Home > Ciclo 24, Minimo di Eddy, Minimo Solare > Il Sole, la nostra amata stella, e il profondo minimo in cui è caduto : Riflessioni……

Il Sole, la nostra amata stella, e il profondo minimo in cui è caduto : Riflessioni……

22 maggio 2010

L’argomento attanaglia la comunità scientifica e non solo, ed anche i semplici appassionati di tutto il mondo si stanno domandando se il minimo in corso sfocerà in super minimo o no e se questo influenzerà in qualche modo il nostro futuro climatico.

Partiamo con ordine: il Sole è la stella del nostro sistema solare e nella sua categoria stellare è classificata come una nana gialla, ha un’età che si stima essere di 4.5 miliardi si anni e si pensa che ne vivrà altrettanti prima di iniziare il suo processo di deterioramento che la porterà a essere una gigante rossa e poi una nana bianca ma questo non prima di miliardi di anni.

La nostra stella ha un’attività ciclica che di norma dura tra i 9 e i tredici anni chiamato ciclo si Schwabe, in onore dell’astronomo tedesco che lo scoprì nella prima metà dell’800 e da allora i cicli solari si sono sempre susseguiti regolari nel corso degli anni e molto probabilmente anche prima, ma nessuno lo sa con esattezza in quanto è solo dal 1600 che si studiano le macchie solari con l’avvento del telescopio inventato da Galileo Galilei.

http://i579.photobucket.com/albums/ss235/Flavio_scolari/c14nujs1.jpg

Il grafico che vi propongo riflette approssimativamente l’attività solare degli ultimi diecimila anni e si vede molto bene come l’attività solare normalmente sia molto più bassa di quella che abbiamo avuto nell’ultimo secolo, tant’è che possiamo tranquillamente affermare che il maximum moderno è stato il periodo con la maggior attività solare almeno degli ultimi 8000 anni.

Bene questo periodo, di massimo solare moderno, di fatto potrebbe essere concluso proprio con questo ciclo 24 e ora vi spiego il perché: in questi ultimi anni, molti astronomi e fisici solari, hanno condotto studi sull’attività del Sole e seppur con teorie diverse, sono arrivati tutti alla stessa conclusione e cioè che l’attività solare dovrebbe andare scemando fino a forse, sparire del tutto nei prossimi anni e ora ve le riassumo molto brevemente.

Ho solamente collegato le varie teorie e quel che ne è venuto fuori mi fa pensare che questo ciclo 24 sarà il ciclo di svolta verso un minimo solare molto intenso e duraturo.

La prima teoria che mi è molto piaciuta e che ha fatto scattare in me la passione per l’argomento è stata quella di David Archibald con la sua teoria dell’Ap index che potete trovare qui:

https://daltonsminima.wordpress.com/2009/02/14/david-archibald-tramite-lap-index-prevede-un-ciclo-24-molto-debolemassimo-di-30-ssn/

Molti non la considerano più ma secondo me Archibald fino ad ora è stato colui che più vicino è andato a quello che ad oggi è il ciclo 24 e forse anche quelli della Nasa continuano a correggere i loro forecast proprio grazie alle sue previsioni.

http://www.wpsmeteo.com/index.php

Se andate sulla voce Sole, troverete molte cose interessanti soprattutto un articolo dove pare proprio che la Nasa abbia fatto proprie le previsioni di Archibald e secondo me è vero che l’ente per eccellenza americano brancola nel buio, e si capisce anche perché non si sbilancino più di tanto sul futuro della nostra stella e lo stesso Archibald sembra stia studiando ora, il possibile affermarsi di nuovo super grande minimo in stile Maunder e ne seguiremo l’evolversi.

La seconda teoria affascinante è quella di Timo Niroma che purtroppo non è più con noi per poter aiutarci a capirne qualcosa di più di questo minimo a cui andiamo incontro e qui potete leggere le sue parole e i suoi studi:

https://daltonsminima.wordpress.com/2008/10/09/la-teoria-di-timo-niroma/

https://daltonsminima.wordpress.com/2009/04/09/timo-niroma-interviene-sul-forum-di-solar-cycle-24-stiamo-andando-dritti-verso-un-nuovo-minimo-di-maunder-dalton/

https://daltonsminima.wordpress.com/2009/01/23/ancora-timo-niroma-probabile-minimo-di-dalton/

Manca ancora un po’ di tempo per capire se aveva ragione anche lui però una cosa è sicura più si avvicina questo allineamento tra pianeti e il perielio di Giove e più l’attività solare è andata scemando dopo un breve sussulto tra gennaio febbraio e Marzo gli spotless day’s sono nuovamente in aumento tant’è che nell’ultimo mese e mezzo nonostante conteggi un po’ sospetti rispetto a quanto forse avrebbero visto solo cent’anni fa abbiamo collezionato più di venti giorni spotless coincidenze? Mah.. ? Fatto sta che i giorni spotless sono tornati e in grande stile con serie spotless che hanno superato anche i 10 giorni consecutivi.

Infine ci sono le teorie di Livingstone e Penn che sostengono che la forza magnetica delle macchie solari sia in costante calo dal ’90 e se questo calo continuerà anche nei prossimi anni entro il 2015 le macchie solari potrebbero sparire del tutto.

Io ho fatto uno più uno, ho collegato le cose e sono giunto alla conclusione che questo ciclo solare possa considerarsi abortito perché i nostri scienziati lo hanno previsto con documentazioni più che valide e la cosa non sarebbe così eccezionale perché è già successo tra i cicli 4 e 5 all’inizio del minimo Dalton.

Con questo vi saluto e vi aspetto per il prossimo articolo che tratterà più nel dettaglio le possibili conseguenze di questo minimo solare sul clima

Andrew

  1. Davide M.
    22 maggio 2010 alle 02:39

    Bravo Andrew, complimenti per l’articolo, non vedo l’ora di leggere il seguito di queste tue riflessioni.

  2. Luigi Lucato
    22 maggio 2010 alle 04:46

    Non solo Il SOLE sta subendo dei cambiamenti
    ma anche GIOVE

    influenza reciproca ?

  3. Luigi Lucato
  4. Andreabont
    22 maggio 2010 alle 06:50

    Fermo a poche righe dall’inizio e già devo fare un commento di correzione😄

    Il sole non diventerà un buco nero, è troppo piccolo, inizierà a bruciare elio e diventerà una gigante rossa, per poi collassare e spegnersi in una nana bianca.

    Se avesse più massa diventerebbe una stella di neutroni, e se ne avesse ancora di più, infine, un buco nero.

    E’ troppo piccolo il nostro povero sole😄

  5. Nintendo(FABIO)
    22 maggio 2010 alle 07:45

    si, in effetti quella del buco nero è un po’ campata in aria

  6. sbergonz
    22 maggio 2010 alle 09:51

    Scusatemi, ma la nuova macchia è quasi-equatoriale? è una cosa normale ad inizio ciclo?

  7. ice2020
    22 maggio 2010 alle 09:51

    Corretto ragazzi!

  8. Luigi
    22 maggio 2010 alle 10:58

    Fantastico , da ignorante di scuola media inferiore in questi mesi ho imparato grazie a voi un qualche cosa di fantastico e affascinante , il sole, e tutto quello che lo riguarda,passo nottate a leggere tutto sull’argomento e anche questo articolo mi ha fatto scoprire scienziati che non cnoscevo ecc…. piuttosto che andare al bar a litigare e discutere di gente che corre dietro un pallone meglio un overdose di cultura .
    Ciao un abbraccio a tutti
    io posso solo ogni tanto salutare,commentare,
    relazionare sugli argomenti trattati è troppo per me.
    Scusatemi
    ciao ….Luigi

  9. ice2020
    22 maggio 2010 alle 11:00

    Preoccupante calo vertiginoso del ghiaccio del polo nord:

    Daltronde con un AO così:

    nn poteva che essere così!

    Lo scenario nn sembra mutare quindi, nemmeno con il procedere della bella stagione!

    Questo minio solare sta prducendo i suoi prmi effetti!

    Attenzione all’estate ragazzi se le cose restno tali, ma attenzione anche al polo che potrebbe soffrire tantissimo!

    Simon

  10. giorgio
    22 maggio 2010 alle 11:01

    siamo di fronte a un fenomeno che e” tra i piu semplici della fisica e cioe il magnetismo.E mentre i grandi scienziati della NASA si scervellano per comprendere cosa sta accadendo al SOLE si sono dimenticati di una delle leggi della fisica che insegnano alle elementari.Giove possiede un campo magnetico potentissimo e la sua influenza sul sole e” a dir poco ovvia.Se noi poniamo un magnete davanti al pendolo di un orologio,quando il pendolo passa davanti al magnete rallenta la sua velocita e si avvicina al magnete.Cosi quando Giove si piazza vicino al Sole la dinamo solare rallenta e la fotosfera si dilata.

  11. Nintendo(FABIO)
    22 maggio 2010 alle 11:06

    eh Simon, io l’avevo detto che L’AO negativo avrebbe distrutto il ghiaccio marino artico.
    paradossalmente dobbiamo sperare in una estate il più calda possibile in europa per sperare in una buone tenuta dei ghiacci.

  12. giorgio
    22 maggio 2010 alle 11:06

    Forse sarebbe anche il caso di studiare l”attivita magnetica terrestre in relazione alla posizione di Giove

  13. ice2020
    22 maggio 2010 alle 11:13

    Non mi preoccuperei per i ghiacci amrini, che poi recuperebbero in autunno-inverno!

    Questo cambiamento configurativo è incredibile, e vale più di qualunque rilevazione di temp globale farlocca ei nostri amii ecoterroristi!

    ovviamente cavlcheranno più che mai l’onda dei ghiacci amrini che si scioglieranno e degli orsi che affogano, facendo finta di niente del resto!

  14. adri63
    22 maggio 2010 alle 11:31

    e già simon , ma alla fine si scotteranno con il ghiaccio. cmq tutto in evoluzione e da monitorare

  15. Renso Roberto
    22 maggio 2010 alle 11:57

    Leggo on line che in Pakistan si sono toccati quasi 50°, 48 in India.
    Da un po ho notato che la zona equatoriale africana e fino all’India/Vietnam/Corea presenta temperature molto elevate.
    Chiedo lumi agli esperti: è a causa dell’AO negativo? una sorta di barriera che di fatto impedisce lo scambio tra le masse d’aria equatoriale e quelle più “fresche” delle zone temperate?

  16. giorgio
    22 maggio 2010 alle 12:06

    Roberto,questa e” la classica situazione che si crea quando manca lo scabio meridiano di calore.Il caldo ristagna la dove si crea e non circola verso le latitudini piu alte

  17. 22 maggio 2010 alle 12:15

    x Renso Roberto:
    L’AO negativa permette forti scambi meridiani, ma che, ovviamente, oltre certe latitudini non riescono ad andare e visto che gli HP subtropicali in questi casi vengono limitati a sud ecco che c’è un forte accumulo di calore nelle zone subequatoriali.

  18. giorgio
    22 maggio 2010 alle 12:23

    X Simon e Fabio,analizziamo un attimo il grafico http://www.ijis.iarc.uaf.edu/en/home/seaice_extent.htm

  19. ice2020
    22 maggio 2010 alle 12:27

    Giorgio, il grafico segue l’andamento ell’ao!

    niente da dire!

  20. giorgio
    22 maggio 2010 alle 12:29

    Siamo entrati nella cosidetta fascia ristretta dove in questo periodo da differenza di estensione tra gli anni di questo decennio tende a minimizzarsi.Se notiamo siamo ancora al di sopra del 2006 che poi termino con 6 mln di km a settembre.Dunque a questo punto tutto e” possibile.Ce la giochiamo adesso.da fine maggio in poi si decidono le sorti dell”artico e ci sono buone possibilita di finire bene.Il motivo per cui sono ottimista sta nel fatto che l”ENSO che sta passando a una fase negativa non provochera piu rotture del VP.

  21. 22 maggio 2010 alle 12:31

    Bravo Simon,è questa la cosa su cui si dovrebbe discutere…del perchè negli anni della stasi assoluta si sia verificato questo cambio di tendenza così accentuato…il mutamento della disposizione delle figure bariche avvenuto in modo così repentino dovrebbe essere il punto di partenza di ogni discussione,invece si continuano a dire e a fare sempre le stesse cose…e si sarebbero interessanti ricerche effettuate sul perchè di tali fenomeni,ed in particolare su come il sole con il variare della sua attività li generi…perchè sappiamo che li genera…la situazione dell’AO è a dir poco stupefacente…anch’io sono convinto che l’andamento generale della banchisa artica sarà positivo(anzi alla prima occasione favorevole vedrete cosa combinerà),ma la fusione che sta subendo è rapidissima,e sinceramente un tale improvviso aumento di acqua dolce nell’oceano non so quali conseguenze possa avere sulla già debilitata corrente del golfo……

  22. Nintendo(FABIO)
    22 maggio 2010 alle 12:38

    le alte temperature in quella zona sono dovute proprio all’AO Negativo

  23. ice2020
    22 maggio 2010 alle 12:44

    La situazione caro Gioegio è da monitorare costantemente!

    perchè qualcosa di grosso sta bollendo in pentola!

    Questo minimo sta influendo e come!

  24. Peter Pan
    22 maggio 2010 alle 12:47

    We should look the Arctic Temperatures as well.

  25. ice2020
    22 maggio 2010 alle 12:49

    Infatti le temp nell’artico nn sn mese male, anzi…è appunto una questione barica dovuta all’AO, ao incredibilmente ancora tendente al negativo a causa proprio del minimo solare!

    ora bisognerà vedere se come dice il buon giorgio (al quale devo già una pizza) cn la’vvento della nina le cose cambieranno oppure no…

  26. 22 maggio 2010 alle 12:54

    Giorgio,secondo te cosa ci aspetta nel futuro?Ovvero esauritosi il NINO,con la NINA entrante e dunque con un ricompattamento del VP quali saranno le configurazioni bariche predominanti?Insomma la CDG va sempre peggio,gli anticicloni sono in coma,ma con un VP compatto e senza incursioni artiche stile primi 6 mesi del 2010 chi ci terrà ompagnia?( non mi riferisco solo alla stagione estiva,faccio un discorso più generico)….anche se in ritardo mi complimento con Andrew per il suo ottimo riassunto….

  27. giorgio
    22 maggio 2010 alle 12:59

    http://www.osdpd.noaa.gov/data/sst/anomaly/anomene.gif le ultime sacche di calore sono rimaste tra il 20 e il 40 parallelo in corrispondenza del giappone.Esaurite queste dovrebbero anche cessare i disturbi al VP

  28. 22 maggio 2010 alle 13:00

    Che l´artico sia in una situazione difficile non ci sono dubbi, ma non é una cosa tragica, almeno per ora.

    Dall´altra parte del mondo invece l´antartico (90% dei ghiacci del pianeta) é in buona forma.

  29. ice2020
    22 maggio 2010 alle 13:06

    Sandro, subito su MSN!

    Simon

  30. Michele
    22 maggio 2010 alle 13:14

    Scusate l’Ot ma è da vedere
    Oh my god !!
    Mai visto una cosa del genere!

    “Ecco un video della furiosa grandinata che domenica scorsa, il 16 maggio, ha colpito Oklahoma City provocando 5 morti e 60 feriti!”

  31. 22 maggio 2010 alle 13:16

    Giorgio,ci sei??

  32. Davide M.
    22 maggio 2010 alle 14:27

    x ANDREW

    Che spettacolo questo blog! E’ autocorreggente😀
    Non preoccuparti Andrew, il tuo lavoro è stravalido lo stesso, continua l’articolo al più presto. Ti rinnovo ancora i complimenti.

    x Simon

    Che cavolo Simon! Me lo hai insegnato proprio tu che i ghiacci artici bisogna analizzarli a fine marzo e a fine settembre! Perchè ti stai allarmando così tanto per questa fusione temporanea? Lo hai detto tu stesso che è tutta colpa dell’AO negativa. Dobbiamo pazientare e fare bilanci a fine settembre, come sempre.
    Io resto cmq fiducioso in un significativo rallentamento della fusione dei ghiacci nei prossimi mesi estivi. Non può perdurare per sempre questa situazione di spappolamento del VP. Anzi voglio azzardare una previsione non tanto campata in aria. Se guardiamo bene il grafico dei ghiacci artici, si può notare chiaramente un effetto posticipo sia sul picco massimo che sul picco minimo dell’estensione. Ogni anno questo posticipo aumenta. Quindi, così come accaduto lo scorso aprile (anzichè marzo) che abbiamo registrato il picco massimo, allo stesso modo credo che il picco minimo quest’anno si verificherà a metà ottobre (anziche settembre). Cosa ne pensate?

  33. Bora71
    22 maggio 2010 alle 14:53


    a me pare riduttivo far coincidere il minimo di Maunder con la PEG, se non altro perché il minimo iniziò nel 1645 e finì nel 1715, mentre la PEG iniziò diversi secoli prima. Tutti ci ricordiamo i dipinti dei fiumi ghiacciati del 1500 o gli inverni del 1600, quando ancora l’attività solare era normale, quindi ben prima del minimo..
    giusto??

  34. ice2020
    22 maggio 2010 alle 14:54

    BORA, PRIMA C’ERA IL MINIMO DI SPOERER

  35. Bora71
    22 maggio 2010 alle 15:09

    o dobbiamo aspettare cento anni anche adesso per vedere le conseguenze di questo minimo solare????????????

  36. Davide M.
    22 maggio 2010 alle 15:23

    beh….io direi che tre commenti in 5 minuti sono un pò troppi. Bannalo Simon! A stò giro senza scadenza però. Ban illimitato permanente!

  37. bari87
    22 maggio 2010 alle 15:26

    scusa bora..mi sembra chiaro…minimo di spoerer che termina nel 1490 e inizio della PEG nel 1500…

    non capisco cosa vuoi sapere?

  38. Davide M.
    22 maggio 2010 alle 15:34

    Cari bari87, infatti lui non vuole sapere. Lui vuole far parlare di sè, vuole denigrare gli articoli e gli argomenti trattati, vuole creare confusione, vuole far spazientire la gente e allontanarla da questo blog. Scomparirà da questo blog solo quando avrà raggiunto il suo scopo. Questo blog è il suo cibo e se ne ciberà fin quando non lo mangerà tutto, cioè fin quando gli utenti fuggiranno. E fuggirano per colpa sua ovviamente. Adesso sono io che insisto, Simon caccialo per sempre a questo troll! Ora ha proprio rotto, come si suol dire….”ha pisciato fuori dal rennale”😀

  39. 22 maggio 2010 alle 15:48

    Qualcuno dovrebbe leggere e studiare prima di scrivere:
    http://en.wikipedia.org/wiki/Little_Ice_Age
    http://www2.sunysuffolk.edu/mandias/lia/little_ice_age.html
    http://eo.ucar.edu/educators/ClimateDiscovery/LIA.htm
    http://jrscience.wcp.muohio.edu/Weather/PaperProposalArticles/TheLittleIceAgewasitbigen.html

    Questi solo per cominciare ma potremmo riempire una pagina.
    Poi si puó anche dubitare che il Sole esista.

  40. DOM
    22 maggio 2010 alle 15:51

    Anche io rientro ella categoria di quelli che la cultura se la fanno da se, e dopo aver trovato sto sito un anno fa lo leggo quotidianamente ene faccio sempre un ottima pubblicità.
    Qui ho trovato persone con i c……i che hanno il coraggio di dire il proprio pensiero, ma soprattutto di dare delle argomentazioni solide.
    Detto questo, ammiro la perseveranza e la faccia da…….. da premio Nobel ( tipo Al Gore ) di Bora71 che ci prova gusto a fare il bastian contrario.
    Scommetto che lavora nel campo delle assicurazioni ramo vita: QUELLI NON TI MOLLANO MAI!!
    Saluti dalla Sabina romana.

  41. Davide M.
    22 maggio 2010 alle 15:54

    Ancora tremori nello Yellowstone caldera.
    I tremori (lievi) di oggi:
    http://www.quake.utah.edu/helicorder/mcid_webi.htm

    Giornata di continui tremori invece ieri l’altro 20.05.2010:
    http://www.quake.utah.edu/helicorder/mcid_webi_2d.htm

    E che dire di questo scossa con successivo sciame sismico alle 21:27 del 18.05.2010:
    http://www.quake.utah.edu/helicorder/mcid_webi_4d.htm

    E’ ancora tutto nella norma?

  42. apuano70
    22 maggio 2010 alle 15:59

    Bora, ma sei proprio sicuro della validità dei dati che posti con i link???

    A parte il fatto che quando a volte le domande te le pongo io glissi elegantemente l’argomento evitandomi….😉

    Tornando sulla discussione: questo link lo hai postato tu, vero?

    (articolo sulla ipotetica nuova PEG)

    Spero che tu sia concorde con me riguardo al fatto che vi sono evidenti incongruenze con il grafico che hai postato poco fa e relativo all’articolo di 3B Meteo…

    Ti dico solo di guardare con attenzione il periodo 1200-1600 circa..

    Ciao!

    Bruno

  43. apuano70
    22 maggio 2010 alle 16:05

    Davide M,

    non ti scaldare così per il buon Bora, è anche giusto che ci sia un “guastatore”, diciamo così!

    Questo purchè non si trascenda nella maleducazione e sia ben chiaro che la regola vale per tutti, compreso il sottoscritto.

    Piuttosto, quoto la tua sensazione di slittamento del max e del min relativi ai ghiacci artici, era una cosa che avevo notato anch’io….

    Ti saluto!!

    Bruno

  44. adri63
    22 maggio 2010 alle 16:15

    sicuramente qualcosa di grosso bolle in pentola. l’artico è da controllare x ci sta insegnando come arriva la peg . vedrete che per fine luglio l’ao ritornerà positiva e dopo comincerà a ghiacciare prima del previsto

  45. Nintendo(FABIO)
    22 maggio 2010 alle 16:28

    Bora, scrivi ancora una volta quella roba su simon e ti banno per sempre.

  46. Nintendo(FABIO)
    22 maggio 2010 alle 16:34

    e cmq visto che qui vogliamo fare i professori, questo è il grafico dell’emivita del carbonio 14 nel tempo.
    guarda caso alla fine del 1200 il sole andava incontro ad un grande minimo, seguito da 2 altri minimi molto profondi.
    e toh guarda, la PEG inizia nel primo decennio del 14° secolo.
    è incredibile come tutto torni

  47. Davide M.
    22 maggio 2010 alle 16:38

    Qualcuno mi può fornire perfavore un link dove poter monitorare la pressione atmosferica della mongolia e in particolare di tosontsengel?
    Voglio iniziare a monitorare dalla fine di agosto questo dato che a mio avviso è importantissimo per pronosticare l’inverno europeo e in particolare le dinamiche pressorie dell’anticiclone termico russo-siberiano.

    x Apuano70
    Mi fà piacere che anche tu avevi notato l’anomalia, seppure lieve. Ricambio i saluti, ciao😉

  48. 22 maggio 2010 alle 16:46

    Se proprio vogliamo essere precisi la situazione è la seguente:

    1276:
    Si ha un perfetto allineamento Giove-Saturno,con giove quasi in perielio ad una distanza di 4.96 AU dal sole,mentre saturno è a 9.75 AU…inizia il minimo di Wolf e contemporaneamente sulla terra termina l’optimum medievale a vantaggio di un primo deciso raffreddamente.

    1415:
    Di nuovo si configura un allineamento Giove-Saturno,con giove questa volta più distante a 5.17 AU dal sole,mentre saturno è molto più vicino a 9.02 AU…inizia il minimo di Spoerer e manco a dirlo sulla terra dopo un periodo di ripresa delle temperature si ripiomba nel gelo…

    Poi sappiamo tutti come è andata negli anni seguenti…ovviamente più che di terra sarebbe giusto parlare d’europa,in quanto le informazioni che abbiamo grazie a dettagliate cronache riguardo ai passati cambiamenti climatici sono relative al vecchio continente…di certo non sappiamo cosa accadde nelle americhe(compreso il canada) ,in burkina faso ed in tutte le zone più recondite del pianeta che negli anni venturi saranno le roccaforti dei serristi….

  49. Karlo
    22 maggio 2010 alle 16:51

    Ecco, io sarei molto contento se ci fosse uno spirito anzi un assertore convinto del riscaldamento globale di origine antropica. Purtroppo non è così: c’è solo un tizio che vuole che gli si risponda per sentirsi vivo e parecchi polli lo hanno fatto. Ha ottenuto esattamente quello che voleva.

  50. apuano70
    22 maggio 2010 alle 16:59

    Davide M,

    vedi se questo ti può aiutare…

    http://freemeteo.com/default.asp?pid=15&gid=9004803&la=13

    Bruno

  51. apuano70
  52. Nintendo(FABIO)
    22 maggio 2010 alle 17:28

    Davide, guarda che esistono tantissimi documenti sulla PEG che vengono anche dall’America del Nord e dell’asia.
    i dati che ci mancano sono quelli dell’emisfero sud, infatti quelli pro AGW si basano proprio su questo per dire che la PEG fu solo un fenomeno dell’emisfero nord e non globale
    ma forse dimenticano che l’africa era praticamente sconosciuta, l’america del sud è stata colonizzata solo dal 1500 e ovviamente non certo nei posti meno vivibili.
    senza parlare dell’australia, che quasi se la dimenticavano, scoperta solo nel 1700.

  53. 22 maggio 2010 alle 18:09

    INTERrompo la mia partecipazione per motivi di forza maggiore!!

  54. Michele
    22 maggio 2010 alle 19:30

    Avviso importante dall’amministrazione :

    ChJUVEnque si dia ad atteggiamenti di euforia/esaltazione per motivi sportivi,
    verrà automaticamente “BANNATO” per l’eternità qui su NIA !!!

  55. 22 maggio 2010 alle 19:54

    Per il ghiaccio artico non penso ci sia da preoccuparsi troppo ad ora.
    Ripassando un attimo…

    La forte AO- ha permesso un maggiore aumento di estensione e l’aumento DI SPESSORE del ghiaccio perenne!
    Certo, quello provvisorio con AO- si scioglie facilmente ma oltre gli 80°N abbiamo temp. sottomedia.
    Questo significa che:
    giugno farà registrare un sostenuto calo che a luglio comincerà a rallentare per la mancanza di ghiaccio stagionale.
    Ad agosto la nina partirà moderata e il VP sarà bello forte permettendo un deciso STOP allo scioglimento dei ghiacci e all’arrivo del caldo serio qui da noi (come accennato nell’articolo sulle previsioni estive). Settembre e ottobre saranno sulla stessa linea di agosto, caldi e secchi qui nel mediterraneo ma con forte ripresa dell’artico.

    Questa è la previsione che si può fare adesso… spero che vada così perchè altrimenti la cosa sarebbe alquanto preoccupante.

    Poi a settembre ci ritroveremo con un minimo alto e i soliti usciranno fuori dicendo che a giugno avevamo l’estensione peggiore di sempre😀

  56. Michele
    22 maggio 2010 alle 19:58

    OT
    Le continue scosse in California (Oggi abbiamo avuto una 5.3!)
    stanno richiamando “Mammoth Lakes”
    Sciame sismico in atto!
    http://www.quake.geo.berkeley.edu/recenteqs/Maps/Long_Valley.html

  57. Michele
    22 maggio 2010 alle 20:02

    Per info e monitoraggi :
    http://volcanoes.usgs.gov/lvo/

  58. laurin42
    22 maggio 2010 alle 20:20

    …e allora? cosa ne possiamo sapere noi piccole scintille di una Energia che non possiamo nemmeno immaginare quanto sia grande e cosa voglia creare se non che ci accorgiamo di seguire nonostante? ho fiducia nell’Evoluzione e anche se non ne avessi cosa cambia… fino ad ora tutto ciò che è successo è stato dettato dalla necessità…e noi ne siamo il risultato…
    Del resto l’Ordine Implicito di David Bohm continua a creare….e tutto ha un suo perchè…

  59. Michele
    22 maggio 2010 alle 20:35

    @ laurin 42
    a allora ?

    Studio & Monitoraggio

  60. 22 maggio 2010 alle 20:47

    INTERpretando i dati del CAMPIONE si vede che in EUROPA si notano suicidi in massa di ragazzi che nella loro JUVENTUDE hanno tanto rubato scudetti.

  61. 22 maggio 2010 alle 20:54

    MI LImiTO a dire che adesso possiamo INTERessarci del Global cooling anziché del riscaldamento globale.

  62. 22 maggio 2010 alle 20:57

    Il NOAA segna 20 come possiamo vedere su INTEEEERnet:
    http://www.swpc.noaa.gov/alerts/solar_indices.html

  63. 22 maggio 2010 alle 21:07

    Acc… mi é scappato!

  64. Andreabont
    22 maggio 2010 alle 21:26

    Ritornando al nostro sole😄



    Questi grafici parlano da soli, questa ricaduta è anomala, lo si vede bene nei primi due.

    Non escluderei la necessità di ritoccare nuovamente al ribasso le stime del prossimo massimo solare.

  65. 22 maggio 2010 alle 21:28

    Eh, ma tutti questi commenti calcistici potete anche farli nella sezione “forum NIA”, qui si sta uscendo un pò troppo fuori topic.

  66. Ivan
    22 maggio 2010 alle 21:29

    I Maya hanno ragione…. il gc ci traghetterà verso la fine

    questo 2010 calcistico ne è la dimostrazione lampante

  67. Darkman79
    22 maggio 2010 alle 21:31

    complimenti, se avevate ancora ibrahimovic col caxxo che la vincevate la champions!😀, forza DIEGO Milito!🙂 ed ora se fa un gran mondiale puo’ aspirare anche al pallone d’oro, dato che mentre altri sono dei giocolieri lui è la concretezza.

  68. ice2020
    22 maggio 2010 alle 22:11

    INTER FOREVER!

    LA TRIPLETTA è STORIA RAGAZZI, STASERA SI PUò FARE UN ECCEZIONE AGLI OFF TOPIC!

    FORZA INTERRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!11

  69. giorgio
    22 maggio 2010 alle 22:21

    A Giorgio piace il link di Blank.Scusate pero dopo 45 anni si puo fare un”eccezione

  70. Nintendo(FABIO)
    22 maggio 2010 alle 22:32

    scrivete scrivete, domani siete tutti bannati.
    avete avuto fortuna, 1 finale e l’avete vinta, io ne ho viste 4, di cui 3 di fila, siete ancora lontani

  71. giorgio
    22 maggio 2010 alle 22:50

    X Riccardo scusa se non ti ho risposto ma ho dovuto assentarmi.le mia previsione e” sostanzialmente in linea con quella di Miki 03, anche se personalmente non vedo un giugno cosi negativo per l”artico.La caduta dell”artico si arrestera a mio avviso molto prima.Gia nei prossimi giorni ci sara un rallentamento dello scioglimento,con un piccolo sussulto di recupero tra fine maggio e inizio giugno e da li in poi uno scioglimento piu lento rispetto alla media.Inoltre penso che il minimo estivo sara ulteriormente anticipato rispetto al 2009.

  72. 22 maggio 2010 alle 23:29

    Si, giorgio.
    In questi giorni le termiche sul polo sono anche superiori alla -4.
    ma già nella prossima settimana torneranno le -8/-12 quindi il calo rallenterà. Ma penso comunque che giugno possa chiudere se non come il peggiore, almeno tra gli ultimi.

  73. giorgio
    22 maggio 2010 alle 23:45

    X me Miki sono imortantissime anche le date dei minimi e dei massimi e su questo le notizie sono molto buone poiche il minimo 2009 e” stato anticipato al 7 settembre e il massimo 2010 posticipato al 31 marzo.Segnale che si accorcia la stagione calda e si allunga quella fredda.

  74. Davide M.
    23 maggio 2010 alle 02:30

    x Apuano70

    Grazie mille per il link di tosontsengel😉
    Mi sarà utilissimo.
    Se conosci anche un link con le carte del tempo della mongolia sarebbe il massimo!! Intendo quelle mappe con le alte e le basse pressioni.
    Grazie ancora, ciao

  75. apuano70
    24 maggio 2010 alle 16:43

    Davide M. :x Apuano70
    Grazie mille per il link di tosontsengel Mi sarà utilissimo.Se conosci anche un link con le carte del tempo della mongolia sarebbe il massimo!! Intendo quelle mappe con le alte e le basse pressioni.Grazie ancora, ciao

    Davide, il secondo link, http://www.google.it/imgres?imgurl=http://www.yr.no/place/Mongolia/Zavkhan/Tosontsengel/statisk.png&imgrefurl=http://www.yr.no/place/Mongolia/Zavkhan/Tosontsengel/&h=600&w=400&sz=42&tbnid=mAcaAajtSrthUM:&tbnh=135&tbnw=90&prev=/images%3Fq%3Dtosontsengel&hl=it&usg=__Q46yTCCzTH_-K7DkQp9bJnyVeyM=&ei=cA34S5-vKqG80gS0pLXqBw&sa=X&oi=image_result&resnum=8&ct=image&ved=0CDMQ9QEwBw

    Se clicchi su mappe avanzate puoi personalizzare la tua ricerca con isobare, isoterme precipitazioni previste e altro..
    Ti saluto!
    Bruno

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: