Home > Global Warming > GW Giugno 2010 – Dati Satellitari

GW Giugno 2010 – Dati Satellitari

14 luglio 2010

Dati RSS

Giugno chiude con una anomalia ( rispetto alla media 79-98 ) di +0.553°C, rispetto a Maggio che chiuse a +0.588°C abbiamo avuto quindi un calo della temperatura.

Ecco il grafico completo:

Dati UAH

Giugno chiude a +0.436°C rispetto alla media 79-98, quindi con una anomalia in calo rispetto a Maggio che chiuse a +0.534°C.

Ecco il grafico completo:

Il Nino è concluso e i suoi effetti sulla troposfera si sono esauriti, la Nina in arrivo è prevista molto forte, forse anche di più di quella del 2008, le temperature globali potrebbero scendere di nuovo in modo molto vistoso, visto poi che il minimo solare rispetto al 2008 non è che abbia fatto molti progressi.

Aggiungo poi che i dati di Aprile e Maggio sono molto dubbiosi, anche quelli satellitari in quanto hanno visto temperature elevate nonostante il Nino in calo e l’AO decisamente più neutro.

Vedremo quindi cosa succederà con la prossima Nina, certo è che le temperature saranno più alte del 2008 in maniera netta allora vuol dire che qualcosa non va anche nelle rilevazioni satellitari, da sempre estremamente sensibili alle fasi ENSO.

FABIO

  1. Manuel
    14 luglio 2010 alle 09:02

    a me sembra significativo che il picco del 1998 ancora non sia stato superato, e questo è quello che conta per determinare il trend climatico, ora vediamo se la nina riuscirà a portarci sotto i livelli del 2008🙂

  2. Marco85
    14 luglio 2010 alle 09:17

    La mia domanda idiota che sto per farvi è dovuta alla mia ignoranza sula materia ma è un po’ che me lo chiedo. Ma fino a quando la temperatura media globale rimane in positivo è molto probabile che i ghiacci artici continuano a sciogliersi vero, e che quindi anche se il GW si è fermato ma essendo sempre comunque in positivo i ghiacci continuano a sciogliersi o mi sbaglio?

    Grazie

  3. Andreabont
    14 luglio 2010 alle 09:37

    @Marco85: E’ troppo complesso per dirlo, siamo sopramedia, eppure l’antartide sta guadagnando terreno, il clima è troppo complesso🙂

    Come già accennato è interessante vedere come dal 1998 le temperature siano rimaste pressochè costanti (se facciamo una media di questi 12 anni le temperature ci oscillano attorno) e dunque NON c’è un aumento delle temperature, siamo costanti sopramedia (di un periodo però più lungo)

    Più interessante l’ultimo periodo, dopo lo scioglimento dell’artico nel 2007 le temperature sono crollate, e subito dopo sono schizzate in alto. Sembra quasi che il clima abbia ricevuto uno scossone e si sia ristabilizzato.

    Prima si è scaldato (causa che non conosco) facendo sciogliere così tanto l’artide, questo ha provocato una reazione opposta, facendo crollare le temperature quasi stabilizzandole sulla media del lungo periodo (rarissimo), ma è durato poco, perchè le temperature sono ri-schizzate in alto come per ritrovare l’equilibrio perduto, e ora (leggermente sopra media) stanno riscendendo.

    Insomma, andamento sinusoidale è asintoticamente stabile… il clima sembra che agisca per mantenersi nell’equilibrio in cui si è ritrovato in questi ultimi 12 anni.

    Non sono sicuro al 100% che il clima sia in grado di stabilizzarsi in questo modo, ma i dati sembrano parlare chiaro.

  4. ice2020
    14 luglio 2010 alle 11:46

    Sarà interessante vedere cosa accadrà con la nina…già è molto positivo che in condizini simili di nino, le temp nn siano aumentate come nel 1998…

    chissà perchè?

  5. Fabio2
    14 luglio 2010 alle 12:08

    Manuel :a me sembra significativo che il picco del 1998 ancora non sia stato superato, e questo è quello che conta per determinare il trend climatico, ora vediamo se la nina riuscirà a portarci sotto i livelli del 2008

    Se la Nina sarà davvero forte tanto quanto prevede ad oggi il NOAA (-2 gradi in autunno in zona 3.4), o persino di più, i bollenti spiriti del riscaldamento globale saranno sicuramente alquanto raffreddati. Dunque non disperiamo🙂

  6. Manuel
    14 luglio 2010 alle 12:39

    Fabio2 :

    Manuel :a me sembra significativo che il picco del 1998 ancora non sia stato superato, e questo è quello che conta per determinare il trend climatico, ora vediamo se la nina riuscirà a portarci sotto i livelli del 2008

    Se la Nina sarà davvero forte tanto quanto prevede ad oggi il NOAA (-2 gradi in autunno in zona 3.4), o persino di più, i bollenti spiriti del riscaldamento globale saranno sicuramente alquanto raffreddati. Dunque non disperiamo

    sono d’accordo, potrebbe anche innescare uno step climatico simile a quello provocato dal nino del 1998 (però ovviamente invertito) 😉

  7. Michele
    14 luglio 2010 alle 12:49

    Vedo se riesco a rintracciare una “macchina del tempo” …
    vado a Gennaio 2011 e poi torno…..
    così vi dico finalmente questo Autunno/Inverno come si comporterà l’accoppiata
    Indice AO – Ninà.
    Questo è il nuovo tormentone ..qui su NIA!!
    😆

  8. 14 luglio 2010 alle 12:55

    Marco85 :

    La mia domanda idiota che sto per farvi è dovuta alla mia ignoranza sula materia ma è un po’ che me lo chiedo. Ma fino a quando la temperatura media globale rimane in positivo è molto probabile che i ghiacci artici continuano a sciogliersi vero, e che quindi anche se il GW si è fermato ma essendo sempre comunque in positivo i ghiacci continuano a sciogliersi o mi sbaglio?

    Grazie

    Rispondendo in maniera semplicistica: i ghiacci artici marini non si sciolgono per l´aria + calda ma per le correnti marine + calde. Considera che la Corrente del Golfo che parte dal Golfo del Messico impiega piú di un anno prima di arrivare alle latitudini polari e l´acqua calda che sta arrivando adesso al polo Nord é quella che é partita l´anno scorso quando vi erano delle anomalie positive di T marine nel Golfo del Messico di oltre 2°C. Ecco perché quest´anno la calotta polare ha ricevuto un duro colpo! Non c´entra nulla la temperatura dell´aria.

  9. ice2020
    14 luglio 2010 alle 13:38

    Continua il recupero della banchisa artica:

    Considerando tutti gli evetni sfavorevoli, direi che le cose stanno andando piuttosto bene!

    Ance se è bene ricordare che i conti si faranno a settembre…

    Simon

  10. 14 luglio 2010 alle 13:52

    Volevo avvertire che “ufficilamente” siamo adesso entrati in periodo di NIÑA.
    La ufficilaitá di una Niña avviene quando la temperatura superficiale in zona 3.4 supera i – 0,5°C. Cosa che avvenuta proprio questa settimana.
    Le previsioni per i mesi di dicembre/gennaio/febbraio della forza della Niña variano a seconda dei modelli da un -0,5 ad un massimo di -2,4°C che indicherebbe una Niña strong. Voglio ricordare che gli stessi modelli pochi mesi fa, davano per lo stesso periodo D/G/F/ una fase di neutralitá e non una Niña.

    Solo noi di NIA avevamo creduto giá nel periodo del Niño dello scorso dicembre, che avremmo avuto una fase di Niña quest´anno provocata dal minimo solare, come stiamo vedendo adesso, eravamo nel giusto!
    Forse perché i modellini non prevedono come al solito l´influenza del sole sui cambiamenti climatici e delle temperature sugli oceani.

  11. bora71
    14 luglio 2010 alle 14:11

    Luglio sta procedendo a passi spediti e siamo prossimi al giro di boa. Che direste finora del suo andamento? Noi, che giornalmente osserviamo e studiamo le condizioni meteorologiche, asseriremmo che è stato caldo, tanto, e un po’ temporalesco sulle montagne.

    Verrebbe da dire che è il classico andamento estivo, ma se procedessimo a ritroso nel tempo, magari rispolverando le nostre reminescenze, o magari scorrendo le pagine dati negli archivi meteo, potremmo affermare che di normale c’è ben poco.
    MTG Ivan Gaddari

  12. bora71
    14 luglio 2010 alle 14:20

    Caldo Record Luglio: 2010 e non solo…. (EU/Italia)

    Le temperature registrate tra l’1 e l’11 Luglio 2010 in Italia e in Europa hanno pochissimi riscontri nel passato. Passando al setaccio le anomalie NOAA/ESRL, infatti, scopriamo che soltanto 6 anni (1950, 1952, 1968, 1983, 1994 e 2006) hanno palesato, nel periodo in oggetto, scarti termici simili. Per quanto riguarda l’Italia nel 1952 si registrarono anomalie addirittura superiori, specie al Centronord, con scarti tra i +5 e i +7°C! Attualmente le anomalie, sempre al Centronord, oscillano tra i +2 e i +5°C. In tutti gli episodi fin qui citati le regioni meridionali sono quasi sempre uscite ‘indenni’ dai picchi di calore più intensi grazie alla particolare posizione assunta dall’anticiclone. Per quanto riguarda l’Europa le anomalie osservate fin qui oscillano tra +3 e +6°C, con punte di +7°C in Germania e sulla Francia centro orientale. Nel 1952 scarti simili furono osservati in Svizzera, Austria e Baviera, mentre nel 2006 si raggiunsero addirittura gli 8-9°C tra Polonia, Stati Baltici e Russia! Molti di voi avranno notato l’assenza nella classifica delle decadi bollenti del 2003. In effetti nell’anno dell’estate più torrida di sempre i primi 12 giorni di Luglio concessero una beffarda tregua.
    3BMETEO

  13. Davide M.
    14 luglio 2010 alle 14:24

    Interessantissimo articolo, complimenti. Non dimenticate pero’ gli effetti, ancora tutti da valutare, della macchia oleosa nel golfo del messico. Purtroppa questa cosa rischia di togliere importanza agli effetti del minimo solare accreditando le tesi di coloro che prevedono un rallentamento del ramo della cdg nordeuropea a causa esclusiva della macchia di petrolio.
    Sto’ seguendo un po’ le notizie sul clima li’ in italia e a quanto pare ve la state passando un po’ male. Qui’ nelle filippine intanto e’ appena passato il primo tifone, di nome Conson, che e’ arrivato fino a classe 1 della scala Saffir-Simpson. Non e’ molto ma considerato che e’ il primo della stagione, mi sa’ che ne vedremo delle belle qui’ nelle prossime settimane. Domattina alle ore 11 locali, ossia alle 5 in Italia, il sottoscritto finalmente converra’ in matrimonio con la bella Jennelyn che vi saluta. Un abbraccio a tutti. Ciao

    p.s.— E’ ARRIVATO IL MIO TURNO😛

  14. ice2020
    14 luglio 2010 alle 14:24

    bora71 :

    Caldo Record Luglio: 2010 e non solo…. (EU/Italia)

    Le temperature registrate tra l’1 e l’11 Luglio 2010 in Italia e in Europa hanno pochissimi riscontri nel passato. Passando al setaccio le anomalie NOAA/ESRL, infatti, scopriamo che soltanto 6 anni (1950, 1952, 1968, 1983, 1994 e 2006) hanno palesato, nel periodo in oggetto, scarti termici simili. Per quanto riguarda l’Italia nel 1952 si registrarono anomalie addirittura superiori, specie al Centronord, con scarti tra i +5 e i +7°C! Attualmente le anomalie, sempre al Centronord, oscillano tra i +2 e i +5°C. In tutti gli episodi fin qui citati le regioni meridionali sono quasi sempre uscite ‘indenni’ dai picchi di calore più intensi grazie alla particolare posizione assunta dall’anticiclone. Per quanto riguarda l’Europa le anomalie osservate fin qui oscillano tra +3 e +6°C, con punte di +7°C in Germania e sulla Francia centro orientale. Nel 1952 scarti simili furono osservati in Svizzera, Austria e Baviera, mentre nel 2006 si raggiunsero addirittura gli 8-9°C tra Polonia, Stati Baltici e Russia! Molti di voi avranno notato l’assenza nella classifica delle decadi bollenti del 2003. In effetti nell’anno dell’estate più torrida di sempre i primi 12 giorni di Luglio concessero una beffarda tregua.
    3BMETEO

    Che 2 palle cn sti messaggi tutti uguali!

    nn eri te che dicevi che nn bisogna guardare una singola parte del pianeta, perchè se in una zona fa caldo nell’altra fa freddo?

    perchè nn riporti anche quello che sta accdendo in sud amrica alle prese con un ondata di gelo eccezionale?

    Il prossimo messaggio simile, anzi i prossimi emssaggi simili, saranno cancellati perchè cerchi sempre e solo polemica!

    simon

  15. ice2020
    14 luglio 2010 alle 14:26

    Davide M. :

    Interessantissimo articolo, complimenti. Non dimenticate pero’ gli effetti, ancora tutti da valutare, della macchia oleosa nel golfo del messico. Purtroppa questa cosa rischia di togliere importanza agli effetti del minimo solare accreditando le tesi di coloro che prevedono un rallentamento del ramo della cdg nordeuropea a causa esclusiva della macchia di petrolio.
    Sto’ seguendo un po’ le notizie sul clima li’ in italia e a quanto pare ve la state passando un po’ male. Qui’ nelle filippine intanto e’ appena passato il primo tifone, di nome Conson, che e’ arrivato fino a classe 1 della scala Saffir-Simpson. Non e’ molto ma considerato che e’ il primo della stagione, mi sa’ che ne vedremo delle belle qui’ nelle prossime settimane. Domattina alle ore 11 locali, ossia alle 5 in Italia, il sottoscritto finalmente converra’ in matrimonio con la bella Jennelyn che vi saluta. Un abbraccio a tutti. Ciao

    p.s.— E’ ARRIVATO IL MIO TURNO :-P

    Felicitazioni e figli maschi!

    mettici una foto della tua bella donzella!
    😉

  16. Fabio2
    14 luglio 2010 alle 14:28

    Michele :Vedo se riesco a rintracciare una “macchina del tempo” …vado a Gennaio 2011 e poi torno…..così vi dico finalmente questo Autunno/Inverno come si comporterà l’accoppiataIndice AO – Ninà.Questo è il nuovo tormentone ..qui su NIA!!

    D’altra parte, se un tormentone ha un fondamento scientifico (lo vedremo, ma a giudicare dal passato, ce l’ha), ben venga…….🙂

  17. Fabio2
    14 luglio 2010 alle 14:31

    bora71 :Caldo Record Luglio: 2010 e non solo…. (EU/Italia)
    Le temperature registrate tra l’1 e l’11 Luglio 2010 in Italia e in Europa hanno pochissimi riscontri nel passato. Passando al setaccio le anomalie NOAA/ESRL, infatti, scopriamo che soltanto 6 anni (1950, 1952, 1968, 1983, 1994 e 2006) hanno palesato, nel periodo in oggetto, scarti termici simili. Per quanto riguarda l’Italia nel 1952 si registrarono anomalie addirittura superiori, specie al Centronord, con scarti tra i +5 e i +7°C! Attualmente le anomalie, sempre al Centronord, oscillano tra i +2 e i +5°C. In tutti gli episodi fin qui citati le regioni meridionali sono quasi sempre uscite ‘indenni’ dai picchi di calore più intensi grazie alla particolare posizione assunta dall’anticiclone. Per quanto riguarda l’Europa le anomalie osservate fin qui oscillano tra +3 e +6°C, con punte di +7°C in Germania e sulla Francia centro orientale. Nel 1952 scarti simili furono osservati in Svizzera, Austria e Baviera, mentre nel 2006 si raggiunsero addirittura gli 8-9°C tra Polonia, Stati Baltici e Russia! Molti di voi avranno notato l’assenza nella classifica delle decadi bollenti del 2003. In effetti nell’anno dell’estate più torrida di sempre i primi 12 giorni di Luglio concessero una beffarda tregua.3BMETEO

    Peccato che le anomalie citate riguardino solo 12 giorni di luglio e non invece maggio e giugno, mentre nel citato 2003 riguardarono maggio, giugno, metà luglio ed agosto……

    Tra qualche mese non ci ricorderemo nemmeno di queste temperature, pur ragguardevoli……..del 2003 invece ci ricordiamo tuttora, è ancora uno spauracchio…..

  18. Fabio2
    14 luglio 2010 alle 14:36

    ice2020 :

    bora71 :
    Caldo Record Luglio: 2010 e non solo…. (EU/Italia)
    …….3BMETEO

    Che 2 palle cn sti messaggi tutti uguali!
    nn eri te che dicevi che nn bisogna guardare una singola parte del pianeta, perchè se in una zona fa caldo nell’altra fa freddo?
    perchè nn riporti anche quello che sta accdendo in sud amrica alle prese con un ondata di gelo eccezionale?
    Il prossimo messaggio simile, anzi i prossimi emssaggi simili, saranno cancellati perchè cerchi sempre e solo polemica!
    simon

    Non sa fare altro.

    Infatti, a fronte di obiezioni precise (es. la AO negativa, il minimo solare perdurante, il recupero dei ghiacci artici non appena la AO diventa neutra o positiva, la concentrazione dei ghiacci artici, il freddo in Sudamerica, l’inverno freddo in Europa con la AO negativa, il Nino che riscalda e poi s tramuta assai rapidamente in Nina che raffredda, ecc.), non risponde nemmeno.
    Lo credo bene, non sa cosa dire……

  19. Fabio2
    14 luglio 2010 alle 14:39

    bora71 :Luglio sta procedendo a passi spediti e siamo prossimi al giro di boa. Che direste finora del suo andamento? Noi, che giornalmente osserviamo e studiamo le condizioni meteorologiche, asseriremmo che è stato caldo, tanto, e un po’ temporalesco sulle montagne.
    Verrebbe da dire che è il classico andamento estivo, ma se procedessimo a ritroso nel tempo, magari rispolverando le nostre reminescenze, o magari scorrendo le pagine dati negli archivi meteo, potremmo affermare che di normale c’è ben poco.MTG Ivan Gaddari

    Direi che, almeno per l’Italia, è caldo nella norma o poco sopra.
    Per l’Europa Centro-Occidentale è più caldo della norma.
    Ma non dimentichiamo che si tratta di due settimane, non di un’intera estate.

    I conti si fanno a fine stagione e se la AO e la NAO continuano così, la stagione non proseguirà in questo modo. Questo sì mi fa dire che di normale c’è ben poco…..

  20. Paolo
    14 luglio 2010 alle 14:49

    ice2020 :Continua il recupero della banchisa artica:
    http://www.ijis.iarc.uaf.edu/seaice/extent/AMSRE_Sea_Ice_Extent.png
    Considerando tutti gli evetni sfavorevoli, direi che le cose stanno andando piuttosto bene!
    Ance se è bene ricordare che i conti si faranno a settembre…
    Simon

    in questo grafico si vede meglio.
    http://ocean.dmi.dk/arctic/icecover.uk.php

    frenata clamorosa i primi di luglio

  21. Davide M.
    14 luglio 2010 alle 15:00

    ice2020 :

    Davide M. :
    Interessantissimo articolo, complimenti. Non dimenticate pero’ gli effetti, ancora tutti da valutare, della macchia oleosa nel golfo del messico. Purtroppa questa cosa rischia di togliere importanza agli effetti del minimo solare accreditando le tesi di coloro che prevedono un rallentamento del ramo della cdg nordeuropea a causa esclusiva della macchia di petrolio.Sto’ seguendo un po’ le notizie sul clima li’ in italia e a quanto pare ve la state passando un po’ male. Qui’ nelle filippine intanto e’ appena passato il primo tifone, di nome Conson, che e’ arrivato fino a classe 1 della scala Saffir-Simpson. Non e’ molto ma considerato che e’ il primo della stagione, mi sa’ che ne vedremo delle belle qui’ nelle prossime settimane. Domattina alle ore 11 locali, ossia alle 5 in Italia, il sottoscritto finalmente converra’ in matrimonio con la bella Jennelyn che vi saluta. Un abbraccio a tutti. Ciao
    p.s.— E’ ARRIVATO IL MIO TURNO

    Felicitazioni e figli maschi!
    mettici una foto della tua bella donzella!

    Grazie Simon.
    Vi lascio il link del profilo della mia donzella su friendster. Ci sono 18 album di foto di cui almeno 10 album riguardano il mio viaggio nelle filippine dell’anno scorso. Ciao😉

    http://profiles.friendster.com/117170712

  22. 14 luglio 2010 alle 15:02

    Potrei scrivere di tutti i record di freddo e di neve che sono stati battuti in America del Sud, ma questi sarebbero discorsi solo per chi non intende molto bene di clima. Solo manifestazioni meteo che hanno il solo valore di poter paragonare i record di freddo di quest´anno nell´emisfero nord a cui stanno seguendo i record di freddo nell´emisfero sud.

  23. Michele
    14 luglio 2010 alle 15:25

    sand-rio :
    Potrei scrivere di tutti i record di freddo e di neve che sono stati battuti in America del Sud, ma questi sarebbero discorsi solo per chi non intende molto bene di clima. Solo manifestazioni meteo che hanno il solo valore di poter paragonare i record di freddo di quest´anno nell´emisfero nord a cui stanno seguendo i record di freddo nell´emisfero sud.

    Anche un pò più in su …Sandro !

    http://latimesblogs.latimes.com/lanow/2010/07/record-cold-at-lax-airport-as-july-gloom-continues-in-southern-california.html

  24. fabiov
    14 luglio 2010 alle 15:31

    Michele :Vedo se riesco a rintracciare una “macchina del tempo” …vado a Gennaio 2011 e poi torno…..così vi dico finalmente questo Autunno/Inverno come si comporterà l’accoppiataIndice AO – Ninà.Questo è il nuovo tormentone ..qui su NIA!!

    ragazzi daccordo sull’accoppita AO-NINA ma che ne sarà della QBO? dovrebbe tornare positiva proprio in prossimità dell’inverno? o c’è possibilità di averla ancora negativa?

  25. marcello
    14 luglio 2010 alle 18:11

    Davide M. :Interessantissimo articolo, complimenti. Non dimenticate pero’ gli effetti, ancora tutti da valutare, della macchia oleosa nel golfo del messico. Purtroppa questa cosa rischia di togliere importanza agli effetti del minimo solare accreditando le tesi di coloro che prevedono un rallentamento del ramo della cdg nordeuropea a causa esclusiva della macchia di petrolio.Sto’ seguendo un po’ le notizie sul clima li’ in italia e a quanto pare ve la state passando un po’ male. Qui’ nelle filippine intanto e’ appena passato il primo tifone, di nome Conson, che e’ arrivato fino a classe 1 della scala Saffir-Simpson. Non e’ molto ma considerato che e’ il primo della stagione, mi sa’ che ne vedremo delle belle qui’ nelle prossime settimane. Domattina alle ore 11 locali, ossia alle 5 in Italia, il sottoscritto finalmente converra’ in matrimonio con la bella Jennelyn che vi saluta. Un abbraccio a tutti. Ciao
    p.s.— E’ ARRIVATO IL MIO TURNO

    Felicitazioni alla “bella Jennelyn” e a te!!!!
    Marcello

  26. marcello
    14 luglio 2010 alle 18:24

    Scusate l’OT: sono tornato questa mattina da Dakar in Senegal dove mi sono connesso a Nia tramite il wi-fi sia dell’hotel che dell’ aeroporto.
    Sono un pò inc…to perche la mia visita al blog non è stata registrata dalla mappa di wordpress degli utenti in visita.
    Scusate ma è la terza volta negli ultimi mesi che succede e ci tengo a lasciare traccia della internazionalizzazione di NIA.
    Chi mi sa spiegare perchè?
    Vedo invece che Davide M dalle filippine lascia traccia, io, invece, dakar, madrid-parigi,mikonos,pantelleria(luoghi da cui mi sono connesso a NIA) non lascio traccia

  27. ice2020
    14 luglio 2010 alle 19:11

    marcello :

    Scusate l’OT: sono tornato questa mattina da Dakar in Senegal dove mi sono connesso a Nia tramite il wi-fi sia dell’hotel che dell’ aeroporto.
    Sono un pò inc…to perche la mia visita al blog non è stata registrata dalla mappa di wordpress degli utenti in visita.
    Scusate ma è la terza volta negli ultimi mesi che succede e ci tengo a lasciare traccia della internazionalizzazione di NIA.
    Chi mi sa spiegare perchè?
    Vedo invece che Davide M dalle filippine lascia traccia, io, invece, dakar, madrid-parigi,mikonos,pantelleria(luoghi da cui mi sono connesso a NIA) non lascio traccia

    per una volta nn centra wp, ma il sistema whos.amung…

    cmq a volte compaiono delle icone “unknow”, probabile che abbia lasciato traccia cn una di quelle!

    altrimenti nn so che dirti…

    Ciao, e ben tornato e beato te che viaggi tanto!

    Simon

  28. ice2020
    14 luglio 2010 alle 19:12

    fabiov :

    Michele :Vedo se riesco a rintracciare una “macchina del tempo” …vado a Gennaio 2011 e poi torno…..così vi dico finalmente questo Autunno/Inverno come si comporterà l’accoppiataIndice AO – Ninà.Questo è il nuovo tormentone ..qui su NIA!!

    ragazzi daccordo sull’accoppita AO-NINA ma che ne sarà della QBO? dovrebbe tornare positiva proprio in prossimità dell’inverno? o c’è possibilità di averla ancora negativa?

    Infatti è importante vedere anche come si comporterà la qusi biennal oscillation, che per forza di cose dovrebbe virare verso il positivo…ma sai, il minimo solare potrebbe rimischiare ancora le carte, magari prolungando la fase negativa almeno fino a dicembre -gennaio!

    chi lo sa…lo scopriremo vivendo!

    Simon

  29. Fabio Nintendo
    14 luglio 2010 alle 20:53

    eccomi di ritorno dagli esami
    ne approfitto per scrivere a Simon

    – domani metto i pdf
    – non ho ben capito quella cosa della revisione a fine mese, magari mandami un mail
    – non sono ovviamente d’accordo, come potevi immaginare con anche quest’altra nuova sezione, che secondo me, non dice niente di diverso da quello che viene scritto nel blog, cioè, se dobbiamo discutere di scienza teorica, chi lo farebbe?

  30. ice2020
    14 luglio 2010 alle 20:56

    Fabio Nintendo :

    eccomi di ritorno dagli esami
    ne approfitto per scrivere a Simon

    – domani metto i pdf
    – non ho ben capito quella cosa della revisione a fine mese, magari mandami un mail
    – non sono ovviamente d’accordo, come potevi immaginare con anche quest’altra nuova sezione, che secondo me, non dice niente di diverso da quello che viene scritto nel blog, cioè, se dobbiamo discutere di scienza teorica, chi lo farebbe?

    Quello che ti ho scritto nel messaggio del cell!

    A fine mese ti fai i tuoi calcoli del mese, fai i formati pdf, e vedi se c’è da aggiustre qualcosa ai dati provvisori che metto io giornalmente…niente di più chiaro!

    Per la nuova sezione, vediamo come va.

    Simon

  31. Fabio Nintendo
    14 luglio 2010 alle 21:02

    io domani intanto mi porto avanti e calcolo fino al 14
    però mi da l’idea che te non ti fidi di me e questo non mi piace.

  32. Andreabont
    14 luglio 2010 alle 21:41

    @Bora (va preso sul ridere)

    Oggi nel mio forno ci sono state temperature record, dici che è colpa del riscaldamento globale di origine antropica??😄

  33. ice2020
    14 luglio 2010 alle 21:48

    Fabio Nintendo :

    io domani intanto mi porto avanti e calcolo fino al 14
    però mi da l’idea che te non ti fidi di me e questo non mi piace.

    nn dire fesserie…

    è una cooperazione…2 è meglio che one! 😆

  34. ice2020
    14 luglio 2010 alle 21:48

    Andreabont :

    @Bora (va preso sul ridere)

    Oggi nel mio forno ci sono state temperature record, dici che è colpa del riscaldamento globale di origine antropica??😄

    Scusami, il forno l’hai acceso tu, quindi è colpa tua…è sempre colpa dell’uomo!
    😆

  35. 14 luglio 2010 alle 21:53

    L’artico recupera e forse il 2007 sarà l’ultimo anno con perdita eclatante…

  36. 14 luglio 2010 alle 21:56

    sand-rio :Volevo avvertire che “ufficilamente” siamo adesso entrati in periodo di NIÑA.La ufficilaitá di una Niña avviene quando la temperatura superficiale in zona 3.4 supera i – 0,5°C. Cosa che avvenuta proprio questa settimana.Le previsioni per i mesi di dicembre/gennaio/febbraio della forza della Niña variano a seconda dei modelli da un -0,5 ad un massimo di -2,4°C che indicherebbe una Niña strong. Voglio ricordare che gli stessi modelli pochi mesi fa, davano per lo stesso periodo D/G/F/ una fase di neutralitá e non una Niña.http://i26.tinypic.com/20k9elt.jpg
    Solo noi di NIA avevamo creduto giá nel periodo del Niño dello scorso dicembre, che avremmo avuto una fase di Niña quest´anno provocata dal minimo solare, come stiamo vedendo adesso, eravamo nel giusto!Forse perché i modellini non prevedono come al solito l´influenza del sole sui cambiamenti climatici e delle temperature sugli oceani.

    Esatto…

  37. giorgio
    14 luglio 2010 alle 22:00

    http://www.meteowebcam.it/corrente-del-golfo.html con il sopraggiungere della stagione estiva la CDG ovviamente ha ripreso a muoversi con regolarita.Il bello arrivera quest”autunno con una NINA incalzante.Tutto mi fa presagire ad un fine anno con grandi sorprese.Alla fine le temperature non sono altro che la coseguenza di fattori molto piu importanti.1″ci stiamo avvicinando alla fine della festa dell”ITCZ.2″come avevo predetto questo minimo sta creando una forbice ampia tra minimi e massimi dei ghiacci, con tendenza all”espansione.3 a meta autunno la CDG perdera le sue forze.4.Di questo passo possiamo gia tracciare qualche linea per il prossimo inverno dove praticamente non si muovera piu una foglia
    e le consguenze le potete immaginare.

  38. 15 luglio 2010 alle 09:20

    Giorgio io credo in rilevanti anomalie fredde nel comparto Nord Atlantico se 1+1 fa 2 queste saranno derivate da questi aspetti e la reazione a catena è vicina…Se effettivamente la cdg si sta per bloccare le temp scenderanno di qualche decimo di grado e mettiamoci anche la Nina…

  39. bari87
    15 luglio 2010 alle 13:28

    peccato che in sud america, sud africa, australia e nuova zelanda stanno vivendo una dele ondate di gelo più intense degli utimi 30 anni

    COS’E BORA?..TI ERA SFUGGITO?..MA HAI ANCORA I CORAGGIO E L’ONORE DI SCRIVERE ANCORA QUI?..

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: