Meteo

Inauguro anche questa nuova pagina di NIA per parlare più specificamente della meteorologia in Italia ed in tutto il mondo…

Allegate pure le immagini dei principali modelli , sbizzarritevi in previsioni più o meno lunghe, ed ovviamente sarà più che gradito anche il nowcasting!

Infine allego un ottimo link con tutti i principali indici teleconnettivi:

http://www.meteoarcobaleno.com/index.php?option=com_content&view=article&id=227:indici-climatici&catid=3:climatologia&Itemid=3

Simon

  1. ice2020
    16 giugno 2010 alle 12:12
  2. ice2020
    16 giugno 2010 alle 12:17

    Ma la 552 era mai arrivata così in baso nella terza decade dui giugno???!!!???


    😯

  3. 16 giugno 2010 alle 14:21

    Simon è rarissimo ma nn so nell’archivio se c’è una carta cosi come questa….E’ folle la 552 cosi in basso…si rischiano record di freddo!

  4. 16 giugno 2010 alle 14:25

    Così in basso mai in tutto l’archivio di reanalisi nella seconda metà di giugno.

  5. ice2020
    16 giugno 2010 alle 14:49

    Si, è vero, se venissero confermate, mai accaduto prima:

    Guardate gli spaghi: (pesaro-rimini)

  6. Andrea b
    16 giugno 2010 alle 15:28

    niente in confronto con Cesena🙂
    e dire che cambia credo solo un grado di longitudine

  7. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 16:15

    mah, la pagina meteo non so cosa possa servire a NIA.
    secondo me è inutile

  8. 16 giugno 2010 alle 16:39

    Con questa situazione prospettata da GFS 06z di ingresso dell’aria fredda dal Rodano qui a Firenze siamo messi ancora meglio, guardate gli spaghi, il 20 si sfiorano gli 0° a 850 hPa.

    Poi con quel picco precipitativo, durante un forte temporale l’aria fredda potrebbe scendere al suolo e infrangere i record storici di giugno, quello dal 51 a oggi a Firenze è di +5° e durante un violento temporale potrebbe ballare.

  9. 16 giugno 2010 alle 18:13

    Fabio-Nintendo :mah, la pagina meteo non so cosa possa servire a NIA.secondo me è inutile

    Sarà bello parlar di meteo anche con voi…fidati😉

  10. 16 giugno 2010 alle 19:05

    Ecco esauditi tutti i vostri dubbi, se la 552 dam entra sarà record dato che potrebbe sfociare nel medio Tirreno ecco ho fatto un articolo a riguardo e sn partito dal 1948 ad oggi e ho controllato giorno per giorno tutte le terze decadi dei mesi di Giugno fino al 2009 quindi in 62 anni sarebbe la prima volta questa…

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=6063

  11. 16 giugno 2010 alle 19:15

    Giovanni Micalizzi :

    Ecco esauditi tutti i vostri dubbi, se la 552 dam entra sarà record dato che potrebbe sfociare nel medio Tirreno ecco ho fatto un articolo a riguardo e sn partito dal 1948 ad oggi e ho controllato giorno per giorno tutte le terze decadi dei mesi di Giugno fino al 2009 quindi in 62 anni sarebbe la prima volta questa…

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=6063

    Guarda il 28/6/1958, entrò e pure abbondantemente sul nord est.

  12. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 19:24

    Giugno 95, quella si che fu un botta colossale

  13. ice2020
    16 giugno 2010 alle 19:32

    Fabio-Nintendo :

    Giugno 95, quella si che fu un botta colossale

    in qale periodo di giugno precisamente?

    e cmq hai visto anche le ukmo?
    http://www.meteociel.fr/ukmo/run/UW96-21.GIF?16-19

  14. 16 giugno 2010 alle 19:32

    Si ma la 552 dam non entrò franca e in fondo di come è vista oggi..Nel 1995 nn c’è paragone con quello che si potrebbe prospettare il 21 Giugno 2010…Ho controllato tutte le carte dal 1948 ad oggi e nn regge nessun paragone per quanto riguarda la terza decade del mese😉

  15. ice2020
    16 giugno 2010 alle 19:36

    Si ma infatti, questa era la situazione a 500 hpa:

    Bella botta anche quella volta, ma questa sembra anche superiore, anche perchè accdrà 7-8 giorni più tardi rispetto al 95(12-13 giugno) (stiamo cmq ragionando su carte che nn si sn ancora realizzate)

  16. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 19:39

    ice2020 :

    Fabio-Nintendo :

    Giugno 95, quella si che fu un botta colossale

    in qale periodo di giugno precisamente?

    e cmq hai visto anche le ukmo?
    http://www.meteociel.fr/ukmo/run/UW96-21.GIF?16-19

    ahia Simon, qui mi cadi in basso.
    fu un”irruzione che fece storia, io non me la ricordo, ma i miei genitori si e fu qualcosa di spaventoso, si accesero in quasi tutta italia i riscaldamenti e la stagione balneare si interruppe per un bel po’ di tempo, almeno qua da noi.
    uno dei mesi di Giugno più piovosi di sempre.




  17. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 19:42

    attenti poi ai colori dei GPT di Meteociel, nel tempo sono cambiati

  18. Fabio-Nintendo
  19. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 20:00

    a Fano ( Pesaro mancano i dati ) in quell’irruzione si toccarono tali valori:
    +12.5/+16.0
    +11.6+/18.9

  20. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 20:24

    Questi altri dati degli estremi raggiunti nell’ondata di freddo del 1995

    Viterbo: +11.8/+22.5 _ +14.8/+23.3
    Perugia: +10.4/+19.0 _ +9.8/+17.0 _ +10.0/+20.0
    Terni: +11.1/+21.1
    Roma: +14.3/+23.8
    Rimini: +11.5/+15.0
    San Marino: +7.8/+11.0

    Cesenatico: +11.2/+13.3

    Ravenna: +11.9/+15.1
    Bologna Centro: +9.8/+14.0 _ +10.4/+11.0
    Ferrara: +12.4/+13.4
    Modena: +10.0/+14.2
    Parma: +11.7/+14.6
    Udine: +12.0/+16.0
    Belluno: +11.0/+17.0
    Mestre +12.0/+17.0
    Verona: +11.2/+18.3 _ +12.5/+14.5
    Rovigo: +10.0/+15.0

    questi sono solo alcuni

  21. 16 giugno 2010 alle 20:34

    E meno male che per fabio (Nintendo) la pagina era inutile!!! L´Ha subito intasata alla grande!🙂🙂🙂

  22. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 21:02

    Foggia: +12.8/+25.0
    Bergamo: +11.8/+17.0
    Bologna AM: +10.9/+14.0
    Bolzano: +14.0/+16.5
    Brescia: +12.0/+17.0
    Cervia: +10.0/+13.0
    Ferrara AM: +12.0/+14.0
    Dobbiaco: +4.8+/7.2
    Firenze: +11.1/+17.7
    Milano Malpensa: +6.6/+20.0
    Novara: +8.0/+20.0
    Piacenza: +11.0/+17.0
    Pisa: +10.8/+19.0
    Ravenna-Punta Marina: +11.6/+13.0
    Rimini AM: +11.0/+15.0
    Roma Fiumicino: +11.1/+22.4
    Torino: +7.2/+19.0
    Treviso: +12.0/+14.4
    Venezia: +11.9/+15.0

    X Sand, quando si parla di storia della Meteo non mi piace essere contraddetto😀😉

  23. ice2020
    16 giugno 2010 alle 21:21

    Miki 03 te che sei più informato di me, sai risondere a Fabio?

    come temp quella del 95 effettivamente fa paura, ma sull’mtg ho sentito dire a gente che ne sa che una 552 nella terza decade di giugno nn è mai arrivata così in basso!

  24. 16 giugno 2010 alle 21:26

    Si, la 552dam non è mai scesa tanto nella seconda metà di giugno.
    Qui a rimini ecco la giornata più fredda del giu 1995
    24/6/1995: +11°C/+15°C
    Precipitazioni:
    23/6/1995: 50mm
    24/6/1995: 90mm

  25. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 21:28

    Simon, come ho già scritto a Miki da un’altra parte, in estate fa la differenza la pressione al suolo e le Temperature in Quota.
    in inverno contano i GPT e le temperature al suolo.
    sono uno l’opposto dell’altro

  26. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 21:30

    considerate che battere il 1995 significa battere i record delle massime più fredde e ne dubito sia possibile.

  27. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 21:34

    e poi state parlando di qualcosa che va oltre le 100h di previsione, la 552 potrebbe tranquillamente non entrare come poi ECMWF mostra.

  28. paolo
    16 giugno 2010 alle 21:42

    sono alluvionato e chiuso in casa da stamattina per via delle strade allagate…è normale una precipitazione di 180 mm in 4 ore?
    saluti da cremona

  29. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 21:43

    Alcuni Radiosondaggi del 1995

    Milano:

    Data e ora ZT 850hPa 700hPa 500hPa
    (UTC) H(m) H(m) T(°C) H(m) T(°C) H(m) T(°C)
    23/06/95 h18 2117 1436 4.0 2989 -4.9 5550 -21.1

    Udine:

    Data e ora ZT 850hPa 700hPa 500hPa
    (UTC) H(m) H(m) T(°C) H(m) T(°C) H(m) T(°C)
    24/06/95 h00 2067 1437 4.8 2989 -5.5 5580 -16.7

    San Pietro Capofiume:

    Data e ora ZT 850hPa 700hPa 500hPa
    (UTC) H(m) H(m) T(°C) H(m) T(°C) H(m) T(°C)
    24/06/95 h00 1977 1415 3.0 2967 -4.1 5550 -18.1

    Una +3.0°C in piena PP

  30. ice2020
    16 giugno 2010 alle 22:30

    paolo :

    sono alluvionato e chiuso in casa da stamattina per via delle strade allagate…è normale una precipitazione di 180 mm in 4 ore?
    saluti da cremona

    No, fenomeni di tal genere nn sn mai normali!

  31. 16 giugno 2010 alle 22:36

    Il 1995 forse nn sarà battuto come massime ma come minime questa botta forse nn scherzerà e qualche record forse potrebbe esser ritoccato,vedremo…Comunque ragazzi nella mia ricerca ho sfogliato tutti i Giugno nelle terze decadi la 552 dam dal 1948 al 2009 nn è mai arrivata cosi in basso (AMMESSO CHE ENTRI)😉

  32. 16 giugno 2010 alle 22:37

    ice2020 :

    paolo :
    sono alluvionato e chiuso in casa da stamattina per via delle strade allagate…è normale una precipitazione di 180 mm in 4 ore?saluti da cremona

    No, fenomeni di tal genere nn sn mai normali!

    Non sono normali e te lo dice uno che qui ha avuto la catastrofe e ben 37 morti vicino casa mia per circa 300 mm in 5 ore….Da Messina jonica😦

  33. Fabio-Nintendo
    16 giugno 2010 alle 22:49

    paolo :

    sono alluvionato e chiuso in casa da stamattina per via delle strade allagate…è normale una precipitazione di 180 mm in 4 ore?
    saluti da cremona

    a parer mio bisognerebbe conoscere bene il posto prima di dire se è normale, non ipotizzo la sua eccezionalità, ma suppongo anch’io che sia un fenomeno non rientrabile nella Normalità.

  34. andrew
    16 giugno 2010 alle 22:59

    http://blog.libero.it/wpsmeteo/8951096.html

    Le prime ammissioni del Noaa

  35. Andrea b
    17 giugno 2010 alle 07:07

    Qui l’originale all’articolo datato 15-06-2010

    http://www.sciencedaily.com/releases/2010/06/100611093710.htm

    l’originale dice

    Un clima più caldo Artico sta influenzando la pressione dell’aria al Polo Nord e degli assetti del vento sul nostro pianeta. Possiamo aspettarci freddi e nevosi inverni più in Europa, Asia orientale e orientale del Nord America.

    La perdita di ghiaccio marino provoca grandi cambiamenti climatici

    Quindi solita menata se fa più freddo è perchè i ghiacci si sciolgono. Scritto in pura fede AGW.

  36. Andrea b
    17 giugno 2010 alle 07:11

    fa pure eco terrorismo con affermazioni molto pesanti ti rimando la traduzione

    “Il freddo e nevoso inverno sarà la regola, piuttosto che l’eccezione”, spiega James Overland del NOAA / Pacific Marine Environmental Laboratory negli Stati Uniti. Dr Overland è l’Anno polare internazionale Oslo Science Conference (IPY-OSC) di presiedere una sessione sul feedback clima polare, l’amplificazione e teleconnessioni, compresi gli impatti sulla medie latitudini.
    La perdita di ghiaccio marino provoca grandi cambiamenti climatici
    Continua rapida perdita di ghiaccio marino sarà un driver importante di grandi cambiamenti nel sistema climatico mondiale negli anni a venire.
    “Mentre l’impatto emergente di gas a effetto serra è un fattore importante nella variazione Artico, ciò che non è stato pienamente riconosciuto fino ad ora è che una combinazione di un periodo di caldo insolito a causa della variabilità naturale, la perdita di riflettività mare di ghiaccio, accumulo di calore oceano e la modifica di vento modelli di lavoro insieme ha interrotto la memoria e la stabilità del sistema clima artico, con conseguente perdita di ghiaccio più grande di modelli climatici precedenti previsioni “, spiega Overland.
    “L’inverno freddo e nevoso eccezionale del 2009-2010 in Europa, Asia orientale e orientale del Nord America è collegato a processi fisici unico nella regione artica,” dice.
    cambiamento irreversibile
    L’Artico si sta riscaldando due volte più veloce rispetto al resto del pianeta. Questo è noto come amplificazione Artico – un fenomeno molto discusso al IPY-OSC, dove sono radunati 2.400 scienziati polari per discutere l’enorme quantità di ricerche e nuove scoperte che sono il risultato diretto dell’Anno Polare Internazionale.
    I cambiamenti stanno avvenendo molto più rapidamente della comunità scientifica previsto. Data la recente riduzione della superficie del ghiaccio marino pluriennale e ridotto spessore del ghiaccio, è improbabile che l’Artico possa tornare alla sua condizione precedente.
    “I cambiamenti sono irreversibili”, spiega Overland.
    Un punto di riferimento evento
    “L’IPY Oslo Science Conference è un evento pietra miliare nella nostra comprensione del clima artico”, spiega Overland, che presiede una delle sessioni sul clima alla conferenza. Più di 80 lavori scientifici sono stati presentati discutendo amplificazione Artico e le sue conseguenze.

  37. ice2020
    17 giugno 2010 alle 12:46

    Quello studio andrea, può anche essere giusto invece…anche io sostengo che i ghiacci artici potrebbero anche sciogliersi e portarci ad paradossalmente ad un cambio climatico…

    Cmq intanto qui ripiove anche oggi…

  38. Andrea B
    17 giugno 2010 alle 12:54

    il problema è la premessa cioè il problema è la causa che porta allo scioglimento del ghiaccio nelle dichiarazioni si da la colpa ai gas serra.
    “Mentre l’impatto emergente di gas a effetto serra è un fattore importante nella variazione Artico……….. “, spiega Overland.
    Quando probabilmente sono le condizioni del sole a modificare i principali indici teleconnettivi e Barici che favoriscono lo scioglimento dei ghiacci.🙂

  39. ice2020
    17 giugno 2010 alle 12:58

    beh, su quello siamo d’accordo Andrea…la c02 nn centra un emerito azzo…

  40. Fabio-Nintendo
    17 giugno 2010 alle 13:21

    bah, più il polo è freddo più sono freddi gli inverni, è una delle cose basilari della meteo.
    affermare il contrario significa che ormai al NOAA non sanno più che pesci pigliare.

    e soprattutto con questo giustificano i dati falsificati sull’estensione dell’artico.

  41. 17 giugno 2010 alle 13:23

    Quello che i giornali non raccontano:
    Coppa del mondo in Africa del Sud con temperature sottozero che non si registravano da 50 anni.
    http://betoorcy.blogspot.com/

  42. ice2020
    17 giugno 2010 alle 19:36

    Grande grandinata a cattolica alle ore 17!

  43. apuano70
    17 giugno 2010 alle 19:41

    Andrea b :fa pure eco terrorismo con affermazioni molto pesanti ti rimando la traduzione
    “Il freddo e nevoso inverno sarà la regola, piuttosto che l’eccezione”, spiega James Overland del NOAA / Pacific Marine Environmental Laboratory negli Stati Uniti. Dr Overland è l’Anno polare internazionale Oslo Science Conference (IPY-OSC) di presiedere una sessione sul feedback clima polare, l’amplificazione e teleconnessioni, compresi gli impatti sulla medie latitudini.La perdita di ghiaccio marino provoca grandi cambiamenti climaticiContinua rapida perdita di ghiaccio marino sarà un driver importante di grandi cambiamenti nel sistema climatico mondiale negli anni a venire.“Mentre l’impatto emergente di gas a effetto serra è un fattore importante nella variazione Artico, ciò che non è stato pienamente riconosciuto fino ad ora è che una combinazione di un periodo di caldo insolito a causa della variabilità naturale, la perdita di riflettività mare di ghiaccio, accumulo di calore oceano e la modifica di vento modelli di lavoro insieme ha interrotto la memoria e la stabilità del sistema clima artico, con conseguente perdita di ghiaccio più grande di modelli climatici precedenti previsioni “, spiega Overland.“L’inverno freddo e nevoso eccezionale del 2009-2010 in Europa, Asia orientale e orientale del Nord America è collegato a processi fisici unico nella regione artica,” dice.cambiamento irreversibileL’Artico si sta riscaldando due volte più veloce rispetto al resto del pianeta. Questo è noto come amplificazione Artico – un fenomeno molto discusso al IPY-OSC, dove sono radunati 2.400 scienziati polari per discutere l’enorme quantità di ricerche e nuove scoperte che sono il risultato diretto dell’Anno Polare Internazionale.I cambiamenti stanno avvenendo molto più rapidamente della comunità scientifica previsto. Data la recente riduzione della superficie del ghiaccio marino pluriennale e ridotto spessore del ghiaccio, è improbabile che l’Artico possa tornare alla sua condizione precedente.“I cambiamenti sono irreversibili”, spiega Overland.Un punto di riferimento evento“L’IPY Oslo Science Conference è un evento pietra miliare nella nostra comprensione del clima artico”, spiega Overland, che presiede una delle sessioni sul clima alla conferenza. Più di 80 lavori scientifici sono stati presentati discutendo amplificazione Artico e le sue conseguenze.

    Ma su quali basi riescono ad affermare che i cambiamenti in atto stanno producendo risultati “irreversibili”? Ma un bel promemoria che la terra è soggetta a periodi glaciali e periodi interglaciali sarà il caso di farglielo avere a costoro?
    Non ho parole!
    Bruno

  44. Michele
    17 giugno 2010 alle 22:17

    sand-rio :
    Quello che i giornali non raccontano:
    Coppa del mondo in Africa del Sud con temperature sottozero che non si registravano da 50 anni.
    http://betoorcy.blogspot.com/

    Senti questa …
    http://nadotti.blogautore.repubblica.it/2010/06/16/pinguini-morti-di-freddo/

    “Sembra un paradosso, perché i pinguini li immaginiamo in mezzo ai ghiacci. Invece i pinguini sudafricani (Spheniscus demersus) vivono in un clima simile a quello mediterraneo, con inverni in cui le temperature sono miti. Nei giorni scorsi, lo abbiamo appreso tutti grazie ai Mondiali, in Sudafrica le temperature sono scese sotto la media stagionale, così almeno 500 pulcini delle colonie della baia di Algoa, vicino a Pretoria, sono morti a causa del freddo e della pioggia.”

  45. Michele
    17 giugno 2010 alle 22:19

    E’ ancora giro..giro tondo !!

  46. 17 giugno 2010 alle 22:39

    ice2020 :
    Grande grandinata a cattolica alle ore 17!

    A Firenze oggi è venuto giù il mondo, si è cominciato alle 11:45 con un tornado che ha attraversato mezza città dal Galluzzo fino a Fiesole, poi alle 12:30 nubifragio di mezz’ora con pazzesco rain rate di 479mm/h, poi alle 13 grandine grossa come noci che in pochi minuti ha imbiancato tutto come fosse nevicato e poi di nuovo temporale che fra alti e bassi è prosegiuto per tutto il pomeriggio.
    Bilancio totale: centinaia di alberi e cornicioni abbattuti, motorini e biciclette ribaltati, migliaia di finestre fracassate dalla grandine sparata dallle raffiche di veno fino a 100Km/h e infine città completamente allagata e traffico in tilt.
    Pare un bollettino di guerra.

  47. Michele
    17 giugno 2010 alle 22:56

    Stefano Riccio :

    ice2020 :
    Grande grandinata a cattolica alle ore 17!

    A Firenze oggi è venuto giù il mondo, si è cominciato alle 11:45 con un tornado che ha attraversato mezza città dal Galluzzo fino a Fiesole, poi alle 12:30 nubifragio di mezz’ora con pazzesco rain rate di 479mm/h, poi alle 13 grandine grossa come noci che in pochi minuti ha imbiancato tutto come fosse nevicato e poi di nuovo temporale che fra alti e bassi è prosegiuto per tutto il pomeriggio.
    Bilancio totale: centinaia di alberi e cornicioni abbattuti, motorini e biciclette ribaltati, migliaia di finestre fracassate dalla grandine sparata dallle raffiche di veno fino a 100Km/h e infine città completamente allagata e traffico in tilt.
    Pare un bollettino di guerra.

    Andatevi a leggere “quotidianamente” le news su Meteoweb…è una vera e propria guerra !!!
    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_layout=news&_cgifunction=search

  48. lena86
    17 giugno 2010 alle 22:58

    Stefano Riccio :

    ice2020 :Grande grandinata a cattolica alle ore 17!

    A Firenze oggi è venuto giù il mondo, si è cominciato alle 11:45 con un tornado che ha attraversato mezza città dal Galluzzo fino a Fiesole, poi alle 12:30 nubifragio di mezz’ora con pazzesco rain rate di 479mm/h, poi alle 13 grandine grossa come noci che in pochi minuti ha imbiancato tutto come fosse nevicato e poi di nuovo temporale che fra alti e bassi è prosegiuto per tutto il pomeriggio.Bilancio totale: centinaia di alberi e cornicioni abbattuti, motorini e biciclette ribaltati, migliaia di finestre fracassate dalla grandine sparata dallle raffiche di veno fino a 100Km/h e infine città completamente allagata e traffico in tilt.Pare un bollettino di guerra.

    😯

  49. 18 giugno 2010 alle 01:01

    Michele :

    Stefano Riccio :

    ice2020 :
    Grande grandinata a cattolica alle ore 17!

    A Firenze oggi è venuto giù il mondo, si è cominciato alle 11:45 con un tornado che ha attraversato mezza città dal Galluzzo fino a Fiesole, poi alle 12:30 nubifragio di mezz’ora con pazzesco rain rate di 479mm/h, poi alle 13 grandine grossa come noci che in pochi minuti ha imbiancato tutto come fosse nevicato e poi di nuovo temporale che fra alti e bassi è prosegiuto per tutto il pomeriggio.
    Bilancio totale: centinaia di alberi e cornicioni abbattuti, motorini e biciclette ribaltati, migliaia di finestre fracassate dalla grandine sparata dallle raffiche di veno fino a 100Km/h e infine città completamente allagata e traffico in tilt.
    Pare un bollettino di guerra.

    Andatevi a leggere “quotidianamente” le news su Meteoweb…è una vera e propria guerra !!!
    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_layout=news&_cgifunction=search

    Io le leggo sempre le news di Meteoweb, quel sito è veramente fantastico.

  50. Fabio-Nintendo
    18 giugno 2010 alle 01:18

    nei prossimi giorni preparo l’articolo sul Giugno 1982, se qualcuno è curioso si informi pure, tutt’ora penso che qualcosa del genere sia fuori dalla portata del GW.
    devo poi anche fare alcuni controlli, è possibile che il record Italiano non appartenga a Catananuova ( agosto 1999 ) ma ad una stazione Calabrese proprio nel Giugno 1982 con +48.6°C

  51. 18 giugno 2010 alle 01:51

    Stefano Riccio :

    Michele :

    Stefano Riccio :

    ice2020 :
    Grande grandinata a cattolica alle ore 17!

    A Firenze oggi è venuto giù il mondo, si è cominciato alle 11:45 con un tornado che ha attraversato mezza città dal Galluzzo fino a Fiesole, poi alle 12:30 nubifragio di mezz’ora con pazzesco rain rate di 479mm/h, poi alle 13 grandine grossa come noci che in pochi minuti ha imbiancato tutto come fosse nevicato e poi di nuovo temporale che fra alti e bassi è prosegiuto per tutto il pomeriggio.
    Bilancio totale: centinaia di alberi e cornicioni abbattuti, motorini e biciclette ribaltati, migliaia di finestre fracassate dalla grandine sparata dallle raffiche di veno fino a 100Km/h e infine città completamente allagata e traffico in tilt.
    Pare un bollettino di guerra.

    Andatevi a leggere “quotidianamente” le news su Meteoweb…è una vera e propria guerra !!!
    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_layout=news&_cgifunction=search

    Io le leggo sempre le news di Meteoweb, quel sito è veramente fantastico.

    Concordo con voi, tra i vari siti meteo italiani credo che meteoweb, del nostro amico Giovanni Micalizzi, sia il migliore.

  52. 18 giugno 2010 alle 10:49

    Stefano Riccio :

    Michele :

    Stefano Riccio :

    ice2020 :Grande grandinata a cattolica alle ore 17!

    A Firenze oggi è venuto giù il mondo, si è cominciato alle 11:45 con un tornado che ha attraversato mezza città dal Galluzzo fino a Fiesole, poi alle 12:30 nubifragio di mezz’ora con pazzesco rain rate di 479mm/h, poi alle 13 grandine grossa come noci che in pochi minuti ha imbiancato tutto come fosse nevicato e poi di nuovo temporale che fra alti e bassi è prosegiuto per tutto il pomeriggio.Bilancio totale: centinaia di alberi e cornicioni abbattuti, motorini e biciclette ribaltati, migliaia di finestre fracassate dalla grandine sparata dallle raffiche di veno fino a 100Km/h e infine città completamente allagata e traffico in tilt.Pare un bollettino di guerra.

    Andatevi a leggere “quotidianamente” le news su Meteoweb…è una vera e propria guerra !!!http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_layout=news&_cgifunction=search

    Io le leggo sempre le news di Meteoweb, quel sito è veramente fantastico.

    Ti ringrazio per i complimenti che ci fate e con le enormi frequenze che ogni giorno ci stanno facendo crescere in modo pazzesco ormai è 5 anni che siamo nel panorama italiano e posso dire che stiamo entrando nei grandi siti di meteorologia italiana!;)

  53. 18 giugno 2010 alle 11:30

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=6094

    Buona lettura e….copriamoci perchè sarà tutto tranne che Estate, specie di sera e al primo mattino ed in presenza di fenomeni e ventilazione che con l’effetto wind-chill comporterà un’acuta fase fresca per il periodo che ci farà dimenticare di essere nel bel mezzo della bella Stagione…

  54. ice2020
    18 giugno 2010 alle 14:01

    Mi associo ai complimenti a Giovanni Micalizzi!

    Ho aggiunto meteoweb ai preferiti di NIA, chiedo ufficialmente a Michele di fare altrettanto pubblicità sul suo sito che ormai grazie a NIA è divenuto punto di riferimento per molti utenti della rete!

    Simon

  55. Fabio-Nintendo
    18 giugno 2010 alle 14:23

    ice2020 :

    Mi associo ai complimenti a Giovanni Micalizzi!

    Ho aggiunto meteoweb ai preferiti di NIA, chiedo ufficialmente a Michele di fare altrettanto pubblicità sul suo sito che ormai grazie a NIA è divenuto punto di riferimento per molti utenti della rete!

    Simon

    guarda che meteoweb è sempre stato nel blogroll di NIA😀

  56. 18 giugno 2010 alle 14:53

    Beh ragazzi la cosa è reciproca anche da parte mia perchè ritengo che NIA sia il top per poter apprendere cose bellissime sul Sole che io prima che conoscessi voi, non sapevo…Quindi ho trovato ciò che cercavo e i miei complimenti per tutto quello che c’è in questo splendito blog!😉

  57. 18 giugno 2010 alle 21:13

    guardate come è già evidente la colata artica sull’europa da satellite
    [URL=http://img709.imageshack.us/i/satellite18062010.gif/][IMG]http://img709.imageshack.us/img709/7017/satellite18062010.gif[/IMG][/URL]

    Uploaded with [URL=http://imageshack.us]ImageShack.us[/URL]

    P.S.: spero che l’immagine si veda perchè ancora nn ho cpito bene come metterle.

  58. 19 giugno 2010 alle 00:48

    Non si vede😦

  59. 19 giugno 2010 alle 01:17

    ora?

    Uploaded with ImageShack.us

  60. 19 giugno 2010 alle 01:28

    Uploaded with ImageShack.us

  61. 19 giugno 2010 alle 01:29

    sand-rio mi devi spiegare come fai?
    che le ho provate tutte ma nn si vede mai.

  62. 19 giugno 2010 alle 02:40

    Di ritorno da un convegno con Mario Giuliacci…..
    Battuta sua durante un discorso riguardo la copertura globale di stazioni:
    “Sappiamo bene come si comportano quelli del”IPCC. Prendono i dati e dicono, bene queste stazioni segnano un aumento delle temperature… ma un attimo….. questa segna un calo! Eliminiamola. Ecco che il numero delle stazioni nelle zone meno abitate è sceso notevolmente negli ultimi anni”

    Un suo parere sui prossimi anni:
    “Io penso che il GW sia causa solo in parte delle attività umane. Non più del 30%. I prossimi anni con la bassa attività solare che periste e il passaggio in negativo della PDO vedranno un calo delle temperature della terra.”

  63. 19 giugno 2010 alle 08:44

    Che è successo a sat 24 infrarossi?Non funziona più…
    A me interessa infrarossi per la sera e notte ma è ormai bloccato a ieri mattina…Come mai?
    http://www.sat24.nl/Region.aspx?country=it&sat=ir&type=loop

  64. 19 giugno 2010 alle 11:40

    Ok si è ripristinato menomale😉

  65. ice2020
    19 giugno 2010 alle 11:59

    Stefano Riccio :

    sand-rio mi devi spiegare come fai?
    che le ho provate tutte ma nn si vede mai.

    Dovrei inserirvi tra gli utenti di nIA, ma ho finito le cartucce (al massimo solo 25 utenti)…

    Stiamo discutendo di passare su una nuova piattaforma per offrire migliori servizi agli utenti…

    Simon

  66. 19 giugno 2010 alle 12:29

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=6099

    Intanto ho aggiornato la situazione in Toscana già siamo oltre i 200 mm nel Lucchese….pazzesco!

  67. ice2020
    19 giugno 2010 alle 12:33

    Giovanni Micalizzi :

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=6099

    Intanto ho aggiornato la situazione in Toscana già siamo oltre i 200 mm nel Lucchese….pazzesco!

    😯

  68. 19 giugno 2010 alle 12:42

    Simon clicca nuovamente, ho messo i parziali di alcune stazioni….si rischia l’alluvione e io me lo sentivo date le correnti….Occhio!

  69. ice2020
    19 giugno 2010 alle 12:47

    Giovanni Micalizzi :

    Simon clicca nuovamente, ho messo i parziali di alcune stazioni….si rischia l’alluvione e io me lo sentivo date le correnti….Occhio!

    Terrinca 204.6mm
    Cervaiole 178.2mm
    Campagrina 173.8 mm
    Palagnana 165.6mm

    Se continua così ci saranno danni nn indifferenti!

  70. 19 giugno 2010 alle 12:58

    Si infatti il richiamo umidissimo da SW nn finirà e continua a giudicare dai modelli, fino a stasera tardi…pazzesco!

  71. Michele
    19 giugno 2010 alle 13:08

    Giovanni Micalizzi :
    Si infatti il richiamo umidissimo da SW nn finirà e continua a giudicare dai modelli, fino a stasera tardi…pazzesco!

    ice2020 :

    Stefano Riccio :
    sand-rio mi devi spiegare come fai?che le ho provate tutte ma nn si vede mai.

    Dovrei inserirvi tra gli utenti di nIA, ma ho finito le cartucce (al massimo solo 25 utenti)…
    Stiamo discutendo di passare su una nuova piattaforma per offrire migliori servizi agli utenti…
    Simon

    Sandro trema ..trema….😆

    Giovanni Micalizzi :
    Si infatti il richiamo umidissimo da SW nn finirà e continua a giudicare dai modelli, fino a stasera tardi…pazzesco!

    Io abito in provincia di Lucca…ma adesso sono al mare…
    Cosa sarà successo nella mattina nell’entroterra toscana ?
    Mai visto un cielo con dei colori così “celestino-chiari”…aria polare…
    e “Nero” per i violenti temporali!!

  72. 19 giugno 2010 alle 14:17

    Per caricare le immagini… o almeno come faccio io con ImageShack.
    Caricata l´immagine da URL o dal Vs. PC (Browse) e segnate l´ingrandimento voluto (io uso il 640×480) Caricata l´immagine nella seconda schermata che appare copiate il codice HTML e incollatelo nel commento.
    Fatto!

    Uploaded with ImageShack.us

  73. 19 giugno 2010 alle 17:27

    sand-rio :
    Per caricare le immagini… o almeno come faccio io con ImageShack.
    Caricata l´immagine da URL o dal Vs. PC (Browse) e segnate l´ingrandimento voluto (io uso il 640×480) Caricata l´immagine nella seconda schermata che appare copiate il codice HTML e incollatelo nel commento.
    Fatto!

    Uploaded with ImageShack.us

    Io ieri sera al secondo tentativo avevo fatto così ma mi mette solo la scritta uploaded with imageshak senza l’immagine.
    Penso che non si veda perchè come ha detto Simon bisogna essere inseriti fra gli utenti.

  74. 19 giugno 2010 alle 17:41

    Giovanni Micalizzi :
    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=6099
    Intanto ho aggiornato la situazione in Toscana già siamo oltre i 200 mm nel Lucchese….pazzesco!

    Qui in Toscana la situazione è molto critica solo sul lato delle Apuane che da verso il mare perchè le correnti molto umide da SW ci battono sopra perpendicolarmente provocando piogge torrenziali, per adesso sono segnalate alcune frane nella zona di stazzema per il resto solo qualche fiume in piena.
    Il brutto sarà nelle prossime ore perchè l’ingresso di aria fredda dal Rodano formerà un minimo sul Ligure, il cosiddetto Genova low, che porterà altre piogge torrenziali e temporali sulla Toscana.

  75. Bernardo Mattiucci
    19 giugno 2010 alle 18:30

    Sora e’ una piccola citta’ in provincia di Frosinone posta nella confluenza delle valli di Rovero, del Liri e di Comino.
    Io vivo a Broccostella, un piccolo paese posto perfettamente al centro di questa confluenza. La collina spezza l’aria in due e qui a casa non ha ancora piovuto.
    Nella valle di Roveto, zona Balsorano (quindi Abruzzo), mi hanno detto di un violento temporale.
    E questo e’ solo l’inizio.
    Per il resto qui da me non e’ ancora arrivato niente!🙂

  76. Fabio Nintendo
    19 giugno 2010 alle 18:33

    se usate le tag img dovrebbe funzionare

  77. 19 giugno 2010 alle 19:04

    Stefano Riccio :

    Giovanni Micalizzi :http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=6099Intanto ho aggiornato la situazione in Toscana già siamo oltre i 200 mm nel Lucchese….pazzesco!

    Qui in Toscana la situazione è molto critica solo sul lato delle Apuane che da verso il mare perchè le correnti molto umide da SW ci battono sopra perpendicolarmente provocando piogge torrenziali, per adesso sono segnalate alcune frane nella zona di stazzema per il resto solo qualche fiume in piena.Il brutto sarà nelle prossime ore perchè l’ingresso di aria fredda dal Rodano formerà un minimo sul Ligure, il cosiddetto Genova low, che porterà altre piogge torrenziali e temporali sulla Toscana.

    Speriamo non accada l’irreparabile…sono vicino alle vostre zone perchè l’esperienza qui mi ha segnato la vita..37 morti con 300 mm di puioggia in 5 ore sono qualcosa di pazzesco e spero di non vivere più momenti cosi drammatici!

  78. ice2020
    19 giugno 2010 alle 20:16

    Qui come da pevsione il nulla…nn mi aspetto molto da questa configurazione, ma il rinfresco ci sarà!

  79. 20 giugno 2010 alle 00:23

    Intanto qui a Firenze oggi abbiamo registrato la minima notturna alle 13:45.
    Guardate il grafico della temperatura di oggi che ho postato qui:
    http://www.atmosferatoscana.com/segnalazioni-del-giorno-f6/osservazioni-19-giugno-t235-30.htm#3063

  80. ice2020
    20 giugno 2010 alle 12:21

    Qui temp di 18.2 in questo momento…

    da voi?

  81. 20 giugno 2010 alle 13:39

    ice2020 :
    Qui temp di 18.2 in questo momento…
    da voi?

    Qui a Firenze 18.1° alle 13, nonostante ci sia il sole.

  82. sleepyhollow
    20 giugno 2010 alle 13:44

    io vivo in un paese delle prealpi orobiche… c’è neve abbondante considerando la stagione oltre i 2000 mt. la temperatura esterna è sui 12-13 gradi a 1050mt slm

  83. Darkman79
    20 giugno 2010 alle 15:36

    Bello, non avevo visto la nuova sezione meteo😀

    qui da me a napoli, 20 gradi ed ha piovuto negli ultimi 20 minuti ora ha smesso ma credo sia solo una pausa.

  84. 20 giugno 2010 alle 16:13

    +16.9°C e 22.8mm giornalieri.
    Per ora tutto come da previsione qui a Rimini.
    Vediamo se sarà confermata la scodata di stasera.

  85. 20 giugno 2010 alle 16:20

    Qui si sono raggiunti alle 14 +20.9° con il sole splendente che saranno la massima di oggi perchè poi si è rannuvolato, ora +15° sotto la grandine, l’estate è proprio tramortita.

  86. Darkman79
    20 giugno 2010 alle 17:44

    17 gradi, piove di nuovo.

  87. Darkman79
    21 giugno 2010 alle 11:16

    Napoli, 15 gradi con pioggia nel primo giorno d’estate astronomica :-O

  88. ice2020
    21 giugno 2010 alle 11:54

    Pesaro: 18.2, nuvolso, ha iniziatoo a soffiare la bora, quindi fine precipitazioni…

  89. 21 giugno 2010 alle 12:06

    Cuneo: 20.4 °C 44% Hr adesso…

    Questa mattina alle 8:00 c’erano 12°C

  90. 21 giugno 2010 alle 16:08

    Firenze minima +12.4°, massima alle 8:45 stamattina +19.5°, adesso +17.1° sotto vento gelido da N/NE.

  91. 21 giugno 2010 alle 18:14

    A chi fosse interessato all´importanza della ITCZ ho postato un lungo e dettagliato articolo (in brasiliano peró.. ma si intende abbastanza bene). L´ITCZ nell´articolo é visto dalla parte sud americana ma le sue implicazioni e le spiegazioni sono generali anche per la parte nord dell´emisfero.
    http://sandcarioca.wordpress.com/

  92. 24 giugno 2010 alle 11:18

    “La situazione (HP azzoriano) durerà all’incirca fino a fine mese quando la NAO subirà un nuovo crollo e l’anticiclone azzoriano si spingerà verso nord in direzione della Groenlandia facendo scendere aria fredda e perturbazioni sull’ovest Europa.”
    Questo passaggio della previsione estiva (scritto circa 15 giorni fa e pubblicato il 16 giugno) sembra andare a buon fine:
    NAO

    ECMWF:

  93. ice2020
    25 giugno 2010 alle 00:30

    miki03 :

    “La situazione (HP azzoriano) durerà all’incirca fino a fine mese quando la NAO subirà un nuovo crollo e l’anticiclone azzoriano si spingerà verso nord in direzione della Groenlandia facendo scendere aria fredda e perturbazioni sull’ovest Europa.”
    Questo passaggio della previsione estiva (scritto circa 15 giorni fa e pubblicato il 16 giugno) sembra andare a buon fine:
    NAO
    http://www.cpc.noaa.gov/products/precip/CWlink/pna/nao.sprd2.gif
    ECMWF:
    http://www.wetterzentrale.de/pics/Recm2161.gif

    Eh si!

    Cmq cn sto tempo si sta da Dio!

    se deve essere stabile, evviva l’azzorriano!

    A proposito, ma da quand’è che mancava d’estate?

  94. 25 giugno 2010 alle 10:09

    ice2020 :

    miki03 :
    “La situazione (HP azzoriano) durerà all’incirca fino a fine mese quando la NAO subirà un nuovo crollo e l’anticiclone azzoriano si spingerà verso nord in direzione della Groenlandia facendo scendere aria fredda e perturbazioni sull’ovest Europa.”Questo passaggio della previsione estiva (scritto circa 15 giorni fa e pubblicato il 16 giugno) sembra andare a buon fine:NAOhttp://www.cpc.noaa.gov/products/precip/CWlink/pna/nao.sprd2.gifECMWF:http://www.wetterzentrale.de/pics/Recm2161.gif

    Eh si!
    Cmq cn sto tempo si sta da Dio!
    se deve essere stabile, evviva l’azzorriano!
    A proposito, ma da quand’è che mancava d’estate?

    Anche io ho pensato la tua stessa cosa caro Simon…io sinceramente non ricordo negli ultimi anni una figura stabilizzante in piena estate senza un netto contributo sub-tropicale …basta dare un’occhiata alle carte storiche per confermare che negli ultimi anni in estate(ma in molti casi non solo) alta pressione = africa, a differenza di tempi più remoti quando era l’azzorre a regalarci la bella e piacevole “estate italiana”…

  95. 26 giugno 2010 alle 14:05

    Neve fresca fresca cade sulle Alpi e le stazioni di sci riaprono in Austria e Francia.
    http://www.skiinfo.com/News-104-en.jhtml?aic=187342

  96. Darkman79
    26 giugno 2010 alle 14:24

    napoli, 23 gradi, poco fa piccolo acquazzone veloce, devo dire che fin’ora tolti quei 7-8 giorni di caldo a tratti insopportabile ( per i miei gusti ) delle settimane passate fin’ora quest’estate mi piace, durante il giorno si respira, si suda poco e la notte si dorme senza aver bisogno di ventilatori o clima, tutt’altra storia con l’anno scorso:-/

  97. 27 giugno 2010 alle 08:59

    Potente scaldata in arrivo, salgono le quotazione se va in cut off in Marocco la goccia fredda…Il tutto a metà della prossima decade del Luglio…

  98. Darkman79
    27 giugno 2010 alle 23:22

    mi sono fatto un giro su vari forum meteo……..

    ed ho letto cose incredibili di gente che vive al nord ed apostrofa questa serata come afosa e calda, mi dite voi del centro/nord di nia se è vero o meno ? perchè qua a napoli ore 23.25, a parma dove ho un amico gli ho chiesto com’era stata la giornata/serata ed anche lui ha detto che è stata tranquilla con un pò di caldo nel pomeriggio ma senza afa o crisi respiratorie:-/

    qui da me

    21 gradi attuali

    massima di 27

    umidità 68%

    http://www.campanialive.it/dati-meteo.asp?stazione=napolicapodichino

    ed io sono tornato da poco a casa, fuori si sta benissimo zero fatica a respirare e caldo pomeridiano sopportabilissimo, all’interno di casa mia attualmente non sento alcun bisogno di accendere ventilatori ed è così ormai da giorni, altra serata dove dormiro’ senza sprigionare neanche una goccia di sudore!

    mentre ho ricordi vividissimi della scorsa estate…….a metà maggio già eravamo in grosse difficoltà almeno qui a napoli ed il calore anzi L’AFA è andata avanti fino a tutto settembre tra alti e bassi.

    Ora o al nord non sapete cos’è il vero caldo afoso dove ti si appiccicano i jeans addosso e se vai all’ombra muori uguale😀 oppure al nord in questi giorni sta veramente facendo un caldo insopportabile ed al sud invece siamo in un limbo ( fin’ora…a parte quei 7 – 8 giorni di qualche settimana fa di caldo e afa ).

  99. ice2020
    28 giugno 2010 alle 13:39

    Darkman79 :

    mi sono fatto un giro su vari forum meteo……..

    ed ho letto cose incredibili di gente che vive al nord ed apostrofa questa serata come afosa e calda, mi dite voi del centro/nord di nia se è vero o meno ? perchè qua a napoli ore 23.25, a parma dove ho un amico gli ho chiesto com’era stata la giornata/serata ed anche lui ha detto che è stata tranquilla con un pò di caldo nel pomeriggio ma senza afa o crisi respiratorie:-/

    qui da me

    21 gradi attuali

    massima di 27

    umidità 68%

    http://www.campanialive.it/dati-meteo.asp?stazione=napolicapodichino

    ed io sono tornato da poco a casa, fuori si sta benissimo zero fatica a respirare e caldo pomeridiano sopportabilissimo, all’interno di casa mia attualmente non sento alcun bisogno di accendere ventilatori ed è così ormai da giorni, altra serata dove dormiro’ senza sprigionare neanche una goccia di sudore!

    mentre ho ricordi vividissimi della scorsa estate…….a metà maggio già eravamo in grosse difficoltà almeno qui a napoli ed il calore anzi L’AFA è andata avanti fino a tutto settembre tra alti e bassi.

    Ora o al nord non sapete cos’è il vero caldo afoso dove ti si appiccicano i jeans addosso e se vai all’ombra muori uguale :D oppure al nord in questi giorni sta veramente facendo un caldo insopportabile ed al sud invece siamo in un limbo ( fin’ora…a parte quei 7 – 8 giorni di qualche settimana fa di caldo e afa ).

    Lascia stare quelli del NO, sn sempre a lamentarsi e credono divivere in scandinanavia…

  100. Fabio2
    28 giugno 2010 alle 14:18

    ice2020 :

    Darkman79 :
    mi …..…

    Ciao Simon, questo articolo su MTG
    http://www.meteogiornale.it/notizia/18255-1-cambiamenti-climatici-riscaldamento-globale-o-piccola-era-glaciale

    credo meriterebbe da solo un articolo (il tema, intendo, più che l’articolo in se’)……

    Che ne pensi? Che ne pensate?

  101. 28 giugno 2010 alle 16:04

    Darkman79 :
    mi sono fatto un giro su vari forum meteo……..
    ed ho letto cose incredibili di gente che vive al nord ed apostrofa questa serata come afosa e calda, mi dite voi del centro/nord di nia se è vero o meno ? perchè qua a napoli ore 23.25, a parma dove ho un amico gli ho chiesto com’era stata la giornata/serata ed anche lui ha detto che è stata tranquilla con un pò di caldo nel pomeriggio ma senza afa o crisi respiratorie:-/
    qui da me
    21 gradi attuali
    massima di 27
    umidità 68%
    http://www.campanialive.it/dati-meteo.asp?stazione=napolicapodichino
    ed io sono tornato da poco a casa, fuori si sta benissimo zero fatica a respirare e caldo pomeridiano sopportabilissimo, all’interno di casa mia attualmente non sento alcun bisogno di accendere ventilatori ed è così ormai da giorni, altra serata dove dormiro’ senza sprigionare neanche una goccia di sudore!
    mentre ho ricordi vividissimi della scorsa estate…….a metà maggio già eravamo in grosse difficoltà almeno qui a napoli ed il calore anzi L’AFA è andata avanti fino a tutto settembre tra alti e bassi.
    Ora o al nord non sapete cos’è il vero caldo afoso dove ti si appiccicano i jeans addosso e se vai all’ombra muori uguale oppure al nord in questi giorni sta veramente facendo un caldo insopportabile ed al sud invece siamo in un limbo ( fin’ora…a parte quei 7 – 8 giorni di qualche settimana fa di caldo e afa ).

    Diciamo che se guardi le temperature di tutta Italia in questi giorni al nord fa più caldo che al sud, però pur sempre sopportabilissimo; ieri qui a Firenze abbiamo fatto +31.3° di massima, uno in meno di Bolzano, città più calda ieri, ma se togliamo il primo pomeriggio, per il resto si stava benissimo, anzi di prima mattina qui fa quasi freschino, anche stamane qui solo +14.2° di minima.
    Ti assicuro che per fine giugno temperature così fresche nel “forno” fiorentino sono eccezzionali, dato che di solito qui si viaggia sempre sui 38/40°.

  102. Darkman79
    28 giugno 2010 alle 17:03

    infatti stefano, a me stupisce leggere gente che si lamenta dei 30 o 31 gradi con un tasso di umidità al 63% come se stessero in qualche località dell’arabia saudita, bho😀

  103. Mistral-101
    28 giugno 2010 alle 17:09

    Stefano Riccio :

    Darkman79 :
    mi sono fatto un giro su vari forum meteo……..
    ed ho letto cose incredibili di gente che vive al nord ed apostrofa questa serata come afosa e calda, mi dite voi del centro/nord di nia se è vero o meno ? perchè qua a napoli ore 23.25, a parma dove ho un amico gli ho chiesto com’era stata la giornata/serata ed anche lui ha detto che è stata tranquilla con un pò di caldo nel pomeriggio ma senza afa o crisi respiratorie:-/
    qui da me
    21 gradi attuali
    massima di 27
    umidità 68%
    http://www.campanialive.it/dati-meteo.asp?stazione=napolicapodichino
    ed io sono tornato da poco a casa, fuori si sta benissimo zero fatica a respirare e caldo pomeridiano sopportabilissimo, all’interno di casa mia attualmente non sento alcun bisogno di accendere ventilatori ed è così ormai da giorni, altra serata dove dormiro’ senza sprigionare neanche una goccia di sudore!
    mentre ho ricordi vividissimi della scorsa estate…….a metà maggio già eravamo in grosse difficoltà almeno qui a napoli ed il calore anzi L’AFA è andata avanti fino a tutto settembre tra alti e bassi.
    Ora o al nord non sapete cos’è il vero caldo afoso dove ti si appiccicano i jeans addosso e se vai all’ombra muori uguale oppure al nord in questi giorni sta veramente facendo un caldo insopportabile ed al sud invece siamo in un limbo ( fin’ora…a parte quei 7 – 8 giorni di qualche settimana fa di caldo e afa ).

    Diciamo che se guardi le temperature di tutta Italia in questi giorni al nord fa più caldo che al sud, però pur sempre sopportabilissimo; ieri qui a Firenze abbiamo fatto +31.3° di massima, uno in meno di Bolzano, città più calda ieri, ma se togliamo il primo pomeriggio, per il resto si stava benissimo, anzi di prima mattina qui fa quasi freschino, anche stamane qui solo +14.2° di minima.
    Ti assicuro che per fine giugno temperature così fresche nel “forno” fiorentino sono eccezzionali, dato che di solito qui si viaggia sempre sui 38/40°.

    Purtroppo per noi che viviamo nel pentolone padano l’estate è sempre terribile. Non tanto per il caldo, che sicuramente al sud è maggiore. Ma per l’umidità e la mancanza di ventilazione.
    Ieri sera qui nella Bassa lodigiana c’erano 32°C (niente di eccezionale), zero vento, ed un umidità da tagliare col coltello. Dopo mezzanotte è arrivata una brezzolina e si è cominciato a respirare.

  104. 28 giugno 2010 alle 19:02

    Io nel pentolone Padano ci verrei di corsa, togliendo quest’anno che è eccezzionalmente fresco, di norma da maggio a settembre a Firenze non ci si vive, massime sempre sui 40° e anche oltre per settimane di fila con l’umidità mai sotto il 60/70%, e le notti mai sotto i 25° con punte di 30° e l’umidità che rasenta il 100%, ti assicuro che tutte le persone che conosco che sono venute qualche giorno qui d’estate dicono di non essere mai stati tanto male come qui perchè è la temperatura percepità che grazie all’umidità elevatissima fa sembrare di essere in una sauna, inoltre Firenze è in una buca circondata dalle montagne dove il caldo ristagna e d’estate non c’è mai un’alito di vento.

  105. ice2020
    28 giugno 2010 alle 19:05

    Fabio2 :

    ice2020 :

    Darkman79 :
    mi …..…

    Ciao Simon, questo articolo su MTG
    http://www.meteogiornale.it/notizia/18255-1-cambiamenti-climatici-riscaldamento-globale-o-piccola-era-glaciale

    credo meriterebbe da solo un articolo (il tema, intendo, più che l’articolo in se’)……

    Che ne pensi? Che ne pensate?

    Ne abbiamo già parlato in tutte le salse di Abdussamatov e credo anche di Easterbrook ultimamente…però se vuoi scriverci qualcosa vai pure!

    Simon

  106. ice2020
    28 giugno 2010 alle 19:07

    Stefano Riccio :

    Io nel pentolone Padano ci verrei di corsa, togliendo quest’anno che è eccezzionalmente fresco, di norma da maggio a settembre a Firenze non ci si vive, massime sempre sui 40° e anche oltre per settimane di fila con l’umidità mai sotto il 60/70%, e le notti mai sotto i 25° con punte di 30° e l’umidità che rasenta il 100%, ti assicuro che tutte le persone che conosco che sono venute qualche giorno qui d’estate dicono di non essere mai stati tanto male come qui perchè è la temperatura percepità che grazie all’umidità elevatissima fa sembrare di essere in una sauna, inoltre Firenze è in una buca circondata dalle montagne dove il caldo ristagna e d’estate non c’è mai un’alito di vento.

    Inoltre in padania basta un attimo perchè si scatenino TS di calore…

  107. mistral-101
    28 giugno 2010 alle 20:07

    Va be, Firenze e’ una pentolina, mentre la padania e’ una pentolona, leggermente più’ a nord e quindi leggermente meno calda.

    I temporali ci sono in pedemontana sui due lati del catino. Qui nella bassa li vedi a forma di incudine, verso il bergamasco o sul piacentino, ma H2O e fresco nisba.

    Le ore peggiori vanno dalle 18.00 alle 24.00. Quando l’aria e’ ferma e la temperatura scende moooolto lentamente, con l’umidita’ che non fa respirare. Dopo normalmente arriva la brezza da ovest e si sta meglio.

    A Milano invece d’estate c’e’ qualche temporale in più’ ma con catrame e cemento non si rifiata nemmeno di notte.

    Infatti sui forum meteo quando centro e sud godono perche’ e’ arrivata l’estate i nordovestini smadonnano da maledetti. ,on perche’ pensiamo di stare in Scandinavia, ma perche’ qui l’estate e’ un inferno: caldo, umidita’, smog, casino e zanzare.

  108. ice2020
    28 giugno 2010 alle 20:12

    mistral-101 :

    Va be, Firenze e’ una pentolina, mentre la padania e’ una pentolona, leggermente più’ a nord e quindi leggermente meno calda.

    I temporali ci sono in pedemontana sui due lati del catino. Qui nella bassa li vedi a forma di incudine, verso il bergamasco o sul piacentino, ma H2O e fresco nisba.

    Le ore peggiori vanno dalle 18.00 alle 24.00. Quando l’aria e’ ferma e la temperatura scende moooolto lentamente, con l’umidita’ che non fa respirare. Dopo normalmente arriva la brezza da ovest e si sta meglio.

    A Milano invece d’estate c’e’ qualche temporale in più’ ma con catrame e cemento non si rifiata nemmeno di notte.

    Infatti sui forum meteo quando centro e sud godono perche’ e’ arrivata l’estate i nordovestini smadonnano da maledetti. ,on perche’ pensiamo di stare in Scandinavia, ma perche’ qui l’estate e’ un inferno: caldo, umidita’, smog, casino e zanzare.

    nn mi riferivo tanto a te, e magari nemmeno alla maggiorparte dei nordovestini…ma ti assicuro che ne conosco 3-4 dell’mtg che pensano davvero di essere al polo nord e nn fanno altro che lamentarsi sia d’estate che d’inverno…

    cmq nn nego che il vostro clima d’estate faccia schifo per i motivi da te citati…sicuramente siete la zona d’italia dove per tanti motivi il gw si fa più sentire…

    ciao

  109. 28 giugno 2010 alle 22:18

    mistral-101 :
    Va be, Firenze e’ una pentolina, mentre la padania e’ una pentolona, leggermente più’ a nord e quindi leggermente meno calda.
    I temporali ci sono in pedemontana sui due lati del catino. Qui nella bassa li vedi a forma di incudine, verso il bergamasco o sul piacentino, ma H2O e fresco nisba.
    Le ore peggiori vanno dalle 18.00 alle 24.00. Quando l’aria e’ ferma e la temperatura scende moooolto lentamente, con l’umidita’ che non fa respirare. Dopo normalmente arriva la brezza da ovest e si sta meglio.
    A Milano invece d’estate c’e’ qualche temporale in più’ ma con catrame e cemento non si rifiata nemmeno di notte.
    Infatti sui forum meteo quando centro e sud godono perche’ e’ arrivata l’estate i nordovestini smadonnano da maledetti. ,on perche’ pensiamo di stare in Scandinavia, ma perche’ qui l’estate e’ un inferno: caldo, umidita’, smog, casino e zanzare.

    Ecco almeno dopo mezzanotte voi c’avete la brezza da ovest, qui non ci s’ha manco quella e di notte avere 25° con il 90% di umidità è come averne 40° asciutti; almeno voi a letto ci state, qui tocca dornire per terra perchè il letto diventa un forno, Firenze se non la provi non ti puoi rendere conto di come è, la più afosa d’Italia, per chi non lo sapesse 40° con il 60% di umidità fanno esattamente 59° percepiti, immaginatevi come si sta quando capitano le giornate a 43/44° col 70% d’umidità e qui ce ne sono di giornate così, praticamente se uno deve uscire è come stare in una sauna, poi le zanzare e lo smog ce l’abbiamo anche noi, d’estate se sali sull’appennino la città non si vede perchè ricoperta da una nebbia viola di smog.

  110. lorenzo
    29 giugno 2010 alle 01:25

    Stefano Riccio :

    Darkman79 :
    mi sono fatto un giro su vari forum meteo……..
    ed ho letto cose incredibili di gente che vive al nord ed apostrofa questa serata come afosa e calda, mi dite voi del centro/nord di nia se è vero o meno ? perchè qua a napoli ore 23.25, a parma dove ho un amico gli ho chiesto com’era stata la giornata/serata ed anche lui ha detto che è stata tranquilla con un pò di caldo nel pomeriggio ma senza afa o crisi respiratorie:-/
    qui da me
    21 gradi attuali
    massima di 27
    umidità 68%
    http://www.campanialive.it/dati-meteo.asp?stazione=napolicapodichino
    ed io sono tornato da poco a casa, fuori si sta benissimo zero fatica a respirare e caldo pomeridiano sopportabilissimo, all’interno di casa mia attualmente non sento alcun bisogno di accendere ventilatori ed è così ormai da giorni, altra serata dove dormiro’ senza sprigionare neanche una goccia di sudore!
    mentre ho ricordi vividissimi della scorsa estate…….a metà maggio già eravamo in grosse difficoltà almeno qui a napoli ed il calore anzi L’AFA è andata avanti fino a tutto settembre tra alti e bassi.
    Ora o al nord non sapete cos’è il vero caldo afoso dove ti si appiccicano i jeans addosso e se vai all’ombra muori uguale oppure al nord in questi giorni sta veramente facendo un caldo insopportabile ed al sud invece siamo in un limbo ( fin’ora…a parte quei 7 – 8 giorni di qualche settimana fa di caldo e afa ).

    Diciamo che se guardi le temperature di tutta Italia in questi giorni al nord fa più caldo che al sud, però pur sempre sopportabilissimo; ieri qui a Firenze abbiamo fatto +31.3° di massima, uno in meno di Bolzano, città più calda ieri, ma se togliamo il primo pomeriggio, per il resto si stava benissimo, anzi di prima mattina qui fa quasi freschino, anche stamane qui solo +14.2° di minima.
    Ti assicuro che per fine giugno temperature così fresche nel “forno” fiorentino sono eccezzionali, dato che di solito qui si viaggia sempre sui 38/40°.

    Al Nord Nord fa caldo caldo…
    Io sono in Germania a Mannheim. Oggi alle 16.30 abbiamo avuto 32 gradi. Minima 19… La cosa assurda è che 8 giorni fa, con quella sacca artica avevamo minima 4 gradi massima 12… Uhm…

  111. Mistral-101
    29 giugno 2010 alle 09:33

    L’artico è messo sempre peggio:

    http://www.ijis.iarc.uaf.edu/en/home/seaice_extent.htm

    Anche se facendo un confronto visivo con l’annus horribilis non sembrerebbe:

    http://igloo.atmos.uiuc.edu/cgi-bin/test/print.sh?fm=06&fd=27&fy=2010&sm=06&sd=27&sy=2007

    Mah,

  112. Darkman79
    29 giugno 2010 alle 12:13

    Stazione meteo di Napoli Capodichino, ore 12

    26 gradi, umidità al 57%

    http://www.campanialive.it/dati-meteo.asp?stazione=napolicapodichino
    😀

  113. ice2020
    29 giugno 2010 alle 12:25

    Mistral-101 :

    L’artico è messo sempre peggio:

    http://www.ijis.iarc.uaf.edu/en/home/seaice_extent.htm

    Anche se facendo un confronto visivo con l’annus horribilis non sembrerebbe:

    http://igloo.atmos.uiuc.edu/cgi-bin/test/print.sh?fm=06&fd=27&fy=2010&sm=06&sd=27&sy=2007

    Mah,

    Soprattutto lo spe3ssore è diverso, e questo fa ben sperare per il proseguo!

  114. 29 giugno 2010 alle 16:01

    Tenete conto però che anche se l’artico va male, dall’altra parte l’antartico vola.

    E se si prende l’area di ghiaccio globale siamo quasi in media.

  115. Darkman79
    29 giugno 2010 alle 16:44

    http://www.ilmeteo.it/portale/meteo-stagionali

    secondo me questi sono fuori!

    vedremo se a ottobre novembre dicembre ci sarà caldo o freddo in italia.

    io dico che quest’estate sarà poco calda ed infatti fin’ora a parte una settimana di caldo intenso quello che c’è attualmente è sopportabilissimo per il nord ed addirittura nullo per il sud, qui a napoli alle 12 c’erano 26 gradi umidità al 57% (adesso 28 ma con 54%),ed anche in sicilia dove di questi tempi si muore dal caldo mi risulta esserci una situazione meteo del tutto tranquilla, per me ci avviamo verso un raffreddamento specie nella zona europea altro che ottobre novembre e dicembre a mezze maniche.

  116. Fabio2
    29 giugno 2010 alle 17:13

    Darkman79 : http://www.ilmeteo.it/portale/meteo-stagionali
    secondo me questi sono fuori!
    vedremo se a ottobre novembre dicembre ci sarà caldo o freddo in italia.
    io dico che quest’estate sarà poco calda ed infatti fin’ora a parte una settimana di caldo intenso quello che c’è attualmente è sopportabilissimo per il nord ed addirittura nullo per il sud, qui a napoli alle 12 c’erano 26 gradi umidità al 57% (adesso 28 ma con 54%),ed anche in sicilia dove di questi tempi si muore dal caldo mi risulta esserci una situazione meteo del tutto tranquilla, per me ci avviamo verso un raffreddamento specie nella zona europea altro che ottobre novembre e dicembre a mezze maniche.

    Cito testualmente, per l’autunno:
    “La configurazione barica su scala europea vedrebbe una persistenza delle figure stabili anticicloniche alle latitudini settentrionali, sulla fascia che va dall’Atlantico nord-occidentale, fino alla penisola scandinava e paesi baltici, passando comunque dalle isole britanniche. Stessa anomalia positiva moderata resterebbe confermata sul Mediterraneo centrale. ”

    Domanda: come fa ad essere presente una fascia di alte pressioni dal Canada orientale fino alla Scandinavia e contemporaneamente un’alta pressione sul Mediterraneo Centrale? Che razza di configurazione barica è, che non lascia spazio alle basse pressioni, in moto da est verso ovest (AO negativa), dai 60 gradi di latitudine nord, in giù fino al Mediterraneo?

    Secondo me non sta mica in piedi, questa roba…..ma chiedo conforto a qualche esperto in meteorologia…..

    Per quanto ne so, quando una vasta fascia di alte pressioni staziona molto a nord delle Alpi, no è un buon segnale per le latitudini mediterranee, spesso soggette ad incursioni fredde da nord est, oppure da nord quando il ponte di alta si “apre” anche solo un pochino.

  117. Fabio2
    29 giugno 2010 alle 17:16

    Peraltro, lo sappiamo, le previsioni stagionali formulate a mesi di distanza sono una scommessa. E questa è una delle tante…..

  118. Fabio2
    29 giugno 2010 alle 17:20

    Darkman79 :http://www.ilmeteo.it/portale/meteo-stagionali
    secondo me questi sono fuori!
    vedremo se a ottobre novembre dicembre ci sarà caldo o freddo in italia.
    ………………

    E poi, se persistono le alte pressioni sull’atlantico, da ovest fino alla Scandinava, passando per le Isole Britanniche, non possono esserci contemporaneamente precipitazioni nella norma o addirittura al di sopra, a meno di non immaginare pochi giorni di piogge torrenziali…….in autunno, a 50-60 di latitudine nord! Ma per favore!!!!

  119. 30 giugno 2010 alle 00:05

    Allora per quanto riguarda la configurazione barica in inverno, quella citata dall’articolo è assolutamente impossibile, perchè se c’è l’alta delle Azzorre che si allunga a nord ci possono essere due configurazioni ma in entrambe il mediterraneo si troverebbe al gelo polare.
    Il primo caso è quando l’alta azzorriana si fonde a nord col termico Groelndese e una configurazione duratura di questo tipo fu nel gennaio dell’85, quando l’Italia fu sotto le correnti artiche che scendendo dalla Scandinavia entravano nel Mediterraneo dal Rodano portando neve e gelo soprattutto sullle regioni Tirreniche e in minor parte al nord e sull’adriatico
    Il secondo caso è quando l’azzorriano allungandosi trasversalmente da SW verso NE fino alla Scandinavia e fa ponte di Weijkoff con l’orso russo e anche in quel caso con una configurazione del genere prolungata il Mediterraneo starebbe al gelo, ma questa volta sarebbero le Adriatiche le più colpite con la porta della Bora spalancata all’arrivo del Burian il vento della Siberia come fu nel febbraio del 56.
    Quindi con queste configurazioni l’alta pressione sul Mediterraneo sarebbe un miraggio, ora mi domando una cosa chi ha fatto quelle previsioni e chi l’ha pure riscritte nell’articolo o ci prende per il c**o o ci crede scemi, sennò gli consiglio vivamente di cambiare pusher.

  120. Darkman79
    30 giugno 2010 alle 01:00

    Grazie per le precisazioni stefano, anche io che sono praticamente ” ignorante ” in materia di meteo avevo intuito che stavano dicendo delle cose un tantino come dire……abominevoli.

  121. 30 giugno 2010 alle 07:56

    Oops, aumenta l’AO e l’artico…….😀

    Come dissi a maggio
    Giugno peggiore di sempre e probabile recupero a partire da luglio.
    I prossimi 10-15 giorni saranno probabilmente caratterizzati da AO+ grazie alla nascita della nina.

  122. Fabio2
    30 giugno 2010 alle 10:31

    Stefano Riccio :Allora per quanto riguarda la configurazione barica in inverno, quella citata dall’articolo è assolutamente impossibile, perchè se c’è l’alta delle Azzorre che si allunga a nord ci possono essere due configurazioni ma in entrambe il mediterraneo si troverebbe al gelo polare……..Quindi con queste configurazioni l’alta pressione sul Mediterraneo sarebbe un miraggio, ora mi domando una cosa chi ha fatto quelle previsioni e chi l’ha pure riscritte nell’articolo o ci prende per il c**o o ci crede scemi, sennò gli consiglio vivamente di cambiare pusher.

    Esatto, come dicevo, non sta in piedi, a meno di non immaginare un’unica enorme alta pressione, estesa dall’Atlantico occidentale fino alla Scandinavia e protesa anche verso il Mediterraneo centrale. Ma persino in questo caso, già sui Balcani batterebbero i denti dal freddo, cosa che non si riscontra nelle mappe riportate sul sito Il Meteo segnalateci da Darkman.

    Per cui, o il modello (le equazioni, i dati) su cui si basano le mappe, è da rivedere profondamente, oppure è stato manipolato ad arte, però in modo piuttosto maldestro.

  123. Fabio2
    30 giugno 2010 alle 14:58

    miki03 :Oops, aumenta l’AO e l’artico…….http://www.ijis.iarc.uaf.edu/seaice/extent/AMSRE_Sea_Ice_Area.png
    Come dissi a maggioGiugno peggiore di sempre e probabile recupero a partire da luglio.I prossimi 10-15 giorni saranno probabilmente caratterizzati da AO+ grazie alla nascita della nina.

    E dopo, secondo te, che cosa può succedere? Dobbiamo aspettarci che la AO torni negativa nelle prossime settimane, nonostante la Nina, oppure resti positiva, almeno fino alla fine dell’estate?

  124. 30 giugno 2010 alle 16:59

    Ragazzi vi do un consiglio e tanto nn ce ne bisogno che ve ne dia perchè lo avete capito bene…lasciate stare ilmeteo che è tutto tranne che un sto dove si fanno previsioni serie perchè ogni 6 ore le cambiano,figuriamoci se le possiamo ritenere affidabili a 3 mesi…hahahahahahha…Ogni run di gfs che esce loro aggiornano le triorarie..ma questa nn è meteo seria..la meteo è fatta di tendenze e previsioni che si realizzano anche a costo di errare ma le si lasciano uguali e nn cambiandole ogni 6 ore….ma per favoreeee cosi tutti bravi saremmo!

  125. andrew
    30 giugno 2010 alle 20:30

    Comunque non è impossibile con la nina il vortice polare potrebbe girare a mille pochi scambi meridiani e grandi hp dall’atlantico al mar nero passando ovviamente dal mediterraneo

  126. ice2020
    30 giugno 2010 alle 20:37

    intanto gfs 12 cancella completamente la mini rinfresacta del 6-7!

    Ci avevo fatto l’acquolina!

  127. ice2020
    30 giugno 2010 alle 20:41

    Mentre reading ora la vede:

    http://www.meteociel.fr/modeles/ecmwf/run/ECM1-144.GIF?30-0

    i 2 principlai GM si danno il cambio!

  128. 30 giugno 2010 alle 20:49

    Fabio2 :

    miki03 :Oops, aumenta l’AO e l’artico…….http://www.ijis.iarc.uaf.edu/seaice/extent/AMSRE_Sea_Ice_Area.png
    Come dissi a maggioGiugno peggiore di sempre e probabile recupero a partire da luglio.I prossimi 10-15 giorni saranno probabilmente caratterizzati da AO+ grazie alla nascita della nina.

    E dopo, secondo te, che cosa può succedere? Dobbiamo aspettarci che la AO torni negativa nelle prossime settimane, nonostante la Nina, oppure resti positiva, almeno fino alla fine dell’estate?

    Almeno lugio/agosto l’AO dovrebbe rimanere su valori fra il neutro e il leggermente positivo, poi da settembre mi sa che ricomincierà a calare e d’inverno dovrebbe essere come lo scorso anno sempre su fondo scala, almeno finche il sole se ne sta tranquillo la linea di tendenza è quella.

  129. 30 giugno 2010 alle 22:33

    Si Stefano concordo sull’Ao anche io su quesgta ipotesi…Se il Sole sta influendo allora li rivedremo calare d’Inverno anche sotto la media….

  130. 1 luglio 2010 alle 08:29

    L’AO si dovrebbe mantenere sul neutro per luglio ed agosto, probabilmente positiva a settembre, per poi vedere un ritorno negativo da ottobre.
    Con gli indici attuali (QBO+, nina strong, minimo solare) si prospetta un trimestre invernale da AO++, ma l’intensità della nina potrebbe benissimo essere ritrattata ad ora e con un po’ di fortuna la QBO potrebbe essere mantenuta più bassa dall’attività solare.
    Intanto il VP si riforma sempre più e i ghiacci hanno smesso di sciogliersi da 4 giorni praticamente:

  131. 1 luglio 2010 alle 09:58

    Miki ma se l’attuale minimo solare incide sull’ao e nao e restasse negativo l’ao anche in presenza di Nina strong?Mi sa che le nostre sono solo ipotesi che poi puntualmente vengono smentite dai fatti…Io nn ne sarei cosi sicuro della risalita dell’ao in Inverno con Ao++

  132. 1 luglio 2010 alle 10:25

    giovanni micalizzi :Miki ma se l’attuale minimo solare incide sull’ao e nao e restasse negativo l’ao anche in presenza di Nina strong?Mi sa che le nostre sono solo ipotesi che poi puntualmente vengono smentite dai fatti…Io nn ne sarei cosi sicuro della risalita dell’ao in Inverno con Ao++

    Concordo con te Giovanni,mi riescie molto difficile pensare ad un AO++ in inverno di questi tempi….vedremo, la situazione è molto intricata…

  133. Fabio2
    1 luglio 2010 alle 10:40

    andrew :Comunque non è impossibile con la nina il vortice polare potrebbe girare a mille pochi scambi meridiani e grandi hp dall’atlantico al mar nero passando ovviamente dal mediterraneo

    D’accordo, a patto che l’AO e la NAO diventino nettamente positive e ci restino.
    Altra cosa invece sarebbe in caso di AO e/o NAO negative. Sarebbe una cosa interessante da vedere, con una Nina che si preannuncia, per ora, da record.

    Anzi, colgo l’occasione per far notare che le previsioni NOAA (da prendere con le pinze, chiaramente) preannunciano una Nina sotto i -2 gradi in zona 3.4 attorno al mese di ottobre. Roba da record, se ricordo bene, perlomeno dal 1950.

  134. Fabio2
    1 luglio 2010 alle 12:08

    Riccardo :

    giovanni micalizzi :Miki ma se l’attuale minimo solare incide sull’ao e nao e restasse negativo l’ao anche in presenza di Nina strong?Mi sa che le nostre sono solo ipotesi che poi puntualmente vengono smentite dai fatti…Io nn ne sarei cosi sicuro della risalita dell’ao in Inverno con Ao++

    Concordo con te Giovanni,mi riescie molto difficile pensare ad un AO++ in inverno di questi tempi….vedremo, la situazione è molto intricata…

    Che configurazione particolare sarebbe però quella con una Nina forte e con AO negativo (e NAO anch’essa negativa, chissà), se si verificasse:

    vortice polare compatto attorno al Circolo Polare o giù di lì, fascia di alte pressioni alle medie latitudini che potrebbe lasciare spesso scoperto il Mediterraneo ad incursioni fredde da est-nord est.

    Ma in queste condizioni, in autunno e ancora di più in inverno, si vedrebbero ben poche perturbazioni atlantiche alle nostre latitudini. Le precipitazioni probabilmente si genererebbero dai contrasti tra aria fredda ed acque tiepide mediterranee.

  135. Fabio2
    1 luglio 2010 alle 12:12

    Fabio2 :

    Riccardo :

    giovanni micalizzi :……..
    Ma in queste condizioni, in autunno e ancora di più in inverno, si vedrebbero ben poche perturbazioni atlantiche alle nostre latitudini. Le precipitazioni probabilmente si genererebbero dai contrasti tra aria fredda ed acque tiepide mediterranee.

    Oppure le perturbazioni atlantiche potrebbero scorrere proprio a latitudini mediterranee e del Nord Africa…….vedremo, per ora sono solo ipotesi, per quanto davvero particolari.

  136. ice2020
    1 luglio 2010 alle 12:35

    Intanto il mini peggioramento del 6-7 è sarito completamente, sarà una prima decade calda e stabile…se ne riparla a ho paura a metà mese…

    Simon

  137. Fabio2
    1 luglio 2010 alle 12:52

    ice2020 :Intanto il mini peggioramento del 6-7 è sarito completamente, sarà una prima decade calda e stabile…se ne riparla a ho paura a metà mese…
    Simon

    Vero, calda e stabile.
    Comunque, mi pare, senza eccessi di caldo di tipo africano.
    Insomma, estate vera ma senza brutti ricordi in stile 2003.

  138. Fabio2
    1 luglio 2010 alle 16:18

    giovanni micalizzi :Miki ma se l’attuale minimo solare incide sull’ao e nao e restasse negativo l’ao anche in presenza di Nina strong?Mi sa che le nostre sono solo ipotesi che poi puntualmente vengono smentite dai fatti…Io nn ne sarei cosi sicuro della risalita dell’ao in Inverno con Ao++

    In effetti qualche precedente di AO- e Nina c’è, dal 1950 ad oggi: ad esempio il primo trimestre del 1956 (il minimo solare però era passato da quasi 2 anni), mesi a cavallo tra 1962 e 1963 (il minimo solare non era ancora arrivato però), il periodo 1974-1975 (AO negativa solo a tratti però, Nina debole/moderata e pure a cavallo del minimo solare).

    A parte il febbraio 1956, famoso, non ricordo ondate di freddo particolari in quei periodi. Vi risultano?

    La vera differenza è che, stando alle prospettive attuali, l’AO potrebbe essere negativa, con una Nina forte e un minimo solare mai visto dal 1950 ad oggi (ed oltre). Insomma, un potenziale evento non ancora osservato in tempi recenti.

  139. 1 luglio 2010 alle 17:25

    Fabio2 :

    giovanni micalizzi :Miki ma se l’attuale minimo solare incide sull’ao e nao e restasse negativo l’ao anche in presenza di Nina strong?Mi sa che le nostre sono solo ipotesi che poi puntualmente vengono smentite dai fatti…Io nn ne sarei cosi sicuro della risalita dell’ao in Inverno con Ao++

    In effetti qualche precedente di AO- e Nina c’è, dal 1950 ad oggi: ad esempio il primo trimestre del 1956 (il minimo solare però era passato da quasi 2 anni), mesi a cavallo tra 1962 e 1963 (il minimo solare non era ancora arrivato però), il periodo 1974-1975 (AO negativa solo a tratti però, Nina debole/moderata e pure a cavallo del minimo solare).

    A parte il febbraio 1956, famoso, non ricordo ondate di freddo particolari in quei periodi. Vi risultano?

    La vera differenza è che, stando alle prospettive attuali, l’AO potrebbe essere negativa, con una Nina forte e un minimo solare mai visto dal 1950 ad oggi (ed oltre). Insomma, un potenziale evento non ancora osservato in tempi recenti.

    Il 1962-63 è stato uno degli inverni più rigidi a livello Europeo, un ritorno della PEG.
    Qui il ghiaccio usci addirittura dal porto canale e si estese per pochi metri anche ai lati, verso la spiaggia.
    Caddero 103cm di neve, tutt’ora record dal 1955. Le temperature scesero per ben 4 volte a -19°C e le massime di rado sopra lo zero nel mese di gennaio. Fu qualcosa di eccezionale, da dicembre a febbraio nemmeno una pausa.

  140. 1 luglio 2010 alle 17:27

    Il minimo solare puù essere profondo quanto gli pare, ma con QBO+ favorirà sempre un VP bello pimpante.
    La fortuna la si dovrebbe avere SE la bassa attività riuscisse a non alzare troppo questo indice.

  141. 1 luglio 2010 alle 17:29

    La bassa attività sembra rallentare il passaggio da un ciclo all’altro di solito inferiore ai 2 anni, ma con maggiore durata di quello negativo.
    Con un po’ di fortuna il prossimo inverno potrebbe salvarsi dalla QBO+ che richiederebbe una forte attività solare per avere un VP disturbato.

  142. Fabio2
    1 luglio 2010 alle 18:09

    miki03 :

    Fabio2 :

    giovanni micalizzi :Miki ma se l’attuale minimo solare incide sull’ao e nao e restasse negativo l’ao anche in presenza di Nina strong?Mi sa che le nostre sono solo ipotesi che poi puntualmente vengono smentite dai fatti…Io nn ne sarei cosi sicuro della risalita dell’ao in Inverno con Ao++

    In effetti qualche precedente di AO- e Nina c’è, dal 1950 ad oggi: ad esempio il primo trimestre del 1956 (il minimo solare però era passato da quasi 2 anni), mesi a cavallo tra 1962 e 1963 (il minimo solare non era ancora arrivato però), il periodo 1974-1975 (AO negativa solo a tratti però, Nina debole/moderata e pure a cavallo del minimo solare).
    A parte il febbraio 1956, famoso, non ricordo ondate di freddo particolari in quei periodi. Vi risultano?
    La vera differenza è che, stando alle prospettive attuali, l’AO potrebbe essere negativa, con una Nina forte e un minimo solare mai visto dal 1950 ad oggi (ed oltre). Insomma, un potenziale evento non ancora osservato in tempi recenti.

    Il 1962-63 è stato uno degli inverni più rigidi a livello Europeo, un ritorno della PEG.Qui il ghiaccio usci addirittura dal porto canale e si estese per pochi metri anche ai lati, verso la spiaggia.Caddero 103cm di neve, tutt’ora record dal 1955. Le temperature scesero per ben 4 volte a -19°C e le massime di rado sopra lo zero nel mese di gennaio. Fu qualcosa di eccezionale, da dicembre a febbraio nemmeno una pausa.

    Ah, ecco, volevo ben dire….🙂

    Pensa che la AO, stando alle mappe, fu negativa ma non di molto (tra -1 e -2, nulla di paragonabile al -4, -6 dello scorso inverno). Certo, non c’era il Nino (come lo scorso inverno) bensì la Nina……

  143. Fabio2
    1 luglio 2010 alle 18:48

    miki03 :Il minimo solare puù essere profondo quanto gli pare, ma con QBO+ favorirà sempre un VP bello pimpante.La fortuna la si dovrebbe avere SE la bassa attività riuscisse a non alzare troppo questo indice.

    http://www.esrl.noaa.gov/psd/data/correlation/qbo.data

    Tra l’altro, i valori più negativi di QBO dal 1948 ad oggi sono stati raggiunti nel 2005 e 2007, anche se allora i cicli non sono stati particolarmente lunghi.

    Tuttavia, rispetto ad allora, come hai notato giutamente, la fase discendente della QB verso il minimo sta ad oggi durando molto di più, ormai il doppio (vicino al record storico di 13 mesi), e non sappiamo se sia già terminata……poi vediamo quanto rapidamente risale (storicamente ci mette qualche mese meno rispetto alla fase discendente, mi pare)

    Tra l’altro noto che a cavallo tra 1962 e 1963 la QBO fu decisamente negativa, ben più che all’inizio del 1956…..tutto congiurò a favore del freddo allora….e il prossimo inverno?

  144. 1 luglio 2010 alle 18:48

    E’ proprio questo che accadrà a mio parere…da una parte è quasi scontato il fatto che non avremo AO NAO e QBO negativi come nell’inverno 2010,ma dall’altra sono molto sicuro che non avremo mai valori significativamente positivi…è probabile che si attestino in linea di massima attorno alla neutralità…tempo fà si diceva che gli indici solari si dispongono come fanno i soldati in base a quello che gli viene impartito dall’esterno dal loro generale…ora dall’esterno c’è il comando di virare verso un clima più freddo e l’indici si disporranno in modo di rispettarlo…quindi mi aspetto una traslazione media verso il basso di AO,NAO e QBO,in modo tale ad esempio che negli di QBO negativa essa risulterà fortemente negativa,mentre negli in cui si avrebbe dovuto avere QBO positiva essa risulterà essere neutra o al più leggermente positiva….e una cosa del genere è già accaduta quest’anno con AO e QBO…

    miki03 :Il minimo solare puù essere profondo quanto gli pare, ma con QBO+ favorirà sempre un VP bello pimpante.La fortuna la si dovrebbe avere SE la bassa attività riuscisse a non alzare troppo questo indice.

    spero di aver reso bene il concetto….

  145. ice2020
    1 luglio 2010 alle 21:37

    Si va profilando una prima decade di luglio molto rovente cari miei!

  146. 1 luglio 2010 alle 22:30

    Si aria afosa e molto calda…Al Nord e Centro Tirrenico si patirà molto caldo nelle vallate e zone interne con picchi di sopra i 35°C

  147. andrew
    2 luglio 2010 alle 00:06

    Si ci sarà parecchio da sudare😦 e vorrei tanto sapere perchè la +20 la +24 arrivino con una facilità estrema mentre per vedere una -10 in inverno ci vuole già un mezzo miracolo e quando arriva nulla più di una toccata e fuga😦

  148. 2 luglio 2010 alle 03:08

    andrew :
    Si ci sarà parecchio da sudare e vorrei tanto sapere perchè la +20 la +24 arrivino con una facilità estrema mentre per vedere una -10 in inverno ci vuole già un mezzo miracolo e quando arriva nulla più di una toccata e fuga

    +24° mi pare un pò troppo per adesso sull’Italia abbiamo una +16° che si dovrebbe mantenere fino a domenica quando arriverà la +18°, secondo GFS 18z di ieri per la +20° sull’Italia dobbiamo aspettare il 9/10 luglio quindi 8 giorni sicche ancora è molto incerto il suo arrivo perchè a 8 giorni ritengo che GFS vada preso con le molle perchè la distanza temporale si inizia a fare abbastanza grande.

  149. 2 luglio 2010 alle 08:43

    Vicini a superare il 2007

  150. Fabio2
    2 luglio 2010 alle 10:01

    miki03 :Vicini a superare il 2007 http://www.ijis.iarc.uaf.edu/seaice/extent/AMSRE_Sea_Ice_Area.png

    Incredibile, ha virato così nettamente, ormai è quasi orizzontale, che quasi verrebbe il dubbio di un errore nel riportare i dati sul grafico.

  151. ice2020
    2 luglio 2010 alle 12:50

    Ma scusate, questa che ho io è un pò diversa:

    ma che stanno a combinà?

    che ci gosse cmq qualcosa di strano, l’ho sempre pensato…

    Simon

  152. ice2020
    2 luglio 2010 alle 12:51

    Ambè mi accorgo ora che quella sopra di miki era l’area…

  153. 2 luglio 2010 alle 14:16

    potrebbe essere la conferma dell’idea che aveva avanzato qualcuno sullo spessore dei ghiacci… potrebbe essersi sciolto tutto il sottile e nuovo e ora c’è quello più vecchio, spesso e duro a sciogliersi, per cui il processo si è rallentato… che ne dite? anche nel 2007, 2003, 2002 ci son state virate del genere

  154. Andrea B
    2 luglio 2010 alle 15:52

    plausibile

    sleepyhollow88 :potrebbe essere la conferma dell’idea che aveva avanzato qualcuno sullo spessore dei ghiacci… potrebbe essersi sciolto tutto il sottile e nuovo e ora c’è quello più vecchio, spesso e duro a sciogliersi, per cui il processo si è rallentato… che ne dite? anche nel 2007, 2003, 2002 ci son state virate del genere

    plausibile

  155. Andrea B
    2 luglio 2010 alle 15:54

    comunque rimane da osservare come ci troveremo a metà settembre
    se dovessimo battere il record negativo del 2007 i serristi non starebbero più dalla pelle dalla gioia🙂

  156. Fabio2
    2 luglio 2010 alle 16:06

    Andrea B :comunque rimane da osservare come ci troveremo a metà settembrese dovessimo battere il record negativo del 2007 i serristi non starebbero più dalla pelle dalla gioia

    Sarebbe l’ultima sbornia prima della mazzata finale (l’inverno)……forse…….

  157. ice2020
    2 luglio 2010 alle 19:55

    Intanto oggi ukmo sia nel run 00 che in quello 12Z, ci mette una mini rinfrescata, solo per il lato adriatico, ma sempre ben accetta!

  158. giorgio
    3 luglio 2010 alle 00:02

    Andrea B :comunque rimane da osservare come ci troveremo a metà settembrese dovessimo battere il record negativo del 2007 i serristi non starebbero più dalla pelle dalla gioia

    la sorpresa non sara a meta settembre bensi molto prima.Vedrete che scherzo giochera l”artico

  159. 3 luglio 2010 alle 00:33

    Si infatti i serristi saranno li tutti a proclamare che tra poco finiremo alla brace e i cambiamenti climatici saranno solo per colpa del GW antropico….

  160. Fabio2
    3 luglio 2010 alle 10:12

    Aggiornamento ITCZ, terza decade di Giugno:
    http://www.cpc.noaa.gov/products/fews/ITCZ/itcz.shtml

    il fronte intertropicale (ITF) risulta leggermente sottomedia in Africa occidentale, leggermente sopramedia in quella centro-orientale.
    Non parrebbe comunque nulla di allarmante, per ora, forse una certa tendenza al caldo per il Mediterraneo centro-orientale.

    Che ne pensate?

  161. 3 luglio 2010 alle 12:49

    Quindi è arretrato ancora rispetto la seconda decade?Se è cosi è singolare notare una simile evoluzione in un anno con Nino uscente che normalmente dovrebbe portarlo molto in alto….

  162. 3 luglio 2010 alle 13:52

    ahahaha
    e chi glielo dice adesso che stanno pure aumentando😀😆

  163. Fabio Nintendo
    3 luglio 2010 alle 17:25

    i dati dell’estensione dell’artico sono stati alquanto discutibili fino a qualche giorno fa.
    forse hanno avuto il coraggio di rimettere le cose a posto

    e ora ditemi, dov’è tutta l’estensione in meno che avremmo?

  164. 3 luglio 2010 alle 17:36

    Fabio Nintendo :
    i dati dell’estensione dell’artico sono stati alquanto discutibili fino a qualche giorno fa.
    forse hanno avuto il coraggio di rimettere le cose a posto
    e ora ditemi, dov’è tutta l’estensione in meno che avremmo?
    http://arctic.atmos.uiuc.edu/cryosphere/deetest/deetmp.22054.png

    A me guardando il confronto che hai messo mi oggi l’estensione mi sembra evidentemente superiore a quella del 2007, boh vedendo questo mi viene il dubbio sui grafici JAXA.

  165. apuano70
    3 luglio 2010 alle 17:46

    Stefano Riccio :

    Fabio Nintendo :i dati dell’estensione dell’artico sono stati alquanto discutibili fino a qualche giorno fa.forse hanno avuto il coraggio di rimettere le cose a postoe ora ditemi, dov’è tutta l’estensione in meno che avremmo?http://arctic.atmos.uiuc.edu/cryosphere/deetest/deetmp.22054.png

    A me guardando il confronto che hai messo mi oggi l’estensione mi sembra evidentemente superiore a quella del 2007, boh vedendo questo mi viene il dubbio sui grafici JAXA.

    Non solo l’estensione è superiore, mi sembra che anche la concentrazione deponga a favore del 2010!

    Bruno

  166. giorgio
    3 luglio 2010 alle 19:06

    Stefano Riccio :

    Fabio Nintendo :i dati dell’estensione dell’artico sono stati alquanto discutibili fino a qualche giorno fa.forse hanno avuto il coraggio di rimettere le cose a postoe ora ditemi, dov’è tutta l’estensione in meno che avremmo?http://arctic.atmos.uiuc.edu/cryosphere/deetest/deetmp.22054.png

    A me guardando il confronto che hai messo mi oggi l’estensione mi sembra evidentemente superiore a quella del 2007, boh vedendo questo mi viene il dubbio sui grafici JAXA.

    mi sembra alquanto superiore la copertura rispetto al 2007.Siamo ad una nuova farsa.Ormai non se ne puo piu.Non c”e piu nulla di attendibile.E” uno schifo totale

  167. giorgio
    3 luglio 2010 alle 19:09

    Fabio2 :Aggiornamento ITCZ, terza decade di Giugno:http://www.cpc.noaa.gov/products/fews/ITCZ/itcz.shtml
    il fronte intertropicale (ITF) risulta leggermente sottomedia in Africa occidentale, leggermente sopramedia in quella centro-orientale.Non parrebbe comunque nulla di allarmante, per ora, forse una certa tendenza al caldo per il Mediterraneo centro-orientale.
    Che ne pensate?

    Vedrete che su Watts presto o tarti smaschereranno anche l”ITCZ

  168. Fabio2
    4 luglio 2010 alle 14:14

    Giovanni Micalizzi :Quindi è arretrato ancora rispetto la seconda decade?Se è cosi è singolare notare una simile evoluzione in un anno con Nino uscente che normalmente dovrebbe portarlo molto in alto….

    C’è chi ha già provveduto a trarre qualche conclusione, che credo parli da sola:
    http://www.meteoscienze.it/licenza-joomla/658-itcz-ultima-decade-non-eccezionalegiugno-sopra-media

    in sintesi, cito testualmente, “………………Se poi consideriamo gli anni post nino caratterizzati sempre, come detto, da una forte progressione verso nord del fronte ricaviamo che il valore dell’ultima decade (storicamente una delle decadi in cui la progressione verso nord raggiunge le anomalie maggiori ) risulti essere nettamente arretrato rispetto sia al 2003 (16.9°N) e leggermente superiore a quello del 1998, dove però va ricordato che la parte occidentale del fronte fece registrare una posizione fortemente settentrionale (17.3°N) nettamente superiore a quella fatta registrare quest’anno (16.7°N) responsabile quell’anno di una fine giugno e inizio luglio straordinariamente caldi sul Mediterraneo. ……..”

  169. Fabio2
    4 luglio 2010 alle 14:29

    La cosa impressionante, per me profano, è che basti una progressione o un arretramento dell’ITCZ anche minore di un grado per scatenare o inibire forti ondate di caldo, “ceteris paribus”, cioè confrontando anni a condizioni più o meno pari, ovvero post-Nino.

    A tale proposito, pensate che la velocità di progressione della Nina, davvero notevole rispetto al passato, possa già da sola inibire forti ondate di caldo? E poi la Nina ha una influenza riconosciuta sulla posizione dell’ITCZ?

  170. 4 luglio 2010 alle 15:21

    Fabio2 :

    La cosa impressionante, per me profano, è che basti una progressione o un arretramento dell’ITCZ anche minore di un grado per scatenare o inibire forti ondate di caldo, “ceteris paribus”, cioè confrontando anni a condizioni più o meno pari, ovvero post-Nino.

    A tale proposito, pensate che la velocità di progressione della Nina, davvero notevole rispetto al passato, possa già da sola inibire forti ondate di caldo? E poi la Nina ha una influenza riconosciuta sulla posizione dell’ITCZ?

    La nina in nascita ha inziato ad influire sulla circolazione emisferica con leggero anticipo rispetto al previsto (2-3 settimane prima)e ci sta portando temperature più elevate del normale. Insomma stiamo avendo un assaggio del gran periodo caldo stile agosto 2003/2009 di cui spesso ho parlato.
    Ma gli effetti caldi della nina sono destinati ad una interruzione a breve nel mese di agosto. Ci potremmo aspettare una fine estate brusca e anticipata.
    Ma non è tutto:
    L’effetto freddo della nina che avrà ad agosto andrà a disporre le SSTA in modo che si venga a scavare una profonda LP d’islanda nel mese di settembre che non deporrà a favore di seri peggioramenti durante tale mese.
    Mi fermo qui perchè tra non molto (meno di 1 mese) uscirà il primo articolo sull’autunno.

  171. carmelo
    4 luglio 2010 alle 22:19

    giorgio :

    Fabio2 :Aggiornamento ITCZ, terza decade di Giugno:http://www.cpc.noaa.gov/products/fews/ITCZ/itcz.shtml
    il fronte intertropicale (ITF) risulta leggermente sottomedia in Africa occidentale, leggermente sopramedia in quella centro-orientale.Non parrebbe comunque nulla di allarmante, per ora, forse una certa tendenza al caldo per il Mediterraneo centro-orientale.
    Che ne pensate?

    Vedrete che su Watts presto o tarti smaschereranno anche l”ITCZ

    c’è poco da smascherare, ragazzi!! il maledetto cammello ci sta “facendo morbidi come la sugna”, e siamo solo all’inizio…..VOGLIO LA NEVE AD AGOSTO !!!!

  172. 4 luglio 2010 alle 22:22
  173. Fabio2
    5 luglio 2010 alle 01:33

    miki03 :

    Fabio2 :
    La cosa impressionante, per me profano, è che basti una progressione o un arretramento dell’ITCZ anche minore di un grado per scatenare o inibire forti ondate di caldo, “ceteris paribus”, cioè confrontando anni a condizioni più o meno pari, ovvero post-Nino.
    A tale proposito, pensate che la velocità di progressione della Nina, davvero notevole rispetto al passato, possa già da sola inibire forti ondate di caldo? E poi la Nina ha una influenza riconosciuta sulla posizione dell’ITCZ?

    La nina in nascita ha inziato ad influire sulla circolazione emisferica con leggero anticipo rispetto al previsto (2-3 settimane prima)e ci sta portando temperature più elevate del normale. Insomma stiamo avendo un assaggio del gran periodo caldo stile agosto 2003/2009 di cui spesso ho parlato.Ma gli effetti caldi della nina sono destinati ad una interruzione a breve nel mese di agosto. Ci potremmo aspettare una fine estate brusca e anticipata.Ma non è tutto:L’effetto freddo della nina che avrà ad agosto andrà a disporre le SSTA in modo che si venga a scavare una profonda LP d’islanda nel mese di settembre che non deporrà a favore di seri peggioramenti durante tale mese.Mi fermo qui perchè tra non molto (meno di 1 mese) uscirà il primo articolo sull’autunno.

    Ok, chiaro, fine anticipata dell’estate, almeno da un punto di vista termico, ma scarse precipitazioni a settembre. Si tratta di vedere cosa faranno AO e NAO…..

  174. 5 luglio 2010 alle 02:44

    carmelo :

    giorgio :

    Fabio2 :Aggiornamento ITCZ, terza decade di Giugno:http://www.cpc.noaa.gov/products/fews/ITCZ/itcz.shtml
    il fronte intertropicale (ITF) risulta leggermente sottomedia in Africa occidentale, leggermente sopramedia in quella centro-orientale.Non parrebbe comunque nulla di allarmante, per ora, forse una certa tendenza al caldo per il Mediterraneo centro-orientale.
    Che ne pensate?

    Vedrete che su Watts presto o tarti smaschereranno anche l”ITCZ

    c’è poco da smascherare, ragazzi!! il maledetto cammello ci sta “facendo morbidi come la sugna”, e siamo solo all’inizio…..VOGLIO LA NEVE AD AGOSTO !!!!

    Guarda che tecnicamente questo non è cammello, per essere cammello dobbiamo avere una cupola altopressoria che dal Sahara si innalza verso l’europa, mentre adesso siamo semplicemente sul bordo orientale dell’anticiclone delle Azzorre che si allunga verso l’europa, mantenendo però il suo centro rimane in Atlantico, difatti se ti guardi le carte della pressione ti rendi subito conto che sull’Italia la pressione si aggira attorno ai 1015 hPa, quindi più palude barica che alta pressione, il bel tempo ci è garantito dagli alti geopotenziali in quota, inoltre per vedere se c’è il cammello bisogna guardare i valori pressori sul nordafrica perchè è lì che ha origine l’HP subtropicale, ma se guardi adesso sul Sahara c’è una vasta depressione a carattere termico con valori pressori al suolo compresi fra 1000 e 1010 hPa, mentre in quota ci sono geopotenziali altissimi che le danno le caratteristiche di depressione termica, quindi finchè non avremo alti valori pressori al suolo non possiamo avere il cammello.

  175. 5 luglio 2010 alle 08:50

    Non è un caso che quì da noi in collina a non molti km da Roma sono 5 giorni consecutivi che tra le 16 e

    Stefano Riccio :
    carmelo :

    giorgio :

    Fabio2 :Aggiornamento ITCZ, terza decade di Giugno:http://www.cpc.noaa.gov/products/fews/ITCZ/itcz.shtmlil fronte intertropicale (ITF) risulta leggermente sottomedia in Africa occidentale, leggermente sopramedia in quella centro-orientale.Non parrebbe comunque nulla di allarmante, per ora, forse una certa tendenza al caldo per il Mediterraneo centro-orientale.Che ne pensate?

    Vedrete che su Watts presto o tarti smaschereranno anche l”ITCZ

    c’è poco da smascherare, ragazzi!! il maledetto cammello ci sta “facendo morbidi come la sugna”, e siamo solo all’inizio…..VOGLIO LA NEVE AD AGOSTO !!!!

    Guarda che tecnicamente questo non è cammello, per essere cammello dobbiamo avere una cupola altopressoria che dal Sahara si innalza verso l’europa, mentre adesso siamo semplicemente sul bordo orientale dell’anticiclone delle Azzorre che si allunga verso l’europa, mantenendo però il suo centro rimane in Atlantico, difatti se ti guardi le carte della pressione ti rendi subito conto che sull’Italia la pressione si aggira attorno ai 1015 hPa, quindi più palude barica che alta pressione, il bel tempo ci è garantito dagli alti geopotenziali in quota, inoltre per vedere se c’è il cammello bisogna guardare i valori pressori sul nordafrica perchè è lì che ha origine l’HP subtropicale, ma se guardi adesso sul Sahara c’è una vasta depressione a carattere termico con valori pressori al suolo compresi fra 1000 e 1010 hPa, mentre in quota ci sono geopotenziali altissimi che le danno le caratteristiche di depressione termica, quindi finchè non avremo alti valori pressori al suolo non possiamo avere il cammello.

    le 19 si scatenano forti temporali che fanno calare la temp di ben 12 gradi!!!!la sera si sta ancora alla grande, e questo con il cammello non sarebbe mai stato possibile!!!!

  176. 5 luglio 2010 alle 13:34

    Fabio2 :

    miki03 :

    Fabio2 :La cosa impressionante, per me profano, è che basti una progressione o un arretramento dell’ITCZ anche minore di un grado per scatenare o inibire forti ondate di caldo, “ceteris paribus”, cioè confrontando anni a condizioni più o meno pari, ovvero post-Nino.A tale proposito, pensate che la velocità di progressione della Nina, davvero notevole rispetto al passato, possa già da sola inibire forti ondate di caldo? E poi la Nina ha una influenza riconosciuta sulla posizione dell’ITCZ?

    La nina in nascita ha inziato ad influire sulla circolazione emisferica con leggero anticipo rispetto al previsto (2-3 settimane prima)e ci sta portando temperature più elevate del normale. Insomma stiamo avendo un assaggio del gran periodo caldo stile agosto 2003/2009 di cui spesso ho parlato.Ma gli effetti caldi della nina sono destinati ad una interruzione a breve nel mese di agosto. Ci potremmo aspettare una fine estate brusca e anticipata.Ma non è tutto:L’effetto freddo della nina che avrà ad agosto andrà a disporre le SSTA in modo che si venga a scavare una profonda LP d’islanda nel mese di settembre che non deporrà a favore di seri peggioramenti durante tale mese.Mi fermo qui perchè tra non molto (meno di 1 mese) uscirà il primo articolo sull’autunno.

    Ok, chiaro, fine anticipata dell’estate, almeno da un punto di vista termico, ma scarse precipitazioni a settembre. Si tratta di vedere cosa faranno AO e NAO…..

    Non sono cosi sicuro sull’innalzamento di tali indici e di un mese di Settembre secco…Occhio perchè il Sole sta combinando di tutto immischiando le carte a noi poveri umani che cerchiamo le verità…Se si continua cosi da 2 anni a questa parte, non solo la fine dell’Estate avverrà in anticipo ma anche il mese di Settembre potrebbe essere compromesso come gli scorsi 2!

  177. Fabio Nintendo
    5 luglio 2010 alle 13:48

    non diciamo fesserie, abbiamo avuto il cammello per tutto il periodo sopra la testa.
    l’azzoriano ce lo scordiamo con configurazioni del genere.

  178. 5 luglio 2010 alle 19:18

    Fabio Nintendo :
    non diciamo fesserie, abbiamo avuto il cammello per tutto il periodo sopra la testa.
    l’azzoriano ce lo scordiamo con configurazioni del genere.

    Scusa Fabio ma le hai viste le carte con i valori di pressione sul Sahara?
    Se non c’è HP sul Sahara non c’è cammello perchè non si forma la classica cupola altopressoria al suolo che poi sale sul mediterraneo.
    Guarda un pò di carte attuali:
    pressione africa: http://expert.woitalia.it/daten/proficharts/en/2010/07/05/basis12/afri/prec/10070515_0512.gif
    si vede chiaramente come sul Sahara ci sia una vasta bassa termica che stazionando sul deserto inibisce la formazione dell’alta subtropicale, ovvero il cammello.
    pressione europa:

    Azzorre in pieno Atlantico che si estende fin sull’europa occidentale e noi ci troviamo sul suo bordo orientale al confine con due depressioni, una Balcanica a est e una Sahariana a sud che pemettono lo sviluppo dei temporali pomeridiani.

  179. ice2020
    5 luglio 2010 alle 19:42

    Ma dai su, quello è azzorre pomapato, i prossimi giorni ci sarà anche una componente africana a causa di un cavo atlantico…nn sappiamo ancora se sarà un semplice prefrontale o qualcosa di più duraturo!

    Simon

  180. 5 luglio 2010 alle 21:31

    Non sono un fenomeno a leggere le carte,ma penso che la tromba d’aria a cui ho assistito ieri a pochi metri da casa mia,e che ha sdradicato alberi e pali della luce non si sviluppi con il classico cammello…ammesso che per cammello si intenda quella cupola immutabile che per giorni(o addirittura mesi negli ultimi anni) non fà muovere neppure una foglia….

  181. 5 luglio 2010 alle 22:19

    Infatti Riccardo è quello che dicevo io, manca l’elemento principe del cammello, ovvero i valori pressori sempre oltre 1030 hPa che fanno si che si formi la duratura cupola altopressoria.
    In questi giorni invece i valori pressori sull’Italia fanbno fatica a superare i 1015 hPa, una sorta di palude barica che permette ampio sviluppo ai temporali, anche violenti, sia al nor che lungo tutto l’appennino ogni pomeriggio.
    Inoltre il cammello è un’anticiclone subtropicale e quindi non si forma sull’Italia nè arriva dall’Atlantico quello è l’Azzorriano; il cammello si forma sul Sahara e poi solo in seguito si alza verso il Mediterraneo, quindi adesso non essendoci l’alta sul Sahara non possiamo parlere di cammello, ma siamo nemmeno di fronte a una risalita Africana perchè se uscite dal vostro orticello e guardate le temperature del sud Italia nell’ultima settimana si vede chiaramente che fra Sicilia, Calabria e Puglia le temperature sono costantemente intorno ai 25/27° e mai oltre i 30°, inoltre anche le correnti in quota sono dai quadranti settentrionali e non da sud.
    Secondo me il problema è che ormai la gente appena vede un pò di caldo grida subito al cammello senza guardare la configurazione barica, basta gurdare le carte GFS della pressione al suolo in Europa e Africa per vedere la situazione reale.

  182. Darkman79
    6 luglio 2010 alle 00:00

    Marea nera: clima globale a rischio, dice geofisico italiano

    http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE6640JO20100705

  183. Fabio Nintendo
    6 luglio 2010 alle 00:16

    è cammello da fine Giugno.
    non voglio star qui a discutere, siete liberi di credere quello che volete, ma la situazione è quella.

    se non avete le basi è inutile star qui a discutere.

  184. lena86
    6 luglio 2010 alle 01:06

    Fabio Nintendo :è cammello da fine Giugno.non voglio star qui a discutere, siete liberi di credere quello che volete, ma la situazione è quella.
    se non avete le basi è inutile star qui a discutere.

    Non esiste mai un hp pura, o semmai solo per pochi giorni!

    è vero chenegli utimi anni c’è stato più che altro cammello, ma ciò che abbiamo avuto negli utimi 10 giorni nn èp cammello, ma azzorre con alcune componenti camellifere in quota.

    ciao

  185. 6 luglio 2010 alle 01:47

    Fabio Nintendo :
    è cammello da fine Giugno.
    non voglio star qui a discutere, siete liberi di credere quello che volete, ma la situazione è quella.
    se non avete le basi è inutile star qui a discutere.

    Beh te manco riesci a distinguere un’HP Azzorriano da un’HP subtropicale, mi sembri quello messo peggio di tutti…

  186. Fabio2
    6 luglio 2010 alle 12:15

    Fabio2 :

    miki03 :Vicini a superare il 2007 http://www.ijis.iarc.uaf.edu/seaice/extent/AMSRE_Sea_Ice_Area.png

    Incredibile, ha virato così nettamente, ormai è quasi orizzontale, che quasi verrebbe il dubbio di un errore nel riportare i dati sul grafico.

    Superato il 2007! Almeno per ora e solo per l’area (anche l’estensione comunque è vicina……

  187. 6 luglio 2010 alle 13:00

    Ao leggermente positivo com’è ovvio che sia a Luglio e ghiacci che si stanno un pò recuperando la strada persa in questi ultimi 2 mesi…

  188. Michele
    6 luglio 2010 alle 13:44

    Giovanni Micalizzi :
    Ao leggermente positivo com’è ovvio che sia a Luglio e ghiacci che si stanno un pò recuperando la strada persa in questi ultimi 2 mesi…

    Si Giovanni come andiamo spesso dicendo la vera e propria “chiave di volta” sarà il prossimo Autunno-Inverno in particolar modo per l’emisfero nord !
    Con l’entrata della Nina…il minimo solare…l’AO continuerà a fare quei salti come che in quest’ultimo anno ???
    Come spesso riporta l’ottimo Lubelli Fiorentino Marco su Meteoscienze…
    sarà la “Stratosfera” a dettar legge !
    Ed infatti….eccoci ad una nuova proiezione sempre firmata Meteoscienze :
    http://www.meteoscienze.it/licenza-joomla/661-strappo-allestate-in-seconda-decade
    Un breve passo :

    “Il vortice polare stratosferico risulta essere sorprendentemente ancora molto attivo, con una tendenza però a occidentalizzare le proprie ondulazioni, come risultato abbiamo un quasi costante interessamento del nostro Mar Mediterraneo da parte delle alte pressioni subtropicali”

    Anche se Luglio sarà caldo e afoso…..
    Il vortice polare sta bene..bene…..molto bene siate fiduciosi…
    son l’ultime cartucce !!😉

  189. Fabio Nintendo
    6 luglio 2010 alle 13:47

    Stefano Riccio :

    Fabio Nintendo :
    è cammello da fine Giugno.
    non voglio star qui a discutere, siete liberi di credere quello che volete, ma la situazione è quella.
    se non avete le basi è inutile star qui a discutere.

    Beh te manco riesci a distinguere un’HP Azzorriano da un’HP subtropicale, mi sembri quello messo peggio di tutti…

    ma come ti permetti??

    Cammello: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100627.png
    Cammello: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100628.png
    Metà Azzoriano – Metà Cammello: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100629.png
    Metà e Metà: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100630.png
    Cammello: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100701.png
    Cammello: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100702.png
    Cammello: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100703.png
    Cammello: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100704.png
    metà e metà: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100705.png

    ecco finalmente un giorno di vero Azzoriano, ed ecco che le massime sono anche di 5°C inferiori ai giorni scorsi: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100706.png

    evitiamo quindi di parlare senza avere delle basi di meteorologia, tu non sei mister so tutto, qui c’è gente che ne sa più di te e sinceramente non mi va di discuterne ancora, visto che ho già provveduto a sputtanare altri utenti che come te, in altre sedi, pensavano che fossimo sotto azzoriano.

    solo chi ha una conoscenza della meteo che parte dal 2003 può pensare ad una cosa così stupida.
    se vuoi ti posto dei veri azzoriani, se proprio non riesci a distinguerli.

  190. ice2020
    6 luglio 2010 alle 13:51

    Fabio Nintendo :

    Stefano Riccio :

    Fabio Nintendo :
    è cammello da fine Giugno.
    non voglio star qui a discutere, siete liberi di credere quello che volete, ma la situazione è quella.
    se non avete le basi è inutile star qui a discutere.

    Beh te manco riesci a distinguere un’HP Azzorriano da un’HP subtropicale, mi sembri quello messo peggio di tutti…

    ma come ti permetti??

    Cammello: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100627.png
    Cammello: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100628.png
    Metà Azzoriano – Metà Cammello: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100629.png
    Metà e Metà: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100630.png
    Cammello: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100701.png
    Cammello: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100702.png
    Cammello: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100703.png
    Cammello: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100704.png
    metà e metà: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100705.png

    ecco finalmente un giorno di vero Azzoriano, ed ecco che le massime sono anche di 5°C inferiori ai giorni scorsi: http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/2010/avn/Rtavn00120100706.png

    evitiamo quindi di parlare senza avere delle basi di meteorologia, tu non sei mister so tutto, qui c’è gente che ne sa più di te e sinceramente non mi va di discuterne ancora, visto che ho già provveduto a sputtanare altri utenti che come te, in altre sedi, pensavano che fossimo sotto azzoriano.

    solo chi ha una conoscenza della meteo che parte dal 2003 può pensare ad una cosa così stupida.
    se vuoi ti posto dei veri azzoriani, se proprio non riesci a distinguerli.

    Il primo ad aver offeso scusami ma sei stato te!

    Non ti devi permettre di scrivere in modo saccente che nn ci abbiamo le basi!

    io le basi le ho, e ti ho già risposto, difficilmente esiste un hp pura, anche cn l’azzorriano c’è una componente africana, ma quello che abbiamo avuto dagli ultimi di giugno a pochi giorni fa era soprattutto azzorre!

    Simon

  191. Fabio Nintendo
    6 luglio 2010 alle 13:58

    vedi, è per questo che questa sezione su NIA non ha senso.
    non fa parte degli argomenti trattati dal blog e soprattutto solo io e Miki abbiamo una competenza in questo ambito.

  192. ice2020
    6 luglio 2010 alle 14:06

    Fabio Nintendo :

    vedi, è per questo che questa sezione su NIA non ha senso.
    non fa parte degli argomenti trattati dal blog e soprattutto solo io e Miki abbiamo una competenza in questo ambito.

    Cioè io nn avrei competenza in meteo?

    Stai scherzando vero?

    Un altro commento così e sei fuori dal blog!

    Simon

  193. ice2020
    6 luglio 2010 alle 14:08

    Se la pensi così, nn ci scrivere più in questa sezione, ma nn offendere gli altri!

  194. ice2020
    6 luglio 2010 alle 14:20

    Fabio, alla prossima sei fuori!

  195. Fabio Nintendo
    6 luglio 2010 alle 14:31

    se devo restare per sentir dire che non capisco niente di meteo, e che non so distinguere un anticiclone da un altro, vado via io, e ne sono contento.
    Simon, su MTG, soprattutto su certi commenti non hai mai dimostrato di capirne molto.
    soprattutto sei chiuso dal punto di vista che come tanti fai fatica ad ammettere il sopra-media continuo a cui siamo sottoposti qui in italia.

    sarò felicissimo di essere contraddetto su questo punto, io commento solo quello che leggo.
    penso di aver dimostrato su questo blog tutto quello che c’era da dimostrare.
    vedremo, potrei fare un articolo dove si spiegano le differenze nette e notevoli che intercorrono tra azzorre e cammello in estate.

  196. 6 luglio 2010 alle 15:40

    Io non volevo assolutamente offendere nessuno e se Fabio si è sentito offeso mi scuso.
    Ho detto soltanto che adesso siamo con un’anticiclone delle Azzorre centrato in pieno Atlantico che si allunga verso l’Europa occidentale e con correnti sull’Italia dai quadranti settentrionali sia a 850 hPa che a 500 hPa, quindi non si può parlare di cammello.
    Se non sei d’accordo discutiamo e esprimiamo ognuno le nostre idee ma civilmente e senza offendere.

  197. Fabio2
    6 luglio 2010 alle 15:48

    Fabio Nintendo :vedi, è per questo che questa sezione su NIA non ha senso.non fa parte degli argomenti trattati dal blog e soprattutto solo io e Miki abbiamo una competenza in questo ambito.

    Non esagerare, qui c’è gente che di competenza ne ha eccome e mi pare non si limiti a voi due.

    Personalmente mi ritengo un profano e non pretendo di dare lezioni ad alcuno, tuttavia anni fa ho seguito un corso di meteorologia all’ECMWF di Reading. Qualcosa di buono mi ha lasciato….🙂

    Quanto al sopra media, indubbiamente un po c’è, però le ultime mappe GFS da oggi fino a 180 ore, ad 850 HPA, indicano una +20 che sfiora il Nord Italia. Certo, vuol dire che farà un bel caldo, ma a meno di una notevole compressione dell’aria verso i bassi strati, non mi aspetterei temperature eccezionali. Sbaglio?

  198. Fabio2
    6 luglio 2010 alle 16:03

    Fabio2 :

    Fabio Nintendo :vedi, è per questo che questa sezione su NIA non ha senso.non fa parte degli argomenti trattati dal blog e soprattutto solo io e Miki abbiamo una competenza in questo ambito.

    Non esagerare, qui c’è gente che di competenza ne ha eccome e mi pare non si limiti a voi due.
    Personalmente mi ritengo un profano e non pretendo di dare lezioni ad alcuno, tuttavia anni fa ho seguito un corso di meteorologia all’ECMWF di Reading. Qualcosa di buono mi ha lasciato….
    Quanto al sopra media, indubbiamente un po c’è, però le ultime mappe GFS da oggi fino a 180 ore, ad 850 HPA, indicano una +20 che sfiora il Nord Italia. Certo, vuol dire che farà un bel caldo, ma a meno di una notevole compressione dell’aria verso i bassi strati, non mi aspetterei temperature eccezionali. Sbaglio?

    Aggiungo che le mappe ECMWF dicono in sostanza la stessa cosa, cioè nessuna invasione di isoterme oltre la +18-+19 al Nord Italia e, verso fine previsione, una tendenza al ritiro del grande caldo anche dal Centrosud.

    Poi, certo, al prossimo aggiornamento vediamo, però ad oggi non noto previsioni che destino particolare allarme. In fondo siamo a luglio……

    In particolare, oggi le temperature vanno da un minimo di 27 gradi in alcune zone della Liguria, fino ad un massimo di 32 gradi a Bologna.

    Le previsioni per Milano nei prossimi 7 giorni indicano il possibile raggiungimento dei 35 gradi, ma solo come picco massimo. E’ estate……

  199. 6 luglio 2010 alle 16:47

    Michele :

    Giovanni Micalizzi :Ao leggermente positivo com’è ovvio che sia a Luglio e ghiacci che si stanno un pò recuperando la strada persa in questi ultimi 2 mesi…

    Si Giovanni come andiamo spesso dicendo la vera e propria “chiave di volta” sarà il prossimo Autunno-Inverno in particolar modo per l’emisfero nord !Con l’entrata della Nina…il minimo solare…l’AO continuerà a fare quei salti come che in quest’ultimo anno ???Come spesso riporta l’ottimo Lubelli Fiorentino Marco su Meteoscienze…sarà la “Stratosfera” a dettar legge !Ed infatti….eccoci ad una nuova proiezione sempre firmata Meteoscienze :http://www.meteoscienze.it/licenza-joomla/661-strappo-allestate-in-seconda-decadeUn breve passo :
    “Il vortice polare stratosferico risulta essere sorprendentemente ancora molto attivo, con una tendenza però a occidentalizzare le proprie ondulazioni, come risultato abbiamo un quasi costante interessamento del nostro Mar Mediterraneo da parte delle alte pressioni subtropicali”
    Anche se Luglio sarà caldo e afoso…..Il vortice polare sta bene..bene…..molto bene siate fiduciosi…son l’ultime cartucce !!

    Il mistero resta nell’ao se continuerà a restar cosi negativo come questi mesi anche con la nina sarà la prova del 9 che qualcosa non quadra…

  200. Fabio2
    6 luglio 2010 alle 17:46

    Giovanni Micalizzi :

    Michele :

    Giovanni Micalizzi :…..”Anche se Luglio sarà caldo e afoso…..Il vortice polare sta bene..bene…..molto bene siate fiduciosi…son l’ultime cartucce !!

    Il mistero resta nell’ao se continuerà a restar cosi negativo come questi mesi anche con la nina sarà la prova del 9 che qualcosa non quadra…

    Che cosa non quadrerebbe, secondo te? dici che Nina e AO negativa non sono compatibili?
    Eppure ricordo di aver segnalato che, dal 1950, ci sono stati (pochi) inverni con Nina, AO negativa e pure QBO negativa, ad esempio se ricordo bene il 1962-1963, micidiale per il freddo.

  201. Fabio2
    6 luglio 2010 alle 17:51

    Ecco, ho recuperato il mio post precedente:

    In effetti qualche precedente di AO- e Nina c’è, dal 1950 ad oggi: ad esempio il primo trimestre del 1956 (il minimo solare però era passato da quasi 2 anni), mesi a cavallo tra 1962 e 1963 (il minimo solare non era ancora arrivato però), il periodo 1974-1975 (AO negativa solo a tratti però, Nina debole/moderata e pure a cavallo del minimo solare).

    Il febbraio 1956 lo conosciamo tutti……il 1962-1963, mi ha ricordato Miki, fu un inverno memorabile, in particolare per la costa adriatica.
    In effetti la configurazione 1974-1975 non fu così netta.

    Dunque in pratica due soli precedenti negli ultimi 60 anni……mica male……vediamo come va il prossimo inverno……

  202. Fabio Nintendo
    6 luglio 2010 alle 17:55

    Fabio2 :

    Fabio Nintendo :vedi, è per questo che questa sezione su NIA non ha senso.non fa parte degli argomenti trattati dal blog e soprattutto solo io e Miki abbiamo una competenza in questo ambito.

    Non esagerare, qui c’è gente che di competenza ne ha eccome e mi pare non si limiti a voi due.

    Personalmente mi ritengo un profano e non pretendo di dare lezioni ad alcuno, tuttavia anni fa ho seguito un corso di meteorologia all’ECMWF di Reading. Qualcosa di buono mi ha lasciato…. :-)

    Quanto al sopra media, indubbiamente un po c’è, però le ultime mappe GFS da oggi fino a 180 ore, ad 850 HPA, indicano una +20 che sfiora il Nord Italia. Certo, vuol dire che farà un bel caldo, ma a meno di una notevole compressione dell’aria verso i bassi strati, non mi aspetterei temperature eccezionali. Sbaglio?

    abbiamo avuto una settimana di cammello puro molto intensa.
    questa è per ora al nord e al centro una tra le 5 1° decadi più calde di sempre ( a Firenze per ora è la 4° più calda di sempre )
    oggi grazie all’azzoriano ( che solo oggi si è fatto vivo ) abbiamo avuto anomalie meno contenute, ma già nei prossimi giorni si tornerà con T in quota fino a 5/6°C oltre la media e al 15 Luglio questo potrebbe risultare uno dei mesi più caldi di sempre.

    la T media di Luglio in PP sono:
    +17.8/+28.8

    quindi, già fare giornate con estremi di +20/+30 significa essere già a +1.7 dalal media

    vedremo come evolve il mese, ma per ora la prima quindicina del mese si appresta ad essere una delle più calde di sempre.
    e se ci fosse stato veramente l’azzorre avremmo anomalie anche di 5°C inferiori

    se volete io vi posto le carte che mostrano il vero azzoriano, posto????

  203. 6 luglio 2010 alle 18:58

    Qui gli estremi nei primi 5 giorni di questo luglio sono stati:
    1)+18°/+34°
    2)+20°/+34°
    3)+19°/+35°
    4)+20°/+32°
    5)+20°/+32°

    Media sui 5 giorni +19.4°/+33.4°
    Media storica 1961/1990 +17.2°/+31.1°

    Quindi +2.2°/+2.3° di anomalia, che si riducono di quasi un grado se si prende in considerazione la media fino al 2009.

  204. ice2020
    6 luglio 2010 alle 19:18

    Fabio Nintendo :

    se devo restare per sentir dire che non capisco niente di meteo, e che non so distinguere un anticiclone da un altro, vado via io, e ne sono contento.
    Simon, su MTG, soprattutto su certi commenti non hai mai dimostrato di capirne molto.
    soprattutto sei chiuso dal punto di vista che come tanti fai fatica ad ammettere il sopra-media continuo a cui siamo sottoposti qui in italia.

    sarò felicissimo di essere contraddetto su questo punto, io commento solo quello che leggo.
    penso di aver dimostrato su questo blog tutto quello che c’era da dimostrare.
    vedremo, potrei fare un articolo dove si spiegano le differenze nette e notevoli che intercorrono tra azzorre e cammello in estate.

    Carissimo si vede che tu l’mtg lo frequenti da poco!

    Cmq hai ragione, nn mi emtto a disquisire tecnicamente con tanti discorsi il più delle volte campati per aria in fin fine secondo me!

    Ma alla resa dei conti, d’inverno sn tra i pochi che nn si fa infinocchiare dai modelli e mette in guardia la maggiorparte dei forumisti di nn illudrsi troppo…

    Più di una volta quando anche le previsioni ci sn contro, dico che nevicherà e nevica, apro i mitici TD romagnoli e marchigiani che hanno sempre un seguito grandissimo!

    a me piace la meteo rusticana, quella che si parla come si mangia…quella d’elite la lascio volentieri ai capiscioni…

    Saluti

  205. Fabio2
    6 luglio 2010 alle 19:48

    Mi rivolgo sia a Nintendo che a Stefano: a me francamente pare una polemica inutile, luglio è appena iniziato, proprio perchè voi siete competenti in materia non potete tirare le somme già ora.

    Aspettate almeno la fine del mese…..

  206. Fabio Nintendo
    6 luglio 2010 alle 19:52

    ice2020 :

    Fabio Nintendo :

    se devo restare per sentir dire che non capisco niente di meteo, e che non so distinguere un anticiclone da un altro, vado via io, e ne sono contento.
    Simon, su MTG, soprattutto su certi commenti non hai mai dimostrato di capirne molto.
    soprattutto sei chiuso dal punto di vista che come tanti fai fatica ad ammettere il sopra-media continuo a cui siamo sottoposti qui in italia.

    sarò felicissimo di essere contraddetto su questo punto, io commento solo quello che leggo.
    penso di aver dimostrato su questo blog tutto quello che c’era da dimostrare.
    vedremo, potrei fare un articolo dove si spiegano le differenze nette e notevoli che intercorrono tra azzorre e cammello in estate.

    Carissimo si vede che tu l’mtg lo frequenti da poco!

    Cmq hai ragione, nn mi emtto a disquisire tecnicamente con tanti discorsi il più delle volte campati per aria in fin fine secondo me!

    Ma alla resa dei conti, d’inverno sn tra i pochi che nn si fa infinocchiare dai modelli e mette in guardia la maggiorparte dei forumisti di nn illudrsi troppo…

    Più di una volta quando anche le previsioni ci sn contro, dico che nevicherà e nevica, apro i mitici TD romagnoli e marchigiani che hanno sempre un seguito grandissimo!

    a me piace la meteo rusticana, quella che si parla come si mangia…quella d’elite la lascio volentieri ai capiscioni…

    Saluti

    Simon, so benissimo che abbiamo 2 modi di intendere, capire e seguire la meteo molto diversamente.
    io prediligo l’aspetto scientifico della materia e il suo studio storico e questo penso si sia capita benissimo.

    però dire che è sempre stato azzorre mi sembra un’offesa alla meteo, anche se presa amatorialmente

  207. ice2020
    6 luglio 2010 alle 19:52

    Ma io dico poi…prima si criticano i dati noaa, e l’ubicazione delle stazioni, poi si prendono per oro colato…va bene che ognuno di noi dispone delle proprie stazioncine di rilevamento ed un’idea se la può fare benissimo!

    Fa caldo, per carità, nn voglio dire che nn lo faccia, ma uno aspettiamo la fine del mese, due cosa volevamo che anche luglio, il mese più caldo e stabile dell’anno, passasse come maggioe giugno, soprattutto con il nino in fase calante che statisticamente depone per estati bollenti?

    Direi di darci tutti una calmata e di aspettare prima di parlare!

  208. ice2020
    6 luglio 2010 alle 19:54

    Fabio Nintendo :

    ice2020 :

    Fabio Nintendo :

    se devo restare per sentir dire che non capisco niente di meteo, e che non so distinguere un anticiclone da un altro, vado via io, e ne sono contento.
    Simon, su MTG, soprattutto su certi commenti non hai mai dimostrato di capirne molto.
    soprattutto sei chiuso dal punto di vista che come tanti fai fatica ad ammettere il sopra-media continuo a cui siamo sottoposti qui in italia.

    sarò felicissimo di essere contraddetto su questo punto, io commento solo quello che leggo.
    penso di aver dimostrato su questo blog tutto quello che c’era da dimostrare.
    vedremo, potrei fare un articolo dove si spiegano le differenze nette e notevoli che intercorrono tra azzorre e cammello in estate.

    Carissimo si vede che tu l’mtg lo frequenti da poco!

    Cmq hai ragione, nn mi emtto a disquisire tecnicamente con tanti discorsi il più delle volte campati per aria in fin fine secondo me!

    Ma alla resa dei conti, d’inverno sn tra i pochi che nn si fa infinocchiare dai modelli e mette in guardia la maggiorparte dei forumisti di nn illudrsi troppo…

    Più di una volta quando anche le previsioni ci sn contro, dico che nevicherà e nevica, apro i mitici TD romagnoli e marchigiani che hanno sempre un seguito grandissimo!

    a me piace la meteo rusticana, quella che si parla come si mangia…quella d’elite la lascio volentieri ai capiscioni…

    Saluti

    Simon, so benissimo che abbiamo 2 modi di intendere, capire e seguire la meteo molto diversamente.
    io prediligo l’aspetto scientifico della materia e il suo studio storico e questo penso si sia capita benissimo.

    però dire che è sempre stato azzorre mi sembra un’offesa alla meteo, anche se presa amatorialmente

    io questa cosa nn l’ho detta!

    poi se ti riferisci a qualcun altro, nn lo so…

    io ho detto che la componente era priciplamente azzorriana che via via si è andata continentalizzandosi…e cmq mi pare che stiamo davvero facendo il cappello alle pulci cn queste discussioni…

    Simon 😉

  209. Fabio Nintendo
    6 luglio 2010 alle 20:03

    Stefano Riccio :

    Qui gli estremi nei primi 5 giorni di questo luglio sono stati:
    1)+18°/+34°
    2)+20°/+34°
    3)+19°/+35°
    4)+20°/+32°
    5)+20°/+32°

    Media sui 5 giorni +19.4°/+33.4°
    Media storica 1961/1990 +17.2°/+31.1°

    Quindi +2.2°/+2.3° di anomalia, che si riducono di quasi un grado se si prende in considerazione la media fino al 2009.

    questa a Firenze potrebbe chiudere come la 4° prima decade di Luglio più calda di Sempre: http://forum.meteogiornale.it/discussioni-generali-mtg-forum/61245-firenze-peretola-prima-decade-di-luglio-1951-2009-a.html#post1830953

    chiamala normale, stiamo parlando di un 4° posto su 60 dati, va oltre il 10° percentile

  210. 6 luglio 2010 alle 23:37

    Fabio2 :

    Giovanni Micalizzi :

    Michele :

    Giovanni Micalizzi :…..”Anche se Luglio sarà caldo e afoso…..Il vortice polare sta bene..bene…..molto bene siate fiduciosi…son l’ultime cartucce !!

    Il mistero resta nell’ao se continuerà a restar cosi negativo come questi mesi anche con la nina sarà la prova del 9 che qualcosa non quadra…

    Che cosa non quadrerebbe, secondo te? dici che Nina e AO negativa non sono compatibili?Eppure ricordo di aver segnalato che, dal 1950, ci sono stati (pochi) inverni con Nina, AO negativa e pure QBO negativa, ad esempio se ricordo bene il 1962-1963, micidiale per il freddo.

    Intendo con Nina prevista forte o molto forte…Forse nn c’è mai stato un precedente o sbaglio?

  211. 6 luglio 2010 alle 23:45

    Non l’ho mai chiamata normale, anzi ho postato i dati proprio perchè questi giorni sono stati più di 2° sopra media, cosa abbastanza anomala perchè qui il caldo si sente più che altro fra maggio e inizio giugno e fine luglio e agosto, fra la fine di giugno e l’inizio di luglio c’è sempre un periodo di “stacco”.
    L’unica cosa che penso è che è anomala per questa decade, se queste temperature ci fossero state a fine giugno o a fine luglio sarebbero state normalissime.
    Anche se c’è da notare che è la prima anomalia positiva dopo mesi di anomalie negative fatte a ripetizione, quindi penso che sia fisiologico che dopo tutto questo periodo più freddo prima o poi capiti un periodo più caldo della norma.

  212. Fabio Nintendo
    7 luglio 2010 alle 01:54

    Stefano Riccio :

    Non l’ho mai chiamata normale, anzi ho postato i dati proprio perchè questi giorni sono stati più di 2° sopra media, cosa abbastanza anomala perchè qui il caldo si sente più che altro fra maggio e inizio giugno e fine luglio e agosto, fra la fine di giugno e l’inizio di luglio c’è sempre un periodo di “stacco”.
    L’unica cosa che penso è che è anomala per questa decade, se queste temperature ci fossero state a fine giugno o a fine luglio sarebbero state normalissime.
    Anche se c’è da notare che è la prima anomalia positiva dopo mesi di anomalie negative fatte a ripetizione, quindi penso che sia fisiologico che dopo tutto questo periodo più freddo prima o poi capiti un periodo più caldo della norma.

    veramente per ora tranne Gennaio, i mesi hanno chiuso tutti sopra-media

  213. Fabio2
    7 luglio 2010 alle 12:20

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio2 :

    Giovanni Micalizzi :

    Michele :

    Giovanni Micalizzi :</STRONG…………..!!

    …………..…

    Che cosa non quadrerebbe, secondo te? dici che Nina e AO negativa non sono compatibili?Eppure ricordo di aver segnalato che, dal 1950, ci sono stati (pochi) inverni con Nina, AO negativa e pure QBO negativa, ad esempio se ricordo bene il 1962-1963, micidiale per il freddo.

    Intendo con Nina prevista forte o molto forte…Forse nn c’è mai stato un precedente o sbaglio?

    Eventi di Nina strong (cioè con anomalia superiore a -1 grado), dal 1950, corrispondenti ad ondate di freddo si sono verificati solo nel 1956.
    La Nina del 1962-1963 fu debole, cioè l’anomalia fu compresa tra 0 e -1 grado.
    Però nel 1956, se ricordo bene, la QBO non era negativa, mentre lo era nettamente nel 1962-1963. la AO fu negativa in entrambe le circostanze.

    Non c’è dubbio che l’evento di Nina che si sta sviluppando, stando alle previsioni NOAA, si prospetti come assolutamente storico, in quanto supererebbe la soglia dei -2 gradi, cosa finora mai successa, almeno dal 1950. Questa dunque sarebbe una “primizia”.

    Quindi, le similitudini tra il 1956, il 1962-1963 ed il prossimo inverno, almeno sulla carta ci sarebbero (ragionando in termini qualitativi), con qualche però: bisogna vedere se la AO e la NAO ritornano negative e ci restano (grazie al minimo solare) e bisogna vedere come si comporterà la QBO, per ora molto negativa ma pare che a Giugno abbia già superato il giro di boa, dunque bisogna vedere in quanti mesi risale a zero ed oltre.

  214. ice2020
    7 luglio 2010 alle 12:37

    Qui intanto oggi si rista da Dio…posso dire che tranne gli ultmi 2 giorni in cui per la prima volta quest’estate ho subito il caldo anche afoso, finora quest’estate è andata di lusso…

    ma ora prepariamoci perchè i prossimi 10 giorni almeno saranno molto caldi, soprattutto al nord…al sud invece continuerà una meravigliosa estate!

    Simon

  215. Fabio2
    7 luglio 2010 alle 12:41

    Fabio2 :

    Giovanni Micalizzi :
    ………………
    Intendo con Nina prevista forte o molto forte…Forse nn c’è mai stato un precedente o sbaglio?

    Eventi di Nina strong (cioè con anomalia superiore a -1 grado), dal 1950, corrispondenti ad ondate di freddo si sono verificati solo nel 1956.La Nina del 1962-1963 fu debole, cioè l’anomalia fu compresa tra 0 e -1 grado.Però nel 1956, se ricordo bene, la QBO non era negativa, mentre lo era nettamente nel 1962-1963. la AO fu negativa in entrambe le circostanze.
    Non c’è dubbio che l’evento di Nina che si sta sviluppando, stando alle previsioni NOAA, si prospetti come assolutamente storico, in quanto supererebbe la soglia dei -2 gradi, cosa finora mai successa, almeno dal 1950. Questa dunque sarebbe una “primizia”.
    Quindi, le similitudini tra il 1956, il 1962-1963 ed il prossimo inverno, almeno sulla carta ci sarebbero (ragionando in termini qualitativi), con qualche però: bisogna vedere se la AO e la NAO ritornano negative e ci restano (grazie al minimo solare) e bisogna vedere come si comporterà la QBO, per ora molto negativa ma pare che a Giugno abbia già superato il giro di boa, dunque bisogna vedere in quanti mesi risale a zero ed oltre.

  216. Fabio2
    7 luglio 2010 alle 12:43

    Fabio2 :

    Fabio2 :

    Giovanni Micalizzi :………………Intendo con Nina prevista forte o molto forte…Forse nn c’è mai stato un precedente o sbaglio?

    Eventi di Nina strong (cioè con anomalia superiore a -1 grado), dal 1950, corrispondenti ad ondate di freddo si sono verificati solo nel 1956.La Nina del 1962-1963 fu debole, cioè l’anomalia fu compresa tra 0 e -1 grado.Però nel 1956, se ricordo bene, la QBO non era negativa, mentre lo era nettamente nel 1962-1963. la AO fu negativa in entrambe le circostanze.Non c’è dubbio che l’evento di Nina che si sta sviluppando, stando alle previsioni NOAA, si prospetti come assolutamente storico, in quanto supererebbe la soglia dei -2 gradi, cosa finora mai successa, almeno dal 1950. Questa dunque sarebbe una “primizia”.Quindi, le similitudini tra il 1956, il 1962-1963 ed il prossimo inverno, almeno sulla carta ci sarebbero (ragionando in termini qualitativi), con qualche però: bisogna vedere se la AO e la NAO ritornano negative e ci restano (grazie al minimo solare) e bisogna vedere come si comporterà la QBO, per ora molto negativa ma pare che a Giugno abbia già superato il giro di boa, dunque bisogna vedere in quanti mesi risale a zero ed oltre.

    Mi devo correggere, per gli eventi storici di Nina si utilizza l’indice MEI, che è una composizione, anche se il risultato numerico è piuttosto vicino a quello della temperatura, quindi credo si possa assumerlo come tale, in prima approssimazione. Dunque in teoria dovrebbe valere tutto quello che ho scritto.

  217. 7 luglio 2010 alle 15:48

    Fabio senza dubbio sarà un anno da vedere nel suo comportamento e io sono curiosissimo per i vari indici e su come essi si disporranno in presenza di una possibile Nina forte!IO non sono molto sicuro dell’ao che rientri a valori normali anche perchè già ora nel periodo + stabile dell’anno, nn è che si sia positivizzata molto…Inverno a rischio gelo su mezzo Continente stando cosi le cose, ma poi magari avviene il contrario e le nostre ipotesi saranno solo acqua nel fuoco…

  218. Fabio2
    7 luglio 2010 alle 15:56

    Giovanni Micalizzi :Fabio senza dubbio sarà un anno da vedere nel suo comportamento e io sono curiosissimo per i vari indici e su come essi si disporranno in presenza di una possibile Nina forte!IO non sono molto sicuro dell’ao che rientri a valori normali anche perchè già ora nel periodo + stabile dell’anno, nn è che si sia positivizzata molto…Inverno a rischio gelo su mezzo Continente stando cosi le cose, ma poi magari avviene il contrario e le nostre ipotesi saranno solo acqua nel fuoco…

    Credo che, come al solito, cominceremo a capire qualcosa tra un paio di mesi. E poi a novembre il quadro dovrebbe risultare abbastanza chiaro. Penso alle analisi dell’ottimo Lubelli dello scorso autunno, ma anche alle prime ipotesi di Miki a fine agosto scorso, già profetiche.

  219. Fabio2
    7 luglio 2010 alle 16:44

    Giovanni Micalizzi :…..IO non sono molto sicuro dell’ao che rientri a valori normali anche perchè già ora nel periodo + stabile dell’anno, nn è che si sia positivizzata molto……..…

    Condivido.
    Ancora adesso, stando alle previsioni NOAA, l’AO pare resterà positiva tra +1 e +2, almeno fino a metà mese e forse oltre, mentre la NAO, dopo un breve periodo di lieve positività, sembra rientrare verso la neutralità a metà mese e poi la previsione diviene molto incerta ma con media sostanzialmente pari a zero.
    Di seguito i lnk:

    AO: http://www.cpc.noaa.gov/products/precip/CWlink/daily_ao_index/ao.sprd2.gif
    NAO: http://www.cpc.noaa.gov/products/precip/CWlink/pna/nao.sprd2.gif

  220. Fabio Nintendo
    7 luglio 2010 alle 20:04

    intanto oggi in quota abbiamo avuto azzoriano puro e le correnti sono state favorevoli per liberare parte dell’umidità portata dal cammello

    e infatti abbiamo fatto una massima sotto-media
    se ci fosse stato l’azzoriano anche la scorsa settimana non facevo 35°C

  221. ice2020
    7 luglio 2010 alle 20:07

    Fabio Nintendo :

    intanto oggi in quota abbiamo avuto azzoriano puro e le correnti sono state favorevoli per liberare parte dell’umidità portata dal cammello

    e infatti abbiamo fatto una massima sotto-media
    se ci fosse stato l’azzoriano anche la scorsa settimana non facevo 35°C

    Ancora continui?

    Guarda che semmai è il contrario di quello che dici…

    E sarei io quello che nn ha le basi?

  222. Fabio Nintendo
    7 luglio 2010 alle 20:46

    ice2020 :

    Fabio Nintendo :

    intanto oggi in quota abbiamo avuto azzoriano puro e le correnti sono state favorevoli per liberare parte dell’umidità portata dal cammello

    e infatti abbiamo fatto una massima sotto-media
    se ci fosse stato l’azzoriano anche la scorsa settimana non facevo 35°C

    Ancora continui?

    Guarda che semmai è il contrario di quello che dici…

    E sarei io quello che nn ha le basi?

    io non continuo niente.
    io parlo di meteorologia e di questo qui si parla.
    oggi ho fatto una massima sotto-media proprio perchè non c’è stato il cammello.
    ieri e oggi abbiamo avuto un azzoriano in testa, umidità più bassa, brezze durante il giorno e temporali diffusi.

    questo fa l’azzoriano e questo è successo.

    il cammello porta umidità elevata, temperature oltre i +35°C al nord in Luglio e Agosto e soprattutto blocca la circolazione al suolo e inibisce i temporali.

    questa è la meteo e questa rimane.
    l’azzorre la settimana scorsa ve lo siete sognati voi, perchè massime di +35°C con umidità elevata non le fai con l’azzorre.

  223. andrew
    7 luglio 2010 alle 21:52

    Anomalia Corrente del Golfo tra Groenlandia e Regno Unito ???

  224. 7 luglio 2010 alle 23:01

    Non c’è assolutamente da discutere sull’argomento, tra venerdì e domenica è stato africano puro. Prima e dopo si è trattato invece di azzoriano.
    Da domani, comunque tornerà l’HP africano, inizialmente con effetti ridotti sulle zone orientali della penisola, perchè la rimonta avverrà abbastanza ad ovest.
    La risposta sta nelle correnti in quota…..

  225. 7 luglio 2010 alle 23:28

    30 giugno: azzoriano

    1 luglio: azzoriano

    2 luglio: africano

    3 luglio: africano

    4 luglio: africano

    5 luglio: ritorno all’azzoriano

  226. 7 luglio 2010 alle 23:56

    Qui intanto oggi massima di 33.4°, con umidità mai sotto il 50% e temperatura percepita fino a 42° nelle ore più calde, adesso alle 23:30 ancora 27° con umidità al 62% e temperatura percepita di 33°, praticamente non ci si sta, beati voi che state sull’adriatico che oggi avete avuto una giornata più fresca grazie alle correnti da N/NE dai Balcani.

  227. ice2020
    8 luglio 2010 alle 12:38

    miki03 :

    Non c’è assolutamente da discutere sull’argomento, tra venerdì e domenica è stato africano puro. Prima e dopo si è trattato invece di azzoriano.
    Da domani, comunque tornerà l’HP africano, inizialmente con effetti ridotti sulle zone orientali della penisola, perchè la rimonta avverrà abbastanza ad ovest.
    La risposta sta nelle correnti in quota…..

    In quota africano, al suolo azzorriano…il caso è chiuso…dire che si tratta di africano puro è un gravissimo errore!

    Simon

  228. Fabio Nintendo
    8 luglio 2010 alle 17:06

    ice2020 :

    miki03 :

    Non c’è assolutamente da discutere sull’argomento, tra venerdì e domenica è stato africano puro. Prima e dopo si è trattato invece di azzoriano.
    Da domani, comunque tornerà l’HP africano, inizialmente con effetti ridotti sulle zone orientali della penisola, perchè la rimonta avverrà abbastanza ad ovest.
    La risposta sta nelle correnti in quota…..

    In quota africano, al suolo azzorriano…il caso è chiuso…dire che si tratta di africano puro è un gravissimo errore!

    Simon

    ma che cosa stai dicendo Simon?
    non esiste l’africano al suolo, l’antiticlone africano è una figura barica che domina le zone in quota, non esiste un africano a livello del mare, quelli si chiamano venti di caduta

  229. ice2020
    8 luglio 2010 alle 17:10

    Fabio Nintendo :

    ice2020 :

    miki03 :

    Non c’è assolutamente da discutere sull’argomento, tra venerdì e domenica è stato africano puro. Prima e dopo si è trattato invece di azzoriano.
    Da domani, comunque tornerà l’HP africano, inizialmente con effetti ridotti sulle zone orientali della penisola, perchè la rimonta avverrà abbastanza ad ovest.
    La risposta sta nelle correnti in quota…..

    In quota africano, al suolo azzorriano…il caso è chiuso…dire che si tratta di africano puro è un gravissimo errore!

    Simon

    ma che cosa stai dicendo Simon?
    non esiste l’africano al suolo, l’antiticlone africano è una figura barica che domina le zone in quota, non esiste un africano a livello del mare, quelli si chiamano venti di caduta

    Scusami, ed io che ho scritto? 😉

  230. Fabio Nintendo
    8 luglio 2010 alle 18:52

    ice2020 :

    Fabio Nintendo :

    ice2020 :

    miki03 :

    Non c’è assolutamente da discutere sull’argomento, tra venerdì e domenica è stato africano puro. Prima e dopo si è trattato invece di azzoriano.
    Da domani, comunque tornerà l’HP africano, inizialmente con effetti ridotti sulle zone orientali della penisola, perchè la rimonta avverrà abbastanza ad ovest.
    La risposta sta nelle correnti in quota…..

    In quota africano, al suolo azzorriano…il caso è chiuso…dire che si tratta di africano puro è un gravissimo errore!

    Simon

    ma che cosa stai dicendo Simon?
    non esiste l’africano al suolo, l’antiticlone africano è una figura barica che domina le zone in quota, non esiste un africano a livello del mare, quelli si chiamano venti di caduta

    Scusami, ed io che ho scritto? ;)

    tu hai detto che non è cammello puro perchè al suolo c’è azzoriano, ma, primo, non è vero che al suolo c’era azzoriano, avevamo un anticiclone dinamico che non aveva nulla a che fare con l’azzorre.
    visto che i massimi pressori dell’azzorre se ne stavano larghi sull’oceano.
    quindi, cammello in quota, hp dinamico al suolo, uguale cammello puro.

    io non capisco perchè vi ostiniate a pensare che il cammello sia solo quando la direttrice è nord-sud e colpisce l’italia in pieno, il cammello può anche essere di tipo occidentale ( molto peggio a volte ) come per esempio nel 2003, dove nonostante il cammello non fosse mai stato diretto verso l’italia abbiamo avuto l’estate più calda di sempre

  231. ice2020
    8 luglio 2010 alle 22:19

    Va bene Fabio, il connubio cmq rimane..ora però vivremo u periodo di caldo he dalle nostre parti nn presenterà dei picchi eccezionali…ma sarà un’ondata di caldo di cui nn si vede via d’uscita!

    Simon

  232. Fabio Nintendo
    8 luglio 2010 alle 22:57

    meno male che non ci saranno picchi, ci mancano solo quelli.

  233. Fabio2
    9 luglio 2010 alle 00:39

    Che ne pensate?
    http://www.meteoscienze.it/licenza-joomla/664-prossima-svolta-nelle-ssta-con-ripercussioni-nel-passaggio-tra-luglio-e-agosto

    siete d’accordo con l’autore dell’articolo, oppure secondo voi il ragionamento non fila? E perchè?

  234. andrew
    9 luglio 2010 alle 13:25

    Mah..? Secondo me è ancora presto per fare congetture potremmo andare avanti col cammello ancora per un bel pò… luglio andrà avanti così e anche agosto sarà sotto il segno dell’Africa il Vortice Polare tenderà a rafforzarsi ancora e dall’atlantico potrebbero arrivare solo deboli infiltrazioni d’aria più fresca ma solo le alpi ne beneficeranno mentre a nord delle alpi potrebbero arrivare i primi timidi segnali autunnali insomma grande estate e gran caldo ahime anche se nulla di paragonabile all’anno scorso o al 2003.

    Questo il mio pensiero

  235. Fabio Nintendo
    9 luglio 2010 alle 15:51

    considerate che abbiamo un nina in formazione, ergo, estate che finisce tardi e Inverno di Cacca

    l’unica consolazione è che in anni di nina di solito Novembre da sempre spettacolo.

  236. 9 luglio 2010 alle 17:01

    Fabio col minimo solare nn si possono azzardare ipotesi fidati….Lo scorso Inverno doveva essere mite e secco con Nino forte e invece si è avuto tutto il contrario di tutto…..😉

  237. Fabio Nintendo
    9 luglio 2010 alle 17:14

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio col minimo solare nn si possono azzardare ipotesi fidati….Lo scorso Inverno doveva essere mite e secco con Nino forte e invece si è avuto tutto il contrario di tutto….. ;)

    veramente in molti vedevano un inverno potenzialmente freddo nel NH
    anche qua a NIA abbiamo visto giusto.
    ovvio, per l’inverno bisogna aspettare, però in tanti ci si mette le mani avanti.

  238. Fabio2
    9 luglio 2010 alle 17:24

    Fabio Nintendo :considerate che abbiamo un nina in formazione, ergo, estate che finisce tardi e Inverno di Cacca
    l’unica consolazione è che in anni di nina di solito Novembre da sempre spettacolo.

    Di cacca solo se la AO e la NAO diventano ben positive e tali restano per tutto l’autunno e l’inverno.
    Chi ce lo garantisce, con o senza la Nina? Ad oggi, nessuno.

    Osserviamo solo che l’AO fa una gran fatica a salire sopra lo zero ed a restarci per almeno qualche settimana. Ancora più fatica fa la NAO.
    E AO e NAO negative non sono incompatibili con una Nina, debole e anche moderata. E’ una combinazione rara, negli ultimi 60 anni, ma già verificatasi.

    Certo, all’inizio dell’autunno vediamo, può sempre cambiare tutto.
    Però ora la situazione è questa….

  239. Fabio Nintendo
    9 luglio 2010 alle 17:30

    l’AO non è un indice che “fa”, ma è un indice che “subisce”

    il senso è quello, una nina forte ha sempre portato a inverni con AO molto positiva.

  240. 9 luglio 2010 alle 17:34

    Per gli “amanti focosi” del meteo vi indico un link con una nuova ricerca tra cicli solari e meteo. Se Fabio, come esperto traduttore. potrebbe farci un articolo molto interessamte.
    http://www.appinsys.com/GlobalWarming/ClimateRegimeShift.htm

  241. Fabio2
    9 luglio 2010 alle 17:38

    Fabio Nintendo :l’AO non è un indice che “fa”, ma è un indice che “subisce”
    il senso è quello, una nina forte ha sempre portato a inverni con AO molto positiva.

    No, non sempre:
    nei primi mesi del 1956 e nei mesi a cavallo tra 1962 e 1963 la Nina era moderata/forte e la AO negativa.
    Nel periodo 1974-1975 la AO è negativa, però solo a tratti, con Nina debole/moderata.

    Sono pochi casi, in pratica due veramente netti, ma in 60 anni, dunque non stiamo parlando di fenomeni rarissimi.

  242. Fabio2
    9 luglio 2010 alle 17:40

    sand-rio :Per gli “amanti focosi” del meteo vi indico un link con una nuova ricerca tra cicli solari e meteo. Se Fabio, come esperto traduttore. potrebbe farci un articolo molto interessamte. http://www.appinsys.com/GlobalWarming/ClimateRegimeShift.htm

    mmm….ci do un’occhiata, non so se riesco a tradurlo nel weekend, vediamo….

  243. Fabio2
    9 luglio 2010 alle 17:47

    Non so se ci fate caso, ma leggendo Meteogiornale in questi ultimi giorni, ho la sensazione che abbia sposato la causa “serrista”.

    Magari sbaglio, però mi dispiace che un sito così ben fatto sposi una causa, pur negando di averlo fatto.

  244. andrew
    9 luglio 2010 alle 18:03

    no Fabio non sbagli quel sito è divenato serrista-fondaio e da modo a Bora di sfogarsi🙂 comunque il tutto si deciderà col vortice polare stratosferico che non partirà prima di settembre quindi fino ad allora si possono fare solo supposizioni ma secondo me sarà un’estate che è arrivata tardi e durera a lungo almeno fino a tutto settembre col mediterraneo sempre sopra media salvo episodi instabili

  245. Fabio2
    9 luglio 2010 alle 18:21

    andrew :no Fabio non sbagli quel sito è divenato serrista-fondaio e da modo a Bora di sfogarsi comunque il tutto si deciderà col vortice polare stratosferico che non partirà prima di settembre quindi fino ad allora si possono fare solo supposizioni ma secondo me sarà un’estate che è arrivata tardi e durera a lungo almeno fino a tutto settembre col mediterraneo sempre sopra media salvo episodi instabili

    Non tutti condividono l’ipotesi di un’estate che durerà a lungo.

    Ad esempio Meteoscienze ritiene che, anzi, l’estate finirà con il mese di agosto. Perchè la Nina, a loro avviso, indurrà una modifica già in agosto dell’attuale disposizione delle temperature superficiali in Atlantico, ora favorevoli alla persistenza di una relativa “falla barica” al largo del Portogallo (ben più intensa nel 2003, se ricordate!) responsabile delle ondate di caldo a cui stiamo assistendo e a cui assisteremo nelle prossime 2-3 settimane.

    Boh, vedremo…….

  246. Fabio2
    9 luglio 2010 alle 18:35

    Anzi, ad essere precisi, una modifica delle temperature superficiali in Atlantico pare stia già avvenendo, se ad esempio si confrontano le immagini di seguito (Anomalie di temperatura della superficie degli oceani, mi riferisco all’Atlantico, tra Sudamerica, Africa e Portogallo):

    6 giugno: http://www.osdpd.noaa.gov/data/sst/anomaly/2010/anomnight.6.10.2010.gif
    21 giugno: http://www.osdpd.noaa.gov/data/sst/anomaly/2010/anomnight.6.21.2010.gif
    8 luglio: http://www.osdpd.noaa.gov/data/sst/anomaly/2010/anomnight.7.8.2010.gif

    Che ne pensate? E’ un processo che può persitere e accentuarsi?

  247. Andrea b
    9 luglio 2010 alle 18:40

    @fabi 2 corretto🙂

  248. Fabio2
    9 luglio 2010 alle 18:42

    Andrea b :@fabi 2 corretto

    Grazie🙂

  249. 9 luglio 2010 alle 19:17

    Allora….
    1- Articolo su meteoscienze
    Sono sostanzialmente d’accordo sul fatto che luglio proseguirà caldo con probabile fase temporalesca dopo il 27.
    Se ricordate l’articolo sull’estate, avevo parlato di un HP africano spinta a nord sulla penisola iberica-francia-germania e in mezzo qualche volta anche l’Italia.
    Questa fase la si sta avendo in questi giorni, anche se un po’ più a est, avevo infatti accennato anche del fatto che non si sapeva quanto a est o ovest sarebbero state queste rimonte.
    Questa fase è stata anticipata di circa 20 giorni rispetto al previsto a causa della maggior velocità di sviluppo della nina e del maggior cambiamento delle SSTA iniziato a metà giugno a causa di una discesa atlantica troppo occidentale. Ne parlai con fabio2 di come quell’ondata di caldo potesse preavvisare un anticipo notevole del periodo molto caldo di cui tanto ho avvisato.
    Tornando comunque all’articolo…. la decadenza estiva è stimabile tra il 15 e il 20 agosto con lo spostamento graduale dei centri barici verso sud est, ovvero le LP comincerebbero ad interessare la Francia e successivamente il nord Italia. Il sud dovrà patire ancora prefrontali caldi dal nord africa che smetteranno verso il 25-30 del mese, con l’interessamento di tutta la penisola.
    Settembre inizierà dominato dalle correnti atlantiche, MA….
    lo spostamento delle SSTA negative sulle coste europee che aveva favorito un periodo più “oceanico” permetterà con la riformazione del VP un forte ciclone d’Islanda. Settembre farà in fretta a riportarsi quindi su valori di NAO+ talvolta anche molto pronunciati.
    Ecco che vi sarà un prolungamento dell’estate. Mi limito qui perchè altrimenti sarebbe inutile l’articolo sull’autunno😀

    Per quanto riguarda, invece, la correlazione AO-ENSO funziona in genere così con la nina:
    Nina=pressione più bassa sui tropici=prevalenza di HP alle medie latitudini e di LP sul polo.
    Il prossimo inverno si prospetta uno dei peggiori di sempre a causa della nina della QBO+ e sopratutto a causa della bassa attività solare.
    La bassa attività del sole con QBO+ ci darà una mano ad avere AO++, la nina very strong ci darà una mano ad avere un’AO a +3/+4, valori pazzeschi insomma.
    Rimangono però due incognite che sono quelle che fanno ben sperare:
    -La possibilità di una nina “west based” di cui gli effetti li vedremo a settembre quando la situazione sarà delineata
    -La possibilità che la QBO, con la forzante bassa attività solare, prolunghi il suo ciclo, impedendo un ritorno al positivo prima della prossima primavera.😉

  250. Michele
    9 luglio 2010 alle 19:47

    @ Miki

    Da uno studioso di dinamiche elettromagnetiche planetarie una domanda per il nostro Miki….
    Cosa ne pensi degli stratwarming che han dettato legge nel precedente inverno ?
    Non è che sopra le nostre teste ci sono delle dinamiche vedi mesosfera-stratosfera
    delle quali ne sappiam ben poco!
    Io di indici ne capisco poco…
    ma leggendo gli articoli della passata stagione di Meteoscienze …
    Lubelli sottolineava spesso che chi detta “LEGGE” è sempra la stratosfera …
    vedi l’asse canadese-siberiano !
    Che ne pensi ?
    Scusami per quelle eventuali mancanze…non sono esperto di dinamiche meteo….
    Ciao

    🙂

  251. andrew
    9 luglio 2010 alle 20:04

    Boh per il prossimo inverno è ancora presto perchè la situazione è molto incerta ma l’estate secondo me non finirà tanto presto perchè il vortice islandese con la nina girerà a stecca e noi rimarremo ancora sotto il flusso caldo africano con solo qualche infiltrazione instabile e non prima di metà agosto poi se guardiamo le stagionali ecmwf +caldo della norma fino a dicembre

  252. andrew
    9 luglio 2010 alle 20:09

    Le carte sono rispettivamente per il periodo luglio settembre le prime due e ottobre dicembre le ultime ad evidenziare secondo me proprio quanto dicevo e cioè nina = vortice polare molto forte

  253. 10 luglio 2010 alle 10:30

    @ Michele
    I fenomeni di el nino, sopratutto west based, portano sempre fortissime onde di calore sul polo, sopratutto in troposfera alta. Su questo si è basata infatti la previsione dello scorso agosto per un inverno fortemente antizonale.
    Durante lo scorso inverno abbiamo avuto SOLO 1 tentativo di MMW (Major Midwinter Warming)che mi sembra di ricordare che per poco non sia riuscito ad andare a segno, mentre nel 2009 ce la fece.
    El nino però, impedisce il copuling strato-tropo, che permette la diffusione degli stratwarming al suolo.
    Infatti è stata proprio la componente west based ad impedire che si diffondessero gli stracooling di inizio dicembre, inizio gennaio e inizio marzo, che avrebbero potuto rovinare tutto l’inverno e buona parte della primavera.
    Nel 2009/10 le onde di calore sono nate nei bassi strati, esclusa quella di inizio febbraio e in parte quella di inizio dicembre.
    Insomma, non sempre la stratosfera detta legge, ad esempio quest’inverno è stato uno di quelli in cui le dinamiche principali si sono diffuse dal basso verso l’alto.
    Altra parentesi sul 2010/11 visto che siamo entrati in tema….
    La nina forte tende ad impedire i forti riscaldamenti stratosferici (ma non ad eliminarli completamente). Quando avvengono con la nina forte sono però decine di volte più “efficaci” che con el nino.
    Infatti il forte copuling strato-tropo ne permette la veloce e intensa diffuzione verso il basso, e iniziano fasi di AO– e NAO- come accaduto nel 1956.
    Il rischio, ovviamente è quello che a dicembre si sviluppi un raffreddamento che compatti il VP e che ci faccia giocare una buona metà dell’inverno….
    Vedremo😉

  254. 10 luglio 2010 alle 10:30

    @ Michele
    I fenomeni di el nino, sopratutto west based, portano sempre fortissime onde di calore sul polo, sopratutto in troposfera alta. Su questo si è basata infatti la previsione dello scorso agosto per un inverno fortemente antizonale.
    Durante lo scorso inverno abbiamo avuto SOLO 1 tentativo di MMW (Major Midwinter Warming)che mi sembra di ricordare che per poco non sia riuscito ad andare a segno, mentre nel 2009 ce la fece.
    El nino però, impedisce il copuling strato-tropo, che permette la diffusione degli stratwarming al suolo.
    Infatti è stata proprio la componente west based ad impedire che si diffondessero gli stracooling di inizio dicembre, inizio gennaio e inizio marzo, che avrebbero potuto rovinare tutto l’inverno e buona parte della primavera.
    Nel 2009/10 le onde di calore sono nate nei bassi strati, esclusa quella di inizio febbraio e in parte quella di inizio dicembre.
    Insomma, non sempre la stratosfera detta legge, ad esempio quest’inverno è stato uno di quelli in cui le dinamiche principali si sono diffuse dal basso verso l’alto.
    Altra parentesi sul 2010/11 visto che siamo entrati in tema….
    La nina forte tende ad impedire i forti riscaldamenti stratosferici (ma non ad eliminarli completamente). Quando avvengono con la nina forte sono però decine di volte più “efficaci” che con el nino.
    Infatti il forte copuling strato-tropo ne permette la veloce e intensa diffusione verso il basso, e iniziano fasi di AO– e NAO- come accaduto nel 1956.
    Il rischio, ovviamente è quello che a dicembre si sviluppi un raffreddamento che compatti il VP e che ci faccia giocare una buona metà dell’inverno….
    Vedremo😉

  255. 10 luglio 2010 alle 10:45

    Intanto T globale in caduta libera grazie alla nina.
    Dati di temp. media all’8 luglio:
    1° 2009: +21.20°C
    2° 2005: +21.03°C
    3° 2010: +21.02°C
    4° 2006: +21.01°C
    5° 2003: +20.99°C
    6° 2007: +20.97°C
    7° 2008: +20.96°C
    8° 2004: +20.89°C

    Va a finire che inizieremo a sentir parlare dell’anno più freddo degli ultimi 30 fra 6-7 mesi😆

  256. 10 luglio 2010 alle 10:46
  257. 10 luglio 2010 alle 11:45

    miki03 :
    PS: i dati li potete trovare qui:
    http://discover.itsc.uah.edu/amsutemps/execute.csh?amsutemps

    A me da errore quando provo ad aprire la pagina.

  258. 10 luglio 2010 alle 12:05
  259. Fabio2
    10 luglio 2010 alle 16:15

    andrew :Boh per il prossimo inverno è ancora presto perchè la situazione è molto incerta ma l’estate secondo me non finirà tanto presto perchè il vortice islandese con la nina girerà a stecca e noi rimarremo ancora sotto il flusso caldo africano con solo qualche infiltrazione instabile e non prima di metà agosto poi se guardiamo le stagionali ecmwf +caldo della norma fino a dicembre
    http://www.meteoman.it/ilmeteo/stagionali/1t.png
    http://www.meteoman.it/ilmeteo/stagionali/2t.png
    http://www.meteoman.it/ilmeteo/stagionali/3t.png
    http://www.meteoman.it/ilmeteo/stagionali/4t.png

    Le previsioni ECMWF le abbiamo già viste e commentate, credo su 3B Meteo o Il Meteo, non ricordo bene.

    Comunque osservavamo che si parlava di un anticiclone estero dall’atlantico occidentale (coste del Canada) fino alla Scandinavia e ai paesi baltici, e poi di un anticiclone prevalente anche sul Mediterraneo Centrale.
    Tutto questo senza menzionare alcuna bassa pressione, ad esempio sul Mediterraneo orientale, sui Balcani, sulla Russia, che attiri aria sempre più fredda, man mano che la stagione avanza.

    E’ una distribuzione di pressione non compatibile con il caldo segnalato dalle mappe: se c’è un’alta pressione sull’Europa centro-settentrionale, molto facilmente non la ritroviamo anche sul Mediterraneo. E comunque, sul margine orientale dell’alta pressione scorrerebbe aria fredda, per cui la temperatura facilmente sarebbe più bassa del normale.

    Ergo, quelle mappe sono fatte male. Non oso immaginare che possano essere ritoccate ad arte……

  260. Fabio2
    10 luglio 2010 alle 16:21

    andrew :Le carte sono rispettivamente per il periodo luglio settembre le prime due e ottobre dicembre le ultime ad evidenziare secondo me proprio quanto dicevo e cioè nina = vortice polare molto forte

    Su questo punto, anch’io ho pochi dubbi: mi immagino un bel vortice tondo, con venti fortissimi che girano all’impazzata.

    Ma questo non implica necessariamente che il Mediterraneo sia sotto costante alta pressione. Dipende dalla latitudine alla quale si collocano le “spire” del vortice e quindi la latitudine della fascia di alta pressione. Insomma, detto in gergo, se la AO sarà positiva o negativa.

    Fabio-Nintendo sostiene che Nina forte —-> AO positiva.
    Ma la storia, dal 1950 ad oggi (cioè da quando si registrano tali fenomeni) dice che per due volte non fu così. E furono due inverni molto rigidi, nel 1956 e a cavallo tra 1962 e 1963.

  261. Fabio2
    10 luglio 2010 alle 16:36

    miki03 :@ Michele………….….La nina forte tende ad impedire i forti riscaldamenti stratosferici (ma non ad eliminarli completamente). Quando avvengono con la nina forte sono però decine di volte più “efficaci” che con el nino.Infatti il forte copuling strato-tropo ne permette la veloce e intensa diffusione verso il basso, e iniziano fasi di AO– e NAO- come accaduto nel 1956.Il rischio, ovviamente è quello che a dicembre si sviluppi un raffreddamento che compatti il VP e che ci faccia giocare una buona metà dell’inverno….Vedremo

    Ma la ridotta attività solare, ormai da 4 anni e mezzo, può favorire gli stratwarming? Cioè dobbiamo aspettarcene nel prossimo autunno-inverno?

  262. Fabio2
    10 luglio 2010 alle 16:50

    miki03 :….
    Per quanto riguarda, invece, la correlazione AO-ENSO funziona in genere così con la nina:Nina=pressione più bassa sui tropici=prevalenza di HP alle medie latitudini e di LP sul polo.Il prossimo inverno si prospetta uno dei peggiori di sempre a causa della nina della QBO+ e sopratutto a causa della bassa attività solare.La bassa attività del sole con QBO+ ci darà una mano ad avere AO++, la nina very strong ci darà una mano ad avere un’AO a +3/+4, valori pazzeschi insomma.Rimangono però due incognite che sono quelle che fanno ben sperare:-La possibilità di una nina “west based” di cui gli effetti li vedremo a settembre quando la situazione sarà delineata-La possibilità che la QBO, con la forzante bassa attività solare, prolunghi il suo ciclo, impedendo un ritorno al positivo prima della prossima primavera.

    Riguardo le due incognite, le previsioni NOAA indicano una nina piuttosto forte in zona 3.4 e 3 e abbastanza (specie al progredire dell’autunno) anche in zona 4, decisamente meno, in autunno-inverno, in zona 1+2. Dunque parrebbe una Nina abbastanza west based.

    Quanto alla QBO, non resta che vedere con quale velocità progredirà verso lo zero……

  263. 10 luglio 2010 alle 18:36

    A cavallo trea la fine degli anni 40 e l’inizio degli anni 50 ci fu un periodo in cui la QBO stava due/tre mesi lievemente positiva e poi tornava negativa, quindi visto che è già successo potrebbe anche risuccedere un comportamento così.
    Guadate i dati 1948-1954:

    1948 -4.45 -5.79 -7.32 -6.71 -5.59 -4.74 -5.52 -7.23 -7.26 -6.09 -6.30 -8.20
    1949 -9.77 -11.80 -11.72 -10.69 -9.34 -9.43 -9.07 -9.08 -8.32 -7.01 -6.43 -7.24
    1950 -8.99 -11.37 -10.63 -8.19 -6.09 -6.61 -7.11 -6.51 -3.82 -2.39 -2.18 -3.31
    1951 -6.01 -5.32 -1.93 0.91 2.26 -0.30 -2.70 -5.31 -5.92 -4.59 -3.65 -3.98
    1952 -6.80 -7.71 -6.99 -5.68 -4.76 -6.00 -7.60 -8.15 -5.73 -2.96 -0.51 -1.65
    1953 -2.94 -2.68 -1.22 1.30 2.69 1.86 0.10 -1.21 -1.28 -0.39 -0.59 -2.18
    1954 -5.05 -6.88 -7.98 -9.01 -11.38 -12.72 -13.40 -14.53 -12.83 -10.35 -9.99 -9.56

  264. Michele
    10 luglio 2010 alle 23:15

    Fabio2 :

    miki03 :@ Michele………….….La nina forte tende ad impedire i forti riscaldamenti stratosferici (ma non ad eliminarli completamente). Quando avvengono con la nina forte sono però decine di volte più “efficaci” che con el nino.Infatti il forte copuling strato-tropo ne permette la veloce e intensa diffusione verso il basso, e iniziano fasi di AO– e NAO- come accaduto nel 1956.Il rischio, ovviamente è quello che a dicembre si sviluppi un raffreddamento che compatti il VP e che ci faccia giocare una buona metà dell’inverno….Vedremo

    Ma la ridotta attività solare, ormai da 4 anni e mezzo, può favorire gli stratwarming? Cioè dobbiamo aspettarcene nel prossimo autunno-inverno?

    In primis ringrazio miki per i preziosi chiarimenti tecnici…
    Invece passiamo adesso a questo nuovo articolo firmato Lubelli su meteoscienze !

    http://www.meteoscienze.it/enso-monitoraggio-continuo/666-nina-2010

    Alcuni passi….

    “Dal punto di vista invece locale iniziano a delinearsi interessanti novità con una possibile accoppiata QBO negativa e Nina strong che insieme alla continua tendenza ad AO negativa potrebbero portare non solo ad un autunno precoce ma ad un inverno dalle spiccate caratteristiche fredde a livello europeo per possibili importanti blocchi atlantici che insieme alla AO negativa potrebbero portare a irruzioni importanti finalmente anche a sud del 42° parallelo…ma avremo tempo per riparlarne…intanto salutiamo con malcelata soddisfazione il ritorno della bambinella per placare i bollenti spiriti del GW.”

    ma poi l’ultime righe …. pensando a questo minimo solare !!

    “Evidente come attualmente i modelli matematici non solo vedano una magnitudo della prossima Nina decisamente forte, ma soprattutto non riescano a vedere una fine “veloce” della prossima Nina….”

  265. 10 luglio 2010 alle 23:17

    Fabio2 :

    andrew :Le carte sono rispettivamente per il periodo luglio settembre le prime due e ottobre dicembre le ultime ad evidenziare secondo me proprio quanto dicevo e cioè nina = vortice polare molto forte

    Su questo punto, anch’io ho pochi dubbi: mi immagino un bel vortice tondo, con venti fortissimi che girano all’impazzata.
    Ma questo non implica necessariamente che il Mediterraneo sia sotto costante alta pressione. Dipende dalla latitudine alla quale si collocano le “spire” del vortice e quindi la latitudine della fascia di alta pressione. Insomma, detto in gergo, se la AO sarà positiva o negativa.
    Fabio-Nintendo sostiene che Nina forte —-> AO positiva.Ma la storia, dal 1950 ad oggi (cioè da quando si registrano tali fenomeni) dice che per due volte non fu così. E furono due inverni molto rigidi, nel 1956 e a cavallo tra 1962 e 1963.

    Appunto e questa potrebbe anche essere la terza volta…

  266. Darkman79
    11 luglio 2010 alle 00:59

    Caldo, centinaia di morti in Gb
    Allarme delle autorità sanitarie

    Nelle ultime due settimane la Gran Bretagna ha visto un forte incremento dei decessi che potrebbe essere stato causato dall’ondata di caldo in atto. Le autorità sanitarie sollecitano una maggiore vigilanza, alla luce delle centinaia di morti supplementari rispetto alla media del periodo. L’ufficio metereologico ha emesso un’allerta livello 2, su una scala di 4, per alte temperature fino a lunedì nel Sud e nell’Est dell’Inghilterra e a Londra.

    http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo486026.shtml

    Ma che stanno a dì :-O

  267. 11 luglio 2010 alle 01:00

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio2 :

    andrew :Le carte sono rispettivamente per il periodo luglio settembre le prime due e ottobre dicembre le ultime ad evidenziare secondo me proprio quanto dicevo e cioè nina = vortice polare molto forte

    Su questo punto, anch’io ho pochi dubbi: mi immagino un bel vortice tondo, con venti fortissimi che girano all’impazzata.
    Ma questo non implica necessariamente che il Mediterraneo sia sotto costante alta pressione. Dipende dalla latitudine alla quale si collocano le “spire” del vortice e quindi la latitudine della fascia di alta pressione. Insomma, detto in gergo, se la AO sarà positiva o negativa.
    Fabio-Nintendo sostiene che Nina forte —-> AO positiva.Ma la storia, dal 1950 ad oggi (cioè da quando si registrano tali fenomeni) dice che per due volte non fu così. E furono due inverni molto rigidi, nel 1956 e a cavallo tra 1962 e 1963.

    Appunto e questa potrebbe anche essere la terza volta…

    Nel 62-63 la nina era debole
    http://www.esrl.noaa.gov/psd/people/klaus.wolter/MEI/table.html

  268. 11 luglio 2010 alle 01:02

    Darkman79 :

    Caldo, centinaia di morti in Gb
    Allarme delle autorità sanitarie

    Nelle ultime due settimane la Gran Bretagna ha visto un forte incremento dei decessi che potrebbe essere stato causato dall’ondata di caldo in atto. Le autorità sanitarie sollecitano una maggiore vigilanza, alla luce delle centinaia di morti supplementari rispetto alla media del periodo. L’ufficio metereologico ha emesso un’allerta livello 2, su una scala di 4, per alte temperature fino a lunedì nel Sud e nell’Est dell’Inghilterra e a Londra.

    http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo486026.shtml

    Ma che stanno a dì :-O

    La Gran Bretagna si prepara a una delle più intense ondate calde della sua storia:

    😆

  269. 11 luglio 2010 alle 01:03

    Domani addirittura una +10!!!!!😆

  270. Darkman79
    11 luglio 2010 alle 01:33

    Beato te che la prendi a ridere😀

    io

  271. 11 luglio 2010 alle 10:04

    E mentre la GB bolle sotto temperature primaverili (in luglio) ecco che la temperature globale continua rapidamente la scalata verso l’ultima posizione:
    Dati dei vari anni il 9 luglio:

    1° 2009: +21.21°C
    2° 2005: +21.04°C
    3° 2006: +21.00°C
    4° 2003: +21.00°C
    5° 2010: +21.00°C
    6° 2007: +20.96°C
    7° 2008: +20.95°C
    8° 2004: +20.91°C
    😀
    http://discover.itsc.uah.edu/amsutemps/execute.csh?amsutemps+001

  272. Fabio Nintendo
    11 luglio 2010 alle 12:59

    Darkman79 :

    Caldo, centinaia di morti in Gb
    Allarme delle autorità sanitarie

    Nelle ultime due settimane la Gran Bretagna ha visto un forte incremento dei decessi che potrebbe essere stato causato dall’ondata di caldo in atto. Le autorità sanitarie sollecitano una maggiore vigilanza, alla luce delle centinaia di morti supplementari rispetto alla media del periodo. L’ufficio metereologico ha emesso un’allerta livello 2, su una scala di 4, per alte temperature fino a lunedì nel Sud e nell’Est dell’Inghilterra e a Londra.

    http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo486026.shtml

    Ma che stanno a dì :-O

    solo un pazzo che non ha la più pallida idea dell’estate inglese può credere a cose del genere.
    forse bora71😀

  273. Fabio2
    11 luglio 2010 alle 18:36

    miki03 :

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio2 :

    andrew :Le carte sono rispettivamente per il periodo luglio settembre le prime due e ottobre dicembre le ultime ad evidenziare secondo me proprio quanto dicevo e cioè nina = vortice polare molto forte

    Su questo punto, anch’io ho pochi dubbi: mi immagino un bel vortice tondo, con venti fortissimi che girano all’impazzata.Ma questo non implica necessariamente che il Mediterraneo sia sotto costante alta pressione. Dipende dalla latitudine alla quale si collocano le “spire” del vortice e quindi la latitudine della fascia di alta pressione. Insomma, detto in gergo, se la AO sarà positiva o negativa.Fabio-Nintendo sostiene che Nina forte —-> AO positiva.Ma la storia, dal 1950 ad oggi (cioè da quando si registrano tali fenomeni) dice che per due volte non fu così. E furono due inverni molto rigidi, nel 1956 e a cavallo tra 1962 e 1963.

    Appunto e questa potrebbe anche essere la terza volta…

    Nel 62-63 la nina era debolehttp://www.esrl.noaa.gov/psd/people/klaus.wolter/MEI/table.html

    Ok, hai ragione, era debole.
    io ho guardato questo http://www.esrl.noaa.gov/psd/people/klaus.wolter/MEI/
    ma in effetti non ha raggiunto il -1.

    Ma nel 1962-63 invece era ben forte. Nonstante ciò la AO fu negativa. E le conseguenze me le hai ricordate proprio tu……

  274. Fabio2
    11 luglio 2010 alle 18:39

    Fabio2 :

    miki03 :

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio2 :

    andrew :…… rel=nofollow>http://www.esrl.noaa.gov/psd/people/klaus.wolter/MEI/table.html

    Ok, hai ragione, era debole.io ho guardato questo http://www.esrl.noaa.gov/psd/people/klaus.wolter/MEI/ma in effetti non ha raggiunto il -1.
    Ma nel 1962-63 invece era ben forte. Nonstante ciò la AO fu negativa. E le conseguenze me le hai ricordate proprio tu……

    Pardon, nel 1956 la Nina era moderata-forte……

  275. 12 luglio 2010 alle 09:17

    Fabio2 :

    miki03 :

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio2 :

    andrew :Le carte sono rispettivamente per il periodo luglio settembre le prime due e ottobre dicembre le ultime ad evidenziare secondo me proprio quanto dicevo e cioè nina = vortice polare molto forte

    Su questo punto, anch’io ho pochi dubbi: mi immagino un bel vortice tondo, con venti fortissimi che girano all’impazzata.Ma questo non implica necessariamente che il Mediterraneo sia sotto costante alta pressione. Dipende dalla latitudine alla quale si collocano le “spire” del vortice e quindi la latitudine della fascia di alta pressione. Insomma, detto in gergo, se la AO sarà positiva o negativa.Fabio-Nintendo sostiene che Nina forte —-> AO positiva.Ma la storia, dal 1950 ad oggi (cioè da quando si registrano tali fenomeni) dice che per due volte non fu così. E furono due inverni molto rigidi, nel 1956 e a cavallo tra 1962 e 1963.

    Appunto e questa potrebbe anche essere la terza volta…

    Nel 62-63 la nina era debolehttp://www.esrl.noaa.gov/psd/people/klaus.wolter/MEI/table.html

    Ok, hai ragione, era debole.io ho guardato questo http://www.esrl.noaa.gov/psd/people/klaus.wolter/MEI/ma in effetti non ha raggiunto il -1.
    Ma nel 1962-63 invece era ben forte. Nonstante ciò la AO fu negativa. E le conseguenze me le hai ricordate proprio tu……

    Appunto quindi nn c’è niente di scontato anche in presenza di Nina strong….

  276. Fabio2
    12 luglio 2010 alle 10:35

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio2 :

    miki03 :

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio2 :

    andrew :…….P>

    Appunto quindi nn c’è niente di scontato anche in presenza di Nina strong….

    Ne è convinto anche Lubelli di Meteoscienze, nel suo ultimo commento sulla Nina, apparso qualche giorno fa.

    A fine agosto ne dibatteremo con Miki, non appena pubblicherà i suoi articoli.

    Sarà in effetti molto interessante verificare, nei prossimi 2-3 mesi, se la Nina crescente avrà effetti sulla AO, cioè se questa resterà (nettamente) positiva o se continuerà nel balletto sopra e sotto lo zero (perlopiù sotto) che stiamo osservando ormai dalla fine dell’inverno.

  277. 12 luglio 2010 alle 13:27

    Certamente Fabio…😉

  278. Darkman79
    12 luglio 2010 alle 22:38

    Germania:tornado su Nord-Ovest, un morto Decine i feriti e danni per diversi milioni di euro

    ANSA) – BERLINO, 12 LUG – Un tornato ha colpito la Germania di Nord-Ovest provocando un morto, decine di feriti e danni per vari milioni. La vittima, una donna di 47 anni, stava andando in bici con il suo cane nella cittadina di Nordhorn, in Bassa Sassonia, quando e’ stata sorpresa dal tornado e si e’ riparata in una casa, che e’ stata colpita da un grosso albero sradicato dal vento. Il tornado, denominato ‘Norina’, si e’ abbattuto anche sul Nord Reno-Westfalia.

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2010/07/12/visualizza_new.html_1852124976.html

    Aggiungo le foto…

    http://www.ruhrnachrichten.de/bilder/fotostrecken/detail/cme94905,1882187

    Alberi sradicati, traffico ferroviario interrotto, auto e case abbattute, guardate che foto

  279. Darkman79
    12 luglio 2010 alle 22:59

    non sapevo se metterlo nel forum generico o qui comunque…..

    poco fa ho fatto un intervento su un forum e volevo riportarlo pure qui e magari avere una vostra opinione

    io mi preoccuperò del caldo e del riscaldamento globale quando….

    Vedro’ 30 gradi a dicembre/gennaio in tutta europa!

    Per ora è solo ordinaria ” amministrazione ” si chiama estate perchè fa caldo e ci sono temperature alte.

    Il mio pensiero sul caldo percepito che sembra essere maggiore degli anni 80/90 del tutto NON SCIENTIFICO ?

    Quando ero piccolo diciamo 14/15 anni fa…….faceva caldo ma si respirava pero’……

    Non c’erano le auto con il climatizzatore che rinfrescano l’aria interna all’abitacolo ma CHE BUTTA FUORI NELL’AMBIENTE CIRCOSTANTE UN CALDO BESTIALE! avete mai provato a stare vicino ad un auto in moto con l’aria condizionata accesa ? bè provateci se nn l’avete mai fatto e poi ditemi se ci resistete per piu’ di 1 minuto! ora mettete queste migliaia di auto con clima accesi in città dove ci sono case, palazzi di cemento e dove la già poca aria non passa a causa delle strutture ed avrete il vostro GLOBAL WARNING sbattutto su tutti i TG serali.

    Ripeto nulla di scientifico solo………constatazione pratica e sentita sulla mia pelle.

  280. Fabio2
    12 luglio 2010 alle 23:51

    Darkman79 :Germania:tornado su Nord-Ovest, un morto Decine i feriti e danni per diversi milioni di euro
    ANSA) – BERLINO, 12 LUG – Un tornato ha colpito la Germania di Nord-Ovest provocando un morto, decine di feriti e danni per vari milioni. La vittima, una donna di 47 anni, stava andando in bici con il suo cane nella cittadina di Nordhorn, in Bassa Sassonia, quando e’ stata sorpresa dal tornado e si e’ riparata in una casa, che e’ stata colpita da un grosso albero sradicato dal vento. Il tornado, denominato ‘Norina’, si e’ abbattuto anche sul Nord Reno-Westfalia.
    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2010/07/12/visualizza_new.html_1852124976.html
    Aggiungo le foto…
    http://www.ruhrnachrichten.de/bilder/fotostrecken/detail/cme94905,1882187
    Alberi sradicati, traffico ferroviario interrotto, auto e case abbattute, guardate che foto

    Con quella massa di aria calda e umida, proveniente da sud ovest, basta uno sbuffo di aria fresca atlantica per accendere la miccia…..e poi succedono ‘ste cose….d’altra parte le pianure americane vedono ogni anno un gran numero di tornado, proprio a causa di questi contrasti tra masse d’aria di origine molto diversa….

  281. Andrea B
    13 luglio 2010 alle 08:26

    sul freddo in argentina vi segnalo questo articolo sembra che durerà fino a sabato

    http://www.lanacion.com.ar/nota.asp?nota_id=1284140

  282. Fabio2
    13 luglio 2010 alle 10:20

    Aggiornamento ITCZ (Intertropical Zone), 1 decade di Luglio:
    http://www.cpc.noaa.gov/products/fews/ITCZ/itcz.shtml

    In estrema sintesi: la linea di convergenza tra alisei e monsoni è avanzata abbastanza (1 grado e mezzo) nella sua parte occidentale, meno in quella centro-orientale (da 1 grado a qualche decimo).
    Nel complesso risulta appena sotto la media nella parte occidentale, leggermente sopra in quella centro-orientale.

    In termini di influenza sulla nostra estate, si conferma una maggiore possibilità di ondate calde sul comparto mediterraneo centro-orientale, rispetto a quello occidentale, tuttavia non mi attenderei ondate di caldo lunghe e potenti, a giudicare dal modestro scostamento della linea rispetto alla media.

  283. Fabio2
    13 luglio 2010 alle 10:24

    Inoltre, guardando le mappe ECMWF e GFS previste da oggi per i prossimi 10 giorni, noto una persistenza di isoterme di +20 su buona parte dell’Italia, soprattutto al Centro e al Sud (durante il giorno anche le pendici delle Alpi si prevede si scaldino parecchio), ma senza passaggi di isoterme +25 o cose simili, viste in altre estati.

    Insomma, caldo sì, magari anche fastidioso, ma senza eccessi nè record storici, salvo ovviamente situazioni locali.

    Per questo ho difficoltà a comprendere certi allarmismi che mi capita di leggere sui quotidiani e sentire in alcuni telegiornali: è l’estate, rassegnamoci, fa caldo, ma non siamo nemmeno sicuri che durerà fino a tutto agosto, dunque godiamocelo finchè c’è.

  284. 13 luglio 2010 alle 12:12

    Condivido Fabio…

  285. Fabio2
    13 luglio 2010 alle 16:10

    Fabio2 :Aggiornamento ITCZ (Intertropical Zone), 1 decade di Luglio:http://www.cpc.noaa.gov/products/fews/ITCZ/itcz.shtml
    ……..

    Lubelli ha ribadito tutto quello che ho anticipato in sintesi (e sono onorato di aver anticipato parte delle sue conclusioni!), ma poi ha aggiunto alcune sue considerazioni di “lungo termine”, che riporto testualmente perchè mi paiono importanti, anche in considerazione del fatto che finora non mi è capitato di vederlo scrivere a vanvera (anzi….):

    “Interessante considerare come nella classifica di tutti i tempi il valore di questa prima decade costituisca il quinto valore più a nord, ma come esso sia decisamente più a sud rispetto ai valori registrati nel triennio 2003-2004-2005. Sembra insomma che il temuto avanzamento dell’ ITCZ con relativa progressione della cella di Hadley verso settentrione, paventato da molti esperti durante gli anni 2000, sia definitivamente scongiurato. A nostro parere questa normalizzazione rimane una delle più interessanti correlazioni con la scarsa attività solare che abbiamo potuto osservare in questi anni. Se ,come crediamo, gli attuali valori sono dettati dallo straordinario effetto troposferico del nino, con la montante nina potremmo attenderci un nuovo deciso regredimento del fronte con pesanti conseguenze climatiche.”

  286. Fabio2
    13 luglio 2010 alle 16:19

    Pardon il link dell’articolo di Lubelli è
    http://www.meteoscienze.it/licenza-joomla/669-litcz-avanza-ma-non-sfonda

    Io prenderei molto sul serio quanto dice Lubelli circa la correlazione tra minimo solare e posizione dell’ITCZ.
    Anzi, parlando più in generale, direi che il momento della verifica degli effetti del minimo sul clima è cominciato da poco.
    Mi aspetto si protrarrà per un bel po, visto che il Sole fatica a ripartire e che ormai il ciclo 24 si prospetta chiaramente piuttosto debole, anche nei prossimi anni.

    Viviamo in tempi interessanti, ci attendono molte cose nuove da imparare…….🙂

  287. Darkman79
    13 luglio 2010 alle 23:22

    Non fatevi illudere dal caldo e da chi urla al GW: l’era glaciale “avanza” inesorabile

    http://www.meteoclima.net/it15/index.php?option=com_content&view=article&id=585%3Anon-fatevi-illudere-dal-caldo-e-da-chi-urla-al-gw-lera-glaciale-avanza-inesorabile&catid=33%3Apunto-madrigali&Itemid=54

    a questo aggiungiamo pure che il sole come sappiamo qui è in coma profondo e probabilmente ci resterà per i prossimi 20/30 anni e la corrente del golfo sta per essere a quanto pare compromessa dal disastro del golfo messico……

    quelli che prima se la vedranno brutta con il freddo e le sue conseguenze economiche/sociali/agricoltura saremo noi europei.

  288. Darkman79
    14 luglio 2010 alle 00:11

    Martedì 13 Luglio 2010 21:16

    La furia dei temporali si è scatenata la scorsa notte in Danimarca, facendo registrare circa 40 mila fulmini. Molto colpita la zona della capitale Copenaghen.

    Il Sonderjylland ha registrato decine di incendi. L’estinzione di questi ha mobilitato anche poliziotti, oltre che pompieri, e le autorità locali sono stati costretti a chiudere la strada che collega la città. per fortuna non sono state segnalate vittime…

    la tempesta Danese è durata dalla fine pomeriggio di ieri, fino alle 5,30 di stamane ..

    Ecco alcune foto dei sistemi temporaleschi!!!

    http://galleri.tv2.dk/Vejret/32120061/

    http://galleri.tv2.dk/Vejret/32132191/

    e qui dei video

    http://www.wpsmeteo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=607:danimarca-colpita-da-40-mila-fulminazioni-video-&catid=7:editoriali-meteo-climatologici&Itemid=20

  289. 14 luglio 2010 alle 00:17

    Nel Cile del Sud si é verificata la piú forte nevicata da oltre 30 anni. 1 metro e mezzo di neve che ha ricoperto tutto, neve anche a Buenos Aires (stessa latitudine di Napoli tanto per capirci)…
    http://www.metsul.com/blog/
    Si attende che la risalita di aria polare arrivi fin oltre l´equatore come successe solo nel 1955.
    Per quanto riguarda l´ITCZ é effettivamente risalita di qualche grado verso nord a causa delle acque calde Atlantiche a nord dell´equatore con una anomalia di T. che arriva in alcuni posti a 3° sopra la media.

  290. Michele
    14 luglio 2010 alle 00:30

    sand-rio :
    Nel Cile del Sud si é verificata la piú forte nevicata da oltre 30 anni. 1 metro e mezzo di neve che ha ricoperto tutto, neve anche a Buenos Aires (stessa latitudine di Napoli tanto per capirci)…
    http://www.metsul.com/blog/
    Si attende che la risalita di aria polare arrivi fin oltre l´equatore come successe solo nel 1955.
    Per quanto riguarda l´ITCZ é effettivamente risalita di qualche grado verso nord a causa delle acque calde Atlantiche a nord dell´equatore con una anomalia di T. che arriva in alcuni posti a 3° sopra la media.

    Questo weekend vado a sciare in California ….chi viene ?🙂

    http://wattsupwiththat.com/2010/07/10/skiing-in-july-in-california/

    “Want to escape the valley heat? Boreal Mountain Resort will offer a Northern California rarity: Snow skiing in July.
    This weekend, the popular resort off Interstate 80, will re-open its Castle Peak Quad chairlift for skiers and snowboarders to enjoy a ribbon of white, leftover from spring’s record snowfall.”

  291. Fabio2
    14 luglio 2010 alle 12:15

    Darkman79 :Non fatevi illudere dal caldo e da chi urla al GW: l’era glaciale “avanza” inesorabile
     http://www.meteoclima.net/it15/index.php?option=com_content&view=article&id=585%3Anon-fatevi-illudere-dal-caldo-e-da-chi-urla-al-gw-lera-glaciale-avanza-inesorabile&catid=33%3Apunto-madrigali&Itemid=54
    a questo aggiungiamo pure che il sole come sappiamo qui è in coma profondo e probabilmente ci resterà per i prossimi 20/30 anni e la corrente del golfo sta per essere a quanto pare compromessa dal disastro del golfo messico……
    quelli che prima se la vedranno brutta con il freddo e le sue conseguenze economiche/sociali/agricoltura saremo noi europei.

    Parlare di “era glaciale” è a mio avviso eccessivo tanto quanto parlare di Global Warming antropico.

    Stiamo ai fatti: il minimo solare produrrà degli effetti, forse li sta già producendo (lo scorso inverno? La AO e la NAO ostinatamente negative per mesi?).

    Raffreddamento non vuol dire assolutamente era glaciale. Mettiamocelo in testa. Stiamo parlando di due fenomeni completamente diversi e, per quanto ne sappiamo, dalle origini completamente diverse.

    Dunque, attenzione alle parole ed ai messaggi che si danno a chi ci legge.

  292. Darkman79
    14 luglio 2010 alle 12:56

    ma infatti parlare di era glaciale come dici tu è eccessio ma di sicuro nei prossimi anni ci sarà un raffreddamento in molte parti della terra.

  293. ice2020
    14 luglio 2010 alle 13:42

    Darkman79 :

    ma infatti parlare di era glaciale come dici tu è eccessio ma di sicuro nei prossimi anni ci sarà un raffreddamento in molte parti della terra.

    Appunto, lasciamo fuori il signor madrigali ed i suoi sogni utopici fuori dal blog…

    qui navighiamo a vista, senza senzazionalismi nè da un verso nè dall’altro…

    Simon

  294. Fabio2
    14 luglio 2010 alle 14:46

    Darkman79 :ma infatti parlare di era glaciale come dici tu è eccessio ma di sicuro nei prossimi anni ci sarà un raffreddamento in molte parti della terra.

    Un raffreddamento è una cosa, un’era glaciale è un’altra.

    Un raffreddamento significa una successione di inverni più freddi, magari anche più nevosi, di estati più fresche, magari anche un avanzamento dei ghiacciai montani.

    Un’era glaciale a breve significherebbe che tutti i mari e le terre emerse dal 50° parallelo in su sarebbero coperti di ghiaccio nel giro di decenni o al più di qualche secolo.

    Bisogna stare attenti alle parole che si usano, anche per rispetto verso chi ci legge, oltre che per non fare brutte figure.

    Qui su NIA si propetta solo un possibile raffreddamento, sulla base di elementi oggettivi proiettati nel futuro: minimo solare, comportamento degli indici teleconnettivi, statistiche meteo-climatiche, ecc.

  295. Darkman79
    14 luglio 2010 alle 14:46

    http://forum.meteogiornale.it/discussioni-generali-mtg-forum/61302-impressionante-mcc-stile-usa-con-tornado-francia.html

    è sembra che anche oggi si ripeta il tutto.

    ora ditemi se è normale…….già non lo è un tornado in europa…….ma dopo la germania di un paio di giorni fa adesso la francia….

  296. Fabio2
    14 luglio 2010 alle 16:11

    Darkman79 :http://forum.meteogiornale.it/discussioni-generali-mtg-forum/61302-impressionante-mcc-stile-usa-con-tornado-francia.html
    è sembra che anche oggi si ripeta il tutto.
    ora ditemi se è normale…….già non lo è un tornado in europa…….ma dopo la germania di un paio di giorni fa adesso la francia….

    Lo dicevo qualche giorno fa: metti un po di aria fresca atlantica a contatto con la bolla africana che è arrivata sull’Europa centro-occidentale e ottieni fenomeni esplosivi. Come nelle pianure americane……

  297. ice2020
    14 luglio 2010 alle 19:21

    E da gfs, sembrerebbe che fenomeni simili possano avvenire anche la prossima domenica al nord:

    http://91.121.84.31/modeles/gfs/run/gfs-0-102.png?12

    è un pò di run che il modello americano mostra il cavo atlantico approfondire di più nel bel paese…

  298. 14 luglio 2010 alle 20:28

    Simon al momento nessuna rottura estiva ma solo fenomeni temporaleschi in prospettiva sulle zone interne e di pianura del Nord…Luglio finirà molto sopra media ma era nelle aspettative..Eppure la +25 al momento nn è comparsa ed è un dato di fatto evidentissimo per il Sud e Sicilia….Itcz più basso anche in presenza di un Nino uscente sta facendo star più bassa la cella di Hadley…

  299. 15 luglio 2010 alle 00:09

    ice2020 :E da gfs, sembrerebbe che fenomeni simili possano avvenire anche la prossima domenica al nord:
    http://91.121.84.31/modeles/gfs/run/gfs-0-102.png?12
    è un pò di run che il modello americano mostra il cavo atlantico approfondire di più nel bel paese…

    A dir la verità l’ultimo run mischia completamente le carte in tavola dalle 90 ore in poi…se così fosse sarebbe un bel break alla canicola estiva…..

  300. ice2020
    15 luglio 2010 alle 01:13

    Guardate l’indice AO!

    nn ce la fa a diventare veramente positivo neanche nel mese cloù dell’estate:

  301. 15 luglio 2010 alle 09:22

    Appunto Simon, proprio ora a Luglio dovrebbe essere + alto e invece….gatta ci cova…

  302. Fabio Nintendo
    15 luglio 2010 alle 14:32

    ci scappano i +40°C nelle zone interne del centro e del sud in questi giorni.

    non escludo poi qualche possibile record di caldo qua in romagna

  303. Fabio2
    15 luglio 2010 alle 14:38

    Fabio Nintendo :ci scappano i +40°C nelle zone interne del centro e del sud in questi giorni.
    non escludo poi qualche possibile record di caldo qua in romagna

    Ora però anche il prudente Meteogiornale suggerisce che il prossimo weekend possa essere il cuore dell’episodio più caldo dell’intera estate, suffragando così indirettamente l’ipotesi avanzata da Miki, da Giovanni qui su NIA e da Lubelli su Meteoscienze (concordo con tutti, previsioni alla mano, anche di AO e NAO) di un probabile decadimento dell’estate nel corso del mese di agosto.

    Dunque, pare, sudiamo tanto ancora per qualche giorno, poi, salvo sorprese (da parte dell’ITCZ soprattutto) dovremmo goderci un fine luglio più mediterraneo e meno africano, in attesa delle incognite di agosto.

  304. Fabio2
    15 luglio 2010 alle 14:43

    Fabio Nintendo :ci scappano i +40°C nelle zone interne del centro e del sud in questi giorni.
    non escludo poi qualche possibile record di caldo qua in romagna

    Direi che al momento gli indiziati principali di raggiungere o avvicinare molto 40° sono Foggia e dintorni, Catania e forse Perugia, Firenze, l’interno del Lazio e magari anche Bologna e dintorni. Attualmente viaggiano tutti tra i 34 ed i 37. E poi c’è Decimomannu in Sardegna che già oggi ha toccato i 38.

  305. Fabio2
    15 luglio 2010 alle 14:52

    Vorrei anche dire però che finora si tratta di temperature “di picco”. Non dimentichiamo che negli anni passati, specie dal 2000 in poi, temperature di 35 gradi ed oltre erano molto frequenti, ad esempio in tutta la pianura padana, anche senza scomodare l’estate del 2003 (a tale proposito, molti di quelli che conosco, che non si occupano di meteorologia, la ricordano bene e la citano come uno spauracchio. Ha lasciato davvero il segno, non c’è che dire……).

    Ad esempio, finora a Milano mi pare non si sia ancora arrivati ai 35. Non dico che sia strano, ma considerando che la temperatura media di luglio è sui 31 (e forse nel decennio appena trascorso anche qualcosa di più), è un elemento interessante.

  306. Fabio Nintendo
    15 luglio 2010 alle 15:07

    Fabio2 :

    Vorrei anche dire però che finora si tratta di temperature “di picco”. Non dimentichiamo che negli anni passati, specie dal 2000 in poi, temperature di 35 gradi ed oltre erano molto frequenti, ad esempio in tutta la pianura padana, anche senza scomodare l’estate del 2003 (a tale proposito, molti di quelli che conosco, che non si occupano di meteorologia, la ricordano bene e la citano come uno spauracchio. Ha lasciato davvero il segno, non c’è che dire……).

    Ad esempio, finora a Milano mi pare non si sia ancora arrivati ai 35. Non dico che sia strano, ma considerando che la temperatura media di luglio è sui 31 (e forse nel decennio appena trascorso anche qualcosa di più), è un elemento interessante.

    questo si appresta a chiudere come uno dei 5 mesi di Luglio più caldi di sempre.
    gli over 35°C ci sono stati eccome, e sarebbe stato meglio vederne di meno
    la media massime nel milanese è di circa +28/+29, ben più bassa dei +31
    e la media della PP in Luglio è di +28°C
    al nord le temperature di picco sono sempre rarissime è il sud che possiede questo tipo di condizione meteorologica

  307. Fabio2
    15 luglio 2010 alle 15:21

    Fabio Nintendo :

    Fabio2 :
    ……

    questo si appresta a chiudere come uno dei 5 mesi di Luglio più caldi di sempre.gli over 35°C ci sono stati eccome, e sarebbe stato meglio vederne di menola media massime nel milanese è di circa +28/+29, ben più bassa dei +31e la media della PP in Luglio è di +28°Cal nord le temperature di picco sono sempre rarissime è il sud che possiede questo tipo di condizione meteorologica

    Sui 31° hai ragione, quella è la media del trentennio 1931-1960. Poi curiosamente si è abbassata di ben 2 gradi.

    Tuttavia, io non tirerei le somme a metà mese, anche se la media sarà senz’altro notevole e ben sopra la statistica. E non mi dimenticherei del fatto che siano al termine di un periodo di Nino.

    E poi confronterei Giugno e Luglio (e magari ci metterei anche Maggio) con i mesi corrispondenti degli altri anni 2000 e degli anni 90 (almeno quelli ad estate più calda), magari lasciando perdere il 2003. Forse ci accorgeremmo che il 2010 è in linea, o un pochino sotto, con gli anni di uscita dal Nino.

    E, infine, vediamo come va agosto: se continua così, niente da dire, avrai ragione su tutta la linea, sarà stata un’estate notevole, degna compare di quelle più calde. Ma se va come alcuni hanno anticipato, allora le cose cambiano…….

  308. Fabio2
    15 luglio 2010 alle 16:00

    Solo un’osservazione: in quest’articolo

    http://www.meteogiornale.it/notizia/18361-1-parte-d-europa-sconvolta-dalla-furia-dei-temporali-quali-le-cause

    si dice testualmente:
    “Questo primo scorcio di luglio è stato finora caratterizzato su gran parte d’Europa dalla frequente presenza dell’anticiclone africano, che interagisce con una possente cellula anticiclonica dal cuore caldo di matrice continentale, centrata fra le nazioni baltiche e la Russia Occidentale ove sta persistendo in maniera piuttosto anomala. Sono di questi giorni le notizie di picchi di caldo notevoli sul cuore del Continente, ma anche in Russia e l’elemento di maggior spicco è proprio la persistenza di livelli di temperatura così elevati.”

    Sta a vedere che la persistenza del caldo e quel diabolico anticiclone termico sono la causa proprio della AO che non riesce a salire, per cui buona parte dell’Europa Centro-Orientale e Settentrionale sono dominate dall’alta pressione, anzichè percorse da perturazioni da ovest verso est, con intervalli anticiclonici.

    Insomma, una situazione che in inverno provocherebbe un freddo tremendo sull’Europa Centro-Orientale ora è la ragione principale del caldo africano.

  309. Fabio Nintendo
    15 luglio 2010 alle 16:01

    la stazione di linate non esisteva prima della guerra.
    la media 31-60 è di milano brera, che essendo in pieno centro a non so quanti metri dal suolo ha poca validità.

  310. Fabio2
    15 luglio 2010 alle 16:03

    Del resto, se non erro, nelle situazioni classiche da estate mediterranea, con l’alta delle Azzorre distesa sui nostri mari e le perturbazioni ben a nord delle Alpi, la AO sarebbe nettamente positiva…….

  311. Fabio2
    15 luglio 2010 alle 16:13

    Fabio Nintendo :la stazione di linate non esisteva prima della guerra.la media 31-60 è di milano brera, che essendo in pieno centro a non so quanti metri dal suolo ha poca validità.

    Ok, grazie, confesso che non lo sapevo. Dunque un confronto tra le medie trentennali attualmente utilizzate e quelle precedenti il 1960 è improprio, considerando che già negli anni 50 la città era in piena espansione e il centro costituiva di certo già una discreta “isola di calore”.

  312. 15 luglio 2010 alle 17:08

    Fabio2 :Del resto, se non erro, nelle situazioni classiche da estate mediterranea, con l’alta delle Azzorre distesa sui nostri mari e le perturbazioni ben a nord delle Alpi, la AO sarebbe nettamente positiva…….

    E’proprio questo che nn va nella situazione, in Inverno se tale scenario resta immutato con AO neutra o NAO negativa, il settore Balcanico e l’Italia adriatica e Sud rischiano grosse avvenzioni fredde continentali…viceversa se l’AO tenderà a virare ancora negativa e di molto, si avrà a che fare con un altro notevole flusso atlantico basso che questa volta, complice il possibile forte arretramento dell’itcz con fase di Nina, potrebbe produrre dei notevoli sconvolgimenti climatici tutti da valutare…E’ una situazione da monitorare con molti elementi tutti concatenati che se restano tali possono influire in negativo nel Continente e anche sul Mediterraneo…

  313. Fabio2
    15 luglio 2010 alle 17:14

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio2 :Del resto, se non erro, nelle situazioni classiche da estate mediterranea, con l’alta delle Azzorre distesa sui nostri mari e le perturbazioni ben a nord delle Alpi, la AO sarebbe nettamente positiva…….

    E’proprio questo che nn va nella situazione, in Inverno se tale scenario resta immutato con AO neutra o NAO negativa, il settore Balcanico e l’Italia adriatica e Sud rischiano grosse avvenzioni fredde continentali…viceversa se l’AO tenderà a virare ancora negativa e di molto, si avrà a che fare con un altro notevole flusso atlantico basso che questa volta, complice il possibile forte arretramento dell’itcz con fase di Nina, potrebbe produrre dei notevoli sconvolgimenti climatici tutti da valutare…E’ una situazione da monitorare con molti elementi tutti concatenati che se restano tali possono influire in negativo nel Continente e anche sul Mediterraneo…

    Già…..

    Ho però un dubbio circa la seconda ipotesi, sul flusso atlantico basso, a latitudini mediterranee: ricordo di aver letto, su uno dei siti NOAA, che uno degli effetti della Nina, nel trimestre invernale, sarebbe quello di produrre un’alta pressione (e freddo) in corrispondenza del Pacifico Orientale e USA occidentali, ostacolando così (credo) la traiettoria delle perturbazioni atlantiche le quali, come noto, si generano spesso sull’Oceano Pacifico (o meglio le onde depressionarie corrispondenti).

    Che ne pensi?

  314. Fabio2
    15 luglio 2010 alle 17:41

    Per chi leggesse e si chiedesse cos’è l’indice AO, riporto la definizione:

    “Arctic Oscillation: an atmospheric circulation pattern in which the atmospheric pressure over the polar regions varies in opposition with that over middle latitudes (about 45 degrees North) on time scales ranging from weeks to decades.”

    Cioè si tratta di un pattern (schema) di circolazione per cui la pressione sulle regioni polari varia in modo opposto rispetto a quella alle medie latitudini (45 gradi nord, grosso modo la latitudine di Milano), su scale temporali da 7 a 10 giorni.

    Tradotto: se la pressione attorno al Polo Nord è relativamente bassa rispetto a quella alle medie latitudini, la AO risulta negativa, altrimenti è positiva.

    Se l’AO è nettamente positivo, in estate o in inverno, probabilmente ci cucchiamo l’Anticiclone delle Azzorre. Dunque non troppo caldo in estate, non freddo (e nebbie) in inverno.

    Se è negativo, in inverno succede quello che abbiamo visto l’inverno scorsoin Europa (tranne che in Italia); in estate invece succede quello che vediamo ora ma più accentuato: alta pressione che va a farfalle a nord e Mediterraneo scoperto rispetto alle sortite del caldo africano o di incursioni fresche artiche.

    Se è grosso modo neutro, o appena positivo, succede quello che vediamo ora in Europa ed Italia.

  315. Fabio2
    15 luglio 2010 alle 18:10

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio2 :…… se l’AO tenderà a virare ancora negativa e di molto, si avrà a che fare con un altro notevole flusso atlantico basso che questa volta, complice il possibile forte arretramento dell’itcz con fase di Nina, potrebbe produrre dei notevoli sconvolgimenti climatici tutti da valutare…E’ una situazione da monitorare con molti elementi tutti concatenati che se restano tali possono influire in negativo nel Continente e anche sul Mediterraneo…

    In questo caso potremmo assistere ad un anticiclone semipermanente sull’Europa centro-settentrionale (simile ad un anticiclone termico, come quello russo-siberiano) e a perturbazioni che si muoverebbero sul Mediterraneo e sul Nordafrica.
    L’Italia sarebbe terra di confine.
    Però, rispetto allo scorso inverno, con la Nina al posto del Nino (e dunque, come dicevi, l’ITCZ più basso del normale), sarebbe ragionevole pensare a ripetute ondate di freddo, attirate dalle depressioni, accompagnate da abbondanti nevicate, proprio grazie alle depressioni atlantiche.

    Vedremo…….

  316. 15 luglio 2010 alle 19:28

    Intanto si inizieranno a sentire i primi segali di decadimento del periodo caldo già questo week end.
    L’estate sta per iniziare la sua discesa, ma non aspettatevi poi chissà che, infatti probabilmente vivremo un altra ondata di caldo nella prima decade di agosto, probabilmente l’ultima “tosta” che permetterà ad agosto di chiudere sopramedia un po’ su tutta la penisola.

  317. andrew
    15 luglio 2010 alle 20:01

    Fabio2 :

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio2 :…… se l’AO tenderà a virare ancora negativa e di molto, si avrà a che fare con un altro notevole flusso atlantico basso che questa volta, complice il possibile forte arretramento dell’itcz con fase di Nina, potrebbe produrre dei notevoli sconvolgimenti climatici tutti da valutare…E’ una situazione da monitorare con molti elementi tutti concatenati che se restano tali possono influire in negativo nel Continente e anche sul Mediterraneo…

    In questo caso potremmo assistere ad un anticiclone semipermanente sull’Europa centro-settentrionale (simile ad un anticiclone termico, come quello russo-siberiano) e a perturbazioni che si muoverebbero sul Mediterraneo e sul Nordafrica.L’Italia sarebbe terra di confine.Però, rispetto allo scorso inverno, con la Nina al posto del Nino (e dunque, come dicevi, l’ITCZ più basso del normale), sarebbe ragionevole pensare a ripetute ondate di freddo, attirate dalle depressioni, accompagnate da abbondanti nevicate, proprio grazie alle depressioni atlantiche.
    Vedremo…….

    Se ciò fosse vero e venisse davvero a realizzarsi sarebbero le condizioni che contraddistinsero la Peg e le ere glaciali quando praticamente il jet stream girava molto alta e la ritornante fredda russa sconvolgeva il mediterraneo con freddo gelo e intense nevicate

  318. 16 luglio 2010 alle 03:52

    andrew :

    Fabio2 :

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio2 :…… se l’AO tenderà a virare ancora negativa e di molto, si avrà a che fare con un altro notevole flusso atlantico basso che questa volta, complice il possibile forte arretramento dell’itcz con fase di Nina, potrebbe produrre dei notevoli sconvolgimenti climatici tutti da valutare…E’ una situazione da monitorare con molti elementi tutti concatenati che se restano tali possono influire in negativo nel Continente e anche sul Mediterraneo…

    In questo caso potremmo assistere ad un anticiclone semipermanente sull’Europa centro-settentrionale (simile ad un anticiclone termico, come quello russo-siberiano) e a perturbazioni che si muoverebbero sul Mediterraneo e sul Nordafrica.L’Italia sarebbe terra di confine.Però, rispetto allo scorso inverno, con la Nina al posto del Nino (e dunque, come dicevi, l’ITCZ più basso del normale), sarebbe ragionevole pensare a ripetute ondate di freddo, attirate dalle depressioni, accompagnate da abbondanti nevicate, proprio grazie alle depressioni atlantiche.Vedremo…….

    Se ciò fosse vero e venisse davvero a realizzarsi sarebbero le condizioni che contraddistinsero la Peg e le ere glaciali quando praticamente il jet stream girava molto alta e la ritornante fredda russa sconvolgeva il mediterraneo con freddo gelo e intense nevicate

    E si ma al momento andiamo cauti…

  319. Fabio2
    16 luglio 2010 alle 10:03

    Giovanni Micalizzi :

    andrew :

    Fabio2 :

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio2 :…………….
    Se ciò fosse vero e venisse davvero a realizzarsi sarebbero le condizioni che contraddistinsero la Peg e le ere glaciali quando praticamente il jet stream girava molto alta e la ritornante fredda russa sconvolgeva il mediterraneo con freddo gelo e intense nevicate

    E si ma al momento andiamo cauti…

    Infatti, molto cauti, sappiamo che basta poco (uno stratcooling, raffreddamento dela stratosfera) per far virare AO e NAO nettamente in positivo e ritrovarci con una banchisa artica in ottima salute ma un inverno farlocco alle nostre latitudini (vedi 2006-2007).

  320. 16 luglio 2010 alle 10:52

    Arriva instabilità nell’ultima decade di Luglio e tutta la Penisola assaporerà un break estivo e con fenomeni anche violenti….Vedremo..Data da annotare per un ceduimento pressorio da NW è dal 24 in poi…

  321. Fabio2
    16 luglio 2010 alle 11:07

    Ok, vedremo.
    Peraltro non ci si deve attendere che l’estate decada poi così rapidamente, ha impiegato almeno tutto il mese di giugno per arrivare a questo punto, come minimo occorrerà tutto il mese di agosto (forse di più) per tornare a condizioni climatiche simili a quelle del mese di maggio.

  322. 16 luglio 2010 alle 12:44

    Certo Fabio anche se per quanto mi riguarda lo scorso Settembre e anche il precedente sono stati alluvionali nella Sicilia in alcune parti del messinese e palermitano..Quindi da 2 anni ormai Agosto diventa sempre l’ultimo mese estivo e poi si hanno le prime piogge torrenziali come se venisse già il monsone come un orologio svizzxro…Adesso vedremo se anche il 3° Settembre sarà cosi, oppure sarà stabile e da annoverare ad un proseguimento estivo senza rotture…

  323. ice2020
    16 luglio 2010 alle 13:28

    Io spero solo che nn si avverino mai le gfs 06!!!!!!!!!!

  324. Fabio2
    16 luglio 2010 alle 14:22

    ice2020 :Io spero solo che nn si avverino mai le gfs 06!!!!!!!!!!

    Cos’hanno che non va?
    Non mi pare di vedere particolari avvezioni calde, non più dei run precedenti. Farà ancora caldo, certo, però mi pare che, grado più grado meno, al massimo restiamo su questi livelli, con qualche temporanea discesa, ancora per un po.

    Qualche temporale al Nord domani pomeriggio, ma si vede meglio con altri modelli.

  325. 16 luglio 2010 alle 15:40

    terribbili!!!!!!!

    ice2020 :Io spero solo che nn si avverino mai le gfs 06!!!!!!!!!!

  326. 16 luglio 2010 alle 15:42

    Per l’esasperazione mi è scappata anche una “b” di troppo….

    Riccardo :terribbili!!!!!!!

    ice2020 :Io spero solo che nn si avverino mai le gfs 06!!!!!!!!!!

  327. ice2020
    16 luglio 2010 alle 19:49

    Fabio2 :

    ice2020 :Io spero solo che nn si avverino mai le gfs 06!!!!!!!!!!

    Cos’hanno che non va?
    Non mi pare di vedere particolari avvezioni calde, non più dei run precedenti. Farà ancora caldo, certo, però mi pare che, grado più grado meno, al massimo restiamo su questi livelli, con qualche temporanea discesa, ancora per un po.

    Qualche temporale al Nord domani pomeriggio, ma si vede meglio con altri modelli.

    Lascia perdere che erano un disatro…fortuna che il 12z ha rimesso le cose a posto…poi bisognerà vedere se si avverano…

  328. ice2020
    16 luglio 2010 alle 19:50

    Cmq oggi almeno qui, la giornata più calda dell’estate!

    domani sarà un pò meno caldo, e domenica si scende…lunedì e matedì si ristarà bene, poi di nuvo caldo ma più moderato rispetto quello degli ultimi 4-5 girni!

    Simon

  329. 16 luglio 2010 alle 22:32

    Incredibile… +30°C ur 78%
    E sono le 22.30!!!!!
    Indice di calore +37°C e brezza di mare debole (2-3km/h)
    Secondo l’archivio di dati della temperatura del mare qui a Rimini di Piergiorgio Cappelli oggi ABBIAMO BATTUTO TUTTI I RECORD CON UNA TEMPERATURA DI +28.5°C COSA SUCCESSA NEMMENO NEL 2003.

  330. 16 luglio 2010 alle 23:16

    miki03 :Incredibile… +30°C ur 78%E sono le 22.30!!!!!Indice di calore +37°C e brezza di mare debole (2-3km/h)Secondo l’archivio di dati della temperatura del mare qui a Rimini di Piergiorgio Cappelli oggi ABBIAMO BATTUTO TUTTI I RECORD CON UNA TEMPERATURA DI +28.5°C COSA SUCCESSA NEMMENO NEL 2003.

    Ammazza…

  331. Darkman79
    16 luglio 2010 alle 23:23

    In Cile si scende a -22°C, neve vin sulle spiagge

    Molto freddo in Sudamerica, dove si intensifica il gelo e compare anche la neve.

    Un’isolata cellula depressionaria, accompagnata da isoterme inferiori ai -8°C ad 850 hPa, rimane quasi stazionaria tra il Cile centrale, l’Argentina Centro settentrionale, l’Uruguay, portando molto freddo, gelo, e le prime nevicate sulla zona del Mar della Plata.
    Purtroppo, c’è già un tragico bilancio di 18 vittime per il freddo, registrate tra Argentina, Urugauy, Paraguay e Brasile, bilancio che rischia di aggravarsi nel corso dei prossimi giorni.

    Questa mattina la temperatura minima più bassa è quella registrata nella già citata città cilena di Balmaceda, dove il termometro ha toccato i -21,6°C, temperatura provocata anche dall’effetto albedo per uno strato di neve superiore al metro.
    Ma si sono raggiunti anche i -11,2°C all’aeroporto argentino di Esquel, e -10,1°C in quello di Villa Reynolds, che è situato a soli 33° 44’ di Latitudine sud.
    Ma una minima di +0,5°C si è registrata anche all’aeroporto argentino di Mar della Plata, sulla costa settentrionale, dove è anche nevicato, e -1,4°C a Florida, in Uruguay, dove è gelato diffusamente anche in pianura.
    La neve, in Argentina, ha raggiunto numerose città della provincia di Buenos Aires, come Bahia Blanca e Mar della Plata, dove la neve era caduta, negli ultimi anni, solamente nel 1991, 2004 e 2007.

    Nella Sierra di Los Padres, alture poste nei pressi di Mar della Plata, la neve è caduta in notevole quantità, e neve granulare ha interessato la stessa città di Buenos Aires.

    E’ iniziato a nevicare a Mendoza, città a 750 metri di quota situata sulla parte orientale argentina, così come a Cordoba: su queste zone, e probabilmente anche su parte della Bolivia, sono attese le massime nevicate del decennio!

    C’è anche qualche possibilità che nevichi su zone dove la neve è estremamente rara, come sul Nord dell’Argentina, sull’Uruguay, il Paraguay, e sul Brasile meridionale.

    Ieri è nevicato infatti sulla città di Parana Pitanga, a quota 900 metri, sul Brasile meridionale, una fioccata che però è straordinaria, per questa città.

    Altre foto mozzafiato su http://www.metsul.com/blog/

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_tit=In%20Cile%20si%20scende%20a%20-22%B0C&_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id%3d6262

  332. Darkman79
    16 luglio 2010 alle 23:35

    Caldo e freddo pretesti per notizie inutili: sui media i soliti sensazionalismi

    Il clima, nonostante i tentativi di sviluppare modelli sempre piu’ complicati per spiegarne le tendenze, continua a seguire regole piuttosto semplici”.

    Lo scrive oggi l’Osservatore Romano che prende in giro bonoriamente in un corsivo le abitudine degli altri media che da qualche giorno sono zeppi di notizie sul clima.

    E questo avviene in tutto il mondo, solo che nel nostro emisfero fa molto caldo e nell’altro molto freddo, e cosi’ cambia il tipo di notizie ma lo spazio occupato e’ piu’ o meno lo stesso e anche il loro valore scientifico resta costante.

    Mentre “l’Europa boccheggia per l’ondata di calore, giunta peraltro dopo una primavera e un inizio d’estate particolarmente piovosi e rigidi, e le temperature sono alte, come e’ normale che avvenga in estate, in altre zone della Terra la stagione invernale porta con se’ – scrive l’Osservatore – i suoi inevitabili rigori”. “Ma sara’ poi vero che, come ha ieri affermato il National Climatic Data Center di New York, i primi sei mesi di quest’anno sono stati i piu’ caldi in assoluto dal 1880?”, si chiede il giornale vaticano rilevando che “questo tipo di notizie invade i media in concomitanza di ogni picco climatico, insieme agli immancabili consigli dei nutrizionisti per limitare i dannosi effetti della calura. Non sorprende quindi – aggiunge l’Osservatore – che nell’altro emisfero i mezzi di comunicazione informino come l’inverno australe stia raggiungendo livelli di freddo ritenuti eccezionali.

    Nella stazione di ricerca antartica tedesca ’Neumayer’ sarebbero state registrate temperature senza precedenti, inferiori ai 50 gradi sotto zero. Poi, tra le righe, si legge che 29 anni fa, quando di mutamenti climatici nemmeno si parlava, era andata peggio”. “A ben poco – lamenta il corsivo – serve il fatto che gli stessi scienziati tedeschi facciano presente che il fenomeno non possa essere ritenuto straordinario, ma vada inserito in un normale quadro di alternanza climatica regionale. Ormai il meccanismo e’ stato innescato: nell’emisfero sud i media traboccheranno di notizie sugli eccezionali rigori invernali, insieme agli inevitabili consigli dei nutrizionisti. Per proteggersi dal freddo”. (AGI)

    http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2010/07/16/AM1UqRsD-osservatore_pretesti_notizie.shtml

  333. Fabio2
    17 luglio 2010 alle 08:32

    Condivido, questi sensazionalismi fanno sorridere anche me.
    Bisogna cercare di sollevare il naso da terra.
    E ricordare che fa realmente caldo da meno di 20 giorni e le prospettive sono che il grande caldo, salvo qualche ondata temporanea, si esaurisca entro luglio.

    Senza scomodare il 2003, in altre annate post-Nino, le temperature per cui oggi boccheggiamo erano più frequenti.

    Poi, certo, in ogni estate calda post Nino qualche singolo record viene battuto, ma sono casi isolati, come in questa estate.

  334. 17 luglio 2010 alle 08:55

    Fabio2 :Condivido, questi sensazionalismi fanno sorridere anche me.Bisogna cercare di sollevare il naso da terra.E ricordare che fa realmente caldo da meno di 20 giorni e le prospettive sono che il grande caldo, salvo qualche ondata temporanea, si esaurisca entro luglio.
    Senza scomodare il 2003, in altre annate post-Nino, le temperature per cui oggi boccheggiamo erano più frequenti.
    Poi, certo, in ogni estate calda post Nino qualche singolo record viene battuto, ma sono casi isolati, come in questa estate.

    Quoto

  335. 17 luglio 2010 alle 09:39

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=Modify+Record&key=6270&_tableName=sezioni

    Buona lettura e buon maltempo in arrivo…Se i modelli come ecmwf e gfs di oggi confermano ormai il trend acquisito da qui a qualche giorno, dove vedono un crollo termico e instabilità più o meno intensa, sarà la festa dopo tanti giorni di afa…

  336. Darkman79
    19 luglio 2010 alle 16:52

    Pinguini morti di freddo. In Brasile

    Pinguini, tartarughe e gabbiani sono stati trovati morti nelle spiagge del sud dello stato brasiliano di San Paolo, probabilmente a causa di una corrente fredda dell’Atlantico

    Circa 200 animali marini, soprattutto pinguini, tartarughe e gabbiani, sono stati trovati morti nelle spiagge del sud dello stato brasiliano di San Paolo, probabilmente a causa di una corrente fredda dell’Atlantico.

    Molte delle persone che durante il fine settimana si trovavano nelle spiagge dell’area, quali Peruibe, Ilha Comprida e Praia Grande, hanno trovato circa 150 pinguini morti, oltre ad altri animali, hanno precisato fonti locali. Sono stati molti d’altra parte anche gli animali trovati in cattive condizioni ma ancora vivi, che sono stati portati nei centri veterinari di San Paolo. Gli esperti stanno valutando le cause della moria, dovuta probabilmente all’arrivo sul litorale della regione di una corrente atlantica molto fredda.

    http://www.rainews24.it/it/news.php?newsid=143116

  337. Fabio2
    19 luglio 2010 alle 17:41

    Darkman79 :Pinguini morti di freddo. In Brasile
    Pinguini, tartarughe e gabbiani sono stati trovati morti nelle spiagge del sud dello stato brasiliano di San Paolo, probabilmente a causa di una corrente fredda dell’Atlantico
    Circa 200 animali marini, soprattutto pinguini, tartarughe e gabbiani, sono stati trovati morti nelle spiagge del sud dello stato brasiliano di San Paolo, probabilmente a causa di una corrente fredda dell’Atlantico.
    Molte delle persone che durante il fine settimana si trovavano nelle spiagge dell’area, quali Peruibe, Ilha Comprida e Praia Grande, hanno trovato circa 150 pinguini morti, oltre ad altri animali, hanno precisato fonti locali. Sono stati molti d’altra parte anche gli animali trovati in cattive condizioni ma ancora vivi, che sono stati portati nei centri veterinari di San Paolo. Gli esperti stanno valutando le cause della moria, dovuta probabilmente all’arrivo sul litorale della regione di una corrente atlantica molto fredda.
    http://www.rainews24.it/it/news.php?newsid=143116

    Vediamo se qualcuno dirà che anche questo è colpa del riscaldamento globale…..

  338. 19 luglio 2010 alle 18:10

    Lo diranno Fabio stanne certo hahahahahah

  339. Andrea B
    20 luglio 2010 alle 06:35

    primi effetti della nina si fanno sentire sulle temp superficiali…..?
    http://discover.itsc.uah.edu/amsutemps/execute.csh?amsutemps+001

    Che ne dite?

  340. 20 luglio 2010 alle 08:33

    Le ultime previsioni per il CFS sono spaventose…. la media a -2.5°C con diversi spaghi “matti” che puntano sotto i -3;eek:

  341. 20 luglio 2010 alle 09:55

    E così in pieno luglio si arrivò a 0 C°…..

    http://ocean.dmi.dk/arctic/meant80n.uk.php

  342. 20 luglio 2010 alle 10:40

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=6284

    Mare bollente, osservate nella cartina in allegato in alto a sinistra che raggiunge anche i 30°c nel basso Tirreno, e goccia fredda italica…Tutti ingredienti per aver a che fare con un bel level 2 di estofex dopo il 25 Luglio…Ho fatto il punto della situazione che diverrà esplosiva!

  343. 20 luglio 2010 alle 10:41

    miki03 :Le ultime previsioni per il CFS sono spaventose…. la media a -2.5°C con diversi spaghi “matti” che puntano sotto i -3;eek:

    Mostruoso….

  344. 20 luglio 2010 alle 10:54

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=includi_pages&pagina=mappe9_mariventi

    Il mare bolle a 30°C in Italia nel basso Tirreno….si sfiora un record clamoroso…Enorme carburante in gioco!

  345. 20 luglio 2010 alle 10:55

    Giovanni Micalizzi :http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=6284
    Mare bollente, osservate nella cartina in allegato in alto a sinistra che raggiunge anche i 30°c nel basso Tirreno, e goccia fredda italica…Tutti ingredienti per aver a che fare con un bel level 2 di estofex dopo il 25 Luglio…Ho fatto il punto della situazione che diverrà esplosiva!

    Sono d’accordo con te Giovanni,e sinceramente non capisco perchè alcuni giornali meteo(meteo live in primis),parlano da un pò di giorni di una lieve rinfrenscata nel fine settimana che interesserà per lo più il nord…insomma a sentir loro si tratterà veramente di robetta,ma a vedere le emissioni dei principali modelli non sembra proprio…anzi si profila un bella tregua anche prolungata,soprattutto se confrontiamo con l’ultima settimana di caldo….

  346. 20 luglio 2010 alle 11:24

    Riccardo io onestamente quei siti meteo me li leggo solo qnd devo andare al gabinetto hahahahahhahahha…Come si fa a snobbare tale evento con tale tempe del mare?
    Beati loro…Sono cosi soft….hahahahahahah

  347. 20 luglio 2010 alle 11:31

    Ma come si fà a non mandare la gente in vacanza nel prossimo week end…????business caro Giovanni,business……..

  348. 20 luglio 2010 alle 11:42

    Si infatti…Anche la storia di mettere le ragazze per leggere i bollettini meteo su Canale5 al posto di Giuliacci per far aumentare gli audience…Ecco l’Italia…è questa..

  349. paolo 72
    20 luglio 2010 alle 12:02

    Ciao Giovanni te la sentiresti a dire se sarà un inverno freddo visto come si sta mettendo la nina?

  350. 20 luglio 2010 alle 12:44

    paolo 72 :Ciao Giovanni te la sentiresti a dire se sarà un inverno freddo visto come si sta mettendo la nina?

    A scala globale è ovvio che le ripercussioni ci saranno con calo termico, ma per l’orticello è impossibile fare tendenze di questo genere…Ma se la qbo resta negativa e il minimo solare inciderà ancora molto su indici come ao e nao allora in Europa ne vedremo delle belle e cosi come nel nostro Paese se si instaura quella figura che noi tanto amiamo….L’hp termico Russo-Siberiano…

  351. Fabio Nintendo
    20 luglio 2010 alle 12:52

    l’estate 2010 nella russia Europea si appresta ad essere la più calda di sempre

  352. 20 luglio 2010 alle 13:10

    Chiedo a voi più esperti…quali variazioni sulla configurazione barica europea può portare un cambiamento dell’indice EA,che proprio questi giorni sta passando dalla sua fase positiva a quella negativa??

  353. ice2020
    20 luglio 2010 alle 13:21

    Riccardo :

    Chiedo a voi più esperti…quali variazioni sulla configurazione barica europea può portare un cambiamento dell’indice EA,che proprio questi giorni sta passando dalla sua fase positiva a quella negativa??

    Atlantico a palla, e l’inizio sembra arrivare dal prossimo w-e.!

  354. ice2020
    20 luglio 2010 alle 13:27

    Bene o male per tutti i GM, s profila una brusca interruzione dell’estate dal prossimo w.e!

    In costa adriatica ci aspetta un venerdì-sabato di garbino furente!

    io adoro il garbino prima della tempesta…

    simon

  355. 20 luglio 2010 alle 13:32

    ice2020 :Bene o male per tutti i GM, s profila una brusca interruzione dell’estate dal prossimo w.e!
    In costa adriatica ci aspetta un venerdì-sabato di garbino furente!
    io adoro il garbino prima della tempesta…
    simon

    🙂 Spettacolo puro…Io invece me ne andro’ nel tirreno messinese a godermi..”si spera” una fioritura di cb alti e qualche possibile rovescietto…😉

  356. Fabio Nintendo
    20 luglio 2010 alle 13:56

    venerdì se il garbino tira a dovere si fanno T sui +39°C qua in Romagna

  357. paolo 72
    20 luglio 2010 alle 13:56

    Giovanni Micalizzi :

    paolo 72 :Ciao Giovanni te la sentiresti a dire se sarà un inverno freddo visto come si sta mettendo la nina?

    A scala globale è ovvio che le ripercussioni ci saranno con calo termico, ma per l’orticello è impossibile fare tendenze di questo genere…Ma se la qbo resta negativa e il minimo solare inciderà ancora molto su indici come ao e nao allora in Europa ne vedremo delle belle e cosi come nel nostro Paese se si instaura quella figura che noi tanto amiamo….L’hp termico Russo-Siberiano…

    bene allora speriamo che arrivi il nostro amico a trovarci per un bel pò!!!

  358. 20 luglio 2010 alle 14:26

    paolo 72 :

    Giovanni Micalizzi :

    paolo 72 :Ciao Giovanni te la sentiresti a dire se sarà un inverno freddo visto come si sta mettendo la nina?

    A scala globale è ovvio che le ripercussioni ci saranno con calo termico, ma per l’orticello è impossibile fare tendenze di questo genere…Ma se la qbo resta negativa e il minimo solare inciderà ancora molto su indici come ao e nao allora in Europa ne vedremo delle belle e cosi come nel nostro Paese se si instaura quella figura che noi tanto amiamo….L’hp termico Russo-Siberiano…

    bene allora speriamo che arrivi il nostro amico a trovarci per un bel pò!!!

    😉 Speriamoo dai

  359. 20 luglio 2010 alle 15:18

    Giovanni è risolta la faccenda riguardo a meteolive…alessio grosso deve aver preso un bel cazziatone dall’alto……

    http://meteolive.leonardo.it/meteolive-notizia-30429-tra_venerdi_e_domenica_qualche_temporale_a_spasso_per_il_paese_ma_lanticiclone_restera_comunque_protagonista.html

  360. 20 luglio 2010 alle 15:28

    Riccardo :Giovanni è risolta la faccenda riguardo a meteolive…alessio grosso deve aver preso un bel cazziatone dall’alto……
    http://meteolive.leonardo.it/meteolive-notizia-30429-tra_venerdi_e_domenica_qualche_temporale_a_spasso_per_il_paese_ma_lanticiclone_restera_comunque_protagonista.html

    E’ già tanto che ci ha messo qualche temporale…hahahaha

  361. 20 luglio 2010 alle 15:38

    Io trovo la parte finale del secondo periodo semplicemente icredibile…sembra incazzato nero perchè gli stanno negando la possibiltà di indagare sull’eventuale assenza dell’azione umana fra le cause del riscaldamento globale(o meglio gli stanno negando la possibilità di pubblicare le sue inagini)….

    Giovanni Micalizzi :
    Riccardo :Giovanni è risolta la faccenda riguardo a meteolive…alessio grosso deve aver preso un bel cazziatone dall’alto……http://meteolive.leonardo.it/meteolive-notizia-30429-tra_venerdi_e_domenica_qualche_temporale_a_spasso_per_il_paese_ma_lanticiclone_restera_comunque_protagonista.html

    E’ già tanto che ci ha messo qualche temporale…hahahaha

  362. ice2020
    20 luglio 2010 alle 18:49

    Ragazzi, che carte!!!!!!! 😯

  363. 20 luglio 2010 alle 18:56

    si si Simon è da giorni che lo ripeto….flash boooooom…😉

  364. andrew
    20 luglio 2010 alle 20:36

    Io non mi stuperei, riguardo ai ghiacci artici, se da meta agosto si dovesse riprendere a salire vista anche l’eccezionale Nina🙂

  365. andrew
    20 luglio 2010 alle 20:42

    Rispondo a un altro post di un precedente articolo in effetti l’hp in Russia sembra già esserci anche se di certo non è ancora il mostro invernale … quindi dei segnali ci sono e poi quello che succede in sud America è veramente incredibile sarebbe bello vedere il mediterraneo così

  366. paolo 72
    20 luglio 2010 alle 21:10

    andrew :
    Rispondo a un altro post di un precedente articolo in effetti l’hp in Russia sembra già esserci anche se di certo non è ancora il mostro invernale … quindi dei segnali ci sono e poi quello che succede in sud America è veramente incredibile sarebbe bello vedere il mediterraneo così

    A proposito del sud america,ma continuerà così l’inverno su questi binari?

  367. andrew
    20 luglio 2010 alle 21:18

    paolo 72 :

    andrew :Rispondo a un altro post di un precedente articolo in effetti l’hp in Russia sembra già esserci anche se di certo non è ancora il mostro invernale … quindi dei segnali ci sono e poi quello che succede in sud America è veramente incredibile sarebbe bello vedere il mediterraneo così

    A proposito del sud america,ma continuerà così l’inverno su questi binari?

    Non lo so Paolo forse si o forse no comunque con un vortice Polare Antartico così freddo e gelido potrebbero anche esserci altre irruzioni gelide🙂

  368. Darkman79
    21 luglio 2010 alle 00:35

    Massa de ar frio ultrapassa linha do Equador, chega ao Hemisfério Norte, deixa 80 mortos e traz neve inédita no Chaco

    http://www.metsul.com/blog/

    che roba :-O

  369. 21 luglio 2010 alle 08:11

    Joe Bastardi (che per lo scorso inverno ci ha azzeccato al 100% e che per la scorsa primavera e l’attuale estate ha fatto altrettanto) prevede un nuovo inverno gelido su quasi la totalità dell’Europa, mentre più caldo negli USA.
    In generale, come intuibile, vi sarà un forte crollo termico globale.
    MONDAY NOON

    REMEMBER WHERE YOU HEARD ABOUT GLOBAL COOLING.

    For quite a while now, I have doing a lot to show how the models are now seeing what I started forecasting several months ago, as far as the La Nina and the coming global cooling. Well I see a former employee here is now blogging on AOL about the same thing. Like the hurricane forecasts, I expect a lot of people to pile in the boat as to what I am saying about the much cooler overall global temp. In Europe, it should be a cold winter (again) for most, but in the states, it may be warmer especially in the southern Plains.

    In addition, the blogger then goes on to explain why the CFS may do better in the winter, and it’s almost word-for-word my explanations as to why it can’t see its hand in front of its face when change is occurring but it does better in the La Ninas. If that was so apparent, why no posts about the cool summer it had beforehand and how poorly it did then.

    Many of you will see me reference someone from another blog even though they are competitors of ours. I go out of my way to give credit where credit is due. If I find out someone was saying something before me in a public issuance, I make darn sure they get credit. Occasionally, it gets by me. In this case, I know the author of the idea on AOL is reading what I am saying. If he is not, then all I can say is welcome to the global cooling party… there will be many more joining the next few months.

    Ciao for now.

  370. ice2020
    21 luglio 2010 alle 08:43

    Stamane i moelli est shiftano…speriamo si fermino!

  371. 21 luglio 2010 alle 11:29

    Si ma ukmo è pazzesco per me…correnti da NW e mare a 30°C e curvatura perfetta per nubifragi incredibili….Ricordo 100 mm lo scorso Giugno 2009 ma con la sola differenza che lo scorso anno eravamo a Giugno e nn a 30°C nel mare come ora…Shok

  372. paolo 72
    21 luglio 2010 alle 12:07

    miki03 :
    Joe Bastardi (che per lo scorso inverno ci ha azzeccato al 100% e che per la scorsa primavera e l’attuale estate ha fatto altrettanto) prevede un nuovo inverno gelido su quasi la totalità dell’Europa, mentre più caldo negli USA.
    In generale, come intuibile, vi sarà un forte crollo termico globale.
    MONDAY NOON
    REMEMBER WHERE YOU HEARD ABOUT GLOBAL COOLING.
    For quite a while now, I have doing a lot to show how the models are now seeing what I started forecasting several months ago, as far as the La Nina and the coming global cooling. Well I see a former employee here is now blogging on AOL about the same thing. Like the hurricane forecasts, I expect a lot of people to pile in the boat as to what I am saying about the much cooler overall global temp. In Europe, it should be a cold winter (again) for most, but in the states, it may be warmer especially in the southern Plains.
    In addition, the blogger then goes on to explain why the CFS may do better in the winter, and it’s almost word-for-word my explanations as to why it can’t see its hand in front of its face when change is occurring but it does better in the La Ninas. If that was so apparent, why no posts about the cool summer it had beforehand and how poorly it did then.
    Many of you will see me reference someone from another blog even though they are competitors of ours. I go out of my way to give credit where credit is due. If I find out someone was saying something before me in a public issuance, I make darn sure they get credit. Occasionally, it gets by me. In this case, I know the author of the idea on AOL is reading what I am saying. If he is not, then all I can say is welcome to the global cooling party… there will be many more joining the next few months.
    Ciao for now.

    Puoi dirmi qualcosa in più per me ignorante che capisce solo poche parole?grazie!!!

  373. 21 luglio 2010 alle 13:25

    Occhio gfs 06 conferma maltempo a fine mese anche per un secondo impulso dal 29 in poi…Tutto è aperto per colpi di scena…

  374. ice2020
    21 luglio 2010 alle 13:32

    Si ukmo le migliori oggi:

    http://www.meteociel.fr/ukmo/run/UW144-21.GIF?21-07

    ma mi preoccupano molto le reading…

    Simon

  375. Michele
    21 luglio 2010 alle 13:32

    Giovanni Micalizzi :
    Occhio gfs 06 conferma maltempo a fine mese anche per un secondo impulso dal 29 in poi…Tutto è aperto per colpi di scena…

    Sto osservando le proiezioni ….
    A dir poco “mostruoso” quello che si sta per verificare.
    Da una 20/24 a 850hpa di Giovedì ad una 10/12 di Lunedì !😯

  376. Michele
    21 luglio 2010 alle 13:37

    ice2020 :
    Si ukmo le migliori oggi:
    http://www.meteociel.fr/ukmo/run/UW144-21.GIF?21-07
    ma mi preoccupano molto le reading…
    Simon

    Da una 20 a 850hpa di Giovedì ad una 8/10 di Lunedì !
    Con il Mediterraneo che è ridotto ad una pentola che bolle …
    Paura vera…😯
    Immagino che ripercussioni sulla salute ….

  377. 21 luglio 2010 alle 13:53

    Ragazzi occhio perchè gfs il 29 vede un secondo impulso discendere sul alto orientale dell’hp azzorriano e se esso si manterrà defilato è possibile serio maltempo per goccia fredda mediterranea…vedremo se sarà confermato…

  378. ice2020
    21 luglio 2010 alle 13:58

    Michele :

    ice2020 :
    Si ukmo le migliori oggi:
    http://www.meteociel.fr/ukmo/run/UW144-21.GIF?21-07
    ma mi preoccupano molto le reading…
    Simon

    Da una 20 a 850hpa di Giovedì ad una 8/10 di Lunedì !
    Con il Mediterraneo che è ridotto ad una pentola che bolle …
    Paura vera…
    :shock:
    Immagino che ripercussioni sulla salute ….

    Arggg!

    ed io farò sostituzioni di medicina generaleper 2 settimane prorpio a partire da quel periodo!

    Cq w uil fresco, nn se ne può più di sto luglio, ha menato per bene a causa del nino, ora spero come sembrerebbe che agosto sia all’insegna del fresco!

    Simon

  379. ice2020
    21 luglio 2010 alle 14:00

    Giovanni Micalizzi :

    Ragazzi occhio perchè gfs il 29 vede un secondo impulso discendere sul alto orientale dell’hp azzorriano e se esso si manterrà defilato è possibile serio maltempo per goccia fredda mediterranea…vedremo se sarà confermato…

    Dai Giovanni, nn ci si può fidare di gfs a 1000 ore, sopattutto con le gocce retrograde, difficilissime da prevedere anche a 30 ore!

    Simon

  380. 21 luglio 2010 alle 15:01

    Certo ma sarebbe bello….ahahhaahha è + un sogno il mio…lo spingo con gli occhi😉

  381. 22 luglio 2010 alle 01:10

    Qui se farà 0.2mm sarà un miracolo. Mi aspetto una sventagliata fredda e basta.
    Il mare è caldo solo in superficie, si raffredderà consistentemente con il rimescolamento dato dai venti.
    In generale buona parte d’Italia vedrà solo un calo termico con precipitazioni isolate.
    La causa di questa “sterilità” sarà da ricercare nello scarsissimo quantitativo di umidità nella colonna d’aria che inibirà la formazione di temporali intensi ed organizzati, al massimo qualche linea temporalesca sul nord.😉

  382. ice2020
    22 luglio 2010 alle 01:19

    miki03 :

    Qui se farà 0.2mm sarà un miracolo. Mi aspetto una sventagliata fredda e basta.
    Il mare è caldo solo in superficie, si raffredderà consistentemente con il rimescolamento dato dai venti.
    In generale buona parte d’Italia vedrà solo un calo termico con precipitazioni isolate.
    La causa di questa “sterilità” sarà da ricercare nello scarsissimo quantitativo di umidità nella colonna d’aria che inibirà la formazione di temporali intensi ed organizzati, al massimo qualche linea temporalesca sul nord.
    ;-)

    Quoto!

    Ma il rinfresco sarà evidente!

    simon

  383. 22 luglio 2010 alle 10:00

    CLAMOROSA VIRATA AL CUT-OFF DI EMCWF E UKMO STAMATTINA…Occhio che ci si mette pure GEM il canadese e gfs che vede temporali sparsi nel Tirreno per il contributo termico espresso dall’acqua molto calda…Passaggio frontale temporalesco da NW a spasso nell’area peninsulare anche il 24 per via dell’aria fresca che scalza l’aria calda e la solleva durante il crollo termico-barico con scarti negativi anche superiore ai 6-7°C in 24 ore.
    Ragazzi le opzioni di questi 3 modelli, in possibile unione gfs, vedono PESANTE MALTEMPO IN ITALIA!!!!!
    Ricordo a tutti che le bordate fredde o fresche che ridiscendono come gocce fredde sul bordo orientale dell’hp azzorriano tendono ad eroderlo nel suo fianco e possono cosi incunearsi e farsi strada verso Ovest…MONITORIAMO!!!!!!!!

  384. Darkman79
    22 luglio 2010 alle 12:57

    Temporale pescara 21 luglio 2010

  385. 22 luglio 2010 alle 13:15

    Una struttura a goccia fredda tenderà come previsto esattamente dal sottoscritto e dal mitico Insinga, a coinvolgere l’area balcanico-italica a partire dal 25-26 di c.m. e potrarsi a suon di instabilità fino al 27-28 coinvolgendo man mano e soprattutto tutte le zone interne prima di aver dispensato qualche occasionale rovescio anche nelle coste tirreniche soprattutto messinesi tra il 25 e 27.

    Ma ecco spuntare un nuovo elemento che non mi piace affatto, dal 28 dovrebbe restar aperto un canale depressionario rivolto a far ridiscendere ulteriori impulsi freschi per la stagione, aggirando tramite il bordo orientale dell’hp azzorriano, la nostra Penisola che diverrebbe preda di ulteriore maltempo.

    La situazione pare confermata anche oggi dal modello americano GFS che nn solo propone ormai la certezza sulla possibile fase di cut-off del primo episodio 26-28 tra Balcani e Italia, ma incremente anhe le schance per un ulteriore decadimento estivo a fine mese e i primi di Agosto.

    La struttura esposta da alcuni run evidenzia un altro possibile cut-off dal 29 al 31 che da Nord si tufferebbe verso le zone Centro/Meridionali a suon di forte maltemp e stavolta nn solo alla quota di 500 hpa ma si scaverebbe una debole struttura ciclonica anche ai bassi strati con sostenuta ventilazione dai quadranti merid…Morale della favola?Possibile fenomeni a carattere di nubifragio su molte zone della Penisola e occhi puntati al mare che fornirebbe constrasti termici pazzeschi per aria umidissima da SE..Evoluzione tutta da confermare ma attenzione!

  386. paolo 72
    22 luglio 2010 alle 13:40

    Penso anche io che andrà così!!!!Ciao!!!!

  387. 22 luglio 2010 alle 14:19

    Darkman79 :Temporale pescara 21 luglio 2010

    Notevole…mm?

  388. Fabio Nintendo
    22 luglio 2010 alle 14:32

    Luglio per fortuna chiuderà ben lontano dalle prime posizioni, ma la 2° decade è probabilmente stata la più calda di sempre, abbiamo rischiato molto.

  389. 22 luglio 2010 alle 15:04

    Fabio Nintendo :Luglio per fortuna chiuderà ben lontano dalle prime posizioni, ma la 2° decade è probabilmente stata la più calda di sempre, abbiamo rischiato molto.

    Si Fabio..

  390. ice2020
    22 luglio 2010 alle 18:06

    Con gfs 12 maggiore instabilità sul bel paese, ovest shift evidente!

  391. 22 luglio 2010 alle 18:13

    😉
    Simon ormai è fatta….Ci sn 4 modelli tutti allineati al cut-off

  392. Fabio2
    22 luglio 2010 alle 18:16

    Giovanni Micalizzi :http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=6293
    Ecco il punto!Buona lettura…

    Interessante….dunque era sotto esame da un po…..chissà come prosegue in agosto: nuova fiammata africana di lunga durata (e dunque agosto simile a luglio), o solo qualche richiamo caldo prefrontale con crescenti disturbi dall’Atlantico e poi decadenza dell’estate a fine mese?

  393. Fabio2
    22 luglio 2010 alle 18:17

    Giovanni Micalizzi :Simon ormai è fatta….Ci sn 4 modelli tutti allineati al cut-off

    Scusa Giovanni, ma è frequente che si formi una depressione sui Balcani e poi trasli verso l’Italia nel bel mezzo dell’estate, con la prospettiva che duri diversi giorni? A me pare così strano…….

  394. Michele
    22 luglio 2010 alle 18:30

    Fabio2 :

    Giovanni Micalizzi :Simon ormai è fatta….Ci sn 4 modelli tutti allineati al cut-off

    Scusa Giovanni, ma è frequente che si formi una depressione sui Balcani e poi trasli verso l’Italia nel bel mezzo dell’estate, con la prospettiva che duri diversi giorni? A me pare così strano…….

    No ….a meno che …
    meditate gente…😎

    A.A.A.
    Cercasi disperatamente anticiclone delle Azzorre in questo continuo saltare fra ondate africane e discese gelide…gocce fredde..tramontana..bora…

  395. 22 luglio 2010 alle 18:38

    Non è affatto comune infatti siamo a Luglio e l’invazione del jet/stream non è cosi frequente come metà o fine Agosto dove le prime rotture estive si manifestano anche al Centro e parte del Sud.
    Da 2 anni ormai abbiamo a che fare con rotture anticipate ma la differenze è che quest’anno pare abbia voglia di scoppiare a fine Luglio…Pazzesco!
    Ciò nn toglie, com’è fisiologico che un ritorno del caldo possa esserci in alcuni giorni ad Agosto perchè è ancora un mese estivo per eccellenza.
    Un altro fattore è importate e da nn trascurare, siamo ai livelli del Golfo del Messico come temperature dei mari con 30°C siamo ai record dei record soprattutto perchè siamo a Luglio e normalmente le temp + alte si registrano a fine Agosto.
    Infatti dalle cartine su meteoweb si notano anomalie superiori ai 4°C nei nostri bacini,specie nel Tirreno…INCREDIBILE!
    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=includi_pages&pagina=mappe9_mariventi

    Questo mese quindi rischia di collassare a suon di intensi fenomeni atmosferici e anche con qualche danno derivato da fenomeni violenti e soprattutto vi inviterei su una ricerca che stiamo studiando sul famoso Luglio 1955,il mese di Luglio + pertubato dal 900′ ad oggi probabilmente, dove tutta Italia fu sconvolta da parecchie ondate di maltempo..Pensate che si ebbero fortisime grandinate anche a Messina e invito a tutti di vedere le carte a 500hpa di codesto mese su wetterzentrale e confrontarle con le attuali che si prospettano, con l’unica differenza che il mare quest’anno è a livelli da record e con + di 4°C di temp sopra media…
    Lascio a voi ogni singola riflessione!
    http://peloroweb.forumup.it/viewtopic.php?t=471&mforum=peloroweb

    Qui stiamo studiando il mese del 1955…Un Luglio incredibile e praticamente avvenuto in piena NINA STRONG…Osservate nel topic aperto da un mio amico il mio intervento dove posto la fase di Nina e Ninò con gli annali…Si evince chiaramente la fase di Ninà strong!

  396. Fabio Nintendo
    22 luglio 2010 alle 18:43

    non fatevi illusioni, secondo le stagionali di meteoromagna Agosto per le prime 2 decadi dovrebbe essere molto simile a Luglio.

    riguardo alla normalità di questi eventi, ma mi fate ridere a leggere che sono cose strane, meno male che ho già scritto l’articolo sul Luglio 2000 altrimenti lo scriverei al volo.
    andatevi a vedere i Luglio degli anni 90, bastano quelli per capire che state come sempre scrivendo panzanate

  397. 22 luglio 2010 alle 18:45

    luglio è un mese estivo per eccellenza Fabio…Al Sud nn capita spesso aver rotture cosi…Io sto parlando per le zone + a Sud e nn per il Nord dove in media i peggioramenti dettati dalle code dei fronti che scorrono a ridosso delle Alpi possono portare a manifestazioni piovose anche forti…Forse hai mal capito!😉

  398. 22 luglio 2010 alle 18:46

    E poi spiegami dove trovi un record di temp cosi dei mari in pieno Luglio con 30°C…scioccante!

  399. ice2020
    22 luglio 2010 alle 18:47

    Fabio Nintendo :

    non fatevi illusioni, secondo le stagionali di meteoromagna Agosto per le prime 2 decadi dovrebbe essere molto simile a Luglio.

    riguardo alla normalità di questi eventi, ma mi fate ridere a leggere che sono cose strane, meno male che ho già scritto l’articolo sul Luglio 2000 altrimenti lo scriverei al volo.
    andatevi a vedere i Luglio degli anni 90, bastano quelli per capire che state come sempre scrivendo panzanate

    Prego moderare i toni!

    puoi dir quello che vuoi, ma lascia pedere certe espressioni, e la cosa grave è che nn è la prima volta che lo fai in questa sezionee sei anche una firma importante del blog!

    Ergo, per maggiori motivi, datti una regolata!

    Simon

  400. Darkman79
    22 luglio 2010 alle 18:51

    Polo Sud: Freddo Record (Clima)

    Nella base meteorologica tedesca di The Neumayer III il 15 Luglio scorso è stata registrata la temperatura più bassa mai osservata in 29 anni di attività. La colonnina di mercurio è crollata, infatti, a -50.2°C. Nei primi 15 giorni di Luglio oltre il 60% del continente antartico ha registrato valori ben al di sotto delle medie stagionali. In alcune zone le anomalie sfiorano i -9°C! Nell’immagine ESRL gli carti termici al Polo Sud osservati tra il 1° e il 15 Luglio 2010…primi effetti della NINA?

    http://www.3bmeteo.com/news-meteo/polo+sud-+freddo+record+-10115

  401. 22 luglio 2010 alle 18:52

    Tranquillo Simon io sn un tipo molto calmo e cerco di capire un pò tutti e non mi piace alzare i toni ma spero che Fabo capisca che in certe situazioni sarebbe meglio che prima uno si accertasse dei fatti e di capire l’altro cosa voglia esprimere attraverso una tastiera e uno schermo che nn è la stessa cosa di farlo di presenza.
    Detto questo è evidente che al Sud il mese + stabile dell’anno è proprio Luglio…

    Fabio sai quanto ha di media Messina la mia città come pluviometrica media in questo mese?
    0 mm….
    Se per te è normale che Luglio possa ospitare rotture cosi anche al Sud, spiegamelo e mi tolgo il cappello😉
    Cordialmente!

  402. ice2020
    22 luglio 2010 alle 18:57

    Giovanni Micalizzi :

    Tranquillo Simon io sn un tipo molto calmo e cerco di capire un pò tutti e non mi piace alzare i toni ma spero che Fabo capisca che in certe situazioni sarebbe meglio che prima uno si accertasse dei fatti e di capire l’altro cosa voglia esprimere attraverso una tastiera e uno schermo che nn è la stessa cosa di farlo di presenza.
    Detto questo è evidente che al Sud il mese + stabile dell’anno è proprio Luglio…

    Fabio sai quanto ha di media Messina la mia città come pluviometrica media in questo mese?
    0 mm….
    Se per te è normale che Luglio possa ospitare rotture cosi anche al Sud, spiegamelo e mi tolgo il cappello ;)
    Cordialmente!

    Vogliamo poi parlare della 564 su roma mai accaduta negli ultimi 60 anni?

  403. 22 luglio 2010 alle 18:59

    ice2020 :

    Giovanni Micalizzi :
    Tranquillo Simon io sn un tipo molto calmo e cerco di capire un pò tutti e non mi piace alzare i toni ma spero che Fabo capisca che in certe situazioni sarebbe meglio che prima uno si accertasse dei fatti e di capire l’altro cosa voglia esprimere attraverso una tastiera e uno schermo che nn è la stessa cosa di farlo di presenza.Detto questo è evidente che al Sud il mese + stabile dell’anno è proprio Luglio…
    Fabio sai quanto ha di media Messina la mia città come pluviometrica media in questo mese?0 mm….Se per te è normale che Luglio possa ospitare rotture cosi anche al Sud, spiegamelo e mi tolgo il cappello Cordialmente!

    Vogliamo poi parlare della 564 su roma mai accaduta negli ultimi 60 anni?
    http://www.meteociel.fr/ukmo/archives/2010072200/UW96-21.GIF

    Appunto…Se uno si deve confrontrare basta che si prendono i dati e la cosa si puo’ discutere con calma…😉
    Alla fine io dico solo che al Sud questo mese è stabile e invece ora rischia di vedere furiosi temporali MARITTIMI!!!!!!!!!

  404. Darkman79
    22 luglio 2010 alle 19:00

    Freddo record in Amazzonia

    Chissà perchè ste notizie nei TG non le danno mentre invece danno quelle dove muoiono 70 persone in russia PER IL CALDO!……….si per il caldo……ma se non si UBRIACAVANO non morivano affogati nei laghi!, bha, ah invece i morti in sud america ? quelli si sono morti per FREDDO! non perchè erano ubriachi e sono scivolati sulla neve rompendosi il collo!, oppure i pinguini morti di freddo ? vabbè….che parliamo a fà.

  405. ice2020
    22 luglio 2010 alle 19:03

    Darkman79 :

    Freddo record in Amazzonia



    Chissà perchè ste notizie nei TG non le danno mentre invece danno quelle dove muoiono 70 persone in russia PER IL CALDO!……….si per il caldo……ma se non si UBRIACAVANO non morivano affogati nei laghi!, bha, ah invece i morti in sud america ? quelli si sono morti per FREDDO! non perchè erano ubriachi e sono scivolati sulla neve rompendosi il collo!, oppure i pinguini morti di freddo ? vabbè….che parliamo a fà.

    Ormai lo sappiamo come funziona…

    i giiornalisti sn come bora 71…😆

  406. 22 luglio 2010 alle 19:07

    Darkman79 :
    Freddo record in Amazzonia



    Chissà perchè ste notizie nei TG non le danno mentre invece danno quelle dove muoiono 70 persone in russia PER IL CALDO!……….si per il caldo……ma se non si UBRIACAVANO non morivano affogati nei laghi!, bha, ah invece i morti in sud america ? quelli si sono morti per FREDDO! non perchè erano ubriachi e sono scivolati sulla neve rompendosi il collo!, oppure i pinguini morti di freddo ? vabbè….che parliamo a fà.

    Quello che sta succedendo in sud America è davvero un fatto storico, l’aria Antartica che valica l’equatore ed entra nell’emisfero nord era successo solo una volta prima di oggi, mi pare nel 1955 ma nn ne sono sicuro.

  407. Darkman79
    22 luglio 2010 alle 19:25

    hai ragione simon!, stefano è vero STORICO e non meriterebbe uno schifosissimo servizio di 50 secondi in un TG italiano ??? a volte mi viene proprio il disgusto, questo razzismo meteo/climatologico sta iniziando a darmi sui nervi.

  408. Fabio Nintendo
    22 luglio 2010 alle 19:44

    Giovanni Micalizzi :

    luglio è un mese estivo per eccellenza Fabio…Al Sud nn capita spesso aver rotture cosi…Io sto parlando per le zone + a Sud e nn per il Nord dove in media i peggioramenti dettati dalle code dei fronti che scorrono a ridosso delle Alpi possono portare a manifestazioni piovose anche forti…Forse hai mal capito! ;)

    potrei trovartene a biffezze di rotture del genere anche al sud

    e poi la media mensile pluviometrica di Luglio a Messina è 20.0mm, con me giochi male, perchè io la conosco la storia climatica dell’Italia

  409. Michele
    22 luglio 2010 alle 20:12

    @Fabio

    con me giochi male….
    state come sempre scrivendo panzanate….

    ehi gringo ti sfido a duello !!😎

  410. Darkman79
    22 luglio 2010 alle 22:53

    Qualcuno qui più esperto di me ha notizie nuove sulla corrente del golfo ?

  411. 22 luglio 2010 alle 23:04

    Darkman79 :
    Qualcuno qui più esperto di me ha notizie nuove sulla corrente del golfo ?

    C’è poco da dire ormai quel che resta della corrente sono solo spezzoni, ieri mi guardavo dei confronti con gli anni scorsi ed è impressionante la differenza con oggi.
    Qui puoi vedere le previsioni: http://polar.ncep.noaa.gov/ofs/viewer.shtml?-natl-cur-0-small-rundate=latest

  412. Darkman79
    23 luglio 2010 alle 00:24

    grazie….per fortuna non viviamo in inghilterra, se davvero non si riprende se la vedranno veramente brutta quest’inverno.

  413. Michele Rn
    23 luglio 2010 alle 00:58

    Darkman79 :
    grazie….per fortuna non viviamo in inghilterra, se davvero non si riprende se la vedranno veramente brutta quest’inverno.

    Mah…. non vuol dire nulla….
    se le correnti occidentali saranno sparate (cosa che nn è detta)farà solo più fresco, ma nulla di che, l’oceano sarà sempre un oceano.

    Per quanto riguarda l’accoppiata nina very strong + minimo solare e massimi dell’AMO, c’è il 1879/1880 che ha una certa correlazione, inverno che è risultato tra i più freddi in assoluto in Italia.
    In confronto anche i “grandi inverni” degli anni 60 sarebbero solo “freschi”.
    PS: Il dato dell’ENSO è stato ricavato dalla correlazione che c’è con il SOI i cui dati iniziano dal 1876…
    Appena avrò un po’ di tempo farò un articolo con i vari eventi più significativi di el nino e la nina…

  414. Darkman79
    23 luglio 2010 alle 01:00

    un forte temporale ha colpito la Svizzera centrale.

    Il risultato a Kloster…..il monastero è stato letteralmente bombardato con la distruzione di tutte le finestre i venti hanno superati i 130km/h.

    Qui le foto

    http://www.blick.ch/news/schweiz/es-war-wie-eine-apokalypse-151753

    Alcuni video

  415. 23 luglio 2010 alle 04:19

    Fabio Nintendo :

    Giovanni Micalizzi :
    luglio è un mese estivo per eccellenza Fabio…Al Sud nn capita spesso aver rotture cosi…Io sto parlando per le zone + a Sud e nn per il Nord dove in media i peggioramenti dettati dalle code dei fronti che scorrono a ridosso delle Alpi possono portare a manifestazioni piovose anche forti…Forse hai mal capito!

    potrei trovartene a biffezze di rotture del genere anche al sud
    e poi la media mensile pluviometrica di Luglio a Messina è 20.0mm, con me giochi male, perchè io la conosco la storia climatica dell’Italia

    Di certo gfs18 nn e’ a semplice rottura ma si avrebbero fenomeni violentissimi…Cmq si il Luglio 1955 è pazzesco…Lo hai visto?Cmq la media di Messina varia da zona in zona io studio da 5 anni il microclima della mia Città quindi penso di sapere qlsa…Io per 4 anni ho fatto 0 mm a Luglio negli ultimi…😉

  416. Andrea B
    23 luglio 2010 alle 10:17

    aggiornamento di Lubelli Fiorentino Marco sulla seconda decade di luglio dell ICTZ

    http://www.meteoscienze.it/itcz/680-itcz-seconda-decade-di-luglio

    netta differenza fra il fronte occidentale sottomedia e il fronte orientale sovramedia.

  417. Fabio Nintendo
    23 luglio 2010 alle 11:10

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio Nintendo :

    Giovanni Micalizzi :
    luglio è un mese estivo per eccellenza Fabio…Al Sud nn capita spesso aver rotture cosi…Io sto parlando per le zone + a Sud e nn per il Nord dove in media i peggioramenti dettati dalle code dei fronti che scorrono a ridosso delle Alpi possono portare a manifestazioni piovose anche forti…Forse hai mal capito!

    potrei trovartene a biffezze di rotture del genere anche al sud
    e poi la media mensile pluviometrica di Luglio a Messina è 20.0mm, con me giochi male, perchè io la conosco la storia climatica dell’Italia

    Di certo gfs18 nn e’ a semplice rottura ma si avrebbero fenomeni violentissimi…Cmq si il Luglio 1955 è pazzesco…Lo hai visto?Cmq la media di Messina varia da zona in zona io studio da 5 anni il microclima della mia Città quindi penso di sapere qlsa…Io per 4 anni ho fatto 0 mm a Luglio negli ultimi… ;)

    non significano niente 4 mesi a 0mm, e poi, a livello di precipitazioni le differenze microclimatiche di una piccola zona sono minime, se non dovute a fattori del tutto casuali come i temporali

  418. Fabio Nintendo
    23 luglio 2010 alle 11:12

    Michele Rn :

    Darkman79 :
    grazie….per fortuna non viviamo in inghilterra, se davvero non si riprende se la vedranno veramente brutta quest’inverno.

    Mah…. non vuol dire nulla….
    se le correnti occidentali saranno sparate (cosa che nn è detta)farà solo più fresco, ma nulla di che, l’oceano sarà sempre un oceano.

    Per quanto riguarda l’accoppiata nina very strong + minimo solare e massimi dell’AMO, c’è il 1879/1880 che ha una certa correlazione, inverno che è risultato tra i più freddi in assoluto in Italia.
    In confronto anche i “grandi inverni” degli anni 60 sarebbero solo “freschi”.
    PS: Il dato dell’ENSO è stato ricavato dalla correlazione che c’è con il SOI i cui dati iniziano dal 1876…
    Appena avrò un po’ di tempo farò un articolo con i vari eventi più significativi di el nino e la nina…

    non scomodiamo la PEG, va, inverni come quelli sono impossibili, solo il 62/63 ne è stato all’altezza

  419. 23 luglio 2010 alle 13:14

    Ho sempre pensato che le estati future(e tra esse ci metto anche quella in corso)avranno come caratteristica predominante la brevità,se raffrontate alle ultime mega-estati che iniziavano ad aprile per poi finire ad ottobre…ripeto mi sto riferendo al periodo che include gli ultimi 10-15,e non ai lontani anni 60-70…il mio intento non è quello di dimostrare che stiamo entrando in una nuova PEG,ma semplicemente quello di far vedere che un certo cambiamento nell’assetto climatico globale è in atto…dunque non mi stupirei se il massimo ed il minimo di estensione dei ghiacci artici traslassero di qualche giorno in futuro(ad esempio con un minimo a fine agosto primi di settembre ed un massimo ad inizio aprile come tra l’altro già avvenuto),così come non mi stupirei se l’ITCZ cominciasse a salire dopo e a scendere prima…quando leggevo previsioni di un luglio fresco ed agosto e settembre torridi,io nel mio piccolo ho sempre pensato ad un luglio completamente estivo(l’unico dell’anno) ed ad un decadimento della stagione già ad agosto(questo non vuol dire che ad agosto mangeremo le castagne intendiamoci…)…è normale che nel mese estivo per eccellenza l’africa sfoghi l’immenso calore accumulato negli ultimi mesi in cui gli scambi di calore sono stati fortemente inibiti…come già ho detto qualche tempo fà anche durante la PEG c’erano picchi di calore,la vera differenza con il clima attuale è che l’estate vera e propria durava molto poco,ed è questo che fà la differenza per la salute dei ghiacciai(ribadisco che con questo non voglio dire che negli anni prossimi ci aspetta una PEG come la conosciamo noi)….

  420. 23 luglio 2010 alle 13:32

    Riccardo :Ho sempre pensato che le estati future(e tra esse ci metto anche quella in corso)avranno come caratteristica predominante la brevità,se raffrontate alle ultime mega-estati che iniziavano ad aprile per poi finire ad ottobre…ripeto mi sto riferendo al periodo che include gli ultimi 10-15,e non ai lontani anni 60-70…il mio intento non è quello di dimostrare che stiamo entrando in una nuova PEG,ma semplicemente quello di far vedere che un certo cambiamento nell’assetto climatico globale è in atto…dunque non mi stupirei se il massimo ed il minimo di estensione dei ghiacci artici traslassero di qualche giorno in futuro(ad esempio con un minimo a fine agosto primi di settembre ed un massimo ad inizio aprile come tra l’altro già avvenuto),così come non mi stupirei se l’ITCZ cominciasse a salire dopo e a scendere prima…quando leggevo previsioni di un luglio fresco ed agosto e settembre torridi,io nel mio piccolo ho sempre pensato ad un luglio completamente estivo(l’unico dell’anno) ed ad un decadimento della stagione già ad agosto(questo non vuol dire che ad agosto mangeremo le castagne intendiamoci…)…è normale che nel mese estivo per eccellenza l’africa sfoghi l’immenso calore accumulato negli ultimi mesi in cui gli scambi di calore sono stati fortemente inibiti…come già ho detto qualche tempo fà anche durante la PEG c’erano picchi di calore,la vera differenza con il clima attuale è che l’estate vera e propria durava molto poco,ed è questo che fà la differenza per la salute dei ghiacciai(ribadisco che con questo non voglio dire che negli anni prossimi ci aspetta una PEG come la conosciamo noi)….

    Concordo…Ora l’itcz è + basso della media e anche se in presenza di Ninò dovrebbe stare + a Nord invece…

  421. Fabio Nintendo
    23 luglio 2010 alle 16:45

    Riccardo :

    Ho sempre pensato che le estati future(e tra esse ci metto anche quella in corso)avranno come caratteristica predominante la brevità,se raffrontate alle ultime mega-estati che iniziavano ad aprile per poi finire ad ottobre…ripeto mi sto riferendo al periodo che include gli ultimi 10-15,e non ai lontani anni 60-70…il mio intento non è quello di dimostrare che stiamo entrando in una nuova PEG,ma semplicemente quello di far vedere che un certo cambiamento nell’assetto climatico globale è in atto…dunque non mi stupirei se il massimo ed il minimo di estensione dei ghiacci artici traslassero di qualche giorno in futuro(ad esempio con un minimo a fine agosto primi di settembre ed un massimo ad inizio aprile come tra l’altro già avvenuto),così come non mi stupirei se l’ITCZ cominciasse a salire dopo e a scendere prima…quando leggevo previsioni di un luglio fresco ed agosto e settembre torridi,io nel mio piccolo ho sempre pensato ad un luglio completamente estivo(l’unico dell’anno) ed ad un decadimento della stagione già ad agosto(questo non vuol dire che ad agosto mangeremo le castagne intendiamoci…)…è normale che nel mese estivo per eccellenza l’africa sfoghi l’immenso calore accumulato negli ultimi mesi in cui gli scambi di calore sono stati fortemente inibiti…come già ho detto qualche tempo fà anche durante la PEG c’erano picchi di calore,la vera differenza con il clima attuale è che l’estate vera e propria durava molto poco,ed è questo che fà la differenza per la salute dei ghiacciai(ribadisco che con questo non voglio dire che negli anni prossimi ci aspetta una PEG come la conosciamo noi)….

    le lunghe estati calde ( e ogni tanto afose ) ci sono state quasi tutte dopo il 2003, che dopo tale anno, 2006 escluso ( estate brevissima ) sono diventate la norma, ma anche negli anni 90 erano l’eccezione.
    negli anni 90 Giugno e Agosto erano spesso perturbati, mostrando però anomalie positive anche importanti, con Maggio sempre sopra-media, ma Luglio era l’eccezione, mese fresco quasi sempre, ma estati mai Lunghe quanto quelle degli anni 2000

  422. Fabio2
    23 luglio 2010 alle 17:56

    Andrea B :aggiornamento di Lubelli Fiorentino Marco sulla seconda decade di luglio dell ICTZ
    http://www.meteoscienze.it/itcz/680-itcz-seconda-decade-di-luglio
    netta differenza fra il fronte occidentale sottomedia e il fronte orientale sovramedia.

    Già.
    Ma la cosa più importante che ha scritto, a mio modesto avviso, riguarda la possibile influenza del vortice polare sull’ITCZ.
    In un aggiornamento precedente, Lubelli aveva ipotizzato una possibile influenza del minimo solare, come probabile responsabile del mancato avanzamento dell’ITCZ, nonostante l’evento sostenuto di Nino appena concluso.

    Minimo solare, Nino, Nina, vortice polare, ITCZ. Come sono tra loro correlati? E in quale ordine? Si capirebbero tante cose, se si riuscisse a rispondere a questa domanda…..

  423. Fabio2
    23 luglio 2010 alle 18:56

    Fabio Nintendo :

    Riccardo :
    ……P>

    le lunghe estati calde ( e ogni tanto afose ) ci sono state quasi tutte dopo il 2003, che dopo tale anno, 2006 escluso ( estate brevissima ) sono diventate la norma, ma anche negli anni 90 erano l’eccezione.negli anni 90 Giugno e Agosto erano spesso perturbati, mostrando però anomalie positive anche importanti, con Maggio sempre sopra-media, ma Luglio era l’eccezione, mese fresco quasi sempre, ma estati mai Lunghe quanto quelle degli anni 2000

    Anche questa estate, finora, è risultata calda, ma non paragonabile a quelle precedenti (2009, 2007, senza scomodare il 2003): lo dicono loro……….
    http://www.meteogiornale.it/notizia/18408-1-fornace-africana-anche-un-anno-fa-molto-piu-intensa-ripercorriamo-l-evento

    che ne pensate?

  424. Fabio2
    23 luglio 2010 alle 19:41

    Per quanto riguarda la previsione sulla crescente Nina, da segnalare l’aggiornamento: ora la previsione per il mese di Luglio è divenuta attualità:
    http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/people/wwang/cfs_fcst/images3/nino34SSTMon.gif

    Tuttavia, occorre notare come, specie per la zona 1 e la 3.4, le previsioni sovrastimassero la realtà di qualche decimo.
    Che la Nina, pur di notevole entità, non raggiunga poi i valori ad oggi previsti (oltre -2,5 gradi in zona 3.4 in autunno inoltrato, sarebbe record assoluto e nettamente) ???
    Vedremo……

  425. ice2020
    23 luglio 2010 alle 20:11

    in attesa della bora (il vento) stanotte, ora garbino con 34°C!!!

  426. Darkman79
    23 luglio 2010 alle 20:36

    Padova, Maltempo in provincia, tromba d’aria nella bassa

    Danni ingenti per il maltempo nei comuni della fascia sud della cintura urbana di Padova. Particolrmente colpiti da una intensa grandinata con vento a raffiche alcuni quartieri tra i comuni di Albignasego, Montegrotto, Legnaro e Casalserugo. I vigili del fuoco stanno intervenendo con tutti gli uomini disponibili per rimuovere dalle strade alberi caduti e mettere in sicurezza i tetti danneggiati dal fortunale. Per più di un’ora alcuni quartieri del centro del capoluogo del Santo sono rimasti senza energia elettrica. Dei danni e del coordinamento degli interventi si sta occupando un gruppo di crisi allestito in prefettura che ha preso contatto con i sindaci dei territori colpiti per l’invio di uomini della protezione civile e mezzi

    http://www.youreporter.it/video_Forte_temporale_a_Padova_nel_pomeriggio_1

    http://www.padova24ore.it/cronaca/3093-maltempo-in-provincia-tromba-daria-nella-bassa.html

  427. Darkman79
    23 luglio 2010 alle 22:12

    Maltempo: trombe d’aria a Pellestrina e a Schio, un morto nel Veronese
    Devastato mezzo Veneto, la vittima provocata dal crollo di un capannone.

    http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=112039&sez=NORDEST

    Mi sa che st’ondata di maltempo farà un sacco di danni ma speriamo non si aggiungano dei morti😦

  428. Darkman79
    23 luglio 2010 alle 22:41

    Deepwater Horizon, la marea nera ed il clima.

    Scritto da Guido Guidi il 13 – luglio – 2010

    http://www.climatemonitor.it/?p=11625

  429. Fabio Nintendo
    23 luglio 2010 alle 23:02

    ice2020 :

    in attesa della bora (il vento) stanotte, ora garbino con 34°C!!!

    non so da voi a Pesaro, ma qua con la bora ci vuole almeno la -16 in quota

    solo una volta negli ultimi 60 anni ha nevicato con bora diretta, e c’era la -16 continentale: http://www.meteociel.fr/modeles/archives/1979/archives-1979-1-2-12-1.png
    da parte mia Bora71 non poteva scegliere nome più scassaballe😀

  430. Michele Rn
    23 luglio 2010 alle 23:54

    Fabio Nintendo :

    ice2020 :
    in attesa della bora (il vento) stanotte, ora garbino con 34°C!!!

    non so da voi a Pesaro, ma qua con la bora ci vuole almeno la -16 in quota
    solo una volta negli ultimi 60 anni ha nevicato con bora diretta, e c’era la -16 continentale: http://www.meteociel.fr/modeles/archives/1979/archives-1979-1-2-12-1.png
    da parte mia Bora71 non poteva scegliere nome più scassaballe

    Intendi neve con accumulo o solo neve, anche coreografica?

  431. Darkman79
    24 luglio 2010 alle 00:22

    Bufera di neve allo stelvio 😀

  432. 24 luglio 2010 alle 02:50

    Darkman79 :
    Bufera di neve allo stelvio
    http://img375.imageshack.us/img375/2624/funiviastelvio114.jpg

    è dalle 18 che nevica, sembra la replica della notte fra il 20 e 21 giugno quando in poche ore fece 60 cm.

  433. Darkman79
    24 luglio 2010 alle 11:11

    Bufera d’acqua e vento ad abano terme :-O incredibile

  434. 24 luglio 2010 alle 11:32

    Si continua a dire che tutto va bene,ma guardate quest’immagine…la CDG in queste condizioni non l’avevo mai vista….

  435. 24 luglio 2010 alle 12:03

    Riccardo :Si continua a dire che tutto va bene,ma guardate quest’immagine…la CDG in queste condizioni non l’avevo mai vista….
    http://polar.ncep.noaa.gov/ofs/archive/images/20100723/large/aofs_cur_f144_natl.png

    Incredibile….puoi postare una carta di anni fa quando era normale?

  436. Darkman79
    24 luglio 2010 alle 12:35

    Guardate sta cartina😀

    12°C a Salisburgo e Innsbruck a mezzogiorno

  437. 24 luglio 2010 alle 12:57

    GFS 06 da panico ed alluvionale in pieno Luglio bomba atomica pronta ad esplodere qualora venisse confermata la sinottica tra 29 e 1 Agosto….

  438. 24 luglio 2010 alle 13:26

    Purtroppo la prima immagine di archivio risale a nemmeno un anno fa….questa è l’immagine risalente al 1° settembre 2009(non ti spaventare,la differenza è paurosa):

    questa invece risale al 1° dicembre,ed è un periodo questo in cui si diceva che la corrente fosse in crisi(infatti puoi constatare come la differenza con settembre sia già evidente),e comunque si denota una bella differenza con la situazione attuale..:

    questa infine la situazione al 17 febbraio 2010,ed anche quì la differenza è abbastanza chiara…:

    http://polar.ncep.noaa.gov/ofs/archive/images/20100216/large/aofs_cur_f024_natl.png

    Giovanni Micalizzi :
    Riccardo :Si continua a dire che tutto va bene,ma guardate quest’immagine…la CDG in queste condizioni non l’avevo mai vista….http://polar.ncep.noaa.gov/ofs/archive/images/20100723/large/aofs_cur_f144_natl.png

    Incredibile….puoi postare una carta di anni fa quando era normale?

  439. 24 luglio 2010 alle 14:02

    Mamma miaaaaaaaa Riccardo….E’ sparita quasi….

  440. ice2020
    24 luglio 2010 alle 14:07

    impressionante la cdg!

    Come impressionanti sn le reading e gfs, alluvionali al NO e tirreniche!

    Simon

  441. 24 luglio 2010 alle 14:20

    ice2020 :impressionante la cdg!
    Come impressionanti sn le reading e gfs, alluvionali al NO e tirreniche!
    Simon

    Si Simon ho paura che possa davvero accadere…potenziali alluvioni

  442. Darkman79
    24 luglio 2010 alle 14:24

    Alla faccia del………VA TUTTO BENE :-O ora non so se st’anomalia è dovuta alla marea nera ma C’E’ come fanno a dire in molti che invece è tutto normale ?

  443. Michele
    24 luglio 2010 alle 14:25

    ice2020 :
    impressionante la cdg!
    Come impressionanti sn le reading e gfs, alluvionali al NO e tirreniche!
    Simon

    E siamo a Luglio….

    Per la prossima stagione calcistica (inveranle) ecco i nomi dei giocatori che schiererò i fase offensiva….come fantasista ispiratore del gioco ho convocato il “Minimo solare” poi di punta metto “l’Arctic Oscillation” mentre sulle fasce metto alla sinistra la “Nina” mentre sulla destra schiero “la corrente del golfo”
    😆

  444. 24 luglio 2010 alle 14:45

    Michele :

    ice2020 :impressionante la cdg!Come impressionanti sn le reading e gfs, alluvionali al NO e tirreniche!Simon

    E siamo a Luglio….
    Per la prossima stagione calcistica (inveranle) ecco i nomi dei giocatori che schiererò i fase offensiva….come fantasista ispiratore del gioco ho convocato il “Minimo solare” poi di punta metto “l’Arctic Oscillation” mentre sulle fasce metto alla sinistra la “Nina” mentre sulla destra schiero “la corrente del golfo”

    hahahahahahaha

  445. Fabio2
    24 luglio 2010 alle 15:03

    Giovanni Micalizzi :

    Michele :

    ice2020 :impressionante la cdg!Come impressionanti sn le reading e gfs, alluvionali al NO e tirreniche!Simon

    E siamo a Luglio….Per la prossima stagione calcistica (inveranle) ecco i nomi dei giocatori che schiererò i fase offensiva….come fantasista ispiratore del gioco ho convocato il “Minimo solare” poi di punta metto “l’Arctic Oscillation” mentre sulle fasce metto alla sinistra la “Nina” mentre sulla destra schiero “la corrente del golfo”

    hahahahahahaha

    In difesa invece puoi mettere il vortice polare, quest’inverno dovrebbe essere meno invadente, ma chissà…..

  446. 24 luglio 2010 alle 15:16

    Meno invadente?Tutto da vendere…Cmq la cdg è pazzesca…sn scioccato!

  447. 24 luglio 2010 alle 15:26

    Ti avevo avvertito che aprendo il primo link ti potevi impaurire….

    Giovanni Micalizzi :Meno invadente?Tutto da vendere…Cmq la cdg è pazzesca…sn scioccato!

    avrei dovuto scrivere VM 18 anni,con tanto di bollino rosso…ahahah

  448. Michele
    24 luglio 2010 alle 15:28

    Fabio2 :

    Giovanni Micalizzi :

    Michele :

    ice2020 :impressionante la cdg!Come impressionanti sn le reading e gfs, alluvionali al NO e tirreniche!Simon

    E siamo a Luglio….Per la prossima stagione calcistica (inveranle) ecco i nomi dei giocatori che schiererò i fase offensiva….come fantasista ispiratore del gioco ho convocato il “Minimo solare” poi di punta metto “l’Arctic Oscillation” mentre sulle fasce metto alla sinistra la “Nina” mentre sulla destra schiero “la corrente del golfo”

    hahahahahahaha

    In difesa invece puoi mettere il vortice polare, quest’inverno dovrebbe essere meno invadente, ma chissà…..

    Allenatore : Il centro di massa del sistema solare

    P.S.
    Restando in tema….
    In settimana esce il mio articolo dal titolo :
    “Il moto del centro di massa del sistema solare e il suo ciclo a Trifoglio”
    Non mancate!😉

  449. Darkman79
    24 luglio 2010 alle 18:15

    ALTRO MEGA TEMPORALE A PESCARA DOPO QUELLO DEL 21 luglio

    :-O

    Stanno proprio inguaiati da quelle parti.

  450. 24 luglio 2010 alle 19:15

    Darkman79 :ALTRO MEGA TEMPORALE A PESCARA DOPO QUELLO DEL 21 luglio



    :-O
    Stanno proprio inguaiati da quelle parti.

    incredibile

  451. Darkman79
    24 luglio 2010 alle 19:22

    Il governo peruviano ha dichiarato lo stato di emergenza in oltre la metà del paese a causa del freddo. La maggior parte delle zone colpite sono nel sud, dove le temperature scendono sotto zero centigradi regolarmente in questo periodo dell’anno. Tuttavia, questa volta le temperature sono scese al livello più basso -24C. Lo stato di emergenza: le autorità regionali possono immergere in fondi di emergenza per fornire medicine, coperte e rifugio a persone più colpite.

    http://www.bbc.co.uk/news/world-latin-america-10749124

  452. Darkman79
    25 luglio 2010 alle 00:09

    Molise – Grandinata record e tromba d’aria, danni enormi: “Chiederemo la calamita’”

    http://www.primonumero.it/attualita/primopiano/articolo.php?id=7077

    Guardate la galleria di foto, queste “palle” di grandini stanno aumentando o è una mia impressione sbagliata ?

  453. ice2020
    25 luglio 2010 alle 00:26

    Cavoli, qui quest’estate sto ancora aspettando il primo serio ts della stagione!

  454. Michele Rn
    25 luglio 2010 alle 00:36

    Come da previsione, fenomeni molto isolati.
    Invece la prossima settimana dovrebbe vedere peggioramenti più seri ed organizzati con quantitativi anche elevati in diverse zone. Ora il mare inizia a raffreddarsi, adesso qui (Rimini) è +27.1°C, il valore più basso degli ultimi 14gg. Non so se essere felice per il calo, o se essere triste per i valori incredibili delle ultime due settimane😦
    E la bora ne risente… ancora +24.8°C a quest’ora……

  455. 25 luglio 2010 alle 02:34

    Qui finalmente si rivede l’inversione termica notturna!!!
    Dopo 15 minime sopra i +20°, stesera alle 01:00 siamo già a +18.3°.
    Per di più grazie all’umidità che non supera il 50%, mentre nei giorni scorsi a quest’ora eravamo già sparati a 80/90%, fa quasi freschino😀

  456. Michele Rn
    25 luglio 2010 alle 11:24

    Chissà se quella nebbia in pieno atlantico (è vastissima!!! e pure in piena estate!) non sia in qualche modo stata aiutata dall’aumento dei raggi cosmici….

  457. Fabio2
    25 luglio 2010 alle 12:22

    Giovanni Micalizzi :Meno invadente?Tutto da vendere…Cmq la cdg è pazzesca…sn scioccato!

    Ma la Nina non dovrebbe ricompattarlo, dopo le bi e trilobazioni dei mesi scorsi?

  458. ice2020
    25 luglio 2010 alle 12:43

  459. Fabio2
    25 luglio 2010 alle 13:11

    ice2020 : http://www.wetterzentrale.de/pics/MS_1344_ens.png

    insomma, ai primi di agosto si torna grosso modo attorno alla media trentennale. Poi bisogna vedere, la previsione si “apre” troppo a ventaglio, difficile dire cosa prevarrà.

  460. 25 luglio 2010 alle 17:35

    Oggi 25 luglio quì da noi(nel lazio a 400m slm) alle ore 17,30 non si può stare di fuori a maniche corte…complice la presenza di nubi che ogni tanto oscurano il sole la temperatura è di 24 gradi con un bel venticello rinfrescante…le temperature nei prossimi giorni sono previste in ulteriore calo ma per meteo live la prossima settimana trescorrerà perfettamente in linea dal punto di vista termico con la media trentennale….ma questa media è fatta con il trentennio che va dal 1650 al 1680???gli ultimi 10 anni dove li anno lasciati???ultimamente fanno proprio ridere….

  461. Fabio2
    25 luglio 2010 alle 18:12

    Attenzione, aggiornamento dell’indice AO:
    http://www.cpc.noaa.gov/products/precip/CWlink/daily_ao_index/ao_index_ensm.shtml

    l’ultima previsione indica che possa tornare negativo ai primi di agosto, dopo un mese di costante positività, sia pure leggera.

    Chiedo agli esperti meteo che leggono se questo sia un indizio a favore del rapido decadimento della stagione estiva in agosto, come si era ventilato nelle scorse settimane e come un AO negativo mi farebbe pensare.

  462. 25 luglio 2010 alle 18:31

    Riccardo :
    Oggi 25 luglio quì da noi(nel lazio a 400m slm) alle ore 17,30 non si può stare di fuori a maniche corte…complice la presenza di nubi che ogni tanto oscurano il sole la temperatura è di 24 gradi con un bel venticello rinfrescante…le temperature nei prossimi giorni sono previste in ulteriore calo ma per meteo live la prossima settimana trescorrerà perfettamente in linea dal punto di vista termico con la media trentennale….ma questa media è fatta con il trentennio che va dal 1650 al 1680???gli ultimi 10 anni dove li anno lasciati???ultimamente fanno proprio ridere….

    La media trentennale di riferimento è quella 1961-1990 quindi tutto ciò che è stato dal 90 in poi non c’è nella media ed è normale che la media risulti nettamente più fredda rispetto alla media degli ultimi anni.

  463. 25 luglio 2010 alle 18:37

    Fabio2 :Attenzione, aggiornamento dell’indice AO:http://www.cpc.noaa.gov/products/precip/CWlink/daily_ao_index/ao_index_ensm.shtml
    l’ultima previsione indica che possa tornare negativo ai primi di agosto, dopo un mese di costante positività, sia pure leggera.
    Chiedo agli esperti meteo che leggono se questo sia un indizio a favore del rapido decadimento della stagione estiva in agosto, come si era ventilato nelle scorse settimane e come un AO negativo mi farebbe pensare.

    Si è in calo…Aspettiamo conferme!

  464. Fabio Nintendo
    25 luglio 2010 alle 21:46

    Riccardo :

    Oggi 25 luglio quì da noi(nel lazio a 400m slm) alle ore 17,30 non si può stare di fuori a maniche corte…complice la presenza di nubi che ogni tanto oscurano il sole la temperatura è di 24 gradi con un bel venticello rinfrescante…le temperature nei prossimi giorni sono previste in ulteriore calo ma per meteo live la prossima settimana trescorrerà perfettamente in linea dal punto di vista termico con la media trentennale….ma questa media è fatta con il trentennio che va dal 1650 al 1680???gli ultimi 10 anni dove li anno lasciati???ultimamente fanno proprio ridere….

    la media di riferimento attuale, utilizzata dall’aeronautica è quella del trentennio 1971-2000

  465. 26 luglio 2010 alle 00:03

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=news&keyval=news.news_id%3d24474

    Temporali a ripetizione in arrivo dal tirreno messinese…Ecco alcuni scatti del mio collega oggi…

  466. 26 luglio 2010 alle 10:34

    Nonostante la media sia fatta in base al trentennio antecedente agli anni di fuoco dire che le temperature in questi giorni sono in linea con essa mi sembra una stronzata…anche prima faceva caldo,anche prima in piena estate si boccheggiava la notte…questa notte ho dovuto chiudere le finestre altrimenti mi prendeva un colpo,e alle 10 di questa mattina con sole pieno la temp era di 22 C°….

    Fabio Nintendo :
    Riccardo :
    Oggi 25 luglio quì da noi(nel lazio a 400m slm) alle ore 17,30 non si può stare di fuori a maniche corte…complice la presenza di nubi che ogni tanto oscurano il sole la temperatura è di 24 gradi con un bel venticello rinfrescante…le temperature nei prossimi giorni sono previste in ulteriore calo ma per meteo live la prossima settimana trescorrerà perfettamente in linea dal punto di vista termico con la media trentennale….ma questa media è fatta con il trentennio che va dal 1650 al 1680???gli ultimi 10 anni dove li anno lasciati???ultimamente fanno proprio ridere….

    la media di riferimento attuale, utilizzata dall’aeronautica è quella del trentennio 1971-2000

  467. ice2020
    26 luglio 2010 alle 12:06

    Gfs continua ad est shiftare tutto, solo una’altra strisciatina fresca e ninete pioggia!

  468. Michele
    26 luglio 2010 alle 13:30

    Vi segnalo questo recente articoletto scritto da Geoff Sharp :
    http://www.landscheidt.info/?q=node/189

    Un breve passo :

    “Perhaps the most important player is the Pacific Decadal Oscillation (PDO) which is a hot and cold ocean temperature cycle in the Pacific of about 30 years. The world temperature trend very closely matches this cycle which has the potential to override solar activity of the day. The last major event was between 1940 and 1970 which experienced the highest solar cycle on record (SC19) followed by a low cycle (SC20). The deepest cold of this era is experienced when both the PDO and low solar activity team up, which is right where we are again today with perhaps a greater influence from the solar side with my predicted approaching grand minimum.”

    PS x Simon🙂
    Hai deciso quando pubblicare il mio articoletto ?
    Ciao Mic

  469. Darkman79
  470. ice2020
    26 luglio 2010 alle 14:48

    Michele :

    Vi segnalo questo recente articoletto scritto da Geoff Sharp :
    http://www.landscheidt.info/?q=node/189

    Un breve passo :

    “Perhaps the most important player is the Pacific Decadal Oscillation (PDO) which is a hot and cold ocean temperature cycle in the Pacific of about 30 years. The world temperature trend very closely matches this cycle which has the potential to override solar activity of the day. The last major event was between 1940 and 1970 which experienced the highest solar cycle on record (SC19) followed by a low cycle (SC20). The deepest cold of this era is experienced when both the PDO and low solar activity team up, which is right where we are again today with perhaps a greater influence from the solar side with my predicted approaching grand minimum.”

    PS x Simon
    :smile:
    Hai deciso quando pubblicare il mio articoletto ?
    Ciao Mic

    Domani.

  471. Fabio2
    26 luglio 2010 alle 15:56

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio2 :Attenzione, aggiornamento dell’indice AO:http://www.cpc.noaa.gov/products/precip/CWlink/daily_ao_index/ao_index_ensm.shtmll’ultima previsione indica che possa tornare negativo ai primi di agosto, dopo un mese di costante positività, sia pure leggera.Chiedo agli esperti meteo che leggono se questo sia un indizio a favore del rapido decadimento della stagione estiva in agosto, come si era ventilato nelle scorse settimane e come un AO negativo mi farebbe pensare.

    Si è in calo…Aspettiamo conferme!

    L’aggiornamento AO di oggi conferma la tendenza al calo dell’indice, da positivo (tra 0 e 1) a lievemente negativo, nel corso della prima settimana di agosto: http://www.cpc.noaa.gov/products/precip/CWlink/daily_ao_index/ao_index_ensm.shtml

    Inoltre, nello stesso periodo, il NAO è previsto sostanzialmente neutro:
    http://www.cpc.noaa.gov/products/precip/CWlink/pna/nao.sprd2.gif

    Credo che questo non deponga a favore di una prolungata stabilità atmosferica, anzi probabile favorisca discese fresche da nord e formazione di depressioni sul Mediterraneo. Con AO e NAO nettamente positivi avremmo invece avuto un’estate assolutamente stabile e con alta pressione persistente.

  472. Michele Rn
    26 luglio 2010 alle 18:26

    Guardatevi le termiche a 850 nelle emisferiche di GFS!!!!
    Da PAURA!
    Una -8 super estesa su tutto il polo e una sporadica -10!
    E nel contempo freddo su di noi!
    Per l’artico se si avverasse sarebbe sorprendente!

  473. 26 luglio 2010 alle 19:30

    Michele Rn :

    Guardatevi le termiche a 850 nelle emisferiche di GFS!!!!
    Da PAURA!
    Una -8 super estesa su tutto il polo e una sporadica -10!
    E nel contempo freddo su di noi!
    Per l’artico se si avverasse sarebbe sorprendente!

    Non facciamo scherzi io voglio fare le ferie al caldo non sotto la grandine!

  474. Darkman79
    26 luglio 2010 alle 19:54

    intanto a napoli fa freddo:-/, oltre ai 20 gradi c’è pure il vento a rinforzare questa percezione.

  475. 26 luglio 2010 alle 20:09

    Fabio2 :

    Giovanni Micalizzi :

    Fabio2 :Attenzione, aggiornamento dell’indice AO:http://www.cpc.noaa.gov/products/precip/CWlink/daily_ao_index/ao_index_ensm.shtmll’ultima previsione indica che possa tornare negativo ai primi di agosto, dopo un mese di costante positività, sia pure leggera.Chiedo agli esperti meteo che leggono se questo sia un indizio a favore del rapido decadimento della stagione estiva in agosto, come si era ventilato nelle scorse settimane e come un AO negativo mi farebbe pensare.

    Si è in calo…Aspettiamo conferme!

    L’aggiornamento AO di oggi conferma la tendenza al calo dell’indice, da positivo (tra 0 e 1) a lievemente negativo, nel corso della prima settimana di agosto: http://www.cpc.noaa.gov/products/precip/CWlink/daily_ao_index/ao_index_ensm.shtml
    Inoltre, nello stesso periodo, il NAO è previsto sostanzialmente neutro:http://www.cpc.noaa.gov/products/precip/CWlink/pna/nao.sprd2.gif
    Credo che questo non deponga a favore di una prolungata stabilità atmosferica, anzi probabile favorisca discese fresche da nord e formazione di depressioni sul Mediterraneo. Con AO e NAO nettamente positivi avremmo invece avuto un’estate assolutamente stabile e con alta pressione persistente.

    Infatti sorprese ulteriori in arrivo se calano tali indici…

  476. Fabio2
    26 luglio 2010 alle 20:37

    Michele Rn :Guardatevi le termiche a 850 nelle emisferiche di GFS!!!!Da PAURA!Una -8 super estesa su tutto il polo e una sporadica -10!E nel contempo freddo su di noi!Per l’artico se si avverasse sarebbe sorprendente!

    Che la Nina stia già raffreddando i bollori del Global Warming ?

  477. 26 luglio 2010 alle 23:12

    Fabio2 :

    Michele Rn :Guardatevi le termiche a 850 nelle emisferiche di GFS!!!!Da PAURA!Una -8 super estesa su tutto il polo e una sporadica -10!E nel contempo freddo su di noi!Per l’artico se si avverasse sarebbe sorprendente!

    Che la Nina stia già raffreddando i bollori del Global Warming ?

    Speriamooooo😉

  478. Michele Rn
    27 luglio 2010 alle 00:20

    Fabio2 :

    Michele Rn :Guardatevi le termiche a 850 nelle emisferiche di GFS!!!!Da PAURA!Una -8 super estesa su tutto il polo e una sporadica -10!E nel contempo freddo su di noi!Per l’artico se si avverasse sarebbe sorprendente!

    Che la Nina stia già raffreddando i bollori del Global Warming ?

    Certo!!!
    Ecco i dati di T media rilevati dai satelliti a circa al livello del suolo per i 25 luglio dei vari anni.

    1° 2009: +21.17°C
    2° 2005: +21.04°C
    3° 2003: +21.01°C
    4° 2008: +21.00°C
    5° 2010: +21.00°C
    6° 2006: +20.97°C
    7° 2004: +20.96°C
    8° 2007: +20.93°C

    Insomma…. in perfetta media anni 2000

    Nel frattempo GFS conferma… grande freddo sul polo, il recupero potrebbe essere impresisonante

  479. 27 luglio 2010 alle 01:53

    Qui stasera fa davvero fresco, la stazione di Firenze università alle 00 segnava già +16.3° e Firenze peretola +17°, per fortuna che c’è una ventilazione abbastanza vivace e il cielo con diverse nubi di passaggio sennò qui ci sarebbe un’inversione termica da paura per essere a luglio.

  480. Michele Rn
    27 luglio 2010 alle 08:44

    Eremo di S.Alberico 1145mt (Forlì-Cesena) minima….
    +4.3°C!!!!!!

  481. Michele Rn
    27 luglio 2010 alle 08:45

    Stamattina spaghi pazzeschi!!!

  482. lorenzo
    27 luglio 2010 alle 13:18

    mi posta qualcuno please, la situazione dei ghiacci artici? Sono curioso di vedere come vanno le curve…

  483. ice2020
    27 luglio 2010 alle 13:29

    lorenzo :

    mi posta qualcuno please, la situazione dei ghiacci artici? Sono curioso di vedere come vanno le curve…

  484. ice2020
    27 luglio 2010 alle 14:19

    Ora il fresco, poi la pioggia, poi un prefrontale caldo favonico e poi di nuovo fresco e piogge…belli i prossimi 10 giorni!

  485. Fabio2
    27 luglio 2010 alle 15:57

    ice2020 :Ora il fresco, poi la pioggia, poi un prefrontale caldo favonico e poi di nuovo fresco e piogge…belli i prossimi 10 giorni!
    http://www.wetterzentrale.de/pics/MS_1344_ens.png

    Sembra il racconto della primavera, o dell’autunno, salvo le temperature……..

  486. 27 luglio 2010 alle 16:53

    Onde atlantiche a via vai con alternanza di hp mobili questo sembra lo scenario dei prossimi 10 giorni senza caldo eccessivo…😉
    Comunque la NAO è positiva mentre l’AO in caduta e ghiacci artici in nuova sofferenza….

  487. 27 luglio 2010 alle 19:29

    Oggi è peggio di ieri, alle 12 massima di +27° poi è iniziato a piovere e alle 14 c’erano solo +17° sotto una pioggia insistente che sapeva tato di ottobre inoltrato.
    Attenzione ai prossimi giorni perchè dai WRF del Lamma fra Emilia, Umbria, Marche e Toscana fra giovedì e venerdì sono previste piogge abbondanti:

  488. Darkman79
    27 luglio 2010 alle 19:46

    Maltempo: nubifragio a Gorizia, 15 interventi Vvf in tre ore
    Nel pomeriggio caduti 63.4 millimetri di pioggia

    http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/friuliveneziagiulia/2010/07/27/visualizza_new.html_1876078860.html

  489. Michele
    27 luglio 2010 alle 23:17

    Carino quest’articolo di Lubelli, dopo il nostro Miki il mio preferito!

    TSUNAMI ROVENTE
    http://www.meteoscienze.it/licenza-joomla/685-lo-tsunami-rovente

  490. Darkman79
    27 luglio 2010 alle 23:40
  491. Darkman79
    28 luglio 2010 alle 00:13

    2011 possibile anno senza estate?

    Gia è accaduto nel 1816, e ci sono segnali che possa ripetersi. Nel 1816 l’emisfero settentrionale ha subito l’anno senza estate. Durante l’inverno precedente aveva eruttato il vulcano del Mt.Tambora. Migliaia di persone congelarono e morirono, a causa del freddo intenso causato dalla copertura continua del cielo da parte delle nuvole di cenere atmosferica create dal vulcano…

    Il gelo ha poi devastato la maggior parte delle colture nel maggio di quell’anno negli Stati Uniti. Gelo e neve hanno “ucciso” anche le colture nel mese di giugno. Tumulti, incendi dolosi e saccheggi hanno investito anche l’Europa, perchè i negozi alimentari scarseggiavano di merci.

    Laghi e fiumi ghiacciati sono stati registrati in Pennsylvania in luglio e agosto. Il 1816 fu anche un anno di attività solare bassa storica, come misurato dal 1816 dai telescopi dell’epoca, contando le macchie solari. Non abbiamo nulla da temere per il 2011?

    Tutte le stelle, comprese la nostra, sono allineate, pronte per una ripetizione delle prestazioni di madre natura. Da prendere in considerazione: noi stiamo vivendo un altro prolungato minimo solare. Anche con i telescopi del XXI secolo possiamo vedere che il sole stà solo producendo macchie solari di poco conto.

    L’ Emisfero settentrionale ha vissuto 3 anni record di inverni freddi e cadute di neve eccezionali. È nevicato in tutti i 50 Stati, nell’ inverno scorso. Come nel 1816, il Canada e il resto dell’America del Nord stanno vivendo piogge record quest’estate.

    Gran parte del raccolto in Canada è stato persa a causa di inondazioni. Alcuni degli impianti sciistici nella parte occidentale degli Stati Uniti ha riaperto nel mese di luglio. l’America del Sud sta vivendo un inverno freddo brutale, che stà uccidendo molte persone, e agli agricoltori il loro bestiame. È nevicato in Amazzonia.

    Per due anni di fila è nevicato in Australia durante l’estate. Naturalmente, non abbiamo avuto una considerevole eruzione vulcanica come quella del Monte Tambora…. ancora.

    Tre delle eruzioni dell’Eyjafjallajökull, in passato, hanno preceduto eruzioni del ben più temibile Katla, sempre in zona Islandese. E il gigantesco vulcano Katla produce enormi eruzioni.

    Letture sismiche recenti hanno registrato un massiccio sciame sismico tutto intorno al Katla. Il Presidente d’Islanda ha lanciato l’avviso al mondo che un’eruzione del Katla è imminente. Non forse, ma quando e presto…

    Nelle immagini sopra, raffigurante le principali eruzioni storiche, si vede a sinistra il peso dell’eruzione del vulcano islandese, che è stato ben inferiore a quelle super che hanno influito sul sistema climatico del pianeta.

    Si ringrazia Tom Rowan.

    http://www.wpsmeteo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=644:2011-possibile-anno-senza-estate&catid=17:i-vulcani-di-gaia&Itemid=71

  492. Michele Rn
    28 luglio 2010 alle 08:50

    Qua in Romagna si prospetta un peggioramento molto forte!

  493. Fabio Nintendo
    28 luglio 2010 alle 11:30

    per favore, evitiamo di parlare di anno senza estate, soprattutto dopo quello che è successo e sta succedendo in questa di estate, che doveva non esserci.

  494. 28 luglio 2010 alle 12:15

    Fare pronostici per il 2011 è impossibile e concordo con Nintendo perchè andrà a finire che ci sarà pure una normale Estate ma sempre caldo farà tra Giugno e Agosto…

  495. 28 luglio 2010 alle 13:02

    Mai sbilanciarsi in previsioni … a lungo termine!

  496. ice2020
    28 luglio 2010 alle 13:38

    Fabio Nintendo :

    per favore, evitiamo di parlare di anno senza estate, soprattutto dopo quello che è successo e sta succedendo in questa di estate, che doveva non esserci.

    Quoto!

  497. paolo 72
    28 luglio 2010 alle 14:04

    Qualcuno ha già formulato l’autunno!ma………….

  498. 28 luglio 2010 alle 19:08

    GFS 12 conferma occhio!Fortissimi temporali in arrivo in Italia…

  499. paolo 72
    28 luglio 2010 alle 19:17

    quì da me poco!

  500. Darkman79
    28 luglio 2010 alle 19:53

    Stati Uniti:Tornado nel Bronx

    Il National Weather Service in Upton (Manhattan) afferma, in una relazione preliminare, che un tornado EF-1 ha colpito il Bronx domenica pomeriggio, citando specificatamente : “RIVERDALE Nord IN THE BRONX… ALONG THE EASTERN SHORE HUDSON RIVER”.

    Il che vuol dire che questo è il primo tornado nel Bronx dal 1950. La velocità dal radar ha mostrato piccole aree di rotazione e la riflettività (vedi sotto) ha mostrato una grande tempesta ma una struttura discutibile.

    http://www.wpsmeteo.com

  501. ice2020
    29 luglio 2010 alle 13:21

    Che ridimensionata gfs 06!

  502. 29 luglio 2010 alle 13:45

    Due celle autorigenaranti sulla Liguria e sulla Toscana.
    Qui diluvia da mezz’ora su valori di 100/120 mm/h di rain rate, ormai la strada che viene in discesa dagli Uffizzi è un fiume.

  503. Darkman79
    29 luglio 2010 alle 13:49

    Bomba d’acqua a Viareggio

    Tra le 9.30 e le 10.30 la costa della Versilia è stata colpita da un forte acquazzone che ha allagato gran parte delle strade: caos tra turisti e cittadini

    articolo + foto qui

    http://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/2010/29-luglio-2010/bomba-d-acqua-versilia–1703483256781.shtml

  504. Darkman79
    29 luglio 2010 alle 14:01

    Meteo diretta: punte di oltre 70mm (Nord)

    I rovesci e temporali di questa mattina al Nord hanno scaricato accumuli localmente già molto significativi: punte di oltre 70mm si registrano sul comasco, oltre 50mm sul Levante Ligure, oltre 40mm sull’alto padovano e oltre 30mm sul triestino. Nuovi temporali attesi nel pomeriggio specie tra Nordest e Lombardia centro-orientale!

    http://3bmeteo.com/news-meteo/meteo+diretta-+punte+di+oltre+70mm-10283

    Già superati i 70mm (Toscana)

    Situazione già potenzialmente critica sull’Alta Toscana ove nelle ultime 3 ore sono caduti fino a 75 millimetri. In particolare una cellula temporalesca stazionaria tra Versilia, Lunigiana e Lucchesia ha già scaricato oltre 60 millimetri a Cerreta S. Nicola e 72mm a Palagana di cui circa 42 in mezz’ora. 50 millimetri anche a Viareggio, sulla costa. Dati ed immagine autorità di bacino del fiume Serchio( http://www.autorita.bacinoserchio.it )

    http://3bmeteo.com/news-meteo/gi-+superati+i+70mm-10280

  505. 29 luglio 2010 alle 14:03

    Darkman79 :
    Bomba d’acqua a Viareggio
    Tra le 9.30 e le 10.30 la costa della Versilia è stata colpita da un forte acquazzone che ha allagato gran parte delle strade: caos tra turisti e cittadini
    articolo + foto qui
    http://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/2010/29-luglio-2010/bomba-d-acqua-versilia–1703483256781.shtml

    Tipico del luogo, io ci vado da 15 anni in vacanza in Versilia e ogni volta che fa un temporale si allaga tutto.
    Intanto qui a Firenze 30 mm negli ultimi 20 minuti e nn accenna a voler smettere.

  506. Darkman79
    29 luglio 2010 alle 14:20

    Nevica di nuovo allo stelvio😀

  507. Fabio2
    29 luglio 2010 alle 15:13

    Segnalo un articolo di Meteogiornale sulle prospettive meteo per il mese di agosto:

    http://www.meteogiornale.it/notizia/18448-1-agosto-alle-porte-le-tendenze-meteo

    La logica ed i dati a cui attinge mi paiono vicini ai ragionamenti di Miki e di Lubelli (Meteoscienze). Anche le conclusioni non se ne discostano molto, pur contenendo un supplemento di prudenza.

    Mi sa che hanno letto con attenzione gli articoli postati finora qui su NIA e su Meteoscienze…….🙂

  508. 29 luglio 2010 alle 16:57

    Fabio2 :Segnalo un articolo di Meteogiornale sulle prospettive meteo per il mese di agosto:
    http://www.meteogiornale.it/notizia/18448-1-agosto-alle-porte-le-tendenze-meteo
    La logica ed i dati a cui attinge mi paiono vicini ai ragionamenti di Miki e di Lubelli (Meteoscienze). Anche le conclusioni non se ne discostano molto, pur contenendo un supplemento di prudenza.
    Mi sa che hanno letto con attenzione gli articoli postati finora qui su NIA e su Meteoscienze…….

    ;)c Infatti…

  509. Darkman79
    29 luglio 2010 alle 17:54

    Prova inconfutabile del surriscaldamento del pianeta


    😀

  510. Andrea B
    29 luglio 2010 alle 18:38

  511. 29 luglio 2010 alle 21:22

    Aggiornamento ECMWF meno pessimistico,sbaglio???

  512. ice2020
    29 luglio 2010 alle 21:46

    Riccardo :

    Aggiornamento ECMWF meno pessimistico,sbaglio???

    nn sbagli, anzi, reading favolose!

  513. 29 luglio 2010 alle 22:34

    A proposito di meteo mondiale… il freddo nell´emisfero sud ed in particolare in questo mese di luglio nel sud america ha ritardato di oltre 2 settimane la raccolta del caffe in Brasile. Le piante mostrano le bacche giá maturate a giugno e le bacche ancora verdi e che dovevano matuare a luglio ma che invece sono rimaste bloccate. Hanno iniziato ugualmente la raccolta adesso per non inibire la fioritura della prossima stagione ma la qualitá del caffé sará molto bassa dovuta alla grande presenza di bacche non mature. I caffecultori brasiliani ringraziano il riscaldamento globale e si augurano che gli sciemnziati serristi comincino ad imparare qualcosa dalla natura!

  514. 29 luglio 2010 alle 23:59

    ice2020 :

    Riccardo :
    Aggiornamento ECMWF meno pessimistico,sbaglio???

    nn sbagli, anzi, reading favolose!

    stupende…speriamo confermino domani🙂

  515. 30 luglio 2010 alle 00:58

    Qui in toscana stiamo affogando; la cella è da stamattina che si autorigenera e nn sembra voler smettere, alcune località raggiungono i 200mm di pioggia in 12h, Firenze per ora è a 77mm.

  516. 30 luglio 2010 alle 17:52

    Temporale in corso con tuoni ma ancora non piove…

  517. Fabio2
    30 luglio 2010 alle 19:55

    Uno sguardo al futuro:
    http://www.meteoscienze.it/licenza-joomla/688-periodo-di-transizione-uno-sguardo-al-futuro

    Breve termine per Meteoscienze:
    “la prima decade di agosto trascorrerà probabilmente stabile, con strappo temporalesco atteso tra 3-4 specie al nord ed Appennino, mentre a partire dal 6-7 e sino a tutto il 13 potrebbe enfatizzarsi una rimonta di aria molto calda(complice falla occidentale).Naturalmente poi con l’avvento della NINA nella seconda parte mensile l’intera cintura altopressoria inter-tropicale perderebbe mordente con conseguente rapido deterioramento estivo.”

    Lungo termine per Meteoscienze:
    “Evidenti ormai gli effetti globali della Nina nascente. Oltre all’ormai palese raffreddamento dell’ Oceano Pacifico equatoriale, che determinerà senz’altro nei prossimi mesi una marcata diminuzione delle temperature globali, appare ormai evidente un cambio configurativo nelle SST determinante per le sorti del prossimo semestre freddo a livello europeo. Infatti sembra destinata a riassorbirsi la pesante anomalia calda in Oceano Atlantico con conseguente smantellamento del tripolo atlantico negativo, responsabile delle sorti del tempo europeo nello scorso inverno e in questa prima metà del 2010. Appare dunque probabile nel prossimo semestre un connubio nina/ QBO neutra-negativa con conseguente cambio radicale nell’assetto delle figure bariche del comparto Euro-Atlantico, con rinnovata possibile vitalità dell’ Anticiclone azzorriano a determinare probabili lunghi periodi caratterizzati da blocchi atlantici con possibili irruzioni artico-continentali sul vecchio continente. Avremo certamente tempo per riparlarne ma gli indizi per un semestre freddo sottomedia termica in Europa appaioni sempre più marcati.”

    Commento personale:
    osservando le SST in Atlantico dal sito NOAA (www.osdpd.noaa.gov/ml/ocean/sst/anomaly.html), appare effettivamente in via di assorbimento l’anomalia negativa al largo del Canada, dunque il tripolo viene meno; invece, a mio modesto avviso, non si nota per ora una riduzione apprezzabile delle anomalie calde in oceano Atlantico.

    Attendiamo sviluppi nel corso dei mesi di agosto e settembre.
    Che ne pensate?

    Mi scuso con Miki se per ora guardo di più Meteoscienze, ma non mancherò di leggere attentamente i suoi articoli e commentarli, non appena li pubblicherà🙂

  518. Fabio2
    30 luglio 2010 alle 20:04

    Concordo invece sul resto:
    una Nina molto forte presumibilmente rafforzerà le alte pressioni alle nostre latitudini ed ostacolerà il normale passaggio delle basse pressioni che si formano in Oceano Pacifico e poi normalmente attraversano USA e Canada per ripresentarsi in atlantico.

    Per questo, stando ai dati disponibili oggi, c’è da attendersi in Europa un semestre freddo piuttosto asciutto e potenzialmente (ma per ora solo potenzialmente) freddo.

    Rischio siccità? O invece provvederà il Mediterraneo a generare depressioni e perturbazioni, con il contributo di aria fredda da nord o da nordest?

    E l’anticiclone russo che ruolo potrà giocare in questo ridisegno dello scacchiere meteoclimatico?

  519. Michele
    30 luglio 2010 alle 22:26

    Fabio2 :
    Concordo invece sul resto:
    una Nina molto forte presumibilmente rafforzerà le alte pressioni alle nostre latitudini ed ostacolerà il normale passaggio delle basse pressioni che si formano in Oceano Pacifico e poi normalmente attraversano USA e Canada per ripresentarsi in atlantico.
    Per questo, stando ai dati disponibili oggi, c’è da attendersi in Europa un semestre freddo piuttosto asciutto e potenzialmente (ma per ora solo potenzialmente) freddo.
    Rischio siccità? O invece provvederà il Mediterraneo a generare depressioni e perturbazioni, con il contributo di aria fredda da nord o da nordest?
    E l’anticiclone russo che ruolo potrà giocare in questo ridisegno dello scacchiere meteoclimatico?

    Mettiamoci anche la corrente del golfo e la situazione in Groenlandia nel pentolone va….sarà sicuramente affascinante seguire le traiettore/configurazioni
    delle perturbazioni nella prossima stagione autunnale/invernale.
    Cmq nella passata stagione invernale ricordo di aver sentito molte volte parlare di ciclo genesi nel mediterraneo liguria corsica e discese dal Rodano…
    chissà con inizi a prenderci l’abitudine…

    P.S
    Intanto adesso quà in provincia di Lucca dopo l’apocalisse temporalesca della passata notte abbiamo 19°C con umidità del 10%.
    Che spettacolo !
    Chi si ricorda un clima del genere …. sicuramente ero molto molto piccolo !

  520. Fabio2
    30 luglio 2010 alle 22:54

    Michele :

    Fabio2 :…..

    Mettiamoci anche la corrente del golfo e la situazione in Groenlandia nel pentolone va….sarà sicuramente affascinante seguire le traiettore/configurazionidelle perturbazioni nella prossima stagione autunnale/invernale.Cmq nella passata stagione invernale ricordo di aver sentito molte volte parlare di ciclo genesi nel mediterraneo liguria corsica e discese dal Rodano…chissà con inizi a prenderci l’abitudine…
    P.SIntanto adesso quà in provincia di Lucca dopo l’apocalisse temporalesca della passata notte abbiamo 19°C con umidità del 10%.Che spettacolo !Chi si ricorda un clima del genere …. sicuramente ero molto molto piccolo !

    Già, la ciclogenesi nel Mediterraneo……si verifica quando aria molto fredda entra dalla valle del Rodano, con traiettoria occidentale, dunque ben ad ovest dell’Italia, produce una o più depressioni che si muovono poi di solito verso la nostra penisola e provocano maltempo.

    Vediamo, in una situazione in cui le alte pressioni dovrebbero essere predominanti alle nostre latitudini, la condizione per cui piova (e nevichi) a sufficienza, rispetto alla media, è che l’Alta delle Azzorre si elevi abbastanza di frequente per far scendere aria fredda proprio sul Mediterraneo occidentale.

    In tal caso, il contatto tra l’aria gelida e instabile e il mare tiepido farebbe il resto……

  521. Darkman79
    30 luglio 2010 alle 23:05

    Maltempo: una tromba d’aria a Ischia e Procida

    Un vortice nero che ha fatto fermare gli automobilisti incuriositi a Ischia: la tromba d’aria, visibile a grande distanza, è stata a lungo sospesa sull’isola di Procida come dimostrano queste foto scattate da una turista.

    http://nonsolonera.tgcom.it/wpmu/2010/07/30/maltempo-una-tromba-daria-a-ischia-e-procida/

  522. Darkman79
    30 luglio 2010 alle 23:11

    ECCO IL VIDEO SPETTACOLARE!

  523. 30 luglio 2010 alle 23:59

    Bellssimoooooo che spettacolo!!!!

  524. 31 luglio 2010 alle 00:01

    Michele :

    Fabio2 :Concordo invece sul resto:una Nina molto forte presumibilmente rafforzerà le alte pressioni alle nostre latitudini ed ostacolerà il normale passaggio delle basse pressioni che si formano in Oceano Pacifico e poi normalmente attraversano USA e Canada per ripresentarsi in atlantico.Per questo, stando ai dati disponibili oggi, c’è da attendersi in Europa un semestre freddo piuttosto asciutto e potenzialmente (ma per ora solo potenzialmente) freddo.Rischio siccità? O invece provvederà il Mediterraneo a generare depressioni e perturbazioni, con il contributo di aria fredda da nord o da nordest?E l’anticiclone russo che ruolo potrà giocare in questo ridisegno dello scacchiere meteoclimatico?

    Mettiamoci anche la corrente del golfo e la situazione in Groenlandia nel pentolone va….sarà sicuramente affascinante seguire le traiettore/configurazionidelle perturbazioni nella prossima stagione autunnale/invernale.Cmq nella passata stagione invernale ricordo di aver sentito molte volte parlare di ciclo genesi nel mediterraneo liguria corsica e discese dal Rodano…chissà con inizi a prenderci l’abitudine…
    P.SIntanto adesso quà in provincia di Lucca dopo l’apocalisse temporalesca della passata notte abbiamo 19°C con umidità del 10%.Che spettacolo !Chi si ricorda un clima del genere …. sicuramente ero molto molto piccolo !

    Si esatto e cmq nn sarei così certo che con l’avvento della Ninà si produrranno sicure alte pressioni di blocco per le correnti atlantiche tra Autunno e Inverno…Vedremo…Io credo che l’Atlantico potrà imprimere la sua forza soprattutto nella parte bassa degli hp che complice il previsto arretramento dll’itcz potranno entrare dalla Spagna e Marocco e dal Nord Africa…

  525. 31 luglio 2010 alle 01:34

    Vi posto un video che ho girato la notte scorsa della tempesta di fulmini che c’è stata qui a Firenze.

  526. Darkman79
    31 luglio 2010 alle 10:00

    Nel Napoletano, colpito nella notte da un’intensa ondata di maltempo
    Afragola: crolla palazzina, 4 dispersi
    Una coppia di sposi, una nonna con la nipotina di 8 anni. Incertezza sulla presenza di tre immigrati

    Nel Napoletano, colpito nella notte da un’intensa ondata di maltempo

    Afragola: crolla palazzina, 4 dispersi

    Una coppia di sposi, una nonna con la nipotina di 8 anni. Incertezza sulla presenza di tre immigrati

    AFRAGOLA (Napoli) – Sono almeno quattro le persone che risultano disperse nel crollo di palazzina nella notte ad Afragola, in provincia di Napoli, zona investita da un’ondata di maltempo. Si tratta di una coppia di sposi (Pasquale Zanfardino, 33 anni, ed Enrica Tromba, 29), di Anna Cuccurullo, 75, e della sua nipotina di 8 anni. Non c’è certezza sulla presenza nella palazzina di tre immigrati: i marocchini Hassan e Mina Mayoufi, di 43 e 35 anni, il ghanese Jeff Kwame Kwakye. Dopo otto ore di scavi non è stato trovato alcun corpo. Uno dei soccorritori si è ferito ed è stato trasportato in ospedale. Intorno alla zona interessata dal crollo ci sono numerose persone che assistono con ansia alle operazioni di recupero.

    CROLLO – Il crollo dell’edificio, situato in via Calvanese, sarebbe stato provocato intorno all’1,30 di notte da un cedimento strutturale dovuto alle infiltrazioni di acqua piovana. La palazzina era di vecchia costruzione ma di recente sarebbe stata ristrutturata. Su tutto il Napoletano, nelle prime ore della notte, si è abbattuto un fortunale caratterizzato da pioggia battente e da fortissime raffiche di vento. Difficili le condizioni ambientali nelle quali si è operato fino alle 4 a causa della pioggia intensa. I vigili del fuoco hanno fatto sgombrare la zona per il pericolo di crollo di un edificio contiguo, dal quale sono state evacuate una ventina di persone.

    http://www.corriere.it/cronache/10_luglio_31/afragola-crolla-palazzina_bd84a6f2-9c6a-11df-80c5-00144f02aabe.shtml
    😦

    Comunque anche qua a napoli dalle 21 di ieri c’è stato un concerto di fulmini notevole oltre a secchiate d’acqua.

  527. Fabio2
    31 luglio 2010 alle 10:20

    Giovanni Micalizzi :

    Michele :

    Fabio2 :Concordo invece sul resto:una Nina molto forte presumibilmente rafforzerà le alte pressioni alle nostre latitudini ed ostacolerà il normale passaggio delle basse pressioni che si formano in Oceano Pacifico e poi normalmente attraversano USA e Canada per ripresentarsi in atlantico.Per questo, stando ai dati disponibili oggi, c’è da attendersi in Europa un semestre freddo piuttosto asciutto e potenzialmente (ma per ora solo potenzialmente) freddo.Rischio siccità? O invece provvederà il Mediterraneo a generare depressioni e perturbazioni, con il contributo di aria fredda da nord o da nordest?E l’anticiclone russo che ruolo potrà giocare in questo ridisegno dello scacchiere meteoclimatico?

    Mettiamoci anche la corrente del golfo e la situazione in Groenlandia nel pentolone va….sarà sicuramente affascinante seguire le traiettore/configurazionidelle perturbazioni nella prossima stagione autunnale/invernale.Cmq nella passata stagione invernale ricordo di aver sentito molte volte parlare di ciclo genesi nel mediterraneo liguria corsica e discese dal Rodano…chissà con inizi a prenderci l’abitudine…P.SIntanto adesso quà in provincia di Lucca dopo l’apocalisse temporalesca della passata notte abbiamo 19°C con umidità del 10%.Che spettacolo !Chi si ricorda un clima del genere …. sicuramente ero molto molto piccolo !

    Si esatto e cmq nn sarei così certo che con l’avvento della Ninà si produrranno sicure alte pressioni di blocco per le correnti atlantiche tra Autunno e Inverno…Vedremo…Io credo che l’Atlantico potrà imprimere la sua forza soprattutto nella parte bassa degli hp che complice il previsto arretramento dll’itcz potranno entrare dalla Spagna e Marocco e dal Nord Africa…

    Dici? Insomma, qualcosa di simile all’anno scorso, da questo punto di vista. Bisogna però vedere se l’Alta delle Azzorre lo consente e, soprattutto, che forza e numerosità avranno le perturbazioni atlantiche: in presenza di una Nina forte, il Pacifico orientale e il Nord America occidentale di solito sperimentano anomalie negative di temperatura che presumibilmente indeboliranno le depressioni in movimento verso il continente e l’Atlantico.
    Dici? Insomma, qualcosa di simile all’anno scorso, da questo punto di vista. Bisogna però vedere se l’Alta delle Azzorre lo consente e, soprattutto, che forza e numerosità avranno le perturbazioni atlantiche: in presenza di una Nina forte, il Pacifico orientale e il Nord America occidentale di solito sperimentano anomalie negative di temperatura che presumibilmente indeboliranno le depressioni in movimento verso il continente e l’Atlantico.

    Per questo pensavo a perturbazioni che non arriverebbero o arriverebbero con grande difficoltà.

    boh, vedremo……

  528. 31 luglio 2010 alle 12:44

    Fabio si sta analizzando l’itcz che con l’avvento di una Ninà forse storica potrà scendere nettamente sotto media e ovviamente la radice degli hp sarebbe demolita…Se 1 + 1 fa 2 la teoria dovrebbe dare questa tendenza perchè con il fronte intertropicale in arretramento è come avvenuto nel 2009 e 2010 con oceano dirompente nella parte bassa…Vedremo😉

  529. Fabio2
    31 luglio 2010 alle 15:23

    Giovanni Micalizzi :Fabio si sta analizzando l’itcz che con l’avvento di una Ninà forse storica potrà scendere nettamente sotto media e ovviamente la radice degli hp sarebbe demolita…Se 1 + 1 fa 2 la teoria dovrebbe dare questa tendenza perchè con il fronte intertropicale in arretramento è come avvenuto nel 2009 e 2010 con oceano dirompente nella parte bassa…Vedremo

    Ok, e questo è l’effetto dell’ITCZ basso. Dunque, quello che riuscirà ad entrare nel Mediterraneo molto probabilmente passerà a latitudini piuttosto basse.

    Ma, scusami se insisto ancora, la Nina non tende ad inibire la genesi delle onde perturbate atlantiche, visto che raffredda quella porzione di Ocenano Pacifico in cui molte si formano? Cioè, non dobbiamo attenderci comunque perturbazioni meno frequenti e meno intense, almeno all’ingresso nel Mediterraneo?
    Oppure le perturbazioni si originerebbero a latitudini più basse nel Pacifico?

  530. 31 luglio 2010 alle 19:15

    Le pertubazioni si infilerebbero appunto in modo + basso e interagire con un flusso artico-continentale che grazie ad un hp termico russo in possibile avanzata da NE, potrebbe causare ondate gelide in settori orientali rispetto allo scorso Inverno e dunque coinvolgere in primis l’area balcanica e appunto anche il Mediterraneo grazie all’attrazione di questo “atlantico basso” forse con perno più orientale rispetto lo scorso anno e aver ripercussioni anche nel versante Adriatico e Sud.
    Se l’itcz sarà cosi nettamente sotto media come ipotizzato è inevitabile che da qualche lato ad Ovest si infili qualche fronte atlantico basso magari dalla porta del Marocco e bassa Penisola Iberica per intenderci.
    E poi nn è cosi scontato che si avranno seri blocchi atlantici almeno nella prima parte del semestre (Ottobre-Dicembre) dove l’azione della Ninà potrebbe propagarsi solo qualche mese dopo la sua maturità.
    Sono solo ipotesi, affascinanti, ma strettamente personali…😉
    Io credo che soprattutto per quanto riguarda l’itcz potrebbe esser cosi la dinamica della prima parte del semestre…Piogge superiori al normale e continuazione del trend intrapreso da 2 anni a questa parte…Vedremo!Magari ci penserà la natura a smentire tutte le nostre visioni…😉

  531. Darkman79
    31 luglio 2010 alle 21:59

    Sud America: Forti anomalie negative

    Secondo le ultime elaborazioni dell’ESRL/NOAA il mese di Luglio in Sud America è stato particolarmente freddo, con anomalie fortemente negative su buona parte del territorio. Particolarmente esposte ai rigori invernali Argentina, Cile centro settentrionale, Paraguay, Bolivia e Perù meridionale. In queste zone tra il 1° e il 28 Luglio osservati scarti fino a 7-8°C. Eccezionali le anomalie relative all’Argentina nord occidentale e alle Ande settentrionali, dove le temperature sono risultate anche di 10°C inferiori alle medie stagionali!

    http://3bmeteo.com/news-meteo/sud+america-+forti+anomalie+negative-10325

    se le temperature in russia sono da record per il caldo………quelli in sud america neanche scherzano per le temperature gelide da record.

  532. andrew
    1 agosto 2010 alle 13:23

    Anomalie superiori ai -3° mentre il nino non ci era mai arrivato ai +3 quindi nina davvero forte che promette di salire ancora🙂

  533. Darkman79
    1 agosto 2010 alle 15:48

    Luglio di temperature eccezionali in Antartide

    Battuti alcuni record storici ma registrati anche valori straordinariamente elevati. Difficile individuare le cause di questo trend, ma non è escluso che alla base vi siano meccanismi comuni che agiscono nel senso del raffreddamento e del riscaldamento.

    Il luglio 2010 ha scritto una piccola pagina di storia antartica per via delle temperature estreme raggiunte: in due basi permanenti infatti, sono stati infranti i record storici. A Concordia, la stazione di ricerca che l’Italia condivide coi francesi a Dome C, secondo quanto desunto dal sito Ipev/Pnra (Routine Meteorological Observation at Station Concordia – http://www.climantartide.it) e quanto direttamente comunicato da Lorenzo Moggio, invernante nella base, il limite precedente, che risaliva al 3 settembre 2007 (-81,9 °C), è stato superato in sei diverse occasioni:
    04.07 -84,6 °C
    09.07 -82,7 °C
    08.07 -82,6 °C
    03.07 -82,5 °C
    05.07 -82,0 °C
    31.07 -82,0 °C

    Da rimarcare che una discesa a -81,4 °C era stata registrata anche il 19 luglio. Non è ancora stato reso noto il valore ufficiale relativo alla media mensile, ma dai dati disponibili (incompleti, per via di alcune mancate trasmissioni satellitari) si evince -70,3 °C che rappresenta di gran lunga il mese più gelido mai osservato da quando Concordia è divenuta operativa (precedente -68,7 °C nel giugno 2006). La soglia dei -80 °C è stata infranta anche alla base russa Vostok l’8 luglio (-80,3 °C), nonché in varie stazioni automatiche, fra cui si citano Dome A (-80,3 °C il 6 luglio), Dome Fuji (-80,5 °C il 5 luglio) e Dome C II (-81,6 °C la minima mensile il 4 luglio, ma altre punte a -80 °C sono state toccate nei giorni successivi). Anche a Vostok la media di luglio è stata inferiore alla norma, assestandosi a -69,3 °C (-2,5 °C rispetto al riferimento 1958-2010).

    Eccezionali temperature sono state rilevate alla base tedesca Neumayer, dove è stato superato il record storico risalente al 24 giugno 2008. Il limite mensile era stato fissato solo tre giorni prima (4 luglio) battendo quello del 25 luglio 2001 (si veda schema successivo). Da notare come, in 30 anni esatti di osservazioni, valori inferiori ai -45 °C siano stati raggiunti 22 volte, di cui 13 (il 59% e i primi 6 in graduatoria) nel XXI secolo (Gert König-Langlo, comunicazione personale), il che potrebbe essere indice d’una svolta climatologica di carattere locale di cui andrebbero indagate a fondo le cause:
    08.07.2010 -50,2 °C
    07.07.2010 -50,0 °C
    24.06.2008 -48,8 °C
    24.06.2006 -48,1 °C
    25.06.2008 -47,8 °C
    23.06.2006 -47,5 °C
    18.08.1992 -47,3 °C
    19.08.1992 -46,8 °C
    04.07.2010 -46,7 °C
    21.08.1992 -46,6 °C
    06.07.2010 -46,4 °C
    04.08.1989 -46,1 °C
    06.09.2002 -45,9 °C
    10.08.1989 -45,9 °C
    28.08.2008 -45,7 °C
    11.08.1989 -45,7 °C
    25.06.2001 -45,6 °C
    11.06.2000 -45,5 °C
    08.08.1990 -45,3 °C
    16.08.1989 -45,3 °C
    07.08.2008 -45,3 °C
    05.09.1987 -45,2 °C

    Per concludere, straordinari estremi positivi sono stati registrati nella Penisola Antartica, in particolare nelle basi argentine della costa orientale dove, come segnala Maximiliano Herrera, il 14 luglio si sono toccati i 10,8 °C a Marambio e il 15 luglio i 14,0 °C a Esperanza. Si tratta di valori da piena estate che sfiorano i record storici, tanto più singolari perché raggiunti nel cuore dell’inverno. Anche in questo caso andrebbero analizzati i meccanismi che hanno determinato la salita, quasi certamente dovuta a venti occidentali di caduta, ma la cui intensità è probabilmente connessa ai grandi rigori sul Plateau Antartico e in alcune aree costiere orientali di cui si è parlato in precedenza.

    Stefano Di Battista

    http://www.meteogiornale.it/notizia/18465-1-luglio-di-temperature-eccezionali-in-antartide

  534. Darkman79
    1 agosto 2010 alle 15:55

    Ghiacci antartici da Record (Polo Sud)

    Anche le ultime osservazioni satellitari, datate 30 Luglio, confermano un’estensione da record per la banchisa antartica. Ieri il surplus rispetto alla normale climatica di riferimento era pari a 850.000kmq, un valore addirittura ‘scarso’ se pensiamo che per quasi tutto il mese di Luglio i ghiacci si sono mantenuti superiori alla media di circa 1.1 milioni di chilometri quadrati!! Domani, o al più martedì, l’NSIDC americano renderà nota l’estensione media dei ghiacci antartici nel mese di Luglio. C’è da scommetterci che a breve commenteremo una delle maggiori superfici dal 1979 ad oggi, se non addirittura la maggiore di sempre!

    http://3bmeteo.com/news-meteo/ghiacci+antartici+da+record+-10333

    Nel caso ci sia ancora qualcuno che crede (cit. Al Gore) moriremo tutti affogati entro pochi anni per lo scioglimento dei ghiacciai😀

  535. Darkman79
    1 agosto 2010 alle 16:49

    Polo Nord: fusione al 30 Luglio 2010 (Artico)

    econdo le ultime osservazioni IJIS, risalenti al 30 Luglio 2010, l’estensione della banchisa rispecchia esattamente quella rilevata nello stesso periodo del 2009 e del 2008. In base ai dati NSIDC il vantaggio rispetto al 2007 è pari a 500.000 chilometri quadrati. La fusione dovrebbe mantenersi modesta per altri 4-5 giorni, migliorando ulteriormente il guadagno rispetto a 4 anni fa. Probabile accelerazione a partire da 5 agosto per l’affermarsi di un’ampia alta pressione in sede polare. Non ci attendiamo, tuttavia, ritmi paragonabili al mese di Giugno in quanto i massimi di pressione insisteranno nella parte centro orientale e non sul Mare di Beaufort.

    http://www.3bmeteo.com/news-meteo/ghiacci+polari-+com-+la+situazione–10312

  536. 1 agosto 2010 alle 20:01

    andrew :http://weather.unisys.com/surface/sst_anom.gif
    Anomalie superiori ai -3° mentre il nino non ci era mai arrivato ai +3 quindi nina davvero forte che promette di salire ancora

    Incredibile….

  537. paolo 72
    1 agosto 2010 alle 22:41

    in che mese circa la nina avrà la sua massima potenza?

  538. 1 agosto 2010 alle 22:48

    paolo 72 :in che mese circa la nina avrà la sua massima potenza?

    Si parla tra Ottobre e Novembre se nn ricordo male

  539. paolo 72
    1 agosto 2010 alle 23:24

    Giovanni Micalizzi :

    paolo 72 :in che mese circa la nina avrà la sua massima potenza?

    Si parla tra Ottobre e Novembre se nn ricordo male

    Ok!grazie!

  540. 2 agosto 2010 alle 16:02

    I media parlano solo dei morti a Mosca per gli incendi e per affogamento da ubriachezza, ma nassuno parla delle centinaia di bambini morti in PERÙ per il freddo dove le temperature sono state di -24°C.
    Il Perú ha dichiarato lo stato di emergenza per il freddo.
    http://www.guardian.co.uk/world/2010/aug/01/peru-freezing-weather-emergency
    Inoltre é in arrivo una ondata di freddo piú forte di quella del 19/20 luglio scorsi.
    http://www.rondonoticias.com.br/?noticia,82969,onda-de-frio-promete-derrubar-as-temperaturas-em-60-do-brasil

  541. 2 agosto 2010 alle 17:54

    Appunto Sandrio…che schifo!

  542. Darkman79
    2 agosto 2010 alle 19:48

    ANSA.it > Mondo > News Argentina: ondata di freddo polare
    A Buenos Aires tempertura vicino allo zero, a Bariloche -10
    02 agosto, 17:27

    (ANSA) – BUENOS AIRES, 2 AUG – Mentre in Italia fa caldo e si suda, in Argentina si registrano le temperature piu’ fredde dell’anno. In meta’ del Paese si registrano temperature sotto lo zero; la situazione dovrebbe migliorare a meta’ settimana. La massa d’aria fredda proveniente da Polo Sud e Patagonia ha raggiunto il nord dell’Argentina. Nel giorno della riapertura delle scuole a Buenos Aires le temperature sono vicine allo zero e a Bariloche sono di meno 10.

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2010/08/02/visualizza_new.html_1877892363.html

    se non altro almeno sull’ansa hanno menzionato qualcosa, nei tg no.

  543. andrew
    2 agosto 2010 alle 21:36

    da dove è possibile seguire le temperature il satellite e i modelli per i prossimi giorni del sud america? e poi volevo segnalare due cose se da una parte fa un freddo gelido agli antipodi e cioè in Russia si soffre un ondata di caldo storicamente eccezionale e secondo me sono queste le conseguenze di questo minimo solare record di caldo alternati a record di freddo insomma nell’arco di un’anno si potrebbe passare dai -35 ai +40 vedi Mosca

  544. andrew
    2 agosto 2010 alle 21:39

    e poi segnali che nel pacifico centrale equatoriale le anomalie sono arrivate addirittura a -3.39

  545. 3 agosto 2010 alle 10:52

    Agosto che pare iniziare in sofferenza e dopo una ripresa fino a circa metà mese poi sembra in declino per uno spostamento del centro pertubato nel centro Europa e forse con un PNA in risalita potrà formarsi un bel blocco atlantico in Oceano…

  546. Michele
    3 agosto 2010 alle 11:43

    Giovanni Micalizzi :
    Agosto che pare iniziare in sofferenza e dopo una ripresa fino a circa metà mese poi sembra in declino per uno spostamento del centro pertubato nel centro Europa e forse con un PNA in risalita potrà formarsi un bel blocco atlantico in Oceano…

    Si Giovanni anche l’artic oscillation non riesce proprio a salire!
    Le proiezioni attuali la danno neutra o addirittura negativa.
    Poi vi segnalo quest’articolo uscito su Meteoscienze:

    http://www.meteoscienze.it/licenza-joomla/693-tendenza-mensileagosto-2010estate-in-precoce-declino-niente-africa
    Un breve passo :

    “Interessante in fine sottolineare la tendenza già evidente da qualche tempo, di entrate fresche e instabili dalla Valle del Rodano, che molto probabilmente potrebbero essere la nuova caratterisitca del tempo anche nella prossima stagiona autunnale/invernale.In conclusione,mese di agosto che vedrà l’estate al capolinea,con un avanzata precoce della stagione autunnale.”

    E vai finalmente si prevedono tanti bei “funghi” nella mia Toscana!
    Mi piace questa nuova strada!
    Le nuove depressioni che si formano nel mediterraneo per la precisione nell’alto tirreno…vedi mar ligure o corsica….tanta dinamicità e possibile neve per il prossimo Inverno..qui dalle mie parti!
    Si..siii….🙂

  547. 3 agosto 2010 alle 12:36

    Speriamo Michele sarebbe stupendo😉

  548. 3 agosto 2010 alle 12:59

    Habemus neve !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Questa mattina sta nevicando nel sud del Brasile, fenomeno rarissimo la neve ai 30° Sud. Come se nevicasse in Libia o in Egitto. Non é scartata l´accumolo di neve! È la prima volta nella storia climatologica che nevica 2 volte nello stesso inverno in Brasile.
    Piú tardi spero di postare le carte meteo nel mio sito brasiliano:
    http://sandcarioca.wordpress.com/

  549. glazad
    3 agosto 2010 alle 13:25

    Le carte di wetterzentrale mettono freddo fino al 5 agosto in brasile!
    http://www.wetterzentrale.de/topkarten/fsavnwelt.html
    Ci vorrebbero delle foto…

  550. 3 agosto 2010 alle 15:14

    Le previsioni in Sud America fino al 10 agosto di temperature e anomalie sono queste.

  551. 3 agosto 2010 alle 17:43

    La PDO che sta entrando in territorio negativo (-0,22) e una forte Niña assomigliano moltissimo all´inverno 1956 che fu uno dei piú freddi mai registrati.
    http://sidc.be/products/meu/index.php
    http://www.meteogiornale.it/notizia/4850-1-1955-56-il-lungo-inverno-globale

    http://jisao.washington.edu/pdo/PDO.latest

  552. 3 agosto 2010 alle 19:05

    Gfs 12 continua a vedere molta instabilità dopo il 10 in Italia e senza ondate di calore forti…Intanto al Sud saremo sotto media di 3-5°C da domani fino al 7-9 Agosto…Per ora nessuna ondata di caldo feroce nelle nostre zone ed è un record per un annata post-Nino..Almeno per gli ultimi anni…scioccante!

  553. 3 agosto 2010 alle 19:12

    sand-rio :La PDO che sta entrando in territorio negativo (-0,22) e una forte Niña assomigliano moltissimo all´inverno 1956 che fu uno dei piú freddi mai registrati.http://sidc.be/products/meu/index.phphttp://www.meteogiornale.it/notizia/4850-1-1955-56-il-lungo-inverno-globale
    http://jisao.washington.edu/pdo/PDO.latest

    Ma si ipotizza che sia stato cosi freddo e anomalo per i test nucleari americani e russi se nn ho letto male?Non si fa cenno alla Ninà strong e PDO negativa..Ci sn dati della Nina e PDO del 1956?Postali Sandrio sn curioso…😉

  554. ice2020
    3 agosto 2010 alle 19:52

    Giovanni Micalizzi :

    sand-rio :La PDO che sta entrando in territorio negativo (-0,22) e una forte Niña assomigliano moltissimo all´inverno 1956 che fu uno dei piú freddi mai registrati.http://sidc.be/products/meu/index.phphttp://www.meteogiornale.it/notizia/4850-1-1955-56-il-lungo-inverno-globale
    http://jisao.washington.edu/pdo/PDO.latest

    Ma si ipotizza che sia stato cosi freddo e anomalo per i test nucleari americani e russi se nn ho letto male?Non si fa cenno alla Ninà strong e PDO negativa..Ci sn dati della Nina e PDO del 1956?Postali Sandrio sn curioso… ;)

    mi sembrava strano che nn centrasse l’uomo anche lì…

  555. 4 agosto 2010 alle 00:08

    ice2020 :

    Giovanni Micalizzi :

    sand-rio :La PDO che sta entrando in territorio negativo (-0,22) e una forte Niña assomigliano moltissimo all´inverno 1956 che fu uno dei piú freddi mai registrati.http://sidc.be/products/meu/index.phphttp://www.meteogiornale.it/notizia/4850-1-1955-56-il-lungo-inverno-globalehttp://jisao.washington.edu/pdo/PDO.latest

    Ma si ipotizza che sia stato cosi freddo e anomalo per i test nucleari americani e russi se nn ho letto male?Non si fa cenno alla Ninà strong e PDO negativa..Ci sn dati della Nina e PDO del 1956?Postali Sandrio sn curioso…

    mi sembrava strano che nn centrasse l’uomo anche lì…

    Infatti hahahahahhaah assurdo!

  556. 4 agosto 2010 alle 00:10

    ice2020 :

    Giovanni Micalizzi :

    sand-rio :La PDO che sta entrando in territorio negativo (-0,22) e una forte Niña assomigliano moltissimo all´inverno 1956 che fu uno dei piú freddi mai registrati.http://sidc.be/products/meu/index.phphttp://www.meteogiornale.it/notizia/4850-1-1955-56-il-lungo-inverno-globalehttp://jisao.washington.edu/pdo/PDO.latest

    Ma si ipotizza che sia stato cosi freddo e anomalo per i test nucleari americani e russi se nn ho letto male?Non si fa cenno alla Ninà strong e PDO negativa..Ci sn dati della Nina e PDO del 1956?Postali Sandrio sn curioso…

    mi sembrava strano che nn centrasse l’uomo anche lì…

    Più chiaro di così si muore: “”Tanti dati e tanti aneddoti caratterizzarono quell’inverno che avrebbe segnato la storia delle ondate di freddo recenti sul nostro globo; e che probabilmente ebbe una sola causa, vediamo quale […] Dunque possiamo senza dubbi affermare che la causa dell’ondata del ’56 siano state antropiche, figlie della guerra fredda e silenziose testimonianze di quello che sarebbe potuto succedere se malauguratamente fosse scoppiato un conflitto nucleare.””

  557. kun
    4 agosto 2010 alle 08:23

    Ciao non capisco perchè ogni volta che si verifica un periodo di caldo anomalo (es.l’attuale clima in russia, lo scorso luglio in italia…) venga sempre chiamato in causa l’effetto serra quando queste ondate di caldo vengono causate chiaramente da risalite di aria calda subtropicale e dalla formazione di forti anticicloni. Non capisco che cosa c’entrano questi fenomeni con l’aumentare dell’effetto serra…

  558. 4 agosto 2010 alle 09:20

    Non so avete dato un’occhiata agli ultimi aggiornamenti GFS ed ECMWF…entrambi, apparte qualche normale e poco duratura risalita anticiclonica, concordano in una inesorabile caduta della stagione estiva in italia….

  559. 4 agosto 2010 alle 12:35

    Riccardo :Non so avete dato un’occhiata agli ultimi aggiornamenti GFS ed ECMWF…entrambi, apparte qualche normale e poco duratura risalita anticiclonica, concordano in una inesorabile caduta della stagione estiva in italia….

    Speriamo…Almeo dopo ferragosto si intravede qualcosa…😉

  560. ice2020
    4 agosto 2010 alle 13:42

  561. 4 agosto 2010 alle 18:37

    Ao che tra negativo e neutro riapre la ferita dell’Artico che inizia a perdere nuovamente…

  562. 4 agosto 2010 alle 18:49

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_cgifunction=form&_layout=sezioni&keyval=sezioni.sezioni_id=6354

    Volevo condividere con voi questo articolo di Nucera..
    Secondo voi non è possibile che una simile correlazione con l’aumento della media pluviometrica da qualche anno al Sud sia all’origine di qualche modifica dell’assetto barico che potrà sfociare in qualcosa di grosso?
    Facendo un’ipotesi, anche con la fase calante dell’attività solare e con l’arretramento dell’itcz e fasi di Nina sempre + forti nel futuro (ipotesi), potrebbe davvero realizzarsi un simile scenario in Europa?
    Negli ultimi 2 anni pare aver avuto un’accellerazione di questo scenario in forma ridotta con basse pressioni a go go nel Mediterraneo con la “falla italica” con abbondanti fenomeni e conseguente “collasso” di alcuni indici come AO e NAO che col minimo solare stanno andando sempre più giù in media…

    Cosa ne pensate?
    E soprattutto per voi nell’Era Glaciale o PEg quali potevano essere le isoterme a 850 e 500 hpa che entravano nei nostri mari e terre?

  563. paolo 72
    4 agosto 2010 alle 19:02

    Giovanni Micalizzi :

    Riccardo :Non so avete dato un’occhiata agli ultimi aggiornamenti GFS ed ECMWF…entrambi, apparte qualche normale e poco duratura risalita anticiclonica, concordano in una inesorabile caduta della stagione estiva in italia….

    Speriamo…Almeo dopo ferragosto si intravede qualcosa…

    gfs 12 dice maltempo per il periodo ferragostano!!!!!!!!!!!speriamo!!!

  564. Darkman79
    4 agosto 2010 alle 21:12

    Pack Luglio: Estensione da Record (Polo Sud)

    Secondo i dati ufficiali NSIDC la banchisa antartica nello scorso mese di Luglio ha fatto registrare la maggior estensione di sempre. Con una superficie pari a 17.2 milioni di chilometri quadrati luglio 2010 batte il precedente record datato 1979, quando la banchisa raggiunse i 16.8 milioni di kmq. Rispetto alla media ventennale di riferimento il surplus medio mensile è stato pari a 800.000kmq (+4.7%)! Nell’immagine l’andamento della banchisa nel mese di Luglio in Antartide.

    http://3bmeteo.com/news-meteo/pack+luglio-+estensione+da+record-10383

  565. Darkman79
    4 agosto 2010 alle 21:15

    Tornado, 4 feriti (Finlandia)

    Violenti temporali stanno interessando la Finlandia centro-meridionale, in particolare il Ripiano dei Laghi con tornado nella località di Uurainen responsabile di 4 feriti.

    http://3bmeteo.com/news-meteo/tornado-+4+feriti-10382

  566. 5 agosto 2010 alle 11:34

    Lotta aperta tra ECMWF e GFS…il primo prevede, per il periodo di ferragosto,l’ingresso di un saccatura proprio nel cuore del mediterraneo, mentre il secondo la stessa perturbazione la vede affondare molto più ad ovest con risvolti per il tempo italiano diametralmente opposti…vedremo alla fine chi avrà ragione!!!!

  567. ice2020
    5 agosto 2010 alle 13:12

    manca ancora parecchio…la visione di gfs mi sembra molto estrema e tra l’altro nel 06 già è sparita…propendo più per reading… (ovviamente è più un augurio che altro vista la distanza temporale)

    Simon

  568. 5 agosto 2010 alle 13:26

    Certo Simon infatti anche io propendo per ecmwf…

  569. 5 agosto 2010 alle 14:13

    C’è qualcuno che vuole venire a sciare in Brasile?
    (avvertite Bora e i suoi amici….)
    Nevicata storica con accumulo di neve e paesaggi che solo qualche vecchio ricordava.
    http://sandcarioca.wordpress.com/

  570. Michele
    5 agosto 2010 alle 14:33

    Dopo il violento temporale …
    quà in provincia di Lucca …eccole!
    “Nuvole Mammatus” appena riprese fuori casa mia !

    Giovanni se volete pubblicare il filmato su Meteoweb…
    ne sarei più che felice !🙂

  571. Michele
    5 agosto 2010 alle 14:35

    “Mammatus Clouds”

    “Sono delle nuvole molto particolari e molto rare, visibili di solito subito dopo il passaggio di un tornado o di una tempesta molto violenta. Sono prodotte da zone d’aria ad alta quota sature di goccioline d’acqua e cristalli di ghiaccio. Quando le zone d’aria scendono di quota il calore fa evaporare l’acqua in esse contenuta, dando origine a queste inquietanti – e curiose – nubi.”

    http://torinoscie.splinder.com/tag/nuvole

  572. 5 agosto 2010 alle 14:42
  573. 5 agosto 2010 alle 14:43

    sand-rio :C’è qualcuno che vuole venire a sciare in Brasile?(avvertite Bora e i suoi amici….)Nevicata storica con accumulo di neve e paesaggi che solo qualche vecchio ricordava.http://sandcarioca.wordpress.com/

    Che goduriaaaaa a me mi manca la neve qua,è dal 1999 che nn si accumula!

  574. Darkman79
    5 agosto 2010 alle 15:04

    Giovanni Micalizzi :

    sand-rio :C’è qualcuno che vuole venire a sciare in Brasile?(avvertite Bora e i suoi amici….)Nevicata storica con accumulo di neve e paesaggi che solo qualche vecchio ricordava.http://sandcarioca.wordpress.com/

    Che goduriaaaaa a me mi manca la neve qua,è dal 1999 che nn si accumula!

    quest’inverno ne voglio un pò anche a napoli

  575. 5 agosto 2010 alle 15:35

    ma se volete la neve andate dove è naturale che scenda! qua da me ne viene anche 60-70 cm nei giorni giusti… ok, bella mentre scende, ma poi crea un sacco di disagi e sporco per le strade!
    gli ultimi inverni per di più son stati molto nevosi, tutt’ora ci sono dei nevai che resistono e non escludo che incontreranno la neve della nuova stagione!
    non ne posso più di estati lunghe poche settimane!
    io voglio il sole di Napoli!🙂

  576. Bernardo Mattiucci
    5 agosto 2010 alle 16:02

    Posso prenotare un paio di metri di neve anche per la provincia di Frosinone? Grazie😉

  577. 5 agosto 2010 alle 17:18

    Bernardo Mattiucci :Posso prenotare un paio di metri di neve anche per la provincia di Frosinone? Grazie

    Io spero in tutta Italia!

  578. 5 agosto 2010 alle 17:36

    Qui abbiamo avuto un’altra giornata temporalesca con 17.6 mm di accumulo e la temperatura minima di +16.3° fatta registrare alle 13:45, ormai da inizio estate è la quattordicesima volta che si registra la minima all’ora di pranzo, un record storico!!!
    Adesso nonostante il sole a palla ci sono solo +19.2°.

  579. 5 agosto 2010 alle 17:38

    Stefano Riccio :Qui abbiamo avuto un’altra giornata temporalesca con 17.6 mm di accumulo e la temperatura minima di +16.3° fatta registrare alle 13:45, ormai da inizio estate è la quattordicesima volta che si registra la minima all’ora di pranzo, un record storico!!!Adesso nonostante il sole a palla ci sono solo +19.2°.

    Ottimo…La legge climatica è ovvia,dove ci sn onde fresche nella parte ad Est del Nord Emisfero agisce la risalita calda…Ed è quello che sta avvendendo in Russa Occidentale dove le temp da un mese sono eccezionali…Ma se osserviamo il Sud America alcune anomalie fredde sn ancora maggiormente eccezionali quindi nn capisco lo strillare del AGW a tutti i costi…Mah!

  580. Bernardo Mattiucci
    5 agosto 2010 alle 19:21

    Beh, Giovanni… basta considerare che sul TG1 delle 20.00 non hanno MAI, e sottolinero MAI… parlato dei 500 morti nel solo Peru’ per assideramento… dei quali 200 bambini. Questa info l’ho saputa da Sand-rio e riletta su qualche giornale di secondo ordine. Non ho controllato tutti… ovvio… ma continuare a sottolinerare i 40 morti in tutta la russia, dei quali in buona parte sono persone che non volevano abbandonare le loro case ormai in preda alle fiamme…. a me fa semplicemente venire il voltastomaco. Oltre che farmi incazzare.
    Questa e’ disinformazione.

    E ti aggiungo che la stessa disinformazione la fa anche il Papa… si’, quello del Vaticano, che piange per i 40 morti russi si’… e SE NE FREGA ALTAMENTE dei 500 morti peruviani.
    Boh!

    Ma l’importante e’ far credere alla gente, ad ogni coso, che la colpa di tutto cio’ e’ l’AGW!

  581. Michele
    5 agosto 2010 alle 19:25

    Giovanni Micalizzi :
    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_layout=news_adm&_cgifunction=search
    Eccoti servito Michele

    Grazie Gio!
    Come ti dicevo un pò di giorni fa….
    Termini…come ciclo genesi nel mediterraneo…..valle del rodano….
    minimo depressionario sulla Corsica…..
    li sento sempre più spesso pronunciare…
    http://www.meteogiornale.it/notizia/18488-1-sfondamento-perturbato-saccatura-e-minimo-barico-sul-mar-ligure
    Adesso faccio la Macumba..😀
    Che questo sia l’inizio per una stagione Autunnale/Invernale dai connotati molto nevosi poer la Toscana !!

    P.S. Adesso grandina

  582. andrew
    5 agosto 2010 alle 22:00

    Bellissime foto Sand e come prima cosa volevo chiderti a che latitudine saremmo rapportati all’emisfero nord Marocco Libia o più giù ancora e poi seconda domanda appare sempre più evidente che mentre noi del nord emisfero soffriamo come neve e come ghiacci polari nell’emisfero sud la neve ed il gelo scendono sempre più giù di latitudine sfondando addirittura l’equatore quindi la mia domanda è non è che la Piccola Era Glaciale questa volta riguarderà principalmente l’emisfero sud ????????

  583. 6 agosto 2010 alle 00:29

    Michele :

    Giovanni Micalizzi :http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_layout=news_adm&_cgifunction=searchEccoti servito Michele

    Grazie Gio!Come ti dicevo un pò di giorni fa….Termini…come ciclo genesi nel mediterraneo…..valle del rodano….minimo depressionario sulla Corsica…..li sento sempre più spesso pronunciare…http://www.meteogiornale.it/notizia/18488-1-sfondamento-perturbato-saccatura-e-minimo-barico-sul-mar-ligureAdesso faccio la Macumba..Che questo sia l’inizio per una stagione Autunnale/Invernale dai connotati molto nevosi poer la Toscana !!
    P.S. Adesso grandina

    E si lo spero per voi…Sai mio cognato è paracadutista a Siena e forse nn sarà contento del troppo gelo già sofferto lo scorco anno…ehehehe ;)Ma io amo il freddo e la neve…E spero che tutta Italia abbia il suo manto nevoso con belle rodanate o grecalate russe…

  584. 6 agosto 2010 alle 02:57

    Segnalo blizzard in atto e macchine sepolte da mezzo metro di neve sullo stelvio.

  585. Andrea b
    6 agosto 2010 alle 08:42

    Stefano Riccio :

    Segnalo blizzard in atto e macchine sepolte da mezzo metro di neve sullo stelvio.
    http://jpeg.popso.it/webcam/webcam_online/stelviolive_01.jpg

    incredibile 🙂
    http://www.firenzemeteo.com/webcam_stelvio.htm

  586. Michele
    6 agosto 2010 alle 22:43

    Due interessanti articoli da Meteoscienze riporto i passi che ritengo più significativi!

    ITCZ DA RECORD NELLA SUA PARTE ORIENTALE

    Spiegato il forno Russo…

    “lascia esterrefatti la quasi totale corrispondenza fra l’evidentissimo avanzamento dell’ ITF nella zone orientale (siamo su livelli record, assimilabili a quelli che contraddistinsero l’estate 2003 nella parte occidentale del fronte) e la grande onda di calore che ha interessato e interessa ancora l’ Europa orientale, con particolare riferimento alla Russia europea e Ucraina. Come avevamo infatti potuto sottolineare negli scorsi interventi appare ormai insindacabile la relazione fra gli avanzamenti del fronte e le onde di calore eccezionali ad esso corrispondenti, ecco perché possiamo conseguentemente affermare con una discreta sicurezza che stante l’andamento pressoché normale dell’ ITF nella sua parte occidentale non ci aspettiamo in questo mese di agosto onde di calore dirompenti sul mediterraneo centrale.”

    LA NINA CONTINUA A SVILUPPARSI NEL PACIFICO

    ma….

    “Certamente da tenere d’occhio per il futuro comportamento della Nina 2010 saranno le acque sottosuperficiali che nelle ultime due settimane per la prima volta dopo molti mesi fanno segnare un lievissimo riscaldamento. Vedremo se questo riscaldamento si confermerà, sarà infatti determinante per capire il comportamento futuro della bambinella.Modelli matematici concordi nel prevedere una Nina strong e alquanto lunga, infatti solo nella prossima primavera boreale si intevvedono segni di ritorno alla normalità. Fonte Agenzia Meteorologica Australiana.”

  587. darkman79
    6 agosto 2010 alle 23:10

    Anomalie Oceaniche in Calo (Clima)

    Più la NINA si rinforza più la febbre degli oceani di abbassa. Secondo le ultime osservazioni satellitari e terrestri lungo tutto il Pacifico equatoriale si sono affermate forti anomalie negative: nella zona 3.4 gli scarti sfiorano i -3/-4°C, mentre nella zona 1+2 si toccano addirittura i -5°C. Scarti negativi osservati anche in prossimità dell’Antartico (causati dall’anomala estensione della banchisa) e sul Pacifico statunitense, dove la Pacific Decadal Oscillation è tornata su valori negativi. In un mese la PDO è passata da uno scarto di +0.62°C ad uno di -0.22°C, una variazione prossima al grado in soli 30 giorni!!

    http://www.3bmeteo.com/news-meteo/anomalie+oceaniche+in+calo-10423

  588. andrew
    6 agosto 2010 alle 23:18

    Ottimo ma qui mi vengono dei dubbi perchè le temperature in media troposfera non calano ????? taroccano pure quelle ????????

  589. 6 agosto 2010 alle 23:36

    andrew :
    Ottimo ma qui mi vengono dei dubbi perchè le temperature in media troposfera non calano ????? taroccano pure quelle ????????

    Ormai io non ci metterei più la mano sul fuoco su nessun dato, con tutti i serristi/terroristi climatici che ci sono in giro il tarocco è sempre dietro l’angolo…

  590. ice2020
    7 agosto 2010 alle 10:24

    intanto oggi reading propone nel long segnali d’inferno, soprattutto per il centro-sud…

  591. Bernardo Mattiucci
    7 agosto 2010 alle 11:13

    In giro sulla rete ho visto delle mappe di previsione per il prossimo inverno 2010-2011 e se non ho capito male prevedono un inverno molto rigido negli USA occidentali.
    Staremo a vedere come si evolvera’ questo clima.
    Resto comunque dell’idea che bisogna assolutamente ricominciare ad OSSERVARE LA NATURA. Direttamente! E non attraverso modelli matematici al PC!

  592. 7 agosto 2010 alle 12:35

    ice2020 :intanto oggi reading propone nel long segnali d’inferno, soprattutto per il centro-sud…

    Alla fine gfs ha vinto e con molta probabilità il Centro-Sud sarà con temp sopra media e onda di calore sub/tropicale…Peccato perchè ecmwf si era mostrato affidabile da alcuni mesi a questa parte…

  593. Michele
    7 agosto 2010 alle 14:27

    http://www.boliviabella.com/1-million-fish-dead-in-bolivian-ecological-disaster.html

    1 Million Fish Dead in Bolivian Ecological Disaster

    (3 Aug. 2010 – Update: The number of dead fish and other water-dependent wildlife has increased to about 6 million.)

    Over 1 million fish and thousands of alligators, turtles, dolphins and other river wildlife are floating dead in numerous Bolivian rivers in the three eastern/southern departments of Santa Cruz, Beni and Tarija. The extreme cold front that hit Bolivia in mid-July caused water temperatures to dip below the minimum temperatures river life can tolerate. As a consequence, rivers, lakes, lagoons and fisheries are brimming with decomposing fish and other creatures.

    Caldo …caldo e caldo in Russia ma quello che sta succedendo in america latina silenzio…
    Giovanni forse è il caso di pubblicare questa notizia su meteoweb!

  594. Michele
    7 agosto 2010 alle 14:28

    Il video …

  595. 7 agosto 2010 alle 14:46

    http://elcomercio.pe/noticia/618051/catastrofe-ambiental-ola-frio-polar-mato-mas-millones-peces-bolivia

    Questa la notizia della morte per congelamento di oltre 6 milioni di pesci in Bolivia in una zona dove si é arrivati ad una temperatura vicino allo zero invece che dei normali 30° C.

  596. 7 agosto 2010 alle 14:52

    Dopo anni che ci avevano riempito la testa con il fatto che il Sahel stava diventando un deserto inabitabile come il Sahara. Da un paio di anni nessuno ne parla piú… poi ho capito il mistero.
    Da 2 anni le piogge sono tornate nella media e anzi da 40 anni non si verificava che per 2 anni di seguito le piogge fossero tornate nella media.
    http://jisao.washington.edu/data/sahel/

  597. Michele
    7 agosto 2010 alle 14:57

    sand-rio :
    http://elcomercio.pe/noticia/618051/catastrofe-ambiental-ola-frio-polar-mato-mas-millones-peces-bolivia
    Questa la notizia della morte per congelamento di oltre 6 milioni di pesci in Bolivia in una zona dove si é arrivati ad una temperatura vicino allo zero invece che dei normali 30° C.

    Ripropongo un vecchio messaggio, postato a metà fine giugno…
    Leggendo la notizia in Bolivia….vedendo pesci e tartarughe…
    Tartarughe….

    26 giugno 2010 alle 23:15 | #28
    Quota
    @ Ruggero
    Oggi alle 18…18:30 nel bel mezzo di un pomeriggio/sera ..
    in una splendida località della costa Toscana con un bel sole due fatti :
    1°) Tutte le persone non potevano stare all’ombra era un pò troppo freschino..
    Tutti a cercar il “Sole”….. che non scaldava….
    2°) Ecco cosa è arrivato trascinato dalle onde in riva alla spiaggia…

    Ricordate che temperature eran presenti nel Tirreno a metà giugno…

  598. Francesca
    7 agosto 2010 alle 15:51

    Sono una vostra assidua lettrice. Scrivo dalla provincia di Ancona e vi segnalo che nel mio balcone sono spuntati i ciclamini…o sono mutati geneticamente o è un po’ freschino..

  599. darkman79
    7 agosto 2010 alle 15:52

    Incredibile :-O

  600. 7 agosto 2010 alle 18:39

    http://www.meteoweb.it/cgi/intranet.pl?_layout=news_adm&_cgifunction=search

    Ecco Michele ho messo la news…pazzesco mamma mia!

  601. ice2020
    7 agosto 2010 alle 19:06

  602. Andrea b
    7 agosto 2010 alle 21:02


    è si simon le temp al polo sono bassine e sottomedia
    comunque una nuova ricerca dimostra il riscaldamneto globale🙂

  603. Michele
    7 agosto 2010 alle 21:33

    Siamo al giro di boa !
    In questi 15/30 giorni avremo qualche dato in più !

    http://ocean.dmi.dk/arctic/icecover.uk.php

  604. paolo 72
    7 agosto 2010 alle 21:38

    Ho sentito prima al tg che il fumo degli incendi della Russia è arrivato in stratosfera,secondo voi ci potrebbero essere conseguenze climatiche?

  605. 7 agosto 2010 alle 21:48

    Michele :

    Siamo al giro di boa !
    In questi 15/30 giorni avremo qualche dato in più !

    http://ocean.dmi.dk/arctic/icecover.uk.php

    http://a.imageshack.us/img267/7637/ghiacci.jpg

    Guarda anche questo:

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...