Home > CONOSCENZE BASE SOLE > CONOSCENZA BASE DEL SOLE 4c) STRUTTURA INTERNA: IL TRASPORTO DI ENERGIA.

CONOSCENZA BASE DEL SOLE 4c) STRUTTURA INTERNA: IL TRASPORTO DI ENERGIA.

7 agosto 2010

Le reazioni responsabili per la produzione di energia della stella avvengono nel nucleo centrale che ha circa 140.000 mila chilometri di raggio, dove la temperatura ultrapassa i 15 milioni di gradi e la densitá arriva a valori dell´ordine dei 150.000Kg M3. In queste reazioni lo 0,7% della massa é trasformata in radiazioni gamma, fotoni con una ampiezza di onda cortissimo e pertanto molto energetiche e penetranti. Questa energia fugge a un ritmo imposto per l´opacitá della materia stellare. Nel “cuore” del Sole, un fotone non percorre piú di un centimetro prima di soffrire una interazione e, in media, un fotone soffre circa 1020 interazioni prima di arrivare alla superficie, il che dimora vari milioni di anni.

Nel Sole, le reazioni responsabili per la produzione di energia avvengono nel nucleo e il trasporto dell´energia avviene per radiazione (dal centro foni a circa 200 mila chilometri della superficie) e per convenzione (negli strati superiori).

Subito dopo vi é uno strato di 356 mila chilometri di spessore (involucro radiativo) dove i fotoni, che perdono gradativamente la loro energia nel loro cammino per arrivare alla superficie perché sono continuamente assorbiti e rimessi dagli atomi di gas, che a queste profonditá é trasparente. In questo caso si dice che il trasporto di energia é radiativo (o per radiazione) il che significa che i fotoni si portano dalle zone piú calde verso le zone con minore temperatura dove cedono parte della loro energia al gas.

L`energia che é liberata nell´interno del Sole é nella proporzione del 98% importata dai fotoni gamma e il resto dai neutrini. La radiazione visibile del Sole, che ci arriva dalla sua fotosfera, é costituita da fotoni emessi sotto forma di radiazioni gamma nel centro della stella, impiegano diversi milioni di anni per arrivare alla superficie, perdendo poco a poco la loro energia in ogni diffusione. In contropartita i neutrini attraversano il Sole senza difficoltá in appena 2 secondi.

Questo tipo di trasporto di energia risulta fino a circa 200.000 chilometri sotto la fotosfera, dove la temperatura scende a 2 milioni di gradi e la densitá a circa 140 kg m-3. In queste condizioni il gas diventa opaco; consequentemente assorbe i fotoni che arrivano dagli strati inferiori e si riscalda a spese della sua energia. Si genera intanto una instabilitá che porta il fluido come un tutto a spostarsi: “bolle” di gas caldo e piú leggero si alzano fino alla fotosfera (superficie), dove cedono la loro energia in forma di luce visibile, raffreddandosi prima di scendere nuovamente per le zone piú calde, ritornando ad assorbire energia dal gas circostante. Questa forma di trasporto si chiama convenzione e avviene in tutto questo strato chiamato involucro convettivo, che costituisce appena il 1,7% della massa della stella. L´effetto di questi spostamenti é quello di avere un flusso di energia dagli strati caldi verso quelli con temperature inferiori.

Simulazione della convenzione. La figura mostra le fluttuazioni della temperatura in uno strato di gas turbolento e instabile (metá superiore) in convenzione con uno strato di gas piú stabile (metá inferiore).

Si registra cosí nella superficie del Sole a livello di fotosfera una temperatura dell´ordine dei 5.800 K e meno di 10-9 kg m-2 di pressione.

SAND-RIO

Categorie:CONOSCENZE BASE SOLE Tag:
  1. ice2020
    7 agosto 2010 alle 09:48

    Ogg catania dà il massimo di sè! (62 SN)

    segnala anche una quinta regione con dei micro-moscerini che però appartiene alla stessa area magnetica della 1095:

  2. ice2020
    7 agosto 2010 alle 09:49

    Dopo la moltiplicazione delle macche, anche quella delle regioni!

    Avanti così!

  3. Pablito
    7 agosto 2010 alle 11:02

    Non se ne può più. Ma se loro vedono cinque regioni, dove sono le altre 12 macchie?

    Io ho provato a fare uno piccolo riassunto per non adetti ai lavori sulla fase attuale basandomi anche su quanto discusso qui, qui: http://www.salviamoci2012.eu/forum/news.asp?id=61

    Mi trovo perfettamente con te, Simon, per quanto riguarda la fase del ciclo 24.
    Sto cercando sulle mie foto le macchie viste a Catania, ma non si vedono anche con il telescopio più potente. Tra un po’ le metto in rete.

  4. ice2020
    7 agosto 2010 alle 12:29

    Pablito :

    Non se ne può più. Ma se loro vedono cinque regioni, dove sono le altre 12 macchie?

    Io ho provato a fare uno piccolo riassunto per non adetti ai lavori sulla fase attuale basandomi anche su quanto discusso qui, qui: http://www.salviamoci2012.eu/forum/news.asp?id=61

    Mi trovo perfettamente con te, Simon, per quanto riguarda la fase del ciclo 24.
    Sto cercando sulle mie foto le macchie viste a Catania, ma non si vedono anche con il telescopio più potente. Tra un po’ le metto in rete.

    Stanno seviziando questo minimo, ma io nn dò la colpa a catania, fanno il loro lavoro e sn sempre stati coerenti con i loro conteggi (che io nn condivido per carità), ma ce l’ho col sidc che se vuole continauare ad essere garante della continuità col passato, certi osservatori nn dovrebbero essere più nella loro rete di rilevazione!

    Simon

  5. 7 agosto 2010 alle 13:41

    ice2020 :

    Ogg catania dà il massimo di sè! (62 SN)

    http://www.ct.astro.it/sun/draw.jpg

    segnala anche una quinta regione con dei micro-moscerini che però appartiene alla stessa area magnetica della 1095:

    http://www.nso.edu/latest_images/gong_current_mag.jpg

    Lasciamoli contare come vogliono, l´unico conteggio valido con i dati del passato sono quelli di NIA con la prova fotografica dei telescopi di Paolo (Pablito).
    L´unico inconveniente nei loro conteggi gonfiati sono tutti i diagammi che vengono costruiti partendo dai dati “ufficiali” che rusentono di questa inflazione di sunspot. Il solar flux rimane a questo punto l´unico dato (forse) ancora non manipolabile e coerente con la realta dell´andamento solare.

  6. 7 agosto 2010 alle 13:54

    E il solar flux ieri alle 23,00 indicava un indice di 83,2 assolutamente non comparabile col numero di sunspot.
    Con un SF di 83,2 la conversione in sunspot é 26 SN, numero molto realistico e in linea con il NIA’SN

  7. 7 agosto 2010 alle 13:54

    tra l’altro la polarità delle macchie nel nord emisfero è molto confusa. cosa dite a riguardo?

  8. 7 agosto 2010 alle 14:17

    sleepyhollow88 :

    tra l’altro la polarità delle macchie nel nord emisfero è molto confusa. cosa dite a riguardo?

    Sono macchie complesse magneticamente che possono anche creare in alcuni casi dei dubbi sulla polaritá delle sunspot. Non ho idea se la complessita magnetica possa essere legata con l´avanzamento del ciclo. Ossia seavvicinandosi al Max solare le macchie assumono delle configurazioni di tipo E ed F.
    Sarebbe interessante fare una ricerca a tal riguardo ma occorrerebbe una infinitá di tempo e archivi di immagini che solo i centri astronomici hanno.
    http://www.specola.ch/?lan=it

  9. bora71
    7 agosto 2010 alle 14:54

    sand-rio :
    E il solar flux ieri alle 23,00 indicava un indice di 83,2 assolutamente non comparabile col numero di sunspot.
    Con un SF di 83,2 la conversione in sunspot é 26 SN, numero molto realistico e in linea con il NIA’SN

    secondo me taroccano il SF al ribasso…
    dovrebbe essere superiore…ahahahahah

  10. 7 agosto 2010 alle 15:09

    bora71 :

    sand-rio :
    E il solar flux ieri alle 23,00 indicava un indice di 83,2 assolutamente non comparabile col numero di sunspot.
    Con un SF di 83,2 la conversione in sunspot é 26 SN, numero molto realistico e in linea con il NIA’SN

    secondo me taroccano il SF al ribasso…
    dovrebbe essere superiore…ahahahahah

    La tua ignoranza sulla materia fa solo pena.

  11. fra
    7 agosto 2010 alle 15:14

    piccolo ot, mi connetto a nia con il cellulare (wordpress mobile ), da un paio di giorni non riesco ad accedere alle altre pagine, non é che mi potete incollare in un commento il link a meteo e vulcani e terremoti? grazie mille

  12. 7 agosto 2010 alle 15:16

    fra :

    piccolo ot, mi connetto a nia con il cellulare (wordpress mobile ), da un paio di giorni non riesco ad accedere alle altre pagine, non é che mi potete incollare in un commento il link a meteo e vulcani e terremoti? grazie mille

    https://daltonsminima.wordpress.com/vulcaniterremoti/
    https://daltonsminima.wordpress.com/meteo/

  13. fra
    7 agosto 2010 alle 15:58

    grazieeeeee!!!!

  14. 7 agosto 2010 alle 18:31

    sand-rio :

    bora71 :

    sand-rio :E il solar flux ieri alle 23,00 indicava un indice di 83,2 assolutamente non comparabile col numero di sunspot.Con un SF di 83,2 la conversione in sunspot é 26 SN, numero molto realistico e in linea con il NIA’SN

    secondo me taroccano il SF al ribasso…dovrebbe essere superiore…ahahahahah

    La tua ignoranza sulla materia fa solo pena.

    Formidabile…hahahahahahahh

  15. paolo 72
    7 agosto 2010 alle 19:10

    Giovanni Micalizzi :

    sand-rio :

    bora71 :

    sand-rio :E il solar flux ieri alle 23,00 indicava un indice di 83,2 assolutamente non comparabile col numero di sunspot.Con un SF di 83,2 la conversione in sunspot é 26 SN, numero molto realistico e in linea con il NIA’SN

    secondo me taroccano il SF al ribasso…dovrebbe essere superiore…ahahahahah

    La tua ignoranza sulla materia fa solo pena.

    Formidabile…hahahahahahahh

    Bora sei più unico che raro……….

  16. Alessio
    7 agosto 2010 alle 19:16

    fra visto che ti colleghi con cellurare ti posso chiedere se provi a collegarti al nuovo Nia http://daltonsminima.altervista.org come e se lo vedi così provvedo a sisterlo il prima possibile!! grazie!!

  17. giorgio
    7 agosto 2010 alle 19:25

    bora71 :

    sand-rio :
    E il solar flux ieri alle 23,00 indicava un indice di 83,2 assolutamente non comparabile col numero di sunspot.
    Con un SF di 83,2 la conversione in sunspot é 26 SN, numero molto realistico e in linea con il NIA’SN

    secondo me taroccano il SF al ribasso…
    dovrebbe essere superiore…ahahahahah

    L”unico taroccato di NIA Sei tu Bora.Quanto ti pagano per rompere i c…

  18. 7 agosto 2010 alle 19:57

    Non voglio fare il rompiscatole ma se nessuno raccogliesse le provocazioni dei troll potrebbe anche esistere la possibilità che smettano … ma se continuate a replicare ai disturbatori questi si sentiranno a appagati e continueranno di sicuro a punzecchiare e a provocare ancora… in questo modo i troll ingrassano!

  19. ice2020
    7 agosto 2010 alle 20:00

    Luci0 :

    Non voglio fare il rompiscatole ma se nessuno raccogliesse le provocazioni dei troll potrebbe anche esistere la possibilità che smettano … ma se continuate a replicare ai disturbatori questi si sentiranno a appagati e continueranno di sicuro a punzecchiare e a provocare ancora… in questo modo i troll ingrassano!

    Quoto!

    Lunedì ci sarà la presentazione del nuovo sito!

    Simon

  20. 7 agosto 2010 alle 20:05

    Secondo me il commento del provocatore andrebbe cancellato come tutte le repliche. Ogni tanto vedo che si sand-rio e ice2020 continuano a replicare, facendo così gli utenti del blog si sentono in dovere di intervenire e a dare man forte rendendo il troll felice e contento, sarebbe meglio cancellare il post trolleggiante senza commentare …

  21. 7 agosto 2010 alle 21:23

    Alessio :
    fra visto che ti colleghi con cellurare ti posso chiedere se provi a collegarti al nuovo Nia http://daltonsminima.altervista.org come e se lo vedi così provvedo a sisterlo il prima possibile!! grazie!!

    Io con l’iPhone la nuova versione di NIA su Altervista la vedo benissimo, addirittura meglio che con WordPress dove le pagine sono troppo larghe e lateralmente escono di un pò dallo schermo.

  22. fabiov
    7 agosto 2010 alle 22:02

    ragazzi OT gustiamoci le T in artico che sono scese sotto la soglia di congelamento…

    http://ocean.dmi.dk/arctic/meant80n.uk.php

    purtoppo tale situaione non sembra voglia perdurare, a causa dell’indice AO previsto in picchiata..

  23. sbergonz
    7 agosto 2010 alle 22:14

    Secondo me siamo nel max dell’emisfero nord.

  24. Andreabont
    7 agosto 2010 alle 22:29

    Era da un pò che non guardavo il continuum, quella macchia sulla sx nell’emisfero nord è davvero molto vicino all’equatore.

    Non è normale per un “inizio ciclo”.

    Il sole non ha ancora finito di sorprenderci😄 Ora si balla🙂

  25. ice2020
    7 agosto 2010 alle 22:53

    C’è stata un flare di classe M 1 dalla 1093 che ha fatto schizzare il solar flux a 93, quindi eguagliato il record di febbraio!

  26. 7 agosto 2010 alle 23:17

    Andreabont :

    Era da un pò che non guardavo il continuum, quella macchia sulla sx nell’emisfero nord è davvero molto vicino all’equatore.

    Non è normale per un “inizio ciclo”.

    Il sole non ha ancora finito di sorprenderci😄 Ora si balla :-)

    ice2020 :

    C’è stata un flare di classe M 1 dalla 1093 che ha fatto schizzare il solar flux a 93, quindi eguagliato il record di febbraio!

  27. ice2020
    8 agosto 2010 alle 00:29

    sand-rio :

    Andreabont :

    Era da un pò che non guardavo il continuum, quella macchia sulla sx nell’emisfero nord è davvero molto vicino all’equatore.

    Non è normale per un “inizio ciclo”.

    Il sole non ha ancora finito di sorprenderci😄 Ora si balla :-)

    http://www.solar.ifa.hawaii.edu/ARMaps/Today/latest.png

    ice2020 :

    C’è stata un flare di classe M 1 dalla 1093 che ha fatto schizzare il solar flux a 93, quindi eguagliato il record di febbraio!

    http://www.n3kl.org/sun/images/noaa_xrays_half.gif

    IL SOLAR FLUX ERA IN NUOVA DECADENZA, NN è POSSIBILE CHE SI PASSI DA 82 IA 93 IN 2ORE, anche perchè le regioni sn addirittura dimnuite di grandezza alcune e sparite le altre…quindi dev’essere stata quel flare classe M!

    Se così fosse, come è salito velocemente, altrettanto velocemente dovrebbe scendere.

    Simon

  28. fra
    8 agosto 2010 alle 01:09

    @Alessio, ovviamente con la versione mobile non posso quotare, comunque ti posso dire che è perfetta, non spariscono nemmeno i commenti quando superano un certo numero. una cosa, ma i link alle varie pagine non sono attivi giusto?

  29. fra
    8 agosto 2010 alle 01:16

    scusa ho detto una scemenza, non avevo segnale e era rimasta la pagina bianca.
    ^_^

  30. Alessio
    8 agosto 2010 alle 01:37

    Stefano Riccio :

    Alessio :
    fra visto che ti colleghi con cellurare ti posso chiedere se provi a collegarti al nuovo Nia http://daltonsminima.altervista.org come e se lo vedi così provvedo a sisterlo il prima possibile!! grazie!!

    Io con l’iPhone la nuova versione di NIA su Altervista la vedo benissimo, addirittura meglio che con WordPress dove le pagine sono troppo larghe e lateralmente escono di un pò dallo schermo.

    fra :
    @Alessio, ovviamente con la versione mobile non posso quotare, comunque ti posso dire che è perfetta, non spariscono nemmeno i commenti quando superano un certo numero. una cosa, ma i link alle varie pagine non sono attivi giusto?

    Benone grazie mille!!

  31. 8 agosto 2010 alle 02:19

    ice2020 :

    sand-rio :

    Andreabont :
    Era da un pò che non guardavo il continuum, quella macchia sulla sx nell’emisfero nord è davvero molto vicino all’equatore.
    Non è normale per un “inizio ciclo”.
    Il sole non ha ancora finito di sorprenderci😄 Ora si balla

    http://www.solar.ifa.hawaii.edu/ARMaps/Today/latest.png

    ice2020 :
    C’è stata un flare di classe M 1 dalla 1093 che ha fatto schizzare il solar flux a 93, quindi eguagliato il record di febbraio!

    http://www.n3kl.org/sun/images/noaa_xrays_half.gif

    IL SOLAR FLUX ERA IN NUOVA DECADENZA, NN è POSSIBILE CHE SI PASSI DA 82 IA 93 IN 2ORE, anche perchè le regioni sn addirittura dimnuite di grandezza alcune e sparite le altre…quindi dev’essere stata quel flare classe M!
    Se così fosse, come è salito velocemente, altrettanto velocemente dovrebbe scendere.
    Simon

    Mi sa che nella misurazione delle 20 UTC c’è stato un’errore perchè alle 22 UTC il flux è tornato a 82, speriamo solo che nn facciano la furbata di contare il valore sbagliato per alzare la media.

  32. ice2020
    8 agosto 2010 alle 11:21

    Non credo ad un errore, ma credo che sia stata la flare di classe m…infatti alle 23 già era a 84 un’altra volta come da me anticipato…

  33. Pablito
    8 agosto 2010 alle 11:45

    Alcuni immagini delle macchie presenti oggi sul Sole con il telescopio a maggiore risoluzione con filtro per luce bianca (non H-alfa!). Non altro visibile, né contabile.

    1092: http://www.palazzosomeda.it/Osservatorio/Sole/Celestron20100808_0848_1092.jpg
    1093-1095: http://www.palazzosomeda.it/Osservatorio/Sole/Celestron20100808_0848_1093-1095.jpg

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: