Home > Ciclo 24, Nowcasting Solare > Diamo un’occhiata al sole!

Diamo un’occhiata al sole!

14 maggio 2010

Nessuna regione attiva presente nel sole pure oggi, siamo al 6° giorno spotless consecutivo per Noaa e Sidc ( 8° per il Layman)

Flusso solare sotto i tacchi con valori vicinissimi a quelli della scorsa estate quando il sole viveva il  periodo più profondo di questo minimo!

E’ come se dopo febbraio, lentamente stessimo tornando a livelli di attività più consoni ad un minimo profondo piuttosto che ad un ciclo in via di ripartenza!

Forse sarebbe meglio dire che questo ciclo 24 non sia mai decollato veramente, ci ha provato, ma il solar flux parla chiaro!

Più che i giorni spotless, non mi sarei aspettato di riavere infatti un solar flux a 71, e alle 23 di ieri addirittura a 70!

Se oggi scendesse sotto i 70, sarebbe una cosa incredibile…

Stay tuned, Simon

  1. 14 maggio 2010 alle 17:29

    E per il NOAA siamo a 800 giorni di spotless

  2. giorgio
    14 maggio 2010 alle 17:30

    L”unica cosa che si nota e” una gran quantita di buchi coronali anche transequatoriali e nessuna AR attiva.Quindi sembra che il massimo solare sia giunto a destinazione o comunque prossimissimo.anche il piu profano come me non puo non pensare che questo e” la conseguenza delle risonanze magnetiche orbitali.quindi da qui a luglio e poi a seguire agosto e primi di settebre non dovrebbero esserci grandi sorprese.

  3. apuano70
    14 maggio 2010 alle 17:32

    Ciao Simon, finalmente riesco a scrivere di nuovo dopo un periodo in cui il lavoro mi ha lasciato solo il tempo di leggere…..
    Che dire…. in parte mi aspettavo una “ricaduta” del minimo con il ritorno di alcuni giorni spotless ma sinceramente nemmeno io pensavo che il Flux potesse scendere di nuovo a questi livelli….
    Ricordo che l’avevo pronosticato ai primi di marzo che dalla metà di aprile ne avermmo viste(?) delle belle….ma sinceramente non mi aspettavo un calo così repentino…
    Bruno

  4. andrew
    14 maggio 2010 alle 17:37

    http://www.spaceweather.gc.ca/sx-4-fra.php

    Questo l’ultimo aggiornamento del solar flux ma Simon in effetti di cosa ci stupiamo e da anni che diciamo che questo sole è in un sonno profondo, che siamo molto vicini a un minimo Dalton e ora, addirittura, anche Archibald sta studiando se stiamo per entrare in un nuovo minimo Maunder, quindi io ormai mi aspetto di tutto ma di sicuro non una ripresa del ciclo 24.

    L’aborto potrebbe essere molto vicino o forse l’ha già fatto e non ce ne siamo accorti anche se le coronal holes equatoriali del Sole mi sembra stiano migrando verso il polo nord e sud del Sole che vorrebbe dire che abbiamo già passato il solar max ma ci vorrebbe Ale che ne capisce molto più di me

    Saluti

  5. giorgio
    14 maggio 2010 alle 17:48

    Dobbiamo non dimenticare mai che rispetto al Mauder ci sono due aggravanti non indifferenti.1-dietro giove c”e pure urano che aumenta il campo magnetico di un 15% circa.2-il perielio di giove che fa si che il suo campo magnetico sia ancora piu influente.non so ma se tanto mi da tanto un Maunder potrebbe starci anche stretto.Non a caso il solar flux calcolato in base ai SSN del Maunder quota cento l”ha superata.questo ciclo no.

  6. lorenzo
    14 maggio 2010 alle 18:00

    quasi OT: domanda da profano, che vi legge peró da buoni sei mesi ogni giorno…. Considerando il numero di buchi coronali, come mai il vento solare é cosí basso? Dovremmo essere costantemente in tempesta solare no?

  7. ice2020
    14 maggio 2010 alle 18:22

    Eppure nn accde, e molto spesso anche quelli del noaa nn ci beccano quando prevedono alte attività:

    Geophysical Activity Forecast: The geomagnetic field is expected to remain at quiet to unsettled levels with isolated active periods for the next two days (13-14 May). This elevated activity is due to a series of coronal hole high-speed streams moving into geoeffective positions. On day three (15 May), quiet levels are expected as the effects of these high speed solar wind streams subside.

  8. 14 maggio 2010 alle 18:31

    Flux aggiustato alle 17UTC 70.9

  9. GIANFRANCO
    14 maggio 2010 alle 18:37

    Ragazzi, che dire, SPETTACOLOOOO !

  10. Nintendo(FABIO)
    14 maggio 2010 alle 18:44

    certo è che il SF così basso è qualcosa di incredibile.
    il ciclo 24 è ancora in fase embrionale.
    ehehe, sembrava partito tutto ed invece………………….

  11. Michele
    14 maggio 2010 alle 18:55

    Anche Giove perde pezzi !
    Sistema solare in piena Evoluzione cari miei !!

  12. 14 maggio 2010 alle 18:57

    Sena macchie senza CME senza flare il solar flux scende ai livelli di minimo. Il vento solare si mantiene sui 350 Km/s per via proprio delle CH´s. Ma questo vento solare senza altre manifestazioni geomagnetiche che accelerano il vento solare e aumenta anche il SF non dá certo il via a tempeste solari.
    Dopo i giorni spoteless di aprile, anche maggio sembra volerci promettere una discreta serie spotless. Il minimo di Eddy continua alla grande e ormai ci sono sempre piú studi sul futuro climatico terrestre causato da questo minimo che alcuni dicono piú profondo del Maunder.
    Queste le CH´s odierne:

    Durante i mesi del 2009 non c´erano neanche CH´s importanti e quando c´erano erano quasi sempre ad alte latitudini mentre ora sono sempre piú a livello transequatoriale e se le coronal Hole seguono la legge di Hale…
    https://daltonsminima.wordpress.com/2009/11/06/la-corona-solare-segue-la-legge-di-hale-ecco-perche-potremmo-gia-essere-nel-ciclo-25/

  13. lorenzo
    14 maggio 2010 alle 18:57

    @Michele
    Che intendi con “perde pezzi” ? O_o

  14. Michele
    14 maggio 2010 alle 18:59
  15. Michele
    14 maggio 2010 alle 19:00

    Ale se ci sei ….
    Un Giove commento visti i 26000 anni !
    Ciao

  16. 14 maggio 2010 alle 19:01

    Pazzescoooo non ci posso credere!! Non lo seguo per alcuni giorni, e il sole che fà ritorna in letergo. Un solar flux cosi basso e chi se lo immaginava

  17. 14 maggio 2010 alle 19:02

    Ci siamo persi la grande macchia rossa!!!
    Caspita!

  18. Michele
    14 maggio 2010 alle 19:03

    Per la grande macchia siamo sicuri ?
    Cmq
    Sandro 26000anni mica l’altro ieri…..

  19. 14 maggio 2010 alle 19:09

    Ma é scomparsa tutta la fascia nel sud di Giove! Sará mica colpa dell´AGW?
    Spiegazioni ce ne sono Michele? Cosa dicono gli astronomi? O fanno come al NOAA/NASA che non parlano del minimo solare e che nel Sole per loro va tutto tranquillo?

  20. 14 maggio 2010 alle 19:13

    Giove perde o recupera una delle sue bande equatoriali ogni 10-15 anni, ma il perché ciò succeda rimane inspiegabile.
    Come i cicli solari?

  21. giorgio
    14 maggio 2010 alle 19:24

    avete dimenticato la tassa del30% pagata dalla dinamo solare gia nel 1998 dovuta all”allineamento del centro di massa del sistema solare che scadra nel 2020?Facciamo la somma di tutto? si mi trovo perfettamente in linea con Michele.quello che sta succedendo accade ogni 26000 anni.Per me ne vedremo delle belle.Ma belle davvero.Il Maunder?dal mio punto di vista andra molto ma molto peggio di 357 anni fa.Mi aspetto (che nessuno me ne voglia)una mini glaciazione

  22. 14 maggio 2010 alle 19:30

    La grande macchia rossa è la più grande tempesta del sistema solare, se fosse scomparsa sarebbe clamoroso.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Grande_Macchia_Rossa

  23. 14 maggio 2010 alle 19:34

    No, non é scomparsa la macchia rossa, é scomparsa la fascia sud equatoriale.

  24. 14 maggio 2010 alle 19:42

    Comunque una cosa é certa: IL CLIMA SU GIOVE È CAMBIATO! Naturale o dovuto all´azione umana?

  25. Michele
    14 maggio 2010 alle 19:46

    Il link del astronomo Australiano che si è accorto della cosa !

    http://acquerra.com.au/astro/index.html

  26. Michele
    14 maggio 2010 alle 19:48

    Sarebbe anche interessante monitorare Saturno….
    perchè se 1+1 fa 2…..

  27. anonimo
    14 maggio 2010 alle 19:59

    la scomparsa della fascia equatoriale leggevo, accade ogni 10/12 anni.
    Michele non ti eccitare troppo🙂

  28. Andreabont
    14 maggio 2010 alle 20:56

    20100514 200000 2455331.322 2096.818 0069.7 0071.2 0064.0

    Non è il colpaccio definitivo, ma come dato delle 20 non è per nulla male, quando il mondo continua a dire che il sole è perfettamente normale😄

  29. ice2020
    14 maggio 2010 alle 21:05

    Si, il solar flux nn scene sotto i 70, ma rimane a 71, valore di tutto rispetto…

    la media mensile con oggi scende a 78.14!

    Incredibile minimo solare, nn smette più di stupire!

  30. louxien
    14 maggio 2010 alle 21:10

    Hi, scusate il mio intervento fuori tema…
    approfitto della vostra competenza:
    a parte il temporaneo default della Corrente del Golfo del periodo scorso, è
    possibile che l’attività del vulcano islandese Eyjafjallajokull possa avere una qualche influenza sull’andamento delle temperature della prossima estate?
    Mi risulta infatti che l’ “Eighteen hundred and froze to death” meglio noto come “l’anno senza estate” del 1816, fu dovuto ad anomalie climatiche imputabili all’eruzione del vulcano Tambora nell’isola di Sumbawa…
    (non mi azzardo a parlare di probabili « Dalton bis » o di « Maunder »
    è roba per specialisti e non ci metto becco), insomma secondo voi avremo o no un’estate più fresca?

    Grazie per l’attenzione,
    Louxien

  31. Andreabont
    14 maggio 2010 alle 21:15

    @louxien

    E’ ancora presto per dirlo, ma ci sono dubbi anche sulla condizione meteo attuale.

  32. ALE
    14 maggio 2010 alle 21:16

    Buona sera a tutti Voi!!!!
    Che dire ragazzi, la situazione si commenta da sola!!! Ora più che mai i prossimi due-tre mesi sono davvero fodamentali! Pensare che fino allo scorso anno si paragonava l’Eddy al massimo ad un Damon-Like, poi più recentemente fu lo stesso Prof. Hathaway a parlare di un possibile Simil-Dalton e adesso comincia a spuntare il nome del Maunder!!!! Ricordo che ogni minimo ha una sua storia, ha una sua evoluzione e ha caratteristiche ben precise, quello che posso vedere dai dati a nostra disposizione è un picco degli indici SN e Flux in Gennaio-Febbraio e ora, da marzo, si è tornati a scendere! Se la tendenza continua così e se il SC24 è veramente definitivamente archiviato lo sapremo proprio questa estate!!!!
    Finalmente avremo delle risposte su come e se le risonanze orbitali dei giganti gassosi sono davvero determinanti come io credo oramai da tempo!!! E’ bello vedere come il Sole alla fine impone il suo volere senza minimamente curarsi di quello che cercano di imporgli qui dalla Terra!!!!
    GRAZIE SOLE!!!!
    ALE

  33. ice2020
    14 maggio 2010 alle 21:18

    @louxien

    Il vulcano dal nome impronunciabile nn è in grado di fare quello che ha fatto il tambora…ma il suo fratello maggiore (il Katla) potrebbe benissimo!

    Ciao

  34. ice2020
    14 maggio 2010 alle 21:21

    Ciao Ale, il nostro amico Svalgaard nn sembra credere alle teorie degli allineamenti planetari…

    invece dà grande spazio alla teoria di L&P…

    Vedremo…

  35. 14 maggio 2010 alle 21:25

    @louxien
    Il vulcano non influenzerà il clima perchè le sue cenerei non hanno raggiunto in abbondanza la stratosfera ma solo in piccola parte in questi ultimi giorni.
    In qualunque caso non da escludere un inizio estate fresco, ma non a causa del vulcano…..

  36. 14 maggio 2010 alle 21:27

    @ Simon
    Ho messo la prima parte dell’articolo tra le bozze….

  37. Nintendo(FABIO)
    14 maggio 2010 alle 21:36

    il tambora è il tambora, è come paragonare un minicicciolo ad uno zeus

  38. 14 maggio 2010 alle 21:56

    Esatto nintendo bel paragone…Tornando al minimo solare c’è da dire che io sn daccordo a Giorgio che ipotizza una possibile seria ripercussione climatica e vorrei sapere da Giorgio se per lui è papabile tra alcuni anni o decenni…
    Se il CS24 abortirà o meno e se il Maunder ci starà pure stretto, quando si potrebbero già avere delle importanti ripercussioni escludendo attività vulcaniche?

  39. 14 maggio 2010 alle 22:01

    Sicuramente il vulcano isalndese (quello lí) non puó provocare grandi conseguenze climatiche tranne che continuasse a sparare cenere per molto tempo. Il katla é altra cosa e lui sí avrebbe qualche impatto. Pensiamo che vulcani attivi ce ne sono molti e solo in Alaska ogni anno ci sono almeno tre vulcani che emettono ceneri e gas e lo stesso nella penisola russa del Kamchatka attualmente ci sono vari vulcani in fase attiva, ma siccome non paralizzano i voli non ci sono problemi.

  40. Michele
    14 maggio 2010 alle 22:13

    Anche in Cile e in Argentina ..Sandro…
    sembra che ci sian segni di risveglio !

    “Another Eruptions reader, Manuel, sent me some news about activity in Chile over the last week. ONEMI declared an warning around Villarrica after the SERNAGEOMIN determined that the lava lake at the summit was becoming increasingly active. Tourists are being warned to avoid the popular summit hiking trails. You can check out a bevy of webcams of Chilean volcanoes on the SERNAGEOMIN website.Argentina is also on alert for potential ash from a number of Patagonian eruptions that may be in its future.”

    http://scienceblogs.com/eruptions/2010/05/friday_flotsam_eyjafjallajokul.php

  41. gerrard8
    14 maggio 2010 alle 22:22

    oggi sul giornale è uscita una notizia “bomba”. Siccome 6 gradi di aumento sembravano pochi, hanno diagnosticato per il futuro di questo povero pianeta che tanto pazientemente ci ospita un aumento di 12°C e l’estinzione delle lucertole( gli unici animali che nel sole ci sguazzano) Tanto per far capire 12 gradi nemmeno nel mesozoico inferiore c’erano in più eppure c’erano i dinosauri.Ma ringraziamo di avere il sole e la natura e smettiamo di vivere nell’angoscia

  42. ALE
    14 maggio 2010 alle 22:38

    Il Prof. Svalgaard era anche quello che diceva : “il Flux non dipende dalla spotted area ma dalla presenza o meno di AR Plage magnetiche” Questo in Maggio 2009 quando due Plage enormi portarono il Flux da 70 a 75!!! Ora mi sembra che le cose siano un poco differenti… E’ ovvio che la quetione degli allineamenti planetari suona un po di “occultistico” ma è Fisica ragazzie, è un fenomeno noto come azione a distsnza di due campi magnetici!!! Semmai si dovrebbe dire che non abbiamo ora a disposizione sufficiente potenza di calcolo per risolvere un modello complesso dal punto di vista elettromagnetico come il Sistema Solare…. Dunque se un fenomeno non può essere parametrizzato è meglio ignorarlo e pensare che nn ci sia!!! Ecco perchè, ora che sull’Eclittica si verrà a materializzare un allineamento UNICO è bene cercare di monitorare tutte le variabili con cura, tra queste il SN che, scusate se sono polemico, in inizio Maggio è stato “scientificamente violentato”!!!!!!!!!
    ALE

  43. ALE
    14 maggio 2010 alle 22:42

    Poi, con rispetto parlando, perchè come sapete io stimo molto il Prof. Svalgaard, non era lui che diceva a settembre che entro i primi del 2010 avremo visto un SC24 bello allegro e completamente decollato????
    Mi sa che è meglio aspettare per sciogliere la prognosi definitiva ma per ora posso solo affermare che le convinzioni del Prof. Svalgaard sono state quantomeno smentite!!!!
    ALE

  44. ice2020
    14 maggio 2010 alle 22:50

    Lo so Ale, lo so…

    se veramente ha detto che l’innalzamento del solar flux dipene dalla plage area e nn dalla spotted, mi delude un pò…mi sembra molto strano che possa aver detto una simile cosa…

    Il flusso solare cresce si proporzionalemente all’area della regione solare, ma al suo interno ci devono essere spots!

    Va beh…

  45. 14 maggio 2010 alle 22:57

    No,
    altrimenti non si spiegherebbe come mai con un SN di 70 il solar flux sia solo a 75
    😀

  46. ice2020
    14 maggio 2010 alle 23:00

    ahahha Michele…ad inizio maggio hanno fatto cose turche al Noaa….

  47. 14 maggio 2010 alle 23:06

    Le cose turche cui ti riferisci sono per caso anche le SN con area 0 come la 1068 del 3 maggio? Siamo arrivati alle comiche finali! La reputazione del NOAA?NASA é praticamente scesa a sottozero. Forse ancora il SIDC cerca di difendersi ma anche loro…

  48. 14 maggio 2010 alle 23:08

    Il SIDC come medie mensili tutto sommato va anche abbastanza bene, ma il loro difetto è che al minimo moscerino contano ed è impossibile essere spotless.

  49. 15 maggio 2010 alle 06:06

    20100514 230000 2455331.447 2096.822 0069.2 0070.7 0063.7

    Brivido… voglio vedere cosa fa oggi il nostro Sol😄

  50. 15 maggio 2010 alle 07:06

    Oggi si rischia di scendere sotto i 70 nel SF?
    Per voi ci sn possibilità che accada l’incredibile valore sotto tale soglia?

  51. Mario
    15 maggio 2010 alle 08:29

    boh…io continuo a vedere da tempo le previsioni australiane e le previsioni per adesso sono state rispettate..non c’e’ niente di clamoroso..

  52. EnzoDD
    15 maggio 2010 alle 09:15

    Ho rivisto il grafico di cui qui abbiamo gia’ parlato qualche tempo fa che confrontava il ciclo 23-24 col 4-5, e si vede come il ciclo 5 dopo una leggera salita in uscita del minimo ha avuto poi parecchi mesi di discesa prima di risalire deciso verso il suo massimo comunque sotto i 60!…chissa’ se anche stavolta potrebbe accadere proprio la stessa cosa confermando la similitudine!

  53. Manuel
    15 maggio 2010 alle 10:14

    Salve a tutti, è da un po che vi leggo, anche se non ho mai postato dei commenti.
    Volevo linkarvi una previsione sul ciclo 24 che ho trovato:

    http://psc.suijs.info/sc24predict1.htm

    penso che sia interessante (anche se non è molto recente, e non so quanto possa essere attendibile quel sito)

    ciao!

  54. ice2020
    15 maggio 2010 alle 10:47

    Va bene caro Mario, io nn ci posso far niente, rimani pure della tua idea…

    ciao 😉

  55. enzo
    15 maggio 2010 alle 11:03

    intanto le temperature rispettano un minimo solare… voi che ne dite??

  56. louxien
    15 maggio 2010 alle 13:37

    Hello, grazie a tutti per le vostre risposte!
    Non vorrei interrompere oltre il vostro scambio di opinioni…
    ma avrei ancora una domanda da porvi, forse la più “esoterica”.
    Questo blog si chiama New Ice Age, il che mi porta a supporre che l’admin
    del sito abbia un idea in controtendenza rispetto ai numerosi fautori del
    “riscaldamento globale”. L’idea è davvero suggestiva. Potrei sapere se sarà possibile notare qualche segno dell’evoluzione del clima nella direzione di una nuova era glaciale in tempi “umani”, ossia misurabili con le nostre fugaci esistenze, o si parla invece di una evoluzione che avverrà in termini di “ere geologiche” e quindi in tempi incommensurabili per la vita umana?
    Grazie davvero per la vostra pazienza.

  57. ice2020
    15 maggio 2010 alle 17:12

    non credo che andremo incontro ad un’era glaciale vera e propria—ma verso un abbassamento delle temp, quello si!

  58. Andreabont
    15 maggio 2010 alle 21:24

    @louxien

    Premesso che per i tempi geologici è ora di una nuova era glaciale, ti posso assicurare che i tempi sono, appunto “geologici”😄

    Dubito che noi, e i nostri discendenti (e parlo di qualche generazione) potranno mai vedere gli effetti di un inizio di era glaciale.

    Per ora possiamo solo osservare oscillazioni termiche dell’ordine di 1/2 gradi, e, al contrario di quanto si dice di solito, non sono poi così gravi se confrontate a quello che il clima terrestre può davvero fare.

  59. louxien
    16 maggio 2010 alle 20:41

    Bene allora, ho fatto tesoro delle vostre risposte. Piuttosto, mi pareva di averla sparata davvero grossa, a proposito delle possibili influenze della eruzione del vulcano islandese, ma ho visto che il blogger bari87 citava
    nat geo channel, parlando di ripercussioni sul clima dovute alla particolare composizione chimica delle sue ceneri, addirittura una mini era glaciale.
    …fortuna della principiante.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: