Home > Ciclo 24, Minimo di Eddy, Nowcasting Solare > 10° giorno spotless consecutivo!

10° giorno spotless consecutivo!

18 maggio 2010

Dopo il filotto di aprile, arriva quello di maggio, e sembra che non finisca qui!

A questo punto mi sento di dire che il sole è ritornato in una fase di quiete importante dopo le futili vampate dei primi mesi del 2010, tra cui soprattutto spicca  febbraio!

Stavolta, non sono solo i giorni spotless consecutivi, ma anche il vistoso calo del flusso solare che torna ai livelli del 2009 qundo il minimo viveva le sue sue fasi più profonde.

Inoltre è dal 23 marzo che con l’AR 1057, manca una regione degna di nota, da allora solo piccole macchie e tanti giorni spotless! (dal 1° aprile ad oggi 22 giorni senza macchia-dati Sidc-, che ovviamente sarebbero stati almeno 6-7 in più 100 anni fa!)

Continuiamo a navigare a vista, ma l’unica cosa certa oggi come oggi è che il ciclo solare numero 24 non ce la fa a decollare, poi quali siano le vere cause non lo possiamo sapere con certezza, lo stesso Svalgaard non crede alla teoria degli allineamenti planetari, ma è invece sostenitore di L&P, e non esclude che durante il Maunder, si verificò la stessa situazione che abbiamo oggi, con le macchie che divenendo più calde erano meno visibili.

Io personalmente non posso che notare che man mano che ci siamo avvicinati al 4 luglio, le macchie sono riniziate a scomparire, come se il ciclo 24 già provato in partenza dalla debolezza dei suoi nastri trasportatori, stesse subendo anche gli effetti dei giganti gassosi, subendo così il colpo di grazia proprio mentre si stava svegliando.

Tante ipotesi, alla fine vediamo quale sarà la più vicina alla realtà!

Simon

  1. andrew
    18 maggio 2010 alle 18:03

    Il ciclo 24 si può paragonare a quello tra i cicli 4 e 5 !!!!! Ovvero un ciclo abortito

  2. fra
    18 maggio 2010 alle 18:08

    che dire…ci stupisce sempre du più, o forse no, visto che ale lo diceva da un pezzo….

  3. andrew
    18 maggio 2010 alle 18:23

    Flusso solare aggiustato a 69.9 mentre quello osservato a 68.3 siamo tornati a valori da profondo minimo e anche il behind non presenta nulla di eclatante all’orizzonte

  4. andrew
    18 maggio 2010 alle 18:24

    Ci vorrebbe Ale per darci delle conferme e dirci cosa ci aspetta

  5. 18 maggio 2010 alle 18:54

    Sempre più giù il flux, aspettiamo il dato delle 20, ma ormai manca poco che anche al NOAA/NASA e al SIDC non potranno più negare la verità, ovvero la presenza di questo minimo profondo.

  6. 18 maggio 2010 alle 19:17

    Il minimo é molto piú profondo di quanto i conteggi pompati hanno voluto farci credere.
    Simon é da piú di un anno che urla che gli attuali sistemi non permettono un paragone col passato. Prima era solo adesso siamo in tanti a gridare assieme a lui che é inutile pompare il SN perché il Sole fa quello che vuole e non legge le previsioni dei soliti “soloni” che dietro la cattedra si sentono invincibili ma che di fronte alla maestositá del Sole si dimostrano per quello che sono: poveri uomini che sbagliano.

  7. Pablito
    18 maggio 2010 alle 19:18

    Buona parte degli scienziati seri sanno già che questo profondo minimo solare avrà effetti devastanti sull’agricoltura e sulla società, esattamente come accadde nei precedenti minimi, da quello di Wolf a quello di Maunder, ma tacciono per motivi di opportunità. Molti governi conoscono già il problema, ma aspettano ancora perchè di fronte ad una scienza solare che non riesce a fornire dei modelli credibili non si può cambiare la propria politica economica ed energetica responsabilmente.
    Nel frattempo si perde tempo utile.
    Oggi, parlando con un astrofico professionista degli attuali modelli non soddisfacenti, mi ha detto una cosa molto giusta: se questi modelli riuscissero a cogliere tutti gli aspetti della realtà, allora non sarebbero più dei modelli, ma la realtà stessa. Per cui bisogna affidarsi talvolta anche all’osservazione empirica (come facciamo a NIA) per coreggere quello che non quadra.

  8. Pablito
    18 maggio 2010 alle 19:21

    Scusate: correggere con due “r”

  9. Michele
    18 maggio 2010 alle 19:27

    Buona sera ragazzi….
    Un piccolo aiuto …
    qualcuno di voi può passarmi un “link” dove è presente l’archivio del “Bz component”.
    Mi serve per delle ricerche !
    Grazie

  10. Bora71
    18 maggio 2010 alle 19:52

    vi posto degli studi fatti recentemente..
    poi ognuno e’ libero di leggerli o no..

    :la differenza in termini di watt/m2 tra un minimo o un massimo del ciclo undecennale è inferiore allo 0,1%. In parole povere l’energia (radiazione) del sole non aumenta ne diminuisce in modo significativo durante il ciclo solare. Il sole “non scalda meno” durante il minimo.

    I più recenti e completi studi sulla TSI (es: Preminger, Steinhilber, Wang, Svalgaard ecc…) mostrano come l’attività solare di oggi non sia affatto straordinaria. In pratica le più recenti ricostruzioni mostrano che i livelli raggiunti negli ultimi decenni dell’attività solare non sono eccezionali rispetto al passato. La conclusione dello studio (completissimo) di Muscheler et al. 2007 (“Solar activity during the last 1000 yr inferred from radionuclide records”
    http://www.eawag.ch/organisation/abteilungen/surf/publikationen/2007_solar_acitivty
    la dice lunga: “However, as the mean value during the last 55 yr was reached or exceeded several times during the past 1000 yr the current level of solar activity can be regarded as relatively common.”
    L’attuale trend climatico non può essere spiegato con la sola attività solare: negli ultimi 20-30 anni la correlazione sole/temperatura NON C’E’ PIU’.
    Analisi più attuali e molto dettagliate fatte da Mike Lockwood e Claus Frohlich
    http://www.atmos.washington.edu/2009Q1/111/Readings/Lockwood2007_Recent_oppositely_directed_trends.pdf

    portano le seguenti conclusioni:
    – L’aumento delle temperature dal 1985 non può essere attribuito alla variabilità solare, qualsiasi sia il meccanismo considerato e in qualsiasimodo si pensi che la radiazione solare possa essere amplificata.
    – Tutti i parametri del sole che possono avere un’influenza sul clima negli ultimi anni sono andati verso una direzione opposta rispetto a quella richiesta per spiegare il GW

  11. Andreabont
    18 maggio 2010 alle 19:55

    Aspetto il dato delle 20 per vedere se tiene il flusso sotto i 70, se così fosse sarebbe impressionante (non che adesso sia meno incredibile) la prossima volta che sento dire a qualcuno che il sole è normale gli urlo dietro😄

  12. 18 maggio 2010 alle 19:56

    Ciao Michele: guarda qui che trovi quello che cerchi ma l´archivio inizia dal 1997.
    http://son.nasa.gov/tass/magnetosphere/sat_ace_e.htm

    Il fisico russo Abdussamatov alla conferena di Chicago sui cambiamenti climatici ha detto ieri che il presente ciclo 24 é l´inizio di un profondo minimo come il Maunder.

  13. paolo 72
    18 maggio 2010 alle 20:02

    Ciao!era già stato pubblicato un suo articolo un anno fa circa dove già parlava di un gran freddo in arrivo per i prossimi anni!

  14. 18 maggio 2010 alle 20:16

    Le novitá che ha introdotto Abdussamatov riguardano gli sviluppi del programma Astrometria che é svolto nella parte russa della Stazione Spaziale. Tutti i dati puntano sulla assoluta dipendenza del clima terrestre e di tutti i pianeti e satelliti come Titano o la stessa Luna alla attivitá solare e quasi nulla all´azione umana.
    Il programma Astrometria sará concluso nel 2014.
    http://www.bobbrinsmead.com/e_Abdussamatov.html

  15. ice2020
    18 maggio 2010 alle 20:25

    Nel Behind ormai da un pò di giorni si vede una regione un pò pericolosa che entro 2-3 giorni dovrebbe varcare la soglia del visibile:

  16. Michele
    18 maggio 2010 alle 20:35

    Grazie Sandro

  17. 18 maggio 2010 alle 21:21

    @Bora71
    E’ vero durante un minimo solare la variazione della costante é di al massimo lo 0,1% il che vuol dire 1,35W/mq in meno in effetti il deficit energetico sembra essere irrisorio ed è probabile che esistano altri fattori che innescano il raffreddamento .. io questo dubbio l’avevo manifestato diverso tempo fa.
    Bisogna ricordarsi però che la terra riceve una radiazione complessiva di 174 *(10^15) W il deficit é di solo 174 TeraWatt … http://it.wikipedia.org/wiki/Costante_solare

    N.B lo so wikipedia non é un granché come fonte …

  18. Luigi Lucato
  19. 18 maggio 2010 alle 21:35

    Ragazzi allora il SF aggiustato di oggi è sotto i 70?

  20. ice2020
    18 maggio 2010 alle 21:36

    Media mensile solar flux di maggio che scende ancora:

    76.50!

    Ad un passo dal superare la media di aprile!

  21. ice2020
    18 maggio 2010 alle 21:36

    No, è a 70.3!

  22. 18 maggio 2010 alle 21:39

    Eccola!
    La nina in zona 3.4 è iniziata.
    Per ora un segno meno, praticamente neutralità ma nel giro di 2 mesi saremo già in nina debole /moderata (sotto i -1)

  23. 18 maggio 2010 alle 21:39

    Alle 17UTC però una capatina sotto i 70 la abbiamo fatta.

  24. ALE
    18 maggio 2010 alle 21:41

    Buona sera a tutti!!! Quello che è stato chiaro fino da subito in Novembre 2009 è che la nostra Stella stava iniziando a violare tutte le leggi empiriche della fisica solare:
    1) Legge di Spoorer: Le AR si formano, ad un anno dal minimo solare a latitudini intorno ai 40-45 N/S, scendono verso l’equatore e varcano i 10° N/S solo in prossimità del MAX;
    2) Legge di Hale: la polarità delle AR è data dall’orientazione della Dynamo solare, le AR reversed sono delle “mosche bianche” in tutto questo, il SC24 ha già molte più mosche bianche del dovuto!!!
    3) La legge di Joy o del vettore trail loco: una AR ha un vettore trail-loco inclinato di un certo angolo, questo angolo è identico alla latitudine della AR, per intenderci, se una AR ha un trail-loco inclinato di 4 gradi deve stare sull’equatore, questa correlazione è SEMPRE STATA RISPETTATA DA QUANDO SI è INIZIATA L’OSSERVAZIONE DELLE MACCHIE SOLARI CON I MODERNI METODI.
    4) La legge di Hathaway che dice: dal primo filotto di almeno 3 giorni spotless dopo il SOLAR-MAX si contino 2 anni, otteniamo il Solar minimum, dallo stesso filotto si contino invece 6 anni e si ottiene il SOLAR-MAX! Ora il Solar-MIN fu nel 2006 con il metodo di Hathaway e nel 2010 il SOLAR-MAX!
    Ergo il SC24 è in tutto e per tutto un ciclo anomalo, lo stesso Prof. Hathaway ha ammesso che molto occerre ancora imparare sulla fisica solare perchè questo ciclo, che doveva essere il ciclo dei cicli, un ciclo ultraforte, si rivelerà probabilmente come un inizio, l’inizio del Minimo di Eddy-Niroma.
    Per Bora71, BENTORNATO, ti ho già fatto il paragone sul TSI, vai a rivedertelo, ti consiglio di leggere quanto scritto dal Col. Giuliacci in merito a Sole e clima, sul suo sito mette in luce come siano le radiazioni ad alta energia (X-ray e Extreme UV) a dare maggior energia all’atmosfera, basta che cerchi su Google “Giuliacci, macchie solari, clima”, troverai:
    http://mario.giuliacci.it/cicli-di-attivita-solare-e-cambiamenti-climatici_sn_98.html
    http://mario.giuliacci.it/inverni-piu-freddi-nel-futuro-d-europa_sn_286.html
    Non mi dire che oltre al Col. Guidi, che mi hai obiettato non essere lo scienziato di riferimento per dire che interazione c’è tra clima e Sole, non ti “fidi” nemmeno del Col. Giuliacci!!! Allora di chi dobbiamo fidarci, del MetOffice UK che ha previsto l’inverno 2009-2010 come MOLTO mite???
    Per tutti, sono disponibili le immagini di SDO “on-line” SOHO-LIKE alla pag:
    http://sdo.gsfc.nasa.gov/data/
    e i tracciati dei sensori EVE (Extreme-UV-Experiments):
    http://lasp.colorado.edu/eve/data_access/

    ALE

  25. 18 maggio 2010 alle 21:43

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=news&keyval=news.news_id%3d21352

    OT. Osservate le incredibili immagini del Monte S.Elens di 30 anni fa con la mega eruzione in America…

  26. ice2020
    18 maggio 2010 alle 21:49

    Ciao ale!

    eh si, tutte le leggi sn state più o meno violate!

    ora sn sotto osservazione leggi nuove, quella dell’allineamento planetario (con tanto di recinto di C. da te e da me coniato) e la legge di L&P…

    il prof svalgaard è più pr la validità della seconda…

    Cosa ne pensi?
    simon

  27. 18 maggio 2010 alle 21:53

    Io credo al recinto da voi ipotizzato,sembra dare buon segno questo e le prove le stiamo vedendo..aspettiamo ora l’allineamento e vedremo se il nostro Sole perderà del tutto la capacità di produrre macchie..Giorgio se ci sei batti un colpo e dimmi anche tu cosa ne pensi?😉

  28. ALE
    18 maggio 2010 alle 21:57

    Guardatevi le immagini SDO, sono favolose…..
    http://sdo.gsfc.nasa.gov/data/
    Per me un Sole così QUIET è semplicemente FAVOLOSO!!!!
    ALE

  29. 18 maggio 2010 alle 21:59

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=5889

    Leggete cosa potrebbe accadere in Europa tra pochi anni…Occhio a lassu’..monitoriamo costantemente la situazione perchè se avviene cio’ si rischia davvero una reazione a catena che implicherebbe un raffreddamento anche a causa di queste eruzioni islandesi attese nei prossimi mesi/anni dei più forti vulcani di quest’isola…..

  30. 18 maggio 2010 alle 22:00

    Ale le ho già viste sono favolose…ma per te c’è da temere per l’interruzione della serie spotless entro due giorni come Simon sta facendo intuire?

  31. ice2020
    18 maggio 2010 alle 22:04

    Giovanni nn ho detto che finiranno i giorni spotless, ma che quella regione nel behnid bisognerà tenerla un pò d’occhio…tutto qui!

    Ale, rispondi alla mia domanda…

  32. 18 maggio 2010 alle 22:07

    Certamente non hai detto che finiranno ma io avevo capito che era molto pericolosa per una possibile cessazione della serie…Speriamo allora che non finisca😉

  33. apuano70
    18 maggio 2010 alle 23:31

    Secondo me è molto probabile che quando entrerà nel visibile quell’AR sia in fase di decadenza e quindi senza macchie…. casomai, data la posizione della Terra in relazione all’allineamento dei giganti gassosi, ritengo più probabile lo sviluppo di AR con probabili macchie nello spicchio di destra del sole; ciò a meno che il ciclo 24 non finisca per abortire definitivamente proprio a causa dell’allineamento stesso, in tal caso….. a voi le conclusioni!
    Bruno

  34. bari87
    18 maggio 2010 alle 23:40

    divertitevi a scoprire le differenze tra la mappa delle anomalie globali unisys con le ssta

    e la mappa delle stesse anomalie viste dal noaa

    OSSERVATE LE DIFFERENZE CLAMOROSE SU NORD NORVEGIA, MAR CASPIO, MAR NERO, COREA E NORD OVEST ISLANDA!!

    DEDICATO AI SERRISTI A CUISTA TANTO A CUORE IL NOAA E IPCC

  35. Davide M.
    19 maggio 2010 alle 01:21

    Ragazzi!!! Crollo del sf alle 23 utc!!!
    20100518 230000 2455335.447 2096.969 0067.8 0069.4 0062.5

    Aggiustato a 69.4!!!
    Si torna sotto la soglia “psicologica” dei 70. Valori assolutamente da deep minimum, altroche ripartenza del sole verso il massimo. Sempre che il massimo non sia stato quello di febbraio scorso.
    Ecco la precedente rilevazione sotto i 70 di sf:
    20100129 220000 2455226.406 2092.971 0071.9 0069.7 0062.8

    Si parla del 29.10.2010 alle 22 utc con un aggiustato di 69.7. Fù in quel caso una puntatina fugace con un solo valore sotto i 70, quindi irrilevante, considerato anche il fatto che già il giorno dopo si viaggiava intorno ai 72-74.
    Per cercare un’altro giorno sotto i 70 dobbiamo tornare indietro all11.12.2009 e tutti i suoi giorni precedenti:
    20091211 200000 2455177.322 2091.172 0072.1 0069.9 0062.9

    Insomma dall’11.12.2009 ad oggi sono passati ben 5 mesi e una settimana. Sono molto convinto, benchè ne sappiamo ancora poco sulle dinamiche fisiche del sole, che comunque la statistica solare non può dirci che sia nella norma il fatto che dopo quasi 6 mesi siamo tornati a valori di sf da deep minimum.
    Dobbiamo partire da questo dato certo per essere concretamente dubbiosi sul fatto che andiamo verso un solar-max, ma bensì concretamente credere che il solar-max è già passato. I prossimi mesi saranno i più eccitanti di questo lungo viaggio che ormai seguo sui canali di Simon da oltre due anni.
    Siamo a pochi passi dalla verità.

  36. Davide M.
    19 maggio 2010 alle 01:24

    -Errata corrige-

    dove ho scritto 29.10.2010 ovviamente intendevo 29.01.2010

  37. 19 maggio 2010 alle 02:04

    @Davide M.
    Io penso che ormai abbiamo il 50% di probabilità che il solar max dell’SC 24 sia stato a febbraio, dopotutto nel 2006 anche il prof. Hataway , prima di fare tutti i ritocchi che hanno portato le previsioni al 2013, prevedeva il solar max nel 2010, che forse nel 2006 c’aveva preso?

  38. Silvano
    19 maggio 2010 alle 07:42

    L’SDO era stato lanciato per diventare operativo a metà 2010, in coincidenza con il massimo solare più intenso mai visto… Adesso la situazione è questa. Certo le immagini sono spettacolari, ma ve lo immaginate un SDO in orbita nel 2000-2003?

  39. Mistral-101
    19 maggio 2010 alle 08:51

    Mi sa che il nostro Giorgio ha buone probabilità di vincere la pizza che si è giocato con Simon a Febbraio….

  40. ALE
    19 maggio 2010 alle 10:35

    Il problema Simon è sempre il solito: in fisica un fenomeno esiste solo se può essere parametrizzato, la teoria di L&P ha una curva, dei dati, una tendenza, l’allineamento planetario è solo una ipotesi, sta sempre più prendendo piede ma è una ipostesi!!!
    Resta il fatto che, ad ora, anche tutte le parametrizzazioni fisiche del Sole sono squisitamente deterministiche!!!
    ALE

  41. Davide M.
    20 maggio 2010 alle 12:56

    Concordo con te ALE.
    Credo che ci sia un errore di fondo nello studio del sole. Appunto come dici tu, paramemetrizzazioni deterministiche. Quasi fosse una stella pulsar. Ma il sole non è una pulsar. Ha una vita irregolare, ma non “spericolata”😉
    Quindi il sole non può essere fisicamente rappresentato da nessuna legge deterministica.

  42. Davide M.
    20 maggio 2010 alle 13:01

    E aggiungo, ne è la prova che negli ultimi anni abbiamo visto (coi nostri occhi) la violazione della varie leggi di Hale, di Joy di Hataway e altre leggi.
    Regolamentare ciò che è ancora al 99% sconosciuto mi sembra troppo una forzatura. Meglio lasciar perdere le leggi e restare col naso all’insù a guardare e a cercare di capire.🙂

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: