Home > Cambiamenti Climatici, Meteorologia, Rubrica NIA > La Rubrica di NIA: Giugno Bollente al Sud, l’ondata di caldo storica del 1982

La Rubrica di NIA: Giugno Bollente al Sud, l’ondata di caldo storica del 1982

24 giugno 2010

Dopo aver dedicato la rubrica alla più intensa ondata di caldo mai avutasi in Giugno per il Nord, passiamo al Sud.

Di certo molti si ricorderanno ondate di caldo molto intense al sud in Giugno in questi anni 2000, come detto anche la volta scorsa, negli ultimi anni questo tipo di fenomeni è diventato molto più frequente, una volta lo era decisamente meno.

Da citare sicuramente il trittico 2005-2006-2007 che ha visto per il Centro-Sud Italiano una serie di ondate di caldo decisamente fuori norma, ma qui parleremo di quella che più di tutti ha dato prova della sua eccezionalità, sia per intensità sia per il periodo in cui è avvenuta, ovvero quella del 1982.

Dovete sapere poi che questa ondata di caldo viene presa simbolicamente come segno di un cambiamento radicale nella circolazione atmosferica estive, infatti dopo il 1982 le estate sono diventate più calde e più soleggiate di quelle degli anni 60 e 70, divenendo più simili a quelle degli anni 40 e 50.

Andiamo però a vedere le mappe di questa ondata, come per la volta scorsa, analizzeremo solo l’ultima parte del mese:

Ho deciso di partire dal 18 del mese, semplicemente perché è qui che la +20 arriva a lambire l’Italia.

Come si può notare il cammello è in bella forma e una depressione a largo della Francia lo alimenta

La depressione cade però in pieno atlantico richiamando maggiormente il cammello verso il Sud

Già il 20 la +25 fa capolino sulla Sicilia

Il 22 intanto la depressione si fa un po’ più forte, dando una piccola tregua spingendo verso l’Europa:

Di nuovo però si ritrova a lasciar spazio al Cammello spingendolo verso l’Italia

La carta del 24 è bollente, la +25 prende possesso del Sud e la Sicilia addirittura è tutta sotto la +28

Le giornate successive si commentano da sole, metto solo le carte

Il 28 infine si conclude quest’ondata di caldo a cui tutt’ora appartengono tantissimi record di Caldo, probabilmente alcuni imbattibili.

Passiamo ora a vedere una sintesi delle temperature raggiunte in quei giorni  (per motivi di Spazio riporto solo le 10 Temperature più elevate rilevate in ogni regione )

Partiamo con la Calda Sicilia:

Iniziamo subito con Palermo e vediamo la sua 3° decade Bollente:

+20.5/+41.5 _ +20.5/+34.5 _ +21.3/+36.5 _ +24.5/+38.8 _ +28.8/+39.5 _ +30.5/+40.9 _ +25.6/+40.6 _ +20.3/+40.4 _ +18.5/+37.8 _ +17.8/+33.5

Temperature elevatissime, una massima di +41.5°C con una minima di +30.5°C il giorno 26

Vediamo altre temperature in regione:

Tindari: Minima di +31.3

Cefalù: +43.5

Ciminna: +43.5

Risalaimi: +44.0

Capo San Vito: +43.0

Siracusa: +42.9

Ceasarò: +42.6

Acireale: +42.8

Taormina: Minima di +33.2 il giorno 26

Questi i dati delle stazioni AM:

Catania Fontanarossa: +45.0

Palermo Punta Raisi: +44.0

Trapani Birgi: +43.0

Sardegna:

Villacidro: +44.0

Decimomannu: +43.0

Piscinamanna: +43.0

Narcao: +43.0

Santa Lucia di Bonorva: +43.0

Perdasdefogu: +44.0

Muravera: +46.5

Escalaplano: +44.0

Sapira: +43.0

Questi i dati delle stazioni AM:

Decimomannu: +43.0

Calabria e Basilicata:

Cosenza: +44.2

Torano Scalo: +44.0

Castrovillari: +43.2

Rossano: +44.9

Acqua Della Quercia: +44.1

Caulonia: +44.5

Ardore Superiore: +44.5

Rosarno: +43.5

Sant’Eufemia Lamezia: +48.6 ( dato incerto che potrebbe essere il record nazionale )

Lagonegro: +45.0

Puglia:

Gravina di Puglia: +44.0

Canosa di Puglia: +43.5

Barletta: +44.0

Ruvo di Puglia: +43.4

Grumo Appula: +45.6

Castellana Grotte: +44.2

Fasano: +43.8

Questi i dati delle stazioni AM:

Foggia Amendola: +43.2

Brindisi: +43.4

Lecce Galatina: +43.0

Campania:

Ceprano Colle Mezzo: +40.0

Apice: +41.0

Scafati: +40.0

Sala Consilina: +41.0

Felitto: +41.5

Morigerati: +43.0

Abruzzo e Molise:

Sulmona: +41.0

Scafa: +40.0

Palmoli: +40.0

Serracapriola: +40.0

Chieti Scalo: +42.0

Azienda Agrialco: +40.8

FABIO

  1. Fabio2
    24 giugno 2010 alle 11:09

    Visto che nessuno procede a commentare, provvedo io:
    era l’anno dei Mondiali, anzi era proprio il periodo in cui si svolgevano le partite ma sinceramente non mi ricordo del grande caldo, forse ero distratto dal calcio.

    Mi sorprende il fatto che molti record siano tuttora imbattuti, credevo che il 2003 avesse provveduto a stabilrne tanti di nuovi, ma evidentemente non al Sud, più al Nord e ad ovest.

    Chissà com’era posizionato l’ITCZ in quei giorni del 1982……sarebbe interessante paragonarlo ad oggi.

  2. Fabio2
    24 giugno 2010 alle 11:51

    A proposito, su Meteoscienze c’è un articolo in cui, alla fine si paragonano le posizioni dell’ITCZ oggi, nel 2003 e nel 1998. Molto interessante, anche se me l’aspettavo…..

  3. Fabio Nintendo
    24 giugno 2010 alle 11:52

    il 2003 non detiene molti record, alcuni appartengono a vecchie annate e altri sono stati ribattuti recentemente.

  4. 24 giugno 2010 alle 11:54

    Si giocavano i mondiali in quella data vero?

    Bella analisi Fabio…qui però rimarrà incredibile quel 25 Giugno 2007 senza precedenti con i 47°C di Foggia

  5. Manuel
    24 giugno 2010 alle 12:42

    ondata che presenta alcune somiglianze con quella che abbiamo avuto nella prima parte di questo mese, ma certamente più potente!

    comunque oltre al sud, all’abruzzo e al molise, anche nelle marche e in parte della romagna s’è fatta sentire, specie in quota dove in alcune stazioni potrebbe aver strappato pure qualche record mensile (mentre alle basse quote, specie verso la costa, non è stata nulla di che, tranne qualche sporadica minima interessante)

    una su tutti, montemonaco, a quasi 1000m nella montagna ascolana:

    max +33,6
    min +26,0 (!!!)
    media giornaliera +29,8 (!!!)

    un valore impressionante, quasi 30° di media giornaliera a 1000m di quota!!!

  6. ice2020
    24 giugno 2010 alle 13:12

    Un mio amico pur nn conoscendo tecnicamente le carte, in que perido si trovava in Sicilia e ancora ora si rcorda il caldo che fece, della serie riferisce oltre 40°C all’ombra!

    Ed anch’io mi ricordo anche se ero un bambino, di quell’ondata di caldo!

    Simon

  7. 24 giugno 2010 alle 13:25

    Da siciliano, nato e cresciuto nel continente Sicilia, (non in Italia…) posso confermare che ogni anno c´erano i famosi 3 giorni di supercaldo col vento che arrivava dal deserto libico e che passando sul canale di Sicilia diventava un terribile caldo umido. Ricordo il 1982 perché tornando dal mare in auto si andava coi finestrini chiusi, senza aria condizionata, perché il caldo che entrava era piú forte del caldo dentro l´auto! L´asfalto sulla strada Siracusa-Catania si stava sciogliendo, fu un caldo eccezionale ma, ripeto, ogni anno ci sono 3 giorni di caldo extra poi le temperature ritornano ai “normali” 32-35°.

  8. Fabio Nintendo
    24 giugno 2010 alle 13:27

    il prossimo articolo se mai ci sarà, si occuperà del Luglio e della 550dam che arrivò a metà mese.

  9. ice2020
    24 giugno 2010 alle 13:35

    Fabio Nintendo :

    il prossimo articolo se mai ci sarà, si occuperà del Luglio e della 550dam che arrivò a metà mese.

    );

  10. 24 giugno 2010 alle 13:40

    Fabio Nintendo :

    il prossimo articolo se mai ci sarà, si occuperà del Luglio e della 550dam che arrivò a metà mese.

    Fabio, io lo aspetto il luglio e la 550 dam e ne aspetto ancora tantissimi di tuoi articoli e ricerche.

  11. ice2020
    24 giugno 2010 alle 13:49

    sand-rio :

    Fabio Nintendo :

    il prossimo articolo se mai ci sarà, si occuperà del Luglio e della 550dam che arrivò a metà mese.

    Fabio, io lo aspetto il luglio e la 550 dam e ne aspetto ancora tantissimi di tuoi articoli e ricerche.

    Si ma infatti!

    ora sistemeremo anche sta diatriba con il nia’s count, fabio è una persona intelligente!

    Sand-rio, quando ne parleremo su msn ti convocherò!

    Devo scappare

    simon

  12. Fabio Nintendo
    24 giugno 2010 alle 13:58

    non so perchè ma non è uscito un numero, io parlavo del Luglio 2000

  13. 24 giugno 2010 alle 14:10

    Fabio Nintendo :

    non so perchè ma non è uscito un numero, io parlavo del Luglio 2000

    Luglio 2000 ero in Trentino! Ma anche lí il caldo non scherza, anzi!

  14. 24 giugno 2010 alle 16:06

    sand-rio :

    Fabio Nintendo :

    non so perchè ma non è uscito un numero, io parlavo del Luglio 2000

    Luglio 2000 ero in Trentino! Ma anche lí il caldo non scherza, anzi!

  15. 24 giugno 2010 alle 17:47

    Calciatori italiani ridicoli guidati da un allenatore ridicolo da una Federazione inesistente e con giornalisti lecca lecca che non capiscono una mazza.
    Adesso capirete perché la miglior squadra italiana in campo europeo non ha giocatori italiani nella sua formazione.

  16. apuano70
    24 giugno 2010 alle 18:15

    sand-rio :Calciatori italiani ridicoli guidati da un allenatore ridicolo da una Federazione inesistente e con giornalisti lecca lecca che non capiscono una mazza.Adesso capirete perché la miglior squadra italiana in campo europeo non ha giocatori italiani nella sua formazione.

    Adesso si scateneranno 56 milioni di C.T……..
    Comunque non è una bella cosa per il calcio italiano che l’Inter sia formata nella quasi totalità da stranieri; io credo che bisognerebbe puntare molto di più sui vivai, più di quanto le grandi società non stiano già facendo….

    Ritornando a temi più pertinenti, bellissimo articolo Fabio, come sempre del resto!
    Ricordo fece un discreto caldo anche in Versilia…

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: