Archivio

Posts Tagged ‘polo nord’

Il Polo Nord ha subito anomalie positive elevate

10 novembre 2009 18 commenti

Il titolo vuole subito mettere in chiaro il concetto, la anomalie termiche al Polo Nord sono state molto alte nel mese di Ottobre, anche se tutte le fonti che parlano di anomalie stratosferiche sono totalmente errate e si spera sia un errore in buona fede quello fatto da chi pubblica notizie del genere.

Cmq cerchiamo di capire perché risulta così elevata l’anomalia, in primo luogo a ottobre avviene la fusione dei ghiacci marini che anche quest’anno sono finiti sotto-media, per cui dal processo di fusione viene liberato molto più calore e le temperature dell’aria non potranno far altro che aumentare, in secondo luogo il vortice polare quest’anno è molto vivace, già da questo Ottobre l’isoterma 0 copriva una vasta area ma sul polo geografico il VP non è stato molto forte per via delle continua discese di aria artica alle medie latitudini.

Quindi non riuscendo a raffreddare bene quelle zone l’anomalia risulta elevata, nel compenso però sia il il Nord-America che la Siberia hanno ricevuto anomalie negative consistenti.

Infine bisogna considerare la mancata funzionalità delle stazioni di rilevamento della temperature in superficie, che sono poche, mal distribuite e poco funzionanti, nel comparto Siberiano soprattutto abbiamo stazioni che mostrano costantemente temperature superiori a quelle reali, ne è l’esempio lampante come in questi primi giorni di novembre nonostante i ripetuti e continui -40°C il comparto siberiano risulti ancora sopra-media, neanche la -30 in quota ( che negli ultimi 10 anni mai si era vista a Novembre in Siberia ) è riuscita a far andare giù le anomalie.

Intanto ecco le rilevazioni satellitari sopra all’80° parallelo cosa dicono:

FABIO

Annunci

Ghiacci Marini Artici – Situazione Settembre 2009

5 ottobre 2009 15 commenti

Estensione:

Anomalia Concentrazione:

 

Area:

 

Trend Anomalia Estensione:

 

Curiosità:

Rispetto a 10 anni fa abbiamo 0.8milioni di kmq di estensione in meno e 0.8 in meno di area

Rispetto a 20 anni fa abbiamo 1.6milioni di kmq di estensione in meno e 1.4 in meno di area.

Rispetto a 30 anni fa abbiamo 1.8milioni di kmq di estensione in meno e 1.1 in meno di area

FABIO

Il punto di Simon:

 Riguardo l’Artico, ormai è noto a tutti che il minimo di quest’anno, toccato lo scorso 13 settembre, rappresenti una controtendenza positiva per il secondo anno di fila.

Il signor Al Gore così si esponeva un anno fa: “The North Polar Ice Cap Will Disappear in 5 Years”

Qui la fonte dal sito di A.Watts tradotto con google translate: http://translate.googleusercontent.com/translate_c?hl=it&sl=en&tl=it&u=http://wattsupwiththat.com/2008/12/14/gore-entire-north-polar-ice-cap-will-be-gone-in-5-years/&rurl=translate.google.com&usg=ALkJrhhqA_rnam3l9kHA-k9KNKJAzQeEHg dove c’è anche un video di you tube dove lo stesso “capo spirituale del GW” esponeva le sue brillanti idee riguardo la scomparsa del polo nord in 5 anni!

Fatemi dire una seconda cosa:

Ci sarà anche chi in sti giorni inizierà a dire: Ah vedete, l’estensione dell’artico sta già riscendendo, presto risarà sotto al 2008.

Allora, il 2008 crebbe così in fretta di sti periodi perchè c’era più acqua libera da ghiaccio e quindi la crescita è stata più esponenziale!

Secondo: Sull’artico in questi giorni si stanno venendo a creare delle condizioni da Strat-warming (anche se visto il periodo non sarebbe proprio il termine esatto) :

che di fatto porteranno ad un primo assaggio di “inverno” nell’europa orientale, o comunque di forte raffreddamento, con anche l’Italia forse inglobata (devo ancora vedere i modelli stamane, ma fino a ieri c’erano tendenzialmente buone possibilità).

Aggiungo anche il forecast AO che meglio rende l’dea: http://www.cpc.noaa.gov/products/precip/CWlink/daily_ao_index/ao.sprd2.gif

Insomma diffidate da chi potrebbe dirvi che l’artico in sti ultimi giorni sta riperdendo area ed etensione.

Lo volete il freddo?

Allora l’artico prima si deve scaldare… (che tradotto significa VPS meno compatto) ed i ghiacci quindi non aumentare od aumentare poco…ma quello che importa veramente è che, scusate se lo ripeto, per il SECONDO ANNO DI FILA, E NEL PERIODO CHE VERAMENTE CONTAVA, L’ARTICO è IN CONTROTENDENZA POSITIVA RISPETTO AL 2007 E AL 2008.

Simon

Ghiacci Marini Artici – Situazione Agosto 2009

7 settembre 2009 22 commenti

Estensione:

Anomalia Concentrazione:

Area:

Trend Anomalia Estensione:

Curiosità:

Rispetto a 10 anni fa abbiamo 1.1milioni di kmq di estensione in meno e 0.9 in meno di area

Rispetto a 20 anni fa abbiamo 1.6milioni di kmq di estensione in meno e 1.7 in meno di area.

Rispetto a 30 anni fa abbiamo 1.8milioni di kmq di estensione in meno e 1.2 in meno di area

FABIO

Seguiamo l’estensione dei ghiacci artici

10 aprile 2009 5 commenti
Estensione ghiacci artici

Estensione ghiacci artici

Fonte grafico: http://www.ijis.iarc.uaf.edu/seaice/extent/AMSRE_Sea_Ice_Extent.png

Come si può ben vedere dal grafico sopra, siamo ormai nel periodo che i ghiacci del polo nord iniziano la loro fase di discesa, per ragginugere il loro massimo grado di scioglimento tra settembre ed ottobre di ogni anno. Come ben ricorderete, il 2007 e il 2008 sono tristemente noti per aver sancito dei record neativi per quanto riguarda l’estensione dei ghiacci artici, Ora la sfida importante è vedere come si comporteranno tali ghiacci durante la prossima estate, al momento siamo messi abbastanza bene, ma anche l’anno scorso lo eravamo e poi il tracollo estivo, ma quest’anno le cose sembrano essere diverse!

Infatti i ghiacci artici sembrano avere uno spessore più elevato rispetto all’anno precedente che pur di questi tempi erano più estesi di quelli attuali! Di certo sarà un importante banco di prova per testare gli effetti del Minimo solare in corso, se come credo io i ghiacci resisteranno maggiormente allo scioglimento estivo rispetto agli ultimi 2 anni, un altro piccolo tassello sarà messo al punto giusto…

Intanto ad oggi siamo a soli 390.000 km2 inferiori alla media, che considerando da come partivamo a metà settembre dell’anno scorso, direi non male affatto!

iphone_recent_arcticFonte grafico: http://arctic.atmos.uiuc.edu/cryosphere/iphone/images/iphone.recent.arctic.png

Infine da non trascurare assolutamente il dato globale dei nostri ghiacci marini (polonord+polo sud), che ad oggi vede un surplus rispetto la media di circa 0.60 milioni di km2!

Simon

UPDATE: Con oggi l’anomalia del polo nord scende rispetto a ieri a soli -299.000 km2!

Facciamoci 2 risate col WWF…a post by A.Watts!

20 ottobre 2008 Commenti disabilitati

Si dice che una foto vale mille parole giusto? Depending on what you are trying to present, that picture can make or break any presentation. A seconda di ciò che si sta tentando di presentare, immagine che può fare o rompere qualsiasi presentazione.

So it was with great interest that I noticed this picture in the article from the UK Telegraph with this alarming title: Così è stato con grande interesse che ho notato questa foto in questo articolo dal Regno Unito Telegraph con questo allarmante titolo:

Climate change is ‘faster and more extreme’ than feared Il cambiamento climatico è ‘più veloce e più estreme’ di temere

il cambiamento climatico è 'più veloce e più estreme' di temere
Arctic sea-ice in September 1979 and 2007, showing the biggest reduction since satellite surveillance began. Photo: Fugro NPA Ltd Mare artico-ghiaccio nel settembre 1979 e il 2007, mostrando la più grande riduzione, poiché ha iniziato la sorveglianza via satellite. Foto: Fugro NPA Ltd

Hmmm…right below it there was a link to the World Wildlife Federation, and in the body of the article, was the source of this “news” story. Hmmm … a destra sotto di esso vi è stato un collegamento con il World Wildlife Federation, e nel corpo dell’articolo, è stato la fonte di questa “notizia” storia.

WWF’s report, Climate Change: Faster, stronger, sooner , has updated all the scientific data and concluded that global warming is accelerating far beyond the IPCC’s forecasts. La relazione del WWF, il cambiamento climatico: più veloce, più forte, prima, ha aggiornato tutti i dati scientifici e ha concluso che il riscaldamento globale sta accelerando ben al di là delle previsioni IPCC.

I didn’t realize that the WWF was a scientific organization, and that they could update the data and conclude our current situation worse that findings of the IPCC. Non sapevo che il WWF è una organizzazione scientifica, e che essi avrebbero potuto aggiornare i dati e concludere la nostra attuale situazione peggiore che i risultati del IPCC. How stupid of me to not pay attention to this. Come stupido di me a non prestare attenzione a questo aspetto.

CNN also picked up this WWF press release . CNN ripreso anche questo comunicato stampa del WWF. See CNN’s story here . Vedi la storia di CNN qui.

Maybe WWF should “update” their findings with this picture from 2008: Forse il WWF dovrebbe “aggiornare” i loro risultati con questa immagine a partire dal 2008:


Click for a larger image direct from the source Clicca per ingrandire l’immagine direttamente dalla sorgente

Yes a picture is worth a thousand words, isn’t it? Sì una foto vale mille parole, non è vero? For those of you that visit these other blogs, be sure they see this updated picture and send my regards. Per quelli di voi che visita questi altri blog, hanno la certezza di vedere questo quadro aggiornato e inviare i miei saluti. While you are at it, ask them at the Telegraph to provide the source data and methodology for the creation of the two images used in the report. Mentre si è in esso, a chiedere loro il Telegraph di fornire i dati di origine e la metodologia per la creazione di due immagini usate nella relazione. They look more like artist renderings than data based 3D models. Essi guardare più come artista rendering di dati basati modelli 3D. The images were not part of the WWF report. Le immagini non erano parte del WWF relazione.

Non si arresta più la crescita del polo nord…

16 ottobre 2008 2 commenti

Circa 1.5 milioni di km2 in più dell’anno scorso, raggiunto e superato il 2005 e se continua così anche gli altri anni saranno presto presi ed il tutto con un anticipo nei tempi di marcia… Dove sono quelli dell’ipcc che prevedevano che il polo nord si sarebbe sciolto completamente da qui a 10 anni? Ditemi voi se non centra il minimo solare a sto punto, cos’altro possa esserci in gioco, perchè io non trovo davvero altre risposte. Secondo me questo è il primo segnale che aspettavamo, e dato che freddo genera freddo, se non sarà questo inverno, sarà il prossimo o forse il prossimo ancora, ma prima o poi, questa lunga pausa solare la dovremmo pagare…