Archivio

Posts Tagged ‘regioni solari’

Nowcasting Solare del fine settimana (E Tanti Auguri a Fabio-Nintendo!!!!)

17 luglio 2010 58 commenti

(Immagini Autoaggiornanti)

La regione 1087 seppur in lenta fase di decaduta, continua a tenere il flusso solare intorno ai 78-79, valori comunque ancora da minimo.

La media del solar flux aggiornata a ieri registra i 78.62, è ormai quasi certo che luglio chiuderà sopra al trittico aprile, maggio e giugno, ma sotto a quello di gennaio, febbraio e marzo.

La regione 1087 è stata un’ AR magneticamente molto estesa, ma proprio rispetto alla sua grandezza, poco attiva, non essendo riuscita a dare origine a macchie degne di particolare importanza e non avendo mosso più di tanto nè il solar flux nè gli X-ray. (Come infatti ricordato da Ale in un suo precedente intervento, tale regione aveva le dimensioni della mitica AR 9393 del ciclo 23, la quale però riuscì a produrre delle macchie notevoli che fecero per ben 2 volte e mezzo il giro del sole, con tanto di flare di classe M a ripetizione).

Insomma tutti ingredienti che ci continuano a confermare il trend di fondo del ciclo 24, ovvero di un ciclo che più di tanto finora non è riuscito a fare, pur ultimamente non essendo mancate le regioni attive.

Chiudo con la situazione del Behind: nel sud emisfero stano avanzando e saranno presto visibili nel lato non nascosto del sole altre 2 regioni che hanno discrete possibilità di avere delle macchie al loro interno. Staremo a vedere nei prossimi 2-3 giorni.

Dopo la relativa calma dei mesi di aprile e maggio, da giugno il sole sembra aver un pò incrementato il suo ritmo (aumento del numero di AR), pur rimanendo complessivamente in una situazione di stallo. Vedremo in seguito se tale andazzo rappresenti l’ennesimo fuoco di paglia o qualcosa di più concreto!

Stay tuned, Simon

Annunci

Nowcasting Domenicale

20 giugno 2010 22 commenti

Le regioni solari stanno faticando ultimamente a crescere, alcune sono riuscite cionostante a prendere il numero col Nia’s count che come parziale ha già superato i 2 mesi precedenti (anche perchè si sono formate più regioni e quindi aumenta il numero di wolf) anche se per il momento la media del flusso solare si sta mantenendo più bassa rispetto anche a quella di maggio:

https://daltonsminima.wordpress.com/dati-sole-in-diretta/

Questa è la prova del nove che il sole sta andando dritto verso un minimo sempre più importante, infatti le macchie ,seppur aumentate, appaiono sempre più piccole (sebbene alcune riescano a prendere  il numero anche col nostro conteggio) ed il solar flux decresce di conseguenza, dando ragione sia alla teoria di L&P che a quella degli allineamenti planetari.

Non darei tanto peso, come hanno fatto alcuni, al fatto che ci si aspettava un NIA’s SN più basso rispetto a quello di aprile e maggio proprio in funzione del costante calo del flusso solare, non è infatti così automatica e precisa la correlazione (anche per le cose esposte sopra), e comunque io continuo a vedere un ottima efficienza, infatti basta pensare che se per il nia’s count al 19 giugno siamo a 4.5 per il sidc siamo già a 8.6!

Incredibile!

Quindi semmai è con i dati del Sidc che c’è enorme discordanza col solar flux!

Stay tuned, Simon

Hathaway abbassa ancora le sue previsioni! (+ INAUGURAZIONE NUOVA PAGINA VULCANI&TERREMOTI)

4 giugno 2010 18 commenti

Fonte: http://solarscience.msfc.nasa.gov/images/ssn_predict_l.gif

Il fisico solare più blasonato del pianeta, il Prof. D. Hathaway della Nasa, ha abbassato ancora il massimo delle sue previsioni sul ciclo 24 a 65!

Negli ultimi 3 mesi il massimo solare è sceso di 15 unità, mentre per il Noaa/Swpc è rimasto sempre uguale e cioè a 88-90!

http://www.sec.noaa.gov/SolarCycle/sunspot.gif

Daltronde c’era anche da aspettarselo, perchè il Dr. Hathaway solo pochi mesi fa in un intervista aveva detto che che c’erano fortissime possibilità di andare incontro ad un Dalton’s Minimum, ed ora il suo forecast non è poi tanto lontano dai cicli che caratterizzarono il Dalton, anzi considerando i conteggi moderni, i valori sono pressochè identici.

Ovviamente noi siamo qui a monitorare, e diciamo subito che in questi primi 4 giorni del mese il Sidc si sta comporando peggio del Noaa, alla fine tireremo le somme col nostro conteggio e soprattutto col suo rapporto con il solar flux che nel mese di maggio a differenza del Sidc è stato impeccabile!

Nel sole sono presenti solo la regione 1076 comunque in fase di lenta decadenza, anche se ormai ci farà compagnia fino a che non girerà nella parte invisibile, e nell’emisfero settentrionale una nuova (ed insignificante AR) sta dando origine ad un piccolo pore:

Il Behind appare tanquillo.

Stay tuned, Simon

NB. INAUGURATA OGGI LA NUOVA SEZIONE DI NIA SULLE ATTIVITA’ GEOFISICHE TERRESTRI:

https://daltonsminima.wordpress.com/vulcaniterremoti/

Spero che vi piaccia la nuova grafica! NOWCASTING SOLARE!

24 maggio 2010 46 commenti

La regione 1072 è in fase di lenta decadenza, anche se per qualche giorno ancora ce la dovremo tenere.

Non sono presenti altre AR attive, solo plage.

Anche il Behind appare abbastanza tranquillo.

Attività solare ancora a livelli minimi, ed i giorni passano!

La media del Solar flux continua ad essere inferiore a quella già bassa di aprile, confermando il trend in discesa!

L’afelio si avvicina, Stay tuned…

Simon

Ce la faremo ad essere spotless anche per Sidc e Noaa?

9 maggio 2010 42 commenti

Il sole stamane è assolutamente spotless, per il Layman’s count lo è da 2 giorni, ma…ce la faranno i nostri eroi a mettere un bel zero nei loro aggiornamenti odierni?

Gli occhi sono soprattutto puntati al NOAA/SWPC:

http://www.swpc.noaa.gov/alerts/solar_indices.html

che fino a ieri ha dato il meglio di sè, pompando il SN in un modo mai fatto pima (era davvero molto difficile fare peggio), inventando pure delle regioni di cui non vi è traccia in alcun sat!

Nonostante tutto, il sole continua la sua fase di quiete, testimoniata anche dalla media del solar flux bloccata ancora a valori bassi e prevista a scendere ulteriormente nel corso dei prossimi giorni, in quanto non si vedono al momento nuove AR nè nel lato visibile nè in quello behind come testimoniato dal Sat Stereo:

Il minimo di Eddy continua, alla faccia del Noaa!

Simon

La serie spotless continua!

21 aprile 2010 31 commenti

Con oggi e se confermato domani, il Sidc raggiunge l’8° giorno spotless consecutivo (il Noaa il 7°)

Sono andato a controllare i cicli facenti parte del minimo di Damon (da metà del diciannovesimo secolo ai primi decenni del 20°) e al 16° mese dopo il minimo di ciascun ciclo che sarebbe la stessa situazione temporale del ciclo 24 (cioè da dicembre 2008 ad oggi), non è mai accaduto che vi furono 8 giorni consecutivi senza macchie!

Non è possibile fare paragoni con i cicli del minimo di Dalton in quanto i dati precisi giorno per giorno nell’archivio Sidc partono solo dal 1820, ed il Dalton quindi era appena terminato.

Questa può sembrare solo statistica, ma di certo acquisisce ancora più significato se pensiamo alle diversità dei metodi di conteggio di prima con quelli attuali, a tal proposito vi faccio notare che da giorni è presente una nuova pagina in alto a fianco alle altre in cui di fatto è già partito il progetto NIA’s sunspot number che verrà presentato ufficialmente nella giornata di venerdì e che sarà interamente gestito dal nostro Fabio:

https://daltonsminima.wordpress.com/nias-sunspot-number/

Tornando al Sole, nella parte visibile non sono presenti nuove regioni, mentre è interessante notare come nel Behnid:

si stia formando un’AR nel nord emsfero con una latitudine BASSISSIMA, e sembra avere anche una discreta coalescenza magnetica…seguiamone l’evoluzione perchè se dovessse contenere delle spots, questa sarebbe da massimo senza alcun ombra di dubbio!

Stay tuned, Simon

SUPER ARTICOLO DI ALE DOMANI! Intanto Nowcasting

13 aprile 2010 31 commenti

La regione 1062 è un’altra di quelle AR di piccolissima dimensione che il ciclo 24 ha prodotto fino ad ora.

In generale si conferma un calo dell’attività solare rispetto al mese di febbraio, con la media mensile del solar flux che nella giornata di ieri registrava un valore sorprendentemente basso pari a 76.83, un netto ridimensionamento rispetto ai 2 mesi precedenti, sebbene vada anche sottolineato che al 30 aprile manca ancora più di metà strada.

Nell’immediato futuro, guardando al Behind si notano 2 region del nord emisfero che non fanno fare sogni tranquilli, una di queste, la più lontana, è molto probabilmente la vecchia 1057:

Infine come da titolo, vorrei sollecitavi domani ad essere presenti numerosi in quanto sarà pubblicato l’ennesimo articolo del nostro Ale che come al solito non mancherà di riportare ulteriori prove alla tesi sposata ormai da tempo da NIA, ovvero siamo o no vicini o perchè no già dentro ad un solar maximum?

Per farvi venire un pò di acquolina in bocca, vi riporto testuale l’inizio dell’email contenente l’articolo che Ale mi ha inviato e rivolta solo al sottoscritto, frasi quindi riservate che faranno felici in molti qua dentro a proposito del fatto che sotto sotto Ale se la ride: ( e sperando che lo stesso Ale non se la prenda)  😉

Simon e’ inutile ribadirlo ma credo che il SC24 sia molto più avanti di quello che vogliono farci credere, mi aspetto davvero QC di davvero importante ma come spesso ho detto sul Forum occorre avere pazienza!

Stay tuned, Simon