Home > CONOSCENZE BASE SOLE > CONOSCENZE BASE DEL SOLE 1) Caratteristiche generali.

CONOSCENZE BASE DEL SOLE 1) Caratteristiche generali.

31 luglio 2010

Proprietá globali

Il Sole é la stella piú vicina a noi ed é delle centinaia di migliaia che esistono nella nostra Galassia. Il Sole “costituisce il “centro” del nostro Sistema Solare intorno al quale girano tutti i pianeti che lo costituiscono, inclusa la Terra, comete e asteroidi. Il Sole, non solo governa questi movimenti orbitali come, data la sua vicinanza, é il responsabile per la vita sulla Terra, che senza l´astro, sarebbe manifestamente impossibile.

IL SOLE


Occupando una posizione media in un braccio della spirale, con circa 8,5 mil persecs (30 mila anni luce) dal centro galattico, il Sole ha come vicina piú prossima, ad una distanza di 4,3 anni luce la stella Próxima Centauri, con cui partecipa nel movimento di rotazione di rotazione delle stelle attorno alla Galassia: ad una velocitá di 250 km/s, completa una rivoluzione in circa 200 milioni di anni.

Il Sole nel sistema solare in una rappresentazione artistica

Localizzazione del Sole nella Galassia in una rappresentazione artistica mostrando la posizione del Sole nella Via Lattea con differenti viste

Dovuto alla sua situazione nella Galassia, alla sua fase di evoluzione, alle sue dimensioni e luminositá, il Sole si presenta come una normalissima stella con dimensioni medie e con circa 4,5 miliardi di anni di “vecchiaia” (circa la metá del suo tempo previsto di vita), essendo classificata come una stella nana di classe spettrale G2 e le cui caratteristiche sono le seguenti:

Massa: M = 1,989 x 10^30 kg

Raggio equatoriale: R = 695 000 km

Densitá média: r = 1409 kg/m3

Densitá al centro: r = 160 000 kg/m3

Distânza dalla Terra: 1 UA = 1,496 x 10^8 km

Luminositá: L=3,9×10^26watts=
=3,9×1033 ergs/s

Temperatura efettiva: Tef = 5785 K

Temperatura al centro: Tc = 15 000 000 K

Magnitudine assoluta bolométrica: Mbol = 4,72

Magnitudine assoluta visuale: MV = 4,79

Tipo spettrale e classe di luminositá: G2 V

Índici dei colori: B-V=0,62
U-B=0,10

Composizione chimica principalel: (% nº)
Idrogéno = 92,1 %
Elio = 7,8 %
Ossigéno = 0,061 %
Carbonio = 0,030 %

Composizione chimica principale (% massa):
Idrogéno » 73 %
Elio » 25 %
elementi piú pesanti » 2%

Período rotazionale: all´equatore 25 giorni
nei poli 36 giorni
all´interno 27 giorni

Per avere piú concreta delle dimensioni del Sole, il diametro equatoriale del Sole (1.392.400 km) equivale a circa 109 volte il diametro della Terra e il suo volume 1,41 x 1027 m3 é di 332.830 terre.

Dimensione comparativa del Sole con le altre stelle conosciute. Questa immagine comparativa delle dimesioni del Sole con le altre stelle conosciute, permette di farci precepire perché il Sole é classificata come una stella Nana.

Dala sua nascita, quasi la metá dell´idrogeno esistente nel suo nucleo giá é stato consumato nella produzione di energia che irradia.

Dimensioni relative del Sole e della Terra. In questo montaggio. approssimativamente in scala, é possibile comparare le dimensioni realative del Sole e della Terra.

Per essere una stella di caratteristiche medie, ci vorrà altrettanto tempo (4,5 miliardi di anni) per trasformare il restante idrogeno in elio, dopo passerá per radicali cambiamenti con un grande aumento della temperatura e una diminuzione della luminositá, con conseguente distruzione della Terra e la formazione di una nebulosa planetaria.l

La nebulosa planetária "Occhio di gatto" - NGC 6543 La morte di una stella di massa identica a quella del Sole risulta nella formazione di una nebulosa planetaria.

SAND-RIO

Categorie:CONOSCENZE BASE SOLE Tag:
  1. ice2020
    31 luglio 2010 alle 09:06

    Sono curioso di sapee da sand-rio qual’è la latitudine della 1092, perchè essendosi ingrossata mi pare davvero bassa!

    indiscutibilmente l’emisfero nord è più avanti di quello sud!

  2. ice2020
    31 luglio 2010 alle 09:10

    Intanto catania continua a contare cose incredibili ed ogni raffronto col passato grazie anche alla passività del sidc se ne va sempre più a farsi benedire:

    vado a lavorare vah…a dopo…

    Simon

  3. nitopi
    31 luglio 2010 alle 10:15

    OT… Ragazzi… e’ bellissimo il grafico con la derivata…

    I ghiacci artici stupiscono!!!! Tra poco smetteranno di sciogliarsi (quando il grafico della derivata arriva a toccare lo zero..)

    Se continua cosi’ facciamo meglio del 2005….

    Ciao
    Luca

  4. Slug
    31 luglio 2010 alle 10:35

    OT: Cacchiarola ragazzi ma l’artico si sta dopando, er figghiolo è tornato in palestra… bene bene, che ne pensate al riguardo?

  5. Fabio2
    31 luglio 2010 alle 10:46

    Nessuno commenta l’articolo di Sand?😮

    Ben fatto, completo e soprattutto ottimo per il grande pubblico: parliamo tanto di Sole ma molti che ci seguono leggeranno sicuramente con attenzione questo articolo.

    Per il prossimo articolo, e magari anche per quello dopo, vedrei bene le ricostruzioni della sua nascita, della sua giovinezza e della nascita del Sistema Solare e poi della sua fine.

  6. Bernardo Mattiucci
    31 luglio 2010 alle 10:53

    Se effettivamente inizia la ripresa con 1 mese di anticipo, penso che dopo questo inverno in pochi insisteranno con la favola del Global Warming.
    Vi ricordate il film “The day after tomorrow”? venne screditato perche’ la glaciazione arrivava nel giro di pochi anni…. …e secondo l’opinione di chi fa la “scienza”, questo non era concepibile.
    Bene… ora abbiamo:
    1) la CGD ferma
    2) l’artico in ripresa con 1 mese di anticipo
    3) l’antartico che continua a crescere e a battere ogni record
    4) la Nina con un -5 a 100 metri…
    5) il sole che dorme
    6) ….???

    …che succedera’?

  7. Bernardo Mattiucci
    31 luglio 2010 alle 11:01

    Il Met Office, caro Bora (te lo ripeto perche’ hai la memoria molto corta), aveva previsto un inverno 2009-2010 eccezionalmente caldo. Sappiamo tutti com’e’ andata…
    Non penso ci sia bisogno di ulteriori approfondimenti!
    Pur di ricevere fondi… sono disposti a sparare ogni sorta di stronzata.

    I serristi hanno sempre ripetuto che 1 anno freddo non fa tendenza… ma neanche 2 o 3…. perche’ non e’ l’anomalia di un breve periodo che conta… ma la tendenza su almeno 10 anni.
    Ecco…. “oggi” tutti si stanno allarmando per questa ondata di caldo record e anomalo che sta colpendo il nostro emisfero.
    Ma nessuno si rende effettivamente conto che questo caldo scaturisce dal freddo record dell’emisfero sud e dal vortice polare molto resistente.

    I dati scientifici ci dicono che il Polo Nord sta recuperando alla grande… e che anche il Polo Sud sta crescendo.
    I serristi dicevano che entrambi i poli si sarebbero sciolti entro pochi anni e questo avrebbe causato una serie incontrastabile di disastri. Ora… perche’ non hanno il coraggio di dire “ci siamo sbagliati, effettivamente non e’ andata come pensavamo noi”??????

    Bora… perche’ invece di leggere le solite stronzate sul Global Warming non inizi ad usare la TUA testa per vedere, analizzare e studiare i dati GREZZI e REALI e non quelli che ti fanno vedere i serristi?

  8. bora71
    31 luglio 2010 alle 11:04

    Bernardo Mattiucci :
    Se effettivamente inizia la ripresa con 1 mese di anticipo, penso che dopo questo inverno in pochi insisteranno con la favola del Global Warming.
    Vi ricordate il film “The day after tomorrow”? venne screditato perche’ la glaciazione arrivava nel giro di pochi anni…. …e secondo l’opinione di chi fa la “scienza”, questo non era concepibile.
    Bene… ora abbiamo:
    1) la CGD ferma
    2) l’artico in ripresa con 1 mese di anticipo
    3) l’antartico che continua a crescere e a battere ogni record
    4) la Nina con un -5 a 100 metri…
    5) il sole che dorme
    6) ….???
    …che succedera’?

    queste sono previsioni..vedremo..potrebbe essere ma anche no..
    quello che dico io sono certezze..sono fatti accaduti..
    http://www.meteogiornale.it/notizia/18460-1-mediterraneo-temperatura-e-salinita-in-crescita-effetto-del-global-warming
    http://www.meteogiornale.it/notizia/18454-1-caldo-record-enclave-gelo

  9. bora71
    31 luglio 2010 alle 11:08

    ci vuole coraggio a dire che l’Artico sta recuperando alla grande..
    aspettiamo settembre!!
    intanto l’area e’ di nuovo a picco!

    questa invece l’estensione

    eh si’..siamo messi benissimo!!

  10. Fabio2
    31 luglio 2010 alle 11:18

    bora71 :Scusate l’OT
    La fonte è ANSA.LONDRA -” Il pianeta si sta ”indubbiamente” riscaldando e la colpa è con molta probabilità degli esseri umani. Ad affermarlo è il più completo studio finora condotto con dati provenienti da ogni continente e raccolti dal Met Office, l’ufficio meteorologico britannico. ….!

    Il Met Office? Ma chi, quelli che avevano previsto un inverno 2009-2010 mite, quando molti altri dicevano il contrario????

    ah ah ah!!! Eh, Bora Bora, stavolta l’hai sparata grossa!😀

  11. Fabio2
    31 luglio 2010 alle 11:20

    bora71 :

    Bernardo Mattiucci :Se effettivamente inizia la ripresa con 1 mese di anticipo, penso che dopo questo inverno in pochi insisteranno con la favola del Global Warming.Vi ricordate il film “The day after tomorrow”? venne screditato perche’ la glaciazione arrivava nel giro di pochi anni…. …e secondo l’opinione di chi fa la “scienza”, questo non era concepibile.Bene… ora abbiamo:1) la CGD ferma2) l’artico in ripresa con 1 mese di anticipo3) l’antartico che continua a crescere e a battere ogni record4) la Nina con un -5 a 100 metri…5) il sole che dorme6) ….???…che succedera’?

    queste sono previsioni..vedremo..potrebbe essere ma anche no..quello che dico io sono certezze..sono fatti accaduti..http://www.meteogiornale.it/notizia/18460-1-mediterraneo-temperatura-e-salinita-in-crescita-effetto-del-global-warminghttp://www.meteogiornale.it/notizia/18454-1-caldo-record-enclave-gelo

    No, quelle sulla Nina non sono solo previsioni: le acque fredde poco sotto la superficie ci sono adesso.
    E poichè in passato sono emerse, è ragionevole attendersi lo faranno anche stavolta, nei prossimi mesi. Da qui le previsioni di una Nina forte, forse storica.

  12. Fabio2
    31 luglio 2010 alle 11:23

    Ed anche il Sole dormiente non è una previsione, ma una realtà dall’inizio del 2006.

    Quanto al Mediterraneo, si sa da tempo che si sta tropicalizzando, indubbiamente le temperature sono salite. E’ un dato di fatto.

    Ma quello che si dice qui a NIA è: da ora in poi, molto probabilmente, le cose cambieranno, il ciclo caldo è finito. E non sono congetture, ci sono dati e indizi scientifici, quelli di cui discutiamo tutti i giorni.

  13. Michele
    31 luglio 2010 alle 11:28

    Il record di ieri è di 9 messaggi in poco più di un’ora ….
    Adesso il nostro impareggiabile “eroe” …. (vedi immagine sotto)😈
    è a quota 3 in poco più di 20 minuti !
    Il nuovo interrogativo è se ce la farà a superare questo suo nuovo limite ?
    I bookmaker lo danno per favorito …
    Non ci resta cmq che aspettare …le gesta del “Campione di ….”
    Puntolini..puntolini…
    Gente restate collegati qui su NIA … ci sarà da ridere !:mrgreen:

  14. Michele
    31 luglio 2010 alle 11:36

    4 pardon….

  15. Bari87
    31 luglio 2010 alle 11:49

    oh ma non se ne può più..è sempre la stessa storia, ma lo volete bannare?..sporca tutti gli articoli andando off topic, è una vergogna che lo fate ancora scrivere

    forse ieri poteva anche andare dato che si parlava di nina e temperatura ma oggi no

    persona squallida, inutile e che vuole portare solo zizzania

  16. Ivan
    31 luglio 2010 alle 11:49

    se da una parte c’è una forte salita calda dall’altra ce nè una fredda…così come se un emisfero è al freddo l’altro riceverà più caldo a seconda delle stagioni e dell’irradianza solare che esso riceve….questi scambi meridiani di caldo-freddo indicano, forse, un tentativo di riequilibrio naturale messo in atto dal sistema clima-Terra che stando ai dati globali satellitari sta andando verso un trend al ribasso delle temperature….ma questo già da tempo. 😉

  17. 31 luglio 2010 alle 11:54

    Bonjour à tous ,
    Regardez cette photo :

    Sur celle-ci , il y a une trajectoire dessinée dans le plan non elliptique du système solaire ??
    Explications ? Merci !

  18. bora71
    31 luglio 2010 alle 12:30

    Ivan :
    se da una parte c’è una forte salita calda dall’altra ce nè una fredda…così come se un emisfero è al freddo l’altro riceverà più caldo a seconda delle stagioni e dell’irradianza solare che esso riceve….questi scambi meridiani di caldo-freddo indicano, forse, un tentativo di riequilibrio naturale messo in atto dal sistema clima-Terra che stando ai dati globali satellitari sta andando verso un trend al ribasso delle temperature….ma questo già da tempo.

    assurdo affermare che i dati globali satelittari stanno andando verso un trend al ribasso..

    il 2009 e’ stato il 5° piu’ caldo di sempre e il 2010 al momento e’ da record assoluto!!

    senza polemica, chiedo solo un po’ di coerenza: come si sottolinea il freddo anomalo (raro!) di certe temperature locali, occorre anche segnalare queste temperature globali di questo inizio 2010 (senza possibilmente nascondersi dietro possibili errori quando le cose non vanno come si spera).

    Speriamo invece che La Nina mitighi un po’ questa tendenza, anche se per un ragionamento climatico piccole oscillazioni mensili o annuali sono ben poca cosa (oltre che normali). Alla fine è sempre il trend generale che conta!

  19. ice2020
    31 luglio 2010 alle 13:29

    bora71 :

    Ivan :
    se da una parte c’è una forte salita calda dall’altra ce nè una fredda…così come se un emisfero è al freddo l’altro riceverà più caldo a seconda delle stagioni e dell’irradianza solare che esso riceve….questi scambi meridiani di caldo-freddo indicano, forse, un tentativo di riequilibrio naturale messo in atto dal sistema clima-Terra che stando ai dati globali satellitari sta andando verso un trend al ribasso delle temperature….ma questo già da tempo.

    assurdo affermare che i dati globali satelittari stanno andando verso un trend al ribasso..

    il 2009 e’ stato il 5° piu’ caldo di sempre e il 2010 al momento e’ da record assoluto!!

    senza polemica, chiedo solo un po’ di coerenza: come si sottolinea il freddo anomalo (raro!) di certe temperature locali, occorre anche segnalare queste temperature globali di questo inizio 2010 (senza possibilmente nascondersi dietro possibili errori quando le cose non vanno come si spera).

    Speriamo invece che La Nina mitighi un po’ questa tendenza, anche se per un ragionamento climatico piccole oscillazioni mensili o annuali sono ben poca cosa (oltre che normali). Alla fine è sempre il trend generale che conta!

    aspettati lunedì prossimo un articolo di sandro in cui vengono svelati molti inganni a proposito del 2010 come l’anno più caldo di sempre…
    e tra l’altro, nemmeno taroccando i dati, alla fine ce la faranno a farlo risultare il più caldo di sempre, grazie alla super nina!

    riicoli! ormai il castello di sabbia si sta briciolando ogni giono che passa…

  20. 31 luglio 2010 alle 13:51

    Christal :

    Bonjour à tous ,
    Regardez cette photo :
    http://www.prof2000.pt/users/angelof/af16/ts_sol/big_images/bigsol1.png
    Sur celle-ci , il y a une trajectoire dessinée dans le plan non elliptique du système solaire ??
    Explications ? Merci !

    Quella é la traiettoria immaginaria di una cometa.

  21. Giovanni
    31 luglio 2010 alle 13:57

    Vedi bora il tuo problema è che non riesci ad andare oltre alla scala spazio temporale umana. Questo tuo limite non ti permette di ragionare in maniera corretta, i tuoi ragionamenti sono limitati al gossip, al sentito dire, al pensiero comune fatto da dogmi frasi fatte e non da regionamenti…un esempio? tu scrivi
    il 2009 e’ stato il 5° piu’ caldo di sempre e il 2010 al momento e’ da record assoluto!!
    cosa vuol dire????????? sempre rispetto a quando??? alla formazione della Terra? al precambriano? al triassico? al quaternatio? al pleistocene? alla comparsa dell’uomo? alla comparsa della scrittura? all’impero romano? al rinascimento? alla rivoluzione industriale? al secolo scorso? all’altroieri?

    IL trend dell’artico è perfettamente nella media dellle rilevazioni disponibili (che non servono a nulla perché troppo recenti e limitate nel tempo)

    Dati geochimici e geologici indicano che vi sono dei cicli per cui i due emisferi nord e sud si alternano in cicli caldo/freddo e freddo/caldo…e gia questo mette in crisi il concetto di riscaldamento globale visto che si dovrebbe parlare di riscaldamento “emisferico”

    TUtti dicono che il meteo non è il clima e vorrei capire perchè ci devi smarronare vendendoci come indice di AWG qualche giorno a 40 gradi a mosca…in piena estate per giunta. Poi questi valori record mi sembrano talmente locali che non vengono nemmeno registrati da siti di rilevamento delle temperature in russia.

    INfine il link che riporti dal meteo giornale sull’aumento della salinità del mediteraneo. MI spiece ma è un articolo fatto da ignoranti. Le variazioni sono infime, e non vedo perchè ci si debbano ricamare su corbellerie. IL mediterraneo ha gia avuto molte VERE crisi di salinità (non bufale come questa), la peggiore nel messiniano circa 5 Ma quando evaporò quasi completamente, altro che variazioni di ppm di salinità. Il mediterranea è un mare chiuso, l’unico collegamento con gli oceani è lo strrtto di gibilterra, è chiaro che si tratta di un mare che risente in maniera piu evidente di variazioni climatiche, geologiche ed altro perchè essendo chiuso ha difficoltà a riequilibrasi al variare di parametri naturali. Ti anticipo anche che l’adriatico è destinato a chiudersi a diventare un lago salato ed a prosciugarsi completamente. In questo periodo si avranno fenomeni di eutrofizzazione delle acque con sviluppo di alghe, riscaldamento delle acque e sviluppo di zone paludose a scapito del mare. Te lo anticipo giusto per evitare qualche falso scoop a proposito.

  22. ice2020
    31 luglio 2010 alle 14:01

    Giovanni :

    Vedi bora il tuo problema è che non riesci ad andare oltre alla scala spazio temporale umana. Questo tuo limite non ti permette di ragionare in maniera corretta, i tuoi ragionamenti sono limitati al gossip, al sentito dire, al pensiero comune fatto da dogmi frasi fatte e non da regionamenti…un esempio? tu scrivi
    il 2009 e’ stato il 5° piu’ caldo di sempre e il 2010 al momento e’ da record assoluto!!
    cosa vuol dire????????? sempre rispetto a quando??? alla formazione della Terra? al precambriano? al triassico? al quaternatio? al pleistocene? alla comparsa dell’uomo? alla comparsa della scrittura? all’impero romano? al rinascimento? alla rivoluzione industriale? al secolo scorso? all’altroieri?

    IL trend dell’artico è perfettamente nella media dellle rilevazioni disponibili (che non servono a nulla perché troppo recenti e limitate nel tempo)

    Dati geochimici e geologici indicano che vi sono dei cicli per cui i due emisferi nord e sud si alternano in cicli caldo/freddo e freddo/caldo…e gia questo mette in crisi il concetto di riscaldamento globale visto che si dovrebbe parlare di riscaldamento “emisferico”

    TUtti dicono che il meteo non è il clima e vorrei capire perchè ci devi smarronare vendendoci come indice di AWG qualche giorno a 40 gradi a mosca…in piena estate per giunta. Poi questi valori record mi sembrano talmente locali che non vengono nemmeno registrati da siti di rilevamento delle temperature in russia.

    INfine il link che riporti dal meteo giornale sull’aumento della salinità del mediteraneo. MI spiece ma è un articolo fatto da ignoranti. Le variazioni sono infime, e non vedo perchè ci si debbano ricamare su corbellerie. IL mediterraneo ha gia avuto molte VERE crisi di salinità (non bufale come questa), la peggiore nel messiniano circa 5 Ma quando evaporò quasi completamente, altro che variazioni di ppm di salinità. Il mediterranea è un mare chiuso, l’unico collegamento con gli oceani è lo strrtto di gibilterra, è chiaro che si tratta di un mare che risente in maniera piu evidente di variazioni climatiche, geologiche ed altro perchè essendo chiuso ha difficoltà a riequilibrasi al variare di parametri naturali. Ti anticipo anche che l’adriatico è destinato a chiudersi a diventare un lago salato ed a prosciugarsi completamente. In questo periodo si avranno fenomeni di eutrofizzazione delle acque con sviluppo di alghe, riscaldamento delle acque e sviluppo di zone paludose a scapito del mare. Te lo anticipo giusto per evitare qualche falso scoop a proposito.

    Applausi…ma ti corrego solo su una cosa: al buon bora nn gli interessa un emerito c.azzo di quello che hai scritto, a lui interessa solo mettere zizzania, rompere la minchia e fare il bastian contrario…

    distinti saluti

    Simon

  23. 31 luglio 2010 alle 14:03

    L´ondata di aria antartica che nel mese di luglio ha percorso l´America del Sud ha oltrepassato la linea dell´equatore andando fino l´emisfero nord ad almeno ai 5°di lat. Nord. E`la seconda volta che questo accade nella storia climatologica, la volta precedente fu nel 1955.
    Ma di questo i giornaletti e i siti meteo italiani ed europei non parlano occupati come sono ad evidenziare SOLO le ondate di calore che come ogni anno avvengono qui e lá in qualche zona del pianeta.
    http://sandcarioca.wordpress.com/2010/07/20/massa-de-ar-frio-ultrapassa-linha-do-equador-chega-ao-hemisferio-norte-deixa-80-mortos-e-traz-neve-inedita-no-chaco/
    http://sandcarioca.wordpress.com/2010/07/24/a-onda-de-frio-do-julho-1955/
    http://sandcarioca.wordpress.com/2010/07/18/uma-semana-de-gelo-na-america-do-sul/

  24. ice2020
    31 luglio 2010 alle 14:09

    sand-rio :

    L´ondata di aria antartica che nel mese di luglio ha percorso l´America del Sud ha oltrepassato la linea dell´equatore andando fino l´emisfero nord ad almeno ai 5°di lat. Nord. E`la seconda volta che questo accade nella storia climatologica, la volta precedente fu nel 1955.
    Ma di questo i giornaletti e i siti meteo italiani ed europei non parlano occupati come sono ad evidenziare SOLO le ondate di calore che come ogni anno avvengono qui e lá in qualche zona del pianeta.
    http://sandcarioca.wordpress.com/2010/07/20/massa-de-ar-frio-ultrapassa-linha-do-equador-chega-ao-hemisferio-norte-deixa-80-mortos-e-traz-neve-inedita-no-chaco/
    http://sandcarioca.wordpress.com/2010/07/24/a-onda-de-frio-do-julho-1955/
    http://sandcarioca.wordpress.com/2010/07/18/uma-semana-de-gelo-na-america-do-sul/

    e guarda caso, nel 1955-56 ci fu un importante minimo solare, anche se isolato e nn appartenente a nessun ciclo di minimi successivi…

  25. Bernardo Mattiucci
    31 luglio 2010 alle 14:17

    Io dico solo una cosa: i sostenitori (terroristi) del Global Warming, con le loro previsioni/proiezioni a 10-20-50 o 100 anni, con le quali prevedevano il completo scioglimenti di tutti i ghiacciai del mondo e l’innalzamento dei mari oltre ogni limite… e non ultimo, l’aumento di ben 2, anzi no, 4, anzi no… 6°C in media, hanno fatto si’ che si spendessero miliardi di dollari in ricerche a loro favore che non hanno MAI dimostrato alcunché di scientifico a loro “vantaggio”. Anzi… il più delle volte le loro ricerche hanno smentito quanto da loro affermato con grande veemenza, superiorità e prepotenza intellettuale.
    “noi”, che al Global Warming Antropogenico non ci crediamo perché studiamo la STORIA GEOLOGICA E CLIMATOLOGICA del pianeta Terra, diciamo solo che la tendenza della temperatura non può essere sempre e solo all’aumento della stessa, in quanto il sistema Terra riceve energia dal Sole e il Sole e’ dormiente da parecchi anni. E visto che tendenzialmente e storicamente, oltre che fisicamente parlando, il pianeta Terra E’ UN CORPO CELESTE FREDDO, ecco che noi veniamo additati in tutti i modi possibili. Ora mi chiedo… quanti miliardi sono stati stanziati per verificare la fondatezza delle nostre affermazioni?

    Persone come Bora ce ne sono a milioni… e sono quelli che favoriscono l’involuzione della nostra specie in quanto, all’uso del proprio cervello di cui sono dotati, preferiscono demandare ad altri questa ardua facoltà… accontentandosi di accettare, PER FEDE, la posizione spesso sbagliata, pagata e quasi sempre deviata, di chi dovrebbe fare scienza non per motivazioni economiche ma per puro interesse culturale.

    La gente… e lo ripeto anche qui, dovrebbe ricominciare ad usare la PROPRIA TESTA… invece di avercela sulle spalle a prendere aria!

  26. Bernardo Mattiucci
    31 luglio 2010 alle 14:26

    Giovanni :
    Vedi bora il tuo problema è che non riesci ad andare oltre alla scala spazio temporale umana. Questo tuo limite non ti permette di ragionare in maniera corretta, i tuoi ragionamenti sono limitati al gossip, al sentito dire, al pensiero comune fatto da dogmi frasi fatte e non da regionamenti…un esempio? tu scrivi
    il 2009 e’ stato il 5° piu’ caldo di sempre e il 2010 al momento e’ da record assoluto!!
    cosa vuol dire????????? sempre rispetto a quando??? alla formazione della Terra? al precambriano? al triassico? al quaternatio? al pleistocene? alla comparsa dell’uomo? alla comparsa della scrittura? all’impero romano? al rinascimento? alla rivoluzione industriale? al secolo scorso? all’altroieri?
    IL trend dell’artico è perfettamente nella media dellle rilevazioni disponibili (che non servono a nulla perché troppo recenti e limitate nel tempo)
    Dati geochimici e geologici indicano che vi sono dei cicli per cui i due emisferi nord e sud si alternano in cicli caldo/freddo e freddo/caldo…e gia questo mette in crisi il concetto di riscaldamento globale visto che si dovrebbe parlare di riscaldamento “emisferico”
    TUtti dicono che il meteo non è il clima e vorrei capire perchè ci devi smarronare vendendoci come indice di AWG qualche giorno a 40 gradi a mosca…in piena estate per giunta. Poi questi valori record mi sembrano talmente locali che non vengono nemmeno registrati da siti di rilevamento delle temperature in russia.
    INfine il link che riporti dal meteo giornale sull’aumento della salinità del mediteraneo. MI spiece ma è un articolo fatto da ignoranti. Le variazioni sono infime, e non vedo perchè ci si debbano ricamare su corbellerie. IL mediterraneo ha gia avuto molte VERE crisi di salinità (non bufale come questa), la peggiore nel messiniano circa 5 Ma quando evaporò quasi completamente, altro che variazioni di ppm di salinità. Il mediterranea è un mare chiuso, l’unico collegamento con gli oceani è lo strrtto di gibilterra, è chiaro che si tratta di un mare che risente in maniera piu evidente di variazioni climatiche, geologiche ed altro perchè essendo chiuso ha difficoltà a riequilibrasi al variare di parametri naturali. Ti anticipo anche che l’adriatico è destinato a chiudersi a diventare un lago salato ed a prosciugarsi completamente. In questo periodo si avranno fenomeni di eutrofizzazione delle acque con sviluppo di alghe, riscaldamento delle acque e sviluppo di zone paludose a scapito del mare. Te lo anticipo giusto per evitare qualche falso scoop a proposito.

    Io aggiungo solo una cosa: che il Mediterraneo ha problemi di salinità si sa benissimo da almeno 20 anni. E la causa è sempre la stessa: poca portata idrica dei propri affluenti.

  27. roberto forlì
    31 luglio 2010 alle 14:57

    Ciao a tutti sono roberto e vi seguo tutti i giorni con grande interesse. Vi ringrazio per la costante informazione che fate e che non ha equivalenti in altr siti (che almenom conosco io). Vorrei fare un paio di considerazioni in ordine sparso a riassunto degli ultimi giorni.

    Forse Bora così come me non conosce fonti alternative a quelle ufficiali a cui attingere ed è questo il motivo del suo elencare i record di caldo del pianeta (dappertutto non si parla di altro e se non ci foste voi non avrei saputo nemmeno dell’eccezionale ondata di gelo del sudamerica)
    Oltretutto mi dispiace di non conoscere lo spagnole perchè non ho potuto leggere i link postati da sand rio. (complimenti per ituoi articoli e la tua cultura che trasuda da tutto quello che scrivi. Ti ringrazio vivamente)

    Ora volevo dire a bora che visto il nome (non so se è un’abbreviazione, il vero cognome o un nick) sarebbe più logico parlasse di freddo altrimeti cambialo in scirocco….naturalmente scherzo…

    Anche se bora è un po’ polemico lasciatelo scrivere …siete un fantastico sito libero e democratico e per questo vi apprezzo…per la pluralità di idee e posizioni quindi non istituzionalizzatevi…siete belli così

    Finisco con una mia considerazione che è solo di tipo locale e senza numeri..

    per capire il clima io mi guardo intorno osservo le piante l’erba, gli alberi i fossi…ebbene a memoria non ricordo a forlì una vegetazione così rigogliosa e verde come in questa estate che pure ha avuto due/tre settimane di caldo accentuato…come dite voi il clima ha bisogno di tempi enormi per essere compreso e studiato e infatti un’ondata di caldo non ha messo in crisi l’eredità di un inverno nevoso e di una primavera piovosa (ora è anche freddom per essere luglio. non ricordo nemmeno un periodo perturbato così lungo all’interno del mese estivom per eccellenza)

    e quanto a bora che propone dati e numeri e contesta che fa previsione volevo ricordagli (e questo senza alcuna polemica) che questo è un sito dove si discute, si fanno ipotesi e che è questo il suo bello. I numeri non hanno anima e la statistica in fondo rispetto al presente è storia…qui c’è curiosità di conoscere di confrontarsi ed è quindi giusto comunque con una vbase di dati sottomano fare ipotesi congetture e previsioni senza avere l’arroganza della verità in tasca.

    Una la faccio anch’io…credo che andremo incontro ad un severo raffreddamento climatico non tanto per i picchi minimi e massimi di temperatura locali registrari ma perchè la durata media degli inverni si sta allungando e quella delle estati bollenti si sta restringendo. Vedremo.

    Un grazie a tutti! Siete fortissimi!

  28. Fabio2
    31 luglio 2010 alle 15:17

    ice2020 :

    sand-rio :
    L´ondata di aria antartica che nel mese di luglio ha percorso l´America del Sud ha oltrepassato la linea dell´equatore andando fino l´emisfero nord ad almeno ai 5°di lat. Nord. E`la seconda volta che questo accade nella storia climatologica, la volta precedente fu nel 1955.Ma di questo i giornaletti e i siti meteo italiani ed europei non parlano occupati come sono ad evidenziare SOLO le ondate di calore che come ogni anno avvengono qui e lá in qualche zona del pianeta.http://sandcarioca.wordpress.com/2010/07/20/massa-de-ar-frio-ultrapassa-linha-do-equador-chega-ao-hemisferio-norte-deixa-80-mortos-e-traz-neve-inedita-no-chaco/http://sandcarioca.wordpress.com/2010/07/24/a-onda-de-frio-do-julho-1955/http://sandcarioca.wordpress.com/2010/07/18/uma-semana-de-gelo-na-america-do-sul/

    e guarda caso, nel 1955-56 ci fu un importante minimo solare, anche se isolato e nn appartenente a nessun ciclo di minimi successivi…

    E guarda caso, l’inverno immediatamente successivo, quello del 1956 nell’emisfero Nord, fu caratterizzato da una notevole ondata di freddo, che ricordano bene ancora oggi le persone che la vissero. Ricordo che mia nonna mi raccontava spesso di due inverni memorabili: il 1929 ed, appunto, il 1956, con freddo e neve fuori del comune.

  29. 31 luglio 2010 alle 16:52

    ice2020 :

    Sono curioso di sapee da sand-rio qual’è la latitudine della 1092, perchè essendosi ingrossata mi pare davvero bassa!

    http://sohowww.nascom.nasa.gov/data/realtime/mdi_igr/1024/latest.jpg

    indiscutibilmente l’emisfero nord è più avanti di quello sud!

    La sunspot 1092 adesso viene segnata a 12° Nord.
    http://www.specola.ch/e/drawings.html

  30. 31 luglio 2010 alle 17:16

    Mentre qualcuno soffre il caldo altri soffrono il freddo.
    È in arrivo un´altra onda di freddo polare che potrebbe essere anche piú forte di quella di metá luglio.
    Queste le immgini del modello a 850Hpa

    e qui la sua probabile evoluzione

    e l`immagine satellitare:

    Come dire; il meteo é una cosa assolutamente relativa e i record di freddo e caldo, che qualcuno tanto ama, non ci dicono nulla.
    Ma il prossimo inverno nell´emisfero nord potrebbe essere piú severo di quello dello scorso anno, e la NIÑA continua a rinforzarsi….

  31. 31 luglio 2010 alle 19:06

    sand-rio :Mentre qualcuno soffre il caldo altri soffrono il freddo.È in arrivo un´altra onda di freddo polare che potrebbe essere anche piú forte di quella di metá luglio.Queste le immgini del modello a 850Hpahttp://www.metsul.com/__editor/imagemanager/images/julho2010c/post30l.JPG
    e qui la sua probabile evoluzionehttp://www.metsul.com/__editor/imagemanager/images/julho2010c/post30k.JPG
    e l`immagine satellitare:http://www.metsul.com/__editor/imagemanager/images/julho2010c/post30j.JPG
    Come dire; il meteo é una cosa assolutamente relativa e i record di freddo e caldo, che qualcuno tanto ama, non ci dicono nulla.Ma il prossimo inverno nell´emisfero nord potrebbe essere piú severo di quello dello scorso anno, e la NIÑA continua a rinforzarsi….http://bulletin.mercator-ocean.fr/images/produits/bestproduct/bestproduct_20100728_22123/miv/glo/bestproduct_20100728_22123_glo_t-ano_n0_t0.png

    Spettacolo puro…Incredibile l’accellerazione della Ninà che potrà essere una delle + forti di tutti i tempi da quando la si misura con ripercussioni globali sia in termini di fenomeni che termici…Che carte anche del Sud America…Pazzesco se si avverano!

  32. bora71
    31 luglio 2010 alle 19:08

    “Qualche mese fa è stato pubblicato uno studio che ha censito i record di caldo e di freddo nel Pianeta; orbene, quelli del caldo sono in netto aumento a fronte di una notevole diminuzione di quelli del freddo.”

    le preferenze non possono alterare lo stato delle cose!!!!!!!

  33. bora71
    31 luglio 2010 alle 19:13

    vediamo se avete coraggio di leggere questa..o fate finta come sempre..e quello che non vi fa comodo lo cancellate..
    http://www.nationalgeographic.it/ambiente/2010/07/27/news/ondata_di_caldo_il_2010_l_anno_del_record_-78707/

  34. ice2020
    31 luglio 2010 alle 19:13

    Col risultato di oggi (pompato tanto per cambiare), luglio chiude per il sidc a 15!

    Ovviamente domani usciranno i dati del mese e mi aspetto che lo aumenteranno ulteriormente…marzo sarà al 100% superato, anche se di poo, mentre febbraio no (almeno che nn aumentino di quasi 4 unità, cosa mai accaduta finora, ma col sidc nn si sa mai!)

    Simon

  35. 31 luglio 2010 alle 19:14

    @sand-rio ho corretto l’articolo perché erano spariti gli esponenti es: 10^8 era diventato 108

    Non date da mangiare ai Troll ovvero non chiamate in causa bora71 quando se ne sta tranquillo a fare sconquassi ci pensa da solo … ignoratelo e non rispondete alle provocazioni.

    Sarebbe meglio per tutti commentare gli articoli invece di cercare la rissa … qui siamo al tifo calcistico!

    Per l’ artico tra pochi giorni vedremo se la curva si riaggancia a quella degli anni scorsi o se rimane solo sopra al 2007 e al 2009 i conti si fanno a metà settembre e poi bisognerà vedere … inutile tifare o meglio a me piacerebbe da adesso in poi una bel minimo e da settembre un bel recupero ma non perché sono freddofilo ma solo per fare un dispetto ai climatologi serristi …

  36. ice2020
    31 luglio 2010 alle 19:16

    Si ignorate bora 71 per favore…

  37. danyastoria
    31 luglio 2010 alle 19:24

    ciao ragazzi!!è da un bel pò che vi leggo e devo dire che i vostri articoli sono sempre davvero molto interessanti anche se qualcuno ogni tanto è di difficile comprensione(cosa piuttosto ovvia vista la difficoltà degli argomenti trattati).
    Ciao

  38. danyastoria
    31 luglio 2010 alle 19:27

    è da qualche mese che mi interesso particolarmente all’argomento del Sole…lo trovo molto affascinante.Vorrei però farvi una domanda(leggermente OT):in quale modo(se davvero è così) una NINA strong può causare un inverno abbastanza mite per l’Europa?

  39. Andrea B
    31 luglio 2010 alle 20:20

    danyastoria :
    è da qualche mese che mi interesso particolarmente all’argomento del Sole…lo trovo molto affascinante.Vorrei però farvi una domanda(leggermente OT):in quale modo(se davvero è così) una NINA strong può causare un inverno abbastanza mite per l’Europa?

    ti consiglio di leggere la sezione meteo ne stiamo parlando da qualche tempo
    https://daltonsminima.wordpress.com/meteo/#comment-27824

  40. ice2020
    31 luglio 2010 alle 20:22

    NON PERDETEVI LUNEDI’ IL SUPER ARTCIOLO DI SAND-RIO SULLE MANIPOLAZIONI A STO PUNTO VOLONTARIE DA PARTE DEL NOAA PER FAR APPARIRE I PRIMI 6 MESI DEL 2010 COME I PIù CALDI DI SEMPRE!

    SIMON

  41. Pelly
    31 luglio 2010 alle 20:24

    roberto forlì :
    Ciao a tutti sono roberto e vi seguo tutti i giorni con grande interesse. Vi ringrazio per la costante informazione che fate e che non ha equivalenti in altr siti (che almenom conosco io). Vorrei fare un paio di considerazioni in ordine sparso a riassunto degli ultimi giorni.
    Forse Bora così come me non conosce fonti alternative a quelle ufficiali a cui attingere ed è questo il motivo del suo elencare i record di caldo del pianeta (dappertutto non si parla di altro e se non ci foste voi non avrei saputo nemmeno dell’eccezionale ondata di gelo del sudamerica)
    Oltretutto mi dispiace di non conoscere lo spagnole perchè non ho potuto leggere i link postati da sand rio. (complimenti per ituoi articoli e la tua cultura che trasuda da tutto quello che scrivi. Ti ringrazio vivamente)
    Ora volevo dire a bora che visto il nome (non so se è un’abbreviazione, il vero cognome o un nick) sarebbe più logico parlasse di freddo altrimeti cambialo in scirocco….naturalmente scherzo…
    Anche se bora è un po’ polemico lasciatelo scrivere …siete un fantastico sito libero e democratico e per questo vi apprezzo…per la pluralità di idee e posizioni quindi non istituzionalizzatevi…siete belli così
    Finisco con una mia considerazione che è solo di tipo locale e senza numeri..
    per capire il clima io mi guardo intorno osservo le piante l’erba, gli alberi i fossi…ebbene a memoria non ricordo a forlì una vegetazione così rigogliosa e verde come in questa estate che pure ha avuto due/tre settimane di caldo accentuato…come dite voi il clima ha bisogno di tempi enormi per essere compreso e studiato e infatti un’ondata di caldo non ha messo in crisi l’eredità di un inverno nevoso e di una primavera piovosa (ora è anche freddom per essere luglio. non ricordo nemmeno un periodo perturbato così lungo all’interno del mese estivom per eccellenza)
    e quanto a bora che propone dati e numeri e contesta che fa previsione volevo ricordagli (e questo senza alcuna polemica) che questo è un sito dove si discute, si fanno ipotesi e che è questo il suo bello. I numeri non hanno anima e la statistica in fondo rispetto al presente è storia…qui c’è curiosità di conoscere di confrontarsi ed è quindi giusto comunque con una vbase di dati sottomano fare ipotesi congetture e previsioni senza avere l’arroganza della verità in tasca.
    Una la faccio anch’io…credo che andremo incontro ad un severo raffreddamento climatico non tanto per i picchi minimi e massimi di temperatura locali registrari ma perchè la durata media degli inverni si sta allungando e quella delle estati bollenti si sta restringendo. Vedremo.
    Un grazie a tutti! Siete fortissimi!

    Scaricati GOOGLE CHROME che ha il traduttore integrato. Traduce un’infinità di lingue, oltre ad essere più veloce.
    Ciao
    Pelly

  42. Pelly
    31 luglio 2010 alle 20:27

    Scusate…….non intendevo fare pubblicità.

  43. 31 luglio 2010 alle 21:10

    Pelly :

    Scusate…….non intendevo fare pubblicità.

    Io consiglio FOX LINGO come traduttore.

  44. bora71
    1 agosto 2010 alle 10:42

    NUOVA RAPPORTO SUL CLIMA DEL NOAA, l’uomo responsabile dei cambiamenti

    Sabato, 31 luglio 2010 ore 15:12

    Lo studio condotto dal NOAA contiene le informazioni non incluse nel rapporto dell’IPCC del 2007, recentemente soggetto a fortissimi attacchi da parte degli scettici sui cambiamenti climatici. 7 degli 11 indicatori climatici considerati (temperatura dell’aria sulla terra, la temperatura della superficie del mare, la temperatura dell’aria sopra il mare, i livelli del mare, il calore degli oceani, umidità e temperatura della troposfera) hanno mostrato variazioni in aumento sostanziali. Ciò, secondo gli studiosi, sarebbe la prova inequivocabile dell’influenza dei gas serra.
    meteogiornale

    meditate gente..meditate!

  45. Bernardo Mattiucci
    1 agosto 2010 alle 13:01

    Io a Bora71 chiedo solo una cosa: se sei veramente convinto di quello che scrivi, perche’ non mi dici, anche in privato se vuoi, come ti chiami e dove abiti?
    Tranquillo… non voglio farti niente… ma se dovessero verificarsi gli scenari che noi ipotizziamo, io personalmente verro’ a cercarti in capo al mondo per denudarti e farti morire dal freddo fino a quando non chiederai scusa al mondo per le stronzate alle quali credi e che stai tanto veementemente riportando senza sapere neanche di cosa parlano!
    E’ una cosa che ho promesso ad altre 2 persone seriamente convinte che il mondo continuera’ a riscaldarsi all’infinito…

  46. luca
    1 agosto 2010 alle 15:56

    bellissimo articolo

  47. ice2020
    1 agosto 2010 alle 18:11

    bora71 :

    NUOVA RAPPORTO SUL CLIMA DEL NOAA, l’uomo responsabile dei cambiamenti

    Sabato, 31 luglio 2010 ore 15:12

    Lo studio condotto dal NOAA contiene le informazioni non incluse nel rapporto dell’IPCC del 2007, recentemente soggetto a fortissimi attacchi da parte degli scettici sui cambiamenti climatici. 7 degli 11 indicatori climatici considerati (temperatura dell’aria sulla terra, la temperatura della superficie del mare, la temperatura dell’aria sopra il mare, i livelli del mare, il calore degli oceani, umidità e temperatura della troposfera) hanno mostrato variazioni in aumento sostanziali. Ciò, secondo gli studiosi, sarebbe la prova inequivocabile dell’influenza dei gas serra.
    meteogiornale

    meditate gente..meditate!

    Non mancar domani che i tuoi amici truffaldini e compagni di merende del Noaa saranno sputtanati una volta per tutte…😆

  48. Darkman79
    1 agosto 2010 alle 22:01

    ragazzi io ho un idea non so se è praticabile,anche sul nuovo blog, inserire un tasto con cui ogni utente puo’ bannare da se il nickname indesiderato cosi da non leggerlo più nelle varie discussioni, così pure se scrive se le legge da solo le sue considerazioni.

  49. 2 agosto 2010 alle 12:40

    Simon….

  50. 2 agosto 2010 alle 12:41

    ho lo stesso problema dell’altro giorno!!!

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: