Home > Ciclo 24, Nowcasting Solare > Situazione solare!

Situazione solare!

28 maggio 2010

La regione 1072 domani si spera non venga più contata nè dal noaa nè dal sidc (ma ho qualche dubbio a proposito!) anche perchè sparirà nel lato invisibile del sole, mentre nella parte orientale del nord emisfero, quella AR presente ormai da giorni, anche oggi presenta delle speck appena percettibili comunque non segnalate ancora.

Questa nuova regione bisognerà tenerla in considerazione nei prossimi giorni, perchè da essa dipenderà il fatto se il sole ritornerà spotless oppure no, in quanto altre AR al momento non se ne vedono nè nella parte visibile nè in quella far.

La media mensile del sola flux aggiustato scende con ieri a 75.48, ormai sembra più che assodato che essa sarà più bassa di quella di aprile che chiuse a 76.24!

Si va profilando un altro mese in controtendenza dopo la breve fase di attività dei mesi di febbraio e marzo…urgono ancora mesi di conferma per avere un quadro più completo di quello che ci aspetta, ma allo stato attuale delle cose possiamo affermare con certezza che il ciclo solare numero 24 non è ancora decollato!

Stay tuned, Simon

  1. 28 maggio 2010 alle 19:17

    Faccio notare che anche la regione attiva di cui parla Simon che potrebbe sviluppare macchie nelle prossime ore ha una latitudine interessante…ancor più bassa è la latitudine di un’altra AR formatasi nelle ultime ore nell’emisfero sud(la si vede chiaramente nel magnetogramma)…oramai la maggior parte delle AR(o meglio le AR che mostrano di avere una discreta coalescenza e che sono in grado di sviluppare macchie degne di nota) si formano a latitudini molto basse(dai 16° ai 14°)…sono andato a scrutare gli archivi e sono rimasto sorpreso nel constatare che le ultime AR importanti che si sono formate a latitudini maggiorni(penso intorno ai 18-20°) sono la 1045 e la 1046 che risalgono al 10 febbraio!!!!!Penso che non ci siano più molti dubbi sul fatto che la configurazione attuale sia da max pieno….

  2. ice2020
    28 maggio 2010 alle 19:20

    Eppure per il Dr. Svalgaard è tutto normale… 😉

  3. Fabio-Nintendo
    28 maggio 2010 alle 19:20

    X Simon: adesso devo scappare e probabilmente non ci sono per tutta la serata.
    domani mattina metto in bozze un articolone, ti piacerà

  4. ice2020
    28 maggio 2010 alle 19:21

    Fabio-Nintendo :

    X Simon: adesso devo scappare e probabilmente non ci sono per tutta la serata.
    domani mattina metto in bozze un articolone, ti piacerà

    dimmi almeno di cosa tratta…🙂

  5. 28 maggio 2010 alle 19:29

    Quella area a nord di cui parla Simon é a 12° N. Ct é da ieri che si ostina a contarla!!
    È la n.76 secondo il conteggio dell´osservatorio etneo.

    La piccola area nuova a Sud si trova invece a 17°S, ma ancora non ha dato nessun segnale visibile.
    Ricordo che la 1072 che ci sta lascando si trova a 14°S.

  6. paolo 72
    28 maggio 2010 alle 19:31

    ormai l’allineamento si fa sentire!!

  7. ice2020
    28 maggio 2010 alle 19:35

    sand-rio :

    Quella area a nord di cui parla Simon é a 12° N. Ct é da ieri che si ostina a contarla!!
    È la n.76 secondo il conteggio dell´osservatorio etneo.
    http://web.ct.astro.it/sun/draw.jpg
    La piccola area nuova a Sud si trova invece a 17°S, ma ancora non ha dato nessun segnale visibile.
    Ricordo che la 1072 che ci sta lascando si trova a 14°S.

    non capisco perchè il noaa e ctania abbiano 2 modi diversi per misurare la latitudine delle macchie…infatti per il noaa la 1072 è a 15 sud:

  8. 28 maggio 2010 alle 19:39

    CT é l´unico indicato dal SIDC a indicare la latitudine delle macchie e a sviluppare il conseguente diagramma a farfalla. La tradizione catanese su questo tipo di lavoro sulla latitudine delle macchie é piú che centenario.

  9. ice2020
    28 maggio 2010 alle 19:43

    sand-rio :

    CT é l´unico indicato dal SIDC a indicare la latitudine delle macchie e a sviluppare il conseguente diagramma a farfalla. La tradizione catanese su questo tipo di lavoro sulla latitudine delle macchie é piú che centenario.

    Non lo sapevo, allora per una volta forza Catnaia, anche perchè come dicevo sopra, vede la latitudine delle macchie sempre più bassa rispetto al noaa…magariquesto concetto è da rifeire anche al r. Svalgaard che su solar cycle diceva che la latitudine è tutta nella norma, perchè anche in altri cicli ha fatto così, senza postare però link di riferimento…

    Secondo me macchie che stanno scendndo ed anche di molto sotto la soglia di 20° come in questi frangenti nn sn normali ora, me le sarei aspettae più avanti, tra l’altro stanno aumentando di numero e semèpre più basse man mano che passano i mesi…

  10. 28 maggio 2010 alle 19:50

    A fine mese ti dico la latitudine di tutte le macchie del mese.
    Cmq ogni osservatorio ha le sue misure, per esempio la 75 di CT a 18°N secondo Alamagordo é a 16°N.

  11. ice2020
    28 maggio 2010 alle 19:56

    Boh, io ste cose nn le capisco…posso cpire il conteggiod delle spots che è soggettivo, ma per la latitudine pensavo che soprattutto cn gli strumenti moderni ci fosse uniformità di vedute…è come se la città di Pesaro che è a 43.9 di lat,fosse poi diversa per gli americani, che ne so a 45!

    Mi sembra molto strano…

  12. 28 maggio 2010 alle 19:59

    Sei sicuro Sandro che la nuova AR a sud sia a 17°??Ad occhio e croce mi sembrava fosse intorno ai 15° massimo 16…cmq è veramente brutto vedere che più osservatori diano diverse valutazioni riguardo alla latitudine delle AR,almeno questo mi sembra un parametro oggettivo su cui non ci sia da discutere più di tanto….

  13. EnzoDD
    28 maggio 2010 alle 20:37

    Il solar flux di Maggio finira’ sicuramente al di sotto di quello di Aprile ma l’SSN puo’ essere che finira’ al di sopra e’ questa e’ la prova di quanto hanno gonfiato questo mese prima della lunga serie spotless!

  14. adri63
    28 maggio 2010 alle 21:19

    simon capisco cosa vuoi dire, ma che sia a15° o a 12° a questo punto non è che cambi molto la sostanza a mio avviso

  15. adri63
    28 maggio 2010 alle 21:22

    ragazzi ot è da un pò che cerco come faceva i calcoli per stabilire i terremoti bendandi, ma non riesco a trovare niente, qualcuno sa qualcosa in merito grazie

  16. giorgio
    28 maggio 2010 alle 21:31

    fantastico il nuovo range di oscillazione 68-75 del solar flux.Di questo passo entro il 2030 arriveremo a 150-180.Forse 2035 http://www.persicetometeo.com/public/popup/solar_activity.htm

  17. 28 maggio 2010 alle 21:43

    La cosa sarebbe leggermente diversa caro adri…ma il fatto è che la cosa è veramente strana,come si fa a toppare sulla ltitudine delle AR????E come si fà a dire che la situazione è del tutto normale???Stiamo parlando degli enti di ricerca più famosi al mondo,ed è molto triste costatare che le loro ricerchè sono indirizzate sulla ricerca delle migliori metodologie su come meglio
    prendere per il culo la gente….

  18. ice2020
    28 maggio 2010 alle 21:52

    Ale se ci sei batti un colpo!

  19. 28 maggio 2010 alle 22:04

    Vedrai quanti interventi farà il nostro Ale non appena comparirà un’AR intorno ai 10° di latitudine in grado di generare macchie al suo interno(e penso che non manchi tanto)…allora il problema sarà come farlo star zitto….

  20. 28 maggio 2010 alle 22:24

    Sto leggendo del perché ci possano essere delle differenze di calcolo delle latitudini di diversi osservatori e la cosa ha tutta una spiegazione complessa che parte dal fatto che sul Sole non ci sono punti di riferimento sulla superficie e poi si passa al fatto che il Sole é inclinato sulla eclittica di 7,25° per finire sui diversi punti in cui gli osservatori si trovano sulla Terra e poi ci sono le variazioni giornaliere. CT per esempio segnala la latitudine quando inizia la macchia ma quando questa si espande nel corso delle ore successive puó espandersi sia in tutta la circonfernza che verso una sola parte. Per quello che ho potuto sapere CT é stata scelta dal SIDC perché possiede due osservatori, uno a Catania e uno sull´Etna che danno una immagine per cosí dire stereoscopica delle macchie, che poi vengono elaborati dai computer, molto piú precisa di altre immagini di un solo osservatorio. E poi ci sono le interpretazioni umane a completare il tutto.
    CMQ 15 o 16 o 14 poco cambia nella sostanza e cioé che le macchie si stanno sviluppando, quando ci riescono, nella zona destinata al massimo.

  21. 28 maggio 2010 alle 22:35

    Per finire posso dire che esistono due metodi di calcolo della latitudine delle macchie solari: quello grafico come questo:

    e il metodo computerizzato basato sulle effemeridi e sul calcolo computerizzato delle immagini fotografiche o delle camere.
    Come quelle di Ct.

    Se puó interessare potrei scriverci un articolo ma mi sembra solo una questione di lana caprina…

  22. 28 maggio 2010 alle 22:39

    E questo é il software che puó essere utilizzato da chiunque per calcolare la latitudine delle macchie:
    http://www.petermeadows.com/html/software.html

  23. ice2020
    28 maggio 2010 alle 22:42

    Grazie sand, preciso ed essenzilae come al solito… 🙂

  24. 28 maggio 2010 alle 22:56

    Volevo solo completare mostrando il movimento che il Sole effettua durante un anno:

  25. ice2020
    28 maggio 2010 alle 23:20

    media flusso solare che cn oggi si attesta a 75.46!

  26. 28 maggio 2010 alle 23:46

    I fisici solari americani hanno effettuato la loro riunione semestrale discutendo naturalmente di questo minimo.
    Alla fine, dopo che ognuno ha mostrato i propri lavori, il risultato espresso da Frank Hill del National Solar Observatory é stato questo:
    “La mia impressione principale di tutto questo è che sono soddisfatto di vedere che siamo tutti d’accordo che questo sia un minimo interessante. Quello che non è così gratificante è che non si ha idea del perchè questo sta succedendo”.
    http://www.scientificamerican.com/article.cfm?id=solar-minimum-forecasting

  27. bari87
    29 maggio 2010 alle 00:17

    sand-rio :
    I fisici solari americani hanno effettuato la loro riunione semestrale discutendo naturalmente di questo minimo.
    Alla fine, dopo che ognuno ha mostrato i propri lavori, il risultato espresso da Frank Hill del National Solar Observatory é stato questo:
    “La mia impressione principale di tutto questo è che sono soddisfatto di vedere che siamo tutti d’accordo che questo sia un minimo interessante. Quello che non è così gratificante è che non si ha idea del perchè questo sta succedendo”.
    http://www.scientificamerican.com/article.cfm?id=solar-minimum-forecasting

    del perchè?…non deve esserci un mistero ogni volta…è la natura no?..a volte grandi risposte si ottengono facendo un ragionamento semplice!

  28. Michele
    29 maggio 2010 alle 00:25

    Simon c’è posta !

  29. 29 maggio 2010 alle 00:27

    Il perché si riferisce al fatto che non l´hanno previsto. Anche se altri lo avevano giá detto anni prima, ma sai gli americani sono sempre molto pragmatici e credono alla veritá solo se la dice un altro americano… gli altri scienziati per loro sono quasi nulla per non dire che per loro gli altri sono m..da.

  30. 29 maggio 2010 alle 00:28

    Michele :

    Simon c’è posta !

    Il postino suona sempre 2 volte…

  31. Michele
    29 maggio 2010 alle 00:36

    sand-rio :

    Michele :
    Simon c’è posta !

    Il postino suona sempre 2 volte…

    sand-rio :

    Michele :
    Simon c’è posta !

    Il postino suona sempre 2 volte…

    Questa mela devi passare!
    E’ Venerdì sera e sono le 0034 … come il Sole sto per entrare in un profondo minimo !
    Non ti piazzo la faccina con il sorriso perchè non ho ancora imparato a metterla!)

  32. 29 maggio 2010 alle 01:32

    Adesso nel Soho é visibile il pore nella AR nord. Strano che ancora il NOAA non la conti.
    http://sohowww.nascom.nasa.gov/data/realtime/mdi_igr/1024/latest.html

  33. ice2020
    29 maggio 2010 alle 01:38

    Io spero vivamene che il sidc a causa di catania nn si metta a contare quelle robe lì, poi se crescono durante la notte, è un altro discorso!

  34. 29 maggio 2010 alle 08:53

    Buongiorno ragazzi…di prima mattina vi segnalo l’eruzione di un nuovo vulcano in equador…dal resoconto(che non è scritto in italiano)mi sembra di aver capito che la colonna di ceneri sia alta 10km…inoltre il vulcano dovrebbe essere alto ben 5000m…sicuramente Sandro ci verrà in aiuto per avere una lettura più chiara e sicuramente più affidabile….

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: