Home > Uncategorized > Nowcasting solare sabato e domenica

Nowcasting solare sabato e domenica

26 giugno 2010

(Per vedere ingrandito il continum Gong: http://www.nso.edu/latest_images/gong_current_int.jpg)

La 1082 nel nord-ovest del sole è sparita, ma nell’emisfero meridionale appare da ieri una nuova macchia, la probabile nuova AR 1084.

Al 25 giugno la media mensile del flusso solare si attesta a 74.56, in trend di leggera crescita ormai da alcuni giorni.

L’attività solare resta a valori molto bassi.

Giugno chiuderà sotto a maggio per quanto riguarda il solar flux, ma non per il SN.

Continua la fatica del sole a produrre macchie degne di nota, cosa potrebbe accadere da adesso in poi rimane davvero un mistero tutto da vivere!

Questa la situazione del behind:

La vecchia AR 1079 nel sud emisfero è spuntata stanotte ed ha già una macchia, la 1080 sempre nel emisfero meridionale la seguirà presto, mentre nel nord emisfero domani mattina presto è previsto l’arrivo della vecchia 1081.

Mi aspetto un innalzamento del solr flux nei giorni a venire.

Stay tuned, Simon

UPDATE: LA MACCHIA COMPARSA STAMANI NEL SUD EMISFERO, HA CHIARA POLARITà DA CICLO DISPARI:

Trattasi dell’ennesima di questo anomalo ciclo 24, orami la casistica citata dal prof Svalgaard riguardo le macchie a polarità invertita, non sta più in piedi!

Categorie:Uncategorized
  1. ice2020
    26 giugno 2010 alle 14:19

    certo che nella prossima settimana vi saranno parecchie AR nel sole…vediamo cosa produranno…

    è indubbio che il sole sta lavorando, ma qualcosa continua a bloccarlo…

    Simon

  2. andrew
    26 giugno 2010 alle 16:26

    Io pesnso che il sole stia per partire in quarta e chi ci stia prendendo per il c… guardate quante macchie ci sono nel behind e la latitudine delle macchie mi sembra essere tornata media quindi in configurazione normale per un ciclo dove il max è stato previsto nel 2013 quindi ragazzi penso proprio che dopo il 4 luglio vedremo un’attività in aumento esponenziale alla faccia di tutte le nostre previsioni e non solo adesso lavorano a pieno regime tutti e due gli emisferi e non lo so ma ho un brutto presentimento e cioè che i nostri scienziati alla fine abbiano avuto proprio ragione

  3. 26 giugno 2010 alle 16:47

    Se hanno ragione tanto di cappello ma cmq rimane e rimarrà pur sempre un falsato conteggio col passato…

  4. Michele
    26 giugno 2010 alle 17:15

    andrew :
    Io pesnso che il sole stia per partire in quarta e chi ci stia prendendo per il c… guardate quante macchie ci sono nel behind e la latitudine delle macchie mi sembra essere tornata media quindi in configurazione normale per un ciclo dove il max è stato previsto nel 2013 quindi ragazzi penso proprio che dopo il 4 luglio vedremo un’attività in aumento esponenziale alla faccia di tutte le nostre previsioni e non solo adesso lavorano a pieno regime tutti e due gli emisferi e non lo so ma ho un brutto presentimento e cioè che i nostri scienziati alla fine abbiano avuto proprio ragione

    Can origin of the 2400-year cycle of solar activity be caused
    by solar inertial motion?
    I. Charvatova

    The Sun’s orbit in the years 1985±2035 is of
    disordered (nontrefoil) type and similar to that of the
    second half of the nineteenth century.
    …….
    ……..
    ………
    Charvatova (1990b) wrote:
    The current cycle 22 is probably the last of the high ones.
    It should be followed by an epoch of about 40 years, in
    which the solar motion will be chaotic (disordered) and
    solar activity, therefore, should be low. The cycles will
    probably be longer and irregular. 😯
    Charvatova (1995a, b)

    Non deve tanto preoccupare il suo stato di minimo…
    ma le sua “IRREGOLARITA'” elettromagnetiche!!
    a mio parere…
    Per il momento ne siamo stati “spettatori” ma da fine Agosto inizio Settembre che cosa potrà accadere entrando nel faso spicchio (area) creato da Giove a Saturno e con la Terra in linea con Marte e Venere ????

    http://math-ed.com/Resources/GIS/Geometry_In_Space/java1/Temp/TLVisPOrbit.html

    Monitoriamo giorno per giorno sia in cielo che in terra….😎

  5. paolo 72
    26 giugno 2010 alle 18:38

    meno 8 giorni al 4 luglio!il dopo si vedrà!!!!ma se l’articolo scritto da Ale il 29 giugno 2009 si rivelerà giusto ci divertiremo un sacco nel prossimo futuro!!!!ciao ciao!!!!

  6. paolo 72
    26 giugno 2010 alle 18:46

    e poi..se il prof David ha decretato la nascita del 24 ciclo il 31 luglio 2006 con la prima Sun Spot come fa a dire ora che il max sarà nel 2013 mentre prima diceva che sarebbe stato nel 2010?maaaaaaaaaaaaaaaaa……………….

  7. ice2020
    26 giugno 2010 alle 19:17

    andrew :

    Io pesnso che il sole stia per partire in quarta e chi ci stia prendendo per il c… guardate quante macchie ci sono nel behind e la latitudine delle macchie mi sembra essere tornata media quindi in configurazione normale per un ciclo dove il max è stato previsto nel 2013 quindi ragazzi penso proprio che dopo il 4 luglio vedremo un’attività in aumento esponenziale alla faccia di tutte le nostre previsioni e non solo adesso lavorano a pieno regime tutti e due gli emisferi e non lo so ma ho un brutto presentimento e cioè che i nostri scienziati alla fine abbiano avuto proprio ragione

    Vediamo quante macchie risuciranno a produrre quelle AR innazitutto…poi ti ricordo che anche a gennaio, febbraio e marzo il sole ra messo così, poi di nuovo la raffica di giorni spotless!

    step by step!

    Simon

  8. apuano70
    26 giugno 2010 alle 19:20

    A vederla dal magnetogramma la polarità della macchia della ex 1079 sembrerebbe da ciclo dispari…. nero a dx, bianco a sx… se fosse davvero sarebbe molto interessante la cosa…

    Andrew, a questo punto potrebbe anche essere come dici tu ma secondo me ci sono troppe evidenze che lasciano aperti dei dubbi tangibili al riguardo.
    Intanto è più che probabile ed in fondo normale che vi siano dei picchi relativi nell’attivita del Sole, quindi per avere un quadro della situazione più preciso dobbiamo guardare al trend su medio/lungo termine, per non farci ingannare da fiammate (a volte amplificate dai conteggi “moderni”) o da periodi di relativa quiescenza.
    In relazione alla latitudine delle macchie, non essendo esperto mi limito a ricordare quanto detto da Ale in merito alla Legge di Joy per la quale la “vera” latitudine della macchia dipende dal posizionamento del suo asse rispetto all’equatore solare (spero di non aver scritto eresie!) e che in questa fase stiamo assistendo spesso e volentieri alla comparsa di macchie con latitudine “reale” più bassa di quella apparente, a conferma del fatto che qualcosa non va nel nastro trasportatore del sole.
    Infine, è vero che vi sono diverse AR presenti sul disco solare, talvolta con macchie, ma è altresì vero che il solar flux non ha mai raggiunto valori consoni, anche in virtù del fatto che la dimensione delle spot eventualmente presenti è quasi sempre stata irrisoria; anche questo un evidente segno della debolezza magnetica solare.
    In conclusione, domani il sole potrebbe anche partire a 2000, non a 1000, in quanto questo è sicuramente nelle sue possibilità, ma per quello che penso di aver capito sul suo funzionamento (a detta proprio degli scienziati che tu citavi) ho l’impressione che non sarà affatto così!
    Ovviamente è solo la MIA opinione, ovvero quella di nessuno, almeno in campo scientifico!!!😀
    Ciao
    Bruno

  9. apuano70
    26 giugno 2010 alle 19:24

    Ho dimenticato di postare il Link:

    Ciao!

    Bruno

  10. ice2020
    26 giugno 2010 alle 19:26

    A aprte il fatto poi che la latitudine della nuova macchia nel sud emisfero è abbastanza bassae quindi nn proprio da fase di uscita da un minimo, e poi ha ragione Bruno, ora che è uscita meglio, si vede chiaramente che ha polarità da ciclo dispari!

    L’ennesima di questo pazzo pazzo ciclo 24!

  11. paolo 72
    26 giugno 2010 alle 19:48

    e allora vediamo la stellina che dirà nei prossimi giorni!speriamo che Ale ci dica cose interessanti!!!

  12. ice2020
    26 giugno 2010 alle 19:48

    Intanto a dimostrazione di quanto dicevo sopra, nel sole adesso sn presenti 5 AR, ma solo una sta riuscendo a dare una macchia:

    questa nn è una cosa normale, se nn è un sole bloccato questo, nn so davvero come altro definirlo…

    Simon

  13. giorgio
    26 giugno 2010 alle 19:54

    <io ho la pura impressione che il massimo viste le posizioni delle CHs degli ultimi giorni e le AR attuali che si sviluppano in motitudine ma non producono nulla o quasi,cada proprio in coincidenza con l"allineamento planetario.E questo se fosse vero sarebbe l"impiccagione del ciclo 24.

  14. 26 giugno 2010 alle 20:00

    La latitudine della nuova macchia a polaritá invertita apparente (93 per CT) é a 19° sud, non é altro che la macchia a polaritá invertita che vedemmo dal giorno 8 giugno (81 per CT)e che si trovava anch´essa alla stessa latitudine e come giorni trascorsi dalla sua comparsa ad oggi ci siamo. Sembra quindi che quella macchia ciclo dispari sia riuscita a fare il giro del Sole.
    https://daltonsminima.wordpress.com/2010/06/08/

  15. paolo 72
    26 giugno 2010 alle 20:07

    e allora speriamo muoia al più presto sto ciclo!!!!

  16. ice2020
    26 giugno 2010 alle 20:11

    sand-rio :

    La latitudine della nuova macchia a polaritá invertita apparente (93 per CT) é a 19° sud, non é altro che la macchia a polaritá invertita che vedemmo dal giorno 8 giugno (81 per CT)e che si trovava anch´essa alla stessa latitudine e come giorni trascorsi dalla sua comparsa ad oggi ci siamo. Sembra quindi che quella macchia ciclo dispari sia riuscita a fare il giro del Sole.
    https://daltonsminima.wordpress.com/2010/06/08/

    Ok, ottimo sandro come sempre!

    Questa allora è la vecchia AR 1078:

    https://daltonsminima.wordpress.com/the-laymannias-count/

    Speriamo che Al stasera o domani facci un intervent!

    Simoon

  17. ice2020
    26 giugno 2010 alle 20:20

    Intanto il solar flux aggiustato alle ore 17 scende rispetto a ieri da 77 a 76!

  18. andrew
    26 giugno 2010 alle 21:18

    Non lo so ragazzi resto comunque molto perplesso e se quelle macchie o plage che siano, porteranno il solar flux sopra gli 80 90 quando saranno visibili allora penso proprio che dovremmo rivalutare tutto non ci resta che aspettare qualche giorno e sapremo ….

  19. giorgio
    26 giugno 2010 alle 22:10

    andrew :Non lo so ragazzi resto comunque molto perplesso e se quelle macchie o plage che siano, porteranno il solar flux sop

    andrew :Non lo so ragazzi resto comunque molto perplesso e se quelle macchie o plage che siano, porteranno il solar flux sopra gli 80 90 quando saranno visibili allora penso proprio che dovremmo rivalutare tutto non ci resta che aspettare qualche giorno e sapremo sarebbe
    sarebbe proprio questa la prova del 9 che siamo al picco massimo.Parere mio
    andrew :Non lo so ragazzi resto comunque molto perplesso e se quelle macchie o plage che siano, porteranno il solar flux sopra gli 80 90 quando saranno visibili allora penso proprio che dovremmo rivalutare tutto non ci resta che aspettare qualche giorno e sapremo ….

    ….

    ra gli 80 90 quando saranno visibili allora penso proprio che dovremmo rivalutare tutto non ci resta che aspettare qualche giorno e sapremo ….</blockq

  20. giorgio
    26 giugno 2010 alle 22:12

    scusate ma c”e venuto un po di caos.Volevo solo aggiungere che se fosse vero che arrivassimo a un solar flux di 80 90 sarebbe la prova del 9 che siamo di fronte al picco massimo.Mio parere

  21. carmelo
    26 giugno 2010 alle 23:10

    scusate l’ OT, ma mi vorrei riallacciare al commento fatto da Elmar al suo stesso articolo sulla questione della fusione nucleare ( ne parlo qui perchè l’altra pagina ormai la leggeranno in pochi). ragazzi, forse non ce ne stiamo rendendo conto, ma fra le nostre fila abbiamo un “cervellone” di prima grandezza! a parte l’incredibile capacità di rendere chiare, anche ai profani, argomentazioni tutt’altro che facili, mi riferisco soprattutto a questo discorso:

    “Per la fusione ho sviluppato un’idea alternativa. Quest’idea è basata su un’osservazione astronomica. Nel 2001 il Max Planck Institut di Bonn ha fatto un comunicato stampa, affermando che con il radiotelescopio avrebbero osservato un nube di ammoniaca trideuterata. Secondo l’astrofisica attuale, che stabilisce una concentrazione del deuterio nell’universo, questa nube non può esistere. Infatti questa osservazione non ha avuto nessun seguito e nemmeno una normale pubblicazione. Ma io ci ho creduto.
    L’astrofisica attuale sostiene un’altra cosa che secondo la fisica nucleare è atroce: Le esplosioni di nane bianche in sistemi simbiotici sarebbero esplosioni nucleari di idrogeno. La nana bianca è una stella esaurita con un massimo di 1,4 masse solari. E’ grande come la terra ed è fatto di carbonio (forse un po’ di ossigeno). Un sistema simbiotico è una binaria stretta. La nana bianca è accompagnata da una gigante rossa, che all’esterno è fatta di idrogeno. Di questo idrogeno qualcosa passa oltre il punto 1 di Lagrange e va alla nana bianca, dove si accumula. L’astrofisica attuale sostiene che quest’idrogeno dopo un po’ esplode. C’è un problema: L’idrogeno, a livello nucleare non esplode. Le stelle della sequenza principale del diagramma Hertzsprung Russel non potrebbero esistere. Corrisponde anche alle regole della fisica nucleare che l’idrogeno non esplode.
    Secondo me invece quest’idrogeno va verso l’interno della nana bianca. Le forze mareali causate dalla vicinanza della gigante rossa sono causa di mescolamenti efficaci. Gli elettroni nella nana bianca sono “degenerati”, hanno energia molto più alte di quelle corrispondenti alle energie termiche dell’ambiente. Elettroni con energie oltre i 780 keV possono essere assorbiti dai protoni e trasformarli in neutroni. Se insieme all’elettrone viene assorbito anche un antineutrino, la soglia si abbassa. I neutroni, che non possono decadere a causa della degenerazione degli elettroni (tralascio il dettaglio che è un po’ complesso), vengono assorbiti da protoni che così diventano deuteroni.La miscela di carbonio 12 e deuterio è esplosiva. La reazione va in “risonanza”, dato che il nucleo che nasce, l’azoto 14, ha un livello eccitato esattamente idoneo. Questo rende la reazione C12(D,gamma)N14 preferenziale rispetto alle reazioni del deuterio D(D,p)t e D(D,n)He3. Se prima dell’esplosione il deuterio era abbondante rispetta al carbonio, dall’esplosione nascono le materie prime per la nube di ammoniaca trideuterata. Questa nube però si forma solo dopo un lungo raffreddamento. Nessuno l’ha attribuita all’esplosione di una nana bianca.
    Se vero che la reazione del carbonio 12 con i deuteroni è preferenziale rispetto alle reazioni del deuterio con se stesso, si può concludere che è idonea anche per i reattori di fusione.
    Nel laboratorio sotto il Gran Sasso sono state sperimentate una serie di reazioni di fusione a energie basse, con l’idea di fare quello che succede nelle stelle. Ma la reazione C12(D,gamma)N14 non l’ha provata nessuno.
    Questa reazione spiegherebbe anche la relativa abbondanza dell’azoto nell’universo. Dalle fusioni nelle stelle normali nascono elementi con masse atomiche che sono multipli di 4. Carbonio 12, ossigeno 16, magnesio 24… calcio 40. L’azoto 14 no.”

    e se fosse corrispondente al vero l’intuizione di Elmar “Secondo me invece quest’idrogeno va verso l’interno della nana bianca” ? se fosse realizzabile sperimentalmente la reazione C12(D,gamma)N14 ? Elmar sarebbe da premio Nobel, ma questa volta non per fare una battuta.

  22. 27 giugno 2010 alle 00:25

    @ Carmelo

    sei incredibilmente gentile, ti ringrazio. Il mio vantaggio è solo quello che parlo del mio mestiere, quello che ho imparato.

    La reazione C12(D,gamma)N14 può essere fatta in lavoratorio. meglio farla sotto il Gran Sasso per schermarla dal fondo. Accelerare deuteroni e spararli su un target di carbonio. Deuteroni pulsati e raggi gamma misurati in coinicenza. Dall’energia dei raggi gamma si capisce se la reazione è avvenuta. L’importante farla a bassa energia dei deuteroni, per azzeccare il livello risonante dell’azoto 14.

  23. 27 giugno 2010 alle 01:56

    Cioè… non vorrei dire… ma ora il NOAA segna spotless😀
    Sarà mica che non la vogliano contare?😆
    In effetti… è a polarità invertita, non sarebbe da stupirsi. Comunque rivedranno sicuramente il valore.

    http://www.swpc.noaa.gov/alerts/solar_indices.html

  24. 27 giugno 2010 alle 02:17

    North / South alignment Normally active regions Produces faculae .
    This region on the limb ( SOHO EIT Composite) :

    and 3 days ago on STEREO BEHIND ( EUVI composite) :

    Such an active region is just .
    How strange for it to produce a spot with a reversed field ?
    Compare the Sun in 1998 SOHO EIT composite :

    I will miss SOHO When It Is Gone . The new SDO EUV band has the wrong color filters to produce good images like SOHO can.

  25. 27 giugno 2010 alle 02:23

    Non ci credo😮
    Confermano spotless!!!!!
    Ma ci prendono in giro?
    http://www.swpc.noaa.gov/alerts/solar_indices.html
    Mi auguro che rivedano il valore di ieri, perchè altrimetni😀

  26. 27 giugno 2010 alle 03:28

    Apparently, I cannot post. Hmmm.

  27. 27 giugno 2010 alle 03:34

    North/South alignment of active regions should produce faculae, not spots.
    But this one is polarity reversed, and this is not your normal Sun.

  28. Ruggero
    27 giugno 2010 alle 04:28

    Finalmente sento dire “la fatica del sole”.
    De labore solis…
    Penso che il sole si stia riposando e che la fatica l’abbia già fatta sotto il polacco.

    Scusate l’excursus fuori tema o quasi.

    ciao, ruggero.

  29. 27 giugno 2010 alle 04:31

    rbateman :
    North/South alignment of active regions should produce faculae, not spots.
    But this one is polarity reversed, and this is not your normal Sun.

    If you always follow the sun, certainly you have observed that in solar cycle 24 there are more polarity reversed regions than the norm and this is a symptom of the exceptionality of this solar cycle, in fact NOAA today do not count the “unbecoming” region.
    I think that those polarity reversed region are a symptom of the possible abortion of solar cycle 24 due to the planetary aligment of july 4th.

  30. Luigi Lucato
    27 giugno 2010 alle 09:49

    Ruggero :
    Finalmente sento dire “la fatica del sole”.
    De labore solis…
    Penso che il sole si stia riposando e che la fatica l’abbia già fatta sotto il polacco.
    Scusate l’excursus fuori tema o quasi.
    ciao, ruggero.

    De labore solis
    … a questo collegamento non avevo pensato

  31. giorgio
    27 giugno 2010 alle 10:06

    Polarita invertita,allora il Ns amico Ale ha azzeccato pure questa,come se la staranno passando al NOAA.Brutta giornata oggi.Ho l”impressione che hanno fiutato l”aborto.

  32. paolo 72
    27 giugno 2010 alle 10:58

    quindi…fatemi capire nella mia ignoranza,è iniziato il ciclo 25 o cosa?grazie!!!

  33. 27 giugno 2010 alle 11:15

    E’ quello che vado predicando da un bel pò caro Giorgio…le maggiori conseguenze in negativo per questo ciclo ma anche per quelli a venire,sarà(anzi è) la coincidenza tra massimo ed allineamento…purtroppo non ce ne accorgeremo di essere nel max perchè oramai,come ama dire il telecronista della nazionale, ogni “pertugio” è chiuso…ricordo ai più arrendevoli(come andrew) che a gennaio-febbraio,dunque in una fase di ciclo meno avanzata,sul sole si susseguivano numerose AR,ma solo una alla volta riusciva a sviluppare macchie,ovvero la “fortunata di turno” che attraversando il recinto si rimetteva a lucido…adesso però le AR non possono usufruire più di questo “servizio”,e sono convinto che ciascuna di quelle presenti attualmente nel behind(che tra l’altro mi sembra si vadano sempre più affievolendo) non riuscirà a sviluppare niente di più che la solita caccoletta…il sole ci prova, ma come dice bene Simon c’e qualcosa che lo tiene incatenato,e vedremo cosà accadrà quando si stuferà anche di provarci…infine vi ricordo che tale attività periodica del sole va avanti ormai da molto e situazioni di questo tipo l’abbiamo già vissute più volte,come a fine aprile quando dopo la prima serie di giorni spotless il sole era pieno zeppo di AR ma solo qualcuna di esse riuscì a generare qualche frungoletto(conteggi ufficiali a parte)…e concediamoglielo almeno questo ad un sole che si approccia ad entrare nel suo “massimo”!!!!

  34. paolo 72
    27 giugno 2010 alle 11:37

    si anche a me vedendo il behind sembra che vadano perdendo potenza!

  35. Pablito
    27 giugno 2010 alle 11:55

    Certo non è un granché come macchia questa 1082, ma almeno si vede anche con un telescopio ottico a bassa risoluzione.
    L’ho messa qui con la data di oggi ( http://www.palazzosomeda.it/Osservatorio/Giugno2010.htm ), da come si vede dalla mia latitudine appare più in basso rispetto l’equatore, ma ciò è solo dovuto alla posizione di ripresa (dal Trentino).

  36. Pablito
    27 giugno 2010 alle 12:01

    Scusate 1084 NOAA

  37. 27 giugno 2010 alle 12:02

    Il NOAA non cambia ancora il valore per ieri e segna SPOTLESS. mah….

  38. ALE
    27 giugno 2010 alle 12:31

    E si Simon, siamo al punto che le AR a polarità invertita (che violano la legge di Hale) riescono a generare SunSpot di tutto rispetto, alla faccia del 3% di “fisiologico” paventato dal Prof. Svalgaard!!!!
    Attendiamo ancora 12 ore, per essere sicuri che la AR non sia a polarità complessa tipo NSN o SNS, anche se per ora non sembra proprio, siamo di fronte all’ennesima AR nettamente INVERTITA!!!!
    Per quello che appena ha ricordato l’amico Riccardo se l’interazione elettromagnetica è l’unica e sola nel dominio del Recinto siamo di fronte ad una esaltazione dell’attività SC-Dispari fuori dal Recinto mentre SC-Pari dentro, questo potrebbe avere implicazioni anche più profonde per il Ciclo25, mi spiego: potrebbe essere che un prcoce SC25 inibisca l’SC24 al punto da farlo collassare e portare se stesso al collasso!!!Sono solo ipotesi xò, il Sole non smette mai di stupire!!!
    ALE
    ALE

  39. 27 giugno 2010 alle 12:46

    E se ho capito bene questa ipotesi sarebbe stata più remota se l’allineamento fosse avvenuto qualche anno fà…comunque ti ringrazio Ale per aver dato un riscontro scientifico alla mia tesi,che viste le mie misere competenze in materia si tratta di una semplice intuizione….

    ALE :E si Simon, siamo al punto che le AR a polarità invertita (che violano la legge di Hale) riescono a generare SunSpot di tutto rispetto, alla faccia del 3% di “fisiologico” paventato dal Prof. Svalgaard!!!!Attendiamo ancora 12 ore, per essere sicuri che la AR non sia a polarità complessa tipo NSN o SNS, anche se per ora non sembra proprio, siamo di fronte all’ennesima AR nettamente INVERTITA!!!!Per quello che appena ha ricordato l’amico Riccardo se l’interazione elettromagnetica è l’unica e sola nel dominio del Recinto siamo di fronte ad una esaltazione dell’attività SC-Dispari fuori dal Recinto mentre SC-Pari dentro, questo potrebbe avere implicazioni anche più profonde per il Ciclo25, mi spiego: potrebbe essere che un prcoce SC25 inibisca l’SC24 al punto da farlo collassare e portare se stesso al collasso!!!Sono solo ipotesi xò, il Sole non smette mai di stupire!!!ALEALE

  40. ice2020
    27 giugno 2010 alle 13:18

    Salve a tutti amii, oggi per me giornata di lavoro!

    Ho giusto un oretta per stare qui…

    allora la regione a polarità invertita appare sempre più confermata, nn credo assolutamente a questo punto faccia parte di una regione complessa con più orientazioni magneitiche…tra l’altro Ale se ancora mi leggi, è la vcchia 1078 che è riscita afre già un giro nel behnid prima di riapparire ieri…

    per quanto riguarda le altre AR delbehind, oggi si sn date una bella calmata!

    Solar flux che si mantiene stabile sui 77!

  41. ice2020
    27 giugno 2010 alle 13:20

    Per il resto mi sembra una cosa incredibile che il noaa ieri nn l’abbia segnalata, ma vedrete che oggi correggeranno, altrimenti, vuol dire che il gin è già iniziato a correre a fiumi…

  42. 27 giugno 2010 alle 13:28

    Più che il gin questa volta dovrebbe essere un’acuta forma di dissenteria da AR invertita che li costringe tutti a stare al cesso!!!!

  43. Ruggero
    27 giugno 2010 alle 14:47

    Se vai a vederti quanto si parli sul forum della “riscoperta” di una nuova divinità femminile, una specie di Grande Mammona, capirai perchè San Malachia parlasse di “gloria divae”, per l’attuale papa.
    Pare che nel manoscritto originale non si capisca bene se si tratti di olivae o divae (ovviamente avrai capito perchè).
    Comunque, quasi nun bastasse il ruolo simbolico-erotico della donna, adesso ci tocca anche sentir parlare di una antica divinità babilonese in stile Mami di Via col vento….

    ciao, ruggero.

  44. 27 giugno 2010 alle 15:55

    😆
    Spotless pure oggi😆
    Però segnalano una nuova regione
    http://www.swpc.noaa.gov/alerts/solar_indices.html

  45. 27 giugno 2010 alle 16:20

    Ora per oggi contano, ma per ieri non hanno cambiato

  46. giorgio
    27 giugno 2010 alle 17:09

    ice2020 :Per il resto mi sembra una cosa incredibile che il noaa ieri nn l’abbia segnalata, ma vedrete che oggi correggeranno, altrimenti, vuol dire che il gin è già iniziato a correre a fiumi…

    Ah ah incredibile,piu pensi male e piu ti accorgi che non hai pensato abbastanza male,

  47. ice2020
    27 giugno 2010 alle 19:32

    tra l’altro nn capico perchè segalano una nuova regione quando dovrebbe essee la vecchia 1078…va beh, vorrà dire allora che trattasi di un’altra AR a polarità invertita in 20 giorni!

  48. Tuvok
    27 giugno 2010 alle 19:55

    elmar :
    @ Carmelo
    sei incredibilmente gentile, ti ringrazio. Il mio vantaggio è solo quello che parlo del mio mestiere, quello che ho imparato.
    La reazione C12(D,gamma)N14 può essere fatta in lavoratorio. meglio farla sotto il Gran Sasso per schermarla dal fondo. Accelerare deuteroni e spararli su un target di carbonio. Deuteroni pulsati e raggi gamma misurati in coinicenza. Dall’energia dei raggi gamma si capisce se la reazione è avvenuta. L’importante farla a bassa energia dei deuteroni, per azzeccare il livello risonante dell’azoto 14.

    Da profano ignorantissimo, sto comunque tentando di trovare falle o inconsistenze per confutare la tua ipotesi, ma nulla, tutto sembra congruente ed anche elegante.
    Ma hai provato ad esporre questa ipotesi anche in altri ambiti ? e se sì, tutte risposte negative ? o nessuna risposta ?
    Ancora grazie per la tua disponibilità !

  49. Fabio Nintendo
    27 giugno 2010 alle 20:04

    io sono su msn se qualcuno mi cerca, il tempo non è molto, ma 2 parole si possono scambiare se a qualcuno interessa.

  50. ALE
    27 giugno 2010 alle 20:56

    Certo Simon che ancora ti leggo…. Ci mancherebbe altro!!!!!
    X Giorgio: Le AR riprendono nuovo numero fatto un giro di stella!!!!
    Dunque se così fosse , è la vecchia AR “reversed”, significa che questo tipo di AR hanno una migliore coalescenza magnetica delle AR di SC24!!!! Stupefacente!!!!!
    Siamo poi di fronte ad un paradosso davvero interessante:
    SSN in crescita con solar-flux in diminuzione!!!!
    Gli accadimenti sono veramente interessanti e credo che le sorprese non mancheranno prossimamente!!!
    ALE

  51. 27 giugno 2010 alle 21:08

    @Tovuk

    La mia ipotesi della fusione C12(D,gamma)N14 l’ho spiegata a destra e sinistra. Nessuno mi contraddice e tutti se ne fregano. Anche i fisici lavorano sempre in un altro campo e non seguono.

    Apprezzo molto questo sito, il tipo di discussione intelligente è veramente straordinario. Anche se è OT.

  52. 27 giugno 2010 alle 21:34

    La ricomparsa della macchia a polaritá invertita (ciclo 25) mi conferma che il ciclo 24 potrebbe ridursi a un ciclo abortito di durata limitata come ce ne sono stati precedentemente. Sarebbe un ciclo tipo Maunder che preannuncia altri cicli “senza macchie” come é l´attuale ciclo 24. Se oggi fossimo nel 1600 gli astronomi rileverebbero pochissime macchie cosí come ne hanno descritte pochissime durante il Maunder.

  53. Michele
    27 giugno 2010 alle 22:00

    Solar flux ieri 77…oggi 75 .

  54. carmelo
    27 giugno 2010 alle 22:03

    scusate se continuo l’OT
    caro Elmar, non sono “incredibilmente gentile”, come tu mi hai definito, perché a quanto pare c’è qualcun’altro che la pensa come me nei tuoi confronti. possibile che un’idea geniale come questa non solletichi la curiosità di qualche “pezzo da 90”? purtroppo il vecchio detto, trito e ritrito, che l’Italia esporta cervelli e importa brevetti è sempre valido. lo stesso professor Rubbia è dovuto emigrare (in Spagna credo, o mi sbaglio?). a proposito, se qualcuno sa come contattare il professore lo dica, potrebbe essere interessato all’ipotesi della fusione C12(D,gamma)N14.

  55. 27 giugno 2010 alle 22:16

    I would have expected the solar flux to increase with a large spot growing.
    But then, this is a reversed-polarity spot.
    It ate the flux.
    Incredible.

  56. ALE
    27 giugno 2010 alle 22:24

    It is true Rbateman, opposite phase inhibits the SolarFlux, this SunSpot also has inhibited the other AR on the south hemisphere!
    ALE

  57. giorgio
    27 giugno 2010 alle 23:32

    ALE :Certo Simon che ancora ti leggo…. Ci mancherebbe altro!!!!!X Giorgio: Le AR riprendono nuovo numero fatto un giro di stella!!!!Dunque se così fosse , è la vecchia AR “reversed”, significa che questo tipo di AR hanno una migliore coalescenza magnetica delle AR di SC24!!!! Stupefacente!!!!!Siamo poi di fronte ad un paradosso davvero interessante:SSN in crescita con solar-flux in diminuzione!!!!Gli accadimenti sono veramente interessanti e credo che le sorprese non mancheranno prossimamente!!!ALE

    paradosso nel paradosso il ciclo 25 si sta mangiamdo il 24 per poi a sua volta autodistruggersi.Ipotesi alquanto emozionante e terrificante

  58. paolo 72
    27 giugno 2010 alle 23:41

    spero davvero in questo allineamento….

  59. 28 giugno 2010 alle 01:04

    giorgio :

    ALE :Certo Simon che ancora ti leggo…. Ci mancherebbe altro!!!!!X Giorgio: Le AR riprendono nuovo numero fatto un giro di stella!!!!Dunque se così fosse , è la vecchia AR “reversed”, significa che questo tipo di AR hanno una migliore coalescenza magnetica delle AR di SC24!!!! Stupefacente!!!!!Siamo poi di fronte ad un paradosso davvero interessante:SSN in crescita con solar-flux in diminuzione!!!!Gli accadimenti sono veramente interessanti e credo che le sorprese non mancheranno prossimamente!!!ALE

    paradosso nel paradosso il ciclo 25 si sta mangiamdo il 24 per poi a sua volta autodistruggersi.Ipotesi alquanto emozionante e terrificante

    E se fosse cosi cosa comporterebbe?Spiegatevi meglio ragà…Se il ciclo 25 poi collassasse cosa comporterebbe?

  60. 28 giugno 2010 alle 01:28

    giovanni micalizzi :

    giorgio :

    ALE :Certo Simon che ancora ti leggo…. Ci mancherebbe altro!!!!!X Giorgio: Le AR riprendono nuovo numero fatto un giro di stella!!!!Dunque se così fosse , è la vecchia AR “reversed”, significa che questo tipo di AR hanno una migliore coalescenza magnetica delle AR di SC24!!!! Stupefacente!!!!!Siamo poi di fronte ad un paradosso davvero interessante:SSN in crescita con solar-flux in diminuzione!!!!Gli accadimenti sono veramente interessanti e credo che le sorprese non mancheranno prossimamente!!!ALE

    paradosso nel paradosso il ciclo 25 si sta mangiamdo il 24 per poi a sua volta autodistruggersi.Ipotesi alquanto emozionante e terrificante

    E se fosse cosi cosa comporterebbe?Spiegatevi meglio ragà…Se il ciclo 25 poi collassasse cosa comporterebbe?

    Per lo meno un nuovo Maunder con tutte le conseguenze climatiche.

  61. 28 giugno 2010 alle 03:49

    The trailing faculae is normal polarity. Now visible on GONG magnetorgram.
    So the leading spot is reversed.

  62. 28 giugno 2010 alle 07:30

    carmelo :
    scusate se continuo l’OT
    caro Elmar, non sono “incredibilmente gentile”, come tu mi hai definito, perché a quanto pare c’è qualcun’altro che la pensa come me nei tuoi confronti. possibile che un’idea geniale come questa non solletichi la curiosità di qualche “pezzo da 90″? purtroppo il vecchio detto, trito e ritrito, che l’Italia esporta cervelli e importa brevetti è sempre valido. lo stesso professor Rubbia è dovuto emigrare (in Spagna credo, o mi sbaglio?). a proposito, se qualcuno sa come contattare il professore lo dica, potrebbe essere interessato all’ipotesi della fusione C12(D,gamma)N14.

    ciao Carmelo

    il problema non è italiano. Esiste dappertutto.

    C’è il “NIHNG” (Not Invented Here, Not good). Può essere superato con la fregatura di un’idea all’inventore.

    C’è il “politcamente inopportuno”. Come il problema di che non è d’accordo con l’AGW. Rompe le scattole a che ha investito soldi nelle automobili elettriche, nel fotovoltaico, nell’eolico, nel nucleare, nella sistemazione dell’anidride carbonica in caverne sotterranee, nel commercio dei diritti di emissione di anidride carbonica. La reazione C12(D,gamma)N14 rompe le scattole a che lavora nella fusione T(D,n)He4. Università e riviste importanti (esempio”Nature”) sono politicamente condizionati.

    Le riviste scientifiche accetano pubblicazioni da istituti, non da chiunque. Se sei dentro, ti publicano anche cose inconsistenti, lavori con dati inventati invece di misurati, lavori in cui i dati sono stati corretti secondo il “trend storico”. Quando sei fuori, hai perso la credibilità, non ti pubblicano più niente.

    La reazione C12(D,gamma)N14 è stata misurata con acceleratori. Ma con energie alte. Ci sono da distinguere due campi profondamente diversi: Energie alte e energie “Gamov”.

    Nel primo caso le energie sono più alte di quella necessaria per superare la barriera elettrostatica tra nucleo target e proiettile (C12 e D). Nel secondo caso si va sotto quest’energia (per il caso C12(D,gamma)N14 è di circa 1,8 Mev) e la reazione è determinata dall’effetto tunnel. Diventa rara (questo è normale per tutte le fusioni termonucleari). Per questo motivo ho pensato che bisogna fare l’esperimento nel laboratorio sotto il Gran Sasso, dove sono attrezzati per misurare reazioni di fusione nucleare nel campo “Gamov” e dove si può vincere la disperata lotta contro il fondo di radiazioni anche per reazioni che succedono di raro.

    Sarei anche contento se qualcuno mi dimostrasse che ho sbagliato i calcoli, che la reazione non funziona. Ma: Niente.

    Il livello eccitato del azoto 14 che verrebbe popolato da questa reazione si trova a 10,432 MeV. La temperatura di reazione sarebbe intorno a 170 milioni di gradi – come nel caso T(D,n)He4.

  63. carmelo
    28 giugno 2010 alle 09:43

    grazie Elmar per queste informazioni

  64. Fabio2
    28 giugno 2010 alle 09:52

    sand-rio :

    giovanni micalizzi :

    giorgio :

    ALE :Certo Simon che ancora ti leggo…. Ci mancherebbe altro!!!!!X Giorgio: Le AR riprendono nuovo numero fatto un giro di stella!!!!Dunque se così fosse , è la vecchia AR “reversed”, significa che questo tipo di AR hanno una migliore coalescenza magnetica delle AR di SC24!!!! Stupefacente!!!!!Siamo poi di fronte ad un paradosso davvero interessante:SSN in crescita con solar-flux in diminuzione!!!!Gli accadimenti sono veramente interessanti e credo che le sorprese non mancheranno prossimamente!!!ALE

    paradosso nel paradosso il ciclo 25 si sta mangiamdo il 24 per poi a sua volta autodistruggersi.Ipotesi alquanto emozionante e terrificante

    E se fosse cosi cosa comporterebbe?Spiegatevi meglio ragà…Se il ciclo 25 poi collassasse cosa comporterebbe?

    Per lo meno un nuovo Maunder con tutte le conseguenze climatiche.

    Qualcosa mi dice che Simon pubblicherà presto un articolo proprio sul tema del Grande Minimo…..🙂
    Vero, Simon?

  65. Manuel
    28 giugno 2010 alle 10:35

    ALE :
    It is true Rbateman, opposite phase inhibits the SolarFlux, this SunSpot also has inhibited the other AR on the south hemisphere!
    ALE

    ecco, questo potrebbe spiegare quanto osservavo in un commento di alcuni giorni fa, la stranezza degli andamenti opposti del SF e del SN ormai da due mesi!

    questo sole ormai non smette più di stupirci, incredibile!!

  66. 28 giugno 2010 alle 12:15

    Pazzesco veramente…

  67. 29 giugno 2010 alle 04:17

    It is true Rbateman , Opposite phase inhibits the SolarFlux , Sunspot Also this has inhibited the other RA on the south hemisphere !
    ALE

    And no sooner than this reveresed spot shows up, then the little spots that blinked on and off are gone. Poof.

  68. 29 giugno 2010 alle 04:20

    here , Could this explain the Observed in a comment A Few weeks ago , the Strangeness of the Opposing Trends of SF and SN past two months !

    Now this alone will not stop to amaze us , incredible

    These active low times the SN is not a good indicator .
    This is

  69. ice2020
    29 giugno 2010 alle 09:30

    rbateman :

    here , Could this explain the Observed in a comment A Few weeks ago , the Strangeness of the Opposing Trends of SF and SN past two months !

    Now this alone will not stop to amaze us , incredible

    These active low times the SN is not a good indicator .
    This is
    http://www.robertb.darkhorizons.org/TempGr/uSC24vs13_14.GIF

    Yes, you are right!

    Very interesting this graphic!

    compliments!

    Simon

  70. 29 giugno 2010 alle 12:03

    add That I Should Tunde Baranyi of Debrecen Observatory has Told me that the Debrecen Areas are 1.1 times Those Measured by RGO . I know the 2007 – present Umbral Areas Are Further Divided by 1.1.
    Here is 1953-1956

    So we see SC18 as in standard scales , and SC19 Immediately comes out much Stronger in Umbral area .
    SC24 is not doing that. Maybe not Imminent ramp .

  71. 30 giugno 2010 alle 03:50

    This lone revesed spot is The Strangest Thing I Have Seen the Sun do yet
    SC24 is crazy
    El Loco

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: