza (cosa che peraltro l’articolo non affronta, giustamente): in questo caso occorrono indizi molto più “pesanti” e da monitorarsi nell’arco di più anni, perlomeno di un decennio.
    Cito, ad esempio, il comportamento dei ghiacci polari, quello dei ghiacciai montani (ad esempio quelli delle nostre Alpi, ma anche di altre grandi catene montuose mondiali), la frequenza di giorni di neve e di gelo in pianura, durante l’inverno, la copertura nevosa in un dato emisfero, ecc.

    Non ho citato volutamente le medie di temperatura in quanto so che sono state oggetto di critiche in questo blog, sia per l’estensione e la copertura delle stazioni di rilevamento, sia per alcuni errori rilevati nella registrazione delle temperature.
    Peraltro quello della temperatura media è un parametro che, da solo, darebbe la linea di tendenza a medio/lungo termine (warming/cooling), ma se non è considerato completamente attendibile credo se ne possa fare a meno, ad esempio sostituendolo con altri, a cominciare da quelli che ho citato sopra.

  15. 12 maggio 2010 alle 14:05

    Gli studi saranno pubblicati con relativi link in un prossimo articolo su NIA.
    Posso solo aggiungere che tali studi giá sono stati portati a conoscenza della Casa Bianca e in particolare al Ministro della Agricoltura americano perché possa cominciare a prendere le sue decisioni per far fronte ad un calo previsto delle colture di grano e mais.

  16. Fabio2
    12 maggio 2010 alle 15:06

    Molto interessante, li leggerò volentieri.

    Attendo anche con curiosità di leggere sullo stato dei ghiacciai alpini nell’estate del 2010. Ovviamente si saprà nel prossimo inverno. Nel 2009, nonostante l’estate fosse stata calda, si era notata qualche inversione di tendenza (minoritaria rispetto al totale dei ghiacciai monitorati, ma pur sempre presente) rispetto all’ormai costante e prolungato ritiro dei ghiacciai.

    Se l’estate 2010 non fosse troppo calda, il prossimo inverno potremmo leggere di una possibile svolta…..

    Un link di riferimento è:
    http://www.meteogiornale.it/notizia/16948-1-ghiacciai-alpini-qualcuno-torna-a-crescere

  17. ice2020
    12 maggio 2010 alle 15:17

    Ma infatti marco 2 ti diamo ragione tutti, lo scopo dell’articolo nn è quello di afr vedere che dto che nel nostro paese faceva caldo 60 anni fa, allora il gW nn esiste…

    è semplicemente un articolo, che tra l’ltro fa aprte della sezione Rubrica di NIA di cui si occupa Fabio…nell’articolo è linkato un link ad esempio fatto l’annos corso in onore del caldissimo maggio 2009, più imparziale di così nn si potva essere…

  18. Pablito
    12 maggio 2010 alle 15:51

    @Simon
    anch’io sono un medico e faccio ricerca, ma nella mia sede sono tutti pro AGW e per questo uso uno pseudonimo, altrimenti sai che bastonate!! Ma se firmi tu, firmerei pure io per una petizione contro l’AGW !!

    @ Sand
    ho visto quella relazione di cui parli. Fortunatamente arriva da un centro di ricerca indipendente. Ora il governo USA si fida più di loro che degli enti governativi, anche perchè loro lo avevano preannunciato già dal gennaio 2008.

  19. Ivan
    12 maggio 2010 alle 15:56

    Intanto quest’anno Maggio fà i miracoli all’opposto..
    gli spaghi danno una +2 a 850hPa a zonzo per il Nord-Italia, con tanta pioggia e neve sopra i 1500 Mt.
    Ah…oggi pomeriggio temporali diffusi tutt’ora in atto

  20. 12 maggio 2010 alle 16:36

    La russia sta vivendo un’ondata record!
    Ieri toccati i 30°C nelle zone interne del nord fino a 24/26°C sulle coste!
    Contrariamente sull’inghilterra minime vicine a zero con rovesci nevosi/graupel nella parte nord!

    Scambi meridiani accentuati.

  21. Ivan
    12 maggio 2010 alle 16:37

    Marco 2 .
    ti posso rispondere io..alla domanda se il maggio 1951 è stato caldo in tutto il mondo o solo su certe nazioni, chi lo sà…una cosa è certa ..nell’emisfero opposto al nostro faceva più freddo🙂 Il clima non è la meto appunto, percui muta molto ma molto più lentamente, oppure lo fà ma non in maniera drastica, netta….almeno che non si sia in procinto di un’eraglaciale. Con il temine peg(piccola era/età glaciale) infatti si vuole inquadrare un periodo molto più freddo, e nella norma anche estati molto fresche e variabili. certamente un semestre di peg più stabile e caldo in un determinato luogo ci sarà stato…beh, vale il discorso di nuovo di una rondine non fà primavera! 😉

    Maggio: temperature massime e minime assolute in Italia dal 1951 ad oggi.

    Di seguito sono riportate le temperature massime e minime assolute registrate nel mese di maggio in Italia dal 1951 ad oggi presso le stazioni ufficiali AM/Enav. I valori riportati sono da ritenersi validi, salvo errori od omissioni presenti nelle banche-dati e negli archivi consultati; sono stati eliminati tutti i dati frutto di errori di trascrizione presenti nelle varie banche-dati consultate.

    Abruzzo:
    Pescara +35,4 °C (1983); +0,8 °C (1957)

    Basilicata:
    Latronico +31,6 °C (2006); 0,0 °C (1967)
    Potenza +33,2 °C (2006); -3,8 °C (1962)

    Calabria:
    Bonifati +34,0 °C (1994); +3,4 °C (1962)
    Crotone-Isola di Capo Rizzuto +33,0 °C (1994); +3,6 °C (1957)
    Lamezia Terme +35,5 °C (2006); +3,7 °C (1991)
    Monte Scuro Silano +25,4 °C (1960); -5,8 °C (1957)
    Reggio Calabria +35,2 °C (1994); +7,8 °C (1973)

    Campania:
    Capo Palinuro +34,4 °C (2006); +6,0 °C (1970)
    Grazzanise +35,8 °C (2008); +1,4 °C (1970)
    Isola di Capri +36,4 °C (2008); +5,0 °C (1954)
    Napoli Capodichino +34,8 °C (1988); +1,0 °C (1957)
    Trevico +28,4 °C (1958); -2,2 °C (1957)

    Emilia-Romagna:
    Bologna Borgo Panigale +34,9 °C (2009); +0,8 °C (1976)
    Cervia +33,0 °C (2009); -2,0 °C (1970)
    Ferrara +35,2 °C (2007)*; +1,7 °C (1984)
    Forlì +34,9 °C (2009); +1,0 °C (1976)
    Monte Cimone +19,0 °C (2009); -10,0 °C (1957)
    Piacenza San Damiano +34,2 °C (2001 e 2009); 0,0 °C (1984)
    Punta Marina +35,0 °C (2001); +2,8 °C (1957)
    Rimini Miramare +33,4 °C (2009); +1,2 °C (1960 e 1962)

    Friuli-Venezia Giulia:
    Aviano +33,2 °C (2009); -1,6 °C (1957)
    Ronchi dei Legionari +33,3 °C (2007); +0,3 °C (1970)
    Tarvisio +30,2 °C (2009); -6,2 °C (1957)
    Trieste +32,2 °C (2003); +3,8 °C (1957)
    Udine Rivolto +33,2 °C (1997); +1,4 °C (1970)

    Lazio:
    Capo Circeo-Torre Olevola +29,5 °C (2006); +3,0 °C (1957)
    Civitavecchia-Santa Marinella +30,6 °C (2008); +7,0 °C (1970)
    Frosinone +34,0 °C (2009); 0,0 °C (1970)
    Guidonia +36,8 °C (2009); +0,4 °C (1962)
    Latina +34,8 °C (2008); +1,5 °C (1970)
    Monte Terminillo +22,6 °C (1988); -7,1 °C (1962)
    Ponza +28,2 °C (1953); +7,8 °C (1962)
    Pratica di Mare +31,6 °C (2006); +0,8 °C (1962)
    Roma Ciampino +34,2 °C (2008); +1,8 °C (1962)
    Roma Fiumicino +33,1 °C (2008); +1,6 °C (1970)
    Roma Urbe +34,0 °C (2007); -0,4 °C (1970)
    Vigna di Valle +31,4 °C (2003); +2,5 °C (1957)
    Viterbo +32,3 °C (2003); +1,4 °C (1991)

    Liguria:
    Albenga +32,5 °C (1953); -1,0 °C (1957)
    Capo Mele +30,4 °C (1998); +6,4 °C (1997)
    Genova-Sestri +33,3 °C (1953); +7,2 °C (1979 e 1984)
    Passo dei Giovi +29,9 °C (1953); -4,4 °C (1954)
    Sarzana Luni +32,4 °C (2007); +3,8 °C (1991)

    Lombardia:
    Bergamo Orio al Serio +35,5 °C (2009); +1,7 °C (1976)
    Brescia Ghedi +35,3 °C (2009); +0,2 °C (1987)
    Milano Linate +35,5 °C (2009); -0,8 °C (1957)
    Milano Malpensa +32,1 °C (2009); -5,2 °C (1979)
    Monte Bisbino +24,6 °C (1953); -3,0 °C (1962)

    Marche:
    Ancona Falconara +33,3 °C (2009); 0,0 °C (1970)
    Frontone +34,8 °C (2009); 0,0 °C (1957)

    Molise:
    Campobasso +31,2 °C (2009); -1,4 °C (1962)
    Termoli +34,8 °C (1994); +5,0 °C (1957)

    Piemonte:
    Bric della Croce +28,4 °C (2001); +0,8 °C (1973)
    Mondovì +33,2 °C (2009); +1,8 °C (1991)
    Novara Cameri +33,0 °C (2009); -1,8 °C (1979)
    Torino Caselle +32,3 °C (2001); -2,3 °C (1957)

    Puglia:
    Bari Palese +39,1 °C (1994); +3,6 °C (1957)
    Brindisi +35,4 °C (2001); +5,1 °C (1957)
    Foggia Amendola +36,6 °C (2009); +1,6 °C (1981)
    Gioia del Colle +34,4 °C (2009); 0,0 °C (1962)
    Grottaglie +34,0 °C (2008); +2,0 °C (1970)
    Lecce Galatina +35,6 °C (2006); +3,4 °C (1978)
    Marina di Ginosa +32,6 °C (1973); +4,0 °C (1987)
    Monte Sant’Angelo +31,6 °C (2009); -1,0 °C (1957)
    Santa Maria di Leuca +31,6 °C (1958); +6,8 °C (1957)

    Sardegna:
    Alghero Fertilia +37,0 °C (2009); +4,0 °C (1960)
    Cagliari Elmas +34,6 °C (2006); +3,5 °C (1960)
    Capo Bellavista +33,0 °C (2006); +6,0 °C (1974)
    Capo Caccia +34,4 °C (2009); +7,0 °C (1991)
    Capo Carbonara +32,8 °C (2006); +7,6 °C (1960)
    Capo Frasca +35,4 °C (1967); +6,6 °C (1987)
    Capo San Lorenzo +38,8 °C (1997); +5,0 °C (1977)
    Carloforte +31,6 °C (1975); +8,8 °C (1985)
    Decimomannu +36,4 °C (1994); +2,8 °C (1977)
    Fonni +31,0 °C (1956); 0,0 °C (1960)
    Guardiavecchia +28,4 °C (1986); +5,0 °C (1957)
    Olbia +35,0 °C (1997); +3,9 °C (1970)

    Sicilia:
    Catania Fontanarossa +38,5 °C (1994); +2,2 °C (1970)
    Catania Sigonella +38,4 °C (1994); +3,0 °C (1970)
    Cozzo Spadaro +35,0 °C (1999); +7,8 °C (1970)
    Enna +34,2 °C (2009); +0,6 °C (1970)
    Gela +34,6 °C (2008); +5,8 °C (1970)
    Lampedusa +33,9 °C (2006); +11,1 °C (1967)
    Messina +33,6 °C (2006); +7,5 °C (1954)
    Palermo Boccadifalco +36,8 °C (2008); +8,4 °C (1962)
    Palermo Punta Raisi +39,0 °C (2008); +8,0 °C (1992)
    Pantelleria +39,4 °C (2006); +7,8 °C (1970)
    Prizzi +31,6 °C (2006); +0,4 °C (1970)
    Trapani Birgi +39,4 °C (2006); +6,0 °C (1981)
    Ustica +32,0 °C (1983); +6,4 °C (1970)

    Toscana:
    Arezzo +36,0 °C (2009); -3,1 °C (1962)
    Firenze Peretola +35,0 °C (2009); +0,8 °C (1962)
    Grosseto +33,6 °C (1953 e 2005); -0,2 °C (1957 e 1962)
    Isola d’Elba-Monte Calamita +29,6 °C (1979); +3,4 °C (1987)
    Isola di Pianosa +27,8 °C (1953); +6,9 °C (1960)
    Monte Argentario +32,4 °C (2009); +1,0 °C (1991)
    Passo della Cisa +25,8 °C (1989); -4,4 °C (1957)
    Passo della Porretta (1951-1963 a 932 metri s.l.m.) +27,0 °C (1953); -5,9 °C (1957)
    Passo della Porretta (1964-2010 a 1313 metri s.l.m.) +22,6 °C (1975); -2,2 °C (1979)
    Pisa San Giusto +31,6 °C (1953, 2007 e 2008); +1,2 °C (1962)
    Radicofani +27,8 °C (2009); +0,8 °C (1970)
    Rifredo Mugello +29,4 °C (2003); +0,3 °C (1962)
    Volterra +28,2 °C (1979); +2,8 °C (1987)

    Trentino-Alto Adige:
    Bolzano +35,0 °C (1953); -2,6 °C (1957)
    Dobbiaco +28,6 °C (2009); -9,0 °C (1957)
    Paganella +19,0 °C (1953); -11,0 °C (1957)
    Passo Rolle +21,0 °C (2001); -11,1 °C (1962)
    San Valentino alla Muta +25,6 °C (2007 e 2009); -10,2 °C (1962)

    Umbria:
    Perugia Sant’Egidio +35,0 °C (2009); -1,9 °C (1970)

    Valle d’Aosta:
    Pian Rosa +11,8 °C (1998); -22,4 °C (1957)

    Veneto:
    Padova +32,5 °C (1953); -1,0 °C (1962)
    Treviso Istrana +34,8 °C (2009); +0,2 °C (1979)
    Treviso Sant’Angelo con +33,4 °C (2003 e 2009); +1,8 °C (1979)
    Venezia Tessera +31,5 °C (2005); +2,0 °C (1962)
    Verona Villafranca +36,6 °C (2009); 0,0 °C (1976)
    Vicenza +34,8 °C (2001); -0,8 °C (1957)

    *valore dubbio

  22. 12 maggio 2010 alle 17:11

    @ Pablito, mi fa piacere che anche tu lo abbia letto. Un altro che ha fatto giá uno studio é Victor Manuel Velasco Herrera della UNAM.
    http://www.ciudadcapital.com.mx/?p=9605

  23. ice2020
    12 maggio 2010 alle 17:13

    Pablito, o meglio collega:

    la mia era una battuta, perchè noi siamo medici ma nn scienziati del clima…

    Il fatto che in quella petizione di cui ci ha parlato sand, la maggiorparte fossero medici, la dice lunga sull serietà della petizione stessa (alemno me lo auguro)

  24. Nintendo(FABIO)
    12 maggio 2010 alle 17:15

    le estati degli anni 40 e 50 furono caldissime.
    e gli inverni, se togli quelli durante la guerra, il 54 e il 56 non furono niente di eccezionale, probabilmente più caldi del 2006/07

    non ho voluto analizzare il periodo perchè non lo ritenevo opportuno, ma se vuoi un riassunto sulle bollenti estati di quel periodo ci scrivo qualcosa.

  25. Kikko
    12 maggio 2010 alle 17:37

    L’autore dell’articolo si chiede come mai nel mese di maggio del 1951 non si parlava di GW
    si vada a controllare com’erano le temperature globali in quel periodo e trovera’ la risposta

  26. Fabio77
    12 maggio 2010 alle 17:40

    ha ragione Kikko
    e’ come dire che…
    oggi qui piove e fa fresco e allora non c’e’ il GW

    secondo me i serristi se leggono la parte finale dell’articolo ridono tanto
    peccato perche’ queste affermazioni abbassano il livello del blog

  27. Nintendo(FABIO)
    12 maggio 2010 alle 17:43

    scusate un attimo, perchè tutti citate sto 1951, mi sembra abbastanza chiaro che si parla del Maggio 1945

  28. Nintendo(FABIO)
    12 maggio 2010 alle 17:49

    comunque mi rendo conto di aver sbagliato dando per scontato che si sapesse che in quegli anni le estati erano molto calde e spesso anche con temperature elevatissime, avrei dovuto fare prima un riassunto in questo senso.

  29. ice2020
    12 maggio 2010 alle 17:57

    Intanto solar flux aggiustato alle ore 17 a 73.0!

  30. 12 maggio 2010 alle 18:02

    Ciao Simon, volevo farti notare come oggi e nei giorni scorsi qualcuno continua a cercare di fare il furbo inserendo certi commenti inutilmente provocatori. Ti posso dire che vengono tutti dalla stessa persona e dalla stessa zona del Veneto.
    Come il fantomatico Kikko che poi si autorisponde come Fabio77……

  31. ice2020
    12 maggio 2010 alle 18:06

    Mi tocca dirti che anche bora viene dal veneto, così mi pare di ricordare…

    puoi controllare con i suoi messggi vecchi?

    Perchè la cosa sarebbe di una gravità assoluta!

    Simon

  32. 12 maggio 2010 alle 18:08

    Confermato. Cosí come gli interventi nei giorni scorsi di un certo Stivens, Nico, Pietro. Inizio ID di tutti 93.37……. e tutti cercando una inutile polemica e deridendo come al solito il blog o “difendendo” Bora.

  33. ice2020
    12 maggio 2010 alle 18:08

    Quindi mi confermi che bora viene dalla stessa zona?

  34. 12 maggio 2010 alle 18:09

    Al 100%

  35. ice2020
    12 maggio 2010 alle 18:13

    Sand viei un attimo su msn per favore!

  36. EnzoDD
    12 maggio 2010 alle 18:18

    Sinceramente il dubbio era venuto pure a me… perche’ anche se banni qualcuno, non mi pare difficile postare commenti sotto un altro nick!!

  37. 12 maggio 2010 alle 18:26

    Facile… solo l´ID riesce ad identificare che si tratta sempre della stessa persona e si identifica anche per il suo tipo di collegamento internet.

  38. 12 maggio 2010 alle 18:39

    Cmq cancello questi MSSG perché sono una offesa alla intelligenza degli utenti NIA.

  39. adri63
    12 maggio 2010 alle 18:42

    ice prendi i provvedimenti necessari e taglia fuori sta gente dal blog , qua cè gente seria non siamo qua a fare i gioppini. prima di tutto la serietà e l’educazione. quello che è saltato fuori l’ avevo capito anch’io

  40. Nintendo(FABIO)
    12 maggio 2010 alle 18:47

    in effetti a sto giro non avevo controllato, ma ora che sand me lo fa notare vedo che c’è una corrispondenza perfetta anche nel modo di scrivere i messaggi.
    e su questo sono molto bravo

  41. adri63
    12 maggio 2010 alle 18:47

    questa gente sta attacando il blog . bisognava anche aspettarselo visto come vengono seriamente trattati gli argomenti. cmq la gente qua è seria e sirucaremte capisce un saluto a tutti

  42. ice2020
    12 maggio 2010 alle 18:53

    Fabio mi sto sentendo cn Sanr-io su msn

    cerca di venire anche te per il ban definitivo cn gli id incociati di ui mi parlavi!

  43. 12 maggio 2010 alle 18:57

    Ma al NOAA cosa aspettano a dare zero per oggi???
    Mettono ancora ‘na sfilza di asterischi.

  44. Michele
    12 maggio 2010 alle 19:00

    Che cosa vi avevo detto ieri …..

    Replay del post di Ieri !

    “Inizio a pensare che ci sia dei veri e propri “scagnozzi”
    mandati qui da chi sta in “Alto” !!
    in maniera tale da seminare confusione.. destabilizzazione e quant’altro…..
    Sapete “NIA” nella rete inizia ad esser conosciuto….sia dai vari forum alternativi…
    Maya/ufo e anche da tutti quei forum meno alternativi..
    che parlano di scienza e clima!
    La posta in palio è grande…e il Sole continua a dormire e sappiam quasi per certo…che le ripercussioni geologiche/climatiche possono essere devastanti …

    Ricordate la “spy-story” dei controlli continui che avevo rintracciato con “Peer-guardian”…
    poi anche i tentativi che lo stesso “ALE” ci aveva raccontato di entrare nel suo server!

    Ehh…ehhh….
    Conosco..conosco questi tipi…..sono prevedibili nei loro movimenti !!!
    a loro dico…..
    ma perchè non tornano a rincorrere i “Dischi Volanti” e tutti quei testimoni che dicon di averli visti !!
    Lascite stare in pace il “Sole” tanto alla fine dei giochi …..
    e ci pensa lui..e come se ci pensa ….”

  45. Alessio
    12 maggio 2010 alle 19:20

    Anche io avevo la stessa impressione sopratutto dopo aver letto certi commenti ieri.. che bora fosse ancora nei paraggi…
    anche perchè proprio nello stesso stile un commento personale un po vago di 10 righe e poi uno successivo in “copia-incolla style” che non lasciava dubbi…

  46. adri63
    12 maggio 2010 alle 19:33

    ragazzi scusate l’ot ma sto controllando la cdg da un pò di tempo e francamente mi sembra conciata molto male qualcuno ha qualche notizia in più?

  47. 12 maggio 2010 alle 19:43

    @adri63 la stiamo perdendo…

  48. ice2020
    12 maggio 2010 alle 19:48

    Alessio HAI UNA EMAIL IMPORTANTE!!!!!!!!!

  49. Pablito
    12 maggio 2010 alle 19:50

    Sand, grazie per la segnalazione dell’articolo su Ciudad Capital. Certo che la cosa si fa interessante quando anche i media di tutto il mondo si accorgono dell’arrivo di una piccola era glaciale. Come ha detto giustamente Fabio2, ad un certo punto i fatti si imporranno.
    Simon, in qualunque caso conta pure su di me!

  50. Andreabont
    12 maggio 2010 alle 20:03

    Attenzione, da informatico devo intervenire.

    L’IP (non ID) è un indirizzo univoco che distingue ogni dispositivo connesso ad una rete, locale e non.

    Il fatto è che spesso gli IP sono dinamici, ovvero ogni volta che ti connetti l’IP varia.

    La parte iniziale, il primo byte, genera la classe più ampia, classe di solito assegnata ad un ISP in una certa “zona”, ma questa non è una regola assoluta.

    Chi ha una certa classe potrebbe non essere nella stessa zona degli altri con quella stessa classe.

    Senza entrare nel merito del protocollo IPv4 non commettete l’errore di associare un IP ad una persona come se fosse il suo numero telefonico, perchè non è detto che si possa fare (solo gli ISP possono farlo con certezza)

    Certo, se due messaggi, firmati in modo diverso, hanno lo stesso IP sorgono molti dubbi… statisticamente parlando è difficile che sullo stesso blog ci siano due persone diverse che per assegnazione di IP si sono ritrovati con lo stesso (in due fascie temporali diverse) soprattutto se il fenomeno si ripete diverse volte…

    Anche bannare gli IP non è una buona idea, se per caso banni una intera classe ti ritrovi un intero ISP escluso😄 E bannare un singolo IP può durare massimo un giorno se l’ISP attua la riassegnazione dell’indirizzo ogni tot di tempo.

    Insomma, la questione è complessa, basarsi solo sull’IP è pericoloso, per questo di solito si usa una autenticazione separata.

  51. giorgio
    12 maggio 2010 alle 20:07

    Signori miei, come avevo preannunciato alcuni mesi fa se la linea di supporto di SF a 75 fosse stata sfondata per qualche giorno il trend di discesa dell”attivita solare sarebbe stato confermato.Oggi come oggi mi sento di dire con una certa tranquillita che orma il ciclo 24 si sta aprossimando al suo declino.La legge delle risonanze orbitali sta facendo il suo corso alla faccia di tanti rinomatissimi scienziati famosi e strapagati che con la loro arroganza stanno finendo alla meritata gogna.Merito di brava gente che senza scopi di lucro si dedica alla scienza sana quella al servizio delle persone.Sono felice perche questa e” la vittoria degli umili quelli che lavorano per passione e non pretendono di insegnare nulla a nessuno.NIA compreso.Una piccola riflessione su Bora 71, che io palesemente l”ho sempre attaccato poiche le sue argomentazioni avevano sempre e comunque un fine provocativo atto a rompere il cosidetto feeling all”interno del blog.sono stato accusato piu volte gia da mesi di essere stato un po pesante nei suoi confronti.Ora piu che mai non mi sento affatto pentito di cio che ho scritto di lui e qui chiudo il discorso.Essere buoni e” una cosa il buonismo e” un”altra.

  52. ice2020
    12 maggio 2010 alle 20:17

    Quindi che consigli andrea per bannare per bene?

  53. 12 maggio 2010 alle 20:34

    @ Pablito, potresti scriverci su un articolo da pubblicare in contemporanea sul tuo sito e su NIA?
    Io potrei farlo ma ci metterei troppo tempo…
    Ciao

  54. ice2020
    12 maggio 2010 alle 20:36

    Giorgio:

    Ti sei butatto per bene stasera?

    Ammetto che potresti anche avere ragione, io daltronde penso che possa andare anche come dici te, ma resto molto più circospetto, e preferisco aspettare ancora…

    ciao

  55. paolo 72
    12 maggio 2010 alle 20:43

    e allora aspettiamo ancora un paio di mesi!!!!!ok?

  56. Pietro
    12 maggio 2010 alle 20:45

    Lo sospettavo che quel disturbato mentale mi aveva rubato il nick.

  57. Nintendo(FABIO)
    12 maggio 2010 alle 20:55

    cmq, il post per chi non l’avesse capito si riferiva solo al fatto che anche una volta faceva caldo, e forse più di adesso.
    ho preso il Maggio 45, ma ci sono un sacco di mesi di maggio caldi in quel periodo, senza parlare poi dei mesi di Maggio degli anni 20, più caldi forse ache di quelli degli anni 2000

  58. Sylar
    12 maggio 2010 alle 20:58

    Sapete dove posso trovare tutte le immagini per ogni mese delle previsioni del Ciclo 24 del Dr. Hathaway. Thx😉

  59. Nintendo(FABIO)
    12 maggio 2010 alle 21:01

    scusate ma vado in ot
    X Bora: che ne dici di questa bellissima canzone dei Clash?

    mai testo fu più azzeccato

  60. Michele
    12 maggio 2010 alle 21:02

    OT importante !!

    Cambiamenti su Giove !

    Ricordate….

    “Per quello che può valere la configurazione del 2010 (Che si verifica ogni circa 27000 anni) vede Giove addirittura più vicino al Sole rispetto al 1653, appare poi anche Urano che nelle precedenti config. era “Fuori dai giochi”!!!”

  61. Michele
    12 maggio 2010 alle 21:02
  62. Pietro
    12 maggio 2010 alle 21:08

    io mi chiamo Pietro e non rubo i nick a messuno!!!!!!!!

  63. ice2020
    12 maggio 2010 alle 21:10

    Pietro:

    Tu li rivuoi indietro i nick, vero?
    😆

  64. ice2020
    12 maggio 2010 alle 21:12

    Sylar sai che nn lo so…

    però nn so se hai visto qui:

    https://daltonsminima.wordpress.com/2010/05/11/i-mesi-passano-ma-lattivita-solare-resta-molto-bassa/#comments

    vai negli ultimi commenti…

  65. Andreabont
    12 maggio 2010 alle 21:12

    @ice2020

    Temo che non esista nessun sistema sicuro al 100% ma limitare i commenti ai solu utenti registrati può servire, dato che a questo punto associ unovocamente un utente ad un account, banni l’account e banni l’utente…

    Certo, è molto fastidioso, io per primo dovrò cercarmi la password che puntualmente dimentico (e invio messaggi non autenticati)😄

    E alla fin fine anche così non è sicurissimo, uno può sempre registrarsi una seconda volta, cambiano la propria e-mail… ma è molto più fastidioso da fare.

    Invece così come è adesso basta cambiare l’IP (e ripeto, spesso cambia da solo) e non usare più il nick precedente e il ban è bello che aggirato.

  66. Sylar
    12 maggio 2010 alle 21:19

    x ice

    mi piacerebbe fare una gif animato o un video per far vedere come è cambiata la previsione del ciclo, solo che non so dove trovare tutte le immagini

  67. 12 maggio 2010 alle 21:28

    Solar flux registrato ufficiale a 71!!!!!!
    SETTANTUNO!

  68. 12 maggio 2010 alle 21:30

    Stanno continuando i commenti molto interessanti su
    https://daltonsminima.wordpress.com/2010/05/10/la-caduta-dell-impero-dell-agw/

  69. Lollo
    12 maggio 2010 alle 21:44

    se posso dire la mia… che i gas serra (vedi ad es la CO2) influiscono in qualche misura sul clima e’ una cosa certa
    basti pensare che senza l’effetto serra la temperatura media passerebbe dai +14°C circa ai -18°C.
    poi e’ ovvio che oltre alla mano dell’uomo ci siano i cicli naturali,ci sia il sole,gli oceani ecc

  70. 12 maggio 2010 alle 22:14

    Mi sa che appena la plage 1068 girerà nel lato nacosto del sole, il flux precipitererà inesorabilmente sotto i 70.

  71. 12 maggio 2010 alle 22:23

    Una facula a polaritá invertita nell´emisfero sud a dx del Sole quasi a contatto con la plage.

    visibile bene con SDO che mostra che non é una cosa da nulla!
    http://www.lmsal.com/solarsoft/latest_events/

  72. ice2020
    12 maggio 2010 alle 23:01

    Sand, nel soho continum delle 20.48, si evdono 2 specks infati:

  73. Pablito
    12 maggio 2010 alle 23:37

    Ho tradotto la lettera di John L. Casey, eminente scienziato e direttore del SSRC (Space and Science Research Center, Orlando, Florida) che è il più importante centro di ricerca indipendente sullo spazio, al ministro dell’agricoltura USA.

    Pazzesco! La situazione è più grave di quello che si pensi ed i risvolti lo sono ancora di più. L’ho messa qua: http://www.salviamoci2012.eu/forum/news.asp?id=29.
    Il testo in inglese è liberamente scaricabile.
    Leggetela fa venire i brividi.

  74. Pablito
    12 maggio 2010 alle 23:46

    Scusami SAND non avevo visto il tuo intervento più sopra…
    Sì, se vuoi traduco anche l’altro comunicato stampa del SSRC e te lo mando, intendevi quello?
    Ma non vorrei interferire con il tuo articolo.
    Se vuoi ci mettiamo d’accordo. La mia email è pubblica e sul mio sito. Mi piacerebbe se collaborassimo!

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: