Home > Indici Teleconnettivi, meteo, Meteorologia, NINA, Uncategorized > E S T A T E 2 0 1 0: Quest’estate pezzo per pezzo (parte 4) + Inaugurazione nuova pagina “METEO”

E S T A T E 2 0 1 0: Quest’estate pezzo per pezzo (parte 4) + Inaugurazione nuova pagina “METEO”

16 giugno 2010

Come promesso ecco l’analisi dell’attuale stagione estiva dai prossimi giorni fino a fine agosto.

(Nota: Ho preso spunto anche dall’outlook del CS di meteonetwork per il mese di luglio che mi destava diversi dubbi).

I prossimi giorni vedranno un’alta pressione delle Azzorre bella pimpante che tenderà risalire verso nord e poi essere trascinata a NE a causa della ripresa dell’AO index verso valori positivi portando fresco e perturbato un po’ su tutta la penisola. L’AO sarà subito destinata a crollare a causa dello split del VP. La situazione durerà all’incirca fino a fine mese quando la NAO subirà un nuovo crollo e l’anticiclone azzoriano si spingerà verso nord in direzione della Groenlandia facendo scendere aria fredda e perturbazioni sull’ovest Europa. Il sud potrebbe essere ancora tempestato di prefrontali bollenti dal nord africa con picchi di calore veramente notevoli, mentre al nord (nord-ovest in primis) si susseguiranno veloci passaggi prefrontali temporaleschi e veri e propri violenti peggioramenti temporaleschi dovuti al passaggio di gocce fredde in discesa da Francia e UK che interesseranno in un secondo momento le regioni orientali. La situazione proseguirà per tutto il mese di luglio con alternarsi di WR1 e WR3, le temperature potrebbero risultare sottomedia al nord, in special modo a ridosso dell’arco alpino, in media o leggermente al di sopra nelle regioni centro-meridionali. Per quanto riguarda il profilo pluviometrico, potrebbe esserci una forte anomalia positiva causata da forti temporali al nord. Anche il centro e il sud chiuderebbero in media o leggermente al di sopra. Si tratterà però di una distribuzione disomogenea e quindi difficile da definire precisamente. A fine mese l’alta pressione azzoriana si getterà sull’europa e permetterà una pausa con stabilità generale.

Il mese di Agosto è ora aperto a tutte le possibilità, ma la configurazione sarà generalmente la seguente.

Una forte tendenza a rimonte anticicloniche sull’ovest mediterraneo. La forza con qui si alzerà l’HP subtropicale farà variare molto le anomalie termiche sulla nostra penisola. Se le rimonte saranno deboli e orientali (alta pressione che spancia) avremo un agosto simile al 2003 con caldo incredibile al nord e un po’ più contenuto sulle regioni centro-meridionali, mentre con rimonte più alte, “sottili” ed occidentali, il mese potrebbe cavarsela con leggere anomalie positive e infiltrazioni di aria fresca dovute a ponti anticiclonici tra Azzorre e Scandinavia meridionale.

L’estate promette quindi di essere più dinamica delle ultime con NAO che tenderà a rimanere prevalentemente negativa e AO che stazionerà su valori neutri.
Le anomalie finali (se prendiamo agosto con ipotesi fresca) saranno di poco rilievo in un contesto di leggero sopramedia al nord e al centro. Al sud e un po’ meno sulle adriatiche centrali si tratterà invece di una stagione estiva veramente molto calda. Per quanto riguarda le precipitazioni, mi aspetterei un sottomedia generale esclusa la parte di nord ovest e le zone dell’arco alpino, ma visto che si tratta di precipitazioni a carattere temporalesco non si possono dare valori precisi.

Per spingersi un po’ più avanti e rinfrescarci un attimo ci si potrebbe attendere un autunno che da ottobre in poi potrebbe fare voce grossa con forti ondate di aria artica. Questa tendenza la si ricava dalla media dei vari autunni di nina moderata/forte, ma per l’articolo sull’autunno aspettiamo un altro mesetto, altrimenti poi non ci sarà più nulla da dire😀

Vi lascio un po’ di sunspence così da godervi meglio il caldo estivo😎

Alla fine di ogni mese preparerò un articolo di analisi sul mese appena concluso con la verifica della previsione stagionale e gli aggiornamenti per i mesi seguenti.

E con questo  la serie sulle previsioni estive si conclude. Vediamo se andrà tutto a buon fine.

MIKI 03

PS. INAUGURATA NUOVA PAGINA NIA:

https://daltonsminima.wordpress.com/meteo/

  1. paolo 72
    16 giugno 2010 alle 10:03

    Ciao e grazie!speriamo che luglio sia così!!!

  2. Simone
    16 giugno 2010 alle 10:09

    Intanto Giugno per quanto riguarda il nord ovest non si potrà considerare caldo.
    Ho una stazione meteo a Cernusco sul Naviglio (MI) e ad oggi 16/06 non ho ancora registrato una temperatura di 30° e a giudicare dagli “spaghi” (chi è appassionato di meteo sa cosa sono) non li vedremo fino a metà della prossima settimana. Il che per il nord un giugno senza 30° non è, a mio avviso, del tutto normale.
    Vi posto il link degli “spaghi” per Milano:

    http://www.meteociel.fr/cartes_obs/gens_display.php?lat=45,28&lon=9,11&ext=1

    Ciao
    Simone

  3. Fabio2
    16 giugno 2010 alle 10:30

    Grazie Miki, così sappiamo che cosa mettere in valigia per le vacanze….l’ombrello e la felpa, innanzi tutto 😉

    Mi intriga molto l’autunno, ma so aspettare i prossimi aggiornamenti, visto che avevamo parlato di una possibile prosecuzione della tendenza del mese di agosto (caldo e asciutto) anche a settembre ed eventualmente ad ottobre. Vedremo….

  4. ice2020
    16 giugno 2010 alle 10:50

    Quindi il nostro Miki prevede un agosto caldo e stabile…saranno contenti tutti coloro che vanno in acanza…per quanto mi concerne, ad agosto già inizio a sentire l’odore dell’autunno nonostante il sol leone…i giorni nn sn più gli stessi…

  5. Giovanni
    16 giugno 2010 alle 10:50

    Grazie per quest’analisi e queste previsioni. Mi preparo i sacchi di sabbia x la prossima imminenete alluvione…..
    Io avrei una domanda-proposta per facilitare la lettura di questo blog. Noto spesso che usate abbreviazioni tipo AO NAO AGW SF ITCZ BZ ecc.ecc.ecc. Penso che per chi non é del mestiere e che si avvicina per la prima volta a questo blog queste abbreviazioni fungano da “respingente” rendendo poco chiari i vostri discorsi. Pure io a volte mi ritrovo a pensare…cosa voleva dire gia questa sigla?
    Quindi ritengo che sarebbe una bella cosa offrire ai vari lettori saltuari un glossario visitabile e magari scaricabile per rendere meno ostica la lettura di certi post e soprattutto di certi commenti ( dover si scrive piu a braccio). Non so se questo glossario esista già nel sito e io non l’ho visto. Nel caso fatemi sapere.
    Ciao

  6. Marcello
    16 giugno 2010 alle 11:03

    Ciao a tutti, sono a Pantelleria x una breve vacanza. Ieri ci sono stati 2 temporali e gli isolani dicono che una primavera così non la ricordano. Sara colpa del minimo solare?

  7. 16 giugno 2010 alle 11:09

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=6054

    Intanto godetevi questo scenario…😉
    Forse non ci sarà tanto tempo per aspettar che l’Autunno incalzi perchè un assaggio lo potremmo aver proprio a partir dal prossimo week-end….

  8. ice2020
    16 giugno 2010 alle 11:27

    Giovanni :

    Grazie per quest’analisi e queste previsioni. Mi preparo i sacchi di sabbia x la prossima imminenete alluvione…..
    Io avrei una domanda-proposta per facilitare la lettura di questo blog. Noto spesso che usate abbreviazioni tipo AO NAO AGW SF ITCZ BZ ecc.ecc.ecc. Penso che per chi non é del mestiere e che si avvicina per la prima volta a questo blog queste abbreviazioni fungano da “respingente” rendendo poco chiari i vostri discorsi. Pure io a volte mi ritrovo a pensare…cosa voleva dire gia questa sigla?
    Quindi ritengo che sarebbe una bella cosa offrire ai vari lettori saltuari un glossario visitabile e magari scaricabile per rendere meno ostica la lettura di certi post e soprattutto di certi commenti ( dover si scrive piu a braccio). Non so se questo glossario esista già nel sito e io non l’ho visto. Nel caso fatemi sapere.
    Ciao

    Qui ci sn i principali indici tleconnettivi:

    http://www.meteoarcobaleno.com/index.php?option=com_content&view=article&id=227:indici-climatici&catid=3:climatologia&Itemid=3

  9. ice2020
    16 giugno 2010 alle 11:30

    SF = abbreviazione di solar flux flusso solare)

    BZ= campo magnetico solare

    AGW = antropogenic global warming

    ITCZ= L’ITCZ (InterTropical Convergence Zone) è la fascia perturbata equatoriale compresa tra 5° di latitudine nord e sud a cavallo dell’equatore, responsabile dei forti temporali accompagnati anche da piogge alluvionali negli stati che vanno dalla Nigeria (ad ovest) fino all’Etiopia (a est). In genere i temporali si sviluppano nelle ore pomeridiane e si dissolvono nelle ore serali. I cumulonembi che si sviluppano durante questi temporali possono anche oltrepassare i limiti della troposfera e raggiungere il limite inferiore della stratosfera.
    La posizione di questa zona influisce sulla NAO (North Atlantic Oscillation) che influenza la latitudine del flusso atlantico ed il livello di intensità dell’anticiclone africano (l’anticiclone che per gran parte dell’anno staziona sul nord Africa e parte del Sahara determinando la tipica siccità e le alte temperature di queste zone).
    Un valore negativo dell’ITCZ, cioè una posizione (attuale) della fascia di convergenza intertropicale al di sotto della posizione media, preclude un abbassamento di latitudine del flusso zonale, oltre ad un abbassamento ed ad un indebolimento dell’anticiclone africano che diminuisce l’apporto di aria molto calda verso le coste nord africane ed in caso di una sua espansione verso il Mediterraneo.
    Un valore positivo dell’ITCZ, invece, preclude un innalzamento della NAO con un maggiore apporto di caldo verso le coste africane e nel caso di espansione in ultima analisi verso il Mediterraneo e l’Italia.
    Si può dire che la posizione dell’ITCZ è strettamente collegata alla potenza, alla durata e alla quantità di aria caldo-umida durante le rimonte anticicloniche di origine africana che possono interessare l’Italia in qualsiasi stagione dell’anno e quindi risulta molto importante riuscire a prevedere la posizione di questa zona per le sue ripercussioni sul clima europeo ed italiano.

    Spero ti sia no da aiuto, mettile sui preferiti così le avrai sempre!

    Simon

  10. 16 giugno 2010 alle 11:43

    Aggiornamento veloce per luglio:
    Il flusso perturbato in zona francia/UK potrebbe scivolare in un secondo momento anche sui balcani occidentali apportando l’unica vera fase perturbata al sud. Per il resto si tratterà di veloci cavetti atlantici con i maggiori effetti al nord. Non sottovalutate le forti rimonte calde prefrontali eh! Al sud sarà veramente un luglio tosto dal punto di vista termico con picchi notevoli.

  11. Giovanni
    16 giugno 2010 alle 11:45

    Grazie Ice2020 x il link e le spiegazioni che mi sono di aiuto…..comunque Io insisto per un glossario “pubblico” sul sito!😉

  12. 16 giugno 2010 alle 11:46

    Ah, dimenticavo… secondo buona parte dei modelli LA PROSSIMA ONDATA SARA’ TRA LE PIU’ FORTi DALL’INIZIO DELL’ARCHIVIO NELLA SECONDA META’ DI GIUGNO!
    La 552dam entrerà in Itali.a come ha già fatto nella seconda metà del giugno 1958 e 1979

  13. ice2020
    16 giugno 2010 alle 11:48

    miki03 :

    Ah, dimenticavo… secondo buona parte dei modelli LA PROSSIMA ONDATA SARA’ TRA LE PIU’ FORTi DALL’INIZIO DELL’ARCHIVIO NELLA SECONDA META’ DI GIUGNO!
    La 552dam entrerà in Itali.a come ha già fatto nella seconda metà del giugno 1958 e 1979

    Si lo so!

    Incredibile, ma speriamo siano convermate in toto!

  14. ice2020
    16 giugno 2010 alle 11:56

    Inaugurata nuova pagina NIA:

    https://daltonsminima.wordpress.com/meteo/

  15. 16 giugno 2010 alle 12:16

    Se confermata potrebbero cadere dei record freddi!

  16. 16 giugno 2010 alle 12:18

    Giovanni Micalizzi :

    Se confermata potrebbero cadere dei record freddi!

    Quello di giugno a Rimini non cadrà MAI!
    Ora con l’urbanizzazione è impossibile… andar sotto i +2.5°C è una vera follia

  17. Andrea77
    16 giugno 2010 alle 12:21

    OT Yellowstone: forse l’avete già letto ma… ditemi che non è vero…

    http://www.thespoof.com/news/spoof.cfm?headline=s2i76370#this

  18. Darkman79
    16 giugno 2010 alle 12:25

    Andrea77 :
    OT Yellowstone: forse l’avete già letto ma… ditemi che non è vero…
    http://www.thespoof.com/news/spoof.cfm?headline=s2i76370#this

    a fine articolo c’è scritto

    The story above is a satire or parody. It is entirely fictitious.
    🙂

    quindi tranquillo………per ora nessuno sa quanto esploderà quel supervulcano, anche se ci sono scosse continue che a parer mio stanno nascondendo.

  19. Nitopi
    16 giugno 2010 alle 12:27

    Scusate l’OT, magari qualcuno lo ha gia’ notato.
    Sul magnetogramma Soho non noatate due zone, una a Nord, prossibìmita’ equatore una a sud in perfetta collocazione da ciclo 25, con polarità sospettosamente sospette?
    http://sohowww.nascom.nasa.gov/data/realtime/mdi_mag/1024/latest.html
    Ciao
    Luca

  20. ice2020
    16 giugno 2010 alle 12:29

    Nitopi :

    Scusate l’OT, magari qualcuno lo ha gia’ notato.
    Sul magnetogramma Soho non noatate due zone, una a Nord, prossibìmita’ equatore una a sud in perfetta collocazione da ciclo 25, con polarità sospettosamente sospette?
    http://sohowww.nascom.nasa.gov/data/realtime/mdi_mag/1024/latest.html
    Ciao
    Luca

    Si già viste!

    Sto seguendo soprattutto quella a sud, con chiara polarità e latitudine da ciclo 25!

    Stasera farò un articolo apposito!

    non perdetevi i continui aggiornamenti solari su NIA, il primo sito in Italia che parla dell’ormai storico minimo solare!

    Simon

  21. Renso Roberto
    16 giugno 2010 alle 12:46

    Basta, basta, basta!
    Cavolo ragazzi, scrivete troppo, commentate troppo, aprite nuove sezioni peggio che un franciaising.
    :D:
    Siete incredibili.;):

  22. 16 giugno 2010 alle 12:58

    L´area a sud chiaramente ciclo 25 forse ha un pore perché non capisco come su SDO quel punto ha una macchia bianca… come se fosse stato cancellato il pore, mai vista una cosa simile, cioé un punto bianco sul continuum SDO.

  23. Darkman79
    16 giugno 2010 alle 12:58

    e ci sono forum in giro che denigrano e prendono per il cu.o questo sito, mi riferisco ad alcuni forum meteo di cui non faccio il nome ma sono facilmente individuabili, io invece vi dico continuate così perchè siete davvero in gamba e…..obbiettivi, a differenza di altri pro global warning o anti global warning, qui si leggono articoli e commenti nella maggior parte dei casi equilibrati.

  24. ice2020
    16 giugno 2010 alle 13:00

    sand-rio :

    L´area a sud chiaramente ciclo 25 forse ha un pore perché non capisco come su SDO quel punto ha una macchia bianca… come se fosse stato cancellato il pore, mai vista una cosa simile, cioé un punto bianco sul continuum SDO.
    http://sdo.gsfc.nasa.gov/assets/img/latest/latest_1024_0193.jpg
    http://sdo.gsfc.nasa.gov/assets/img/latest/latest_4096_4500.jpg

    Attenzione che il SDO bisogna anche saprlo leggere,,,

    io prima guardo sempe il caro e vecchio Soho…

  25. ice2020
    16 giugno 2010 alle 13:01

    Darkman79 :

    e ci sono forum in giro che denigrano e prendono per il cu.o questo sito, mi riferisco ad alcuni forum meteo di cui non faccio il nome ma sono facilmente individuabili, io invece vi dico continuate così perchè siete davvero in gamba e…..obbiettivi, a differenza di altri pro global warning o anti global warning, qui si leggono articoli e commenti nella maggior parte dei casi equilibrati.

    Per me puoi anche linkare i link che parlano di noi in maniera denigratoria, ad esempio su il meteo.it e soprattutto mtg assolutamente no…

  26. Fabio2
    16 giugno 2010 alle 13:24

    ice2020 :

    Darkman79 :
    e ci sono forum in giro che denigrano e prendono per il cu.o questo sito, mi riferisco ad alcuni forum meteo di cui non faccio il nome ma sono facilmente individuabili, io invece vi dico continuate così perchè siete davvero in gamba e…..obbiettivi, a differenza di altri pro global warning o anti global warning, qui si leggono articoli e commenti nella maggior parte dei casi equilibrati.

    Per me puoi anche linkare i link che parlano di noi in maniera denigratoria, ad esempio su il meteo.it e soprattutto mtg assolutamente no…

    Dici che Meteogiornale denigra NIA? Forse una volta ho letto delle critiche, ma poi non più.
    Mi pare piuttosto che ci ignori.

  27. ice2020
    16 giugno 2010 alle 13:47

    Fabio2 :

    ice2020 :

    Darkman79 :
    e ci sono forum in giro che denigrano e prendono per il cu.o questo sito, mi riferisco ad alcuni forum meteo di cui non faccio il nome ma sono facilmente individuabili, io invece vi dico continuate così perchè siete davvero in gamba e…..obbiettivi, a differenza di altri pro global warning o anti global warning, qui si leggono articoli e commenti nella maggior parte dei casi equilibrati.

    Per me puoi anche linkare i link che parlano di noi in maniera denigratoria, ad esempio su il meteo.it e soprattutto mtg assolutamente no…

    Dici che Meteogiornale denigra NIA? Forse una volta ho letto delle critiche, ma poi non più.
    Mi pare piuttosto che ci ignori.

    No, mtg no…

    gli unici commenti denigratori li ho visti sul forum di mtn, ma sempre da parte del solito imbecille…

  28. paolo 72
    16 giugno 2010 alle 14:11

    ice2020 :

    Fabio2 :

    ice2020 :

    Darkman79 :e ci sono forum in giro che denigrano e prendono per il cu.o questo sito, mi riferisco ad alcuni forum meteo di cui non faccio il nome ma sono facilmente individuabili, io invece vi dico continuate così perchè siete davvero in gamba e…..obbiettivi, a differenza di altri pro global warning o anti global warning, qui si leggono articoli e commenti nella maggior parte dei casi equilibrati.

    Per me puoi anche linkare i link che parlano di noi in maniera denigratoria, ad esempio su il meteo.it e soprattutto mtg assolutamente no…

    Dici che Meteogiornale denigra NIA? Forse una volta ho letto delle critiche, ma poi non più.Mi pare piuttosto che ci ignori.

    No, mtg no…
    gli unici commenti denigratori li ho visti sul forum di mtn, ma sempre da parte del solito imbecille…

    ma tu fregatene e vai avanti per la tua strada!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  29. 16 giugno 2010 alle 14:19

    W NIA e i ragazzi che lo compongono,davvero competenti e questo lo porto da tutto lo staff di meteoweb!

  30. 16 giugno 2010 alle 16:27

    L’artico inizia la sua ripresa per l’AO+.
    L’anomalia inizia a diminuire.

  31. andrew
    16 giugno 2010 alle 16:30

    Ragazzi è incredibile quello che succede la P.e.g potrebbe davvero essere ai nastri di partenza una configurazione simile a giugno forse non l’ho mai vista o non la ricordo; la 0° a nord delle alpi pazzesco, l’attività vulcanica che sembra in aumento, e quello che succede al polo potrebbe essere una conseguenza di una nao costantemente negativa e in inverno è una cosa molto importante per avere la formazione dei grandi anticicloni termici che portano il grande gelo da noi e se dovesse scoppiare il Katla il tutto sarebbe accelerato, senza contare il rallentamento della corrente del golfo che nei prossimi mesi potrebbe rallentare ancora per via del grande apporto di acqua dolce dal polo e dalla Groenlandia insomma molta carne al fuoco da controllare e speriamo ne esca un buon arrosto😀 Ah e ho dimenticato il nostro minimo solare, la nina, La pdo- e l’itcz bassa

  32. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 16:30

    io non vorrei fare il bastian contrario, ma al nord Giugno chiuderà sopra-media, non c’è santo che tenga.
    forse il Sud si salva, anzi molto probabilmente hanno buone possibilità di andare sotto.
    sarà li infatti che ci si giocherà il sotto-media nazionale, perchè il Nord non ha speranze.

    riguardo all’irruzione, tosta, ma per nulla eccezionale, cito solo Giugno 95 per intenderci.

  33. Mistral-101
    16 giugno 2010 alle 17:05

    andrew :
    Ragazzi è incredibile quello che succede la P.e.g potrebbe davvero essere ai nastri di partenza una configurazione simile a giugno forse non l’ho mai vista o non la ricordo; la 0° a nord delle alpi pazzesco, l’attività vulcanica che sembra in aumento, e quello che succede al polo potrebbe essere una conseguenza di una nao costantemente negativa e in inverno è una cosa molto importante per avere la formazione dei grandi anticicloni termici che portano il grande gelo da noi e se dovesse scoppiare il Katla il tutto sarebbe accelerato, senza contare il rallentamento della corrente del golfo che nei prossimi mesi potrebbe rallentare ancora per via del grande apporto di acqua dolce dal polo e dalla Groenlandia insomma molta carne al fuoco da controllare e speriamo ne esca un buon arrosto Ah e ho dimenticato il nostro minimo solare, la nina, La pdo- e l’itcz bassa

    La corrente del golfo si riprenderà presto. Ci sta pensando la BP a dargli un bel “Burst”

  34. 16 giugno 2010 alle 17:06

    Fabio-Nintendo :

    io non vorrei fare il bastian contrario, ma al nord Giugno chiuderà sopra-media, non c’è santo che tenga.
    forse il Sud si salva, anzi molto probabilmente hanno buone possibilità di andare sotto.
    sarà li infatti che ci si giocherà il sotto-media nazionale, perchè il Nord non ha speranze.

    riguardo all’irruzione, tosta, ma per nulla eccezionale, cito solo Giugno 95 per intenderci.

    Rimini si trova al nord😆

    Qui +1.1°C di scostamento dalla norma a ieri. Ma adesso iniziamo a calare.

  35. 16 giugno 2010 alle 17:08

    L’irruzione è eccezionale dal punto di vista dei GPT, almeno per come viene prospettata ora. Dal punto di vista termico anche (si parla di 2° metà di giugno)

  36. dario
    16 giugno 2010 alle 17:32

    Simone :Intanto Giugno per quanto riguarda il nord ovest non si potrà considerare caldo.Ho una stazione meteo a Cernusco sul Naviglio (MI) e ad oggi 16/06 non ho ancora registrato una temperatura di 30° e a giudicare dagli “spaghi” (chi è appassionato di meteo sa cosa sono) non li vedremo fino a metà della prossima settimana. Il che per il nord un giugno senza 30° non è, a mio avviso, del tutto normale.Vi posto il link degli “spaghi” per Milano:
    http://www.meteociel.fr/cartes_obs/gens_display.php?lat=45,28&lon=9,11&ext=1
    CiaoSimone

    Simone, io abito a Bussero ma sono cernuschese da sempre, quando abitavo li avevo la stazione in via Bassano, quasi in aperta campagna, ora a Bussero la posizione è messa un po peggio, diciamo che è in una zona tra case, anche se in periferia, quindi un poco urbanizzata. Comunque sono contento di avere finalmente un vicino che condivide questa passione.

  37. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 17:39

    per come viene prospettata ora, ecco, il punto è quello.
    poi i GPT in Estate fanno poca differenza è la pressione al suolo che conta.
    in inverno è il contrario ovviamente.

  38. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 17:40

    miki03 :

    Fabio-Nintendo :

    io non vorrei fare il bastian contrario, ma al nord Giugno chiuderà sopra-media, non c’è santo che tenga.
    forse il Sud si salva, anzi molto probabilmente hanno buone possibilità di andare sotto.
    sarà li infatti che ci si giocherà il sotto-media nazionale, perchè il Nord non ha speranze.

    riguardo all’irruzione, tosta, ma per nulla eccezionale, cito solo Giugno 95 per intenderci.

    Rimini si trova al nord :lol:

    Qui +1.1°C di scostamento dalla norma a ieri. Ma adesso iniziamo a calare.

    decadale o mensile?

  39. 16 giugno 2010 alle 17:56

    Mensile.
    La media di giugno è +21.1°C secondo l’arpa. E da domani le massime faticheranno ad andare oltre 22/23 per poi scendere sotto i 20 da domenica. Minime che già domani notte si approssimeranno ai 13/14°C in zona centro e 15°C sulla costa.
    Insomma si tornerà su valori da fine maggio da dopodomani e più giù ancora da domenica.
    Poi il mare si raffredderà e garbino permettendo, senza una +22/+23 a 850hPa non passeremo i 30°C.

  40. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 18:15

    per Rimini, io guardo i dati AM che sono più alti di +1.1
    poi bisognerebbe sapere com’è messo Giorgio.

    dai dati AM, la media 71-00 di Rimini è per Giugno +20.4°C
    la 61-90 è +20.0°C
    mentre i dati Arpa di Rimini Urbana (61-90) è: +20.8°C
    non ho la 71-00 anche perchè dovrei calcolarmela tutta e non mi va😀

    quindi boh, +21.1 mi sembra altina come media, poi Massime di +22/+23 e addirittura sotto i +20, con minime di +13/14 mi dispiace ma ce le scordiamo

  41. 16 giugno 2010 alle 18:43

    Meteotitano ci prende bene per questa zona, e i valori previsti sono quelli li.
    Dove prendi il dato arpa?
    A me risultano questi estremi +25.2°C/+17.0°C ma li ho presi non ricordo dove qualche anno fa è una tabella e c’è scritto stazione di Rimini Arpa (che tra l’altro ha un bel po i uccelli che ci vivono sopra al pluviometro😆
    La vedo tutti i giorni quella stazione, si trova sopra la scuola dove vado (andavo).

  42. 16 giugno 2010 alle 18:44

    miki03 :

    Meteotitano ci prende bene per questa zona, e i valori previsti sono quelli li.
    Dove prendi il dato arpa?
    A me risultano questi estremi +25.2°C/+17.0°C ma li ho presi non ricordo dove qualche anno fa è una tabella e c’è scritto stazione di Rimini Arpa (che tra l’altro ha un bel po i uccelli che ci vivono sopra al pluviometro :lol:
    La vedo tutti i giorni quella stazione, si trova sopra la scuola dove vado (andavo).

    Giorgio per il periodo 1955-2004 ha una media di +20.7°C
    PS:La stazione AM è praticamente a Riccione e si trova fuori città a oltre 4-5km dal mare, quindi è come se non fosse a Rimini. Poi ha TUTTO sballato, dal termometro al pluviometro. Si salva solo l’anemomtero. Ricordo a gennaio che spesso segnava pioggia con -2/-3 e invece c’erano +1/+2 anche da giorgio. Per il pluvio io ho 1 manuale a 1 della centralina concordi, giorgio ha 3 manuali tutti concordi che segnano uguali ai miei. Però le stazioni:
    AM (sottostima per problemi sconosciuti)
    Arpa (sottostima per problemi sovracitati)
    Rimini spiaggia (pluvio completamente intasato non va mai oltre i 0.2/0.5mm)
    Rimini bellariva (c’ero anche io a montarla)
    sottostimano di moltissimo

    Per ora i pluvio manuali sono l’unica fonte buona di dati😀

    Tornando al discorso AM…
    Spesso capita di vedere cose come… indice di calore: +52°C
    il problema è dell’igrometro che segna un 100% quasi costante con qualche puntatina sul 55-65% con garbino.
    Purtroppo on line ora tutte le stazioni riminesi per quante siano hanno un difetto.

  43. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 18:51

    i dati arpa li trovi nella classica pagina sulle tabelle climatologiche.
    hanno solo il dato della 61-90 ( e del periodo 91-05 ) ma non il 71-00
    cmq +20.8°C è paragonabile al dato di giorgio

  44. Fabio-Nintendo
  45. 16 giugno 2010 alle 19:00

    mi sembra strano comunque +20.8°C…
    giorgio fino agli anni 80 ha avuto temperature bassissime a causa della sua ubicazione in aperta campagna. Rimini arpa è sempre stata in città.
    Tutt’ora lui fa medie giornaliere più basse che rimini arpa e me perchè distante 3km dal mare.

  46. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 19:04

    miki03 :

    miki03 :

    Meteotitano ci prende bene per questa zona, e i valori previsti sono quelli li.
    Dove prendi il dato arpa?
    A me risultano questi estremi +25.2°C/+17.0°C ma li ho presi non ricordo dove qualche anno fa è una tabella e c’è scritto stazione di Rimini Arpa (che tra l’altro ha un bel po i uccelli che ci vivono sopra al pluviometro :lol:
    La vedo tutti i giorni quella stazione, si trova sopra la scuola dove vado (andavo).

    Giorgio per il periodo 1955-2004 ha una media di +20.7°C
    PS:La stazione AM è praticamente a Riccione e si trova fuori città a oltre 4-5km dal mare, quindi è come se non fosse a Rimini. Poi ha TUTTO sballato, dal termometro al pluviometro. Si salva solo l’anemomtero. Ricordo a gennaio che spesso segnava pioggia con -2/-3 e invece c’erano +1/+2 anche da giorgio. Per il pluvio io ho 1 manuale a 1 della centralina concordi, giorgio ha 3 manuali tutti concordi che segnano uguali ai miei. Però le stazioni:
    AM (sottostima per problemi sconosciuti)
    Arpa (sottostima per problemi sovracitati)
    Rimini spiaggia (pluvio completamente intasato non va mai oltre i 0.2/0.5mm)
    Rimini bellariva (c’ero anche io a montarla)
    sottostimano di moltissimo

    Per ora i pluvio manuali sono l’unica fonte buona di dati :D

    Tornando al discorso AM…
    Spesso capita di vedere cose come… indice di calore: +52°C
    il problema è dell’igrometro che segna un 100% quasi costante con qualche puntatina sul 55-65% con garbino.
    Purtroppo on line ora tutte le stazioni riminesi per quante siano hanno un difetto.

    riguardo ai problemi della stazioni di Rimini-Miramare, non ho letto segnalazioni sul termometro, che l’igrometro e il pluviometro fossero fuori uso lo si sa da almeno 3-4 anni.
    poi, la stazione AM si trova a circa 1.5/2km dal mare, quindi praticamente sovrapponibile a Rimini che è bella grande.
    poi il sistema circolatorio delle brezze rende molto più omogenee le temperature tra costa e prima campagna, diversamente dal ravennate, dove in 5km cambiano radicalmente le condizioni meteorlogiche

  47. 16 giugno 2010 alle 19:06

    Quei dati sono mooooolto strani!
    solo -9.3°C nel dicembre 63!
    E allora quest’anno avremmo fatto il record di freddo per dicembre?
    Poi i -19°C di giorgio del gennaio 63 li si trasformano in un banale -7.6, superato anche nel gennaio 2006

  48. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 19:13

    miki03 :

    mi sembra strano comunque +20.8°C…
    giorgio fino agli anni 80 ha avuto temperature bassissime a causa della sua ubicazione in aperta campagna. Rimini arpa è sempre stata in città.
    Tutt’ora lui fa medie giornaliere più basse che rimini arpa e me perchè distante 3km dal mare.

    la stazione è quella di Rimini Urbana, non ne conosco l’ubicazione, ma considera che è da molto che esiste e quindi nel trentennio 61-90 potrebbe essere stata in una zona non molto urbanizzata.
    ma questa stazione non è quella che vedi nelle tabelle, mi riferisco a questa: http://www.arpa.emr.it/sim/?osservazioni_e_dati/dati_stazioni_regionali/stazione&00509

    tale stazione esiste dal 2004 e non è quella dell’archivio
    quella dell’arcivio dovrebbe essere ancora funzionante, visto che è nell’elenco degli annali, solo che non pubblicano più i dati, chiedi informazioni a pierluigi Randi, lui ne sa qualcosa più di me

  49. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 19:17

    miki03 :

    Quei dati sono mooooolto strani!
    solo -9.3°C nel dicembre 63!
    E allora quest’anno avremmo fatto il record di freddo per dicembre?
    Poi i -19°C di giorgio del gennaio 63 li si trasformano in un banale -7.6, superato anche nel gennaio 2006

    per quello uso il dato AM per Rimini, è l’unico affidabile.

  50. 16 giugno 2010 alle 19:23

    La stazione attuale è come detto prima, sopra la mia ex scuola media.
    Si trova attaccata al centro storico e non molto distante dal mare (sui 6/700mt)

  51. mistral-101
    16 giugno 2010 alle 20:52

    Tra poco Simon vi apre la pagina: Rimini – temperature e termometri

    (Scherzo)

  52. ice2020
    16 giugno 2010 alle 21:23

    mistral-101 :

    Tra poco Simon vi apre la pagina: Rimini – temperature e termometri

    (Scherzo)

    😆

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: